Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death Angel
Humanicide
Demo

IX – The Hermit
Present Days, Future Days
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/06/19
LEFT HAND PATH
Left Hand Path

21/06/19
HOLLYWOOD VAMPIRES
Rise

21/06/19
DREAMSLAVE
Rest In Phantasy

21/06/19
KRYPTOS
Afterburner

21/06/19
MEMORIAM
Requiem for Mankind

21/06/19
THENIGHTTIMEPROJECT
Pale Season

21/06/19
MOONLIGHT HAZE
De Rerum Natura

21/06/19
ABYSSAL
A Beacon In The Husk

21/06/19
TERAMAZE
Are We Soldiers

21/06/19
MAERORMID
Stasi

CONCERTI

17/06/19
WINGS OF BEA METALFEST (day 3)
SANTHIA' - VERCELLI

18/06/19
UADA + PANZERFAUST
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

19/06/19
DEF LEPPARD + WHITESNAKE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/06/19
DROPKICK MURPHYS + THE INTERRUPTERS
SHERWOOD FESTIVAL - PADOVA

19/06/19
SHADE EMPIRE + KEEP OF KALESSIN + SKINNED
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

19/06/19
KEEP OF KALESSIN
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/06/19
UGLY KID JOE
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/06/19
DESTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

21/06/19
THE BURNING DOGMA + COCAINE KAMIKAZE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

22/06/19
MOONLIGHT HAZE + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

METALLICA - Lars Ulrich - La biografia
03/04/2010 (17119 letture)
Innovativo, amato, odiato, loquace, logorroico, esibizionista, imprenditore, furbo, testardo, cocciuto, egocentrico, sciocco, ingenuo: la sfilza di aggettivi per inquadrare in sintesi il profilo di Lars Ulrich non conosce confini. Continua il viaggio di Metallized nel contestato e spiatissimo mondo dei Metallica; e stavolta tocca al batterista (e cofondatore), figura di rilievo notevole nell'economia (anche in senso letterale, se non soprattutto) della band californiana. Ad ogni modo, una figura seminale: sebbene oggi in molti critichino la sua tecnica batteristica, il danese ha indubbiamente contribuito a porre dei paletti cardine del thrash metal, accelerando le ritmiche -un pò per scelta ed un pò per caso- e rendendo più irruente il tradizionale sound heavy metal; l'incontro con James Hetfield, seguito ad un annuncio su un giornale apposto dal chitarrista, fu la scintilla dalla quale eruttò il vulcano Metallica, una band che nei primi anni ottanta spazzò via, letteralmente, ogni concorrenza: prima con un disco veloce e tagliente come Kill'Em All, poi col più stratificato Ride The Lightning e quindi col cattedratico Master of Puppets, summa maxima della potenza, della tecnica, della velocità e della melodia originata dai quattro californiani. Lars Ulrich rientra a pieno merito nella grande epopea della band più discussa, amata, odiata e celebrata del pianeta; nel bene e nel male, se é vero come é vero che negli anni d'oro ha messo la firma su pezzi tellurici e dischi leggendari, mentre nel periodo di declino si é un pò lasciato andare, eprdendo il colpo ed esponendosi a figure evitabili sia dal punto di vista della tecnica che da quello dell'immagine. Della sua vita e delle curiosità che lo legano a doppio filo alle vicende dei Four Horsemen è stato detto e scritto tutto, soprattutto nel nostro ampio approfondimento (qui la nostra biografia della band); se per Hetfield ci eravamo addentrati in un'ampio approfondimento legato al succo del suo pensiero attraverso i testi, se per Trujillo avevamo sfornato una panoramica prettamente discorsiva e per il compianto Cliff Burton un ricordo-fiume altamente emotivo, per Ulrich affronteremo tematiche ed elementi importanti della sua vita prendendolo come vorrebbe lui, pragmatico e organizzatissimo, ovvero 'alla lettera': tutto Lars Ulrich dalla A alla Z. Buona lettura!

ANEDDOTI. James Hetfield ricorda che Lars era sempre nervosissimo sul palco, fin dalle primissime esibizioni della band, e ciò lo portava a stravolgere e accelerare tutte le ritmiche: a quanto pare, la velocità del thrash metal trae origini anche da questo fattore. Infatti nessuno dei suoi compagni avevano il coraggio di dirgli nulla e cercavano di stargli dietro suonando altrettanto veloce. Il 25 maggio 1982 Lars fece suonare la sua band nella sua scuola, la Back Bay School, ma i pochi studenti che decisero di dar loro un ascolto si dileguarono in pochissimo tempo! il batterista diventa presto il compagno di bagordi di Hetfield e con lui divide la camera d'appartamento quando i Nostri si trasferiscono a Frisco: fu proprio il batterista a corteggiare a lungo, telefonicamente, il geniale bassista Cliff Burton e -senza esiti- il cantante John Bush degli Armored Saint. Celebre resta il pub-tour che Lars e James si regalarono dopo il debutto in terra inglese, sbronzandosi senza ritegno. Il suo garage fu adibito a studio per le registrazioni di Garage Day Re-Revisited, mentre le voci che lo vogliono principale artefice del boicottamento sonoro delle parti di basso di Jason Newsted su ...And Justice For All gli conferiscono una vera e propria aurea di 'padrino' del mondo dei Four Horsemen. E pensare che la prima volta che Lars salì su un palco aveva appena 10 anni, e si trovava a Roma: in un jazzclub stava assistendo ad uno show di Dexter Gordon col padre Torben, uomo di cultura e interessi sterminati e amico del cinquantenne sassofonista tenore che già aveva fatto da padrino a Lars; il marmocchio salì all'improvviso sul palco e si mise a cantare al microfono! Lars è cresciuto in una famiglia hippy molto aperta, che gli consentiva di fare tutto ciò che volesse -concerti, viaggi, trasferte- a patto che fosse lui stesso a procurarsi i soldi e a gestire completamente la sua vita.

BATTERIA. Ulrich non ha mai posseduto una gran tecnica di base: quando ottenne la sua prima batteria, più che suonarla la massacrava percuotendola senza criterio nè logica ritmica; infatti quando si presentò la prima volta da James, questi lo bocciò con un pugno in testa ed un commento eloquente! La passione l'ha mosso a sensibili miglioramenti, portandolo ad aquisire una tecnica discreta basata tutta sull'istinto, affinata album dopo album con ore e ore di prove in studio, dettagli ascoltati e riascoltati, un perfezionismo al limite del maniacale ed una volontà ferrea nel fare sempre il miglior lavoro possibile. Talvolta, anche a costo di risultare poco professionale: già nel 1987, James aveva rilasciato una piccante dichiarazione secondo la quale Lars andava sempre fuori tono col rullante, impiegava un'ora per accordarlo e alla fine, a forza di pestare, lo sfondava. L'iperattività di Ulrich nel suo lavoro lo vedeva in studio dal pomeriggio al mattino successivo.Tuttavia dopo Load, stando alle parole di Jason Newsted, il drummer lasciò andare allo sfascio la propria tecnica, abbandonando l'esercizio e cullandosi sugli allori: il suono che il suo strumento ha in St. Anger è terrificante, ed ancora oggi è possibile notare in sede live diversi errori e sbagli di tempo, dovuti anche all'attitudine da clown che lo porta a curarsi più del feeling col pubblico che di fare una rullata come si deve!

COMPAGNA. Ulrich si è sposato la prima volta nel 1988, con Debbie Jones, lasciata nel 1990; la seconda moglie, Skylar Satenstein (1997) gli ha dato due figli, Myles e Layne, ma il nuovo divorzio è arrivato nel 2004.La vita privata del drummer appare pertanto abbastanza travagliata, e pensare che il secondo matrimonio e la nascita del primogenito sono avvenimenti avvenuti quasi in contemporanea per Lars e James, quindi a significare un percorso di vita che li ha sempre visti toccare ogni tappa simultaneamente.

DROGHE. I Metallica non sono un gruppo di quelli finiti troppo spesso nel dramma della tossicodipendenza, anzi diverse loro composizioni sono un chiaro manifesto contro la droga (Master Of Puppets); la tanto chiacchierata disintossicazione di Hetfield a fine millennio riguardava espressamente l'alcool e non la droga, come invece molti sostengono; tuttavia Lars e Kirk hanno avuto qualche esperienza, in quest'ottica, alla fine degli Eighties; esperienze che non divennero mai una consuetudine e che, nel 1997, il batterista bollò come semplice 'distrazione' dallo stress lavorativo, qualcosa che per nessuna ragione andava ad influire nelle vite quotidiane nei nostri: nessuno, a detta del danese, avrebbe saputo gestire la propria professionalità e la propria quotidianità meglio dei Metallica.

EROI. Lars è sempre stato un fan sfegatato della NWOBHM: fin dal periodo adolescenziale nella natia Danimarca, il ragazzo aveva avviato un'intricata rete di scambi di cassette registrate ed album d'importazione, commercio che ha poi trasferito negli States dando vita ad una vera e propria organizzazione con il culto dell'heavy inglese ed europeo, più in generale. Lo scambio di cassette era all'epoca il modo più diretto e veloce (in quanto l'unico!) per ampliare le proprie conoscenze underground, visto che difficilmente le band europee arrivavano nei negozi americani, tantomeno nei locali o sui palchi a suonare. Lars andava matto in particolare per i Diamond Head, i suoi idoli assoluti: nell'estate 1981 si recò direttamente nel Regno Unito per assistere ad uno show dei suoi beniamini, e alla fine riuscì ad introdursi nei camerini; con il suo irresistibile entusiasmo, convinse addirittura il chitarrista Brian Tatler ad ospitarlo a casa sua per un certo periodo!! Tra gli eroi del Nostro figurano anche l'ex chitarrista dei Kiss Ace Frehley, il leader dei Deep Purple Ritchie Blackmore e il tennista argentino Guillermo Villas. Il tennis è infatti lo sport che ha animato le giornate del Lars ragazzino, promettente campione sulla scia del padre, celebre professionista di calibro internazionale.

'FA CAGARE'. Così lo bocciò James Hetfield il giorno del primo incontro tra i due,quando il drummer gli si presentò in seguito ad un annuncio che il chitarrista aveva pubblicato sulla rivista 'The Recycler', cercando muiscisti coi quali mettere su un gruppo; tuttavia quando Lars si ripresentò con in pugno un posto su Metal Massacre, frutto di una sua amicizia con Brian Slagel, James non potè che accoglierlo a braccia aperte, per registrare in un garage la prima storica versione di Hit The Lights! Ulrich aveva una batteria oscena, che perdeva i piatti in continuazione, e bisognava fermarsi nel mezzo delle canzoni per raccoglierli: da allora i Nostri ne hanno fatta di strada...

GUSTI. Il ragazzo scatenato e semplice che era un tempo ha lasciato spazio, in Lars, in una conclamata aurea da rockstar che si riflette anche nei gusti a tavola del drummer danese. E' esigente e raffinato, il piccolo Ulrich, che difatti predilige cose complicate come il sushi o il cibo francese; adora anche lo yogurt, ama degustare vino bianco secco, Evian e the: direte voi, 'e che cavolo ce ne sbatte'? Assolutamente nulla, ma gli unici aneddoti associabili alla lettera G erano questi e a volte bisogna accontentarsi di ciò che passa il convento!

HOBBY. Un tempo, quando il suo matrimonio era ancora stabile, Lars amava passare molto tempo assieme alla moglie Skylar, conosciuta quando essa era ancora una studentessa universitaria; poi tutto è andato a rotoli ed il Nostro ha dovuto mantenere tra i suoi passatempi il cinrema, la moda e l'arte (possiede una collezione ben fornita di quadri); si tiene in allenamento facendo sport: ama correre e sciare, oltre che fare il demente sopra un palco davanti a migliaia di headbangers scatenati!

IPERATTIVO. Lars è sempre stato molto energico, logorroico, schizofrenico: ama parlare tantissimo nelle interviste e ha sempre amato interessarsi d ogni dettaglio riguardasse la SUA band; ama affrontare le cose punto per punto, anche se non ha mai aquisito una completa padronanza della lingua inglese! Lo hanno anche accusato di fare troppo la rockstar durante le interviste, concedendo alla stampa proprio le risposte piccanti e prolisse che il buon giornalista si attenderebbe, ma in realtà l'esplosivo danese è fin da ragazzino una persona amante della buona chiacchiera, fin troppo espressivo nel voler rendere pubblico e dettagliato ogni suo pensiero riguardo a quanto gli viene chiesto! Da sempre, Lars è il portavoce dei Metallica, vivace e loquace come pochi altri, nel bene e nel male.

JAMES. Lui e Lars hanno legato subito tantissimo, nonostante il brusco primo incontro: si sbronzavano assieme, alloggiavano perennemente nella stessa camera e passavano comunque tantissimo tempo fianco a fianco: il duo aveva il controllo completo della band, sia per quanto riguarda l'indirizzo musicale che per quello organizzativo. nonostante qualche attrito a fine millennio, tutt'oggi i due sono amiconi e spesso si trovano nel giardino dell'uno e dell'altro a prospettare il futuro della band, oltre che -per ammissione dello stesso Ulrich- a confrontarsi sulla crescita dei loro bambini, dalle prime cotte ai problemini più normali che una famiglia qualsiasi si trovi ad affrontare. Ed immaginarsi scene così tra due padri del thrash metal che un tempo si definivano Cavalieri dell'Apocalisse è abbastanza suggestivo!

KILL'EM ALL. Non è solo il primo album dei Metallica, ma è un titolo che riporta alla mente i tempi eroici della Bay Area, quando tutto ciò che oggi è leggenda aveva origine quasi per caso; risaputo è il fatto che il disco dovesse chiamarsi 'Metal Up Your Ass', ma fu ribattezzato col nome che conosciamo da Cliff Burton come segno di sprezzo per la censura dei discografici; c'è però un aneddoto orribile che riguarda Lars, un aneddoto secondo il quale nel momento in cui la band si mise a pensare come intitolare l'album il folle danese, privo di ogni qual forma di idea, suggerì di chiamarlo 'acillatem', ovvero Metallica letto al contrario!! Tuttavia proprio Metallica è un nome scippato dal batterista pazzoide al fanzinaro Ron Quintana, che l'aveva scelto per il suo giornalino: Lars gli suggerì 'Metal Mania', che suonava meglio, e tenne per se e la sua band Metallica.

LAVORI. Prima di metter in piedi la band, Ulrich ha anche svolto alcuni lavoretti per mettersi da parte qualche dollaro: aveva iniziato come porta giornali, quindi era passato a fare il benzinaio. Di certo a quel tempo non avrebbe mai immaginato che un giorno non avrebbe guidato macchine come Porsche, Chevy Blazer, Range Rover e Saab, allora vedeva scorazzare verso la dorata Hollywood, e che oggi sono i bolidi che tiene nel suo garage! Ma purtroppo gli ideali di quei ragazzini semplici e che si vestivano solo con qualche jeans sdrucito si sono nel tempo trasformati negli eccessi milionari di famosi divi del music business: se in Hetfield questo sembra non dare molto nell'occhio, in Ulrich spicca con meno remore.

METALLICA. Che dire di questa band che ha rappresentato per un decennio la vita intera di Lars Ulrich? Ogni idea sfruttata in studio, ogni singola nota ri-registrata centinaia di volte alla ricerca della perfezione, il sound epico, veloce, potente e denso di riverbero dei mitici anni ottanta: l'epopea magistrale dei titani del thrash metal, dal velocissimo debutto alle successive pietre miliari, stratificate ed evolute fino a livelli di grandezza spaziale; con l'avvento dei Nineties però cambiò tutto, non solo il songwriting che generò album più melodici e 'commerciali', tradendo i fans oltranzisti, ma anche a livello personale: nuovi interessi, come la famiglia, portarono i Metallica a non essere più la totalità dell'esistenza del drummer, che dunque non viveva più 24 ore su 24 per la sua truppa d'assalto. Erano finiti gli anni ruggenti.

NWOBHM. Come visto, il batterista danese era un fan sfegatato delll'heavy metal di questa nuova corrente inglese, e in questa sua passione coinvolse ampiamente James Hetfield, passandogli dischi e ascoltando assieme le registrazioni di band come Iron Maiden, Diamond Head, Def Leppard, Raven. Questo suono contaminò molto il background e la musica che i Metallica svilupperanno in commistione con l'hardcore punk e la velocità ubriaca di altri miti europei come i Motorhead.

