Evanescence

Volete parlare discutere di una band che col metal e col rock non centra proprio nulla? Questo è il posto giusto per farlo!

Evanescence

Messaggiodi Beta il mar giu 20, 17 12:24

Ho controllato sul forum e, per quanto si sia parlato qua e là di questa band, mi pare che un topic apposta non ci sia, quindi lo apro :D

So che sono già partite le bestemmie, quindi quelle le so già, perciò mi auguro che anche i commenti negativi siano su uno standard di civiltà per lo meno accettabile ;)
Il topic lo apro non solo per parlare di questa band, ma anche per farla conoscere un po', perché molte persone (sia che la apprezzino, sia che la detestino) conoscono solo alcuni aspetti e ne ignorano veramente molti altri. Perciò, questo post sarà lungo. Vi ho avvisati :-H

Gli Evanescence nascono dall'idea della cantante/pianista Amy Lee e dal chitarrista Ben Moody. Con questa formazione pubblicano nel 1998 il loro primo EP, intitolato semplicemente "Evanescence". Il sound è un puro e semplice Gothic Metal, che si distanzia da quello europeo per la voce, che non è growl, ma è quella cristallina di Amy Lee. Le atmosfere sono decadenti (richiamano molto le atmosfere della musica gotica propriamente intesa, come quella dei Dark Sanctuary), i tempi lenti e trascinati, i testi gotici e malinconici; l'EP si chiude con una traccia strumentale, "The End", formata solo da un tappeto di tastiere e cori eterei. Gotica è anche la copertina, per cui la band ha utilizzato una foto della statua dell'Angelo del Dolore, ubicata nel Cimitero Acattolico di Roma; è la stessa statua che, qualche anno più tardi, i Nightwish useranno in versione stilizzata per la copertina dell'album Once.
E' proprio un brano di questo primo EP il primo degli Evanescence ad essere trasmesso alle radio americane e si intitola "Understanding", uno straziante pezzo di oltre 7 minuti.

Nel 1999 esce il secondo EP, "Sound Asleep", che propone una versione ridotta di "Understanding", quella del precedente album e quattro pezzi inediti e il sound è assolutamente sovrapponibile a quello del precedente disco. Anche questo si chiude con un pezzo strumentale, di oltre 11 minuti, intitolato "Ascension of the Spirit", in cui sono i pad a farla da padrone.

Non è prima del 2000 che arriva il primo full lenght, cioè Origin. Nel frattempo, però, la band è stata completata dal tastierista David Hodges; con questa formazione arriva appunto Origin, un album che mantiene le atmosfere decadenti, ma cambia un pochino la rotta, preferendo dei minutaggi più corti e una struttura più canonica dei brani (strofa-ritornello-strofa) che permette di renderlo più ascoltabile rispetto agli EP precedenti. Oltre a riproporre alcuni brani degli EP in questa nuova versione (Whisper, Imaginary e Where will You go?) il disco contiene brani inediti: è la prima volta che il pubblico ascolta My Immortal e nell'album sono presenti canzoni molto belle, ma che purtroppo non sono molto conosciute. Alcune sono Even in Death (dalle tinte molto fosche e che presenta un bridge con voce maschile che definirei harsh, non essendo growl ma nemmeno un vero e proprio scream), Lies (che parte con dei vocalismi di Amy Lee decisamente spettrali e che si caratterizza per l'alternanza della voce di Amy a una voce maschile effettata che rende il brano cupo) ed Anywhere (un brano triste, che comunque è un pochino più arioso degli altri, quindi fa prendere un attimo di respiro).

Nel 2002 esce il famoso album Fallen, che vede per la prima volta la formazione storica della band: Amy Lee alla voce e al piano, Ben Moody ala chitarra, Rocky Gray alla batteria e John LeCompt come seconda chitarra. Il sound di questo album è diverso dai precedenti: si tratta di un rock più vivace, che però mantiene comunque l'aura dark che caratterizza la band fin dal principio. Ed è proprio da questo disco che sono tratti i singoli più famosi: Bring Me to Life, My Immortal, Everybody's fool, Going Under. Le melodie sono più accattivanti, la voce di Amy più potente (nei dischi precedenti era molto più trasognata) e la struttura più canonica. La cosa interessante del disco è, comunque, che accanto ai brani succitati, che sono quelli più famosi proprio perché più accessibili, ce ne sono altri meno facili da approcciare, come le nuove versioni, molto più heavy di quelle presente negli EP, di Whisper e Imaginary o la straziante ballad Hello, dedicata dalla cantante alla sorellina morta annegata, costruita solo sulla voce e sul piano e che si tiene su toni bassi quasi per intero, riportando un po' alle atmosfere degli album pre-Fallen.
Nota interessante: Amy Lee ha dichiarato, per questo disco, esserci stato un conflitto con la casa discografica, la Wind-Up. Il brano Bring me to Life, che tutti conosciamo per l'intermezzo con la voce maschile, in realtà non era stato concepito da Amy per avere tale voce. La casa ha costretto la band ad inserirla perché altrimenti non avrebbe pubblicato il disco. La band è scesa a compromessi e ha accettato di inserire questa caratteristica, ma è ormai da diversi anni che nei live questo pezzo viene suonato come era originariamente inteso, cioè senza quell'intermezzo e cantato solo da Amy Lee.

