Batteristi preferiti

Sono meglio i Testament o gli Slayer? Chi è più bravo tra Malmsteen e Brian May? Non siate timidi: aprite un sondaggio e chiedetelo alla community!

Batteristi preferiti

Messaggiodi Silvia il mer mar 14, 18 11:49

Il titolo credo sia gia’ chiaro....
Ho cercato nel forum x evitare doppioni ma si trovano sondaggi tipo batterista piu’ estremo etc etc mentre io sono curiosa di sapere quali sono i vostri batteristi preferiti, quelli che vi piacciono di piu’, puo’ essere siano quelli che vi emozionano di piu’ o quelli che ritenete piu’ bravi, piu’ tecnici, come volete 8) :yeah:

Se vi va potete anche spiegare perche’ vi piacciono

Edit: ecco le mie preferenze che ricopio da un post scritto piu' avanti quindi c'e' qualche riferimento a dei post successivi...

Io "qualche" anno fa suonavo la batteria e resta il mio strumento preferito come x @LORIN anche se x vari motivi mi son dedicata piu' alla chitarra in realta' e la prima cosa forse che mi balza all'orecchio in un pezzo e' la sezione ritmica...

Il mio grande, grandissimo mito è il favoloso Dave Lombardo :yeah: :yeah: :love: :-R

L’ho sentito dal vivo con gli Slayer una decina di anni fa e a momenti non svengo dall’emozione :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Dai scherzo pero’ x me è il piu’ emozionante, precisissimo nonostante la velocita', uno che da’ l’accento giusto al momento giusto, un tocco incredibile, ma soprattutto grande feeling e grande gusto anche nella scelta dei suoni (mi piace come enfatizza spesso il ride, esempio), i suoi sono sempre naturali, corposi e con grande presenza di bassi sia sui tom che sulla doppia cassa, di cui ha un controllo favoloso senza trigger ne' artifici ne' bisogno di mettersi in mostra.

A proposito, vi lascio il link alla drum cam di Angel of Death del 2011, in cui arricchisce il pezzo rispetto al disco con tanto dinamismo ma sempre a tempo :love:
Fantastico nella sua potenza, gusto e naturalezza, tanto da permettersi di scherzare con i suoi roadie durante l’esecuzione, mitico :yeah:
Lo stop a 4:34 e tutto il rientro fino al termine x me sono di un gusto incredibile :-R
https://www.youtube.com/watch?v=ManyDSIC8fQ

E quella di Postmortem/Hate World Wide
https://www.youtube.com/watch?v=QgrIpPpOhMw



-------- Un altro dei miei preferitissimi (come dice Fabio :P ) è Tom Hunting degli Exodus, una furia che arricchisce il suo beat di tanti abbellimenti e dinamismo ma senza uscire fuori tempo di un nanosecondo, guardate qua che gusto e che macchina da guerra, in particolare il "rientro" 2:02 - 2:08 o_O ...
https://www.youtube.com/watch?v=bmPqm2ynaAo
@AL, comunque gia' ai tempi era allucinante la sicurezza che aveva negli attacchi, es. c'e' un video di Metal Command dell'85 che e' da paura (peccato i suoni osceni e l'eco fastidiosissimo :roll: )
https://www.youtube.com/watch?v=v3avnid5Sa0



------- Poi ancora John "Bonzo" Bonham, che mi fa impazzire con quel "dinamismo sincopato", quelle terzine e i controtempi rispetto alla chitarra, delle soluzioni x me geniali frutto della sua favolosa inventiva. Ma poi soprattutto che emozione, riusciva a trasmettere tanta passione e inseriva anche lui l’accento giusto al momento giusto. Come dice @GT_Oro "tutta istintività e passione", anche se non trascurerei il fattore tecnico, se e' vero che le mitiche terzine di "Good Times, Bad Times" - esempio- erano fatte con una sola cassa o_O (quanto mi piacerebbe sapere se e' vero, perche' su questo si e' scatenata la leggenda quindi non so). Ma non solo, tante soluzioni ritmiche e il modo agile con cui si muoveva in tutto il kit presuppongono una certa preparazione.
Fra l'altro non amo gli assoli di batteria ma i suoi sono una favola, quasi dei pezzi a se stanti x come sapeva "far parlare" la batteria


------ Un altro nei preferitissimi è Thomas "Thomen" Stauch, ex di Blind Guardian, Iron Savior, Savage Circus e altri, che mi entusiasma perche' unisce potenza e fantasia, evolve il suo stile continuamente... un elefante col tocco di cristallo :lol: , e x me il suo apice e' Nightfall in Middle Earth, dove la leggerezza dei suoi abbellimenti si contrappone al fatto che di base sia un "pestone" insomma :-P
Ho sempre amato questo contrasto del suo drumming, oltre ad alcune sue improvvisazioni dal vivo che arricchivano parecchio i pezzi.



