Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Striker
Play to Win
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/01/19
NOCTAMBULIST
Atmospheres of Desolation

21/01/19
VILE APPARITION
Depravity Ordained

21/01/19
RAVENOUS DEATH
Chapters of an Evil Transition

22/01/19
DARK MIRROR OV TRAGEDY
The Lord Ov Shadows

22/01/19
DREAM THEATER
Distance Over Time

25/01/19
BREATHE ATLANTIS
Soulmade

25/01/19
CORRODED
Bitter

25/01/19
KING DIAMOND
Songs For The Dead Live

25/01/19
MALAMORTE
Hell for All

25/01/19
JEFF HUGHELL
Sleep Deprivation

CONCERTI

25/01/19
EMBRYO
HAPPY DAYS PUB - NAPOLI

25/01/19
TOTHEM + SOUND STORM + ELARMIR
JAILBREAK - ROMA

25/01/19
NODE + FIVE MINUTES HATE
MADHOUSE PUB - MORNAGO (VA)

25/01/19
ARCANA OPERA + CONSTRAINT
ARCI TOM - MANTOVA

25/01/19
MILL OF STONE + GUEST
GALIVM GARAGE - PIEVE DI SOLIGO (TV)

26/01/19
EMBRYO + COEXISTENCE + DRANEKS ORDEN
FUCKSIA - ROMA

26/01/19
DISTRUZIONE + ERESIA + DESCEND INTO MAELSTROM
THE FACTORY - AZZANO VENETO (VERONA)

26/01/19
SOUND STORM + KANTICA + REVENIENCE
OFFICINE SONORE - VERCELLI

26/01/19
BLACK OATH + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

26/01/19
SELF DISGRACE + GUESTS
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

Y&T - Earthshaker
( 1773 letture )
Siamo nel 1981 e deve ancora scoppiare l'ondata di hard rock pompato e platinato a cui, da lì a pochi anni, verrà dato l'appellativo di "glam metal" (o hair metal, in modo più dispregiativo). Eppure, in quello stesso anno, ecco che gli Y&T rilasciano un album in grado di anticipare i tempi, di una freschezza impressionante e che ottiene inoltre un notevole riscontro sul suolo statunitense: stiamo parlando di Earthshaker, terzo disco per la band capitanata da Dave Meniketti, ma il primo ad ottenere un tale successo; è proprio questo lavoro, infatti, che spiana la strada per il successo al quartetto di San Francisco (seppur fin troppo limitato rispetto ad alcune loro controparti dell'epoca).

L'album si apre con un song che è già un classico dal primo ascolto: Hungry For Rock è tirata, anthemica e con le sei corde di Meniketti ed Alves che macinano riff su riff, costruendo una delle migliori canzoni del lotto. Dirty Girl invece è spiazzante, causa il riff d'apertura che ricorda forse un po' troppo Let Me Put My Love Into You degli AC/DC, tuttavia sorvolando questo dettaglio il pezzo prende e gasa, e con un titolo così come non potrebbe; da segnalare nella track la presenza di un assolo letteralmente strepitoso. Shake It Loose e Squeeze sono due pezzi che pagano dazio al rock'n roll più classico, che qui viene reso molto aggressivo e graffiante e dove ancora si mettono in mostra le due asce, in particolare nella seconda canzone, che vede anch'essa la presenza di un solo fantastico. Arriviamo poi a Rescue Me, pezzo sublime in ogni suo aspetto: intro melodico e delicato che poco dopo esplode in una song aggressiva guidata dalla prestazione maiuscola di Meniketti, vera e propria icona del gruppo. Young and Tough è una delle migliori canzoni in assoluto degli Y&T: riff graffiante e d'impatto, refrain da stadio ed un lavoro stupefacente operato da Kennemore e Haze, che la rendono davvero groovy, dimostrando un feeling pazzesco con i propri strumenti. Meniketti è ancora trascinatore in Hurricane, pezzo tiratissimo e grintoso, con una linea di basso terremotante. Let Me Go è invece una delle canzoni meno esaltanti, seppur in possesso (ancora) di un assolo bellissimo. Knock You Out è una bomba di hard'n heavy che Meniketti ci spara nelle orecchie attraverso un cantato stellare, mentre la conclusiva I Believe In You è una semi-ballad che colpisce dritta al cuore, grazie ad una stesura tanto semplice quanto ben eseguita e ad una linea di chitarra sognante ed aggraziata, corredata ancora una volta da un assolo magnifico.

Come come? Il disco è già terminato? Niente paura: Earthshaker è solo il primo di una serie di piccole gemme che la band di Meniketti fabbricherà nella dorata era ottantiana. Che aspettate quindi? Rituffatevi in quelle magiche atmosfere, trasportati dalla classe infinita degli Y&T e di Dave Meniketti.



VOTO RECENSORE
84
VOTO LETTORI
95.16 su 6 voti [ VOTA]
nat 63
Venerdì 1 Maggio 2015, 22.17.50
2
Classe infinita ed una manciata di album indimenticabili ed intramontabili. Earthshaker.Black tiger,Mean streak,In rock we trust,Down for the count... wow, che dischi.. Y & T band più sottovalutata di tutti i tempi. Seguro, amigo.
The Nightcomer
Giovedì 18 Settembre 2014, 19.25.23
1
Giustamente vengono ricordati anche gli esordi come Yesterday & Today, sebbene stilisticamente un pò diversi da questo Earthshaker, ma non meno affascinanti, soprattutto per gli estimatori delle sonorità settantiane. Personalmente ho molto apprezzato questa band sino a Mean Streak incluso, dopo ammetto di aver perso interesse. Questo album in particolare, assieme al successivo Black Tiger, è il mio preferito; dice bene il recensore, riguardo l'energia e la spontaneità che sgorga abbondante da ogni brano del lavoro, esaltato inoltre dall'intensità dei pregevoli solos e da un'interpretazione tipicamente figlia del periodo. "Rescue Me" e "I Believe in You" sono dei classici intramontabili, senza nulla togliere comunque al resto; forse questa band, in seguito sovrastata in termini di popolarità da altri gruppi non sempre qualitativamente all'altezza, avrebbe meritato maggiori riconoscimenti, perché albums come i sopra citati hanno -imho- dimostrato di saper resistere alla prova del tempo.
INFORMAZIONI
1981
A&M Records
Hard Rock
Tracklist
1. Hungry for Rock
2. Dirty Girl
3. Shake it Loose
4. Squeeze
5. Rescue Me
6. Young and Tough
7. Hurricane
8. Let me Go
9. Knock You Out
10. I Believe in You
Line Up
Dave Meniketti (Voce, Chitarra)
Joey Alves (Chitarra)
Phil Kennemore (Basso)
Leonard Haze (Batteria)
 
RECENSIONI
75
78
77
75
84
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]