[Sondaggio] King Diamond

Sono meglio i Testament o gli Slayer? Chi è più bravo tra Malmsteen e Brian May? Non siate timidi: aprite un sondaggio e chiedetelo alla community!

Quali sono i vostri 4 album preferiti dei King Diamond..?

· Fatal Portrait (1986)
0
Nessun voto
· Abigail (1987)
8
25%
· "Them" (1988)
8
25%
· Conspiracy (1989)
5
16%
· The Eye (1990)
4
13%
· The Spider's Lullabye (1995)
0
Nessun voto
· The Graveyard (1996)
1
3%
· Voodoo (1998)
2
6%
· House of God (2000)
0
Nessun voto
· Abigail II: The Revenge (2002)
1
3%
· The Puppet Master (2003)
3
9%
· Give Me Your Soul... Please (2007)
0
Nessun voto
· Next Album (2019)
0
Nessun voto
 
Voti totali : 32

[Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi nonchalance il dom mag 06, 18 19:01

Fatal Portrait
Immagine (1986)


Abigail
Immagine (1987)


"Them"
Immagine (1988)


Conspiracy
Immagine (1989)


The Eye
Immagine (1990)


The Spider's Lullabye
Immagine (1995)


The Graveyard
Immagine (1996)


Voodoo
Immagine (1998)


House of God
Immagine (2000)


Abigail II: The Revenge
Immagine (2002)


The Puppet Master
Immagine (2003)


Give Me Your Soul... Please
Immagine (2007)


Next Album
    Immagine (2019)





Cliccando sulla cover dell'album si va alla recensione del disco sul sito.
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine
Avatar utente
nonchalance
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2973
Iscritto il: lun feb 17, 14 13:30
Località: Milano

[Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi nonchalance il dom mag 06, 18 19:02

    Immagine


La Storia


1985-1990

Sciolti i Mercyful Fate per le stavolta tanto reali "divergenze artistiche" tra Mr. Krolmark (alias Shermann) e Mr. Petersen (AKA King Diamond), il primo assembla una band a nome Fate sotto l'ala protettrice della EMI - mollandoli dopo giusto un paio di album - mentre, il secondo illustra agli altri membri della band le sue coordinate..

Denner e Hansen accettano, Kim Ruzz declina l'invito! Una volta provinato il chitarrista Floyd Konstantin, quando si arriva a procedere, questo risulterà più interessato alla vita da rock-star.. Quindi, lasciatolo per strada, l'appena reclutato ex-Geisha (vera & propria fioriera per il gruppo in questione) Mikkey Dee propone un altro svedese in formazione: Andy LaRocque, al secolo Anders Allhage. Mai scelta fu più azzeccata, visto come si svilupperà il rapporto tra lui e il leader della band..

Con praticamente già 5 pezzi pronti ("The Candle", "The Jonah", "The Portrait", "Dressed in White" e "Haunted" sono collegati anche da un mini-concept), il quintetto entra in studio e registra quello che poteva essere il terzo album della precedente band, visti i colori caldi della copertina.. Fatal Portrait ottiene pareri positivi ovunque e viene anche apprezzato per il mancato richiamo ai vari orpelli satanisti. Tra l'altro, giusto a Natale dell’85 era stato anticipato dal singolo di natura goliardica "No Presents for Christmas"!

Reduce dai consensi ricevuti dal precedente disco, a fine anno tornano nei Sound Track di Copenhagen sotto la supervisione di Roberto Falcao per registrare IL disco dei King Diamond: Abigail. La storia è stata scritta in una notte in bianco a base di caffè da un ispirato Kim Bendix Petersen.. Come detto, il disco è un concept album che, però, ha il pregio di essere anche melodico e avvincente allo stesso tempo! Molto del merito va ascritto, oltre all'interpretazione del cantante sui vari personaggi, anche alla band che li "gira attorno".