Quindi considero questi i batteristi che mi emozionano o che mi attirano di piu', non dico piu' bravi, anche perche' ce ne sono tanti, in tanti generi, che sono pazzeschi!!! Dipende anche da cosa si cerca nell'esecuzione, io di solito cerco un/una musicista che non usa lo strumento x mettersi in mostra ma x sottolineare i pezzi ma soprattutto che abbia passione, feeling e tocco "umano".

A proposito, non ho niente contro i triggers, ma mi piace proprio il suono acustico e naturale, anche sentire le disparita’ nella pressione del kit, insomma la persona dietro il kit ;)

A parte i 4 che io considero il top del mio gusto poi, ovviamente, ce ne sono altri che comunque rientrano fra i miei preferiti come (in ordine sparso)
Clive Burr
Charlie Benante
Per Möller Jensen
Igor (o Iggor? F:- :lol: ) Cavalera
Vinnie Paul
Kirk Arrington
Anders Jivarp
Dan Zimmerman
John Dolmayan
Kim Hahto

Mario Duplantier, John Boecklin e Gene Hoglan con riserva perche' non e' lo stile che amo ma sono pazzeschi :shock:
Ultima modifica di Silvia su ven mar 16, 18 14:56, modificato 1 volte in totale.
ImmagineImmagine

It's hard to light a candle, easy to curse the dark instead...
You’ve got one life, one shot, give it all you got!
Avatar utente
Silvia
Supreme User
Supreme User
 
Messaggi: 2487
Iscritto il: gio mag 11, 17 11:52
Località: South of Heaven

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Beta il mer mar 14, 18 12:25

Ecco, un altro sondaggio difficile :(
:rotfl:

Allora, non essendo il mio strumento faccio un po' fatica, nel senso che in realtà non mi sono mai posta troppo il problema delle capacità tecniche del batterista in sè ... guardo più la resa finale (nel senso che se i brani sono pensati con una batteria che semplicemente "tiene il tempo" va bene che il batterista faccia quello), senza contare che, indipendentemente dal batterista, ho delle preferenze sulle tecniche usate (esempio: a me fa morire la doppia cassa a 200 bpm :-R ), quindi tendo a guardare di più la presenza di certe tecniche nel contesto del brano più che la capacità complessiva del musicista.

Comunque, faccio anche io un ripassino e poi ti dico ;)
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Avatar utente
Beta
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1175
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Metal Shock il mer mar 14, 18 13:04

Boh.... al di là di cantanti e chitarristi non mi sono mai preoccupato di vedere chi possa essere il miglior batterista, o bassista. Troppi, ognuno adatto al sound del gruppo in cui suona, tante volte io tutta questa differenza non la sento: per esempio gli Slayer con Lombardo o Bostaph, per me sono due grandi batteristi e ci stanno bene lo stesso.
Quindi per me è impossibile rispondere, troppi nomi da fare.
Did you hear the one about me playing the game?
Selling my soul and changing my name.
Did you hear the one about me being a prick?
Did you know I don't care? You can suck my...
Did you hear the one about me trying to die?
Fist in the air and a finger to the sky.
Do I care if you hate me? Do you wanna know the truth?
C'est la vie....adiós....good riddance...fuck you!


Immagine
Immagine
Avatar utente
Metal Shock
The Great User
The Great User
 
Messaggi: 3828
Iscritto il: mar ago 02, 16 16:05

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi nonchalance il mer mar 14, 18 15:30

Al momento mi vengono in mente solo due nomi..il primo e l'ultimo che "scoperto"!

Clive Burr e quello della Dave Matthews Band: Carter Beauford.
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine
Avatar utente
nonchalance
The Great User
The Great User
 
Messaggi: 3462
Iscritto il: lun feb 17, 14 13:30
Località: Milano

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Tatore77 il mer mar 14, 18 16:07

La batteria è il mio strumento preferito, ma non mi sono mai preoccupato di interessarmi a chi suonasse in quale gruppo...mi interessava suonarla e basta...'sti cazzi degli altri :lol:

Però se devo scegliere un batterista "preferito" mi viene in mente un solo ed unico nome: Matt Cameron dei Soundgarden :love:
Tecnica mostruosa, grande fantasia ('Black Hole Sun' e 'Pretty Noose' sono ottimi esempi), potenza e velocità da vendere.

Volete che completi il podio? Ok!
Al secondo posto Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers; al terzo Christian Meyer degli Elio e le Storie Tese.
Il primo è un pazzo ed ha un tocco inconfondibile; il secondo è un pazzo e può suonare qualsiasi genere; entrambi dal vivo sono pazzeschi e bellissimi da vedere.
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 16379
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Fabio Yaaaaaaaahhhhh il mer mar 14, 18 17:31

Uhlalà, bello questo sondaggio.

