Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Uriah Heep
Living the Dream
Demo

Panni Sporchi
III
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/09/18
OSSUARY ANEX
Holy Blasphemition

27/09/18
STELLAR DESCENT
The Future is Dark

28/09/18
BONEHUNTER
Children of the Atom

28/09/18
WOLFHEART
Constellation of the Black Light

28/09/18
ELEIM
Freak

28/09/18
EVILON
Leviathan

28/09/18
RUNNING WILD
Pieces Of Eight - The Singles, Live and Rare 1984 – 1994"

28/09/18
NAZARETH
Loud & Proud! The Box Set

28/09/18
LIVEKILL
Turned To Grey

28/09/18
RIVERSIDE
Wasteland

CONCERTI

28/09/18
HOUR OF PENANCE
ENJOY CLUB - VICENZA

28/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
ZONA BRONSON - BOLOGNA

28/09/18
THE SECRET + GUESTS
KRAKATOA FEST - TPO - BOLOGNA

28/09/18
EDU FALASCHI
DEFRAG - ROMA

28/09/18
SVLFVR + GUESTS
EXENZIA - PRATO

29/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
BLOOM - MEZZAGO (MI)

29/09/18
EDU FALASCHI + ACID TREE + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

29/09/18
TORCHIA
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

29/09/18
NWOIBM FEST
GARAGESOUND - BARI

29/09/18
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

FEAR FACTORY - Concretizzare la Paura
14/02/2010 (4800 letture)
Ne hanno passate tante, nell'ultimo anno, i Fear Factory: la battaglia legale sull'uso del monicker è stata un capitolo sicuramente molto difficile, ma anche il problema del P2P -di cui si è parlato molto meno- ha avuto una certa importanza per la band (pare infatti che il nuovo disco, Mechanize, sia scaricabile illegalmente da diversi mesi). Anche di questo abbiamo parlato con Dino Cazares, che in occasione del primo lavoro di questa nuova line-up si è concesso ai nostri microfoni, rivelandoci particolari assolutamente inediti su queste brutte vicende: a voi la lettura!

Khaine: Ciao Dino, prima di tutto benvenuto sul nostro sito internet, Metallized.it: per me è un piacere poterti parlare, perchè sono un estimatore della tua musica.
Dino Cazares: Oh, grazie molte.

Khaine: Molto bene, parliamo del vostro album di ritorno sulle scene, Mechanize: come avete composto le canzoni e chi ha fatto cosa?
Dino Cazares: Fondamentalmente con Burton abbiamo discusso molto a casa, e questa fase è durata circa sei mesi: abbiamo parlato molto di cosa volevamo fare e di cosa volevamo creare. Concettualmente e liricamente parlando abbiamo discusso molto di ciò di cui volevamo cantare ed un po' anche, sai, della direzione che volevamo far prendere alla musica. Abbiamo iniziato a scrivere i riff in uno studio, tutti insieme, e le cose hanno iniziato a prendere forma: lì abbiamo visto che la chimica nella band, e l'eccitazione di stare di nuovo insieme e di suonare con altri musicisti iniziava veramente a scorrere molto bene. La sensazione era veramente molto buona ed il suono stava venendo fuori molto intenso. Sai, io e Burton abbiamo parlato molto delle liriche: generalmente lui scrive tutte le liriche, mentre io mi occupo al massimo di un paio di liriche, oppure di qualche riga, ecco in questo caso invece forse quello che ho fatto è stato di dare a Burton delle idee, sai, si è trattato di una specie di brainstorming fra me e lui, e la stessa cosa è successa per la musica.

Khaine: Bene, quindi da quello che mi dici sembra che si sia trattato di un processo compositivo molto creativo e che, quindi, come Fear Factor abbiate trovato ancora un modo molto buono di scrivere musica.
Dino Cazares: Si, è stato veramente un gran bel periodo: stare nella stanza a lavorare con questi ragazzi è stato veramente emozionante. Tutta la tensione che c'era scorreva in modo molto naturale.

Khaine: Certo, poi avete uno come Gene Hoglan alla batteria, che è probabilmente uno dei migliori batteristi ad aver mai camminato sul Pianeta Terra, quindi...
Dino Cazares: Si, hehehe, lui è senza alcun dubbio un batterista leggendario: ha suonato con un sacco di band ed è certamente un vero professionista.

