Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Enforcer
Live By Fire II
Demo

The Hirsch Effekt
Gregær
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/04/21
GRAVEYARD OF SOULS
Infinity Equal Zero

16/04/21
HOLDING ABSENCE
The Greatest Mistake Of My Life

16/04/21
THE OFFSPRING
Let the Bad Times Roll

16/04/21
BLACK ORCHID EMPIRE
Live in the Studio (EP)

16/04/21
ICON OF SIN (BRA)
Icon of Sin

16/04/21
TEMPLE BALLS
Pyromide

16/04/21
DISORDER ASSEMBLY
Combustion Fossil

16/04/21
CANNIBAL CORPSE
Violence Unimagined

16/04/21
THE VINTAGE CARAVAN
Monuments

16/04/21
SPECTRAL WOUND
A Diabolic Thirst

CONCERTI

16/04/21
LOUDNESS + GREY ATTACK + THOLA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/04/21
AXEL RUDI PELL
DRUSO - RANICA (BG)

05/05/21
SONS OF APOLLO (ANNULLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

07/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

08/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

09/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
TRAFFIC CLUB - ROMA

10/05/21
CORROSION OF CONFORMITY + SPIRIT ADRIFT
LEGEND CLUB - MILANO

11/05/21
DEATHSTARS
LARGO VENUE - ROMA

12/05/21
DEATHSTARS
LEGEND CLUB - MILANO

14/05/21
DISCHARGE + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

PROFILO STAFF
1308 visite
Jacopo Bizzotto "Indigo"
Redattore
Residenza: Morazzone (VA)
Data di nascita:29/11/1993
Email: jacopobizzottolibero.it
MSN:
GRUPPI PREFERITI
Korn, Limp Bizkit, Linkin Park, LeVeL, Allele, Rage against the machine, Tool, SexArt, Ambiossis, Like a storm, Evanescence, Tribal Ink, The Union Underground, Adema, Endo, Ice Cube, Cypress Hill e praticamente qualsiasi gruppo nu metal.
GENERI PREFERITI
nu metal, underground nu metal, alternative metal, rap metal, hip hop old school, melodic metalcore, groove metal, industrial metal
INTERESSI
Musica, calcio (Inter), cinema, arte-letteratura-storia greca e romana.
CONTRIBUTO
Notizie: 0
Recensioni: 38
Articoli: 5
Interviste: 0
Live Reports : 0
Low Gain : 1
Rob Fleming
Venerdì 29 Gennaio 2021, 18.33.20
No Indigo, non lo sapevo proprio come vengono assegnate/distribuite/decise le recensioni. Ti ringrazio. Sugli SW diciamo che partono duri e industriali, pian piano smussano e l'omonimo del 2001 è un gioiello molto fruibile, melodico, "commerciale" se vogliamo usare il termine impropriamente. Avevo letto la recensione del Powerman; non l'avevo commentata perché non conoscendolo non avrei saputo che dire. A risentirci, grazie di tutto
Indigo
Venerdì 29 Gennaio 2021, 15.49.55
Ah ah non è che glisso, è che essendo io un redattore "standard " non ho il potere di dire: oggi faccio questo, domani quell'altro; tutto passa attraverso i CR. Poi lo saprai già ma lo ridico velocemente: i rispolverati (la mia categoria preferita) e i low gain sono strutturati con un calendario trimestrale che mettono i CR e noi poi eseguiamo materialmente le recensioni. Di mio a volte propongo nuove uscite della sezione alternative dove può esserci più margine per suggerimenti, mentre sulle altre categorie la situazione è quella che ti ho esposto nelle righe precedenti. Orgy, deadsy, 30STM sono tutti gruppi che recensirei molto volentieri (stabbing Westward non li conosco ma vedrò di rimediare) come un sacco di altri gruppi nu metal meno noti ma appunto le scelte non le faccio io. Giustamente se c'è un capo le fa lui. Proverò in ogni caso per i prossimi calendari a segnalare questi nomi e vedremo se ci sarà l'occasione di farli. I powerman 5000 comunque li abbiamo trattati a novembre con il primo disco, se ti va è in database
Rob Fleming
Venerdì 29 Gennaio 2021, 9.00.43
Grazie per i chiarimenti. Ero a conoscenza dell'Archivio della 'zine, ma poiché è un pezzo che non lo vedo temevo che di essermi perso qualche novità. Sul riferimento a Brian May è una semi provocazione. Al minuto 2'26" c'è un micro passaggio che fa tanto Queen dopo quella irresistibile melodia pop. Ho visto che educatamente glissi sugli Stabbing Westward (l'omonimo del 2001 è un gioiellissimo), ma non demordo, così come per Deadsy, Powerman5000 (Tonight...), 30seconds to Mars (ho appena scoperto che in data base c'è A beatiful lie e non l'ho commentato!!!), Orgy...
Indigo
Giovedì 28 Gennaio 2021, 18.01.31
@Rob, scusa il ritardo nel risponderti ma quest'ultima settimana è stata parecchio complicata. Allora, la rece di Poppy è stata inserita direttamente in database come recupero perchè essendo uscito a gennaio 2020 il disco ovviamente non potevamo metterlo nelle ultime uscite. In questi casi gli utenti devono effettivamente "andare a cercare" in archivio o guardare le pagine dei redattori dove compaiono le ultime recensioni fatte. Comunque quando raggiungiamo un buon numero di recuperi, di solito uno della redazione scrive un articolo (l'archivio della 'zine è il titolo) dove inserisce tutti i dischi di questa particolare categoria così i lettori avranno un facile strumento per visionare e poi leggere/commentare. Su una possibile influenza del grande Brian May non ti saprei dire: per scrivere di Poppy ho guardato vari video/interviste e lei citava come sue influenze il nu metal (korn e limp bizkit, te lo giuro) e l'industrial rock di Marilyn Manson, ma visto che gli strumenti non li ha suonati lei non escludo a priori la tua ipotesi. Sono contento che tu abbia trovato l'album interessante, ogni tanto una recensione un po' fuori dagli schemi ci sta e questo è anche per me un buonissimo esempio di crossover moderno.