ODIATO. Indubbiamente, Lars Ulrich è una delle personalità più odiate e malviste del mondo dell'heavy metal: 'colpa' del suo atteggiamento da copertina, della direzione sbandata che ha fatto intraprendere alla band negli anni '90, delle polemiche come il caso Napster, di una tecnica musicale che ultimamente è alquanto approssimativa: tutti elementi che la comunità del metal tende a non perdonare; sicuramente Lars è stato per molti insopportabile fin da subito, con quella sua fastidiosa tendenza alla chiacchiera incessante e martellante, la sua curiosità insistente e il suo atteggiamento strafottente, come quello di un ragazzino per bene che vorrebbe fare il bullo ma non ci riesce!

POLIRITMIA. Lo stile sonoro di Lars è stato a lungo criticato e giudicato scarno, istintivo; invece negli anni '80, pur non toccando i livelli di certi grandi drummer del thrash metal (senza fare nomi), il danese si è reso protagonista di un'evoluzione intensa ed interessante. Su Kill'Em All effettivamente la sua tecnica e scarna e impostata sulla pura velocità, ma già in Ride The Lightning il batterista cura di più la sua ritmica, approfondendo le parti dedicate ai cambi di tempo. Crescita decisamente accentuata nel masterpiece Master Of Puppets. Nonostante la perdita di Cliff Burton, ...And Justice For All viene ritenuto all'unanimità l'apice tecnico di tutti i membri della band, dunque anche per Lars: cresce l'utilizzo della doppia cassa, cresce la compattezza e la potenza del suono, si perfeziona l'efficacia del devastante groove tipico dei Four Horsemen. Dagli album successivi, il crollo: la riduzione di dimensione del drum kit è significativa delle partiture più semplificate che ora venivano adottate, con l'abbandono delle ritmiche thrash e della cara vecchia doppia cassa.

RIPOSO. Lars non lo conosce: non sa stare con le mani in mano, non lo ha mai fatto! Negli anni '80 viveva praticamente in studio, per rendere perfetti gli album della sua masnada; persino dopo i mastodontici ed interminabili tour degli anni '90, con i Metallica ripetutamente richiesti ai quattro angoli dell'universo, non si sapeva fermare, e guardava allarmato ai giorni di 'ferie', chiedendosi come li avrebbe passati e a chi avrebbe rotto le scatole! Nel 2004 Lars, a causa di qualche acciacco di troppo, venne sostituito temporaneamente da due miti della batteria come Dave Lombardo degli Slayer e Joey Jordison degli Slipknot: furono pochi giorni di ricovero, ma dolorosissimi per il Nostro, nella posizione decisamente scomoda di batterista criticato in lungo e in largo (nella tecnica come nella 'politica') che ora veniva rimpiazzato, seppur a tempo determinatissimo, dal miglior drummer sulla piazza, il killer Lombardo da sempre leggendaria macchina di distruzione degli ex colleghi di pogo Slayer!

SLAGEL. Oggi affermatissimo produttore discografico, ieri adolescente appassionato dell'hard'n'heavy e figura di spicco della scena californiana degli anni '80. Con la creazione di una sua fanzine e della Metal Blade Records, all'epoca ancora un hobby amatoriale, ha ampiamente contribuito alla diffusione e all'evoluzione dell'heavy metal in terra americana. Lars lo convinse, quando non aveva ancora una band, a concedergli un posticino per una canzone sul volume primo di Metal Massacre, una compilation che farà storia e che lancia proprio i Metallica con la loro primordiale Hit The Lights, registrata dal batterista e da hetfield in maniera del tutto casereccia, improvvisata, rattoppata e dal retrogusto leggendario: un aneddoto raccontato migliaia di volte ma che mantiene sempre intatto il suo fascino!

TORBEN. Il papà di Lars è stato un tennista danese di fama internazionale, oltre che un uomo dal grandissimo spessore culturale. Nella sua vita ha fatto di tutto: l'attore, il musicista, lo scrittore, il pittore; ha coltivato a lungo interessi cinematografici e spirituali (yoga, zen giapponese), spostandosi perennemente in viaggi avvincenti e ricchi di conoscenze, esperienze, contatti ramificati praticamente ovunque. C'erano sempre musicisti in casa Ulrich, e il piccolo figlioccio di cotanto padre ha ereditato in gran quantità la passione del genitore per un approccio apertissimo alla vita, una curiosità vivacissima ed una personalità sempre superattiva.

ULRICH. In realtà il vero cognome di Lars è Oilrig (americanizzato appunto in Ulrich), e il nome Large: il ragazzo è nato a Gentofte, in Danimarca, il 26 dicembre 1963. E' cresciuto in una famiglia colta e benestante, che gli ha permesso un'infanzia spensierata con la possibilità di coltivare le sue passioni (tennis, musica) sia dal punto di vista economico che da quello 'ideologico', essendo gli Ulrich dei genitori molto aperti e comprensivi. L'opposto degli Hetfield, insomma...

VENOM. Una delle primissime passioni dei giovani Metallica. I Venom, inglesi di Newcastle padrini del black metal satanico (con tanta ironia), capeggiati dal truculento Cronos, giunsero negli States nell'aprile 1983, e i Metallica, increduli, si trovarono di fronte alla prova del fuoco: aprire per i loro idoli pochi giorni dopo il debutto del nuovo chitarrista Kirk Hammett! Lo show fu spettacolare, e l'ex ascia degli Exodus perfetto; quello che successe dopo, però, ha dello spassoso, perchè le band festeggiarono la riuscita del set con una sbronza colossale, che portò Hetfield a ferirsi una mano con una bottiglia di vodka. Lars, invece, finì a dormire nello stesso letto di Cronos!! La mattina seguente, al risveglio, i due diedero di matto, ma il drummer ricorda che gli inglesi -che tutti si aspetterebbero essere dei grandi stronzi- furono molto amichevoli e disponibili, mentre l'anno prima gli altezzosi Saxon non degnarono i Nostri nemmeno di uno sguardo!

ZAMPINO. Lars ce lo mette sempre, nel bene e nel male. Fu lui a insistere per convincere James a credere nei Metallica, sempre lui a corteggiare e assoldare Cliff Burton, ancora lui ad accorgersi che la personalità di Mustaine catalizzava i riflettori sul chitarrista piuttosto che sulla band, avanzando dunque in Hetfield la convinzione di dover allontanare il rosso fiammante; Lars pianificava le registrazioni, parlava coi manager, volava avanti e indietro dagli States alla Danimarca per registrare le sue parti di batteria. Negli anni '90, quando i Metallica si imbarcarono sorprendentemente in un tour alternativo come il Lollapalooza, fu addirittura incaricato dall'organizzazione di scegliere qualche gruppo di spalla per il suddetto tour: e, ahinoi, chiamò gli Oasis! Ulrich ci ha messo lo zampino (e la faccia) soprattutto nel caso Napster, la più grossa polemica che lo abbia mai riguardato: combattendo il download gratuito delle canzoni dei Metallica sulla rete, il danese non solo difese giustamente il diritto sul frutto legittimo del proprio lavoro, ma soprattutto si attirò le antipatie e le accuse della stragrande maggioranza della gente. Aveva ragione, probabilmente, ma lo tradirono i toni isterici che utilizzò per difendere non tanto un patrimonio quanto un principio ideologico.