A questo punto la band subisce la perdita del principale chitarrista e membro fondatore Ben Moody, a causa della diagnosi di disturbo bipolare. Viene sostutuito da Terry Balsamo e al basso arriva Will Boyd. Amy Lee diventa la sola autrice di tutti i brani e nel 2006 esce The Open Door, da molti (e anche da me) considerato inferiore a Fallen, ma comunque valido. Mantenute le atmosfere gotiche, tant'è che abbondano cori (fino al campionamento dei cori del Requiem di Mozart per la canzone Lacrymosa), gli archi (come in Your Star, anch'essa che sfoggia dei bei cori verso la fine), restano comunque quei brani di approccio più facile, che non a caso diventeranno singoli: Call me when you're Sober, Lithium, Sweet Sacrifice (abbastanza heavy) e Good Enough (il "meno singolo" tra tutte, una ballad molto malinconica). Tra i brani più heavy: Weight of the World, Lose Control e la già citata Sweet Sacrifice.

Tra The Open Door e l'album eponimo passano cinque anni (infatti "Evanescence" verrà pubblicato solo nel 2011), in cui succede il cosiddetto finimondo. A causa di diverbi e incomprensioni interne, Amy Lee licenzia John LeCompt e, di conseguenza, anche il batterista Rocky Gray abbandona. Questi poi entreranno a far parte della nuova band di Ben Moody, i We Are the Fallen, chiaramente ispirata (forse anche in modo polemico, ma questa è un'idea mia) agli Evanescence di Fallen fin dal nome. Anche la cantante, Carly Smithson, ricorda fin troppo sia fisicamente che vocalmente Amy Lee. Forse è per questo che non hanno avuto molto seguito e sono riusciti a pubblicare solo un disco, Tear the World Down, a mio parere decisamente troppo "scopiazzante" gli Evanescence per poter essere apprezzato di per sè.
Noncurante di tutto questo, Amy chiama alla batteria Will Hunt e alla chitarra Troy McLawhorn (questo è stato caldamente incoraggiato ad entrare in questa band da un certo Lemmy Kilmister, il quale ha dichiarato di avere una certa ammirazione per gli Evanescence) e, con questa nuova formazione, pubblica, come dicevo, "Evanescence" nel 2011. A quanto dice Amy, il titolo è dovuto al fatto che lei non è stata la sola autrice delle canzoni, ma il disco è stato un vero e proprio processo creativo che ha coinvolto tutta la band. Purtroppo, il disco che abbiamo in mano non è quello che aveva in mente Amy: lei voleva passare ad un genere più elettronico e prog, ma la Wind-Up gliel'ha impedito e la band ha dovuto ripensare da capo a tutto il disco, salvo un paio di brani. Ad ogni modo, l'album è veramente buono e, francamente, penso che si senta il lavoro di squadra: le chitarre sono molto più presenti, il suono in generale è più pesante, ogni strumento è valorizzato (nel precedente le chitarre più che altro tenevano il ritmo, qua invece costruiscono delle vere e proprie melodie portanti, per esempio in Never Go Back). Resta una certa aura triste e malinconica, ma le atmosfere gotiche non sono più presenti, così come i cori. Di questo disco esiste anche una versione a 16 tracce, di cui 4 sono bonus (il disco normale ne ha solo 12), che non sanno per niente di scarto, ma sono delle tracce molto valide che nulla hanno a che invidiare a quelle presenti nel resto del disco.

Gli eventi più recenti degli Evanescence comprendono: una causa, poi vinta, alla Wind-Up per aver costretto loro a prendere delle decisioni che non condividevano (prima fra tutte, quella di scartare l'idea elettronica di Amy Lee) e altri disguidi, cosa che ha portato la band a cambiare casa discografica che, a detta di Amy, permette loro di essere artisti del tutto liberi di fare quello che vogliono; l'abbandono del chitarrista Terry Balsamo e la sua sostituzione con Jen Majura, ex bassista degli Equilibrium, entrata a far parte degli Evanescence come seconda chitarra; la pubblicazione a breve di un nuovo disco, Synthesis, che è una rivisitazione in chiave sinfonica (non solo con l'orchestra, ma anche con sintetizzatori) dei loro pezzi più famosi. Uscita forse inutile, forse interessante, di certo possiamo sapere che i brani degli Evanescence con l'orchestra rendono molto bene, basta guardare il live al premio Nobel per la Pace del 2012, in cui hanno eseguito Lost in Paradise (dall'ultimo disco) e Bring me to Life, con una resa davvero bella.

Dunque, alla fine di tutto questo, cosa ne ricaviamo? Assolutamente la cosa più importante ( :lol: ) è che a me gli Evanescence piacciono molto, li ho sempre seguiti e trovo che siano un'ottima band. Ho tutti i loro dischi e dico senza ripensamenti: soldi spesi bene. Stare qui a farsi pipponi su quale sia il loro genere lo trovo francamente fuori luogo: loro la chiudono semplicemente definendosi Rock, e a me sta bene. Un rock particolare, con le proprie caratteristiche che rendono questa band unica (come molte altre lo sono, del resto) e che non vuole imitare nessuno. Musicisti validi, ottime idee e ben congegnate. Piacciano o non piacciano, sanno fare musica, e anche bene. Aggiungo che la loro "commercialità", nell'economia della band, è, per me, un pregio e non un difetto: ascoltando i loro dischi per intero ci si rende conto di come siano in grado di fare brani di più facile appiglio e brani più complessi, brani più easy listening e brani più heavy. Per me il fatto di saper fare brani più piacioni e brani più complessi è una bella qualità che non tutti hanno, quindi gli Evanescence sono molto versatili nelle loro composizioni.

