Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La Band
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/11/19
RAGNAROK
Non Debellicata

15/11/19
ABYTHEON
The Mists Of Ithriel

15/11/19
BOMBUS
Vulture Culture

15/11/19
DENNER`S INFERNO
In Amber

15/11/19
THE PINEAPPLE THIEF
Hold Our Fire (live album)

15/11/19
RAGNAROK
Non Debellicata

15/11/19
DESPISED ICON
Purgatory

15/11/19
CYHRA
Letters To Myself

15/11/19
TRIBULATION
Alive & Dead At Södra Teatern

15/11/19
TULUS
Evil 1999

CONCERTI

15/11/19
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN
LEGEND CLUB - MILANO

15/11/19
RIVAL SONS + GUEST TBA
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

15/11/19
IMMOLATION + RAGNAROK + MONUMENT OF MISANTHROPY + EMBRYO
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

15/11/19
PROFANATICA + DEMONOMANCY
SCUUM - PESCARA

15/11/19
ARCANA OPERA + GUESTS
THE FACTORY - CASTEL D'AZZANO (VR)

16/11/19
PROFANATICA + DEMONOMANCY
FIRST FLOOR CLUB - NAPOLI

16/11/19
ASPHYX + GUESTS
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

16/11/19
THE 69 EYES
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

16/11/19
AD NOCTEM FEST
DEDOLOR MUSIC HEADQUARTERS - ROVELLASCA (CO)

16/11/19
DEWFALL + VETRARNOTT
METAL SYMPOSIUM - MOCAMBO LIVE CLUB - SANTERAMO IN COLLE (BA)

HELLOWEEN: entrano in studio per registrare il nuovo album con Kiske e Hansen
18/06/2019 - 14:30 (2055 letture)

