Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Carcass
Torn Arteries
Demo

Teramaze
Sorella Minore
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/09/21
DES ROCS
A Real Good Person in a Real Bad Place

24/09/21
URIAH HEEP
Every Day Rocks (Box-Set)

24/09/21
SECOND REIGN
Gravity

24/09/21
ISKANDR
Vergezicht

24/09/21
LLNN
Unmarker

24/09/21
WE BUTTER THE BREAD WITH BUTTER
Das Album

24/09/21
TENTATION
Le Berceau des Dieux

24/09/21
RIVERS OF NIHIL
The Work

24/09/21
ARAN
Pimeyttä Vasten

24/09/21
WALDGEFLUSTER
Dahoam

CONCERTI

24/09/21
TRIBULATION + BØLZER + MOLASSESS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

24/09/21
LA MORTE VIENE DALLO SPAZIO
ZIGGY CLUB - TORINO

25/09/21
METALITALIA.COM FESTIVAL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/09/21
SAN LEO
ZIGGY CLUB - TORINO

28/09/21
OPETH + THE VINTAGE CARAVAN
TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI - MILANO

29/09/21
EVANESCENCE + WITHIN TEMPTATION
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

29/09/21
OPETH + THE VINTAGE CARAVAN
TEATRO ROMANO DI OSTIA ANTICA - ROMA

29/09/21
AMENRA
LINK - BOLOGNA

02/10/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

12/10/21
POWERWOLF
ALCATRAZ - MILANO

PROFILO STAFF
2683 visite
Alex Cavani "Black Me Out"
Responsabile
Residenza: Castelvetro (MO)
Data di nascita:06/07/1994
Email: alex.cavanimetallized.it
MSN:
GRUPPI PREFERITI
Against Me!, Area, Black Sabbath, Blind Guardian, Bologna Violenta, Catherine Wheel, Chumbawamba, C.S.I., Crass, Dinosaur Jr., Distorted Pony, Dropkick Murphys, Enter Shikari, Fugazi, John Frusciante, King Crimson, Kula Shaker, Massive Attack, Melvins, Merzbow, Mew, Opeth, Pogues, Shellac, Slowdive, Smashing Pumpkins, Sonic Youth, The Jesus Lizard, The Soft Moon, Teatro Degli Orrori, Uzeda, Verdena, Xiu Xiu.
GENERI PREFERITI
Punk, Post Punk, Darkwave, Noise Rock, Harsh Noise, Dream Pop, Progressive Rock, Shoegaze, Blackgaze, Industrial, Stoner, Heavy Psych, Funk, City Pop, Library Music.
INTERESSI
Suonare la chitarra e qualsiasi cosa possa emettere suoni o rumori, cantare, leggere Dylan Dog e maree di libri d'ogni genere, guardare cinema estremo, scrivere.
CONTRIBUTO
Notizie: 0
Recensioni: 137
Articoli: 10
Interviste: 4
Live Reports : 0
Low Gain : 16
LUCIO 77
Martedì 20 Luglio 2021, 21.25.46
Ciao Black Me Out.. Ascolterò sicuramente.. Ci vorrà un attimo perché in questo momento di Quasì normalità, ho la giornata piena e quindi il tempo per ascoltare Musica è esiguo.. Farò sapere le mie impressioni.. Grazie!
Black Me Out
Martedì 20 Luglio 2021, 12.00.09
Ciao Lucio, grazie per avermi scritto qui. Riuscirò prima o poi a trovare un disco strumentale capace di stupirti ahah! Per gli Uzeda guarda, stai parlando di uno dei miei gruppi preferiti e loro sì, hanno una cantante - Giovanna Cacciola - e hanno sempre scritto testi in inglese. Con loro, se vuoi ascoltarli, ti consiglierei di partire dagli ultimi dischi - Quocumque jeceris stabit del 2019 (qui recensito) e Stella del 2006 - semplicemente perché sono forse i dischi più "quadrati" composti dal gruppo. Se ti piacciono quelli poi ti consiglio di andare a ritroso, fino ai primi lavori che sono sostanzialmente post punk-new wave. Dopo hanno iniziato ad introdurre sempre più momenti noise rock, complice la presenza dell'immenso Steve Albini a produrre i loro dischi, fino a trovare un equilibrio a mio parere perfetto. Mi farai sapere quando e se ascolterai!
LUCIO 77
Giovedì 15 Luglio 2021, 17.24.07
Ciao Black Me Out, ti scrivo qua per non andare Fuori Tema.. Ho ascoltato i Lago Vostok e "devo" ripetermi: Un Album "solo" strumentale a Me lascia quasi sempre un senso di incompiuto.. A meno che si parli di Musica Classica.. Vado in apnea aspettando la Voce e non arriva mai.. Come sempre De gustibus.. Ascolterò prossimamente anche gli Uzeda.. Loro hanno un Cantante? P.s. : Ho capito che Ice Shit, non è un Concept Album.. Non ha Testi.. Grazie comunque per la disponibilità a guidarmi verso ambiti musicali a Me ostici...
Lizard
Sabato 8 Maggio 2021, 19.49.59
Ma hai già superato le 100 recensioni... grande Alex, complimenti!!!
L'ImBONItore
Sabato 10 Aprile 2021, 12.02.07
Leggero' sicuramente, grrrrrrrrrrrazie per la cortese risposta !
Black Me Out
Venerdì 9 Aprile 2021, 18.49.23
Carissimo @L'ImBONItore, io sono un fan(atico) di Steve Albini e qualcosa arriverà di certo; forse non partirò dai Big Black, preferendo progetti come Shellac e Rapeman, ma un gigante come Albini deve essere trattato sul sito. Per ora ne ho parlato riguardo l'ultimo disco dei "nostri" Uzeda.
L'ImBONItore