Khaine: Quanto ai vostri spettacoli live: cosa significa, per voi, tornare a suonare onstage come Fear Factory e, solitamente, qual'è la reazione dell'audience?
Dino Cazares: Bene, prima di tutto io non avrei mai pensato che sarei tornato a suonare con i Fear Factory: lavoravo ad altri progetti e quindi non ci pensavo, ma sono stato veramente fortunato a ricevere da Burton l'offerta di tornare nella band. Vedi, tecnicamente, sebbene fossi fuori dalla band, ero ancora parte del business dei Fear Factory, però quando sono tornato fisicamente a collaborare con Burton ed a suonare con la band, è stato fantastico! Tornare a suonare dal vivo, e fare tutti i pezzi vecchi, tutte i nostri classici e le canzoni che abbiamo scritto insieme è stato grandioso. E poi sono stati dei grandi live perchè, sai, da un lato avevo Burton e dietro di me Gene Hoglan! E' veramente una figata!

Khaine: Si, dev'essere veramente una figata! Comunque sia, mi ero dimenticato di dirti una cosa: se c'è qualcosa di cui non vuoi parlare per me non c'è problema, saltiamo la domanda e passiamo alla prossima, ok? Perchè, sai, ho letto che Christian Olde Wolbers recentemente è stato intervistato da Decibel Magazine (clicca qui per leggere la news), che credo sia un giornale inglese, ed ha detto testuali parole: "Se Dino e Burton sono di nuovo amici, perchè non possiamo sederci assieme e cercare di trovare un modo per fare un nuovo album dei Fear Factory?". Quindi mi stavo domandando cosa sia esattamente successo con i precedenti compagni di band, Raymond Herrera e Christian Olde Wolbers.
Dino Cazares: Per caso hai letto una dichiarazione fatta da Raymond?

Khaine: Si, l'ho copiaincollata perchè altrimenti non me la ricordavo esattamente a memoria (qui non ci siamo capiti: io parlavo di Christian e lui di Raymond, ndr)
Dino Cazares: Raymond ha detto: non voglio litigare per tornare nella band, voglio solo essere pagato. Raymond vuole tornare e Christian vuole tornare: la verità è che inizialmente, quando Burton mi ha chiesto di tornare, mi ha chiesto di suonare con lui, Raymond e Christian... (c'è un momento di pausa, ndr) vedi, c'è tutta un'altra storia dietro che la gente non conosce. Ci sono stati un sacco di problemi tra Raymond, Christian e Burton, perchè Raymond ha avuto una relazione sentimentale con la moglie di Christian, e lei inoltre gestiva la band. Ora, a Burton non andava bene questa situazione e voleva licenziarla, per assumere un manager che non fosse fisicamente, sessualmente coinvolto con Raymond e Christian. Hai capito questa parte? (Dino ha parlato molto lentamente in questi momenti, per assicurarsi di essere perfettamente capito, ndr)

Khaine: Naturalmente... ma siccome si tratta di una cosa molto personale, se preferisci evito di pubblicare questa parte.
Dino Cazares: No no no, puoi pubblicare tutto quello che vuoi.

Khaine: Beh sai, è giusto per rispettare gli spazi personali di ciascuno...
Dino Cazares: No, no, guarda, qui non c'è niente di personale, è solo business. Ciò che è successo è che tu non puoi affidare il managemant di una band ad una persona che ha rapporti sessuali con due membri della band stessa. Quindi Burton voleva licenziarla ed andare avanti, e voleva portare me dentro la band: bene, Raymond e Christian non volevano licenziarla. Devi capire che entrambi stavano avendo una relazione con lei. E' un po' difficile da capire, ma è ciò che è successo: Burton credeva che questa fosse la scelta giusta perchè vedeva una situazione tipo quella di Yoko Ono, lui voleva licenziarla, andare avanti e portarmi nella band, ma Raymond e Christian non volevano licenziarla, e non mi volevano nella band. Alright?

Khaine: Si, è tutto molto chiaro...
Dino Cazares: Quindi Burton ha detto: andrò avanti senza di voi, e farò tornare Dino nella band e ne creerò una nuova. Raymond ha detto: "Non mi interessa.". Ora, un anno dopo, Christian dice: "Voglio tornare!, e noi gli diciamo: "E' troppo tardi. Mi spiace, è troppo tardi", capisci che cosa voglio dire? Byron è stato nei Fear Factory tanto quanto Christian è stato nei Fear Factory, come bassista. Uno potrebbe dire: perchè non tornate insieme e non fate il più grande disco dei Fear Factory? Beh, per me abbiamo fatto un grande disco, hahahaha! Io volevo andare avanti, ed anche Burton voleva andare avanti. Ora, la cosa ha un po' più senso?