Silvia
Martedì 25 Giugno 2019, 16.43.44
113
tino ok ora capisco cosa intendevi 😅😂. Mah non so se sia così come dici (è solo la mia opinione, questo vorrei dirti, non pretendo di aver ragione) perché a me sembra che anche Andi oggi abbia in mano le redini al di là di quanto compone. Nei Sepultura vedo il discorso molto diverso perché andato via Max hanno perso parecchi sostenitori, ma la vedo più una questione di carisma personale di Max che di songwriting.
ObscureSolstice
Martedì 25 Giugno 2019, 16.05.55
112
Chi tiene in pugno il gruppo non è sempre il vocalist o quello più casinaro. Come quelle band che finita una canzone parla sempre il leader che sia chitarrista o bassista e mai il singer, un pò imbarazzante. Lui Weikath ha rispetto delle parti dopo tutti questi anni. Che poi quelli apparentemente piú solari platealmente mi sono sempre stati a mio modo di vedere fastidiosi e indigesti. Basta vedere le esibizioni degli helloween per capire Michael Weikath, dal suo angolo detiene il controllo e deteniene la stabilità della band, con un pó di burberitá delle volte peró ci vuole (ma è uno spasso anche per quello). Basta anche vedere le video interviste dell'epoca, lui è il più matto e simpatico di tutti, gran personalità delle zucche. Kisser chitarristicamente non è poi cosí tanto sottovalutato, ma il problema non è lui ma gli altri personaggi che non spiccano con lui. Discograficamente vale piú l'ultimo dei soulfly per spazzare via quanto fatto dai sepul-kisser. Quelli sottovalutati sono sempre stati Weikath, Hanneman o anche un Lemmy al basso. Chi se lo è mai calcolato un Lemmy come bassista? eppure... che poi l'abilità conta fino a un certo punto ma devi avere anche altro per essere qualcuno, poi c'è chi ha entrambe...
tino
Martedì 25 Giugno 2019, 15.53.14
111
Perdonami silvia ma continui a non afferrare il senso…non è questione di chi scrive più o meno, è come in una azienda, un bravo imprenditore può essere un mediocre dal punto di vista tecnico in quello che produce ma se ha l’intuizione e le capacità di scegliersi i collaboratori più adatti e a farli funzionare al meglio ottiene risultati che bravissimi tecnici non raggiungerebbero neanche a volerlo. Se weikath riesce a supervisionare e a mettere in cantiere ottimi brani sfruttando il talento di altri è un suo merito, non sempre il maggior compositore è anche il leader. Sono d’accordo su harris anche se il giocattolino ha cominciato a prendere un doppio binario già nel 1983 quando si è creato il tandem smith dickinson e già da quindi parecchio tempo la corazzata maiden è sempre stata meno harris dipendente. Weikath e harris sono di fatto gli ad del gruppo, gli altri collaborano magari con larghissimi spazi di manovra ma alla fine comandano loro, parafrasando una vecchia battuta di ozzy io sono la scimmietta che balla ma è sharon che mette la musica
Silvia
Martedì 25 Giugno 2019, 15.36.29
110
Anche Roland, Uli, Kiske, Markus e Gertsner hanno contributo parecchio
Silvia
Martedì 25 Giugno 2019, 15.31.14
109
Io penso che senza il songwriting di Andi (e di Kai all'epoca) gli Helloween non sarebbero arrivati a tali vette mentre negli Iron Maiden veramente chi faceva tutto (un tempo) era Steve che addirittura dava le dritte x gli assoli. Ripeto senza togliere niente a Weiki, ma di certo non lo vedo come un one man band.
tino
Martedì 25 Giugno 2019, 15.07.49
108
Perdonami obscure ma sui sepultura non sono d’accordo, secondo me sono due esempi molto simili loro e gli helloween. Guai a sottovalutare kisser sia come chitarrista (tra i miei preferiti) che come leader, lui evidentemente è molto simile a weikath sia come ruolo di musicista che come apparente scarsa visibilità, un tipo defilato ma con saldamente in mano il timone di un gruppo famoso che è riuscito a conservare nonostante frontman carismatici bandiera del gruppo di appartenenza, cavalera da una parte, hansen kiske dall’altra sebbene con step diversi. Se vogliamo esagerare ci metto in mezzo anche un michael wilton che forma così il triumvirato perfetto visto che è riuscito a strappare il nome al ben più ingombrante tate…chitarristi tutti e tre sottovalutati, spesso in ombra da figure mitologiche, ma personalità enormi e palle d’acciaio. Tornando ai seps è vero che senza cavalera hanno perso moltissimo e ci mancherebbe, però almeno dal vivo secondo me sono ancora belli in palla, quando li ho visti con gli exodus diversi anni fa sono stati veramente una sorpresa, a livello di numeri è ormai evidente che da soli dividono le forze e quindi perdono tutti, a livello artistico purtroppo non posso discutere perché con i sepultura sono fermo con gli ascolti a roots.
ObscureSolstice
Martedì 25 Giugno 2019, 14.16.09
107
Esatto tino, chi decide è Weikath, chi deve comporre, chi deve sloggiare perché non può far più parte della band lo decide lui. È essenzialmente l'anima della band, come un Hanneman, un Harris. Kisser no perché senza Max e Igor è finito. Michael Weikath è anche bravo a tirare fuori il meglio dei musicisti che piú o meno sono uscite cose buone da tutti lasciando spazio al songwriting. Comunque con un Kiske ci avrebbe litigato pure il mio cane. Pensare che Weikath vadano d'accordo con Hansen è ingenuità, significa vedere da fuori al palco un adrenalinico fumetto e focallizzarsi pure su un Hansen che non è biondo e pensare che sia tutto merito suo. Weikath è come un Lars, fondamentale. Hansen è come un Mustaine, anche se hanno caratteri diversi per fortuna sua, ma dopo che si è spiaccicato un gatto roscio in testa è un pó come lui. Questo è un set old school bisogna vederla così, come le esibizioni speciali nei concerti. Le buffonate sono altre
tino
Martedì 25 Giugno 2019, 13.40.24
106
mah secondo me il pezzo è veramente brutto, sono abbastanza d'accordo con lambruscore, se voglio sentire i veri helloween come dovrebbero funzionare con kiske mi ascolto il pezzo ghostlight...ah è vero è un pezzo di sammett
Silvia
Martedì 25 Giugno 2019, 12.36.32
105
@Area forse Walterbach rilasciò molte interviste in occasione dell'uscita del libro che però avevo capito fosse stato scritto da un altro autore
Silvia
Martedì 25 Giugno 2019, 12.31.47
104
@Area, la questione Noise è molto complessa perché gli Helloween firmarono con la EMI quando erano ancora sotto contratto con la Noise, la quale ovviamente intraprese un'azione legale nei loro confronti. Al tempo stesso la Sanctuary cito' la Noise in giudizio perché a loro dire non aveva pagato il gruppo abbastanza. Comunque ci sono diverse interviste in siti web autorevoli e verificati a Walterbach, che ovviamente dice la sua sugli Helloween e come puoi immaginare è il contrario di quel che diceva la band 😅. Tutto questo poi ci fa pensare cos'è il music business... x questo oggi mi limito a giudicare la musica solo x quel che mi comunica. Anche in questo caso sono molto curiosa di sentire cosa tireranno fuori questi grandi musicisti, alla fine importa solo quello (x me)
Area
Martedì 25 Giugno 2019, 12.02.38
103
Io non trovo che Pumpkins United sia un polpettone, anzi lo reputo un buon pezzo celebrativo e un idea simpatica per celebrare degnamente un gruppo che possiamo definire leggendario. Secondo me é con questo spirito che si dovrebbe guardare a questo nuovo disco tutti insieme. Sono sicuro che sarebbe d'accordo anche Ingo (Rest In Power)
Area
Martedì 25 Giugno 2019, 11.59.57
102
@Silvia, Si praticamente mi sembra di ricordare che per contratto avevano ancora un disco o due e loro lo ruppero per firmare con la Emi quando appunto il suddetto non era ancora scaduto. Queste sono cose che mi interessano, ho letto parecchi libri con aneddoti riguardo cambi di contratti, royalties etc su vari gruppi e generi... c'é anche un libro che parla della storia della Noise scritto da Wulterbach (il fondatore) in Inglese e in Tedesco e progettavo di comprarlo prima o poi.
SOM
Martedì 25 Giugno 2019, 11.49.50
101
Una buffonata da circo. Andi Deris era piú che sufficente per questi helloween.
Tevildo75
Lunedì 24 Giugno 2019, 20.21.45
100
Per me è una scelta sbagliatissima, sia a causa di quel polpettone di singolo di Pumpkins United che per rispetto di Deris che considero il vero cantante degli Helloween, visto che li ha fatti risorgere ed arrivare fino ad oggi. L'unica cosa che mi rasserena un pò è che sembrano farlo anche per "divertimento" e non solo per soldi.
tino
Lunedì 24 Giugno 2019, 17.26.41
99
guarda che ho sostenuto lo stesso concetto solo che ho puntualizzato che il capo negli helloween è weikath, come lo è harris nei maiden e come lo è kisser nei sepultura. Se deris ha potere artistico negli helloween è sicuramente perchè ha le competenze ma anche perchè weikath gli lascia campo libero.
Silvia
Lunedì 24 Giugno 2019, 17.12.54
98
questo senza mettere in dubbio il talento di Weiki come musicista, a me piace veramente parecchio sia come songwriter che come chitarrista, un tocco incredibile! E parlando di reunion, dal mio punto di vista e' stato molto bello vedere l'affiatamento con Kai sul palco, a livello di feeling fra le due asce . Non so come si trovano a livello personale ma come artisti formano una splendida coppia a mio avviso
Silvia
Lunedì 24 Giugno 2019, 17.09.36
97
tino non e' esattamente cosi' perche' a livello compositivo gli Helloween sono sempre stati molto piu' omogenei nella scrittura/arrangiamento dei pezzi rispetto ad altri gruppi citati. Non e' che Weiki affida i pezzi ad altri, negli Helloween ci sono sempre stati autori diversi e infatti se noti sono un gruppo che ha avuto stili diversi, proprio x la diversita' del songwriting di chi partecipava. Le defezioni ci sono state x gli scontri con Weiki, questo si', in particolare con Kiske.
