Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Mayhem
Daemon
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/11/19
GREAT MASTER
Skull and Bones – Tales from Over the Seas

14/11/19
GREAT MASTER
Skull And Bones - Tales From Over The Sea

15/11/19
THE DEATHTRIP
Demon Sola Totem

15/11/19
TULUS
Evil 1999

15/11/19
LIONHEART
Valley of Death

15/11/19
DIE KRUPPS
Vision 2020 Vision

15/11/19
DESPISED ICON
Purgatory

15/11/19
RAGNAROK
Non Debellicata

15/11/19
RAGNAROK
Non Debellicata

15/11/19
NECROPANTHER
The Doomed City

CONCERTI

12/11/19
GAAHLS WYRD + GUESTS
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

12/11/19
DAVID ELLEFSON
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

12/11/19
MAYHEM + GAAHLS WYRD + GOST
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

13/11/19
IMMOLATION + RAGNAROK + MONUMENT OF MISANTHROPY + EMBRYO
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

13/11/19
DAVID ELLEFSON
SUPERNOVA - TUORO SUL TRASIMENO (PG)

14/11/19
IMMOLATION + RAGNAROK + MONUMENT OF MISANTHROPY + EMBRYO
TRAFFIC LIVE - ROMA

14/11/19
PROFANATICA + DEMONOMANCY
CENTRALE ROCK PUB - COMO

14/11/19
DAVID ELLEFSON
LET IT BEER - ROMA

15/11/19
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN
LEGEND CLUB - MILANO

15/11/19
RIVAL SONS + GUEST TBA
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Novembre - Materia
( 13723 letture )
Cinque lunghi anni...

...tanto ha separato i Novembre dal grande pubblico: un vuoto colmato solo dai malinconici ricordi dei capolavori passati, concretizzati con la re-edizione, nel contempo, della prima fatica Wish I Could Dream It Again (ora rispolverata con il monicker Dreams d'Azur).
Come accade per i gruppi di spessore, più lunga è l'attesa, maggiori risulteranno le aspettative per la prossima fatica.
E, anche sotto il blasone della prestigiosa Peaceville, dopo due anni di intensi lavori, prima nei loro Outer Studios di Roma e poi nei Finnvox Studios di Helsinki, vede la luce il quinto full-lenght.
Difatti in antitesi con le atmosfere plumbee che magistralmente riescono a tessere, il combo capitolino ripaga le speranze segnando in modo indelebile questa primavera, con l'ennesimo prezioso prodotto onirico, dal grigio sapore autunnale.
Ma Materia, questo il suo nome, non è forse solo la definitiva consacrazione del gruppo italiano, bensì è la dimostrazione di come i Novembre in 12 anni di carriera siano stati in grado di evolvere fino a superare il genere stesso, trasformando la musica in un mero e delicato strumento con il fine ultimo di sfiorare l'intimo dell'ascoltatore. Arte disegnata con note capaci di accarezzare tutti i sensi, struggere l'animo; poesia traccia per mezzo di parole intente a commuovere, scuotere il cuore.
Undici lunghi e intensi brani, per un totale di sessantotto minuti, dove si alternano parti ritmate ed incalzanti a più abbondanti sessioni cupe e dilatate. Chitarre meno heavy e soprattutto una voce pulita (fatta eccezione di alcuni splash di grown in pochi momenti) che da ampio respiro al cantato italiano, caratterizzano questo nuovo platter.
Melodie distorte che si avvolgono complesse su loro stesse in un delicato e continuo cambio di umori.
Nulla conta se il prodotto finale suona meno metal, e soprattutto a poco servono altre parole atte a delineare l'indescrivibile: pure emozioni.
Non mi resta che lasciarvi al freddo abbraccio dei Novembre, come naufraghi in un torbido mare senza speranze...

I sogni son figli del cuore
Creati in quanto dolore
Spogliati della ragione
Per questo mandati a morire



