Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Metallica
S&M²
Demo

Black Spirit Crown
Gravity
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/09/20
DIESANERA
Grudge

29/09/20
SECOND TO SUN
Leviathan

30/09/20
ALEX MELE
Alien Doppelganger

01/10/20
THE ERKONAUTS
I Want It to End

02/10/20
TRIDENT
North

02/10/20
SIX FEET UNDER
Nightmares of the Decomposed

02/10/20
SCHWARZER ENGEL
Kreuziget Mich

02/10/20
SALTATIO MORTIS
Fur Immer Frei

02/10/20
MYGRAIN
V

02/10/20
SHIBALBA
Nekrologie Sinistrae (Orchestral Noise Opus I)

CONCERTI

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

09/10/20
MORTADO
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

09/10/20
BULLO FEST
LEGEND CLUB - MILANO

MAGNUM - Uomini di poche parole
14/01/2011 (2133 letture)
La sua musica ha attraversato tre decenni: lui è Tony Clarkin, chitarrista fondatore degli storici Magnum, che in fase di promozione del nuovo The Visitation si è concesso alle nostre domande. A voi la lettura!

Flight 666: Ciao Tony, sono Arturo di Metallized e sono entusiasta di poter intervistare un grande della musica come te, quindi ti ringrazio in anticipo per il tempo da te concessomi. Iniziamo subito! Innanzitutto parlami del nuovo album, The Visitation, com’è stato concepito e quali tematiche affronta?

Tony Clarkin: Beh, è stato sviluppato in un periodo di circa sedici mesi, ed ogni canzone ha un tema e una storia diversi.

Flight 666: Ritieni che ci siano grandi differenze tra il promuovere un album agli albori della propria carriera, o promuoverlo essendo già ben consapevoli della propria affermata fama?

Tony Clarkin: Credo che sia più difficile quando si è all’inizio e diventa invece più semplice quando si è più affermati.

Flight 666: Quali sono le vostre principali fonti d’ispirazione per la fase di songwriting? Mi riferisco sia alla musica che ai testi.

Tony Clarkin: Osservare, guardare ed ascoltare le cose che mi passano intorno.

Fligt 666: E’ ancora possibile al giorno d’oggi il tanto agognato sogno del rock’n’roll? Sembra che, parallelamente al progresso tecnologico che stiamo vivendo, per una giovane band emergere ad alti livelli sia più difficile che in passato. Cosa ne pensi?

Tony Clarkin: Penso che sia sempre stato difficile sfondare e convincere la gente ad ascoltare la tua musica.

Fligh t666: Avete già in progetto il prossimo tour? Passerete per l’Italia a farci visita?

Tony Clarkin: La maggior parte delle date sono già state stabilite, al momento non ce ne sono in Italia, ma è ancora presto.

Flight 666: Hai qualche ricordo particolarmente piacevole della vita on the road? Qual è il concerto che ricordi con maggior piacere?

Tony Clarkin: Quello all’Hammersmith Odeon di Londra, registrato live per la BBC per due milioni di ascoltatori.

Flight 666: Io ho scoperto la vostra musica pochi anni fa ascoltando per la prima volta We All Run, e me ne sono subito innamorato. Qual’è la canzone, o il disco, a cui ti senti più affezionato della discografia dei Magnum?

Tony Clarkin: Al momento è The Visitation, penso che sia l’album più completo che abbiamo mai fatto.

Flight 666: Quali sono state inizialmente le vostre maggiori influenze, grazie alle quali avete caratterizzato il vostro stile per tutti questi anni?

Tony Clarkin: Penso che tu sia influenzato da ogni cosa ascolti, buona o cattiva.

Flight 666: Parliamo di te: il tuo stile mi è sempre parso diverso da tutti gli altri. A che età hai iniziato a suonare la chitarra, e quali erano i tuoi miti di allora?

Tony Clarkin: Ho iniziato a suonare a circa quattordici anni, allora ascoltavo Eric Clapton, Buddy Guy e prima di loro Hank Marvin.

Flight 666: Ho avuto la possibilità di ascoltare in anteprima The Visitation, e ne sono rimasto positivamente colpito, non gli manca proprio niente: questo disco, così come la vostra musica, è un’unione perfetta di emozioni e profondi sentimenti. Con prove di questa caratura sono certo che potrete regalare ancora tanto al mondo della musica. Avete già in mente future release discografiche, o per ora pensate soltanto ad assaporare ogni istante di questo presente?

