Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

10/07/20
INTER ARMA
Garber Days Revisited

10/07/20
ROAD SYNDICATE
Smoke

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
BATTLE DAGORATH
Abyss Horizons

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Revenge (COL) / Toxic Trace - Soldiers Under Satan’s Command / The Chapel of Insanity
( 1142 letture )
Capita, di tanto in tanto, che le case discografiche rilascino split album fra una o anche più band, al fine magari di unire in un unico prodotto di media lunghezza due EP e permettere all’ascoltatore di conoscere più artisti. E’ questo il caso del CD qui presente, che vede protagonisti i colombiani Revenge ed i serbi Toxic Trace, sotto l’egida della EBM Records. Entrambe dedite al thrash metal, le due band si differenziano sostanzialmente per le proprie influenze, pur restando sempre in ambito thrash: i primi, attivi da circa dodici anni, sembrerebbero più debitori dello stile della Bay Area, mentre i secondi, sulla scena da un quinquennio, sono indubbiamente più devoti al thrash di stampo europeo, tedesco in particolare, con omaggi ai Kreator a partire già dal monicker.

Le prime quattro tracce, appannaggio dei colombiani, si aprono con una classica intro battagliera, prima di metterci di fronte a Metal & Wild, un discreto pezzo con riff al fulmicotone ed un ottimo assolo; la fantasia decisamente non alberga qui, ma il pezzo è incalzante e trascinante. Satan’s Soldiers prosegue su questa falsariga, non proponendo certamente nulla di innovativo, ma pestando duro, specie con le chitarre; la voce del singer Esteban Mejìa ”Hellfire”, invece, sembra un po’ l’anello debole delle canzoni proposte, non brillando per espressività né per la varietà delle linee vocali. La sensazione permane anche sull’ultima traccia, che pure musicalmente offre spunti notevoli, sia delle chitarre che del basso, suonato abilmente da Jorge Rojas ”Dodsferd”. Certo, il passaggio in stile film horror con urla e quant’altro fa suonare il brano dolorosamente datato, al pari dell’intro marziale con rumori di battaglia e lame sguainate. Qualche cliché in meno no, ragazzi?
Assai più brutale è la proposta dei Toxic Trace, debitori come detto del thrash europeo, in particolare dei primi Kreator: largo dunque a chitarre ai confini con il black ed a vocals maligne e sibilanti, a partire da Chapel of Insanity fino a Through the Eyes of Greed, cover dei Sadus discreta, seppur non eccezionale. Anche in questo caso, tuttavia, l’originalità è pari allo zero e le vocals di Dushman non si distinguono rispetto a centinaia già sentite.

Non si può pretendere innovazione da chi intende suonare thrash metal alla vecchia maniera, questo è vero; tuttavia, è anche necessario fornire ai potenziali acquirenti motivazioni e materiali sufficienti per spendere il proprio tempo ed il proprio denaro; questo split, in tutta onestà, non aggiunge davvero nulla alla storia del thrash: vi troviamo due band oneste, che sanno il fatto loro, ma che non osano in alcun modo, proponendo pezzi trascinanti ma eccessivamente canonici nel loro scorrimento. Dal momento che soprattutto i Revenge hanno esperienza da vendere, confidiamo in future produzioni più degne di attenzione.



VOTO RECENSORE
55
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2014
EBM Records
Thrash
Tracklist
REVENGE
1. March of Death
2. Metal & Wild
3. Satan’s Soldiers
4. The Ritualist

TOXIC TRACE
5. Chapel of Insanity
6. Swarms of Blasphemy
7. Throguh the Eyes of Greed (Sadus cover)
Line Up
REVENGE
Esteban Mejìa ”Hellfire” (Voce, Chitarra)
Juan Fernando Figueroa (Chitarra)
Jorge Rojas ”Dodsferd” (Basso)
Daniel Hernàndez ”Hell Avenger”

TOXIC TRACE
Dushman (Voce, Chitarra)
Pedja (Chitarra)
Max (Basso)
Djubre (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]