Se a qualcuno è interessato questo papiro, sono contenta; se non ve ne è fregato niente, pazienza, mi sono divertita a scriverlo ;) Se a qualcuno interessa parlare di questa band, beh ... il topic c'è apposta :D
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Immagine

www.brianalandorf.wixsite.com/official
Avatar utente
Beta
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2748
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Evanescence

Messaggiodi Tatore77 il mar giu 20, 17 12:50

Beta ha scritto:Ho controllato sul forum e, per quanto si sia parlato qua e là di questa band, mi pare che un topic apposta non ci sia, quindi lo apro :D

So che sono già partite le bestemmie, quindi quelle le so già, perciò mi auguro che anche i commenti negativi siano su uno standard di civiltà per lo meno accettabile ;)
Il topic lo apro non solo per parlare di questa band, ma anche per farla conoscere un po', perché molte persone (sia che la apprezzino, sia che la detestino) conoscono solo alcuni aspetti e ne ignorano veramente molti altri. Perciò, questo post sarà lungo. Vi ho avvisati :-H

Gli Evanescence nascono dall'idea della cantante/pianista Amy Lee e dal chitarrista Ben Moody. Con questa formazione pubblicano nel 1998 il loro primo EP, intitolato semplicemente "Evanescence". Il sound è un puro e semplice Gothic Metal, che si distanzia da quello europeo per la voce, che non è growl, ma è quella cristallina di Amy Lee. Le atmosfere sono decadenti (richiamano molto le atmosfere della musica gotica propriamente intesa, come quella dei Dark Sanctuary), i tempi lenti e trascinati, i testi gotici e malinconici; l'EP si chiude con una traccia strumentale, "The End", formata solo da un tappeto di tastiere e cori eterei. Gotica è anche la copertina, per cui la band ha utilizzato una foto della statua dell'Angelo del Dolore, ubicata nel Cimitero Acattolico di Roma; è la stessa statua che, qualche anno più tardi, i Nightwish useranno in versione stilizzata per la copertina dell'album Once.
E' proprio un brano di questo primo EP il primo degli Evanescence ad essere trasmesso alle radio americane e si intitola "Understanding", uno straziante pezzo di oltre 7 minuti.

Nel 1999 esce il secondo EP, "Sound Asleep", che propone una versione ridotta di "Understanding", quella del precedente album e quattro pezzi inediti e il sound è assolutamente sovrapponibile a quello del precedente disco. Anche questo si chiude con un pezzo strumentale, di oltre 11 minuti, intitolato "Ascension of the Spirit", in cui sono i pad a farla da padrone.

Non è prima del 2000 che arriva il primo full lenght, cioè Origin. Nel frattempo, però, la band è stata completata dal tastierista David Hodges; con questa formazione arriva appunto Origin, un album che mantiene le atmosfere decadenti, ma cambia un pochino la rotta, preferendo dei minutaggi più corti e una struttura più canonica dei brani (strofa-ritornello-strofa) che permette di renderlo più ascoltabile rispetto agli EP precedenti. Oltre a riproporre alcuni brani degli EP in questa nuova versione (Whisper, Imaginary e Where will You go?) il disco contiene brani inediti: è la prima volta che il pubblico ascolta My Immortal e nell'album sono presenti canzoni molto belle, ma che purtroppo non sono molto conosciute. Alcune sono Even in Death (dalle tinte molto fosche e che presenta un bridge con voce maschile che definirei harsh, non essendo growl ma nemmeno un vero e proprio scream), Lies (che parte con dei vocalismi di Amy Lee decisamente spettrali e che si caratterizza per l'alternanza della voce di Amy a una voce maschile effettata che rende il brano cupo) ed Anywhere (un brano triste, che comunque è un pochino più arioso degli altri, quindi fa prendere un attimo di respiro).

Nel 2002 esce il famoso album Fallen, che vede per la prima volta la formazione storica della band: Amy Lee alla voce e al piano, Ben Moody ala chitarra, Rocky Gray alla batteria e John LeCompt come seconda chitarra. Il sound di questo album è diverso dai precedenti: si tratta di un rock più vivace, che però mantiene comunque l'aura dark che caratterizza la band fin dal principio. Ed è proprio da questo disco che sono tratti i singoli più famosi: Bring Me to Life, My Immortal, Everybody's fool, Going Under. Le melodie sono più accattivanti, la voce di Amy più potente (nei dischi precedenti era molto più trasognata) e la struttura più canonica. La cosa interessante del disco è, comunque, che accanto ai brani succitati, che sono quelli più famosi proprio perché più accessibili, ce ne sono altri meno facili da approcciare, come le nuove versioni, molto più heavy di quelle presente negli EP, di Whisper e Imaginary o la straziante ballad Hello, dedicata dalla cantante alla sorellina morta annegata, costruita solo sulla voce e sul piano e che si tiene su toni bassi quasi per intero, riportando un po' alle atmosfere degli album pre-Fallen.
Nota interessante: Amy Lee ha dichiarato, per questo disco, esserci stato un conflitto con la casa discografica, la Wind-Up. Il brano Bring me to Life, che tutti conosciamo per l'intermezzo con la voce maschile, in realtà non era stato concepito da Amy per avere tale voce. La casa ha costretto la band ad inserirla perché altrimenti non avrebbe pubblicato il disco. La band è scesa a compromessi e ha accettato di inserire questa caratteristica, ma è ormai da diversi anni che nei live questo pezzo viene suonato come era originariamente inteso, cioè senza quell'intermezzo e cantato solo da Amy Lee.