tino
Lunedì 24 Giugno 2019, 16.54.40
96
Da quel che ne so io michael weikath è sempre stato il boss degli helloween e sicuramente il fautore delle varie defezioni, un po’ sullo stile dei vari kisser, steve harris o wolf hoffmann. Non canta quindi se trova i collaboratori fidati non ha problemi ad affidare buona parte della scrittura (o buona parte se vogliamo) dei brani. Anche harris fa cos’ con dickinson e smith, ma quello che alla fine tiene insieme il gruppo è lui, sicuramente è così anche negli helloween.Se cantasse sarebbe stato una specie di mustanine jeff waters e avrebbe personalizzato il gruppo, ad esempio questo giochino non è riuscito a max cavalera e nemmeno a kai hansen che hanno perso i nomi pur essendo stati quelli più esposti delle loro band madri
Silvia
Lunedì 24 Giugno 2019, 15.57.09
95
@Area, ah ok, ecco perche' dicevi Sony. Io sapevo di questa battaglia legale con gli Helloween perche' ricordo le interviste di Kiske e x il fatto che il gruppo fu costretto a fermarsi x un paio d'anni
ObscureSolstice
Lunedì 24 Giugno 2019, 15.23.40
94
Non sapevo che l'utentessa sissy @92 ne capisse di marketing e di affaristica delle case discografiche, quando non sa neanche i crediti di Weikath (@88) sul suo unico disco preferito degli Helloween: il primo, dopo così tanto tempo. A meno che pensa che Hansen è come Mustaine che ha scritto tutto lui alquanto delirante
Area
Lunedì 24 Giugno 2019, 14.20.24
93
@Silvia, allora... per il rilancio della Noise é andata più o meno così: La BMG qualche anno fa si é staccata dalla Sony (fino a qualche anno fa era Sony BMG infatti) , quindi il catalogo della Noise era il loro e ha rilanciato la Label ma solo per le ristampe, almeno finora.
Silvia
Lunedì 24 Giugno 2019, 12.42.19
92
@Area si' ci furono delle grosse beghe legali fra la Noise e gli Helloween (tranne Kai che anzi fece uscire i primi dischi - e non solo i primi - dei Gamma Ray con loro). Si' la Noise venne assorbita dalla Sanctuary che poi venne rilevata dalla Universal. La BMG poi nel 2016 rilancio' la Noise dopo aver rilevato a sua volta la Universal (da quel che ho letto)./// Internet a mio avviso e' affidabile ***a patto che le fonti siano verificate***, altrimenti e' solo un gossip
Area
Lunedì 24 Giugno 2019, 12.13.13
91
@Silvia, da quel che so gli Helloween per anni hanno odiato la Noise dopo la loro fuoriuscita... questo l'ho letto su dei libri, non su internet. Ironia della sorte proprio la sanctuary assorbirà la Noise, entrambe poi assorbite dalla Universal o dalla Sony non ricordo...
Pacino
Domenica 23 Giugno 2019, 13.31.50
90
La banda di Benabbio, dove mia cugina suonava il clarinetto, aveva meno componenti. Che buffonata.
ObscureSolstice
Sabato 22 Giugno 2019, 14.21.40
89
Deris da Time of the Oath ha aumentato la scrittura e buon per lui che sappia anche scrivere belle canzoni lasciandogli spazio, io non lo cambierei con nessuno, anche perché per prendere chi uno peggio dopo una consolidata carriera tra ottimi, buoni e sufficienti dischi. Questa specie di reunion fatta in questo modo dovrebbero prenderne esempio anche altre band storiche, ognuno esegue le sue canzoni, eseguendo le proprie parti, senza scazzarsi a vicenda. La tenuta palco e voce è migliorata parecchio dall'inizio, come anche la sua voce ma molto. Chi lo ha visto live prima e dopo puó confermare, come puó confermare che è stato meglio sentire un Kiske con questa reunion piuttosto che nel tour di Chamaleon. Anche se Kiske rispetto a Deris è un altro mondo, hanno due timbri peró e tonalità distinguibili per fortuna..cosa che Matos tipo, non mi ha mai preso totalmente ahimè, mi dava l'impressione di qualcun altro. A volte si vuole uno e a volte si vuole l'altro: Deris-Kiske. Lo potrei vedere solo al posto di Kiske ma non è duraturo ed un essere volubile, sebbene ha una voce come nessun altro ancora oggi anche quando non è al massimo della forma, poi tirerebbero fuori un Pink bubbles go ape 2 se lo fanno rimanere. Basta pensare il suo comportamento con gli Unisonic, visti anche live, non è stato gratificante anche per colpa delle canzoni, che ogni tanto dovevano interrompere per suonare il repertorio Helloween. Tuttavia la firma di Weikath c'è dal primo album in poi nello stesso identico numero, e poi tra i due Keeper si sono divise le canzoni, praticamente hanno la stessa quantitá di scrittura, si potrå capire che in senso totale Weikath non è da meno ad Hansen che ha scritto anche lui tra i maggiori classici di sempre. Non è cambiato di una virgola, sempre sobrio anche esteticamente, invece Hansen si è fatto questi capell color porpora, truccato bah: Hansen pettinati. Un gruppo incredibile, tutti nsieme, a me Pumpkins United piace, ascoltata già parecchie volte. Per chi ha visto il concerto al forum, impagabile e memorabile, fomento in ogni repertorio di canzoni ma risentire certe canzoni dalle voci di appartenenza è come tornare indietro nel tempo, surreale..ma era reale, ed emozionante come sentirle la prima volta. Il commento @29 che ha detto che Deris era stato superiore a Kiske, forse, stava in fondo al forum... Lo sconvolgimento generale è stato con Kiske e il riproporre i pezzi di Walls of Jericho con la voce di Hansen, la gente era impazzita veramente. Il buon Deris lo ha capito benissimo. Tutti noi siamo fan dal primo album come lui, una band heavy divenuta power
Silvia
Sabato 22 Giugno 2019, 11.11.27
88
Sì se ti capita guarda i crediti, gli album a firma Weiki sono soprattutto Keeper II e Master of the Rings (pur con altri contributi, ma la maggioranza sono pezzi suoi) mentre x il resto il gruppo sì è sempre diviso il songwriting (a parte i primi due che sono scritti principalmente da Kai). Concordo sul fatto che la reunion giova a tutti
Vitadathrasher
Sabato 22 Giugno 2019, 10.36.38
87
Andrebbero rivisti i crediti, cosi a ricordo, molto annebbiato, mi pare che Weikath ha la firma su quasi tutti i pezzi. E Deris da quando è entrato ha composto tanta roba, poi è proprio "dentro" la band, nei pezzi, è dotato versatile. Comunque alla fine anche per Deris avere a fianco Kiske è un vantaggio. Dopo anni di live e l'età che avanza, dividersi il lavoro è meno faticoso, inoltre kiske live ha una voce come 30anni fa. Secondo me la band non è al pensionamento ma con questa super reunion ha guadagnato in longevità e consensi di pubblico.
Silvia
Sabato 22 Giugno 2019, 0.11.30
86
Secondo me Weikath (che a me piace molto come songwriter) in realtà non è mai stato l'unico mastermind perché oggi Andi scrive parecchi brani e un tempo anche Kai e Kiske (senza dimenticare Roland e Uli) dividevano con lui i pezzi. Infatti ciò che a me intriga di più è proprio rivedere assieme tutti questi incredibili musicisti.
Vitadathrasher
Venerdì 21 Giugno 2019, 23.37.15
85
Weikath è il mastermind della band e qui non ci piove. Ma bisogna dare atto a Deris che appena entrato ha contribuito in diversi pezzi e la voce è ottima. Se cantava male live non lo so, ma se dici che è migliorato è un punto a suo favore. Comunque oggi come ieri Deris e quest'album gli trovo ottimi, lo stesso x factor,mi faceva recere nel 95 come oggi.
ObscureSolstice
Venerdì 21 Giugno 2019, 21.35.34
84
@83: quel Master of the Rings chissà a chi bisogna renderne merito, a un certo Weikath. Quindi mi affido totalmente a Weikath sulla riuscita di questo album nuovo con una line-up strepitosa di cui sa il fatto suo in scrittura da sempre e avrá ricamato canzoni sulle voci Kiske-Deris, se ha voluto questa reunion ormai quasi impossibile, avrá giá pensato e macinato riff. Anche sul sempre citato Hansen spero tanto, ma sinceramente negli Unisonic fin troppo melodici per accontentare i gusti di Kiske non ha scritto niente di che, anzi una vera delusione. Ricordo tuttavia che all'inizio Deris nessuno lo voleva come tutti i cambi prematuri di quando c'è un grande vocalist che se ne va, non si parlava bene come adesso, lui Deris live cantava male anche parecchio e non cantava bene come ora, una specie di Blaze degli Helloween seppur su disco faceva meglio, proprio come X-Factor inizialmente preso con appena sufficienza viene poi rivalutato dopo anni in un disco piú che soddisfacente, mentre prima un 70, che anche se un voto positivo, ora prenderebbe di più. Per cui si spera che abbia in riservo diverse tracce ben strutturate da condividere Weikath, mitico. Sempre lui fará la differenza
Vitadathrasher
Venerdì 21 Giugno 2019, 18.24.22
83
Il primo EP e anche Jerico, per me era roba pesa in stile metallica, slayer...per le mie orecchie pre adolescenziali. Gli conobbi subito dal primo EP che trovo migliore di Jerico. Poi con kiske hanno perso di tiro, tutto prestato a quella voce alta,solo alta, palesemente alta, senza calore (infatti non ha combinato un cazzo dopo) si salva qualcosa con i keeper che comunque a tratti mi hanno sempre annoiato. Poi arrivò per fortuna Deris e la band si è davvero evoluta, sfonando 2 capolavori di fila. ( il 70 a master of the ring è inconcepibile)
Silvia
Venerdì 21 Giugno 2019, 13.18.07
82
*firmarono intendevo
Silvia
Venerdì 21 Giugno 2019, 13.17.23
81
