Olimpiadi - Tokyo 2020

Attualità? Politica? Arte? Libri? Cinema? Film? Ogni discussione slegata dal concetto di musica sarà ben accetta in queste pagine... date sfogo alla vostra libertà!

Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Tatore77 il mar ago 03, 21 9:53

Non so voi, ma io sono un grande fan delle Olimpiadi, le seguo fin dall'edizione del 1988 a Seoul e da allora quando arrivano per me inizia un periodo magico, in cui lo sport è l'unica lingua che parla e che deve parlare il mondo.
E in questi giorni sono state dette e fatte tante bellissime cose, imprese che rimarranno per sempre nella memoria di ogni appassionato di sport.

Ovviamente il cuore e la mente volano subito a quegli incredibili, fantastici e immensi 10 minuti di puro delirio sportivo di 2 giorni fa.
Storico oro nel salto in salto, e neanche il tempo di fare un brindisi per onorare Tamberi, che la stratosferica prestazione di Jacobs mi ha letteralmente fatto impazzire davanti alla tv.
Non credo di esagerare se dico che quella di domenica è stata la cosa che più mi ha sconvolto a livello sportivo: io sono cresciuto con la consapevolezza/convinzione che Mennea sarebbe stato l'unica (ex)stella della velocità olimpionica italiana, ma quello che è successo domenica mi ha letteralmente stravolto questa convinzione, lasciandomi euforico ed incredulo allo stesso tempo.
Un italiano sul gradino più alto del podio nella disciplina regina della regina degli sport olimpici, anche solo a scriverlo mi sembra strano, e come ha detto Caressa, non credevo che avrei mai visto nella mia vita un italiano trionfare nei 100m alle Olimpiadi. Sembra banale dirlo, ma questa è storia dello sport, e non solo di quello italiano.
Grande merito per la tenacia e la voglia di primeggiare anche allo stoico Tamberi, che si riprende quello che il fato gli aveva strappato praticamente dalle mani 5 anni fa.

Ci sarebbe da scrivere centinaia di righe anche solo per riassumere tutte le grandi imprese dello sport italiano: da Irma Testa, prima donna italiana a vincere una medaglia nel pugilato; lo stesso dicasi per la (ormai) leggendaria Vanessa Ferrari nel corpo libero della ginnastica artistica; la prima medaglia nel tiro con l'arco femminile, nel sollevamento pesi. Insomma, questo sembra proprio essere l'anno in cui il nostro amato Paese stia raccogliendo frutti insperati dopo essere stato martoriato dalla pandemia. L'Italia quest'anno sta primeggiando come non mai un po' ovunque (ovviamente nel limite delle proprie possibilità, ma anche un po' oltre) e per questa è una cosa incredibilmente esaltante!
Peccato aver perso le certezze che negli anni ci aveva dato la scherma, che stavolta si deve inchinare ad una concorrenza che è diventata più agguerrita ed ha ridotto tantissimo il gap che c'era con la scuola italiana. Ma sono sicuro che torneremo ad essere i dominatori di questa bellissima disciplina.

Pieno di speranza in un futuro radioso, invece, per il fantastico gruppo del nuoto, letteralmente una fucina di grandi talenti che tra soli 3 anni potranno scrivere altre pagine importanti per lo sport italiano, dopo aver salutato la più grande nuotatrice nella storia del nostro Paese, la Divina Federica Pellegrini, entrata letteralmente nella leggenda partecipando alla sua quinta finale Olimpica nella sua specialità principale. Chapeau!

Poco fa, intanto, la nostra vela (catamarano con equipaggio misto) ha vinto un altro storico oro, a distanza di anni dall'ultimo trionfo della Sensini nel windsurf; e la squadra maschile di ciclismo (inseguimento su pista) ha stabilito il nuovo record mondiale di specialità andando a guadagnarsi la finale per l'oro che si disputerà domani.

Nel frattempo, sono scese (o stanno per scendere) in campo le nazionali di volley e basket maschile, speriamo bene!