Per ora i primi che mi vengono in mente ovvero preferitissimi sono come ben sai Portnoy, John Boecklin, Nevalainen e Igor Cavalera.
In caso appena posso farò una top ten con spiegazioni annesse, anche se sarebbe da dirne un bel pò per genere perchè anche se non la suono a me la batteria mi piace assai. 8) Mi aspettavo lo stuolo di insulti per Lars ma ancora nulla, strange but true F:-


P.S. Bello il podio di Tatore
Immagine

I see the world, Old. I see the world, Dead

Guarda che mi tocca fare per il mio paese

You better practice your lines, you better practice your words
Avatar utente
Fabio Yaaaaaaaahhhhh
The Old User
The Old User
 
Messaggi: 4567
Iscritto il: gio set 08, 16 13:41
Località: Gaiarine (Treviso)

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Muki97 il mer mar 14, 18 17:45

Premetto che non ho mai studiato batteria (suonata una volta si, alla festa di fine anno della mia scuola di musica, ma era un pezzo dei kiss quindi non è che richiedesse chissà quale preparazione, senza offesa per i kiss), quindi non posso dare pareri tecnici ma solo di gusto. Di sicuro ai primi posti della classifica metto il classico gotha paice/bonham/ward e in misura minore Keith moon (minore perché gli who li ho "scoperti" relativamente tardi) perché sono stati quelli che mi hanno fatto capire per primi che la batteria può avere un ruolo che va molto oltre il semplice "portare il tempo". Per le posizioni successive ci devo pensare, ma di sicuro nella top ten ci saranno Rino Corrieri (il batterista di Caparezza), Neal Peart e away dei voivod
Ultima modifica di Muki97 su mer mar 14, 18 19:13, modificato 1 volte in totale.
Muki97
Metal Kid
Metal Kid
 
Messaggi: 79
Iscritto il: dom feb 05, 17 14:07

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi LORIN il mer mar 14, 18 18:00

la batteria è anche il mio strumento preferito, qualche anno fa la suonavo pure. Il batterista che apprezzo più di tutti è senz'altro IAN PAICE.
Sa suonare qualsiasi genere musicale con una fantasia che non riscontro in nessun altro. Dei brani semplici semplici, lui riesce ad accompagnarli in maniera mostruosa, potrebbe delle volte bastare un semplice quattro quarti ed invece lui ti tira fuori dei tempi assurdi (vai ad ascoltare Chasing Shadows).
Poi la scena in concerto nel 1971 dove alla fine del concerto dei tecnici salgono sul palco e gli montano la seconda cassa per poter eseguire Fireball è semplicemente fantastica.
Va ascoltato anche al di fuori dei Deep Purple per apprezzare tutta la sua classe, intendo ad esempio i pezzi fatti in Malice In Wonderland con Lord e Tony Ashton, oppure i dischi registrati con Gary Moore, insomma per me è il migliore in assoluto.
Immagine

Somebody help me: I'm too euphoric

EVOLUZIONE: http://www.naturaperfetta.it/
Avatar utente
LORIN
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 31432
Iscritto il: mar ago 23, 11 15:51
Località: Chiusi - Siena

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Beta il mer mar 14, 18 18:27

Dunque, ci ho pensato un po'. Non faccio classifiche perché non ne sarei capace, quindi nomino solo quelli che mi vengono in mente che mi hanno colpito più di altri.

Mike Terrana: è un virtuoso, quindi mi rendo conto che possa essere un po' eccessivo nello stile, però mi ha fatto un'ottima impressione e mi lascia sempre così :shock: quando lo ascolto. Visto live con Tarja nel 2014 e l'ho apprezzato tantissimo su tutti i pezzi per la sua maestria.

Jukka Nevalainen: anche lui mi ha fatto una bella impressione da sempre, sia su disco che live (visto nel 2012 coi Nightwish). Trovo che sia una belva nel fare cose complesse, ma anche sappia "tenere il tempo" senza essere invadente quando c'è bisogno. Poi in Slow Love Slow, in cui praticamente suona jazz con le spazzole, mi ha fulminata (anche in questo caso, sia studio che live).

Ian Paice: visto live l'anno scorso con i Purple e anche in questo caso sono rimasta colpita e i motivi sono più o meno gli stessi che dice BigLo, quindi non ripeto.