@Area e tino, io l'influenza di Tate l'ho percepita a posteriori, così come quella molto forte di Bruce. Quando ero adolescente invece Kiske mi sembrava unico. Come dice tino poi chi ascoltava speed erano i thrashers. /// @Area sì il Sanctuary management (Smallwood) era parte della EMI x cui gli Helloween formarono andando poi ad avere problemi con la Noise. Long story e grossi problemi x loro
tino
Venerdì 21 Giugno 2019, 12.54.34
80
area sei giovane, parli a posteriori ed hai gli strumenti per argomentare, la conoscenza, internet. Io parlo con la mentalità di un adolescente dell'epoca che non aveva nè strumenti nè conoscenza. A metà anni 80 tate si impose con prepotenza prendendo spunto giustamente da bruce, kiske quando esordì a noi che ascoltavamo (parlo della mia cerchia di adolescenti) assomigliava a Tate, specie nei lentoni, poi ognuno ha la sua idea e non mi interessa andare a sindacare. Lo speed moderno dell'epoca (degli helloween) così come la roba della noise era ascoltata da giovani thrasher, non esistevano gli "speeder". Gli ascoltatori di metal classico erano abbastanza refrattari a novità tirate...almeno quelli che conoscevo io.
Area
Venerdì 21 Giugno 2019, 12.13.11
79
@Silvia e tino, Walls e l'Ep erano Speed ma comunque con già una forte influenza degli Iron Maiden. Tu tino mi dici che la voce di Kiske era "molto tate", io pure lì ci sento Bruce Dickinson. Poi beh agli Iron stessi piacevano gli Helloween e se li portarono dietro in tour. Di sicuro un Walls of jericho all'epoca avrà avuto un approccio più giovanile alla roba NWOBHM. L'umorismo degli Helloween era molto "a la Inglese" e mi pare che Rod Smallwood sia stato il loro manager per un po di tempo correggetemi se sbaglio. Spesso il sound degli Helloween viene definito in forma dispregiativa "Happy Metal"
Silvia
Giovedì 20 Giugno 2019, 16.46.17
78
Sì tino le mie sensazioni erano le stesse che racconti tu, Walls of Jericho era considerato speed come gli altri album che hai citato
tino
Giovedì 20 Giugno 2019, 16.35.58
77
Io ho vissuto l’esplosione del fenomeno helloween nella seconda metà degli anni 80 da inesperto studente delle superiori e ricordo che nel periodo walls of jericho il gurppo aveva molto appeal sul sempre più nutrito gruppo di appassionati di thrash metal. All’epoca, parlo nel 86 87, io non ho mai sentito il termine power metal, al massimo speed, quindi gruppi che adesso vengono inseriti in quel filone, che avevano tempi di batteria molto veloci e suoni aggressivi, non erano molto nelle corde degli appassionati di metal classico e invece andavano parecchio fra chi ascoltava thrash (come il sottoscritto). Oltre gli helloween c’erano pure i guardian di battalions o follow the blind, i rage di execution e prefect man. L’innesto di kiske con quella sua voce alla tate, oltre alla maggiore melodia e ricercatezza tecnica, ha permesso al gruppo di rompere gli argini e fare successo anche fra gli appassionati di metal tradizionale. Non per niente venivano infilati in quasi tutti i festival importanti ed erano sempre tra i più attesi, ricordo ad esempio il mitico concerto di reggio nel 1987 con headliner dio e il leggendario monster di modena dell’88 con gli iron e i kiss.
Silvia
Giovedì 20 Giugno 2019, 16.19.56
76
@Area sì il periodo Kiske (o meglio i due Keeper) ebbero molto successo ma anche Walls of Jericho fu accolto molto bene all'uscita. Concordo sui testi, accanto a quelli che io chiamo giochini simpatici ci sono anche tematiche importanti. Da notare che almeno finché ci fu Kai l'attitudine era molto giocosa o comunque positiva, cosa che ho sempre apprezzato molto in lui. Ok scusate mi sono dilungata!
Area
Giovedì 20 Giugno 2019, 14.40.36
75
@Vitadathrasher, esatto! Gli Helloween non sono mai stati una band power metal con tematiche fantasy... i loro testi erano ironici e pungenti (a livello di critica) come quelli degli Iron Maiden, da sempre loro modelli. La stessa copertina di Keeper 2 é una critica ecologica/sociale bella forte. Io personalmente sono contento di questa cosa del disco tutti assieme o per meglio dire mi fa piacere per loro... il singolo é ben riuscito quindi potrebbe venire fuori una cosa bella e che molti aspettavano da 20 anni buoni.
Area
Giovedì 20 Giugno 2019, 14.36.02
74
Scusate fermi un attimo.... non sapevo di questa cosa che agli Helloween con Kiske e Hansen servisse addirittura il Mediolanum forum... non credo che la loro fama anche in Itaila fosse tale... cioé nel senso... al mediolanum ci suonano Iron Maiden, Metallica, Judas Priest, i Nightwish ai tempi di Tarja... ma gli Helloween non pensavo. Non pensavo che insomma che in Italia il "periodo Kiske" fosse così famoso e apprezzato.
Vitadathrasher
Mercoledì 19 Giugno 2019, 22.30.12
73
Il pezzo qua sopra è volutamente goliardico, di una band, che a differenza delle altre power band, si è sempre presa poco sul serio, sfornando molti pezzi ironici. Questa rimpatriata sta proprio nelle loro corde, mossa geniale. L'album, al di l'ha delle supposizioni intriga di brutto per un fan di vecchia data e non , quelle cose folli che compri a scatola chiusa proprio per la loro esclusività. Fare critiche ora è davvero prematuro, chi è fan non può essere che curioso della cosa.
METALABBA
Mercoledì 19 Giugno 2019, 21.19.02
72
L'inizio della fine degli Helloween..........
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 21.00.40
71
Quoto Lambru. Quasi inascoltabile, mi sta sul cazzo pure Deris su questo pezzo.
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 20.58.25
70
No a me non piace @LAMBRU, x questo non mi aspettavo niente dal tour e invece sono stata piacevolmente smentita
LAMBRUSCORE
Mercoledì 19 Giugno 2019, 20.32.40
69
Diciamo la verità, il pezzo Pumpkins...è una cosa scandalosa, il peggior gruppo power odierno farebbe di meglio, non ditemi che vi piace, solo perché lo hanno fatto una cover band degli Helloween, dai....
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 20.27.26
68
ascolto in diretta post cena di times of the oath...disco mostruoso...sveglia le montagne
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 17.21.03
67
Gals tino al 66 ti ha risposto da parte mia 😀 fra l'altro a mio avviso Kiske non ha una tecnica perfetta ma si sente che è un talento naturale, ha una musicalità meravigliosa. Andi nel suo genere ci sa fare, niente da dire./// Stesso discorso Belladonna/Bush, non ti annoio sai già come la penso 😉/// Era una considerazione generale non rivolta a te. Alla fine sono tutte impressioni personali 🤗
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 17.08.30
66
non è che kiske è migliore tecnicamente non lo so non me ne intendo, è proprio la musicalità che esprime che è qualcosa di spettacolare, la voce è certamente tecnica perchè bisogna saperla usare al meglio, ma è anche un dono di natura
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.57.12
65
X Silvia. Chi se l'è presa? Ripeto, se tu vedi un kiske che aniennta tutti quando sale sul palco. Io vedo il contrario. Ora.
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.53.55
64
Non è che gli Anthrax con Bush funzionassero meno, è che li ascoltavo solo io. Eh eh... Da superfan degli Anthrax direi che se si considerano le cose migliori si equivalgono con tutte le loro differenze. Stessa cosa per gli Helloween. Parlando di voce se non si considera l'estensione vocale, Deris ha una voce che se la gioca con chiunque. Gran cantante. Che poi anche lui spacca. Ovvio che Kiske tecnicamente, lo sappiamo tutti.
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.48.19
63
@Gals, "Con Deris potevano scrivere tutti capolavori, che tanto chi si è intestardito con kiske ed è rimasto li ai suoi sedici anni, non l'ha seguito lo stesso" ma io direi proprio di no infatti gli inizi con Andi (Master - Time - Better) sono apprezzati un po' da tutti. A mio avviso invece (e forse e' anche cio' che intende tino, non so) si puo' dire (che piaccia o non piaccia) Kiske e' un fuoriclasse, scende in campo lui e gli altri cantanti sono oscurati (x la maggior parte delle persone, il gusto e' un'altra cosa e come sapete a me piace Kai)./// Comunque boh prendersela x queste cose fa sorridere sinceramente
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.39.02
62
Secondo me non è solo questione di vecchio mito è che kiske funziona. Anche john bush con gli anthrax funzionava alla grande ma con belladrini funzionano di più. E’ chiaro e sono d’accordo che se fai un duplicato e gli metti un nome fittizio tipo unisonic e proponi una minestra riscaldata, magari anche scadente, ottieni un risultato un po’ stomachevole, però è anche vero che se hai i pezzi buoni e metti una voce che mette tutti d’accordo allora la storia cambia. Quando un pezzo è veramente buono, ad esempio una ghostlights o una exceptional (o come diavolo si chiama) degli unisonic allora la zampata del fuoriclasse gli dà quella marcia in più e il pezzo diventa grandioso. Ma lo stesso esempio lo si può fare con tate che quando interpreta una alchemy o una seduction or decay ti fa accapponare la pelle, non è da tutti.
InvictuSteele
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.19.57
61
Concordo con Galilee... Ma vaglielo a dire a quegli sciocchi che etichettano ogni band come "quella dei primi 3 album, poi sono finiti".
fasanez
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.18.44
60