Mi sono sintonizzato con RadioRai per provare a seguire dall'ufficio, sto facendo minimo le 3 tutte le notti e la mattina alle 8 il televisore è di nuovo acceso, perennemente sintonizzato su RaiDue!

VIVA LO SPORT E VIVA L'ITALIA!!!

E voi ragazzi, siete dei malati di Olimpiadi?
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 19944
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Bruce Scotto 456 il mar ago 03, 21 10:22

Unico evento sportivo che seguo.
Quando sono cominciate ho aggiornato l'avatar
Avatar utente
Bruce Scotto 456
Defender
Defender
 
Messaggi: 634
Iscritto il: dom ott 11, 15 13:09

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Tatore77 il mar ago 03, 21 10:25

Bruce Scotto 456 ha scritto:Unico evento sportivo che seguo.
Quando sono cominciate ho aggiornato l'avatar

Avevo notato i 5 cerchi :yeah:

La medaglia o la prestazione che ti è piaciuta di più finora?
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 19944
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Bruce Scotto 456 il mar ago 03, 21 10:27

Tatore77 ha scritto:Avevo notato i 5 cerchi :yeah:

La medaglia o la prestazione che ti è piaciuta di più finora?


Il bronzo della Longo Borghini
Avatar utente
Bruce Scotto 456
Defender
Defender
 
Messaggi: 634
Iscritto il: dom ott 11, 15 13:09

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Tatore77 il mar ago 03, 21 10:31

Bruce Scotto 456 ha scritto:
Tatore77 ha scritto:Avevo notato i 5 cerchi :yeah:

La medaglia o la prestazione che ti è piaciuta di più finora?


Il bronzo della Longo Borghini

Ti piace tanto il ciclismo?
Ahimè è uno degli sport che seguo poco, non mi sono mai appassionato; ma alle Olimpiadi seguo anche quello!
Sarai contento della finale conquistata dall'inseguimento maschile :)
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 19944
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Tatore77 il mar ago 03, 21 11:41

E niente, stavolta in 10 minuti doppia delusione per l'eliminazione delle squadre di basket e pallavolo maschili per mano rispettivamente di Francia (una delle candidate alla vittoria finale) e Argentina.
Quest'ultimo incontro era il meno proibitivo, ma a questo punto delle gare le difficoltà aumentano in modo vertiginoso.
Comunque buone le prove delle due compagini, che hanno entrambe battagliato fino all'ultimo! Peccato non sia bastato :(
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 19944
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Beta il mar ago 03, 21 11:49

A me lo sport fa cagare :rotfl: togliamo moto/auto/barche, ma, personalmente, non li reputo veri e propri sport, anche se vengono classificati nel calderone. Pippe a parte: no, io proprio non sono una fan. L'unica cosa che apprezzo delle olimpiadi è che non rompono tanto i coglioni quanto gli europei/mondiali di calcio, che vengono sparati a qualsiasi ora interrompendo i palinsesti, mentre le olimpiadi sono in certi orari e canali, quindi, se non le cerchi, non devi continuare a sentirne parlare anche se non ti interessano :lol:

Divertitevi! :D :yeah:
"Molti vogliono insegnare ad altri ciò che loro stessi non conoscono" - Cicerone
"Posso credere a tutto, purché sia assolutamente incredibile" - Oscar Wilde
"Mi hanno chiamato folle, ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" - Edgar Allan Poe
"E l'agonia della mia anima trovò sfogo in un alto, lungo e ultimo grido di disperazione" - Edgar Allan Poe
Immagine

www.brianalandorf.wixsite.com/official
Avatar utente
Beta
Extreme User
Extreme User
 
Messaggi: 2872
Iscritto il: mer feb 01, 17 19:05
Località: Wonderland

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Bruce Scotto 456 il mar ago 03, 21 13:20

Tatore77 ha scritto:Ti piace tanto il ciclismo?