Khaine: Certamente, ha risposto perfettamente sia a questa domanda che ad altre che comunque ti avrei posto: sei stato molto chiaro e ti ringrazio per la trasparenza con cui hai parlato. Comunque, tornando a noi, credo che una cosa che tutti i fan dei Fear Factory vogliano sapere è che cosa c'è nel futuro della band, e quali siano i vostri obiettivi principali.
Dino Cazares: Uno dei miei obiettivi è di tenere bene a mente cosa i Fear Factory siano in realtà, come suonino e quale sia la loro vera immagine, il loro concept. Io e Burton suonavamo insieme in un'altra band molto prima dei Fear Factory, ed abbiamo iniziato i Fear Factory con Raymond Herrera e tutto il resto. L'idea iniziale era quella di combinare il metal con l'industrial, e questa è la strada su cui vogliamo continuare e credo che con quest'ultimo disco abbiamo fatto tornare questo suono, che poi è il suono originale dei Fear Factory, poichè negli ultimi due dischi non c'era. Quindi questa è la prima cosa, poi naturalmente abbiamo intenzione di suonare in giro per il mondo quanto più possibile: ci piacerebbe andare in posti in cui non siamo mai stati, come la Russia, l'Indonesia, la Malaysia; ci piacerebbe andare in questi Paesi: questo è il nostro obiettivo, di continuare a far andare avanti i Fear Factory, di mantenere il suono originale, e di suonare in giro per il mondo.

Khaine: Credo che per voi tornare a suonare come Fear Factory sia stato un po' rischioso, perchè forse la line-up era diversa da quella che la gente poteva desiderare: avete mai avuto paura che qualcosa, in tutto questo processo di ri-creare i Fear Factory, di fare il nuovo album, di fare gli spettacoli live, potesse andare storto?
Dino Cazares: Con l'ultimo disco pubblicato i Fear Factory si erano un po' lasciati andare, e la band ha perso un sacco di fan. Certo, per me tornare nei Fear Factory è stato un po' rischioso, ma hey! Così è come abbiamo cominciato, e così è come finiremo! Il mio obiettivo era quello di fare il miglior disco che potessi, ed ho colto l'opportunità che Burton mi ha dato di tornare nella band, oltretutto insieme a due ottimi musicisti, voglio dire: hai Gene Hoglan e Byron Stroud, quindi non puoi sbagliare, hehehe!

Khaine: Si infatti, quando ho saputo che Gene Hoglan avrebbe suonato nei Fear Factory mi sono detto: "Beh, sarà sicuramente una figata!", hehehe.
Dino Cazares: Si, sai, Raymond è un musicista veramente molto bravo, quindi se lo devi rimpiazzare devi farlo con qualcuno che non sia bravo quanto lui, ma di più, e credo che come minimo ci siamo riusciti.

Khaine: Sembra che Mechanize sia sui circuiti P2P da parecchio tempo...
Dino Cazares: Già, quasi due mesi (l'intervista è stata condotta nei primi giorni di febbraio, ndr).

Khaine: Si: ti spiacerebbe spiegare ai nostri lettori ed ai tuoi fan come ciò sia possibile?
Dino Cazares: Molto bene, ti dirò cos'è successo, si tratta di una vicenda veramente infelice, e non capisco per quale motivo la gente voglia questa cosa... ciò che voglio dire è che quando avevamo il CD pronto, l'abbiamo inviato ad alcuni recensori, così che potessero ascoltarlo e recensirlo, oltre che a preparare delle domande per i membri della band. Bene, ciò che non capisco è per quale motivo il nuovo disco dei Fear Factory sia stato rippato da un capo-redattore di un magazine.

Khaine: Di una rivista, sul serio???
Dino Cazares: Si. Non posso dirti il nome, perchè c'è una causa in corso; ciò che non capisco è per quale motivo alcune persone che lavorano nell'industria, e che vengono pagate per ascoltare musica, vogliano perdere il loro lavoro. Oggi ci sono meno persone che lavorano nell'industria della musica, meno che lavorano nei magazine, c'è meno lavoro anche sulla realizzazione di CD fisici: tutto sta cambiando, ed in più ci sono alcune persone che stanno pure perdendo il loro lavoro. Quindi non capisco perchè certa gente, nell'industria, voglia danneggiare il proprio lavoro.

Khaine: Beh, sai, so che ci sono persone che, come me, ricevono CD, promo e download digitali, e io penso che...
Dino Cazares: Scusami un attimo, vorrei aggiungere che io non dò la colpa al pubblico: se una cosa è gratis, è ovvio che te la prendi!

