Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

09/07/20
NUCLEAR WINTER
StormScapes

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
REBEL WIZARD
Magickal Mystical Indifference

10/07/20
BLOODY HEELS
Ignite the Sky

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
VISION DIVINE
The 25th Hour (ristampa)

10/07/20
ENSIFERUM
Thalassic

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

CONCERTI

08/07/20
THE DEAD DAISIES (SOSPESO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

08/07/20
GUANO APES + LACUNA COIL (SOSPESO)
PARCO DELLA CERTOSA - COLLEGNO (TO)

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

ONLINE SHOPPING - #2 - Ho trovato, e ora?
20/06/2010 (5174 letture)
Una volta scelto cosa acquistare, bisogna anche pagare, no?
E con quale modalità farlo?
Quasi tutti i siti accettano sempre le solite, quindi andiamo ad elencare le più comuni:

CONTRASSEGNO:
È il sistema più semplice, intuitivo, e in linea assolutamente teorica anche il più sicuro: semplicemente si paga direttamente al corriere al momento della consegna dell'acquisto.
Sfortunatamente si tratta di un metodo in disuso, ormai abbandonato da moltissimi siti, mentre su quelli che ancora lo accettano è sempre previsto un rincaro, talvolta anche consistente, sulle spese di spedizione; insomma, acquistiamo on-line e paghiamo off-line?

CARTA DI CREDITO:
Altro metodo di pagamento molto familiare ai più è quello con le varie carte di credito (Mastercard, Visa, ecc). Sicuramente comodo per i pagamenti ai grandi siti -è generalmente il metodo predefinito di tutti quelli che ho chiamato "superstore"-, se usato su siti meno conosciuti è però in grado di far sorgere dubbi anche nel più sicuro degli acquirenti: sarà sicuro dare i miei dati in giro a questo modo?
Inoltre, ultimo ma non ultimo, il dilemma PostePay: sempre più persone la usano e immancabile sorge l'annoso dilemma "Me la prenderanno come carta questa ca...volo di PostePay??!?".
Generalmente sì, ma fidatevi che quando vi servirà troverete il sito che fa da eccezione alla regola.

In ogni caso, dato che molti grossi siti si affidano a questo sistema, vi capiterà senz'altro di doverlo utilizzare, e quindi alcune piccole ma fondamentali dritte sono necessarie:

Controllate sempre di essere su un sito autenticato:
Quando vi trovate su pagine che richiedono l'inserimento di dati sensibili (soprattutto il numero della carta di credito e il codice di sicurezza ;) ) accertatevi che il sito utilizzi una connessione cifrata e un certificato d'identità valido: l'URL (indirizzo) del sito in cui navigate deve iniziare per https (sigla per Hypertext Transfer Protocol Secure), ma state attenti: a volte alcuni siti simulano pagine sicure per rubare i vostri dati (è il cosìdetto Phishing), in tal caso i browser vi avvisano segnalandovi la presenza di pagine https con conenssione non cifrata o certificati "anomali". Nella colonna delle immagini vedete un'esempio di https sicuro; se qualcuna di quelle voci non fosse a posto, non dubitate che uscirei al volo, di qualsiasi sito si tratti ;)

Tenere traccia dei vostri movimenti:
Può sembrare una piccolezza, ma quando confermate un ordine, tenete sempre aperta la pagina di conferma fino a quando non ricevete la classica mail di riepilogo che conferma il vostro pagamento; nel caso non arrivi, stampatevi la pagina in questione e contattate il servizio clienti; non capiterà sicuramente nulla, ma nel dubbio è meglio avere una prova un minimo tangibile no?
Allo stesso modo, segnatevi da qualche parte il tipico codice identificativo dell'ordine, strumento indispensabile che tutti i negozi on-line forniscono per poter avere informazioni sullo stato dello stesso e per recuperare qualsiasi dato necessario nel caso si verifichino problemi.

PAYPAL
Per ovviare a questi problemi, e soprattutto per preservare la sicurezza nelle trattative "a rischio" (come quelle su Ebay), esiste un sito utilizzato da ormai milioni di persone in giro per il mondo, nonché lo standard internazionale per acquisti in tutta sicurezza su Ebay: PayPal.