lisablack
Sabato 27 Aprile 2019, 23.10.15
241
Comunque qui si argomenta tutti..non solo tu eh! Mi pare che ho espresso la mia opinione senza pestare i piedi a qualcuno.
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 21.32.05
240
#239: interessante accusa considerato che ho detto ad un utente con un nickname diverso rispetto a chi ha scritto questo messaggio argomentato, che era OT. Com'era? Ahn sì: la prima gallina che canta... 🐔
Metal Shock
Sabato 27 Aprile 2019, 20.13.36
239
Interessante constatare come vi fossero due commenti a nome di Raven spariti: ho come l'impressione che ci sia qualche utente che usi Nick anche di altri utenti pur di confermare le due opinioni (io una mezza idea di chi sia l'ho..). Ah Electric sono OT ma certe cose vanno dette...
Blessed
Sabato 27 Aprile 2019, 19.48.40
238
Diciamo che Rasmussen e Rubin sarebbero il team perfetto: il primo è un tecnico del suono, non un produttore; il secondo non sa niente di tecnica ed è un produttore puro. Terry Date invece ha tutto. Direi che dei quattro citati il più completo è Bob Rock, sicuramente uno dei migliori produttori di sempre. Peccato che in qualche caso si senta troppo protagonista e tenda ad imporre le proprie scelte, mentre quando non crede nell’album non fa niente per salvarlo, anzi, diventa un ulteriore zavorra.
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 19.14.35
237
*riguarda COME SI SENTE un cd
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 19.13.27
236
Almeno io ci provo ad argomentare e do dei metri di paragone. Non chiudo ogni discorso in cui non riesco a spuntarla con: vabbè, ma a me piace di più così quindi chi se ne frega del resto. Questo non è dialogare. È voler aver ragione. Le produzioni di Rubin, Rock e Terry Date sono lì a provare la differenza di approccio e la diversa qualità rispetto a Rasmussen. Il che, ripeto, riguarda come consente un cd. Non ciò che ci è inciso.
lisablack
Sabato 27 Aprile 2019, 15.28.12
235
Electric, sei solo tu che sai argomentare? Troppi saputelli ci sono al mondo..io ho detto ciò che penso e basta
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 14.06.22
234
Negli anni 80 Rubin con gli Slayer ha fatto meglio. SOH ha una produzione perfetta, soprattutto nella registrazione della gran cassa della batteria. Rasmussen ha lavorato bene ma c'è chi ha fatto meglio. Galilee, il tuo intervento è OT. Torna coi Motley.
Galilee
Sabato 27 Aprile 2019, 13.30.58
233
Appunto, tra le migliori nel metal targato anni 80. Per me Rasmussen in quel periodo aveva pochi rivali.
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 13.21.02
232
Covenant è del 1993. Io parlo di cd prodotti dal 1984 al 1988. In quasi 10 anni le tecnologie cambiano. Basta sentire Dr Feelgood per farsi un'idea.
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 13.18.00
231
Basta ascoltare le rimasterizzazioni per capire la differenza. Non ci vuole mica molto. Rock ha prodotto cd qualitativamente ottimo. Sul COSA si ascoltava è un altro discorso. Io parlo del COME.
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 13.01.45
230
Certo Lisa, solo perché sono io a sostenere una posizione a priori lo dai contro. E che a te non interessi di una produzione, conferma quanto sai argomentare le tue posizioni. Che a te non importi non significa che non ci siano differenze. Rock è tra i migliori.
Galilee
Sabato 27 Aprile 2019, 11.22.52
229
Quoto Hagen, Covenant era una bomba.
Hagen
Sabato 27 Aprile 2019, 11.02.05
228
@Vitadathrasher: anche Load e Reload sono prodotti benissimo. Rasmussen e Bob Rock sono troppo diversi come stile, più grezzo il primo, più pulito il secondo. A me per esempio Rasmussen è piaciuto tantissimo su Covenant dei MA.
Galilee
Sabato 27 Aprile 2019, 10.53.36
227
Io preferisco altri album thrash targati anni 80, ma le produzioni di Rasmussen per me sono il top. Davvero eccezionali.
Vitadathrasher
Sabato 27 Aprile 2019, 10.41.26
226
Dal debutto al black furono prodotti ottimamente. Inoltre i primi lavori erano pensati per suonare su lp e nastri non su supporti digitali, dove si tende ad alzare ogni db. Su Lp alzare i db significa prendere spazio fisico al supporto, quindi più volume meno musica incisa. Il black album prodotto da dio bob rock.
lisablack
Sabato 27 Aprile 2019, 10.23.54
225
Per me RTL e MOP son perfetti produzione inclusa..Rasmussen 10 volte meglio di Bob Rock. A me della produzione importa poco lo sapete, spesso sento parlare di suoni finti, plasticosi..per me la produzione del black album e' anche fin troppo " patinata". No, non fa per me I
ElectricVomit
Sabato 27 Aprile 2019, 9.12.02
224
Non è che Rasmussen abbia lavorato così egregiamente su RTL e MOP. Solo con le rimasterizzazioni il livello si è di molto alzato. Da questo pdv Bob Rock ha reso davvero giustizia a Jason perché il basso nel Black Album è semplicemente ottimo e rende l'ascolto massiccio, come voleva Lars. Ok, su Justice non si sente, ma sul Black Album si sente eccome. Ed essendo il loro album più venduto direi che ha avuto giustizia.
Vitadathrasher
Sabato 27 Aprile 2019, 0.47.40
223
La produzione di questo lavoro è davvero ottima, ha dei suoni che nessun album dei metallica ha. Lasciate perdere le cacate che ascoltate sul tubo con quel basso equalizzato a merda. Andrebbe sentito il basso come lo intendeva il tecnico al tempo. Se Lars lo ha fatto abbassare, come dice il tecnico, mi sembra che tutto il team allora è composto da eunuchi compresi i componenti della band e quindi i produttori che cacciano i soldi.
Philosopher3185
Venerdì 26 Aprile 2019, 23.18.31
222
Ho sentito la versione con il basso di Ajfa e devo dire che guadagna in potenza,il problema è che ora-almeno nel mix-il basso si sente anche troppo!comunque a me la produzione piace e mi piace molto anche il sound della batteria secco e diretto,e anche il suono delle chitarre prive di frequenze medie,con acuti e bassi in primo piano.
lisablack
Venerdì 26 Aprile 2019, 20.49.36
221
Anche se Ulrico 😀ha tolto il basso...che cavolo di capolavoro Ajfa, stupendo..
Silvia
Venerdì 26 Aprile 2019, 20.32.10
220
GRC/Hagen la batteria di Justice non dipende solo dalla mancanza di bassi secondo me ma anche da una scelta stilistica perche' e' iperprocessata. A me cmq la cassa cosi' "fine"non piace
lisablack
Venerdì 26 Aprile 2019, 20.25.27
219
Jason era in gamba..gran bassista, mi piaceva tanto. Speriamo non abbia nulla di grave..
Steelminded
Venerdì 26 Aprile 2019, 20.24.20
218
Quello che hanno fatto i Metallica in 4 album li rende immortali e intoccabili divinità a livello di Blackmore, Maiden e Sabbath. Poi possono anche cagare 10 Lulu, va bene così. Evviva!
Steelminded
Venerdì 26 Aprile 2019, 20.22.45
217
Gals lo dici perché hai saputo qualcosa? Molto triste allora.
Galilee
Venerdì 26 Aprile 2019, 20.21.45
216
Jason non sta bene, è per questo che non si vede più.
tino
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.53.47
215
A me manca troppo uno come Jason nella scena metal odierna. Peccato non si sia accasato a dovere
Hagen
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.31.35
214
E poi, a parte per Justice, i dischi con Jason hanno avuto il basso sempre più alto di quelli con Cliff
Hagen
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.29.57
213
Ho provato a sentirlo, e se prima il basso era troppo poco, lì il basso è così alto nel mix da dare quasi fastidio
GRC
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.21.41
212
@Hagen, la batteria di cartone, come dici tu, dipende sostanzialmente dalla mancanza del basso. Ascoltati and Justice for Jason su youtube, poi mi fai sapere. Comunque nonostante l'assenza di basso, AJFA resta un capolavoro.
Hagen
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.09.20
211
Tutti a lamentarsi dell'assenza di basso su AJFA, e nessuno che abbia da ridire sulla batteria di cartone.
lisablack
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.09.13
210
Silvia..non parliamo di Lars che mi sta sul culo ahahahah meglio Hetfield, sai chi piaceva a me..Halford, pensa un po, ora torniamo a parlare di Lars. Se ha cancellato il basso da Ajfa, se la verita' e' questa..ha fatto una cosa oscena..non mi meraviglio.
GRC
Venerdì 26 Aprile 2019, 18.00.23
209
Detto quello che Lars fece su uno dei migliori dischi Metal della storia (AJFA), cancellando le linee di basso di Jason Newsted, vi invito ad ascoltarvi il re-recorded (stranger2015), di St. Anger, fatto da Daryl Gardner, Chris Dando e Dave Cox.
Silvia
Venerdì 26 Aprile 2019, 17.34.30
208
Hagen certo, ma io li ho citati solo come esempio di caratteri forti che hanno saputo "convivere". Sicuramente Harris/Dickinson sono persone speciali comunque e naturalmente non conosciamo i retroscena dei loro rapporti personali
Silvia
Venerdì 26 Aprile 2019, 17.30.40
207
Lisa a me piaceva Joe Elliott, hahaha! Hetfield è un bell"uomo, innegabile, ma a me quello che ha sempre colpito di lui è stato il carisma sul palco oltre che la voce, perfetta x quello che faceva secondo me. Sì hai rsgione OT scusate qui si dovrebbe parlare di Lars
Hagen
Venerdì 26 Aprile 2019, 17.28.02
206
@Silvia: non dimentichiamo però che quando Mustaine fu cacciato, i Metallica erano solo una band emergente che doveva ancora pubblicare il suo primo disco, mentre i Maiden erano già nell'Olimpo dell'heavy metal quando Dickinson lasciò la band.
lisablack
Venerdì 26 Aprile 2019, 17.17.26
205
Hetfield piaceva alle ragazze...può darsi, non ricordo che tra metallare lui era un sex symbol, per me da quel lato li non mi ha detto mai nulla, ma io son complicata😀..negli 80,s la maggior parte sbavavano per Bon Jovi, Joey Tempest tutti superfighi, poi Axl fece strage..e agli altri briciole ahahahah scusate o.t .
Silvia
Venerdì 26 Aprile 2019, 16.42.20
204
Hai ragione Philosopher, sono storie trite e ritrite pero' fa sempre piacere ricordarle, magari non come diatribe (noiose!) ma come paragoni. Si' Hetfield aveva una presa sui ragazzi e piaceva alle ragazze (nel genere ovviamente) in modo non indifferente. Sul modo di comporre non so, sono troppo diversi x me./// Sui caratteri forti ripeto (a parte i soldi e le dinamiche di marketing) credo che le persone intelligenti e forti si sappiano gestire mentre gli insicuri creano solo scintille e gelosie.
Philosopher3185
Venerdì 26 Aprile 2019, 16.36.59
203
@Silvia;non solo bisogna saperli gestire ma bisogna anche che non arrivino a scannarsi a vicenda! per quanto riguarda Harris e dickinson,non credo di bestemmiare se affermo che cè anche il discorso economico di mezzo..Dickinson doveva tornare per forza perchè Harris si rendeva conto che altrimenti la band andava a farsi benedire..ma questa è un altra storia.
Philosopher3185
Venerdì 26 Aprile 2019, 16.34.38
202
Sul carisma,il modo di cantare e di tenere il palco,non si puo' dire nulla su Hetfield;James Hetfield è uno dei migliori al mondo,ed è anche un grande compositore..Mustaine ha piu' tecnica ma è meno bravo a comporre.Ora basta,però..credo che sta diatriba Mustaine e Hetifield abbia rotto il c...o adesso! sono anni che va avanti,mo basta!XD
Analizzatore
Venerdì 26 Aprile 2019, 9.54.38
201
@tino, ElectricVomit: Per techno thrash si intende(va) solitamente la musica di Watchtower, Toxik, primi Death Angel: strutture articolate, fatte di tanti riff anche in tempi dispari, meno immediate del thrash prima maniera. Un po' come AJFA... Si tratterebbe comunq di un sotto-sottogenere e quindi parliamo di sfumature. Non stiamo a sottilizzare.
Silvia
Giovedì 25 Aprile 2019, 23.53.40
200
A me piaceva molto lo stile di Hammett (parlo fino a Justice poi non li ho seguiti) e soprattutto è stato uno dei primi riferimenti quando ho imparato a suonare. Mi piace la morbidezza essenziale del tocco e l'inserimento degli arpeggi./// Mustaine vs Hetfield preferisco Mustaine come strumentista e Hetfield come voce ma viene anche difficile paragonarli come chitarristi imo./// Philosopher3185 io credo che i galli nel pollaio se sono intelligenti si sanno gestire, Dickinson/Harris, Dronjak/Cans etc etc
lisablack
Giovedì 25 Aprile 2019, 23.41.09
199
Ma certo..Hetfield come chitarrista tanto di cappello..anche per me rispetto ad Hammett, mi piace di più..scusatemi ma io sono x Megadave eh😆 .
ObscureSolstice
Giovedì 25 Aprile 2019, 23.33.34
198
Secondo me è fantastico Hetfield come chitarrista, fantastico. Lo preferisco di piú ad Hammett che quest'ultimo ha avuto un involuzione abbastanza drastica. Si punta quindi sul songwriting. Quando fanno gli assoli si riconoscono rispetto agli armonici ghirigori di Kirk
Hagen
Giovedì 25 Aprile 2019, 22.59.27
197
@lisablack: Hetfield è un mostro anche come chitarrista ritmico, non dimentichiamocelo, il suo downpicking è leggendario (poi beh, l'età si fa sentire per tutti).
ElectricVomit
Giovedì 25 Aprile 2019, 22.31.29
196
L'importante è argomentare, azione che molti utenti si premurano di compiere.
ElectricVomit
Giovedì 25 Aprile 2019, 22.30.18
195
#179: Tino, dai, lascia stare i giochetti. È chiarissimo quello che ho scritto. Non fare il permaloso fingendo di fraintendere quello che ho scritto e sostenendo che ho scritto cose diverse da quelle che puoi leggere. In nessun punto ho scritto che i due cd che citi NON SONO technical. Risparmiati l'affermare il contrario per sviare il discorso. Stai sul focus e argomenta, se ti va. Altrimenti ciao e stammi bene. Ma non darmi la paternità di cose che non ho scritto. Anche perché è indicato sotto ciò che ho sostenuto. Sii preciso, se ti va. Altrimenti tante belle cose. Di dialogare in maniera argomentata mi pare tu ne abbia poca voglia. Peccato. Ti reputo intelligente.
lisablack
Giovedì 25 Aprile 2019, 22.28.21
194
Eccomi..dopo la beatificazione di re Lars..ora si passa a Hetfield vs Mustaine..mamma mia che scontro! E se a me piacessero entrambi è lo stesso? Dovrei dire piacevano..ormai son passati decenni. Come frontman e come teneva il palco..Hetfield era un fuoriclasse, come solista e compositore Mustaine un passo avanti, sempre. A me piaceva molto all'epoca..
ObscureSolstice
Giovedì 25 Aprile 2019, 21.23.49
193
Metalshock ma tu sai solo sparare cazzate o parlare dei gruppi di merda ..uhm, il fatto è che avercela a male o sparare a zero sempre su Ulrich e niente su Mustaine non è nei miei canoni.. io ragiono in controtendenza e non per partito preso del più chiaccherato perchè lo fanno gli altri. Rimane il fatto che chi non apprezza nemmeno il primo Lars come ideatore e batterista secondo me, in realtá, non gli sono mai piaciuti i Metallica e neanche il thrash metal, diciamola cosí. Se dopo ci vuole rabbia beh..non saranno mai capolavori neanche quelli di altri, c'è da appurare almeno se sono buoni lavori, sufficienti o da scartare
Philosopher3185
Giovedì 25 Aprile 2019, 21.00.32
192
@cowboy big 80;anche cio' che dici tu è vero,ma è indubbio che per fare quel genere di metal-il Thrash-serve molta ispirazione e anche rabbia,non a caso i capolavori li hanno composti quando erano belli pompati e incazzati con tutto e tutti..ma a parte questo,serve almeno ispirazione,e loro non ce l'hanno piu' da tanti anni..cè poco da fare..
cowboy big 80
Giovedì 25 Aprile 2019, 20.30.07
191
da sempre io ascolto rock metal, chi fa l'assioma 'sono incazzato, quindi suono rock metal bene, poi appena ho i soldi in tasca non faccio piu' dischi decenti, e' una cazzata' per me ci sono i professionisti e chi fa musica per hobby tutto li. Poi oggi per mezzo del digitale, sempre meno fanno soldi con la musica,
ObscureSolstice
Giovedì 25 Aprile 2019, 20.20.11
190
Hetfield VS Mustaine: Hetfield vince. È stato più determinante nel metal. Come scrittura, anche buon chitarrista, personalitá, tenuta palco e stra-imitato come voce, anche nel rock. Se pensi a chi dare piú merito dal primo momento che è entrato nei Metallica fino ad oggi..ha sicuramente piu valore lui, ha salvato anche i Metallica si puó dire. Ha avuto un ruolo centrale di frontman, tra i migliori frontman del genere
Metal Shock
Giovedì 25 Aprile 2019, 20.03.18
189
@Obscure: ma hai il chiodo fisso!! Te lo sposeresti pure Lars....
Philosopher3185
Giovedì 25 Aprile 2019, 19.28.18
188
Per quanto riguarda Mustaine,oramai si dovrebbe sapere..due galli in un pollaio non ce li puoi tenere a lungo..Tra Hetfield e Ulrich,hanno entrambi una fortissima personalita',Hammett e' il chitarrista perfetto per la band:non troppo tecnico,dal buon gusto melodico,tranquillo,che fa cio' che deve e non rompe i coglioni.Punto.
Rasta
Giovedì 25 Aprile 2019, 19.22.46
187
185: Puro Vangelo!!!
ObscureSolstice
Giovedì 25 Aprile 2019, 19.18.38
186
Mustaine doveva continuare a fare il corista di Lars e basta, come faceva flynn nei Vio-lence. Sa-sa-check-check 1-2. Al max suonare la chitarra e basta
Philosopher3185
Giovedì 25 Aprile 2019, 19.10.18
185