@galilee 57 Non solo il metal, la musica in generale direi... O è roba da reality di un'estate o poco più o sono vecchi "dinosauri". @tino 55 Almeno a me non mi sembra di aver sostenuto che gli helloween dell'era Deris sono perfetti, anzi. La reunion, però, voluta e architettata principalmente da Hansen e Weikath (almeno dalle interviste) ha avuto ragione su tutti. In Italia 7000 persone, headliner a Wacken, quando mai senza i due "profughi" sarebbero arrivati a tanto? Perchè non continuare? Mi metto nei panni loro, con un disco, magari si fanno un altro tour mondiale, headliner nei maggiori festival estivi 2020, magari poi altro tour celebrativo per chissà quale ricorrenza, e via. Perchè non farlo? L'alternativa sarebbe vacche più magre per tutti loro, tutti... Quindi, ci saranno i fans come me, vecchi nostalgici, strafelici della cosa, e chi vede le operazioni "commerciali" come il male assoluto saranno li a criticare, c'est la vie, il mondo è bello perchè e vario, non ci sono più le mezze stagioni, ecc. ecc. ecc.
InvictuSteele
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.16.23
59
Come rovinare una band in formissima solo per accontentare i nostalgici che non accettano da 25 anni un'altra band. Purtroppo i soldi fanno gola a tutti, sia agli Helloween che alle zavorre di Kiske e Hansen che vivono in una crisi da mille anni. E per la cronaca? Va bene i due Keeper, capolavori, ok, ma hanno pure rotto il cazzo, so passati 30 anni, ma basta. Le zucche di Deris sono superiori, per me non c'è storia.
Wilbur Whateley
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.10.43
58
Se facessero seriamente la pace, il trio Weikath Hansen Kiske potrebbe davvero fare qualcosa di grosso, dubito invece che si possano fare capolavori con alla voce Deris, è sicuramente questione di gusti, ma a me non piace affatto e non ho 16 anni che stravedo per kiske tipo ragazzotta in crisi ormonale. Il punto è che i due keeper sono i soli due veri capolavori degli helloween a mio modo di vedere, sono dischi che hanno veramente fatto da spartiacque nel metal e la formazione è quella ben nota.
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 16.00.40
57
Non è una questione di qualità, ma di soldi e nostalgia. La gente si attacca a vecchi miti e non capisce che le cose non saranno più come prima. Con Deris potevano scrivere tutti capolavori, che tanto chi si è intestardito con kiske ed è rimasto li ai suoi sedici anni, non l'ha seguito lo stesso. Questa operazione potrebbe dare forza, ma secondo me è una puttanata. Molti qui però hanno gusti radicati nel passato. Quindi magari la vedono giusta loro. In fondo il metal è invaso da gruppi revival improponibili, mentre chi osa stenta.
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 15.43.22
56
Hahaha tino, giusto! Basti pensare al successo del tour di questa reunion che ha costretto gli organizzatori in Italia a spostare l'evento al Mediolanum mentre gli Helloween dell'ultimo disco hanno suonato all'Alcatraz. X me la maggioranza aspettava soprattutto Kiske che con la sua voce è diventato un manifesto del genere
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 15.27.29
55
Se gli helloween attuali sono così competitivi e apprezzati come si sostiene (io non lo so perché ho smesso di seguirli da circa 15 anni) perché mai gente “scomoda” come weikath (il dave mustaine tedesco) e carismatica come deris (il vasco di germania) dovrebbero accollarsi i due naufraghi, o meglio il naufrago visto che hansen un suo gruppo ce l’ha? Non è che l’operazione nostalgia fa bene a entrambi, specialmente in un periodo storico dove i grossi numeri li fanno solo i dinosauri che per un motivo e un altro stanno tutti piano piano tirando i remi in barca e quindi si possono aprire praterie per i dinosauri 2.0? Non è che si sono messi attorno a un tavolo tutti e hanno visto che nei prossimi anni potrebbero essere loro a fare gli incassi maggiori nel genere? Se così fosse evidentemente c’è un sacco di gente (ma tanta) che vuole kiske e hansen in formazione, ma non con un nome fittizio come unisonic, magari più di quello che sembra leggendo questa discussione dove si evince che gli helloween con deris siano il top dei top, la quadratura del cerchio. Se il gruppo è perfetto così perché snaturarlo con convivenze forzate con il rischio che personaggi a detta di molti bolliti, svogliati, cagionevoli, possano rovinare l’idillio? Non lo so chiedo perché come ho detto non seguo gli helloween da parecchio ma qua siamo passati dall’idolatrare kiske ovunque a partire dagli avantasia a trattarlo come se fosse l’ultimo dei peracottari, boh
Wilbur Whateley
Mercoledì 19 Giugno 2019, 15.03.37
54
I motivi fasanez sono i soldi... non fa tanto onore a dire il vero l'intera situazione, il nome è alla base di tutto, fatte le dovute proporzioni è come con i nostrani Rhapsody of fire e tutte le ridicoli diramazioni. Se come corretto hansen e kiske ripartissero da zero dovrebbero usare un altro nome, e con i tempi che corrono dubito guadagnerebbero qualcosa in termini economici. Sono tutti li aggrappati alla band madre sperando di poter spremere ancora qualcosa. Mi auguro che ci mettano almeno un po di cuore in questo progetto e che siano in grado di fare qualcosa di decente.
fasanez
Mercoledì 19 Giugno 2019, 14.49.36
53
Un po'più di calma gioverebbe a molti imho, sarà il caldo. Deris ha retto la baracca negli ultimi venti e passa anni, è di fatto il songwriter principale insieme a weiki... Dovrebbe lasciare.... Ma dai... E poi un inossidabile come lui fa comodo proprio a kiske, sempre molto cagionevole nei tour. La formazione allargata fa comodo a tutti, kiske e deris su tutti. A menl dispiace solo per grapow, ma chissà quali sono i veri motivi, li immagino ma li sanno solo loro. La domanda per me è se riusciranno nel 2019 o 2020 a tirare fuori un prodotto fresco e appetibile a molti oppure sarà un'operazione nostalgia per i 46enni come il sottoscritto? E chi mi legge da quanto adoro kiske e Hansen.
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 14.16.09
52
@Rob #47, mi fa piacere ! Anche x me la timbrica e' molto importante (citi Gillan, uno spacca cristalli da paura ma anche eccezionale e meraviglioso negli altri registri, l'ho approfondito qualche tempo fa ). @Area, citi bene le grandi ospitate di Kiske!
InvictuSteele
Mercoledì 19 Giugno 2019, 14.08.56
51
Ma che mi tocca leggere, non ho parole. Licenziare Deris? Licenziare il leader assoluto degli Helloween? Il vocalist ufficiale, il songwriter migliore? Il frontman? Fatevi meno canne. Gli Helloween sono Deris, Kiske e Hansen andassero a racimolare soldi con quel progetto mediocre degli Unisonic
Painkiller
Mercoledì 19 Giugno 2019, 13.44.31
50
Secondo me tra un po’ annunceranno l’uscita del live per Halloween, e quel giorno annunceranno l’uscita del nuovo disco a Marzo 2020. Spero per prima cosa che il suono sia ben diverso dagli ultimi dischi, perché li trovo davvero pasticciati.
Area
Mercoledì 19 Giugno 2019, 13.31.38
49
@Rob Fleming, quando hai abituato il pubblico che ti conosce in un certo modo é difficile.... se dopo gli helloween avesse fatto una roba alla bon jovi e aerosmith stile These Days o Get a Grip ce l'avrebbe senz'altro fatta (andando negli Stati Uniti) e oggi potrebbe non fare più metal come non ha voluto farlo per anni (anche se diverse comparsate fin da Land of the free in poi se le é concesse alla grande)
Area
Mercoledì 19 Giugno 2019, 13.26.59
48
Deris ebbe un compito molto difficile, come hanno alcuni prima c'ha messo la faccia e tutto il suo impegno anche nei momenti più bui, quindi il suo l'ha fatto più che bene. Non sono un suo fan e non piaceva troppo nemmeno con i Pink Cream 69. Ma per i motivi detti prima sarebbe ingiusto allontanarlo. Anzi trovo che con Kiske e Hansen funzioni più che bene.
Rob Fleming
Mercoledì 19 Giugno 2019, 13.02.44
47
@Silvia: "Purtroppo oggi (in generale) si tende a valutare una voce in base a come regge gli acuti ma in realtà ci sono tante altre sfumature interessanti". Questa frase ti rende la migliore amica per le prossime 24 ore. Anzi, per me, il timbro / colore della voce vale molto di più dell'acuto spacca cristalli (Gillan e Matos esclusi).
Wilbur Whateley
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.47.02
46
Il fatto oggettivo è che Kiske ha ancora una voce pazzesca ed è uno tra i migliori cantanti metal al mondo. il punto è che è stronzetto e ha capito che se non fa metal semplicemente non se lo caga nessuno. Deris che a me non piace ha però il grande merito di averci messo la faccia anche nei momenti peggiori e critici del gruppo, ragion per cui sarebbe veramente da bastardi allontanarlo. E' ovvio che Kiske lo asfalta come e quando vuole, ma come già osservato Kiske come front-man lascia molto a desiderare, per cui credo che alla fine le cose specie dal vivo potrebbero trovare un equilibrio. Hansen che reputo un mezzo genio auspico che lasci perdere il microfono e che si dedichi alla chitarra,la sua voce mi fa ridere...ma nel senso letterale del termine. Diciamo che parafrasando un vecchio album di Zappa secondo me..".We're Only in It for the Money"
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.43.21
45
@Gals sulla voce di Kiske, e' vero, e' cambiata un po', gli acuti si sono ammorbiditi e i medi scaldati (meraviglia dal mio punto di vista che considero piu' la timbrica), sono sicura che sapranno sfruttare queste caratteristiche. Purtroppo oggi (in generale) si tende a valutare una voce in base a come regge gli acuti ma in realta' ci sono tante altre sfumature interessanti. Anche Kai comunque non e' da sottovalutare vista la forma ritrovata. Pink Bubbles x me tonfo era e tonfo rimane, lol
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.38.07