A questo punto la band subisce la perdita del principale chitarrista e membro fondatore Ben Moody, a causa della diagnosi di disturbo bipolare. Viene sostutuito da Terry Balsamo e al basso arriva Will Boyd. Amy Lee diventa la sola autrice di tutti i brani e nel 2006 esce The Open Door, da molti (e anche da me) considerato inferiore a Fallen, ma comunque valido. Mantenute le atmosfere gotiche, tant'è che abbondano cori (fino al campionamento dei cori del Requiem di Mozart per la canzone Lacrymosa), gli archi (come in Your Star, anch'essa che sfoggia dei bei cori verso la fine), restano comunque quei brani di approccio più facile, che non a caso diventeranno singoli: Call me when you're Sober, Lithium, Sweet Sacrifice (abbastanza heavy) e Good Enough (il "meno singolo" tra tutte, una ballad molto malinconica). Tra i brani più heavy: Weight of the World, Lose Control e la già citata Sweet Sacrifice.

Tra The Open Door e l'album eponimo passano cinque anni (infatti "Evanescence" verrà pubblicato solo nel 2011), in cui succede il cosiddetto finimondo. A causa di diverbi e incomprensioni interne, Amy Lee licenzia John LeCompt e, di conseguenza, anche il batterista Rocky Gray abbandona. Questi poi entreranno a far parte della nuova band di Ben Moody, i We Are the Fallen, chiaramente ispirata (forse anche in modo polemico, ma questa è un'idea mia) agli Evanescence di Fallen fin dal nome. Anche la cantante, Carly Smithson, ricorda fin troppo sia fisicamente che vocalmente Amy Lee. Forse è per questo che non hanno avuto molto seguito e sono riusciti a pubblicare solo un disco, Tear the World Down, a mio parere decisamente troppo "scopiazzante" gli Evanescence per poter essere apprezzato di per sè.
Noncurante di tutto questo, Amy chiama alla batteria Will Hunt e alla chitarra Troy McLawhorn (questo è stato caldamente incoraggiato ad entrare in questa band da un certo Lemmy Kilmister, il quale ha dichiarato di avere una certa ammirazione per gli Evanescence) e, con questa nuova formazione, pubblica, come dicevo, "Evanescence" nel 2011. A quanto dice Amy, il titolo è dovuto al fatto che lei non è stata la sola autrice delle canzoni, ma il disco è stato un vero e proprio processo creativo che ha coinvolto tutta la band. Purtroppo, il disco che abbiamo in mano non è quello che aveva in mente Amy: lei voleva passare ad un genere più elettronico e prog, ma la Wind-Up gliel'ha impedito e la band ha dovuto ripensare da capo a tutto il disco, salvo un paio di brani. Ad ogni modo, l'album è veramente buono e, francamente, penso che si senta il lavoro di squadra: le chitarre sono molto più presenti, il suono in generale è più pesante, ogni strumento è valorizzato (nel precedente le chitarre più che altro tenevano il ritmo, qua invece costruiscono delle vere e proprie melodie portanti, per esempio in Never Go Back). Resta una certa aura triste e malinconica, ma le atmosfere gotiche non sono più presenti, così come i cori. Di questo disco esiste anche una versione a 16 tracce, di cui 4 sono bonus (il disco normale ne ha solo 12), che non sanno per niente di scarto, ma sono delle tracce molto valide che nulla hanno a che invidiare a quelle presenti nel resto del disco.

Gli eventi più recenti degli Evanescence comprendono: una causa, poi vinta, alla Wind-Up per aver costretto loro a prendere delle decisioni che non condividevano (prima fra tutte, quella di scartare l'idea elettronica di Amy Lee) e altri disguidi, cosa che ha portato la band a cambiare casa discografica che, a detta di Amy, permette loro di essere artisti del tutto liberi di fare quello che vogliono; l'abbandono del chitarrista Terry Balsamo e la sua sostituzione con Jen Majura, ex bassista degli Equilibrium, entrata a far parte degli Evanescence come seconda chitarra; la pubblicazione a breve di un nuovo disco, Synthesis, che è una rivisitazione in chiave sinfonica (non solo con l'orchestra, ma anche con sintetizzatori) dei loro pezzi più famosi. Uscita forse inutile, forse interessante, di certo possiamo sapere che i brani degli Evanescence con l'orchestra rendono molto bene, basta guardare il live al premio Nobel per la Pace del 2012, in cui hanno eseguito Lost in Paradise (dall'ultimo disco) e Bring me to Life, con una resa davvero bella.