Khaine: Io in realtà dò anche la colpa al pubblico, perchè se vuoi una cosa allora devi pagare per averla. Se vai al ristorante devi pagare per mangiare, quindi se ti piace il suono dei Fear Factory, se ti piace Mechanize e vuoi ascoltarlo, allora lo devi comprare.
Dino Cazares: Si, è vero, ma se vai al ristorante e c'è cibo gratis, tu lo mangerai! Quindi se i CD sono gratis, te li prendi!

Khaine: Certo, ma devono essere i Fear Factory a decidere che i CD sono gratis!
Dino Cazares: Certo, e spero tanto che ci saranno molte persone che compreranno il disco, ma comunque non me la prendo col pubblico perchè se una cosa è gratis, semplicemente vai e te la prendi. Ma quelli che hanno il CD e lo danno via gratis, ecco, questi sono quelli "cattivi", sono quelli da condannare, che devono pagare un prezzo (per quello che hanno fatto, ndr). Quello che non capisco è che le persone che rilasciano i CD gratis su internet sono persone che lavorano per l'industria, non capisco proprio prchè questi vogliano perdere il loro lavoro...

Khaine: Certo, capisco la tua posizione. Cambiando discorso, quanto invece ai tuoi gusti musicali personali, potresti farmi i nomi di due artisti extra-metal che solitamente ascolti?
Dino Cazares: Uuuuhm, potrei ma sai, la maggior parte della roba che ascolto al di fuori del metal è rock, sai, AC/DC, U2 e cose di questo genere.

Khaine: Ogni tanto prendi ispirazione da questo tipo di musica, che è completamente diversa da quella che componi per i Fear Factory?
Dino Cazares: Si, certo! Sai, i Beatles sono una di quelle band di cui apprezzo il songwriting: le strutture dei loro brani sono semplici ma anche molto orecchiabili, e da queste ho imparato molto quando si è trattato di impostare le strutture dei miei brani, rendendoli sicuramente un po' più complicati ma non troppo, in modo che le persone possano apprezzare subito quello che suono. Molto di questo l'ho imparato da artisti che suonano come i Beatles.

Khaine: Molto bene, dai. Sei stato veramente molto chiaro in quest'intervista, che mi è piaciuta molto e di questo ti ringrazio. Ora, se lo desideri, potrai sfruttare lo spazio che ti rimane per lasciare un messaggio ai tuoi fan italiani.
Dino Cazares: (in italiano, ndr) Oh, vaffanculo!

Khaine: Oooooh, ecco! Questa è la cosa migliore che potevi fare, hahaha!
Dino Cazares: E' l'unica cosa che so dire in italiano! Hahaha!

Khaine: Hahaha, ovviamente sai anche cosa vuol dire, vero?
Dino Cazares: Hehe, certo, ma non intendevo dirlo in quel senso, era uno scherzo!

Khaine: Si, hehehe, naturalmente...
Dino Cazares: In realtà non vedo l'ora di venire in Italia a suonare, di vedere i fan, di suonare i nuovi brani ed, ovviamente, le canzoni classiche: suoneremo un sacco di brani da Demanufacture, e questo dovrebbe essere ok. Non vedo l'ora!

Khaine: Hehe, Ok! Molto bene, allora grazie ancora ed arrivederci!
Dino Cazares: Grazie per il tempo che mi hai dedicato!