Lo seguivo anni fa, ora come scritto in apertura non seguo più nulla...
Però guardo le olimpiadi. Sono una cornice dentro la quale si trova di tutto, e credo il fascino dei giochi risieda proprio nell'insieme piuttosto che nelle singole discipline. Alcune incomprensibili, tipo il taekwondo.

Comunque ciclismo sport epico (e nazionalpopolare) per eccellenza
Avatar utente
Bruce Scotto 456
Defender
Defender
 
Messaggi: 634
Iscritto il: dom ott 11, 15 13:09

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Muki97 il mar ago 03, 21 17:47

A me ha gasato tantissimo il bronzo della Giuffrida nel Judo (unico sport di cui mi intendo vagamente). Per il resto le olimpiadi le seguo molto a caso, dato che non ci capisco una mazza di sport, però ci sono alcune discipline che da guardare sono affascinanti anche per chi non ha competenze tecniche, tipo la ginnastica artistica. Una cosa che mi ha incuriosito molto invece è stato scoprire che esiste il basket 3 contro 3 come disciplina, ho visto un paio di partite e mi ha divertito molto per via delle dinamiche molto più veloci della sue controparte tradizionale.
Muki97
Normal Metal Head
Normal Metal Head
 
Messaggi: 155
Iscritto il: dom feb 05, 17 14:07

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi No Fun il mer ago 04, 21 0:11

Mi piace quello che hai scritto @Tatore.
Per me le Olimpiadi sono innanzitutto l'atletica. L'atletica è magnifica perché "semplice": chi corre più veloce? Chi salta più in alto? Chi corre in meno tempo una lunga distanza? Chi salta più lontano? Chi lancia più lontano? E ci metterei anche la lotta. Chi vince i cento metri diventa "l'essere umano più veloce del mondo". È uno sparo, un attimo. È tutto lì, un'esplosione di forza, un elastico che scatta. Se vinci, che ne so, il pattinaggio, diventi "il più bravo a correre su delle rotelle", se vinci il mondiale di calcio sei tra i migliori a fare girare una palla per un campo e infilarla in una porta. Non è la stessa cosa. Da piccolo per un certo periodo ho avuto una vera venerazione per i centometristi e il salto in lungo, per Carl Lewis il figlio del vento, Bob Beamon che ebbe una vita non certo da atleta (e anche per il mitico Abebe Bikila, come si fa a non amare l'impresa di Bikila!) ... Ricordo che in un tema "se avessi la macchina del tempo dove vorresti andare" avevo risposto alle Olimpiadi di Città del Messico nel 1968, per vedere il salto di Bob Beamon. Leggere l'Iliade e le storie degli eroi greci era uguale a farmi raccontare o leggere o guardare le gesta degli atleti. Per qualche anno feci corsa (gare podistiche e cento metri) e salto in lungo, con pochi risultati ma divertendomi (arrivai a vincere le provinciali dei 100 metri ai giochi della gioventù, provincia di Forlì, e basta). Leggevo libri sulla storia della corsa. Durò pochissimo, tre anni, dai dieci ai tredici, poi arrivarono il motorino, le ragazze, la discoteca, la birra etc e ciao corsa. Sì, ok, e sticazzi. Il fatto è che vedere Jacobs vincere i cento metri, dopo Tamberi tra l'altro, mi ha fatto tornare in mente tutto quel periodo, tutta quella passione che avevo e che ho lasciato perdere, mi è tornata tutta in un botto. Non ci avevo mica più pensato. Col cazzo che andrei a correre adesso, non lo sopporto, è da trent'anni che non lo faccio e non me ne frega nulla, preferisco nuotare, però è stato come ricevere un pugno in faccia e ritrovarsi per qualche istante nel passato, sono rimasto a bocca aperta come se avessero trasmesso lo sbarco degli alieni. Certo c'era stato anche Bolt che vinceva con la scarpa slacciata ma non era inaspettato, non così, anche se di sicuro era fantastico da vedere. In quei dieci minuti di Tamberi Jacobs ho visto lo sport come lo vedevo ingenuamente un tempo, nella sua purezza, senza il doping, le squalifiche, gli interessi delle nazioni per le quali gli atleti sono dei testimonial, gli inni e le bandiere che lo soffocano. È stato bellissimo.
"...quella voce spaventosa che urla su tutto l'orizzonte e che chiamano silenzio..." Georg Büchner, Lenz
Avatar utente
No Fun
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: dom mar 25, 18 21:06

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Bruce Scotto 456 il mer ago 04, 21 13:14

Bruce Scotto 456 ha scritto: sport epico
No Fun ha scritto:Leggere l'Iliade e le storie degli eroi greci era uguale a farmi raccontare o leggere o guardare le gesta degli atleti.