"Them" ("Loro"), questo il titolo del terzo album che darà la giusta notorietà al gruppo che, però, all'indomani delle registrazioni del disco del 1987 aveva perso prima 1/3 e, finito il tour, il 2° della formazione ereditata dai MF..ovviamente Michael Denner e Timi Hansen! Sostituito temporaneamente il chitarrista con Michael Moon (udibile in In Concert 1987: Abigail), entrambi i successori - Pete Blakk e Hal Patino - verranno prelevati dagli ormai noti Geisha. Spostatisi ai vicini Media Music Center, le pur ottime registrazioni ebbero delle complicazioni di natura soprannaturale..

Il successo richiede la pubblicazione di una mini-compilation, composta perlopiù da materiale già edito..eccetto la "telefonata" finale tagliata dall'inizio dell'album precedente! La curiosità, però, è rappresentata dal fatto che di fianco al nome di Mikkey Dee compaia un anomalo "studio musician".. La spiegazione risiede nel fatto che, come appare nella copertina di questo Dark Sides, la figura del Re risulta alquanto ingombrante per il portentoso batterista. Tanto che, alla fine dello stesso anno lascerà il gruppo..venendo provvisoriamente sostituito dal danese Chris Whitemeier!

Il 1989 è l'anno in cui la band si trasferisce per registrare un album in California con Chris Tsangarides. Presente, comunque, il fedele Roberto Falcao alle tastiere..così come torna per le registrazioni anche l'insuperabile Mikkey! Il tema del disco è il prosieguo del precedente ma, cambiano leggermente le coordinate stilistiche: più improntate verso la classica forma-canzone. Conspiracy, come prevedibile, riporta in copertina l'ormai acclamato singer della band che, però, in taluni casi avrà un disegno fumettistico in bianco e nero alquanto accattivante all'interno della cornice..

In sostituzione di Mr. Dee era stato accolto il suo connazionale Snowy Shaw..personaggio curioso e, successivamente, abbastanza noto nel nostro ambiente! Pur essendo accreditato come batterista, in tanti riserbano ancora dei dubbi sull'effettiva prestazione del platino-crinito su disco.. Comunque, il problema è un altro: The Eye, pur essendo all'altezza, a detta del leader non riceve un'adeguata promozione da parte della label olandese. Ed è così che si rompe il proficuo sodalizio con la Roadrunner Records.

Tanto è convinto il Re di questa cosa che, già a dicembre decide di chiudere i rapporti contrattuali rilasciando sul mercato un album dal vivo registrato durante la tournée del celebre Abigail! In ogni caso, l'avventura pareva già chiusa il 21 Luglio del 1990 con il concerto tenuto nella città natale del secondo danese più famoso della nostra musica..


1990-2000

Nell'anno 1992, la Roadrunner - a pochi mesi di distanza - fa uscire Return of the Vampire (contenente i primi demo dei Mercyful Fate) e, poi, una sorta di "best of" intitolato A Dangerous Meeting comprendente brani di entrambe le band del Re..anche se riportante il logo dei King Diamond in copertina!

Riunita la band madre - grazie anche all'aiuto di un certo Lars Ulrich (presente pure nella rivisitazione di "Return of the Vampire", inclusa nell'album del ritorno In the Shadows), che li ha voluti di supporto per il primo show della reunion tenutosi nella loro terra natale - riuscì nell'intento di registrare ben 5 album..pur perdendo per strada tutti, eccetto la sua nemesi Hank Shermann! Nel frattempo, lo stesso King, ha portato avanti l'ormai "suo" progetto grazie anche al contratto firmato con la storica Metal Blade..in Europa sarà la Massacre ad occuparsene!