Rob Fleming
Sabato 23 Gennaio 2021, 10.51.01
Buongiorno Jacopo, mentre ti scrivo mi sto ascoltando i Poppy. Non commento l'album sotto la recensione perché come ho scritto altrove commento - salvo eccezioni, ma chissà che questa non sia una di quelle - solo album che ho nel loro formato fisico in casa. Ciò detto, in prima pagina i Poppy non ci sono. Non è fra i low gain né tra gli autoprodotti. Dunque, se non era per il collega Black me out (breve pausa: ma in Concrete hanno campionato Brian May o il chitarrista ha preso "spunto"?) la recensione dove sarebbe stata trovata? Oh! Poi, detto tra noi, non mi pare una ciofeca. Voce pop, tessuto semi industrial (Kovenant, Stabbing Westward - una recensione su di loro? Dai che è il tuo pane), un vero crossover per utilizzare un termine vetusto. Ciao.
Indigo
Giovedì 15 Ottobre 2020, 11.21.06
Ciao Skull! Mi fa molto piacere ricevere questo tuo messaggio Allora: gli stuck mojo sono davvero un gruppo intrigante e gradirei molto recensirli prima o poi. Gli orgy effettivamente non li abbiamo ed è un peccato (amo la loro cover di blue monday) e degli spineshank posso dirti che sono tra i miei preferiti dunque conosco tutti e quattro i loro album più le demo e le unreleased. Sui pitchshifter conosco vagamente www.pitchshifter.com del 1998 ma credo siano più sul versante industrial. Quindi per ricapitolare si, puoi assolutamente fare riferimento a me per la realizzazione "pratica" di questi dischi. Il problema, se cosi vogliamo chiamarlo, è che le assegnazioni le fanno i capiredattori e io al massimo posso suggerire artisti e album ma poi la scelta è loro. Forse come compromesso si possono fare ed inserirle direttamente in database ma così non andrebbero in homepage e praticamente non le vedrebbe nessuno... Facciamo così: io faccio presente in redazione questi "desideri dei lettori " e vediamo cosa salta fuori. Se ci sono novità a riguardo posso scrivere qui sulla mia pagina o magari avvisare anche con un mp. Grazie per queste tue richieste, a presto
SkullBeneathTheSkin
Mercoledì 14 Ottobre 2020, 13.30.45
Ciao Jacopo, quando sarà possibile mi piacerebbe leggere le recensioni di Pigwalk o Violated EP del 1996 e se non fosse chiedere troppo anche di Here Come The Infidels, il comeback del 2016 degli Stuck Mojo.... all'epoca venivano definiti "combat rock"! Mentre ci sono, vorrei chiederti se l'incarnazione più techno/industrial del numetal è sempre di tuo appannaggio. Degli Orgy il db non riporta nulla (Vapor Transmissions meriterebbe una rece), i Pitchshifter (ascolta anche solo il brano Genius) oppure i più recenti Spineshank... a chi devo rigare la macc... no, volevo dire, faccio riferimento sempre a te?
Shock
Martedì 11 Agosto 2020, 18.01.04
Grazie a te per la risposta. Su suggerimenti e richieste vacci piano, potrei farti un lungo elenco soprattutto di dischi del periodo d'oro del crossover (o alternative), non ti conviene, ahahahah! Scherzo, magari piano piano arriverà qualche richiesta. Grazie.
Indigo
Martedì 11 Agosto 2020, 16.28.21
Ciao Shock! Nessun disturbo, anzi sono contento che i lettori inizino a conoscere me e i miei gusti musicali. Dunque la tua richiesta è più che legittima: i Rise sono in bilico tra il metallic hardcore e il crossover thrash quindi si ci faccio sicuramente un pensiero. L'unico problema, se così vogliamo chiamarlo, è che The Legacy of Shi è uscito nel 2018 quindi troppo tardi per metterlo nelle ultime uscite e troppo presto per la categoria rispolverati. Mi consulto in redazione e vediamo se c'è spazio per un "compromesso" e se si può recensirlo in tempi brevi. Ti ringrazio per il suggerimento e se hai altre richieste non esitare a scrivermi
Shock
Martedì 11 Agosto 2020, 13.10.25
Ciao Jacopo! Scusa il disturbo ma fra i vari dischi "dimenticati" dal sito vi è pure il secondo dei Rise of the Northstar, The legacy of Shi, che reputo un ottimo disco e dovrebbe rientrare nella tua area (tra l"altro è pure appena uscito un loro ep live). Magari un giorno una recensione....
FOTO
ULTIME RECENSIONI
80
76
73
74
50
77
90
78
66
 
ULTIMI ARTICOLI
31/12/2020
Articolo
METALLIZED CHARTS 2020
Alternative, Nu Metal, Crossover
01/12/2020
Articolo
LA PROTOSTORIA DEL NU METAL
L.A.P.D. - SEXART - CREEP
02/10/2020
Articolo
FATAL PORTRAIT
# 41 - Deftones
17/08/2020
Articolo
NU METAL: RESURGENCE
Un compendio del sottogenere, la Nu Metal Bible
22/07/2020
Articolo
FATAL PORTRAIT
# 39 - Limp Bizkit
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]