Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Long Distance Calling
How Do We Want to Live?
Demo

Mordred
Volition
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/09/20
OSSUARY ANEX
Obscurantism Apogee

23/09/20
MYSTHICON
Silva-Oculis-Corvi

25/09/20
SKELETOON
Nemesis

25/09/20
HATEFUL
Set Forever on Me

25/09/20
LONEWOLF
Division Hades

25/09/20
BLAZON RITE
Dulce Bellum Inexpertis E.P. (Ristampa)

25/09/20
ANNA VON HAUSSWOLFF
All Thoughts Fly

25/09/20
SAPIENCY
For Those Who Never Rest

25/09/20
SPELLBOOK
Magick & Mischief

25/09/20
WHITE DOG
White Dog

CONCERTI

23/09/20
STEVEN WILSON (ANNULLATO)
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

Demolition Hammer - Epidemic of Violence
( 3452 letture )
A due anni di distanza dal mai troppo considerato Tortured Existence, i Demolition Hammer rilasciano, sempre per la Century Media Records, quello che da molti è considerato il loro capolavoro: Epidemic of Violence. Nonostante il periodo poco felice per il thrash metal, gli statunitensi anziché cambiare sonorità o ammorbidirle (cosa che han fatto altri), decidono di proseguire il discorso intrapreso con il devastante debutto.

Fedeli quindi al thrash metal più violento ed intransigente, la band dimostra comunque una certa maturità rispetto al debutto; nulla di particolarmente esagerato, è vero, ma nel complesso abbiamo a che fare con composizioni che risultano essere più ragionate. Inutile dire che si tratta più che altro di accorgimenti, e che alla fine siam sempre al cospetto di un disco che non si perde mai in strutture complesse o in chissà quali esperimenti di sorta. La dimostrazione di quanto detto fino ad ora, la si ha già con l’iniziale Skull Fracturing Nightmare, in cui, come per il precedente lavoro, la band sfrutta molto intelligentemente l’alternarsi di rallentamenti e sfuriate cariche di violenza che mettono ben in risalto le sezioni più d’impatto, e che in fin dei conti sono quelle in cui il gruppo dà ovviamente il meglio. E’ quindi grazie a questo che il disco risulta un vero e proprio assalto sonoro dall’inizio alla fine, basti pensare a pezzi come Pyroclastic Annihilation, Envenomed, la title track o la penultima Omnivore. Salta subito all’orecchio la prova al microfono di Steve Reynolds, che grazie al suo cantato acido e aggressivo, dona ai brani un’impronta ancora più cruenta. Impronta che viene ulteriormente marcata non solo grazie al lavoro vocale e delle chitarre, ma anche dall’ottimo drumming di Vinny Daze, che nonostante non colpisca per fantasia o varietà stupisce per le velocità che raggiunge in certi frangenti. Per quanto riguarda le chitarre di Reilly e Sykes, invece, siamo sempre al cospetto di riff che pur non brillando per chissà quale inventiva, riescono a fare il loro sporco ed ottimo lavoro mettendo in evidenza una discreta tecnica con lo strumento (cosa che era riscontrabile anche sul debutto). Gli statunitensi non fanno male solo quando spingono sull’acceleratore, ma anzi convincono anche nei brani con ritmiche meno sostenute e tempi più controllati, basti pensare alle pesantissime Human Dissection e Carnivorous Obsession.