E quindi, dopo Time dei Mercyful Fate, nel 1995 abbiamo il sesto album dei King Diamond: The Spider's Lullabye, registrato con una formazione del tutto rinnovata (praticamente 3/5 dei texani Mindstorm..) e col solito Andy LaRocque. Essendo un ritorno (esattamente come l'album di debutto), anche questo non è "di fatto" un concept..se non per quello che riguarda il lato B del disco! A quanto pare, però, 4 tracce (ovvero "From the Other Side", "Dreams", "Moonlight" e la title-track) erano già belle che pronte da qualche anno..

Registrato subito dopo il terzo album post-reunion (Into the Unknown) negli stessi studi..e con la line-up del precedente! A detta dello stesso Petersen, parte del "materiale musicale" che andrà a comporre il disco risaliva a dei demo del decennio precedente.. Stranamente, all'apparenza, The Graveyard risulterà essere, invece, più moderno rispetto agli standard..così come non si era mai sentito un King Diamond così tanto preso dall'interpretazione dei propri personaggi! Perché, il "nostro" è tornato a scavare..

Il disco, forse anche grazie al ritrovato vigore del leader, vende bene e vede lo stesso Diamond esibirsi con entrambe le band anche nello stesso giorno.. Tant'è che in quel periodo la Roadrunner pensa bene di rilasciare la "The King Diamond Remasters", composta dai dischi del primo periodo.

Al contrario di due anni prima, quelli del 1998 usciranno invertiti: prima Voodoo e poi quello dei Mercyful Fate (Dead Again). Anche questi vengono entrambi registrati in Texas..non più ai Dallas Sound Lab ma, nei Norman! Eccetto il batterista Darrin Anthony, sostituito da John Luke Hebert, il mood parrebbe essere lo stesso del precedente. Anche se in tanti (eccetto me!) tendono a preferire questo..forse per l'apparizione di Dimebag?! Piccola curiosità: sulla copertina dell'edizione europea è stato "riciclato" il logo del disco del ’96 e, il titolo risulta spartano ma molto più particolare.

Pubblicato il nono capitolo discografico con i vecchi compagni nel 1999 (9, appunto..), il 20 giugno del 2000 viene rilasciata sul mercato la visione di Gesù Cristo secondo King Diamond: House of God. Tornato in auge il "vecchio" heavy metal, questo capitolo - registrato ai Nomad, come l'ultimo marchiato MF - si avvale della collaborazione del chitarrista canadese Glen Drover (fratello del più noto Shawn) e del bassista David Harbour..compagno di band di Hebert nei Chastain! Inoltre, grazie alle tastiere del produttore Kol Marshall, il suono qui risulta anche più "chiesaiolo"..

Messi in naftalina i Mercyful Fate si vocifera, al contrario, il probabile ritorno del vecchio team per registrare un secondo capitolo avente il nome di Abigail..eccetto, ovviamente, l'ormai ritirato dalle scene Timi "Grabber" Hansen! Non se ne fa nulla e, nel frattempo, si aspetta..


2000-2020

Probabilmente a seguito di quelle indiscrezioni e a quella voglia di tornare totalmente al passato, il gruppo si sfalda e perde i pezzi ma, si rinnova l'interesse da parte del pubblico. Tanto che la Metal Blade scelse di avere l'esclusiva assoluta e si prodigò di pubblicare l'album lei stessa anche nel vecchio continente..

Scritta una nuova storia, si va in studio a registrare questa "vendetta" dal vago sapore ottantiano.. Abigail II: The Revenge si avvale dello stesso produttore del precedente album ma, la formazione che accompagna il dinamico duo è totalmente differente. Visto il rifiuto di chi suonò in quello "originale", il Re richiama comunque qualcuno che ha già fatto parte della band successivamente..e cioè l'allora/ancora chitarrista dei Mercyful Fate Mike Wead (ex-Candlemass e Memento Mori, tra gli altri) e lo "scorbutico" Hal Patino! Alle pelli abbiamo già l'attuale batterista della band: Matt Thompson. Questo fu l'ultimo album in cui l'etichetta investì fortemente, grazie al file-sharing successivamente adeguò i propri investimenti..