Tony Clarkin: Sono passati pochi mesi da quando ho terminato The Visitation ed ora sto cominciando a fremere per iniziare a scrivere di nuovo.

Flight 666: Una domanda sull’artwork, a mio parere molto ben eseguito. Cosa rappresenta?

Tony Clarkin: L’artwork di Rodney Matthews è tratto dalla canzone The Doors To Nowhere, gli indizi sono tutti nella canzone e la copertina è la fotografia di una spilla che mi è stata donata alcuni anni fa.

Flight 666: Di quest’album mi è piaciuto più che altro l’approccio “delicato” con cui vi inserite in un contesto tipicamente rock. Il vostro stile inoltre è -per ovvi motivi- molto più maturo rispetto al passato; quanto pensi sia difficile far avvicinare le nuove generazioni alla proposta dei Magnum?

Tony Clarkin: Spero che persone di tutte le età possano apprezzare l’album, benché, ti dirò, occorrerà ascoltarlo un po’ di volte per ottenerne il meglio.

Flight 666: Siamo arrivati a fine intervista, dì qualcosa ai lettori di Metallized per promuovere The Visitation!

Tony Clarkin: Se non hai mai ascoltato i Magnum, questo è un buon album per iniziare il viaggio.



Janko
Martedì 25 Gennaio 2011, 10.50.54
9
conosco dai primi album i Magnum, cioè da "Eleventh hour" e "The Visitation" non mi fa impazzire; le canzoni non sono un granchè... anche se, devo dirlo, è il migliore degli ultimi dieci anni; la cosa che però non sopoorto è che il sostituto di Mickey Barker, che era il batterista originale, non vale un centesimo. Il suono piatto e inpersonale rendono anche i live mosci rispetto a quello che facevano con Barker; andate ad ascoltarvi il cd live " The Spirit" dove suonano con la formazione originale e poi ascoltate "Wings of heaven live" e capirete cosa sto dicendo. Detto questo, sono il miglior gruppo pomp rock che esista oggi.
Lizard
Venerdì 14 Gennaio 2011, 16.38.43
8
Mi ha fatto piacere scoprire che abbia un così forte background blues alle spalle... Penso fosse normale per i chitarristi della sua generazione ma che lo dica così francamente a distanza di anni è cosa buona e giusta!! Secondo me si tratta di un genere che chi ascolta metal non può fare a meno di provare ad ascoltare ed apprezzare.
Room 101
Venerdì 14 Gennaio 2011, 16.22.16
7
Belle domande Artu! dai se questo non aveva proprio voglia di parlare ad un certo punto puoi farci poco.
Flight 666
Venerdì 14 Gennaio 2011, 15.56.46
6
Purtroppo è tutto vero quello che dite, ma non lasciatevi ingannare: l'album vale davvero la pena di ascoltarlo!
Nikolas
Venerdì 14 Gennaio 2011, 15.30.01
5
Come ha detto Khaine, ha volte succede, mi ricordo gli Agoraphobic Nosebleed... purtroppo puoi farci poco se non hanno voglia di parlare ._.
Michele
Venerdì 14 Gennaio 2011, 15.28.57
4
Cioè,per me è un intervista inespressiva...
Lizard
Venerdì 14 Gennaio 2011, 11.08.16
3
Quante volte avrò letto che l'ultimo album è il "migliore" o il più "completo"???? Ma dai?!?! DD detto questo, un ascolto glielo darò volentieri!!
Khaine
Venerdì 14 Gennaio 2011, 7.53.12
2
Guarda, alle volte con le mailer capita... ma capita anche con le telefoniche (vedi intervista ai Rage). Forse quando uno deve rispondere a centmila domande per un totale di mille interviste, a un certo punto... ecco
Andriy203a
Venerdì 14 Gennaio 2011, 2.35.00
1
Sarà stato scazzato, peccato leggere risposte così "fredde"...
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Tony Clarkin dal vivo
RECENSIONI
78
72
75
75
76
80
87
65
80
86
73
90
86
89
ARTICOLI
03/03/2014
Intervista
MAGNUM
Una nuova giovinezza
14/01/2011
Intervista
MAGNUM
Uomini di poche parole
12/02/2008
Intervista
MAGNUM
Parla Tony Clarkin
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]