@ObscureSolstice;ce l'ha proprio a morte con il buon Mustaine! ahaha per quanto riguarda il prossimo disco dei metallica,se ti aspetti-tu come tutti gli altri-un grande album,credo rimarrete delusi..si',Hardwired ha i suoi buoni momenti ma la band ha perso la rabbia e l'ispirazione dal 1991 e sara' molto molto raro ritrovarla..è un difetto di molte band,vuoi per l'eta',per la rabbia che i soldi hanno soffocato,queste grandi band sono ancora notevoli in sede live ma da studio,apparte qualche ottimo brano non possiamo aspettarci altro..se poi mi sbaglio,tanto meglio ma normalmente è cosi'..meglio di tutti hanno fatto i Black Sabbath che hanno sfornato un buon epitaffio come 13 e basta.
ObscureSolstice
Giovedì 25 Aprile 2019, 18.55.32
184
Beh ci ha visto giusto, gli Arctic Monkeys sono forti. @lisablack: questo è il tuo sepolcro, ti devi venire a confessarti qui...devi espiare le tue colpe i tuoi sbagli.. E dopo il decente Hardwired del 2016 probabilmente faranno ancora meglio, lui rinascerá secondo le sacre scritture del thrash metal e anche i piú ottusi capiranno che c'è del buono dopo i famosi capolavori degli anni '80. Si è capito che ti sta sulle scatole Lars ma devi dare una ben chiara motivazione su cui si puó discutere, non basta solo dire :1- mi sta sulle palle o 2- deve dare i soldi a Mustaine.. perché il tuo chiodo fisso è quello, e puoi ben capire che "laprimadonna" Mustaine è in primis quello fissato coi soldi in modi quando era nelle band degli altri. Jason è l'unico che non ha mai chiesto niente. Un artista serio tanto di cappello. Dove ha iniziato Mustaine? Nei Metallica. Chi l'ha portato? Ok. Kirk Hammett è fondatore degli Exodus chi l'ha portato? Ok. Poi...che Mustaine è fissato coi soldi è palese, dove vuole solo approfittarsene dopo anni e anni in una band che non era la sua, sarebbe voluto arrivare coi Megadeth a quanto fatto nei Metallica...ma lui non ce l'ha fatta da solo...Di lui si è sempre detto che ha fatto i mari, i monti, il cielo e Master of Puppets. Poi oh, quando una band di fama cambia velocità è sempre un trauma. I blackster sono i più integralisti dei thrasher ma quando Fenriz ha cambiato genere molti sono stati delusi e altri sono stati contenti lo stesso perché mica sono cambiati come gli Ulver a fare l'opposto
cowboy big 80
Giovedì 25 Aprile 2019, 18.09.56
183
beh io le tasse da italico, non itagliano, le pago, se poi a qualcuno piace fare i conti in tasca ad altri e me non ha mai entusiasmato, sono contento per Lars, strameritati, se fosse. Se e' per questo negli USA non scherzi, ma il regime fiscale e'molto diverso, ma non voglio dilungarmi, qui si parla di metal e a molti non sta bene che Lars abbia guadagnato facendo onestamente il suo lavoro
tino
Giovedì 25 Aprile 2019, 17.16.19
182
Ovviamente al post intendevo a fine anni 80
tino
Giovedì 25 Aprile 2019, 17.15.30
181
Non esisterà l'agenzia delle entrate ma comunque qualcosa di simile visto che se non paghi le tasse ti castigano come e' giusto che sia . Comunque Lars ha un patrimonio personale che si aggira sui 300 milioni di dollari
cowboy big 80
Giovedì 25 Aprile 2019, 17.03.20
180
evidentemente qualcuno qui lavora per l agenzia dell'entrate degli States, che neanche esiste, a me l'ultimo album non e' piaciuto, ma non fanno comunque rap, quindi, sono dei professionisti che hanno fatto del rock metal la loro professione, che piaccia o no
tino
Giovedì 25 Aprile 2019, 16.06.38
179
electric se mi citi quegli album, spreading, reign, darkness, bonded, mi sembra che diamo un significato molto diverso al termine techno thrash e quindi per me la discussione si può interrompere quì perchè quelli non sono album techno thrash. Poi technical è un termine che a fine anni 90 non si è mai sentio, o almeno io non l'ho mai sentito, personalmente non so neanche cosa sia ma negare il fatto che siano stati master e peace sells i volani del genere (techno thrash non technical tricche ballacche) è antistorico.
ElectricVomit
Giovedì 25 Aprile 2019, 14.33.33
178
@Tino: "Ovvio che se ti chiami lars ulrich e suoni su quel disco puoi essere considerato tra coloro che hanno contribuito a creare un genere definito poi come techno thrash": forse poteva andare bene nel momento stesso in cui sono usciti i cd che citi (sempre che siano solo quei due i più determinanti, e a me pare proprio di no come ti ho scritto), ma dopo più di 30 anni mi pare evidente il contrario, e cioè che il buon Lars di technical (e non "techno") abbia assai poco. Assai poco non significa che non ci sia nulla.
duke
Giovedì 25 Aprile 2019, 12.56.26
177
....personaggio importante per la storia del thrash metal....come i metallica.......negli anni anni 80.....poi dopo meglio non parlarne......hanno rovinato tutto.....meglio altre bands...piu' coerenti e meno attaccate ai soldi.....
tino
Giovedì 25 Aprile 2019, 12.52.43
176
secondo me hai fatto confusione, io non parlavo di tecnica batteristica e nemmeno di thrash in senso stretto del termine ma di quello che verso il 1988 circa verrà definito come techno thrash, cioè un thrash metal con tanti cambi di tempo nella stessa canzone, almeno io qusto è ciò che ricordo di quei tempi da ragazzo. Il techno thrash è sostanzialmente nato, o meglio ha subito un aumento di popolarità, dopo l'uscita di due album in partciolare, master e peace sells. Ovvio che se ti chiami lars ulrich e suoni su quel disco puoi essere considerato tra coloro che hanno contribuito a creare un genere definito poi come techno thrash
ElectricVomit
Giovedì 25 Aprile 2019, 12.29.05
175
L'inizio del genere si attesta minimo minimo 3 anni prima di MOP, con Kill'em All, se proprio vogliamo dare una data convenzionale. E MOP è uno dei principali album del genere, ma non IL principale. Parimetro vanno Reign In Blood (1986), Bonded by Blood (1985), Darkness Descends (1986), Spreading the Disease (1985), Peace Sells... But Who's Buying? (1986). Nota che ho volutamente citato album usciti lo stesso anno di MOP o poco prima. Per non parlare dei primi due dei Metallica stessi. E comunque, cosa c'è di technical nella batteria dei Metallica? Io parlerei di ottimo thrash ma l'aggettivo "technical" lo utilizzerei per parlare di un lavoro di Hoglan, non di Lars. Persino i fill di Justice hanno poco di technical e molti dei cambi tempi nelle canzoni più tirate sono eseguiti semplicemente sui piatti o con una rullata (es Dyer's Eve). Belli, non dico di no, ma non certo technical.
tino
Giovedì 25 Aprile 2019, 11.47.18
174
Semplicemente perché è stato il batterista su master che e' stato il principale album per l'inizio del genere. Metallica uguale Lars per me
ElectricVomit
Giovedì 25 Aprile 2019, 10.59.18
173
#88: caro Tino, mi potresti gentilmente spiegare in cosa consisterebbe il "techno thrash" che Lars avrebbe contribuito a creare (anche se credo sarebbe più corretto parlare di "technical thrash", se proprio usiamo questa espressione)? Nel senso, dove si troverebbe il suo contributo? Non agitarti: non è un flame. Mi interessa sul serio, soprattutto perché di "technical" mi pare siamo (quasi) tutti concordi nel non trovarne granché in Lars. Grazie.
ElectricVomit
Giovedì 25 Aprile 2019, 10.55.43
172
I gusti non sono argomentabili. I fatti di sostanza, sì. Restare IT permette di analizzare i fatti di sostanza.
tino
Giovedì 25 Aprile 2019, 10.28.58
171
Adesso dice lo stesso dei bokassa
lisablack
Giovedì 25 Aprile 2019, 7.56.05
170
Ah sì? Quello che dice lui e' " vangelo"😀
ObscureSolstice
Giovedì 25 Aprile 2019, 1.55.44
169
Lars Ulrich tempo fa ha detto che gli Arctic Monkeys è una delle band migliori che siano uscite negli ultimi anni. Non è poi così uno sprovveduto, come non lo era ai tempi.
Replica
Mercoledì 24 Aprile 2019, 23.12.02
168
Ridicoli,ma non vi offendete che non ce n'è motivo.Davvero,e buonanotte.
thrasher
Mercoledì 24 Aprile 2019, 21.26.50
167
Un saluto metal shock buona ssrata
tino
Mercoledì 24 Aprile 2019, 21.15.02
166
Replica mi sembra la replica di qualcuno che mi sembra di conoscere...
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 21.13.36
165
Grazie Thrasher. Un saluto!
thrasher
Mercoledì 24 Aprile 2019, 21.01.30
164
Replica lascia perdere prima o poi si stanca... Si diverte con poco
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 20.42.30
163
@Replica: ma io ti ho offeso? Suvvia dai non mi dire che troll sia un'offesa, né ho un sacco a casa di troll norvegesi mi stanno pure simpatici. Non continuiamo a litigare se no giustamente interviene Raven; ognuno resta della sua idea. Un saluto.
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 20.29.44
162
@Electric: ti dedico Hero dei Masterplan 😉
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 20.21.54
161
@Replica: o chiunque tu sia, è proprio in risposta al tuo commento, io la prendo sul ridere, chi pensa di possedere la verità è uno sciocco (anche se tante cose sono palesi). Un saluto.
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 20.21.34
160
#157: quoto. Intervento argomentato e con esempi precisi.
Replica
Mercoledì 24 Aprile 2019, 20.10.29
159
@metal shock #157 sbagliato,facevi meglio a stare zitto,nessun troll,ma forse per te è meglio vederla così.divertiti.
Philosopher3185
Mercoledì 24 Aprile 2019, 20.01.03
158
Puo' stare antipatico o simpatico,ma non si puo' negare che ha sempre avuto tanta forza di volonta' e determinazione..seguire le band famose in tournee e cercare di avvicinarle,parlare con i musicisti..non è da tutti..e ai tempi d'oro suonava bene..non sono un batterista ma credo che avesse un tocco particolare e suonava delle partiture che mi piacevano moltissimo-come su and justice for all-,ora lasciamo stare..
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 19.52.27
157
@Lisa: lascia perdere Thrasher, ehm volevo dire Electric, ehm volevo dire il troll di turno😁
lisablack
Mercoledì 24 Aprile 2019, 19.50.11
156
Ma chissenefrega della verita' assoluta..neanche la voglio sapere! Se uno si comporta da stronzo, io lo dico.. .
Replica Van Pelt
Mercoledì 24 Aprile 2019, 19.38.10
155
Avete tutti la verità in bocca,chi più chi meno non fa differenza,ma state gareggiando per qualcosa??mi sfugge il senso che vi anima,il fuoco che vi brucia dentro,perchè con la musica c'entra ben poco,ma è della musica che qui si dovrebbe parlare e tutti i vostri pareri seppur sostenuti da inappellabili verità enciclopediche valgono comunque per quel che sono,pareri soggettivi,mai sentita la parola soggettivo??ed è questo il bello.Mi spiace dirlo,ma nessuno di voi ha in dono la verità assoluta.nemmeno io ci mancherebbe,allora?direte voi.Allora nulla,buon proseguimento,purtroppo.
lisablack
Mercoledì 24 Aprile 2019, 19.18.00
154
E' uno stronzo..ecco quello che penso. Se Lombardo lo considera da 8, per me ha ragione..lui si che se ne intende, lui e' da 10 anzi da 11 😀
GRC
Mercoledì 24 Aprile 2019, 19.12.43
153
Non ricordo se fu Dave Lombardo (o comunque un batterista di quel calibro) a giudicare il Lars fino al '91 un batterista da 8. Quello che non perdonerò mai a Lars è la totale eliminazione delle linee di basso su And Justice For All, riascoltarlo (e invito tutti coloro che non l'avessero ascoltato a cercarlo sul tubo) con il basso di Jason Newsted lo rende ancora più bello, probabilmente ai livelli dei primi tre album.
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 18.39.03
152
🤣 mi fai morire ahahah
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 18.37.21
151
#150: inattendìbile agg. [comp. di in-2 e attendibile]. – Non attendibile, che non è ritenuto degno di considerazione, d’essere creduto (Treccani).
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 18.25.24
150
Puoi continuare la commedia quanto vuoi: te l'ho già detto l'altro giorno, leggere i tuoi commenti ogni giorno ti rallegra la giornata!! Continua pure!!
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 18.09.50
149
#148: argomentare: 1. [dimostrare con argomenti: a. una tesi] ≈ ‖ articolare, esporre, formulare, illustrare, ragionare, spiegare, sviluppare, svolgere. (Treccani).
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 17.59.22
148
Evvai Electric!! Tanto c'è chi ti sta' dietro🤣
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 17.42.19
147
#146: La prima gallina che canta ha fatto l'uovo.
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 17.29.47
146
Alé altra identità 🤣
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 17.22.14
145
#144: Divinizzare: 1. Ascrivere al numero degli dèi, considerare e adorare come dio (Treccani). Direi di no. Piuttosto: legittimare: 1. Rendere o riconoscere legittimo (Treccani). Essendo un verbo transitivo, chiediamoci: legittimare COSA? Per me, l'unicità e la bravura di un musicista capace di andare oltre le mere questioni tecniche (che non gli competevano più di tanto) divenendo comunque una figura di riferimento (da solo o col suo gruppo, scegli tu) nel panorama metal tutto. Aggiungo: al di là delle questioni artistiche, che per il sottoscritto, salvo qualche eccezione, nei Metallica sono sempre presenti in misura importante (nel bene e/o nel male), condurre con successo un'impresa è un surplus che ai miei occhi fa acquisire ancora più punti. Spesso molti utenti ragionano esclusivamente da fans, cioè ragionano di pancia in base ai loro gusti. Dimenticano, o sottovalutano, un aspetto ben più concreto del fare musica, che è legato al business che ci ruota attorno. Districarsi in questo mondo, e per di più con successo, merita enorme rispetto. Chi sputa sulle persone che lavorano nel settore da più di 35 anni, ai miei occhi meritano poca stima. Un conto è riconoscere dei limiti qualitativi, un altro non considerare un fenomeno nel suo complesso. PS: esattamente quali sono le caratteristiche del "metallaro medio"?
Il Suonatore di Pentole
Mercoledì 24 Aprile 2019, 16.57.09
144
Date sold-out, milioni di dischi venduti, grosso conto in banca, ottime doti manageriali, fiuto per gli affari, ecc. Sono questi i fattori e le ragioni che spingono il metallaro medio a divinizzare la figura di Ulrich??
thrasher
Mercoledì 24 Aprile 2019, 16.36.31
143
Qui mi sembra che tutti sappiano tutto e ci sia l arroganza di aver sempre ragione... Mah...
Galilee
Mercoledì 24 Aprile 2019, 15.34.20
142
Bravo Metal shock. Meglio uno che niente...
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 13.32.18
141
Notoriamente rifarsi ad un sito che indica le fonti da cui prende le notizie, e che mette pure i link delle suddette fonti di modo che tutti possano verificare, è un approccio qualunquista. Altrettanto notoriamente rifarsi a libri scritti dai diretti interessati, o su commissione degli stessi, è un approccio argomentato e neutro. Parola del quinto membro dei Metallica (sosia) nonché ex-quinto membro dei Motley Crue. Personaggio famoso per la proprio sobrietà e attendibilità.
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 13.14.25
140
@Galilee: è l'unico che ho letto per il genere musicale. Di solito, anzi sempre, leggo romanzi thriller et simili😁
Galilee
Mercoledì 24 Aprile 2019, 13.08.24
139
Cazzo leggi i libri metal shock. Non serve un cazzo. Ci sono fonti più attendibili, tipo Wikipedia...
Metal Shock
Mercoledì 24 Aprile 2019, 12.56.03
138
Comunque se leggete Enter sandman, il libro, c'è scritto ben chiaro che James e Cliff volevano fare fuori Lars, poi purtroppo la morte di Burton fece cambiare idea a James.
Silvia
Mercoledì 24 Aprile 2019, 12.50.31
137
Nessun problema Area, e' da un centinaio di messaggi che si enfatizza che Lars pur non essendo un grande strumentista ha dato un grande contributo ai Metallica. Eppure sto loop non si ferma . @Hagen, quando un batterista crea uno stile proprio non e' solo esecuzione. L'esecutore senza personalita' facilmente rimpiazzabile invece limita il suo ruolo. La tecnica non conta, e' stato detto tante volte e infatti in un buon batterista ci sono altre doti, personalita' e precisione esempio.
Area
Mercoledì 24 Aprile 2019, 12.43.31
136
Ma cosa me ne frega della tecnica, sui dischi dei Metallica Lars funzionava bene.... quindi dov'é il problema?
Tbone
Mercoledì 24 Aprile 2019, 11.49.08
135
Anche lui sa benissimo di non essere un virtuoso, non fa clinic, non da lezione, non ha scritto metodi. Ma negli anni novanta era sempre votato come migliore batterista metal...... Ha delle cose nel suo modo di suonare che sono fantastiche, e si mette sempre al servizio del brano. Ora però è solo l'ombra di se stesso.
Hagen
Mercoledì 24 Aprile 2019, 11.05.06
134
#132: condivido in pieno. Paragonare Lars ai vari Lombardo o Menza non ha il minimo senso, perché questi sono sì ottimi batteristi, ma l'apporto che hanno dato sta quasi esclusivamente nell'esecuzione, mentre il contributo di Lars va al di là di essa: si potrebbe persino dire che, tra i diversi ruoli che ha avuto, quello del batterista sia addirittura quello meno importante.
thrasher
Mercoledì 24 Aprile 2019, 10.56.51
133
Secondo me se continuava a giocare a tennis sarebbe stato meglio
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 10.49.54
132