Dunque, alla fine di tutto questo, cosa ne ricaviamo? Assolutamente la cosa più importante ( :lol: ) è che a me gli Evanescence piacciono molto, li ho sempre seguiti e trovo che siano un'ottima band. Ho tutti i loro dischi e dico senza ripensamenti: soldi spesi bene. Stare qui a farsi pipponi su quale sia il loro genere lo trovo francamente fuori luogo: loro la chiudono semplicemente definendosi Rock, e a me sta bene. Un rock particolare, con le proprie caratteristiche che rendono questa band unica (come molte altre lo sono, del resto) e che non vuole imitare nessuno. Musicisti validi, ottime idee e ben congegnate. Piacciano o non piacciano, sanno fare musica, e anche bene. Aggiungo che la loro "commercialità", nell'economia della band, è, per me, un pregio e non un difetto: ascoltando i loro dischi per intero ci si rende conto di come siano in grado di fare brani di più facile appiglio e brani più complessi, brani più easy listening e brani più heavy. Per me il fatto di saper fare brani più piacioni e brani più complessi è una bella qualità che non tutti hanno, quindi gli Evanescence sono molto versatili nelle loro composizioni.

Se a qualcuno è interessato questo papiro, sono contenta; se non ve ne è fregato niente, pazienza, mi sono divertita a scriverlo ;) Se a qualcuno interessa parlare di questa band, beh ... il topic c'è apposta :D

Ammetto di essermi fermato alla premessa...il gruppo non mi interessa...ma vista la quantità di parole scritte...ti consiglio di proporti per la redazione.
Così li aiuteresti a mettere in pari questo topic: viewtopic.php?f=8&t=4286&start=1620
:D
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 18411
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Evanescence

Messaggiodi Beta il mar giu 20, 17 14:04

:rotfl: giuro che sono solo prolissa nello scrivere, quando parlo non sono logorroica :rotfl:
Tornando seri, non avrei tempo da dedicarci e non penso nemmeno di esserci tagliata. Questo post l'ho scritto perché mi interessava, ma non credo di poterci mettere tutta 'sta dedizione per argomenti che magari mi interessano di meno ... li farei male :shock: meglio lasciare a chi sa fare ;) :D
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Immagine

www.brianalandorf.wixsite.com/official
Avatar utente
Beta
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2748
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Evanescence

Messaggiodi Tatore77 il mar giu 20, 17 14:23

Beta ha scritto::rotfl: giuro che sono solo prolissa nello scrivere, quando parlo non sono logorroica :rotfl:
Tornando seri, non avrei tempo da dedicarci e non penso nemmeno di esserci tagliata. Questo post l'ho scritto perché mi interessava, ma non credo di poterci mettere tutta 'sta dedizione per argomenti che magari mi interessano di meno ... li farei male :shock: meglio lasciare a chi sa fare ;) :D

:_DD
Scherzi a parte...di certo non ti farebbero recensire dischi di un genere che non ascolti e/o detesti ;)
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 18411
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Evanescence

Messaggiodi AL1974 il mar giu 20, 17 18:08

wow! ti sei sbattuta fin troppo vista la band in questione :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scherzo ovvoamente.
ho ascoltato due album e sinceramente non fanno per me
Avatar utente
AL1974
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 14709
Iscritto il: mer mag 06, 09 10:45
Località: Bergamo

Re: Evanescence

Messaggiodi Beta il mar giu 20, 17 19:29

AL1974 ha scritto:wow! ti sei sbattuta fin troppo vista la band in questione :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scherzo ovvoamente.
ho ascoltato due album e sinceramente non fanno per me

:_DD :_DD c'è il trucco: piacendomi non ho fatto molta fatica, ho messo insieme tutte le informazioni che ho raccolto su di loro seguendoli per anni ;) :rotfl:
Eh, capisco, son gusti ;) però c'è di buono che li hai ascoltati (due album, poi, vuol dire che ti sei sbattuto pure tu ;) ), c'è chi giudica chicchessia a priori senza ascoltare, quindi la tua opinione è certamente ragionata :D
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Immagine

www.brianalandorf.wixsite.com/official
Avatar utente
Beta
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2748
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Evanescence

Messaggiodi Fabio Yaaaaaaaahhhhh il mar giu 20, 17 21:38

Dunque,io vado un attimo controcorrente (forza tutti insieme "Poooser!! Poooser!! Poooser!!" :yeah: ) però,al di là del fatto che non sia il tipo di metal standard che si ascolta, al di là del fatto che possano ddar fastidio perchè alcuni pensano che questo sia davvero metal extreme, se ci limitiamo all'ascolto e basta alcune cose mi piacciono. Certo le canzoni non sono per nulla complicate e sono facili da fare, alcune non piacciono manco a me (don't call me when you're sober, e quando te deve chiamà? allora te le cerchi) però bisogna dire che alcune secondo me sono molto belle (Lithium, Going Under, Everybody's Fool,ecc ecc).
Indubbiamente in alcuni frangenti saranno un pò paraculi ma altri passaggi sono venuti molto bene seconod me,e non tutti i testi sono da adolescenti come lo si può pensare. Poi c'è anche l'aspetto importanza, sono sicuro che ascoltando Bring Me To Life la maggior parte è rimasta convinta che ia la roba più estrema del mondo, ma c'è una piccola parte che ha approfondito il tutto ed ha scoperto un nuovo approccio alla musica. Un appunto,hanno sempre strizzato l'occhio al mainstream anche più dei Linkin Park, ma a differenza degli altri che hanno deciso di suicidarsi musicalmente secondo me gli Evanescence pur peggiorando si sono mantenuti comunque su livelli abbastanza dignitosi. Questo è il mio punto di vista, anche se mi costerà tutto il rispetto che avevo forum, che non era poi così tanto :rotfl:
Immagine