Esatto, l'epica è la stessa. Però io la vedo soprattutto sulla distanza, nello sforzo prolungato: il ciclismo su strada (i dislivelli, a volte il maltempo) o la maratona... l'intensità concentrata in uno sforzo breve, o brevissimo, non mi trasmette le stesse sensazioni
Avatar utente
Bruce Scotto 456
Defender
Defender
 
Messaggi: 634
Iscritto il: dom ott 11, 15 13:09

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Tatore77 il mer ago 04, 21 13:27

No Fun ha scritto:Mi piace quello che hai scritto @Tatore.
Per me le Olimpiadi sono innanzitutto l'atletica. L'atletica è magnifica perché "semplice": chi corre più veloce? Chi salta più in alto? Chi corre in meno tempo una lunga distanza? Chi salta più lontano? Chi lancia più lontano? E ci metterei anche la lotta. Chi vince i cento metri diventa "l'essere umano più veloce del mondo". È uno sparo, un attimo. È tutto lì, un'esplosione di forza, un elastico che scatta. Se vinci, che ne so, il pattinaggio, diventi "il più bravo a correre su delle rotelle", se vinci il mondiale di calcio sei tra i migliori a fare girare una palla per un campo e infilarla in una porta. Non è la stessa cosa. Da piccolo per un certo periodo ho avuto una vera venerazione per i centometristi e il salto in lungo, per Carl Lewis il figlio del vento, Bob Beamon che ebbe una vita non certo da atleta (e anche per il mitico Abebe Bikila, come si fa a non amare l'impresa di Bikila!) ... Ricordo che in un tema "se avessi la macchina del tempo dove vorresti andare" avevo risposto alle Olimpiadi di Città del Messico nel 1968, per vedere il salto di Bob Beamon. Leggere l'Iliade e le storie degli eroi greci era uguale a farmi raccontare o leggere o guardare le gesta degli atleti. Per qualche anno feci corsa (gare podistiche e cento metri) e salto in lungo, con pochi risultati ma divertendomi (arrivai a vincere le provinciali dei 100 metri ai giochi della gioventù, provincia di Forlì, e basta). Leggevo libri sulla storia della corsa. Durò pochissimo, tre anni, dai dieci ai tredici, poi arrivarono il motorino, le ragazze, la discoteca, la birra etc e ciao corsa. Sì, ok, e sticazzi. Il fatto è che vedere Jacobs vincere i cento metri, dopo Tamberi tra l'altro, mi ha fatto tornare in mente tutto quel periodo, tutta quella passione che avevo e che ho lasciato perdere, mi è tornata tutta in un botto. Non ci avevo mica più pensato. Col cazzo che andrei a correre adesso, non lo sopporto, è da trent'anni che non lo faccio e non me ne frega nulla, preferisco nuotare, però è stato come ricevere un pugno in faccia e ritrovarsi per qualche istante nel passato, sono rimasto a bocca aperta come se avessero trasmesso lo sbarco degli alieni. Certo c'era stato anche Bolt che vinceva con la scarpa slacciata ma non era inaspettato, non così, anche se di sicuro era fantastico da vedere. In quei dieci minuti di Tamberi Jacobs ho visto lo sport come lo vedevo ingenuamente un tempo, nella sua purezza, senza il doping, le squalifiche, gli interessi delle nazioni per le quali gli atleti sono dei testimonial, gli inni e le bandiere che lo soffocano. È stato bellissimo.