#130: “Ho un grande rispetto per Lars, anche se lo criticano molto nella community dei batteristi. Secondo me il suo valore non é necessariamente nel suonare la batteria, ma é anche nella rivoluzione musicale che lui ha contribuito ad avviare. É stato una grande risorsa per i METALLICA, non solo come compositore ma anche come businessman e per via delle sue abilitá nel mercato, per le sue capacitá di arrangiare la musica e il modo in cui suona sul palco. É molto vivace sul palco e, per quanto mi riguarda, preferisco vedere suonare uno come Lars Ulrich che uno di quei batteristi tecnici che sanno fare un quadruplo paradiddle a 240bpm. Mi piace di piú andare a un concerto e vedere un batterista che mi fa sorridere. Non giudico i batteristi sulla base delle loro abilitá tecniche, li valuto per tutto il loro bagaglio e per quello che hanno apportato al mondo della musica di cui fanno parte. Quello che Lars ha apportato alla musica dei METALLICA é inestimabile” (Mike Portnoy, fonte: metalitalia.com, 25/10/2015). IPSE DIXIT.
Analizzatore
Mercoledì 24 Aprile 2019, 10.13.00
131
129: Voci non confermate lo danno in Tibet a dirigere un centro benessere chiamato "Mungere lo Yak" dove praticano il famoso massaggio nepallese.
Hagen
Mercoledì 24 Aprile 2019, 10.02.13
130
Sarebbe anche l'ora che certe persone capiscano la differenza tra esecuzione e composizione.
ElectricVomit
Mercoledì 24 Aprile 2019, 8.36.43
129
Quoto: I veri Metallica sono solo quelli dei primi 3 cd. Pochi lo sanno ma dopo MOP si sono veramente sciolti e sono stati sostituiti da dei sosia. Chi si è occupato dell'operazione era alla base anche del rimpiazzo di Paul McCartney. Meglio affidarsi a degli esperti. La band che ha suonato per i restandi 31 anni da MOP, riempiendo gli stadi, sopravvivendo al declino del thrash, vendendo milioni e milioni di dischi, e che ancora fa sold out in giro nel mondo, era (è) composta da sosia. Difatti se si guarda bene il nome si può notare che il moniker, da Justice, in realtà ha una sola L. Se ne leggono due per un'illusione ottica, creata ad hoc dai fautori della sostituzione dei membri della band. Si vocifera che il vero Lars si sia ritirato a vite eremitica in Svezia (in Danimarca poteva essere riconosciuto) e che il vero James abbia aperto un B&B in Texas dal nome emblematico "Be Yourself". Del vero Kirk non si sa nulla.
lisablack
Mercoledì 24 Aprile 2019, 7.10.37
128
Anche Menza ha fatto un capolavoro universale..e sai qual'e..Ulrico ha contribuito a fare i capolavori, non e' tutta roba sua..anche gli altri c' erano. Vogliamo parlare di Cliff? Quanto è, stato importante , altro che Ulrico, e quanto e' stata determinante per i Metallica, la sua perdita..il talento che aveva e la personalita..come vedi Ulrico e' solo una ruota del carro
ObscureSolstice
Mercoledì 24 Aprile 2019, 4.19.02
127
Lungi da me a parlare male di Fenriz è uno dei miei miti e fa parte della mia band preferita, una raritá e l'unico gruppo in quel campo ad aver fatto parte alla storia in 3 generi diversi: death, black, metal-punk (o black'n'roll come si vuole)...persino i Bathory lo sono ma in 2 generi (black, viking). Ultimamente si sta prendendo la piega dei video da canale youtuber...come altri leader del genere, ma adesso è semplicemente per quello che si parla molto di lui, altrimenti non se ne parlerebbe...per i curiosi. Mi hanno sempre fatto impazzire le batterie piccole con pochi tom tom dove ci si mette irruenza e possessivitá sulla batteria, anche se non disdegno quelle piú grandi da stili differenti, ma quelle piccole...sono il massimo, è lí che si vede l'espressione personale. E' per quello che ho detto che è uno dei batteristi peggiori perchè ce ne sono di altri che sono di un altro pianeta, ma diversi, come tu certamente hai voluto puntare in alto come tecnica e potenza tra i mostri tirando fuori inizialmente la belva di Lombardo o Hoglan al post #61 (#lisablackstacce. Arimettete gli occhiali). Ahaha stacce tu er pazzo ahah un'altra espressione di Nelson dei simpson mi sembra di ricordare la puntata con la sua suddetta risata ah-ah, sei di roma eh, mi sono visto tutti i film di Alberto Sordi ce li ho tutti in vhs che ti credi. Parlando di storia al tuo #61 non c'è miglior storia di questa...e ancora che si canta. Quale altra si canta in questo modo? altro che Menza e Benante. Da Kill 'Em All un decennio intero e fare solo grandi capolavori universali possono solo rosicare, e poi coraggioso Lars anche se si è rovinato a non saper suonare come prima e si sa come si è conciato, dopodichè a tentare di tornare a fare quello che facevano prima col logo vecchio e si è reinventato rilanciandosi...se pensava solo ai soldi che cazzo gliene fregava di tornare che soltanto a nominare Metallica produce soldi, lui voleva fare musica; ma quando si nomina Ulrich non bisogna pensare che è solo un batterista al contrario di altri e molto migliori di lui (Lombardo, Hoglan)
Thrasher
Martedì 23 Aprile 2019, 10.25.17
126
Commento 62 che ne pensate?
Il pazzo
Martedì 23 Aprile 2019, 8.00.16
125
A bello mio io parlo di chi mi pare e dato che è legittimo fare paragoni esempi eccetera io ti caccio fuori fenriz ottimo batterista molto sottovalutato e che come lars ha deciso di scarnificare il suo stile ma per motivi decisamente diversi rispetto a lars. E ripeto ma che sei dio? Sei moderatore? No quindi stacce e non scassare hahsha oltretutto stando a quello che dice lisa hai cacciato tu per primo fenriz quindi.....hahahaha
lisablack
Martedì 23 Aprile 2019, 7.14.09
124
Ma che dici..sei tu per primo che hai parlato di Fenriz ( post 64).😃
ObscureSolstice
Martedì 23 Aprile 2019, 0.38.28
123
Sgomma yoyo, non ha senso parlare di Fenriz o chiccessia in un articolo di Lars Ulrich. Che fanno tutt'altro genere, per cui.. So che è diffile per alcuni soggetti rimanere in tema quando un qualcosa non interessa
ObscureSolstice
Martedì 23 Aprile 2019, 0.30.36
122
Qua di parla di Lars Ulrich. Se volete parlare di altro andate a parlarne negli appositi spazi
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.59.10
121
Il #120 era di risposta a jaw! @il pazzo a me piacciono proprio i pezzi e soprattutto le atmosfere che a mio avviso si ritrovano anni dopo nel blackened thrash norvegese! Hai ragione cmq fermiamoci qua che andiamo OT e x di piu’ si finisce in un altro loop 😅. Scusate!
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.54.36
120
Beh non esattamente a mio parere, nel thrash ci sono tanti batteristi che vanno oltre l’urgenza ritmica e hanno infatti creato il loro stile. Anche Lars comunque (come ho detto prima) si incastonava bene al servizio dei pezzi
il pazzo
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.51.57
119
e si @Silvia....soulside è stato il punto più tecnico dei darkthrone il loro fiore all'occhiello per quanto riguarda la tecnica pura, fenriz super tecnico e irriconoscibile in quel disco come tutti gli altri nocturno culto compreso, che gruppo della madonna….ma basta parlare di Death sennò poi i sapients si arrabbiano hahahah
jaw
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.39.34
118
quanta acredine dei confronti di Lars, certo non e' Terry Bozzio o altri, ma nel tharsh conta l'urgenza ritmica, come si scriveva negli '80, per il resto se e' un miliardardio, sempre che qua uno sia a conoscienza della sue ricchezze, well done, sarei contento per lui. Per il resto vergognarsi di attaccare i Metallica, ii quattro primi platter sono l abcd del genere. l'unico disco per me non loro e' St Anger, perche' si sono piegati al NU, quando in realta' il black album ha spianato al strada a tante di quella band "grunge' che e' difficile sino elencarle. Beh ma Bob Rock, come produttore, una garanzia
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.34.35
117
Bellissimo Soulside Journey comunque 🙂
il pazzo
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.31.33
116
obscure attento che te innamori cosi è hahahaha dopo te metti l'immaginetta di lars e te la sbaciucchi hahah ma sgomma co questa aria da sapientone ognuno fa gli esempi che vuole e tu non sei nessuno come non lo siamo tutti noi quindi scendi dal piedistallo che poi se caschi te fai male! Tieniti i tuoi miti che a noi e alla maggioranza degli utenti poco frega. e poi ripeto bello mio che larsuccio gli pulisce il sederino al caro fenriz per quanto riguarda la pura tecnica stacce...che rosichi? Se vuoi te lo ripeto: oi lo sai che su soulside journey che è Death metal ( e non thrash perché non si parla di Death se si parla di thrash metal capito???) fenriz se magna mezzo globo per quanto suona da dio??? Ma lo sai si hahahaha me fate ride hahaaha Mo rispondimi incazzato dai cosi continuiamo sto flame ridicolo dai hahah notte a tutti!
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 23.23.43
115
@Tbone concordo, non si può incensare una sola persona all'interno di una scena che comunque era molto vitale e ci ha regalato dei capolavori e dei gruppi incredibili. Purtroppo oggi c'è questa tendenza "assolutistica" che personalmente non condivido. /// @Lisa 111 giusto 😂😂😂
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.33.47
114
Lisa mi stai stupendo
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.31.51
113
Commento 99
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.23.26
112
Commento 101
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.19.51
111
Benante e Hunting giustamente citati, ottimi musicisti, mai dimenticarlo ..Mustaine tanto per cambiare non e' un batterista, perciò paragone inutile, anzi Ulrico sarebbe l'ora gli pagasse cio' che gli spetta...
Galilee
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.09.51
110
A speul nen...
ObscureSolstice
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.09.28
109
Mustaine gli può fare da accendi lampadine o da fonico, check-check1-2
Tbone
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.06.16
108
Quando Ulrich era in auge non c'era solo menza, e poi perché lo batteva? Ma quando mai!? L'unica pecca di menza era di non avere una gran pacca. Ma i dischi dove ha suonato sono inferiori a quelli dei metallica dello stesso periodo? E inoltre c'erano tanto per fare qualche nome Tom hunting, Charlie benante, e tanti altri che ad ulrico non devono invidiare un bel nulla, conto in banca escluso ovviamente
ObscureSolstice
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.02.49
107
Non c'è Nick Menza che tenga a livello batteristico. LARS ULRICH + JAMES HETFIELD = METALLICA
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 22.00.41
106
..e' iniziato il processo di beatificazione, lui e' la musica, quando lui non ci sarà piu, nulla avra' più senso..😪
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 21.54.59
105
Ahahahahaha 🤣 grande Ulrich sempre e comunque, che personaggio..!!
ObscureSolstice
Lunedì 22 Aprile 2019, 21.50.47
104
Condivido soltanto quello che dice @Vitadathrasher post 63. E thrasher che Lars che ha vinto tutto. Il resto non condivido per niente quello che ha tirato in ballo Fenriz a caso che non c'entra niente col thrash metal ad andare a prendere pure i demo per fare il figherrimo ahah (vogliamo tirare fuori No Life 'Til Leather allora?) o i soliti tormentoni a nominare Lombardo imperterrito in ogni dove come gli Exodus dall'utentessa philvia sig.ra. sissy, peró al #75 si dice "la tecnica non è tutto"..ebeh. O dici una cosa o dici un'altra. Quanta lungimirante coerenza Non si capisce perché quando si parla di Lars Ulrich ci debbano sempre essere confronti, se non piace bene ma è innegabile la sua bravura alla batteria agli anni d'oro, basta sentire anche i dischi, se i live non non ce li si ricorda bene, vero lisablack? e il suo rivoluzionarsi dopo quando non era piú un uno sbarbato con le adidas alte. Anche grande fiuto a trovare e a prendersi Kirk Hammett, a scegliere sempre dei musicisti sopra la media.. Cliff, Jason, Trujillo..cosa non da poco e nel dopo-Mustaine ha fatto sempre la storia...per cui non solo fiuto d'affari, e portatore sano di heavy metal e metal maniacs negli states. L'unico confronto che si puó fare, negli stessi anni e lo stesso genere è con Menza e a livelli batteristico Ulrich lo batteva. Per quanto fatto e creato su carta poi..le chiacchere parlano da sè e l'antipatia giá dal principio dei detrattori invisiosi scivola...Lars è stato il thrash in tutto e per tutto, ed oltre...>> NO LIFE 'TIL LEATHER (1982), KILL 'EM ALL (1983), RIDE THE LIGHTNING (1984), MASTER OF PUPPETS (1986), AND JUSTICE FOR ALL (1988), METALLICA (1991), LOAD (1996), RELOAD (1997), GARAGE INC. (1998), ST. ANGER (2003), DEATH MAGNETIC (2008), LULU (2011), HARDWIRED (2016)
Tbone
Lunedì 22 Aprile 2019, 21.23.32
103
Dai ragazzi lo fa apposta, sto già strippando con thrasher nel topic degli electrocution, non diamogli più corda. Comunque hai veramente cotto il razzo!!!
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 21.17.02
102
Commento 101
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 21.14.01
101
Grande Lisa! Lo vedi che quando ti impegni qualcosa lo capisci pure tu e riesci anche a dire cose sensate?! Proud of you, continua così che sei sulla buona strada 🤗
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 20.05.52
100
Commento 62
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 20.00.25
99
Le chiacchiere stanno a zero..Lars e' Lars, colui che ha creato ogni cosa, il più grande genio dell' umanita', piu' di Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti messi insieme ahahahah😂
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.43.58
98
E continuate pure a seguirlo lui l imprenditore degli imprenditori, commento 62 non so quanti possano capirlo
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.42.35
97
No fun per fortuna ci illumini tu con i tuoi commenti intelligenti
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.41.22
96
Oh Sègnur... questa mi mancava. Basta avere un'infarinatura generale coi concetti di ritmo, fill, groove, cambi tempo per capire che anche il lavoro di Justice ha poco a che fare con qualcosa di technical (la techno è un'altra cosa). Tanto tiro, bei cambi tempo, ma fill che di technical hanno poco, e non lo dico per disprezzare ma per analizzare. Basta fare una piccola comparazione con un qualsiasi lavoro di Hoglan per avere un'idea di cosa sia la "tecnica". Lars se n'è sempre sbattuto della tecnica. E ha composto lavori eccelsi per ragioni che esulano completamente dalla tecnica (l'ho spiegato a #83).
No Fun
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.36.02
95
Qualcuno quoti il commento 62 così thrasher è contento e la smette di rompere il cazzo quotandosi da solo
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.22.58
94
Per me Lars ha vinto tutto
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.13.46
93
Infatti commento 62
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 19.09.42
92
Lars ha contribuito a creare il techno thrash. Il TECHNO THRASH. Inattaccabile. Come pure che ieri Gesù è risorto dopo essere morto per ipotermia. Resta il fatto che Lars, con la sua fantascienza, ha avuto un approccio profetico (già che è periodo pasquale...). Ha semplificato tutto e raggiunto chiunque. I dati parlano, guarda un po'. Le chiacchiere stanno a zero. Lui riempie gli stadi. Gli altri si arrovvellano sul nulla nei forum.
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 18.26.26
91
Certo negli anni 80 è stato fondamentale, mi piaceva molto, dopo è cambiato troppo..e per me ha perso importanza
Galilee
Lunedì 22 Aprile 2019, 18.14.29
90
Comunque nonostante il black album e Load sembrino più facili da suonare rispetto ai precedenti lavori, non è proprio così esatto, perché tutto ciò che si semplifica tecnicamente si va a ripercuote sulla ricerca del suono e sul tocco. Quindi Lars non si è involuto perché i Metallica hanno cambiato stile ma perché lui ha smesso di allenarsi e di studiare come faceva prima. E come ha detto qualcuno da Death Magnetic in poi ha ripreso un pò il tiro. Anyway nonostante non lo quoti mai concordo abbastanza con Obscure. Lui negli anni 80 fu davvero un simbolo a 360 gradi. Per me no magari, ma questo perché sono arrivato dopo e avevo altri gusti, però le cose non cambiano. Lars per il metal anni 80 fu determinante.
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 18.10.09
89
Lui pensa a se stesso e al successo della sua band, dei rivali a lui frega zero..ha cambiato modo di suonare per due motivi, o perché era stufo di suonare thrash o per esigenze di mercato..a lui dei vari Lombardo, Hoglan non importa nulla, lui tira acqua al suo mulino, e facendo così si è rivelato vincente..
tino
Lunedì 22 Aprile 2019, 17.46.51
88
cioè lars si rende conto di non essere all'altezza dei suoi diretti rivali e quindi con il vento in poppa decide di semplificare il tutto partendo da un genere, il techno thrash che ha contribuito a creare, per arrivare ad uno più facile e adatto a lui e di conseguenza remunerativo...ricostruzione interessante quanto fantascentifica e priva di ogni fondamento quindi semplicemente falsa.
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 17.23.22
87
Commento 62
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 12.17.25
86
il pazzo infatti non mi sembrava...