Pur essendo un disco che in fin dei conti ripropone le soluzioni del precedente lavoro, Epidemic of Violence, almeno nel suo piccolo, può comunque essere considerato un passo in avanti. Come per il debutto inoltre, non abbiamo questa grande varietà compositiva che magari doni un’identità ben precisa ad ogni pezzo, anche perché siam sempre al cospetto di un thrash metal oltranzista e violento che punta solo ed esclusivamente a far male. Se Epidemic of Violence sia il capolavoro della band o no, è una decisione che spetta agli ascoltatori e che viene dettata solo dal gusto personale. Una cosa è certa; Epidemic of Violence rientra senza ombra di dubbio tra i dischi più violenti realizzati nel suo genere, riuscendo, in quel periodo, a mantenere viva la causa del thrash metal.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
88.33 su 18 voti [ VOTA]
Pikko
Martedì 11 Agosto 2020, 22.51.39
22
Piccola curiosità: la copertina è “l’altra metà” della stessa opera di Michael Whelan da cui è tratto l’artwork di Cause of Death degli Obituary, “Lovecraft’s Nightmare”. Whelan tra l’altro autore anche di altre tre copertine fra le più belle della storia del Metal: Beneath The Remains, Arise e Chaos A.D.
Kiodo 74
Domenica 19 Aprile 2020, 14.55.45
21
Mammamia quanto tempo è passato dall'ultima mazzata in piena faccia che presi da questo killer album.... Una sonora lezione di prepotenza..... Massiccissimo!! Voto 85..... Ossequi!
duke
Domenica 19 Aprile 2020, 14.28.05
20
....hai citato due bei dischi.....teo...procurati il disco dei morbid saint -spectrum of Death.....ottimo pure quello....
TeoTheRipper
Domenica 19 Aprile 2020, 14.22.30
19
Rimesso nello stereo dopo tantissimo tempo... che cartella!!! La cosa positiva di stà quarantena è che stò riscoprendo un sacco di gemme dal passato che purtroppo stavano prendendo polvere sullo scaffale! Questo è in rotazione fissa con Annihilation of Civilization degli Evildead! Voto 90 (considerando l’anno non proprio propizio in cui è uscito)
Diego
Domenica 12 Gennaio 2020, 1.07.48
18
Disco impressionante...uno dei migliori nella storia del deathrash metal.
Bestial Invasion 98
Venerdì 23 Marzo 2018, 20.21.57
17
Un Thrash Metal Violento quanto bello. Mi fa veramente impazzire quest’album, quoto Rik, ci sono tantissime chicche nell’underground che conoscono solo in pochi, questo è uno dei tanti
MetallaroRosso
Sabato 25 Febbraio 2017, 23.00.29
16
niente da dire, uno dei migliori album Thrash degli anni '90 voto 98.
Doom
Giovedì 15 Dicembre 2016, 21.56.37
15
Si Rick, quoto la tua ultima frase in pieno...è bello ritrovare queste vecchie sorprese. Purtroppo I Demolition persero il treno ed uscirono in un periodo per così dire strano, oltretutto la "botta" della morte del batterista. Però anche loro c'hanno lasciato un eredità da custodire. Solo 3 album...ma che album i primi due...armi di distruzione di massa. Mi piace pensare che tanti gruppi che oggi suonano Death-Thrash o thrash estremo ( quello più solido e muscolare però..che ne sò i primi che mi vengono in mente gli Inferior) soprattutto scandinavi o americani, debbano molto anche a loro soprattutto quelli con un suono più incazzato e in "your face". E' andata così..almeno però sono tornati per qualche live. Ciao Rik alla prox.
rik bay area thrash
Giovedì 15 Dicembre 2016, 21.40.01
14
Ciao Doom, i demolition hammer purtroppo fanno parte di una lista molto lunga di gruppi che dire sottovalutati è puro eufemismo. Gruppi che hanno realizzato album mooolto belli (imho) ma che per vari motivi non sono conosciuti ai più. La gran parte dei commenti sono ad appannaggio dei soliti noti, validi per carità, ma quanti dischi spettacolari (imho) ci sono oltre quelli che conoscono tutti. È straordinario andare alla ricerca di gruppi e relativi album ed imbattersi in dischi come questo della review. Alla prossima Doom ....
Doom
Giovedì 15 Dicembre 2016, 19.45.37
13
Ciao Rik, rileggevo il tuo vecchio commento mentre riascoltavo questa bomba..Per la cronaca hanno fatto un grande concerto..i protagonisti assoluti della serata, anche meglio dei gia' ottimi headliner. Alzo il voto a 8,5 per questo masterpiece. Non c'è storia il suono dell'East coast sa' veramente far male. Rip Vinnie Civitano..gran lavoro il suo qui sopra.
Doom
Venerdì 9 Dicembre 2016, 17.52.58
12
Un cartone in faccia di quelli che fà molto male. 8 pieno
rik bay area thrash
Martedì 17 Maggio 2016, 15.13.12
11
@Mulo : non so se faranno un nuovo album, ma in compenso si esibiscono a settembre in italia. Queste sono buone notizie che è giusto diffondere, grande @Mulo.
Mulo
Lunedì 21 Marzo 2016, 22.15.33
10
Bello bello bello!!! Ho letto che si sono riuniti,speriamo facciano un disco a livello di questo (?magari)
GianmarcoAraya
Venerdì 2 Ottobre 2015, 17.18.17
9
95/100 , uno dei migliori album thrash della storia, in quanto a violenza li batte tutti, sia precedenti che successivi. Aggiungo che, pur non essendo tecnicamente complesso, è comunque difficile suonare a queste velocità...ci vogliono due palle di ferro, o di metallo, ecco
Alcor81
Venerdì 12 Settembre 2014, 19.12.26
8
Alla grande! Sul serio tra i gruppi più sottovalutati di sempre, io direi anche 95
spiderman
Venerdì 12 Settembre 2014, 19.07.05
7
Album esplosivo, dinamite pura, uno dei piu' belli album thrash di sempre e che non mi stancherei mai di ascoltare, fantastico e superbo.92
CYNIC
Mercoledì 10 Settembre 2014, 22.18.23
6
CONCORDO assolutamente con il commento qui sotto e aggiungo pure che in Epidemic of Violence c' è anche molta tecnica. Grandi musicisti per un capolavoro di album che insieme a Tortured Existence formano una copia micidiale. DA AVERE TUTTI E DUE GLI ALBUM.
Sandro70
Sabato 6 Settembre 2014, 22.14.06
5
Epidemic of Violence è una bomba che ti esplode in faccia. Potenza e violenza pura. Voto 90.
Nihilistic decadence
Sabato 6 Settembre 2014, 13.55.26
4
Uno dei pochi album thrash degli ultimi vent'anni che merita l'apppellativo di capolavoro! Anche un bel 90 direi che ci sta..
LAMBRUSCORE
Sabato 6 Settembre 2014, 13.00.40
3
Alla faccia di chi 22 anni fa denigrava -e denigra ancora - il genere, non si rendono conto che di gruppi spaccaculo / timpani ce ne son sempre stati , oltre che saper suonare non si erano piegati alla "moda" del momento...però il successivo Time Bomb non mi era piaciuto...
er colica
Sabato 6 Settembre 2014, 12.24.16
2
il nome del gruppo riassume la musica che ne viene fuori, basta solo questo.
CYNIC
Sabato 6 Settembre 2014, 11.38.33
1
Mi dispiace ma per me EPIDEMIC OF VIOLENCE prende un 92/100. Uno dei migliori album thrash metal di sempre ad avercene di album cosi belli. CapolavorO
INFORMAZIONI
1992
Century Media Records
Thrash
Tracklist
1. Skull Fracturing Nightmare
2. Human Dissection
3. Pyroclastic Annihilation
4. Envenomed
5. Carnivorous Obsession
6. Orgy of Destruction
7. Epidemic of Violence
8. Omnivore
9. Aborticide
Line Up
Steve Reynolds (Voce, Basso)
James Reilly (Chitarra)
Derek Sykes (Chitarra)
Vinny Daze (Batteria)
 
RECENSIONI
80
80
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]