Something kinda sad about the way that things have come to be
Avatar utente
Fabio Yaaaaaaaahhhhh
Colonna del Forum
Colonna del Forum
 
Messaggi: 6567
Iscritto il: gio set 08, 16 13:41
Località: Gaiarine (Treviso)

Re: Evanescence

Messaggiodi AL1974 il mar giu 20, 17 22:04

Beta ha scritto:
AL1974 ha scritto:wow! ti sei sbattuta fin troppo vista la band in questione :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scherzo ovvoamente.
ho ascoltato due album e sinceramente non fanno per me

:_DD :_DD c'è il trucco: piacendomi non ho fatto molta fatica, ho messo insieme tutte le informazioni che ho raccolto su di loro seguendoli per anni ;) :rotfl:
Eh, capisco, son gusti ;) però c'è di buono che li hai ascoltati (due album, poi, vuol dire che ti sei sbattuto pure tu ;) ), c'è chi giudica chicchessia a priori senza ascoltare, quindi la tua opinione è certamente ragionata :D

Fallen l'ho ascoltato diverse volte mentre the open door non mi é piaciuto da subito
Avatar utente
AL1974
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 14709
Iscritto il: mer mag 06, 09 10:45
Località: Bergamo

Re: Evanescence

Messaggiodi Metal Shock il mer giu 21, 17 8:21

Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Dunque,io vado un attimo controcorrente (forza tutti insieme "Poooser!! Poooser!! Poooser!!" :yeah: ) però,al di là del fatto che non sia il tipo di metal standard che si ascolta, al di là del fatto che possano ddar fastidio perchè alcuni pensano che questo sia davvero metal extreme, se ci limitiamo all'ascolto e basta alcune cose mi piacciono. Certo le canzoni non sono per nulla complicate e sono facili da fare, alcune non piacciono manco a me (don't call me when you're sober, e quando te deve chiamà? allora te le cerchi) però bisogna dire che alcune secondo me sono molto belle (Lithium, Going Under, Everybody's Fool,ecc ecc).
Indubbiamente in alcuni frangenti saranno un pò paraculi ma altri passaggi sono venuti molto bene seconod me,e non tutti i testi sono da adolescenti come lo si può pensare. Poi c'è anche l'aspetto importanza, sono sicuro che ascoltando Bring Me To Life la maggior parte è rimasta convinta che ia la roba più estrema del mondo, ma c'è una piccola parte che ha approfondito il tutto ed ha scoperto un nuovo approccio alla musica. Un appunto,hanno sempre strizzato l'occhio al mainstream anche più dei Linkin Park, ma a differenza degli altri che hanno deciso di suicidarsi musicalmente secondo me gli Evanescence pur peggiorando si sono mantenuti comunque su livelli abbastanza dignitosi. Questo è il mio punto di vista, anche se mi costerà tutto il rispetto che avevo forum, che non era poi così tanto :rotfl:

C'è chi sul forum ascolta di peggio ( :twisted: :twisted: ), stai tranquillo non perdi rispetto per questa band 8) 8)
Per quanto mi riguarda, spiacente Beta non fanno per me, sentiti e non piaciuti :hello: :hello:
Immagine
Avatar utente
Metal Shock
Colonna del Forum
Colonna del Forum
 
Messaggi: 5897
Iscritto il: mar ago 02, 16 16:05

Re: Evanescence

Messaggiodi AL1974 il mer giu 21, 17 9:06

Metal Shock ha scritto:
Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Dunque,io vado un attimo controcorrente (forza tutti insieme "Poooser!! Poooser!! Poooser!!" :yeah: ) però,al di là del fatto che non sia il tipo di metal standard che si ascolta, al di là del fatto che possano ddar fastidio perchè alcuni pensano che questo sia davvero metal extreme, se ci limitiamo all'ascolto e basta alcune cose mi piacciono. Certo le canzoni non sono per nulla complicate e sono facili da fare, alcune non piacciono manco a me (don't call me when you're sober, e quando te deve chiamà? allora te le cerchi) però bisogna dire che alcune secondo me sono molto belle (Lithium, Going Under, Everybody's Fool,ecc ecc).
Indubbiamente in alcuni frangenti saranno un pò paraculi ma altri passaggi sono venuti molto bene seconod me,e non tutti i testi sono da adolescenti come lo si può pensare. Poi c'è anche l'aspetto importanza, sono sicuro che ascoltando Bring Me To Life la maggior parte è rimasta convinta che ia la roba più estrema del mondo, ma c'è una piccola parte che ha approfondito il tutto ed ha scoperto un nuovo approccio alla musica. Un appunto,hanno sempre strizzato l'occhio al mainstream anche più dei Linkin Park, ma a differenza degli altri che hanno deciso di suicidarsi musicalmente secondo me gli Evanescence pur peggiorando si sono mantenuti comunque su livelli abbastanza dignitosi. Questo è il mio punto di vista, anche se mi costerà tutto il rispetto che avevo forum, che non era poi così tanto :rotfl:

C'è chi sul forum ascolta di peggio ( :twisted: :twisted: ), stai tranquillo non perdi rispetto per questa band 8) 8)
Per quanto mi riguarda, spiacente Beta non fanno per me, sentiti e non piaciuti :hello: :hello:


ti riferisci a Demolition dei JP? :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scusa ma me l'hai messa su un piatto d'argento! :D :D
Avatar utente
AL1974
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 14709
Iscritto il: mer mag 06, 09 10:45
Località: Bergamo

Re: Evanescence

Messaggiodi Fabio Yaaaaaaaahhhhh il mer giu 21, 17 9:10

AL1974 ha scritto:ti riferisci a Demolition dei JP? :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scusa ma me l'hai messa su un piatto d'argento! :D :D


:_DD :_DD :_DD
Immagine

Something kinda sad about the way that things have come to be
Avatar utente
Fabio Yaaaaaaaahhhhh
Colonna del Forum
Colonna del Forum
 
Messaggi: 6567
Iscritto il: gio set 08, 16 13:41
Località: Gaiarine (Treviso)

Re: Evanescence

Messaggiodi Metal Shock il mer giu 21, 17 9:46

AL1974 ha scritto:
Metal Shock ha scritto:
Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Dunque,io vado un attimo controcorrente (forza tutti insieme "Poooser!! Poooser!! Poooser!!" :yeah: ) però,al di là del fatto che non sia il tipo di metal standard che si ascolta, al di là del fatto che possano ddar fastidio perchè alcuni pensano che questo sia davvero metal extreme, se ci limitiamo all'ascolto e basta alcune cose mi piacciono. Certo le canzoni non sono per nulla complicate e sono facili da fare, alcune non piacciono manco a me (don't call me when you're sober, e quando te deve chiamà? allora te le cerchi) però bisogna dire che alcune secondo me sono molto belle (Lithium, Going Under, Everybody's Fool,ecc ecc).
Indubbiamente in alcuni frangenti saranno un pò paraculi ma altri passaggi sono venuti molto bene seconod me,e non tutti i testi sono da adolescenti come lo si può pensare. Poi c'è anche l'aspetto importanza, sono sicuro che ascoltando Bring Me To Life la maggior parte è rimasta convinta che ia la roba più estrema del mondo, ma c'è una piccola parte che ha approfondito il tutto ed ha scoperto un nuovo approccio alla musica. Un appunto,hanno sempre strizzato l'occhio al mainstream anche più dei Linkin Park, ma a differenza degli altri che hanno deciso di suicidarsi musicalmente secondo me gli Evanescence pur peggiorando si sono mantenuti comunque su livelli abbastanza dignitosi. Questo è il mio punto di vista, anche se mi costerà tutto il rispetto che avevo forum, che non era poi così tanto :rotfl:

C'è chi sul forum ascolta di peggio ( :twisted: :twisted: ), stai tranquillo non perdi rispetto per questa band 8) 8)
Per quanto mi riguarda, spiacente Beta non fanno per me, sentiti e non piaciuti :hello: :hello:


ti riferisci a Demolition dei JP? :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scusa ma me l'hai messa su un piatto d'argento! :D :D

Peggio molto peggio :twisted: :twisted:
Immagine
Avatar utente
Metal Shock
Colonna del Forum
Colonna del Forum
 
Messaggi: 5897
Iscritto il: mar ago 02, 16 16:05

Re: Evanescence

Messaggiodi Beta il mer giu 21, 17 10:57

Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:don't call me when you're sober, e quando te deve chiamà?

Ostrega, toso! :D Dice "You never call me when you're sober" ;) praticamente Amy si è incazzata col suo ex dell'epoca perché aveva problemi di alcolismo e non ne voleva uscire, allora lei in questa canzone dice che, siccome non voleva disintossicarsi nemmeno per lei (appunto, you never call me when you're sober), lei lo molla (don't cry to me, just get your things, I've made up your mind) ;) comunque, al di là del misunderstanding (Che ci sta tutto ;) ), effettivamente non è una delle più belle, anche se molto orecchiabile. Sono contenta del tuo commento, era più o meno dove volevo che la conversazione andasse :ok: sono d'accordissimo sulla frase
Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Indubbiamente in alcuni frangenti saranno un pò paraculi
. Io toglierei "un po' ", lo sono e basta :lol: perché se mi piazzi quattro canzoni a disco estremamente orecchiabili, che poi (casualmente :lol: ) diventano singoli, poi il resto del disco ha brani più complessi, sei indubbiamente paraculo :rotfl:

Metal Shock ha scritto:Per quanto mi riguarda, spiacente Beta non fanno per me, sentiti e non piaciuti :hello: :hello:

Immaginavo ;) grazie lo stesso per il commento, almeno riusciamo a chiacchierare civilmente con punti di vista diversi (se la pensassimo tutti uguale che palle o_O ) :ok:
Metal Shock ha scritto:C'è chi sul forum ascolta di peggio ( :twisted: :twisted: ), stai tranquillo non perdi rispetto per questa band 8) 8)

Anche se ti riferivi a Fabio, la prendo come se fosse rivolta anche a me e sono contenta che per stavolta la sfango :rotfl: comunque dovrebbe essere più o meno il peggio che ascolto, quindi per il resto mi sento abbastanza tranquilla :_DD

AL1974 ha scritto:ti riferisci a Demolition dei JP? :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
scusa ma me l'hai messa su un piatto d'argento! :D :D

:_DD
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Immagine

www.brianalandorf.wixsite.com/official
Avatar utente
Beta
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2748
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Evanescence

Messaggiodi Fabio Yaaaaaaaahhhhh il mer giu 21, 17 11:52

Dice "You never call me when you're sober" ;) praticamente Amy si è incazzata col suo ex dell'epoca perché aveva problemi di alcolismo e non ne voleva uscire, allora lei in questa canzone dice che, siccome non voleva disintossicarsi nemmeno per lei (appunto, you never call me when you're sober), lei lo molla (don't cry to me, just get your things, I've made up your mind)


Ora tutto ha un senso. Tra l'altro adesso che mi viene in mente il tizio che è il cantante dei Seetherdeve avergli risposto con "Fake It", che bello prendere i dissing dai rapper oh
Poi a me personalmente non piace ma ci sono altre di quell'album che non sono male,tipo Lithium dove secondo me si può dire tranquillamente che Amy Lee sappia cantare, non una delle migliori, però non è neanche Hanna Montata.
Comunque ora come ora ho la sfacciataggine di poter dire che sono metal,certo c'è chi non considera i Lacuna Coil metal e questi sono ancora più mainstream, però penso li possiamo ancora inserire nel Gothic, di sicuro Sweet Sacrifice non è liscio.

Ma davvero il cognome del tizio è balsamo?? :shock:
Immagine

Something kinda sad about the way that things have come to be
Avatar utente
Fabio Yaaaaaaaahhhhh
Colonna del Forum
Colonna del Forum
 
Messaggi: 6567
Iscritto il: gio set 08, 16 13:41
Località: Gaiarine (Treviso)

Re: Evanescence

Messaggiodi Beta il mer giu 21, 17 13:27

Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Ora tutto ha un senso. Tra l'altro adesso che mi viene in mente il tizio che è il cantante dei Seetherdeve avergli risposto con "Fake It", che bello prendere i dissing dai rapper oh

Esatto, era proprio lui. Non conosco la canzonein risposta (mai interessati i Seether), però sì è lui :)

Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Poi a me personalmente non piace ma ci sono altre di quell'album che non sono male,tipo Lithium dove secondo me si può dire tranquillamente che Amy Lee sappia cantare, non una delle migliori, però non è neanche Hanna Montata.
Comunque ora come ora ho la sfacciataggine di poter dire che sono metal,certo c'è chi non considera i Lacuna Coil metal e questi sono ancora più mainstream, però penso li possiamo ancora inserire nel Gothic, di sicuro Sweet Sacrifice non è liscio.

Ohibò :shock: finalmente sento dire queste cose da qualcuno che di musica ci capisce. Normalmente sono asserzioni fatte da groupie 14enni che dicono che gli Evanescence sono bravissimi, bellissimi, simpaticissimi ecc. ecc. semplicemente perché piacciono a loro.
Per quanto riguarda Amy, a me lei piace proprio perché non è tecnicamente preparata. Trovo che il suo modo di cantare stia benissimo sui pezzi che scrive e dà loro un taglio del tutto particolare (oltretutto ha un bellissimo timbro :love: ). Certo, ci sono delle volte che in live piglia di quelle stecche pazzesche o canta francamente male, ma nel complesso la trovo valida. Sul Tubo ci sono delle sessioni acustiche con canzoni di The Open Door (tra cui Lithium e Good Enough) in cui canta veramente da Dio.
Io come dicevo sul genere non mi sbilancio. Loro si definiscono rock, io sul mio mp3 li ho salvati come Gothic Metal perché quando ho cominciato ad ascoltarli avevo sentito i primi lavori (poi il resto non c'entra una mazza col Gothic Metal propriamente inteso, ma ho lasciato la dicitura, tanto il mio mp3 lo uso solo io :lol: ). Poi in effetti la dicitura "gothic" per loro (almeno fino a The Open Door) ha un suo senso se consideriamo le atmosfere: non se pensiamo ai Paradise Lost, ma di certo, come ho scritto nel primo post, se pensiamo alla musica gotica dei Dark Sanctuary o simili. Quindi per me si possono tranquillamente definire gothic rock, gothic metal, metal, rock ... che non mi fa alcuna differenza ;)

Fabio Yaaaaaaaahhhhh ha scritto:Ma davvero il cognome del tizio è balsamo?? :shock:

Beh, mi pare ovvio F:- basta guardare la capigliatura che si ritrova :_DD Nomina sunt omina :rollin:
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Immagine

www.brianalandorf.wixsite.com/official
Avatar utente
Beta
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2748
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Prossimo

Torna a EXTRA METAL

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Creative Commons License CSS Valido!