Giovedì 8 Aprile 2021, 12.45.42
Buongiorno signor Cavani, ho notato cheeee in questo sito manca una recenzione dei Big Black. Mi farebbe molto piacere leggere una vostra opinione su dischi come Atomizer. Caghi saluti
Rob Fleming
Mercoledì 30 Dicembre 2020, 19.02.58
Grazie. Sei stato gentilissimo. Adesso ci rifletto. Se lo compero mi troverai a commentare sotto la recensione. Infatti, salvo rare eccezioni posto esclusivamente sotto le recensioni dei dischi che possiedo nel loro formato fisico. Non mi chiedere perché, ma è come se altrimenti non fossi "onesto" e scrivessi di qualcosa che non conosco. Ciao
Black Me Out
Mercoledì 30 Dicembre 2020, 10.28.10
Ciao Rob, ho voluto fare un po' di ricerche prima di risponderti, ma ci sono rimasto davvero male perché non ho effettivamente trovato né il cd, né il vinile in vendita, nemmeno su Discogs... La band non ha un sito Bandcamp quindi anche quello non è da considerare e su altri siti, escluso quello della band, non ho trovato proprio nulla. Io ti consiglierei di fare una cosa banalissima: dal momento che la band - o almeno il chitarrista, per mia esperienza - è molto disponibile sui social, io proverei a scrivergli su Facebook o Instagram per chiedere i prezzi dei vari supporti, perlomeno bypassi il problema del norvegese parlando con loro in inglese (io ho fatto così, per altri motivi). Poi mi farai sapere nel caso.
Rob Fleming
Mercoledì 30 Dicembre 2020, 9.20.04
Buongiorno Alex, torno a romperti. Ultimamente sto ascoltando a ripetizione l'album degli Hex A.D. - Astro Tongue In The Electric Garden - da te recensito che non ha avuto alcun commento. Peccato. E' bellissimo. L'ho cercato nel suo formato fisico - dopodiché commenterò - ma non si trova. E sul sito del gruppo occorrerebbe fare l'ordine in norvegese, senza nemmeno sapere i costi. Ergo: hai consigli per trovarlo con i soliti canali? Grazie
Rob Fleming
Domenica 31 Maggio 2020, 11.01.31
Scolopendra all'epoca lo conoscevo come solo negozio di cd. Ho un ricordo bello. Piras mi autografò tutti i cd dei Deus Ex Machina e mi "costrinse" a comprare "The Least We Can Do Is Wave to Each Other" dei Van der Graff con queste testuali parole: "Se non ti piace me lo riporti e ti restituisco i soldi". Ovviamente ce l'ho ancora. Non sapevo che nel frattempo si fosse trasformato in un negozio di strumenti.
Black Me Out
Venerdì 29 Maggio 2020, 9.04.59
Ciao caro Rob, perdonami ti leggo solo ora! Guarda, purtroppo non riesco a ricollegare nemmeno io il tuo ricordo al nome del negozio che citi, ma ti posso assicurare che i giri che hai descritto sono gli stessi miei giri fissi (più una qualche libreria mirata e una capatina da Ricordi in via Ugo Bassi - quando c'era ancora - per comprare qualche dvd), escluso Scolopendra che, per quanto segua il sito e le assurde descrizioni dei loro strumenti, non mi piace affatto come negozio, soprattutto per chi ci sta dentro, che non aspetta altro che poterti trattare male e rifilare qualche ciofeca (esperienza personale, ma non solo). Per gli strumenti ed affini la mia Mecca è sempre stato il binomio Tomassone-All For Music, quanto ho sbavato davanti a quelle vetrine piene di chitarre e sintetizzatori! Se mai dovessi tornare a Bologna fai un fischio eh!
Rob Fleming
Domenica 24 Maggio 2020, 8.18.04
Ciao Alex, ti scrivo qua per, appunto, non appesantire la recensione del povero Rick che alla fine ha solo un commento al disco. Quando studiavo a Bologna il mio giro fisso era Nannucci, Disco d'Oro - la cui entrata è in Via Galliera, ma ci entravo sempre da Via Dell'Orso dopo aver percorso Viale Indipendenza - Scolopendra - gestito dal cantante dei Deus Ex Machina - e in un altro negozio sempre in via Galliera gestito da un ragazzo che era il sosia di Eric Singer. Lì ho preso delle carrettate di vinili tutti tra le £ 3.000 e le 5.000, il primo dei Warlord e chissà cos'altro. Era bravo "ne sapeva", ma purtroppo non mi ricordo il nome del negozio. Adesso sono secoli che non vado più a Bologna e quindi attendo con ansia di conoscere quali sono i nuovi posti meritevoli in città. Hai visto mai che ci torni un giorno...
FOTO
ULTIME RECENSIONI
64
85
78
78
90
64
81
59
75
 
ULTIMI ARTICOLI
11/08/2021
Intervista
STREBLA
Il rumore incessante del punk meridionale!
11/08/2021
Intervista
L`ALBA DI MORRIGAN
Un nuovo inizio!
04/08/2021
Intervista
IRONWILL
Rock contro il bullismo!!
04/03/2021
Articolo
SHOCK ANTISTATICO
Il post-punk italiano 1979 – 1985
24/01/2021
Articolo
BOLOGNA 1980
Il concerto dei Clash in Piazza Maggiore nell’anno che cambiò l’Italia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]