Molto bello leggere le tue sensazioni vissute da ex-atleta, di sicuro un'esperienza emotiva diversa rispetto a quella di un semplice spettatore, anche se appassionato.
Con gli idoli sportivi non vado molto indietro come te, ma anche io sono sempre stato affascinato dalla figura del velocista e da ragazzino scrissi anche un tema sui miei personaggi sportivi preferiti, tra cui scelsi anche il (comunque) grande Ben Johnson, nonostante ci fu la sua squalifica per doping proprio a Seoul. Carl Lewis proprio non mi stava simpatico, anche perché vinceva nel lungo, nella 4x100 e nei 200m, era la superstar e io ho sempre preferito "gli altri".
Poi ho vissuto con grande entusiasmo l'epoca di Michael Johnson e il suo incredibile (per l'epoca) record nei 200m ad Atlanta nel '96: ovviamente una parte di me sperava che il record di Mennea restasse insuperabile, ma quando vidi prima 19.66 (ai trials, ovviamente non in diretta) e poi l'incredibile 19.32 rimasi comunque estasiato davanti alla piccolissima tv (lo ricordo come fosse ieri) con cui seguivo le Olimpiadi del centenario.

@Muki97
In questa particolare Olimpiade sono state tante le novità, tra cui anche il basket 3vs3: in primis l'introduzione delle staffette miste nel nuoto, nell'atletica e le squadre miste nel tiro al piattello; ma una delle novità più apprezzate è l'arrampicata sportiva, disciplina all'esordio assoluto a questi giochi.

Intanto, mentre il ciclismo ci regala un'altra prima storica medaglia d'oro nell'inseguimento a squadre su pista, le compagini di pallavolo femminile e pallanuoto maschile hanno perso e posto la parola fine ai giochi per le ultime nazionali presenti.
Debacle totale per gli sport di squadra a questi Giochi, un vero peccato e una grande delusione, soprattutto per il Settebello Campione del Mondo in carica
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 19944
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Angus71 il mer ago 04, 21 14:39

ciclismo su pista veramente spettacolare. sono dei pazzi furiosi.
Non per i risultati ma mi è piaciuta molto la nazionale di basket. ha incarnato molto lo spirito olimpico per cui l'importante non è vincere ma partecipare.
in generale seguo tutti quegli sport che, durante l'anno, non passano in TV
"let there be light
and there was light
let there be sound
there was sound
let there be drums
there was drums
let there be guitar
there was guitar
let there be rock "
Avatar utente
Angus71
Leggenda del Forum
Leggenda del Forum
 
Messaggi: 7852
Iscritto il: sab apr 25, 15 16:19
Località: highway to hell

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi No Fun il mer ago 04, 21 20:03

Tatore77 ha scritto:Molto bello leggere le tue sensazioni vissute da ex-atleta, di sicuro un'esperienza emotiva diversa rispetto a quella di un semplice spettatore, anche se appassionato.
Con gli idoli sportivi non vado molto indietro come te, ma anche io sono sempre stato affascinato dalla figura del velocista e da ragazzino scrissi anche un tema sui miei personaggi sportivi preferiti, tra cui scelsi anche il (comunque) grande Ben Johnson, nonostante ci fu la sua squalifica per doping proprio a Seoul. Carl Lewis proprio non mi stava simpatico, anche perché vinceva nel lungo, nella 4x100 e nei 200m, era la superstar e io ho sempre preferito "gli altri".
Poi ho vissuto con grande entusiasmo l'epoca di Michael Johnson e il suo incredibile (per l'epoca) record nei 200m ad Atlanta nel '96: ovviamente una parte di me sperava che il record di Mennea restasse insuperabile, ma quando vidi prima 19.66 (ai trials, ovviamente non in diretta) e poi l'incredibile 19.32 rimasi comunque estasiato davanti alla piccolissima tv (lo ricordo come fosse ieri) con cui seguivo le Olimpiadi del centenario.