VOTO RECENSORE
90
VOTO LETTORI
88.40 su 254 voti [ VOTA]
Enomis
Giovedì 25 Aprile 2019, 9.51.49
14
Decisamente uno dei miei album preferiti di sempre.
Steven DarKnight
Giovedì 8 Dicembre 2016, 0.59.33
13
I Katatonia (dell'ultimo periodo) italiani, ma con emozioni meno 'statiche' rispetto agli svedesi. Una tristezza dolce-amara che affoga in un mare sconfinato di note che sembrano fluttuare... librandosi verso il cielo in un viaggio infinito; un'oscurità che cela una grande sensibilità artistica. é una musica veicolare... quasi non servirebbero parole. Queste ultime si dissolvono nel mix sonoro come sbiadite tinte acquarello su un foglio bianco, con una voce dal sentore onirico che funge quasi da strumento aggiuntivo. Coraggioso l'utilizzo della lingua italiana, anche se sporadico. Il mixaggio resta abbastanza compresso e gli strumenti si amalgamano l'uno con l'altro, come ovvia conseguenza di quanto scritto prima. La produzione sarà pure low budget come fatto notare da qualcuno, ma il tutto sembra voluto per farci naufragare nelle fredde acque blu dei Novembre... Ottimo lavoro! voto: 89 Peccato per la recensione che non rende giustizia agli 11 pezzi. Davvero misera.
draKe
Martedì 8 Settembre 2015, 19.18.16
12
Disco stupendo!!L'unica pecca resta la produzione non all'altezza di arrangiamenti simili, cosicché quando si sovrappongono troppe linee di voci, chitarre e fills di batteria diventa tutto indistinguibile;lo stesso "difetto" lo si riscontra anche in "The Blue" e in "Novembrine Waltz"...la soluzione penso risieda nel "grano"!GRANDI
Emanorma
Venerdì 20 Dicembre 2013, 23.32.08
11
In "Nothijngrad" è ripreso pari pari, in alcune parti, l'outro di floods dei pantera
Ascarioth
Lunedì 25 Giugno 2012, 23.02.31
10
E che cavolo, questa sì che è davvero un'opera d'Arte (novecento). Comunque metto 99 perchè è stato il mio primo album dei novembre e ci sono aficionado
GioMasteR
Venerdì 6 Aprile 2012, 18.27.36
9
Ho faticato molto a comprenderlo però ora lo apprezzo molto. A livello personale gli preferisco il predecessore ed il successivo ma si viaggia sempre a livelli compositivi inarrivabili per gran parte dei nomi in circolazione.
Le Marquis de Fremont
Lunedì 20 Febbraio 2012, 13.07.47
8
Non c'è mai stato un livello "più basso" negli album dei Novembre. Qui, certo c'è meno growl ma le composizioni rimangono di livello assoluto a dimostrare che è il songwriting, è la poesia e la capacità di vivere e creare emozioni che conta, non gli orpelli di cui sono fatti molti album "metal". Personalmente metto Nothijngrad uno scalino sopra il resto ma l'album è l'ennesimo capolavolo del migliore gruppo Italiano di sempre.
felix
Sabato 7 Gennaio 2012, 19.52.42
7
grandissimo album... anche se preferisco arte novecento.. verne stupenda
fabriziomagno
Sabato 22 Maggio 2010, 11.32.54
6
Quel giorno il mare era un quadro di colori scuri, disse "Guarda un po chi c'è! Mi sei mancato compare!" Arte con l'A maiuscola. Voto: 90
sonia
Mercoledì 25 Febbraio 2009, 23.38.39
5
be che dire io li ho scoperti da poco e scusate ma materia è un cd bellissimo....e cosa dire:mi fa sognare...mi basta chiudere gli occhi e sentir il cuore battere a mille....scorrono nelle mie vene fiumi di emozioni indescrivibili....novembre siete mitici....verne è la mia canzone preferita.....
saverio
Martedì 6 Giugno 2006, 22.54.41
4
Un album come Classica forse e' irripetibile, e' un po un peccato che non ci siano piu le parti growl di carmelo (stupende) o le parti death, ma chi conosce bene i novembre (vedi Arte Novecento) non dovrebbe preoccuparsi piu di tanto. L'album comunque e' fantastico anche se molto diverso da Classica o Novembrine Walts (i miei preferiti!)..., Verne e Nothijngrad sono due capolavori assoluti!
DarkEntity
Martedì 23 Maggio 2006, 15.54.21
3
niente da dire...stupendo
Luca M
Lunedì 15 Maggio 2006, 22.16.19
2
Comprendo le motivazioni del grande voto ma...ma ritengo il nuovo album un pesante passo indietro rispetto ai precedenti album (seguo i Novembre dai tempi dei Catacomb) soprattutto a livello vocale (Carmelo è, ahimè, inascoltabile). Siamo al 5°(6°) album e purtroppo le idee si sono involute. Non me ne voglia nessuno ma son costretto a tenermi ben stretto Classica. Farewell, Farewell
for absent friends
Giovedì 4 Maggio 2006, 9.25.55
1
IMMENSI!!!
INFORMAZIONI
2006
Peaceville Records
Gothic
Tracklist
1. Verne
2. Memoria Stoica / Vetro
3. Reason
4. Aquamarine
5. Jules
6. Geppetto
7. Comedia
8. The Promise
9. Materia
10. Croma
11. Nothijngrad
Line Up
- Carmelo Orlando - chitarra, voce
- Giuseppe Orlando - batteria
- Massimiliano Pagliuso - chitarra
 
RECENSIONI
85
90
s.v.
s.v.
s.v.
83
81
ARTICOLI
12/09/2016
Live Report
NOVEMBRE + LUNARSEA + UNALEI + SEVENTH GENOCIDE
Traffic Live Club, Roma, 08/09/2016
11/05/2016
Live Report
NOVEMBRE + ALBA DI MORRIGAN + PROLIFERHATE + AWAKE THE SUN + ALNEA + PLATEAU SIGMA
El Barrio, Torino, 07/05/2016
04/04/2016
Intervista
NOVEMBRE
L'ispirazione viene sempre dal vissuto
21/01/2008
Intervista
NOVEMBRE
Parla Carmelo Orlando
26/02/2006
Intervista
NOVEMBRE
Parla la band
29/11/2002
Intervista
NOVEMBRE
Parla Carmelo Orlando
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]