44
Ovvio che è un capolavoro per me, quando parlo di capolavoro è sempre sottinteso per me anche se riconosco di aver abusato in questo caso del termine sarà anche considerato da tutti una merda ma pezzi come kids of the century, the chance, someone’s cryng, your turn, mankind o number one “per me” sono pezzi splendidi. Poi io come voce parlo di suono complessivo e risultato finale, per me tate e kiske rimangono tra i massimi esponenti del genere
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.37.56
43
Non guardiamo ai nostri gusti, guardiamo la critica. Come giudica Pink? Vero non un merda. I Voti vanno da un 50 ad un 70... Tra quelle che mi è capitato di leggere...
lisablack
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.35.13
42
Pink non e' un capolavoro ma nemmeno un disco così orribile..a me piace. Con Deris negli 90's faranno meglio..questo si
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.34.23
41
Comunque è inutile fasciarsi la testa. Come persone sono tutte maturate, anche Kiske, quindi confido nel loro giudizio. Sono sicuro che ci penseranno due volte prima di creare un prodotto artificioso a tavolino, al fine di sperar di recuperare i fans persi coi due Keeper... X Tino... Non sto dicendo che Kiske canti male eh... Anzi se la cava ancora bene, però è impossibile non notare le differenze coi live del 92. E sono tante....
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.23.29
40
X Tino. Pink è un capolavoro per te. In genere è considerato una merda di disco... Da me ancora peggio. I capolavori sono quelli che mettono d'accordo tutti, non 3 gatti su 100. Su disco a cantare son capace anche io Tino. Non mi sembra una gran lancia spezzata al suo fianco....
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.22.12
39
@Rob, Kiske ha una lunga discografia del dopo Helloween, il fatto che non abbia avuto successo non indica che non fosse prolifico. @Gals, si' sono gusti. A me il power piace ancora tantissimo ma non credo che in questo caso verra' fuori un album in quello stile, i musicisti di allora hanno cambiato songwriting e Andi ha dei grossi limiti in quel genere quindi propendo piu' x un album eterogeneo.
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.11.11
38
pink bubbles è stato un flop perchè il genere è stato coinvolto nello smottamento di inizio anni 90, ma è tuttora un capolavoro...chameleon mai sentito, ho la cassetta originale ma non sono mai riuscito ad ascoltarlo. Il cantante non più allì'altezza vale il discorso di tate, forse non dal vivo ma da studio la differenza la fanno alla stragrandissima
Rob Fleming
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.11.07
37
Sai @tino, era il momento giusto per modo di dire. E' vero che il power stava per scoppiare con Gamma Ray, Blind Guardian, Grave Digger, Hammerfall, Stratovarius (e mettiamoci anche Legendary Tales, dai)... Appunto "stava per...". Gli Helloween, che in un qualche modo l'hanno inventato il genere, rischiavano di essere asfaltati dalle nuove leve. Non avevano più IL cantante; le attenzioni erano rivolte ad altri generi e stili; band più giovani e dinamiche stavano emergendo proponendo le stesse coordinate stilistiche. Potevano sparire o rendersi ridicoli e invece riemersero malgrado due flop (non entro nel merito della qualità) clamorosi. E per me Deris è stato fondamentale in questa riuscita. Perlomeno Kai Hansen sempre fedele allalinea in quegli anni dettava legge, ma Kiske? Nel suo post-Helloween che ha fatto? Alla fine tutti lo ricordiamo per gli Avantasia, mica roba sua. Qualcuno ha comprato i suoi dischi pop o con la Sommerville? Gli riconosco che per lo meno ha scampato la "sindrome Di Anno" di cui, dalle ultime notizie, sembra iniziare a soffrire Tate.
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 12.08.37
36
Le cavalcate sono belle in quei pezzi. Tutte le cose power che sento ora mi fanno scappare. Un disco in stile Helloween anni 80, significa sfornare un disco identico a mille altri che escono annualmente. Con in più un cantante non più all'altezza(e uno fuori luogo) , un sapor di revival e un senso artistico che equivale a zero. Se a qualcuno piace così, bene per lui. A me piace guardare avanti.
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11.55.58
35
Grapow e Kusch mega-ultra-stra-sottovalutati altroche'... giusto quel che dici sul fatto che dopo il tonfo di Pink Bubbles e Chameleon non avevano niente da perdere... giusto che Andi risollevo' il gruppo... ma x me "le cavalcate chischiane alla eagle fly free, twilight of the gods" sono tuttora fra le cose piu' belle mai scritte, sempre attuali e emozionanti (x me). @melkor, Gerstner sembra un po' "aggiunto" al gruppo, vero, ma anche Löble x me non e' un Ingo o un Uli
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11.48.53
34
Bei ricordi rob, io ricordo bruce che era in fase alternativa, penso fosse il tour di skunkworks, con un look improbabile, mi ricordo il delirio durante l’esecuzione di the prisoner, degli helloween ricordo un ottimo show, era il tour di the times of the oath quando quel tipo di metal che poi verrà universalmente riconosciuto come power stava rialzando la testa dopo anni di incertezza e di oblio, e mettiamoci pure l’altra faccia della medaglia cioè quel capolavoro di land of the free. Diciamo che comunque deris è entrato in formazione al momento giusto, in un momento storico di continua innovazione rivoluzione, dove il gruppo (helloween) era distrutto ed è stato rifatto da zero con musicisti mostruosi e sottovalutati (grapow e kusch) e dove le aspettative erano basse, non c’era niente da perdere, non ha preso il microfono di un gruppo con il vento in poppa e la popolarità al massimo, tutt’altro, quindi è stato bravo, certo, ma aveva comunque tutto dalla sua. Sono anche d’accordo con galilee nel senso che le cavalcate chischiane alla eagle fly free, twilight of the gods, ormai soffrono da anni e anni di continui plagi e imitazioni, e quindi la ricetta originale paradossalmete può portare a disgusto, non è il mio caso ma poco ci manca, da questo punto di vista deris va molto a contrasto e la ricetta da eccessivamente zuccherosa diventa un po’ più aspra e quindi gradevole, scusate l’esempio culinario ma dovrebbe rendere l’idea.
Rob Fleming
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11.19.25
33
@tino: c'ero anch'io! Ho ricordi vivissimi di quel concerto. Dickinson, dopo lo spettacolo, si mise i roller e si fece un giro per il paese. Gli Helloween furono chirurgici. Ma soprattutto vidi il concerto da una posizione privilegiatissima. Il buttafuori cacciava regolarmente gli spettatori che si erano arrampicati dalle transenne del mixer cui mi ero appoggiato anch'io. Così mi scostai, hai visto mai... Poi con fare un po' brusco mi chiese di andargli a prendere da bere. Per non trovare da discutere lo feci. Morale: mi fece entrare all'interno delle transenne, mi offrì una birra e mi godetti lo spettacolo. (Lacuna Coil, Motorhead, Bush, Terrorvision, Uriah Heep...chi passava da lì me li andavo a vedere).
Galilee
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11.15.57
32
Mah... Sinceramente sta cosa mi lascia un pò lì. A me di kiske non me ne frega una cippa. Il suo modo di cantare mi piaceva quando avevo 16 anni, ora quelle sonorità power e quello stile mi tritano gli alluci. Preferisco Deris e preferisco lo stile degli Helloween da Master of the ring in poi. Più vario, più rock n roll. Quindi sinceramente tutta sta storia non mi piace. Preferirei un nuovo disco dei Veri Helloween di oggi. Cioè con Deris alla voce e basta. Senza contare la presenza scena di Deris che sta su un altro pianeta. Kiske è inguardabile. Anyway staremo a vedere. Ma credo poco a sto progetto e spero proprio che dopo si torni alla normalità.
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 11.07.36
31
rob ero al vidia di cesena...in quegli anni "tirava", ci ho visto lacuna coil e emperor
melkor
Mercoledì 19 Giugno 2019, 10.52.07
30
secondo me e' gerstner quello fuori posto, io avrei silurato lui
melkor
Mercoledì 19 Giugno 2019, 10.51.20
29
ma sono l'unico a cui non dispiace deris ??? che tra l'altro ha fatto un figurone in tour, e a milano e' stato nettamente superiore a kiske !
Silvia
Mercoledì 19 Giugno 2019, 10.41.43
28
Esatto tino, ognuno con le sue caratteristiche quindi spero che dividano i pezzi in modo che ognuno possa apprezzare chi preferisce
Rob Fleming
Mercoledì 19 Giugno 2019, 10.19.52
27
@tino: quella tournée con Dickinson l'ho vista anch'io. Tu dov' eri?
tino
Mercoledì 19 Giugno 2019, 10.04.35
26
Ho comprato times of the oath all’epoca e li ho pure supportati dal vivo con bruce dickinson di spalla figuriamoci se ce l’ho con deris, però bisogna essere obbiettivi e il gruppo targato deris è molto diverso da quello targato kiske. Gli helloween targati hansen si chiamano da più di vent’anni gamma ray e quindi è ininfluente per gli equilibri, può solo aggiungere ma non togliere e nemmeno sostituire, ma kiske è kiske, c’è poco da fare, il protagonista è lui, l’ha dimostrato ovunque, specie con avantasia dove sammett gli ha cucito i brani addosso…quindi io mi metto tra quelli che vorrebbero una reunion con kiske dando un colpo di spugna agli anni con deris, con tutto il rispetto per le ottime cose che ha fatto e che fa. Però è anche vero, rispondendo a lambruscore che ha giustamente citato 7 persone, che non è poi tanto strampalata l’idea di fare un super gruppo con diversi cantanti e musicisti che si spallaggiano a vicenda anche vocalmente. Ad esempio i toto dei queli sono grande fan possono tranquillamente fare dischi e spettacoli dove joseph williams canta le sue parti (e quelle di bobby kimball), paich le sue, e lukather le sue, poi ci sono i pezzi dove duettano, la cosa potrebbe (anzi sono convinto che funzionerà) anche con gli helloween. Anche i kiss hanno sempre avuto anime diverse in base all’interpretazione vocale diversissima delle varie voci. La mia provocazione è data solo dal fatto che kiske è vocalmente un semidio e quindi una staffetta può essere sbilanciata dando ambiguità al progetto. Staremo a sentire