La qui presente cercherà di soffermarsi soprattutto su quest'ultimo punto, davvero il più importante e fondamentale da conoscere quando si tratta di acquistare on-line:

Passo uno: Registrarsi:
Una volta giunti sulla homepage di Paypal (raggiungibile da http://www.paypal.com/ ) e cliccato su Registrati -nella colonna a sinistra- si selezione l'opzione "Personale" (a meno che non vogliate anche vendere, ma l'articolo non copre questo campo), dovrete compilare la prima pagina, i cui campi sono molto semplici (nome, cognome, password, email, numero di telefono) e assolutamente sicuri, in quanto Paypal non li divulgherà in giro; fatto ciò avrete due opzioni: usare Paypal come conto ricaricabile o direttamente collegato ad una carta di credito. Personalmente ho sempre usato il secondo punto, decisamente più comodo e veloce, ma anche il primo è assolutamente affidabile; collegando Paypal ad una carta di credito in vostro possesso potrete infatti quasi "scordarvi" di questo intermediario; ogni qualvolta vorrete effettuare un pagamento online, vi basterà seguire la semplice procedura guidata di Paypal e il pagamento vi verrà addebitato sulla vostra carta di credito; insomma, facile, sicuro, affidabile!

Passo due: Effettuare il pagamento
Ma andiamo a guardare un po' più nel dettaglio il meccanismo di pagamento: se provenite da Ebay, vi sarà sufficiente seguire i link che appaiono di volta in volta per effettuare un pagamento sicuro in cui tutti i campi necessari sono già stati compilati da Ebay; ovviamente il supporto di PayPal ad Ebay non si ferma lì: un'intera sezione del sito è dedicata al sito di aste online -soprattutto per chi intende vendere, ma come già detto lì il campo si fa troppo largo per trattarlo in questo testo- e permette una completa integrazione dei sistemi di protezione e controllo Paypal nelle transazioni Ebay. Per tutti gli altri tipi di vendita la procedura è abbastanza intuitiva: si effettua l'accesso, si immettono i dati del venditore da pagare, l'importo e si ottiene la ricevuta virtuale. Facile, veloce, sicuro, cosa volete di più?

Passo tre: risoluzione di problemi
Si spera ovviamente che questa parte dell'articolo non serva mai a nessuno, ma nel caso questo accada, non allarmatevi! Paypal è diventato uno standard per i pagamenti online anche e soprattutto grazie alla grande sicurezza che offre: il pagamento tramite questo servizio è infatti l'unico per cui Ebay garantisce la totale sicurezza e la possibilità di ottenere "giustizia" nel caso di un venditore fraudolento che non spedisca l'oggetto da voi regolarmente acquistato.

Tramite il meccanismo della contestazione potrete infatti aprire un contenzioso col venditore scorretto, che con le modalità e i tempi del regolamento Paypal potrà rispondervi per risolvere la situazione; personalmente mi sono trovato pochissime volte a dover usare questo strumento, e ogni volta la situazione si è prontamente risolta senza ulteriori strascichi. Nel caso in cui il venditore non vi risponda, dopo i tempi dettati da Paypal avrete la possibilità di trasportare la contestazione sul piano legale per recuperare i soldi spesi. Non mi sono mai spinto a questo punto quindi non posso fornirvi ulteriori dettagli, ma le testimonianze e l'ottima fama di cui gode questo sistema sono una discreta testimonianza del fatto che anche questa "ultima soluzione" è affidabile.

VARIE ED EVENTUALI
Ovvero, consigli sparsi e di natura decisamente meno "tecnica":
Non fatevi mai prendere dalla fretta di acquistare qualcosa! Quando si fanno i primi acquisti è assolutamente normale avere la tendenza ad aggrapparsi alla prima occasione trovata e a passare ore insonni pur di non perdere l'asta; il mio consiglio da acquirente ormai discretamente navigato è quello di rilassarsi e di prendere in considerazione altre alternative: spesso, ad una ricerca più approfondita ci si rende conto che la "supermegaoccasione" non è poi nulla di speciale, e che da altre parti si trova di meglio a meno. Meglio lasciare gli altri a rilanciare fino a prezzi improponibili e concentrarsi su offerte meno "clamorose" ma altrettanto valide.

Quando siete intenzionati all'acquisto di qualcosa, non trattenetevi dal contattare il venditore una, due, cento volte per chiarivi i dubbi: la descrizione dell'oggetto in vendita dovrebbe essere chiara e precisa, ma spesso capita che ci siano punti spiegati male o volontarie omissioni che possono trarre in inganno. Chiedere direttamente al venditore in questo caso ha una doppia utilità: oltre a dipanare ogni eventuale dubbio, permette anche di farsi un'idea sulla disponibilità del commerciante e sulla facilità o meno di mettersi in contatto con lo stesso in ogni momento. Un venditore che non risponde mai a nessuna mail andrebbe evitato a priori!