Per tutti gli altri cito Metal Shock:
Metal Shock ha scritto:Troppi, ognuno adatto al sound del gruppo in cui suona


Faccio solo una nota degna di attenzione, che è per Kai Hahto. E' estremamente versatile, sa fare pezzi più leggeri e pezzi più violenti, passando dal symphonic/melodic dei Nightwish al melodic death dei Wintersun e io ho trovato davvero stupefacente che il batterista che suona in modo delicato una Alpenglow sia lo stesso che rulla a 200 bpm in Starchild. Quindi tanto di cappello.
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Avatar utente
Beta
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1175
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Beta il mer mar 14, 18 20:59

Me ne è venuto in mente un altro che mi piace: Will Hunt, attuale batterista degli Evanescence. Come dicevo altrove, trovo che abbia un ottimo gusto, riesce ad imprimere la propria personalità nei brani ed è anche piuttosto competente; quindi lo apprezzo sia per tecnica che per personalità.
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Avatar utente
Beta
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1175
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi ricco96 il mer mar 14, 18 21:04

Tatore77 ha scritto:Però se devo scegliere un batterista "preferito" mi viene in mente un solo ed unico nome: Matt Cameron dei Soundgarden :love:
Tecnica mostruosa, grande fantasia ('Black Hole Sun' e 'Pretty Noose' sono ottimi esempi), potenza e velocità da vendere.

Grande Tatore :love: :love: :love:

Oltre al già citato Matt Cameron, sicuramente John Bonham, Dave Grohl, il pizzutissimo Mike Portnoy, Travis Barker, Taylor Hawkins, Tré Cool e Brann Dailor (probabilmente il migliore della sua generazione).
E ovviamente Ian Paice, per cui secondo me basta solo citare "Living Wreck"
Avatar utente
ricco96
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 8557
Iscritto il: mar dic 06, 11 15:48
Località: Dundalk

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi LORIN il mer mar 14, 18 23:18

ricco96 ha scritto:E ovviamente Ian Paice, per cui secondo me basta solo citare "Living Wreck"


Bravo! Verissimo, l'intro è micidiale (ma come fa a tenere un tempo del genere)
Immagine

Somebody help me: I'm too euphoric

EVOLUZIONE: http://www.naturaperfetta.it/
Avatar utente
LORIN
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 31432
Iscritto il: mar ago 23, 11 15:51
Località: Chiusi - Siena

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Tatore77 il mer mar 14, 18 23:41

LORIN ha scritto:
ricco96 ha scritto:E ovviamente Ian Paice, per cui secondo me basta solo citare "Living Wreck"


Bravo! Verissimo, l'intro è micidiale (ma come fa a tenere un tempo del genere)

L'ho appena riascoltato per sicurezza e non fa niente di straordinario in questo pezzo.
O forse sono più bravo di quello che penso? :rotfl:
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 16379
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Joey il mer mar 14, 18 23:50

Metal Shock ha scritto:Boh.... al di là di cantanti e chitarristi non mi sono mai preoccupato di vedere chi possa essere il miglior batterista, o bassista. Troppi, ognuno adatto al sound del gruppo in cui suona, tante volte io tutta questa differenza non la sento: per esempio gli Slayer con Lombardo o Bostaph, per me sono due grandi batteristi e ci stanno bene lo stesso.
Quindi per me è impossibile rispondere, troppi nomi da fare.


D'accordo con te Metal Shock su tutta la linea per quanto riguarda la mia conoscenza ma, se posso dare un contributo come parente e amico di musicisti, dico che un cugino cantante sostiene che John Bonham sia stato in assoluto il miglior batterista (e suo figlio Jason un gradino sotto) di tutti i tempi, mentre un amico bassista dice che come Mike Portnoy nessuno mai.
Lato mio, essendo amante dei geni pazzi, aggiungo Keith Moon e Steven Adler in versione Appetite. :drum:
Immagine
Avatar utente
Joey
Supreme User
Supreme User
 
Messaggi: 2289
Iscritto il: sab nov 11, 17 23:13
Località: Lago Maggiore

Re: Batteristi preferiti

Messaggiodi Bruce Scotto 456 il gio mar 15, 18 3:34

Partiamo naturalmente dagli italiani:
Giulio Capiozzo
Franco del Prete
Silver Kid

Stranieri:
Gary Mallaber (assieme a Lonnie Turner formava una delle sezioni ritmiche più eleganti del rock)
Clive Bunker
"Narada" Michael Walden
Paul Motian (un genio; il suono e il silenzio, il pieno e il vuoto, lo yin e lo yang...)
Pete La Roca (straordinario con Paul Bley)
Charles Moffett
Larry "Bones" McCall
Ian Paice
Jon Hiseman (a piccole dosi, ma piccole proprio)
Tony Williams
la coppia Hart/Kreutzmann
Peter Erskine?

A rigore non è tra i miei preferiti, ma devo comunque citare Alex Acuña, perché venti e passa anni fa mi fulminò con Birdland, e da lì scoprii il jazz-rock
To some I'm a wise man, to some I'm a fool ...
Μηδέν Άγαν
Avatar utente
Bruce Scotto 456
Metal Kid
Metal Kid
 
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 11, 15 13:09

Prossimo

Torna a SONDAGGI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Beta e 2 ospiti

Creative Commons License CSS Valido!