Rob Fleming
Mercoledì 19 Giugno 2019, 9.30.07
25
Straquoto @d.r.i.. se oggi abbiamo gli Helloween lo dobbiamo a Deris; altroché. È lì da 25 anni. Non vedo perché dovrebbe andarsene per lasciare il posto a chi se ne é andato perché voleva un suo gruppo o perché il metal l'aveva stancato. Stiano lì tutti e 3 e che sfornino un album come si deve
d.r.i.
Mercoledì 19 Giugno 2019, 8.54.32
24
Deris ha resuscitato gli Helloween ed ha lo stesso diritto, se non maggiore degli altri due, di stare nel gruppo. Detto ciò boh, speriamo in bene anche se a me queste operazioni commerciali mi lasciano perplesso.
MetalHead
Mercoledì 19 Giugno 2019, 8.40.15
23
Leggende!
DF800
Mercoledì 19 Giugno 2019, 8.30.01
22
Leggo commenti pazzeschi. Deris fuori dagli helloween? Deris E' gli Helloween. senza lui la baracca non va avanti.
Silvia
Martedì 18 Giugno 2019, 23.04.04
21
Esatto Radamanthis, nessuno caccera' Andi e anzi come detto prima il management si è imputato x averlo. Ho visto il tuo messaggio dopo il mio
Silvia
Martedì 18 Giugno 2019, 23.01.22
20
Sì indimenticato Ingo, sfortunato Mr Smile 😔. @tino, Andi è ormai uno dei principali protagonisti del songwriting attuale quindi penso che non se ne andrà. I Gamma Ray sono in pausa ognuno con progetti paralleli ma tieni conto che Kai è abituato ad avere tanti gruppi. @Hero, neppure a me è piaciuto il singolo
Radamanthis
Martedì 18 Giugno 2019, 22.56.56
19
Deris non lascerà gli helloween ed è difficile mandarlo via perché detiene al pari di weikath i diritti sul nome e sulle canzoni. Quindi la vedo dura. Poi io sarei il primo a volete il disco cantato completamente da Kiske! Lui è il vero top player della band insieme a quelli della formazione storica. Gerstmer e deris out! Ma ripeto, andi è dura mandarlo via. Sono curioso di vedere cosa faranno in questo disco. Pumpkin united è un singolo e non va preso molto in considerazione per quello che sarà il disco, vedrete che avrà un tiro di un certo tipo. Hansen ha riposato abbastanza e ora sarà colmo di idee e tirerà fuori grandi tracce! Non vedo l’ora di sentire il disco!!!!
lisablack
Martedì 18 Giugno 2019, 21.37.50
18
Ovviamente manca Ingo..purtroppo😢
lisablsck
Martedì 18 Giugno 2019, 21.35.31
17
In parte ha ragione tino..io fossi nei panni di Deris lascerei il gruppo, senza creare problemi. E' evidente che loro mirano a riformare la linea up storica..
HeroOfSand_14
Martedì 18 Giugno 2019, 20.30.46
16
Bene. Cosi vedremo finalmente se sarà la fine definitiva (in studio) della band o se, con l'aggiunta dei "nuovi" entrati, il songwriting avrà ancora qualcosa da dire. Spero solo non sia sulla falsariga del singolo uscito per il tour della reunion perchè sarebbe di una banalità notevole. Secondo me in una situazione come questa o che viene creato il disco power del decennio o la ciofeca più incredibile del decennio
tino
Martedì 18 Giugno 2019, 18.47.40
15
Hansen alla voce sono i gamma ray, il bomber e' Kiske, una Réunion ha senso se rifai la formazione dei due Keeper
Silvia
Martedì 18 Giugno 2019, 18.21.24
14
Lisa sì sono contenta, mi piace ogni progetto di Kai anche se non è più come ai tempi d'oro (e magari tornasse a essere l'unico cantante dei Gamma Ray 😅. Comunque Deris c'è... In ogni caso ti dico la verità, mi aspettavo meno di niente dalla reunion delle zucche (forse te lo ricordi) invece il tour è stato una grande emozione quindi chissà... 😉
Vitadathrasher
Martedì 18 Giugno 2019, 17.45.33
13
Il top sarebbe Hansen alla voce, ma è impossibile. Sinceramente quelle due voci vanno alternate al meglio, sapranno loro come fare l'importante è che non ne esca un baraccone. Deris dovrebbe fare il lead, vista la maggior capacità di interpretazione e modulazione della voce, quell'altro dovrebbe aiutarlo nelle parti più critiche e stargli dietro, ma sicuramente faranno ad alternarsi, anche perchè sono sempre due leader e vorranno il loro spazio.
angus71
Martedì 18 Giugno 2019, 17.39.28
12
bene Kiske, benissimo Kai, mi spiace per Deris. in assoluto penso avrebbero fatto meglio a chiudere con questo fantastico,enorme tour. attendo incuriosito l'uscita.
lisablack
Martedì 18 Giugno 2019, 17.29.07
11
Mi dispiace molto per Deris perche' mi e' sempre piaciuto..be' certo Kiske e Hansen sono storia di questo gruppo, credo che Deris ci sia rimasto male e ha tutte le ragioni..comunque aspettiamo il disco. Sei contenta Silvia?😀
Luky
Martedì 18 Giugno 2019, 17.27.35
10
Sono curioso, ho aspettative basse viste le ultime uscite sia di helloween sia di kai, però c'è kiske alla voce quindi mai dire mai.
Silvia
Martedì 18 Giugno 2019, 17.12.53
9
tino Kai ha recuperato la voce alla grande, nello spettacolo x il DVD di Edu Falaschi del mese scorso ha fatto un figurone! Il suo problema è solo che non regge i tempi lunghi dei tour. Come detto a me Deris non piace ma trovo ingiusto licenziarlo ora... anzi pensa che il Pumpkin United in origine doveva essere un tour con la formazione dei Keeper ma il management x correttezza non ha voluto estromettere Andi. Secondo me potrebbero dividere le tracce così non scontentano nessuno 😅. Cioè io spero che Andi non canti assieme agli altri due ma facciano pezzi x lui così li posso skippare
tino
Martedì 18 Giugno 2019, 16.48.37
8
Sono abbastanza d’accordo con lambruscore, se proprio devono riprendere kiske per motivi commerciali allora tanto vale fare una cosa definitiva e spazzare le ambiguità licenziando deris. I motivi artistici non stanno né in cielo né in terra perché kiske ormai è diventato un mercenario di lusso scarsamente interessato al metal, un po’ come suo padre tate, bazzica ancora nel genere perché è lì che pesca consensi, e che consensi con una voce così…ma sono comunque motivazioni puramente economiche e ci stanno in un periodo di magra come questo quindi se dev’essere reunion reunion sia, senza però nulla togliere a deris per i suoi meriti che non voglio sindacare. Diciamo che se dev’essere reunion allora che la facciano fatta bene visto che non sono più ragazzini, viaggiano over 50 e quindi possono avere ancora una buona autonomia per circa una decina d’anni quindi tanto vale approfittarne. Per hansen penso sia invece imprescindibile come immagine, come chitarrista e come penna, a livello vocale può ancora buttare giù qualche linea e partecipare qua e là, ma già con i gamma ray era a pezzi e ultimamente aveva addirittura il badante sul palco, diciamo che ha già dato (vocalmente parlando). Tornando a kiske ormai si sa, è una specie di brad pitt, robert de niro, del metal, anche una cosa mediocre con lui diventa ottima, sammet lo sa è gli ha fatto da volano in questi anni, quindi un frontman come lui non ha bisogno di spalle (o palle al piede). Morale, gli helloween a livello di reunion con il solo kiske hansen mi interesano, a livello di ammucchiata non tanto, i dischi con deris mi piacciono ma non li ascolto da anni, non ce n’è più bisogno.
progster78
Martedì 18 Giugno 2019, 16.48.18
7
Moltissima curiosita'...Kiske uno dei piu' grandi!
Silvia
Martedì 18 Giugno 2019, 16.23.36
6
Grande notizia (che non sorprende), Kai e Weikath insieme sono un duo che mi (e penso anche a molti di voi) ha regalato emozioni stellari . x quanto riguarda le voci Deris non rientra nei miei gusti, Kai l'ho sempre adorato e il Kiske di adesso mi sembra magnifico con la voce piu' calda. Comunque al di la' dei mie gusti personali il mix delle 3 voci si e' rivelato vincente nel tour./// @Warrior, si' avevano fatto delle riprese apposta in Sudamerica all'inizio del tour, spero che facciano veramente il DVD!
LAMBRUSCORE
Martedì 18 Giugno 2019, 16.13.32
5
Io invece spero che canti solo Kiske. Hansen è un gran chitarrista ma la sua voce mi ha sempre dato fastidio. Deris, mi spiace per lui ma andava estromesso, c'entra poco con gli Helloween che intendo io. In quanti sono adesso, in 7? Mo basta...
AndreA
Martedì 18 Giugno 2019, 16.06.49
4
Speriamo sia meglio dell'ultimo album in studio che non mi è piaciuto per niente e che reputo il peggiore dell'epoca Deris. Spero nel duo cantante: Andy Daris & Michael Kiske. W André Matos ❤️
Warrior63
Martedì 18 Giugno 2019, 15.21.51
3
Buono.. Ma non doveva uscire un album dal vivo?!?
Area
Martedì 18 Giugno 2019, 15.00.17
2
Pumpkins United fu un bel pezzo... potrebbe venire una cosa bella-
fasanez
Martedì 18 Giugno 2019, 14.41.53
1
Bene, bella notizia in un periodo che di belle notizie non ne sta portando, in ambito musicale, imho. Spero che i capelli di Kai siano raccolti...
RECENSIONI
70
77
40
75
72
74
55
58
68
75
80
80
70
64
67
82
90
95
90
ARTICOLI
23/11/2017
Live Report
HELLOWEEN
Mediolanum Forum, Assago (MI), 18/11/2017
27/07/2015
Intervista
HELLOWEEN
La vita è più facile se ascolti gli Helloween!
19/08/2012
Articolo
HELLOWEEN
La biografia
24/01/2011
Live Report
HELLOWEEN + STRATOVARIUS
Atlantico, Roma, 19/01/2011
 