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 12.15.16
85
Electric se scrivi in un post indirizzato a me ovvio penso che il contenuto sia diretto a me, mi spiace non ho la sfera di cristallo x capire che intendevi altri . Comunque nessuno ha mai sminuito il suo contributo al gruppo. Non solo, ci sono tanti gruppi metal che hanno avuto successo x linee essenziali, come gli AC/DC. x quanto riguarda il successo ti ripeto, x me non corrisponde automaticamente al valore di un musicista anche perche' e' piu' legato ad altri fattori e treni che passano (senza sminuire chi riesce a piacere perche' anche quella e' una gran dote)
il pazzo
Lunedì 22 Aprile 2019, 12.11.33
84
no lars no (vabbe se escludiamo le parentesi rock con i metallica) ma come altri che io trovo mostri nel loro genere ma limitati tipo un kerry king che oltre allo stile slayer non è mai andato ma è un chitarrista ritmico che ancora da di brutto a livello esecutivo per me. Ma pure hetfield non è mai uscito troppo dagli schemi metallica, qualcosa kirk ma relativamente, scimmio è uno che ha la mente giusta per sperimentare e lo faceva pure prima dei metallica ma scelta sua rimane con loro giustamente dato che i soldi son sempre soldi inutile fare gli ipocriti hahaha.
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 12.07.50
83
#79: parlando di metal avrebbe più senso confrontarsi con artisti metal, o affini. Io sono stufo di leggere posizioni che in loop sminuiscono gli sforzi e il lavoro di persone che sono nel business da più di 30 anni. E la storia dei primi 4 album ha rotto, anche perché, ad oggi, i Metallica sono attivi da più di 35 anni e i primi 4 album coprono 5 anni di attività. E non parlavo di te, se ti sei sentita cinvolta, spiacente, ma è un problema tuo. Io critico gli approcci, non le persone. Lars è co-autore di tutte le canzoni dei Metallica, ad eccezione di Whiplash e Anesthesia pulling teeth. E visto che si parla tanto dei primi quattro album, cito una canzone suonata, ad oggi, solo 1458 volte: For whom the bell tolls. Cosa c'è di complesso a livello esecutivo per ciò che riguarda la batteria? Nulla. Sfido chiunque a dire che sia una canzone difficile da suonare per ciò che riguarda la batteria, per chi non ha un minimo di base. Eppure siamo di fronte ad una canzone clamorosoa. Cosa la rende grande? L'idea, o se vuoi la struttura. Ecco, il come strutturare una canzone va al di là delle mere capacità tecniche. E' qualcosa che afferisce ad una capacità di oganizzazione complessiva che va oltra il proprio ruolo singolo per guardare ad un obiettivo generale. Questa canzone per me è emblematica di cosa sia la figura di Lars nei Metallica. Questo capacità di vedere "nell'insieme" Lars ce l'ha in ogni campo, ed è riuscito ad elevare la semplica ad essenzialità, mentendno la band al top. Se non è bravura questa...
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 12.06.29
82
Ciao il pazzo, infatti ognuno ha le sue qualita', ci sono alcuni artisti che sono musicisti puri, altri sono anche in grado di fare spettacolo sul palco e altri ancora riescono ad essere grandi businessmen. Lars comunque non ha mai suonato altri generi che io sappia...
il pazzo
Lunedì 22 Aprile 2019, 12.01.36
81
il fatto è che gente tipo lombardo ed altri come lui possono suonare tutto o quasi, le sue esperienze sono tantissime ha suonato tutto ha sperimentato sul serio e accetta ogni sfida è versatile aperto mentalmente, cioè è uno che musicalmente sta a 360 gradi. Molti musicisti sanno il fatto loro ma sono statici e non sono versatili, altri sono meno bravi ma sanno il fatto loro su altre cose e hanno il cervello da imprenditori. Lombardo se lo metti a fare il manager fa un casino atomico perché è in primis è un musicista mentre altri possono fare pure da manager anche se musicalmente non sono il top.
llisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.56.05
80
La parola vomitare..risparmietela pure! Si parla e ognuno dice la sua..cosa c'è che non va in quello che e stato detto? Re Lars e' esente dalle critiche( spesso meritate),? E stato molto bravo a suo tempo, basta che altro c'e da aggiungere?
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.49.53
79
@Hagen di sicuro sono stati un gruppo storico e sono ancora di grande successo, su questo non ci piove e quando cio' accade e' x una serie di motivi, cui tutti i membri contribuiscono. Lombardo non ha scritto pezzi ma il suo stile e' stato fondamentale al successo degli Slayer, appunto perche' un gruppo e' un'alchimia di tanti fattori secondo me. Questo e' valso anche x i Metallica. @Electric, x carita' io non delegittimo le parole di nessuno (a differenza tua), ognuno nel rispetto reciproco e' libero di dire la sua. Tu porti il successo e le vendite come termine di argomentazione, allora consideriamo Bieber e Katy Perry come i piu' grandi musicisti contemporanei ma x me sono altri i parametri da considerare (senza togliere niente a queste persone), alcuni non forniscono dati, come l'andare a tempo e avere un bel tocco. Lo so si parte da punti di vista diversi e non ci sara' mai un incontro. Ciao.
Hagen
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.40.19
78
Come tecnica ovviamente Lombardo e Hoglan sono superiori, ma il ruolo di Lars non è mai stato solo quello di batterista: è stato anche manager e uno dei principali compositori: per dire, Lombardo non ha mai contribuito alla scrittura dei pezzi. Comunque, bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare: se i Metallica sono diventati un'istituzione, se ce l'hanno fatta a sbancare e a vivere nel lusso grazie alla propria musica, a riempire gli stadi ad ogni concerto, è anche merito di Lars.
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.39.18
77
#75: Io esprimo le mie idee argomentando con dei dati, non dei gusti. I dati sono fissi (basta guardare in internet i ricavi dei tuor dei Metallica per farsi un'idea di cosa sono), i gusti sono soffi di vento. Questo dà già la misura di quanto è valido il tuo asserire che io provoco. Ed essere un gran batterista/manager significa anche saper gestire il successo da un punto di vista che va al di là della tecnica. Questo aspetto sfugge spessissimo quando si parla dei Metallica. Le solite menate sui primi 4 album sono lì a dimostrarlo. Io reputo Lars un buon batterista e un ottimo manager. Considerati gli esiti delle grandi band thrash anni 80, direi che la tecnica vale meno della capacità gestionale, che comporta dei rischi che in pochissimi si sono presi come i Metallica - e gli altri che se li sono presi lo hanno fatto sufficientemente, e con esiti discutibili. Poi, continua a delegittimare le mie parole. Pas de problème. I dati sono lì a dimostrare quanto ciò che dico non è valido.
il pazzo
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.38.39
76
EletricVomit quello che hai detto tu lo hanno espresso altri pure sotto, idem anche io ti faccio il copia incolla di quello che ho scritto nel mio primo commento : "Alcuni decidono di scarnificare il loro stile per avere un feeling più vero e diretto (tipo fenriz) altri decidono di farlo perché hanno un intuito commerciale e il fiuto giusto(tanto come detto lars più di quello che aveva fatto su and justice non poteva fare quindi perché non prendere due piccioni con una fava?) Lars è l'imprenditore del thrash". Lui ha capito che già dalla fine degli 80 mezzo mondo gli mangiava in testa tecnicamente e allora ha deciso di cambiare strada semplificando il tutto, facendo cosi ha fatto ancora più soldi e ha vinto lui. Se io capisco che altri mi superano posso fare solo 2 cose: o mollo o mi invento qualcosa che gli altri ancora non hanno fatto e punto su quello.
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.31.29
75
Electric a me pare che sia tu a provocare come sempre, perche' gli altri esprimono semplicemente le proprie opinioni che tu non accetti se sono contrarie alle tue. Il fatto che Lars abbia successo non e' una valida argomentazione x dire che e' un gran batterista, ci sono tante star che hanno successo planetario ma non sono grandi musicisti. Sono de cose separate. Esatto Tbone non e' mai stato un batterista eccelso anche se molte soluzioni ci stavano bene in quei pezzi a mio parere. La tecnica non e' tutto
Tbone
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.25.18
74
Quando era giovane poteva anche dire la sua, ormai batteristicamente parlando è veramente al capolinea..... Non è mai stato un batterista eccelso. Però come uomo d'affari e imprenditore non si discute! P. S. Dave lombardo e gene hoglan gli pisciano in testa.
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 11.24.06
73
A parte le solite provocazioni e le solite sciocchezze in loop dei "veri" Metallica dei primi 4 album, come se quelli successivi non avessero venduto milioni e milioni di copie, i soliti utenti che argomentano le loro posizioni coi gusti non hanno mai considerato la possibilità, lontanissima, che Lars abbia volutamente scelto di involvere il proprio stile per guardare ad un obiettivo più a lungo termine? Lo ha fatto nel corso della sua vita per ogni cosa, a cominciare dal modo di suonare (Black Album) per poi passare al piano artistico (Load) e infine per approdare a quello commerciale (Napster, la più grande profezia degli ultimi 30 anni). Ed oggi è ancora lì, al top, mentre tutti i grandi gruppi thrash dell'epoca stanno in scia - che non vuol dire che non abbiano successo, ma in proporzioni nemmeno confrontabili. Nessun altro gruppo ha fatto quello che hanno fatto i Metallica, pur avendo musicisti ben più abili tecnicamente. Ma tanto non importa, perché fa sempre comodo "parlare da fan". Voler aver ragione attraverso i gusti. Approccio argomentato, come sempre da parte di certi utenti illuminati, nel business e che sono a capo di band dalla fama mondiale. Difatti questi utenti vomitano le loro posizioni sui social mentre Lars se ne sta seduto sul proprio sgabello a riempire gli stadi, e a guadagnare valangate di milioni. Hanno ragione i fan che scrivono sui social, naturalmente.
Silvia
Lunedì 22 Aprile 2019, 10.44.43
72
Non ricordo che nessuno abbia mai incensato Lars sinceramente, neppure ai tempi d'oro. Ovviamente il gruppo sì ma lui non è mai stato visto come un grande batterista neppure allora. Ma questo non significa che il suo apporto non fosse notevole, sono due cose diverse. X contribuire a grandi pezzi non occorre essere virtuosi dello strumento ma avere altre qualità. Comunque Lombardo forever (scusate lo devo dire x gli amici del forum, loro capiranno 🤣🤣🤣
Il pazzo
Lunedì 22 Aprile 2019, 10.37.18
71
Obsure fenriz è un ottimo batterista oi ma quando suonava death a fine 80 e inizio 90??? Pezzi di 9 minuti con 3000 cambi di tempo oi el il.demo thulcandra dove lo metti?? Fenriz è l'esempio lampante di uno che sa suonare ma che per sua scelta ha limitato la sua tecnica già dai primi 90. Qua sembra sempre che i darkthrone siano limitati a 3 dischi....lars un qualsiasi pezzo di soulside journey o thulcandra non l'avrebbe saputo suonare manco sotto anfetamine dai hahaha chiuso 'OT di fenriz....per il resto lars gran lavoratore del suo strumento con n ottimo orecchio e fiuto misicale oltre che manageriale come detto precedentemente.
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 10.29.24
70
Sopravvalutato nella seconda parte della sua carriera..ho detto questo, c'è qualcuno qui che non sa leggere! Attualmente non lo reputo il miglior batterista del mondo,perché la sua involuzione c'e stata..bravo a suo tempo, ha fatto cose notevoli, per carita'..di qui a dire che Lombardo lo guarda dal basso ce ne corre eh! Se comanda la band più importante del mondo in ambito metal..be' non e il solo, anche Steve Harris " comanda" qualcosa di molto importante, una band che e un' istituzione e farebbe sold out anche in Antartide..
thrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 9.17.23
69
Commento 62
ElectricVomit
Lunedì 22 Aprile 2019, 8.36.40
68
È molto interessante notare come nel 2019 quel batterista antipatico è sopravvalutato che è Lars sia ancora al comando di una delle band più importanti al mondo - band capace di fare sold out negli stadi dopo più di 35 anni di carriera - mentre la maggior parte dei suoi detrattori di base non fa altro che delegittimarlo sui social. Lars, non hai davvero capito nulla!
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 8.14.24
67
Ah dimenticavo..sul fatto di comporre hai detto che Lombardo e Hoglan possono gurdarlo dal basso ahaha dai non dire strlonzate ( detto in simpatia) a te il pranzo di Pasqua ti ha stordito un po'..
Rob Fleming
Lunedì 22 Aprile 2019, 8.13.32
66
@il pazzo ha espresso bene quello che poteva essere il mio pensiero. In ogni squadra c'è bisogno del fuoriclasse che risolve le partite, ma ci vuole anche quello che fa "la legna" e quello che mette ordine. A fine anni '80 inizio '90 era considerato il miglior batterista sulla terra a leggere le classifiche di fine anno. Leggendo i primi commenti oggi sembra che se ci fosse stato Rick Allen senza la sua batteria fatta su misura sarebbe stato lo stesso. C'è un odio nei confronti di Lars spropositato. Un odio che non sfiora minimamente James. Eppure nei Metallica non si muove foglia senza loro DUE, non UNO, ripeto DUE. Io non ci credo che le scelte degli ultimi 20 anni (e a me, a scanso di equivoci Load e Hardwire piacciono, gli altri tre album no) dipendano solo dal danese, dite quello che volete, ma chi lo afferma è in malafede. Sulle capacità tecniche non mi esprimo perché non sono in grado, ma negare che per quel gruppo si sia fatto il mazzo, abbia fatto di tutto per emergere e spingere la cosa un po' più in là sarebbe negare la storia stessa di Metallica. E infine la questione di Napster. Forse avrà sbagliato i toni, ma dopo 20 anni gli si potrebbe riconoscere che - siamo cattivi - per salvare il proprio patrimonio ha cercato di salvare anche la Musica. E ha perso. Perché quello di cui tutti si lamentano/ci lamentiamo a causa dello streaming, della musica "liquida" lui l'ha combattuta. L'ha fatto da affarista e non da musicista? Fa lo stesso. Ulrich l'ha fatto. Chi altri aveva compreso la tragedia prossima ventura? Neanche Gene Simmons il cui fiuto per gli affari è noto e chissà perché nel suo caso è un valore aggiunto
lisablack
Lunedì 22 Aprile 2019, 7.38.17
65
Mah dire che negli ultimi anni e' migliorato..be' insomma, casomai il contrario, io ho sempre riconosciuto il suo lavoro, il suo modo di suonare, era davvero bravo nel periodo d'oro dei Metallica, personalmente reputo superiori i vari Cavalera, Hoglan, Lombardo Menza..questione di gusti, resta il fatto che a me dà l'impressione di essere falso e opportunista, percio' non mi piace più da tempo. Musicalmente poi ha avuto anche troppa fortuna nella seconda parte della sua carriera poi non mi pare sia stato così eccelso..Poi sul fatto di dire " Metallica dici tutto" dipende a me dicono poco o nulla da decenni..tutta questa esclusivita' non l'ho mai capita, specialmente nella seconda parte della loro carriera, con album da poco .dimostra ciò che penso, che sono ultra sopravvalutati.
ObscureSolstice
Lunedì 22 Aprile 2019, 1.40.39
64
Del carattere non si discute, anche Mustaine dopotutto è peggio, ma io parlo solo di quanto fatto in musica coi dischi ed è ineccepibile. E sinceramente a me Lars sta anche simpatico. Poi se non si vuol riconoscere la bravura nei tempi d'oro è meglio guardarsi qualsiasi live dell'epoca insieme a sfrontatezza e personalità, oltre che esecuzione batteristica, era una furia. Guardatevi quelli non solo il live di Lulú o quelli recenti dai. Lui non è solo un batterista come ho detto, dici Lars ed entri in un mondo tutto suo come se entri in Giocheria, puó campare di rendita dopo quello che ha fatto, solo il marchio Metallica ha un valore nominativo, è uno che ha fatto un pó tutto tra songwring e idee, quindi inutile anche menzionare il solito Lombardo od Hoglan etc.. poi Hoglan ha un modo di suonare che puó anche non esaltare; per confronto di chi è migliore su tecnica è facile prendere questi nomi come è facile un nipotino che vuol vincere a dama col nonno e vincere tutto, ma su fatto di composizione e tutto il resto loro possono solo guardare molto molto dal basso, tra creazione, songwriting e tutto il resto del lavoro in una band non c'è neanche da parlare in quel senso, poi se si vuol parlare dei soliti tre nomi e stereotipi si puó anche fare se fa piacere. Beh Fenriz come esempio è pessimo tipo sulla batteria non è niente di che, anzi è obbiettivamente uno dei peggiori, seppur un genere diverso mettiamolo in conto, ma per quanto lo adoro è l'idea quello che conta e lo eleva a ció che ha creato tra scrittura piú che altro in genere estremo..e col genere in cui suonava e suona non puó guadagnare niente. Lui Fenriz potrebbe suonare in un gruppo punk, come ora metal-punk, la tecnica non è assolutamente indispensabile serve altro, le cose che contano sono due idee giuste messe in croce e attitudine, un interprete della batteria come Ulrich, quella che permette di usare al nano danese pestando e non suonando, anche lui se ne intende di punk. Non porto invidia o rancore come @il pazzo, su chi ce la fa e guadagna bene con tanto di meritato da quarant'anni di carriera come i Metallica, magari anzi ce l'ho al contrario con chi guadagna eccessivamente e non vale un dollaro senza avere alcunchè di meritevole arrivato pure da poco, viene idolatrato troppo senza aver fatto niente di rilevante di buono come certe banducole da strapazzo che vengono supportate in tour dai grandi nomi, come negli ultimi tempi e i nomi storici ce ne approfittano perchè: 1- ci ricavano e portano gente staccando biglietti ancora di piú, ed è quello conta; 2- anche se non hanno mai fatto niente in musica questi supporter sono seguiti e staccano biglietti, quello basta; 3- sti cavoli di chi e come si chiamano anche avenged stronzenfold o crost (ghost) se portano guadagno, ok? Il fastidio puó essere la perseveranza a chiamare sempre loro perchè oggi non c'è nessun'altro e si va sul sicuro, evabeh pazienza. Anche questo è senso imprenditoriale, non ci prendiamo in giro a quei livelli, su. Poi a quello status gigantesco...dici Metallica e dici tutto. Per quanto riguarda al presente lui Lars suona, si impegna ed è abbastanza migliorato da quando si è ripreso a suonare la batteria negli ultimi anni. Nominando altri imprenditori c'è giá Harris, Tuomas, Mustaine, per dirne tre ma puoi nominare chiunque a quei livelli. Infine, per quello che ha detto thrasher nel commento sottostante, se è così che è quello che guadagna piú di tutti: ha vinto tutto