Tatooooo ma quale ex atleta! :rotfl: Ho fatto un po' di atletica da piccolo, ma dire che sono stato un atleta è quasi come dire che sono stato un esploratore perché ho fatto delle passeggiate in montagna! Quello che volevo far capire era che assistere a quei dieci minuti di Jacobs Tamberi mi ha acceso di stupore come non succedeva da quel periodo, quando le imprese degli atleti le vedevo come qualcosa di mitologico.
Concordo assolutamente con te su Carl Lewis e Ben Johnson. Carl Lewis era fantastico, un semidio, ma neanche io facevo il tifo per lui. Era l'atleta che vinceva tutto, con un fisico dalle proporzioni perfette, ma lo vedevo tipo Ivan Drago o Dart Fener, un avversario da battere, e quando il canadese Ben Johnson lo sconfisse esultai. :hello:
"...quella voce spaventosa che urla su tutto l'orizzonte e che chiamano silenzio..." Georg Büchner, Lenz
Avatar utente
No Fun
Metallizer
Metallizer
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: dom mar 25, 18 21:06

Re: Olimpiadi - Tokyo 2020

Messaggiodi Tatore77 il mer ago 04, 21 21:46

No Fun ha scritto:
Tatore77 ha scritto:Molto bello leggere le tue sensazioni vissute da ex-atleta, di sicuro un'esperienza emotiva diversa rispetto a quella di un semplice spettatore, anche se appassionato.
Con gli idoli sportivi non vado molto indietro come te, ma anche io sono sempre stato affascinato dalla figura del velocista e da ragazzino scrissi anche un tema sui miei personaggi sportivi preferiti, tra cui scelsi anche il (comunque) grande Ben Johnson, nonostante ci fu la sua squalifica per doping proprio a Seoul. Carl Lewis proprio non mi stava simpatico, anche perché vinceva nel lungo, nella 4x100 e nei 200m, era la superstar e io ho sempre preferito "gli altri".
Poi ho vissuto con grande entusiasmo l'epoca di Michael Johnson e il suo incredibile (per l'epoca) record nei 200m ad Atlanta nel '96: ovviamente una parte di me sperava che il record di Mennea restasse insuperabile, ma quando vidi prima 19.66 (ai trials, ovviamente non in diretta) e poi l'incredibile 19.32 rimasi comunque estasiato davanti alla piccolissima tv (lo ricordo come fosse ieri) con cui seguivo le Olimpiadi del centenario.

Tatooooo ma quale ex atleta! :rotfl: Ho fatto un po' di atletica da piccolo, ma dire che sono stato un atleta è quasi come dire che sono stato un esploratore perché ho fatto delle passeggiate in montagna! Quello che volevo far capire era che assistere a quei dieci minuti di Jacobs Tamberi mi ha acceso di stupore come non succedeva da quel periodo, quando le imprese degli atleti le vedevo come qualcosa di mitologico.
Concordo assolutamente con te su Carl Lewis e Ben Johnson. Carl Lewis era fantastico, un semidio, ma neanche io facevo il tifo per lui. Era l'atleta che vinceva tutto, con un fisico dalle proporzioni perfette, ma lo vedevo tipo Ivan Drago o Dart Fener, un avversario da battere, e quando il canadese Ben Johnson lo sconfisse esultai. :hello:

:rotfl: :rotfl: :rotfl:
Vabbé era chiaro che eri un bambino che faceva sport e non un atleta, ma per me che mi rifiutavo di praticare sport ad ogni livello eri un atleta :lol:
"Meno dichiarazioni si fanno nella vita, meno si apparirà ridicoli quando si dovrà ritrattare"

"Io non odio chi spreca la vita giocando a carte al bar, io odio chi spreca la vita guardando gli altri giocare a carte al bar"
Immagine
Avatar utente
Tatore77
Leggenda del Sito
Leggenda del Sito
 
Messaggi: 19944
Iscritto il: gio lug 03, 14 11:37
Località: Roma

Prossimo

Torna a EXTRA MUSICA

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti

Creative Commons License CSS Valido!