PICCOLE NOTE
Anzitutto, mi preme ricordare che questo articolo -compresa la prima parte- intendeva solo offrire una panoramica sul mondo dell'acquisto on-line, fornendo i primi semplici strumenti ai navigatori meno esperti per iniziare a spulciare il web alla ricerca di offerte ed occasioni; ogni intento enciclopedico e/o di trattamento esaustivo del tema dello shopping on-line è assolutamente al di fuori della mia portata e delle intenzioni dell'articolo. Ad ogni modo, il suo senso è anche quello di stimolare la nascita di discussioni che portino testimonianze, precisazioni, consigli, suggerimenti e, perché no, anche critiche o appunti al mio scritto che sicuramente non sarà libero da imperfezioni. Per cui mi aspetto che gran parte della "vita" di questo articolo si svolga al di sotto dello stesso, nella sezione commenti e, perché no, sul forum di Metallized su cui, come al solito, vi aspettiamo!

E comunque, ricordatevi che sì, su internet si trovano interessanti offerte, occasioni ed affari, ma volete mettere il rituale salto dal commerciante di fiducia, i pomeriggi passati a spulciare dischi alla ricerca di quello introvabile? Insomma, per quanot acquistare online sia comodo e veloce, rinunciare ai vecchi metodi sarebbe un'eresia, non siete d'accordo?



Blackout
Lunedì 21 Giugno 2010, 19.33.32
8
XD
Mavel
Lunedì 21 Giugno 2010, 19.00.40
7
Felice di aver contribuito. E poi, sapete qual è la cosa più bella del comprare i CD all'estero? Non pagare la SIAE!!!!
Blackout
Lunedì 21 Giugno 2010, 18.21.01
6
Grazie Mavel per aver consigliato thehut.com, sto vedendo bei prezzi.
Nikolas
Lunedì 21 Giugno 2010, 17.42.53
5
Grazie mille Mavel! Io con la Postepay ho avuto un problema su un sito parecchio tempo fa, poi ho smesso di usarla, ma mi fido del tuo parere Riguardo a Play.com, è davvero un gran sito, l'ho consigliato nella prima parte dell'articolo, thehut non lo conoscevo, e vedo che hai proprio centrato il senso del mio invito, infatti andrò subito a guardarlo )
Mavel
Lunedì 21 Giugno 2010, 11.03.01
4
Gran bell'articolo. Volevo portare la mia esperienza sull'uso della Postepay. Acquisto parecchio su Internet - non solo musica - e la postepay è sempre disponibile come mezzo di pagamento (basta che ci sia il logo della Visa e si è praticamente certi). I miei CD li acquisto su Play.com (ottimi prezzi, spese di spedizione ZERO) e thehut.com, anche lì ottimi prezzi e spese di spedizione a 1 euro. Spero di aver contribuito nel mio piccolo all'argomento!
Er Trucido
Lunedì 21 Giugno 2010, 10.36.44
3
Bravo Nik, articolo esaustivo! Non sai quante ricerche per togliermi dei dubbi ho dovuto fare quando ho iniziato a comprare online...e dei dubbi mi rimagono ancora delle volte!
Blackout
Lunedì 21 Giugno 2010, 2.10.34
2
Bravo Nikolas! Personalmente da quando mi sono fatto la Postepay ho acquistato un po' di dischi e anche a prezzi vantaggiosi (come Nostalgia di Blakagir che in pratica ho pagato solo la spedizione a 6 euro, visto che ho vinto l'asta con 1 euro puntato XD). Stesso discorso quando ho fatto l'acquisto di 2 dischi con un pagamento, stile 2 piccioni con una fava, ha neanche 15 euro, dato che se li avrei presi separatamente avrei superato i 20 di sicuro. Ovvio che cercare tra i dischi del negozietto è tutta un'altra cosa e alcune belle cose si trovano, ma purtroppo non sempre possiamo soddisfare le nostre manìe con questo metodo
Khaine
Domenica 20 Giugno 2010, 22.46.12
1
Oooooh bravo nikolas, ora posso finalmente scatenarmi con gli acquisti... son sempre stato una capra in queste cose!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Ah, le amate/odiate carte di credito...
ARTICOLI
20/06/2010
Articolo
ONLINE SHOPPING
#2 - Ho trovato, e ora?
14/05/2010
Articolo
ONLINE SHOPPING
# 1 - Chi cerca, trova?
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]