Interamente auto-prodotto, The Puppet Master vede la luce nell'autunno del 2003. Dotato di un sound tanto dinamico quanto diretto e, presentato al pubblico in un'edizione elegante comprendente un DVD con lo stesso Diamond a raccontarci i risvolti della storia avvolto dal buio & illuminato dalle candele. Il tutto viene registrato facendo la spola tra la Svezia e il Texas (Andy possiede a Göteborg una sorta di studio "smontabile" chiamato Los Angered Recording). Questo disco, oltre ad ottenere la più alta posizione nella classifica svedese, sarà fondamentale per la futura vita privata del "nostro"..difatti, la corista Livia Zita diventerà sua moglie!

L'anno successivo tocca al doppio-disco dal vivo intitolato Deadly Lullabyes Live, registrato durante il tour statunitense a supporto dell'undicesimo disco. Diventerà un'ottimo testamento per le performance dal vivo della band, visto che sarà sempre più raro incrociare i "nostri" in tour..se non occasionalmente!

Ben tre anni dopo, arriva il per ora ultimo (in attesa del numero 13) album in studio: Give Me Your Soul... Please. Non un ottimo disco come il precedente..ma, comunque, di valore! Come tastierista ci si aggiunge un certo Elias Holmlid (Dragonland) e, al posto di produttore, viene promosso l'affermato - e già presente a partire dall'anno 00 - J.T. Longoria.. Stranamente(?), a seguito dell'uscita, non ci fu nessun tour promozionale. Per la traccia che dà il "parziale" titolo al disco fu girato un videoclip..era dai tempi di Conspiracy (sul quale ancora in tanti si aspettano un ulteriore seguito) che non ne veniva filmato uno!

Il King subì un'operazione a cuore aperto sul finire del 2010 (all'inizio dell'anno, invece, sarebbe dovuto uscire sul mercato un triplo-DVD) e, quindi, tornò ad esibirsi dal vivo nell'Anno Domini 2012. Nell'autunno del 2015, invece, fu celebrato il mitico Abigail attraverso 20 date in giro per gli Stati Uniti. Il tutto era stato filmato per la pubblicazione di un supporto video che ancora non ha visto la luce.. In cui, tra l'altro, è presente il "neo" (dal 2014) bassista ed ex-The Poodles Pontus Egberg. Con Patino, a quanto pare, ci fu un certo scazzo col leader della band per "gli stessi motivi per cui fu licenziato nel 1990".

Nel frattempo escono le rimasterizzazioni (a cura dello stesso LaRocque) degli album del periodo 1995-2000, ristampe varie e successiva produzione di Picture-disc. E, non ultima, la raccolta antologica Dreams of Horror, che divide in due la carriera "contrattuale" della band: il primo disco è stato intitolato Roadrunner, il secondo Metal Blade.

Tutt'ora si aspetta il ritorno discografico del nostro, così come l'annunciato DVD/Blu-ray che testimonia il tour del 2015.





    Immagine
Ultima modifica di nonchalance su mer giu 06, 18 11:00, modificato 6 volte in totale.
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine
Avatar utente
nonchalance
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2973
Iscritto il: lun feb 17, 14 13:30
Località: Milano

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi Galilee il lun mag 07, 18 13:04

Non ne conosco uno... :roll: :rotfl:
I don't need to worry 'bout tomorrow
Aain't anticipating what's to come
And I don't need to worry 'bout
The things I have not done
Long as I got rock and roll
I'm forever young
Avatar utente
Galilee
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1584
Iscritto il: lun feb 25, 13 18:29
Località: VDA o Lunigiana

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi AL1974 il lun mag 07, 18 14:37

Da Abigail a The Eye
Avatar utente
AL1974
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 13408
Iscritto il: mer mag 06, 09 10:45
Località: Bergamo

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi Angus71 il lun mag 07, 18 15:56