ALTRE NOTIZIE
05/10/2019 - 13:00
ROCK IN RIO: i video di Iron Maiden, Scorpions, Slayer, Helloween, Anthrax e Sepultura
04/10/2019 - 11:07
HELLOWEEN: ecco il live video di 'Future World'
02/10/2019 - 01:00
ROCK IN RIO: in diretta streaming Iron Maiden, Scorpions, Slayer, Helloween, Anthrax e Sepultura
27/09/2019 - 17:01
HELLOWEEN: presentato il secondo trailer del loro DVD
13/09/2019 - 11:21
HELLOWEEN: online il live video di ''Forever And One''
23/08/2019 - 12:00
HELLOWEEN: il secondo singolo di ''United Alive''
14/08/2019 - 11:05
HELLOWEEN: presentato il trailer del DVD ''United Alive''
02/08/2019 - 13:50
HELLOWEEN: il primo singolo e tutti i dettagli di ''United Alive''
02/07/2019 - 15:59
HELLOWEEN: ad ottobre il DVD live ''United Alive''
18/06/2019 - 14:30
HELLOWEEN: entrano in studio per registrare il nuovo album con Kiske e Hansen
ULTIME NOTIZIE
15/11/2019 - 12:19
NIGHTWISH: online il live video di ''Slaying The Dreamer''
15/11/2019 - 11:44
A LIFE DIVIDED: ecco un lyric video dal nuovo album
15/11/2019 - 11:37
FORLORN CITADEL: previsto per gennaio il nuovo album
15/11/2019 - 11:34
MOB RULES: pubblicata la cover di ''Raven's Flight'' degli Amon Amarth
15/11/2019 - 11:31
CORONATUS: ascolta ''9000 Years Ago''
15/11/2019 - 11:27
SAVAGE HANDS: a gennaio l'album di debutto
15/11/2019 - 11:25
KRATER: ecco lo streaming integrale del nuovo album
15/11/2019 - 11:20
CRO-MAGS: online un nuovo brano
15/11/2019 - 11:14
FREAKY JELLY: disponibile il brano ''When Hope Dies'' dal nuovo album
15/11/2019 - 10:56
MARRAS: tutto il disco di debutto in streaming
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]