Sugara 'Sug Zug'
Giovedì 23 Giugno 2011, 16.13.18
21
Che grande persona! La sua schiettezza mi ricorda Scotto, senza i vaffanculo... ehm, in effetti uno c'era! Bravo anche il nostro Khaine.
NoRemorse
Venerdì 26 Marzo 2010, 8.36.45
20
GRan bella intervista! Assurda la storia della moglio di christian...ma si può? Comunque grande Dino, grazie per averci regalato quel capolavoro di Mechanize!!! (che ho comprato...non la cassetta degli attrezzi grazie a dio...)
Matocc
Martedì 16 Febbraio 2010, 17.44.46
19
Sì mi hanno detto che come audio fa un po' schifo, ma non posso perdermeli... ho già dovuto rinunciare il 9 febbraio all' incontro dei Machine Head con i fans -oltre al concerto- e porto ancora il lutto. Per mia fortuna sono abbastanza comodo, in 1 oretta -se tutto va bene- sono a Milano...
Khaine
Lunedì 15 Febbraio 2010, 23.02.49
18
Beh insomma, tanto di guadagnato per te Io mi sa tanto che i Magazzini Generali li salto... pare che l'acustica sia pessima, ed oltretutto in questo periodo farei molta fatica a farmi 500 km tra andata e ritorno infrasettimanale ...
Matocc
Lunedì 15 Febbraio 2010, 20.37.45
17
Così è...
Khaine
Lunedì 15 Febbraio 2010, 20.24.00
16
Bestia Matocc... uomo fortunato sei!
Matocc
Lunedì 15 Febbraio 2010, 20.13.41
15
La mia ragazza ieri mi ha fatto un regalo davvero romantico: il biglietto x il concerto dei FF!!!!! ... che donna!
Muzak
Lunedì 15 Febbraio 2010, 18.53.25
14
e dopo questa tutto quello che pensavo di dino si ribalta...sei un figo!
Khaine
Lunedì 15 Febbraio 2010, 13.11.31
13
thx everybody!
AL
Lunedì 15 Febbraio 2010, 11.44.03
12
Dino è un mito!!! x fortuna è tornato nei FF! belle intervista khaine!
Raven
Lunedì 15 Febbraio 2010, 8.06.23
11
Già, ebbravo Khaine
Renaz
Domenica 14 Febbraio 2010, 19.55.27
10
Davvero una bella intervista, ebbravo Khaine
Matocc
Domenica 14 Febbraio 2010, 16.01.02
9
Che intervistona! Sembra di capire che alla base di ogni casino nei gruppi ci sia sempre di mezzo il pelo (Ozzy-Sabbath, Cavalera-Sepultura, Lombardo-Slayer, Lennon-Beatles...) comunque grande -e grosso!- Dino, si sente che è ritornato, finalmente un disco ispirato che ricorda i fasti di Demanufacture e Obsolete... e ha ragione nel dire che se devi rimpiazzare Herrera devi trovare qualcuno migliore di lui... Hoglan è sul podio dei migliori batteristi a livello mondiale! Devo andare assolutamente a vederli a Milano!
Giandomenico
Domenica 14 Febbraio 2010, 15.50.15
8
Ottimo Dino. Anche se l'esaltazione per Mechanize non sono ancora sicuro che sia giustificata, ci vorranno altri ascolti... Per quel che riguarda i discorsi sulla pirateria eccetera, è stato alquanto onesto dato che parlava in un'intervista...
Bone Pumpkin
Domenica 14 Febbraio 2010, 14.46.13
7
Boia di una vacca miseria ... che intervistona!!!! Dino è uno spasso ... va a raccontare delle robe scottanti senza guadagnarci niente??? Si vede che non è italiano e che non lucra sul gossip ... complimentoni alla moglie di Christian, una donna tutta peace & love!!! ahahahahah!!! bha!!! @Khaine:
Khaine
Domenica 14 Febbraio 2010, 14.01.43
6
@ kvmetternich: grazie!
Khaine
Domenica 14 Febbraio 2010, 14.00.41
5
Si si, un vero grande! Lui e il suo cane (quando parlava dei vecchi componenti ogni tanto lo sentivi abbaiare...)
kvmetternich
Domenica 14 Febbraio 2010, 14.00.04
4
Complimenti per l'intervista Khaine e complimenti a Cazares, una persona veramente intelligente! (leggendo le sue risposte in questa intervista).
hm is the law
Domenica 14 Febbraio 2010, 13.48.39
3
Grande Dino!!!!!!!! In tutti i sensi!!!!!!
Er Trucido
Domenica 14 Febbraio 2010, 13.48.15
2
L'ho sempre detto io, le donne e i manager rovinano i gruppi...se poi sono la stessa cosa è ancora peggio!
capehornier
Domenica 14 Febbraio 2010, 13.42.59
1
vaffanculo anche a te dino! 6 un grande! (non solo fisicamente)
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Dino Cazares in una foto tratta da DecibelMagazine.com
RECENSIONI
65
80
60
69
75
90
91
82
ARTICOLI
01/12/2015
Live Report
FEAR FACTORY + GUESTS
Magazzini Generali, Milano (MI) , 27/11/2015
05/12/2012
Live Report
FEAR FACTORY + DEVIN TOWNSEND PROJECT + DUNDERBEIST
Magazzini Generali, Milano, 25/11/2012
01/06/2012
Live Report
FEAR FACTORY
Orion Live Club - Roma 29/05/2012
14/02/2010
Intervista
FEAR FACTORY
Concretizzare la Paura
18/08/2004
Articolo
FEAR FACTORY
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]