AL1974 ha scritto:Da Abigail a The Eye


anche per me. comunque, un grandissimo.
"let there be light
and there was light
let there be sound
there was sound
let there be drums
there was drums
let there be guitar
there was guitar
let there be rock "


#NOPIANIGIANI
Avatar utente
Angus71
Colonna del Forum
Colonna del Forum
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: sab apr 25, 15 16:19
Località: highway to hell

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi Fabio Yaaaaaaaahhhhh il lun mag 07, 18 17:17

Tutti belli , ma scelgo i due Abigail, Them e Voodoo. In pratica quando mette una casa sulla cover per me è una garanzia.
Ottimista anche sul prossimo album
Immagine

I see the world, Old. I see the world, Dead

Am I wrong cause I wanna get it on, till i die
Avatar utente
Fabio Yaaaaaaaahhhhh
The Old User
The Old User
 
Messaggi: 4319
Iscritto il: gio set 08, 16 13:41
Località: Gaiarine (Treviso)

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi nonchalance il mar mag 08, 18 15:30

Galilee ha scritto:Non ne conosco uno... :roll: :rotfl:

Ma sul serio?! :shock:


Angus71 ha scritto:
AL1974 ha scritto:Da Abigail a The Eye


anche per me. comunque, un grandissimo.

A me piacciono molto anche The Graveyard e The Puppet Master..oltre, ovviamente, al primo! :yeah:


Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Tutti belli , ma scelgo i due Abigail, Them e Voodoo. In pratica quando mette una casa sulla cover per me è una garanzia.

:ok:
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine
Avatar utente
nonchalance
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2973
Iscritto il: lun feb 17, 14 13:30
Località: Milano

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi Galilee il gio mag 10, 18 10:03

Già...
In generale l'heavy metal classico anni 80 esclusa qualche band non mi ha mai tanto preso.
In questo caso ho Melissa dei MF, che ho trovato piacevole, ma non mi ha spinto ad approfondire.
I don't need to worry 'bout tomorrow
Aain't anticipating what's to come
And I don't need to worry 'bout
The things I have not done
Long as I got rock and roll
I'm forever young
Avatar utente
Galilee
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1584
Iscritto il: lun feb 25, 13 18:29
Località: VDA o Lunigiana

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi nonchalance il gio mag 10, 18 14:01

Galilee ha scritto:Già...
In generale l'heavy metal classico anni 80 esclusa qualche band non mi ha mai tanto preso.
In questo caso ho Melissa dei MF, che ho trovato piacevole, ma non mi ha spinto ad approfondire.


Prova con Conspiracy. Già la prima dovrebbe bastare.. ;-D
Immagine Immagine Immagine Immagine
Immagine
Avatar utente
nonchalance
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2973
Iscritto il: lun feb 17, 14 13:30
Località: Milano

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi Cate il gio mag 10, 18 17:07

ero molto indecisa tha Abigail e Them, alla fine ho scelto Them. Tutta la discografia di King Diamond è di grande qualità, mi piacciono molto anche Abigail II e Voodoo.
Cate
Metal Kid
Metal Kid
 
Messaggi: 75
Iscritto il: dom feb 12, 17 20:31

Re: [Sondaggio] King Diamond

Messaggiodi Doomale il sab mag 26, 18 18:25

Abigail;
Them;
Conspiracy,
The Eye.
(Tokugawa Ieyasu - prima della battaglia di Sekigahara, ottobre 1600)
Per un samurai ci sono due alternative:
o fare ritorno con la testa sanguinante del nemico nelle proprie mani,
o fare ritorno senza la propria.


http://mayhemicdestruction.altervista.org/
Avatar utente
Doomale
The Great User
The Great User
 
Messaggi: 3911
Iscritto il: lun nov 03, 14 18:26
Località: provincia di Roma


Torna a SONDAGGI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Creative Commons License CSS Valido!