Vitadathrasher
Lunedì 22 Aprile 2019, 1.15.20
63
può restare sulle balle ed é pure scaduto come uno yogurt, specialmente da 25 anni ad oggi. Ma la prima fase è da antologia ed è stato riferimento di molti per innovazione stilistica. Inoltre come stile aveva più gusto di altri, non oso pensare quella trippa di Hoglan cosa avrebbe combinato con tutti quei trigger e china su RTL, aborro!
thrasher
Domenica 21 Aprile 2019, 22.49.31
62
Per me è un mito... Il batterista più pagato della storia del rock e quello più incapace... Chapeau
il pazzo
Domenica 21 Aprile 2019, 22.39.06
61
io penso che ulrich sia uno degli esempi musicali più calzanti del tipo di artista senza nessun particolare talento o capacità strumentale che ha però saputo avere il giusto spirito per arrivare al successo nel bene e nel male. Non è mai stato un batterista predestinato e talentuoso come un dave lombardo un holgan un benante menza eccetera ma ha sempre avuto il giusto orecchio e fiuto per fare dischi storici e portare soldi e fama al gruppo. è sempre stato un mestierante...un buon mestierante del suo strumento che ha faticato per fare roba tipo and justice. Dopo ha capito che non essendo un genio dello strumento doveva puntare anche su altro perché più di quello non poteva fare...quindi ha scarnificato ancora di più il suo stile ha semplificato la musica e l'ha resa più orecchiabile facendo un boato di soldi. Alcuni decidono di scarnificare il loro stile per avere un feeling più vero e diretto (tipo fenriz) altri decidono di farlo perché hanno un intuito commerciale e il fiuto giusto(tanto come detto lars più di quello che aveva fatto su and justice non poteva fare quindi perché non prendere due piccioni con una fava?) Lars è l'imprenditore del thrash lo è sempre stato pure quando era capellone negli anni 80 e ha saputo coniugare almeno fino ad un certo punto fiuto per il successo e qualità musicale. è sicuramente un viscido stronzo milionario come lo sono quasi tutti ed è un buffone ma ha sempre avuto le idee moooolto chiare e ha sempre avuto palle, spesso i stronzi hanno pure palle bisogna ammetterlo.
lisablack
Domenica 21 Aprile 2019, 22.37.18
60
E che ha fatto Ulrich di così tanto speciale? Centinaia di band hanno fatto, tour, dischi, sala prove, centinaia di musicisti fanno questa vita..solo lui si è fatto il culo? Solo lui ha fondato una band storica? Ma per favore...via, fatelo "Santo Subito" con la faccia a falso che si ritrova, ci sta pure bene. Batterista molto bravo a suo tempo, ma ci sono di superiori a lui. Con questo non voglio dire che non sappia suonare, io non sono thrasher che da' lezioni di musica..
tino
Domenica 21 Aprile 2019, 22.09.11
59
Per me Lars e' semplicemente un grande
ObscureSolstice
Domenica 21 Aprile 2019, 21.32.25
58
@Metalshock: da Kill 'Em All fino al Black album un anno di differenza o max due anni, significa che tu devi stare sempre in sala prove con la band per scrivere, provare i pezzi, poi ci sono il montaggio video, se ci aggiungi che poi devi andare in tour mondiale e quando torni non hai neanche il tempo per riposarti e fare un altro album e si rincomincia...puoi ben capire che non hai una vita tua ma solo dedicata alla musica. Soprattutto in sala prove quando devi comporre qualcosa che è la parte piú difficile... Pensarlo è difficile, figuriamoci farlo e sono ritmi non da ottime band che hanno fatto due dischi in tutta la vita o meno e stop, ma ritmi da band leggendarie...tipo gli Iron Maiden, ma loro ancora ora lo fanno e sono inauditi, sempre in tour..negli ultimi anni si sono solo dilungati i tempi di scrittura per via dell'età cosa normale se pensi che lo fanno da quando erano ragazzini appena ventenni, quindi lo fanno da quarant'anni...ma il primo decennio è stato molto frenetico
thrasher
Domenica 21 Aprile 2019, 20.48.14
57
Lars is the law
Metal Shock
Domenica 21 Aprile 2019, 20.42.46
56
Ahahah ma quante minchiate ha scritto Obscure?? Ahahah quanto hai bevuto in questi giorni? Re Ulrich??? Ahahah delirante, non c'era Nick Menza che teneva, pure idiozia, lasciava da parte la sua vita, ma dove?? Va bene lodare anche la metta, ma nerazzurro dei miei stivali hai scritto un commento che dire delirante è poco.
Joey DeFilippi
Domenica 21 Aprile 2019, 19.40.59
55
Non ho mai avuto alcuna stima per lui, di conseguenza sorrido all’idea che possa essere considerato un re o un’icona del genere. Se proprio bisogna fargli una statua che sia di cartone almeno!
lisablack
Domenica 21 Aprile 2019, 18.22.10
54
Mi sta sul culo e basta..non lo conosco ovviamente, ma nel corso degli anni si è trasformato, è cambiato, mi ha trasmesso antipatia. E pensare che un tempo mi piaceva molto..Per il Metal non lo trovo così fondamentale, non lo trovo un simbolo di questo genere, per me Halford ad esempio è un'icona del Metal o Ozzy, re Lars a me proprio mi dice poco. Non lo vedo un metallaro al 100%..
ObscureSolstice
Domenica 21 Aprile 2019, 18.00.16
53
Il piú odiato, il piú bistrattato, il piú rinnegato in futuro e nello stesso tempo il piú amato nella metal family nei tempi d'oro Metallica negli anni di gloria, reinventandosi dopo il decennio di fuoco nel bene o male di fatto anche come portamento e stile, tuttavia. Lui, Lars Ulrich è anche il meno capito nei suoi risvolti da artista fuori dal comune, grande intenditore di musica metal e rock, hard rock, ma grande rivoluzionario e personalità carismatica: guai se non ci fosse stato, vuol dire che non ci sarebbero stati i Metallica. Il loro compito dall'inizio, ragazzini pieni di energia, era portare e velocizzare al doppio della velocitá l'heavy metal inglese dei Black Sabbath rendendolo poi quello che si è chiamato il thrash metal. Fondatore di una delle band pù valorose, leggendarie e importanti del loro heavy velocizzato ovvero il thrash metal, ma di tutto il metal. Interessante biografia da leggere per capire la determinanza di questo personaggio tra i piú discussi sicuramente, che alla fine è un bonaccione, non uno stinco di santo ma, un carismatico artista, e un finto duro..che alla fine rallegra nel dire: Tu sei come noi! Importanza, non solo per la sua band ma per quante band abbiano influito dopo, grazie a un solo uomo, lui stesso. Fa capire come in dieci anni buoni si sia impegnato senza sosta, escludendo la sua vita propria, anche un maniaco della perfezione in ogni battitura o singolo particolare, scrupoloso a provare e riprovare costantemente giorno e notte su quella batteria credendoci in quello che faceva e in quello che ha sempre fatto (anche quando in futuro ha dovuto reimpararsi a suonare la batteria come un Ronaldo o Maradona malandato ma non arreso)...Diciamo, il primo decennio tutti dischi a distanza da un anno o max due anni dall'incisione dell'altro, frequenza esemplare per ogni band fuori dal comune, incidendo con James Hetfield per un decennio intero, veri e propri inni e dischi di storia del metal dove loro spadroneggiavano ed erano i numeri 1. Protagonista leggendario con i suoi pregi e difetti e antipatie annesse di cui i migliori ce le hanno sempre avute. Inutile dire che su strumento e quindi su batteria i primi anni non c'era Nick Menza che teneva, Lars Ulrich un folle, songwriting, inventore, ideatore e batterista tutto, la prima parte discografica anche un batterista eccellente, ma questo non lo dice nessuno, soltanto a evidenziare sempre i suoi difetti futuri con le sue vicissitudini legate alla vita sfrenata. Bisognerebbe iniziare a conoscere di più i Metallica e a viverli non solo nelle canzoni, perché un domani la menzione d'onore quando non ci saranno più per una generazione futura...ci si ricorderà sempre di un Lars Ulrich, che grazie a lui insieme al suo amico James Hetfield, altro personaggio illustre e best singer super copiato, ha reso e hanno reso una superband una bomba di band la più forte degli anni '80. Poche chiacchere e solo complimenti per l'assiduitá e la tenacia...Respect! Metallica - I Quattro Cavalieri dell'Apocalisse. Fategli la statua a Re Lars in california o in patria danese di origine. Un vero protagonista del metal. W Lars, W Lars
ObscureSolstice
Domenica 21 Aprile 2019, 17.33.49
52
RE LARS ULRICH in Bay Area dalla Danimarca...iddio ce lo ha dato e guai a chi ce lo tocca. Giá che oggi si festeggia la pasqua allora festeggiamo anche Lars Ulrich, gran protagonista del metallesimo (cristianesimo). Lui, il cristo figlio del metal è nato il giorno dopo natale il 26 dicembre, forse era predestinato
Philosopher3185
Mercoledì 22 Marzo 2017, 20.25.59
51
Sono molto d'accordo con un dei commenti che dice che lars,almeno fino a che cèra cliff burton in vita,era tenuto un minimo a freno..Hetfield e Hammett,avevano entrambi un indole pura e propriamente metallara(con problemi in famiglia,assurdita' religiose ecc ecc),Lars aveva un vissuto totalmente differente..la rovina dei metallica è stata molto per causa sua...almeno hetfield ha cercato sempre di mantenere una certa dignita',cosa che ulrich ha perso totalmente con le sue dichiarazioni...aprire la mente è un conto,gettare merda su tutto cio' in cui si crede come ha fatto lui,è una cosa vergognosa e disonorevole..senza contare che negli ultimi anni sta suonando davvero di merda..
Christian death rivinus
Giovedì 1 Dicembre 2016, 15.28.22
50
Poi se proprio si vuole un ricordo live dell'evento su you tube si trova sempre qualcuno che lo condivide...Io preferisco non usare fotocamere o smarth phone...Chi ne fa uso inquina l'atmosfera live....dovrebbero vietarli,sarebbe una grande cosa...Io di tutti i concerti che fin ora che mi sono visto li ho vissuti al massimo....poi le foto si possono fare o prima o dopo il concerto nel backstage...io ho sempre fatto cosi'
Christian death rivinus
Giovedì 1 Dicembre 2016, 15.16.51
49
Infatti....perche' sono talmente concentrati sullo schermino che non sanno che si stanno perdendo.....
Fabio Yaaaaaaaahhhhhh
Giovedì 1 Dicembre 2016, 14.12.34
48
Anche perchè se hai bisogno di fare un video per ricordarti di un concerto vuol dire che normalmente non teli vivi un granchè...oltre al fatto che gli smartphone sono inutli ai concerti,ti ostacolano se vuoi pogare e almeno gli accendini servivano ad accenderti la cicca
Christian death rivinus
Giovedì 1 Dicembre 2016, 8.31.51
47
Condivido in pieno lisa@ metal shock
lisablack
Giovedì 1 Dicembre 2016, 8.11.29
46
D'accordo con Christian, i Live vanno vissuti..gli Smartphone, gli Hiphone, che hanno rovinato la gente..devono andare in culo! 800 euro per un telefono..che vergogna..nemmeno uno stipendio è cosi. Ormai il Metal va avanti con le band che sono diventate multinazionali. Se fanno album mediocri, non importa, vendono e basta..e centinaia di bands con le capacità rimangono nell'ombra, completamente ignorate..è incredibile.
Metal Shock
Giovedì 1 Dicembre 2016, 8.08.10
45
@Christian: purtroppo oggi siamo nell`epoca smartphone, lo usi anche per cagare, figurati ad un concerto. E` la cosa piu` odiosa e stupida che ci puo` essere: prima un concerto metal era divertimento, saltavi, pogo...ora tutti fermi col telefono a riprendere...che schifo!!!
terzo menati
Giovedì 1 Dicembre 2016, 8.00.01
44
Scusate ma nella terza foto ci sono gli scorpions. Lars non lo vedo...
Christian death rivinus
Giovedì 1 Dicembre 2016, 7.57.16
43
I gusti musicali non si discutono...ma quello che volevo precisare e' che i concerti metal non sono piu'quelli di ventanni o venticinque anni fa...che se perdevi la concentezione ti schiacciava la folla...prima il live si viveva ...adesso maaaa tutti con lo smartphone a filmare il concerto o a fare selfie di continuo...il bello dei live secondo me,e' viverli il piu' possibile...patecipando senza perdersi un attimo del live
Metal Shock
Giovedì 1 Dicembre 2016, 7.35.34
42
Guarda, a me piacciono sia i Korn sia i Rammstein, poi ognuno ha le sue preferenze ovvio. Certo che se sei un fan piu` metal fai fatica a digerire che ad un concerto suonino prima i Megadeth e i Gamma Ray delle su citate band, ma purtroppo ai festival ci va un pubblico molto eterogeneo, specialmente se inserisci band non prettamente heavy metal. Se fai in italia n concerto con band solo heavy metal, senza inserire Iron, Judas, Manowar o Metallica ci vanno quattro gatti a seguirlo. Io non dico certo che una band metal non debba vendere milioni di dischi, anzi se succede sono contento, ma se una band non si sputtana come i Metallica con canzoni come Nothing... o i Megadeth con A tout le monde. Adoro quelle band che col loro sudore ed impegno e coerenza raggiungono il successo, tanto di cappello. Ma chi lo fa furbescamente per me va a cagare! E adesso continuo ad ascoltare The devil rides out di Herman Frank, a proposito di vero heavy metal!!!!!
Christian death rivinus
Giovedì 1 Dicembre 2016, 7.16.25
41
Condivido in tutto metal shock.....ormai il metal e'diventato piu'commerciale....e lo si vede nei grandi festival...io al gods di monza del 2016 sono rimasto incredibilmente sorpreso a vedere gente gasarsi per i sixx am e quasi annoiarsi a vedere i megadeth o i gamma ray...che secondo me meritavano loro di dhiudere la serata e non i ramstein e i korn....io comunque le ultime due band mi sono rifiutato di vederle....poi la storia dei pit...posti riservati....che poi erano li fermi immobili a godersi un festival metal come se fosse un film al cinema ....ai bei tempi si pogava li davanti....adesso ai concerti metal pui portare comodamente la famiglia e anche la nonna....e tutto questa involuzione ha portato gente nuova ad apprezzare il metal piu'commerciale...quello che porta piu'grana per intenderci...che piace a tutti perche'piu'orecchiabile e meno thrash...e i metallica sono stati i primi ha creare questa involuzione...
Metal Shock
Giovedì 1 Dicembre 2016, 6.07.52
40
Penultima foto a sinistra: "i veri Metallica". Questa frase penso dica tutto. Si fossero sciolti alla morte di Cliff per me sarebbero diventati leggenda, ora sono solo un brand commerciale. Dare 80 o piu` al nuovo dsco, con tutto il rispetto, e` non solo assurdo ma e` lodare un disco che tra vent`anni non sara` di certo ricordato come i primi quattro, o se si preferiscono i Metallica piu` commerciali, il Black album. Ormai basta il nome ad attirare le masse, come gli U2, Madonna o altri artisti conosciuti a livello mondiale.
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.46.40
39
Infatti...saranno contenti migliaia di fan boy
lisablack
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.40.24
38
Le band che meritano ci sono anche in Italia, ma non le caga nessuno. A loro modo i Metallica sono stati dei maestri, però si sono distrutti con le loro mani, secondo me. Sono la brutta copia di loro stessi. Contenti loro..
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.34.10
37
Il bello che la maggior parte nei commenti dice che i maestri son tornati.....mi viene solo da ridere a leggere questi commenti da fan innamorato o fan boy
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.32.48
36
Lasciamo sta musica ai fan boy.....o ai fan innamorati di una band alla frutta...
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.31.15
35
Ho cercato di farmelo piacere...ma non e' thrash....e hard rock stile load....tranne qualche pezzo...3....il resto e' noia...menomale che non l'ho acquistato..avrei preso un pacco di disco...il secondo cd e' noioso...poi l'ultima traccia si svegliano un po...non ascoltarlo e'tempo perso..dedichiamocci ad altre band che meritano...come i testament per esempio
lisablack
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.27.37
34
Io il nuovo album non l'ho ascoltato, ma dai singoli che ho visto su you tube, 90 lo vedono col binocolo. Ma quando un fan è innamorato, succede anche questo, io sono innamorata dei loro primi dischi..il resto per me non rappresenta nulla.
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.23.48
33
Per un grande traditore del metal....
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.23.07
32
Condivido lisa black....
Christian death rivinus
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.21.10
31
Condivido...e' parlo cosi' perche'ho vissuto i veri metallica...e non questi 4tipi da limusin...che non riescono a scrivere piu' buona musica da piu' di 20 anni....pero' ci sono tanti fan boy che giudicano l'ultimo album 90 addirittura...viene veramente da ridere....gente che con il vero metal c'entra poco...fan boy fan boy fan boy che si gasano da matti senendo dal vivo unforgiven 2.... che tristezza....
terzo menati
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.19.49
30
Per me un grande
lisablack
Mercoledì 30 Novembre 2016, 20.04.23
29
Be' il meglio è passato per entrambi. A me lui ora mi sta sul culo, che non, ti dico, lo vedo opportunista e falso. Ai tempi d'oro mi piaceva.
Christian death rivinus
Lunedì 28 Novembre 2016, 10.57.09
28
Artista alla frutta e si vede nell'ultima fatica dei metallica,lui e hammett dovrebbero appendere gli strumenti al chiodo...sono bolliti...lars e'secondo me il batterista piu' sopravvalutato di sempre...sarebbe un bene se dicesse fine,nell'ultimo dei metallica sembra che suona la batteria di pentole della mondial casa.....
Tommaso calvino
Domenica 27 Novembre 2016, 18.42.23
27
Interessante biografia per i fan e per chi come me vuole sapere e scavare nella vita degli artisti. Bellissima
SNEITNAM
Venerdì 4 Novembre 2011, 20.47.26
26
Beh Freedom la tecnica l'ha tirata fuori eccome con i suoi personali controtempi che m'han fatto un casino di scuola. Eccezionale batterista, peccato che poi abbia mollato il colpo
freedom
Martedì 1 Novembre 2011, 15.08.43
25
L'uomo che mi ha fatto innamorare della batteria. Tutto istinto e poca tecnica, grande carisma e gusto musicale, ma soprattutto, il vero fondatore di una delle metal band più grandi della storia. Grazie Lars.
SNEITNAM
Mercoledì 24 Agosto 2011, 13.52.07
24
Anzi no, che dico, la batteria l'ho suonata fino ai 27 e non fino ai 23...mammia 'st'afa
SNEITNAM
Martedì 23 Agosto 2011, 14.54.09
23
Vorrei spezzare una lancia a favore di Ulrich. Prima di passare al basso sono stato un batterista, e per diversi anni, dai 14 (anno in cui ho messo le mani su una batteria vera e non su una collezione di scatole di scarpe) ai 23 e con questo strumento ci sapevo veramente fare, quindi non è che parlo da inetto dello strumento. Nei miei primi anni lo stile di Lars ma ha fatto un'enorme scuola e sopratutto nei primi 5 album dei Metallica è stato molto ma molto valido e di sicuro uno dei migliori batteristi nella storia del Metal. Purtroppo c'è un carattere infantile che ha minato alla sua persona, il fatto del basso di Newsted su ...and Justice for All e altre cose, ma alla fine chi è immune dalle cazzate caratteriali? Per me è Lars è stato una gran scuola, non sicuramente l'unico ma sicuramente uno dei più importanti per la mia crescita musicale
Maurizio
Martedì 21 Giugno 2011, 18.03.42
22
Nel blu-ray del big 4 di Sofia è penoso. Quasi intenerisce con la sua pochezza, e quella del drum kit che usa...ah, i bei tempi andati...
Ivan
Venerdì 23 Luglio 2010, 1.17.59
21
Here it is Arekusu ;D http://www.youtube.com/watch?v=42BJvsOURFk
Arekusu
Domenica 13 Giugno 2010, 10.59.36
20
Ehm... "why do you guys hate Lars? Leave him alone!". Attendo il video sul Tubo.
Ivan
Domenica 13 Giugno 2010, 3.15.46
19
@Deviz: Allora per te la batteria la pu; suonare solo portnoy dei Dream Theater? solo quella testa di minchia di Lombardo degli Slayer?? fammi capire...Lars nel complesso non [ mai stato un grande batterista ma i pezzi colpiscono, altrimenti spiegami come mai i metallica abbiano riscosso un tale successo... mi sta proprio sul cazzo il fatto che alcune persone pensino in un modo così schematico e fisso... Batteria: Dave weckl o eventualmente portnoy, chitarra: Joe Satriani, Malmsteen o Petrucci, Voce: Dio (R.I,P. \m/) o non so chi, quindi ragionando così nessuno dovrebbe più suonare ?? Poi un'altra cosa... di "The shortest straw" ho 3 live su youtube,,, prova che i Metallica non l'hanno esclusa dai loro live... per quanto riguarda la performance per la registrazione di guitar hero... parliamoci chiaro... Lars ha un'età...la risposta del fisico non è più quella di un tempo... e poi non è un brano che i metallica suonano spesso ultimamente... non suonare un pezzo per lungo tempo porta a delle dimenticanze, mi sembra anche ovvio... Come prova di ciò linko un live del 92 http://www.youtube.com/watch?v=42BJvsOURFk Metallica ROCKS
Ivan
Mercoledì 9 Giugno 2010, 1.20.30
18
D'accordissimo con le (aihme) molte critiche... Lars sarà si, nel complesso, una persona "particolare"...ma come ho detto sui 1000 forum che ho visitato, è stato un grande e per me rimarrà un grande...la tecnica? non serve per forza mettere su dei pattern ritmici come quelli di portnoy, un pezzo deve piacere alle persone per quello che è, deve colpire, e per colpire non deve essere per forza complesso... parlo da batterista...io posso fare anche una semplice rullata, che magari per me è na cazzata xD ma voglio dire, agli altri "quella semplice rullata" può piacere... la loquacità? preferisco un personaggio loquace, sincero, che espone tutti i punti di vista del gruppo e del musicista stesso... mi stanno sulle palle i tipi che vogliono farsi inseguire dai paparazzi...Il carattere sbarazzino? sarà sicuramente antipatico, anche se a volte necessario, voglio dire... non siamo tutti uguali xDD cazzo non possiamo esserlo... Le montature? xD beh purtroppo quelle arrivano...hai i soldi, la fama... difficile non farsi influenzare da certi fattori xDD... tralasciando poi i commenti del bravo (ma STRONZO) Lombardo, io direi che Lars va accettato per quello che è... dopotutto è una persona normale xDD ha i suoi difetti ed i suoi pregi... ripeto, io parlo da fan di Megadeth e Metallica (non da estremista da schieramento Megadeth o Metallica xD quei coglioni mi stanno sul cazzo), da batterista e da fan sfegatato di Lars e dei metallica... vi invito a riflettere... quel cazzone avrà tutti i difetti di questo mondo... ma ricordatelo per quello che ha regalato a tutti noi... da grande musicista quale è... componente di una band che cazzo... rimarrà per sempre nella storia della musica \m/ Saluti
DevizKK(1991)
Domenica 4 Aprile 2010, 2.33.20
17
Er Trucido:non ero sicuro di cosa dicevo,il mio batterista mi ha detto che ha lombardo ha inventato qualcosa (forse uno stile o altro non ricordo)..fatto sta che i blast non sono tutti uguali molti foorse non sembrano blast ma lo sono,anche se in effetti di blast negli slayer non ne ho mai sentiti....ma gli slayer non li ascolto da una vita quini chi si ricorda le traccie di batteria!!!The Thrasher:io parlo del livello tecnico del batterista lars urlich..Sappiamo tutti che quando si parla di proffessionisti e sopratutto quando si parla di un gruppo della caratura dei metallica si vuole gente seria a suonare,lars se si confronta ad altri professionisti fa pietà e l'ha semrpe fatta,anche negli anni indietro(per pietà intendo che è un batterista ultra monotono mette una batteria da rock nel thrashClemente dei testament è stato un'altro batterista come lars....La prestazione migliore è stato in justice for all e nel live shit quando fà l'assolo di batteria li ha reso e molto...Come personaggio fino agli anni 90 mi è sempre piaciuto sembrava essere spontaneo,ma come batterista adesso come un pò in passato è il degrado..deve capire di smetterla,e sinceramente non riesco a spiegarmi questo calo allucinante...almeno se nei nuovi dischi non varia doveva come minimo suonare come si deve le parti dei pezzi vecchi ONE compresa!!!
The Thrasher
Sabato 3 Aprile 2010, 19.23.42
16
@hellion: ho dato una veloce controllata a campione di alcune scalette dell'88 e effettivamente non c'è mai shortest straw... @ares: scrivere un articolo su un personaggio non coincide necessariamente con l'elogiarlo, questo articolo non è una celebrazione di ulrich, nessuno sta dicendo che sia il miglior drummer sulla piazza @DevizKK(1991) anch'io sono un grande fan dei metallica, e spero che nel pezzo sia emerso il fatto che anche io ritengo lars un batterista non particolarmente dotato; da qui a considerarlo una merda assoluta però è sbagliato secondo me: certo non c'è paragone alcuno con un lombardo, un bostaph o un menza 'qualsiasi', però non penso che se su ride the lightning o master of puppets avesse suonato sua nonna il risultato sarebbe stato lo stesso... si sarebbero fermati lo stesso? se al suo posto ci fosse stato appunto un lombardo o un menza o un bostaph avrebbero fatto load e il black album? dubito, e questo non è legato al suo valore tecnico ma al personaggio in se stesso, cioè una persona decisamente 'imprenditoriale' che in quel preciso momento non avrebbe potuto fare nessuna altra scelta se non battere cassa.
Khaine
Sabato 3 Aprile 2010, 19.07.47
15
Si poi comunque onestamente non credo che ci sia molto da dubitare sulle capacità all'epoca di AJFA: chi conosce bene il Live Shit sa a cosa mi sto riferendo
Er Trucido
Sabato 3 Aprile 2010, 18.40.23
14
Bè ragazzi che ora Lars sia in declino è vero ( e l'ho anche scritto nel commento n°2), però va detto che se non fosse stato per la sua ostinazione i Metallica non esisterebbero, questo è un dato di fatto. Che poi non sia memorabile come batterista e che ci sia di meglio in giro è chiaro, Lombardo, Bostaph, Benante, Menza (solo per rimanere nel thrash) sono una spanna sopra. @Deviz: i blast beat sono attribuiti per primi a Charlie Benante, Mick Harris e Pete Sandoval se non sbaglio. Lombardo li ha usati per la prima volta nell'ultimo pezzo di Christ Illusion, le sue peculiarità sono la doppia cassa e le rullate (tipo quella di Epidemic)
Hellion
Sabato 3 Aprile 2010, 18.33.44
13
...quello che mi ha lasciato davvero perplesso è stata l'espressione della sua faccia nel sentire gli stacchi, sembrava li sentisse x la prima volta, x non parlare poi quando vidi i borotallica a Bologna nel 91, il pezzo centrale di One, quello con la doppia, fu scandaloso...cmq nel live i Seattle 89 x me suona alla grande...tranne One...onore al merito...
Nightblast
Sabato 3 Aprile 2010, 17.25.18
12
Mah...Mi sa che allora le parti di batteria di And Justice for all non le ha suonate lui...Diciamo che una sega di batterista, così come si legge dai commenti qui sotto, non sarebbe poi tanto capace di suonare in quel modo...
metal4ever
Sabato 3 Aprile 2010, 17.18.48
11
In effetti tutti i batteristi che conosco dicono che Ulrich è un pippone assurdo, Però se non ci fosse stato lui i Metallica non ci sarebbero mai stai.Per il resto penso che sia un affarologo privo di scrupoli.....
ares
Sabato 3 Aprile 2010, 17.09.31
10
Batterista ridicolo che senso ha oggi elogiarlo. Ha avuto fortuna come Ringo Starr dei Beatles!
Hellion
Sabato 3 Aprile 2010, 16.40.06
9
...gira un video sul Tubo nel quale Lars incontra seri problemi negli stacchi iniziali di The shortest straw, dovrebbe suonarla x guitar hero, almeno credo, nel video ci mette molto tempo prima di capire le pause esatte, poi alla fine ce la fa, ma come ha fatto a registrarla? ...è mai stata esegiuta dal vivo? ..io li vidi proprio nel tour di ...and justice e non la fecero, pura casualità?
DevizKK(1991)
Sabato 3 Aprile 2010, 16.13.13
8
I metallica si sarebberò formati anche senza urlich!!!!Il batterista di cui si tiene conto quando si parla di thrash metal è dave lombardo non di certo lars auricchio!!!Chiedete a tutti i baterristi che suonano metal...Lars ha pompato come si deve in un solo disco ed è and justice for all,in tutti gli ha fatto un pò cagare...Se i metallica avesserò avuto un'altro batterista i primi 3 dischi sarebberò stati ancora più belli e sopratutto più vari di batteria....Invece lars fa sempre le solite 4 cose..IIl mio batterista mi ha detto che dave lombardo ha inventato uno stile riguardo forse i blast beat o qualcosa del genere,e mi ha sempre detto i metallica pur essendo un grandissimo gruppo hanno un batterista che fa schifo..Cosa che penso pure io..Per me i metallica non devono nulla a lars 0 di 0..,I metallica sono JAMES HETFIELD E CLIFF BURTON(fino alla sua morte) e in piccola parte DAVE MUSTAINE..Lars 0..Io la penso cosi e sono un fan sfegatato dei metallica almeno dei primi 4/5 cd..Di certo questo commento farà infuriare i fan zucconi dei metallica,ma non importa xD.
Khaine
Sabato 3 Aprile 2010, 14.25.05
7
@ Are: superlol!!
The Thrasher
Sabato 3 Aprile 2010, 14.20.40
6
Lars ha sempre avuto una enorme influenza sui metallica: purtroppo con la morte di cliff non ha più avuto una personalità 'forte' che lo frenasse e la sua egemonia è dilagata. é un'opinione personale, ma credo che la svolta commerciale sia dovuta quasi completamente a lui. anche il look di metà anni '90 per esempio: ricordo alcune interviste in cui hetfield non sembrava apprezzare molto quella situazione. hetfield è stato da sempre un metallaro 'vero', un ragazzo problematico, ulrich era un ragazzino di buona famiglia e benestante, e quando la popolarità lo ha abbracciato lui non ha esitato a sguazzarci dentro; james lo ha fatto con un pò più di ritegno, a mio giudizio, quasi come fosse 'costretto' dai contratti a piegarsi a quello che mai avrebbe voluto. non che fosse del tutto contrario o che disdegnasse quei dollaroni, sia chiaro...
Arekusu
Sabato 3 Aprile 2010, 13.50.00
5
Cje Lars tecnicamente oggi sia messo peggio che mai, lo si capisce anche dalla seconda foto: ha dimenticato che si usano le bacchette...
Nightblast
Sabato 3 Aprile 2010, 13.12.26
4
Criticato, odiato, chiacchierone, e non perfetto come drummer, anzi. Probabilmente la causa della caduta dei Metallica, e il promotore dell'attuale parziale risalita. Ulrich è parte del Metal, aldilà della sua band. Di sicuro non sarà ricordato come il miglior batterista Metal (anche se il suo lavoro su And Justice...ha influenzato grandi batteristi di oggi, vedi Travis Smith) ma rimane comunque un'icona intoccabile della nostra amata musica. Nel bene e nel male.
Khaine
Sabato 3 Aprile 2010, 13.09.23
3
Tecnicamente Ulrich è veramente l'ombra di ciò che fu verso la fine degli anni '80... però quest'articolo è una figata! 'Fa Cagare' mi ha ucciso DDDD
Er Trucido
Sabato 3 Aprile 2010, 12.13.58
2
Cercherò di essere di essere obiettivo: sono grato a Lars per la creazione dei Metallica e per i bellissimi dischi che ci ha regalato, ma ora purtroppo è solo l'ombra di ciò che fu. Fare il cazzone sul palco ci sta, però un pò di allenamento dovrebbe averlo diamine! Ho sentito dei bootleg degli ultimi anni e One (giusto per dirne una)è veramente scandalosa. Comunque in bene o in male è uno dei più grossi personaggi della musica metal. Bell'articolo Rino, aggiungo che tra le muse ispiratrici di ulrich ci fu Ian Paice, visto durante il tour di Fireball
andrea
Sabato 3 Aprile 2010, 9.22.34
1
non avesse fatto altro ha creato i metallica, scusate se è poco...
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
METALLICA - Lars Ulrich - La biografia
RECENSIONI
65
s.v.
65
55
80
s.v.
50
70
95
79
93
100
97
100
94
ARTICOLI
13/05/2019
Live Report
METALLICA + GHOST + BOKASSA - MILANO SUMMER FESTIVAL 2019
Ippodromo SNAI San Siro, Milano, 08/05/2019
15/02/2018
Live Report
METALLICA + KVELERTAK
Pala Alpitour, Torino, 10/02/2018
02/11/2013
Articolo
METALLICA
Metallica 3D - Through the Never, 29-30/10/2013
27/05/2012
Live Report
METALLICA + MACHINE HEAD + GOJIRA
Stadio Friuli, Udine, 13/05/2012
09/07/2011
Live Report
THE BIG 4 - METALLICA - SLAYER - MEGADETH - ANTHRAX
Arena Fiera, Rho (MI), 06/07/2011
04/06/2011
Articolo
METALLICA
Passato e futuro di una leggenda in cerca di se stessa
07/04/2010
Articolo
METALLICA
Kirk Hammett - La biografia
03/04/2010
Articolo
METALLICA
Lars Ulrich - La biografia
15/03/2010
Articolo
METALLICA
James Hetfield - La biografia, parte 2
08/03/2010
Articolo
METALLICA
James Hetfield - La biografia, parte 1
01/03/2010
Articolo
METALLICA
Robert Trujillo - La biografia
10/02/2010
Articolo
METALLICA
Cliff Burton - Indimenticabile
01/02/2010
Articolo
METALLICA
Monografia, #2: Il successo mondiale
11/01/2010
Articolo
METALLICA
Monografia, #1 - Alla ricerca di un sogno
30/06/2009
Live Report
METALLICA + LAMB OF GOD + MASTODON
Palalottomatica, Roma, 24/06/2009
04/07/2004
Live Report
METALLICA + SLIPKNOT + LOSTPROPHETS
Stadio Euganeo, Padova, 29/06/2004
15/11/2003
Live Report
METALLICA + GODSMACK
Palamalaguti, Bologna, 11/12/2003
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]