Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Black Country Communion
BCCIV
Demo

Wicked Machine
Chapter II
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

28/09/17
DROPSHARD
Paper Man

29/09/17
VANISH
The Insanity Abstract

29/09/17
CITIES OF MARS
Temporal Rifts

29/09/17
NARBELETH
Indomitvs

29/09/17
HORRIFIED
Allure of the Fallen

29/09/17
ACT OF DEFIANCE
Old Scars, New Wounds

29/09/17
RADIO MOSCOW
New Beginnings

29/09/17
PRIMUS
The Desaturating Seven

29/09/17
NOCTURNAL RITES
Phoenix

29/09/17
KADAVAR (GER)
Rough Times

CONCERTI

24/09/17
PAPA ROACH + FRANK CARTER & THE RATTLESNAKES
ALCATRAZ - MILANO

24/09/17
EVERGREY + NEED + SUBLIMINAL FEAR
LEGEND CLUB - MILANO

24/09/17
ALAZKA + IMMINENCE + ACROSS THE ATLANTIC
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

29/09/17
ARCHGOAT + BOLZER + SVARTIDAUDI
ARCI TITTY TWISTER - PARMA

30/09/17
ARCANE ROOTS + TOSKA
LEGEND CLUB - MILANO

30/09/17
CANDLEMASS + GUESTS
CROSSROADS LIVE CLUB - ROMA

30/09/17
HAUNTED + NECROSPELL
ZOOM MUSIC CLUB - MARCELLINARA (CZ)

30/09/17
ONELEGMAN + SEXPERIENCE
GASOLINE ROAD BAR - LENTIGIONE (RE)

30/09/17
DEATH METAL NIGHT
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

01/10/17
WINTERSUN + WHISPERED + BLACK THERAPY
ZONA ROVERI - BOLOGNA

Entombed A.D. - Back to the Front
( 2555 letture )
Dopo l’inatteso split degli Entombed, ora guidati dal solitario e delirante Alex Hellid, L-G Petrov forma i qui presenti Entombed A.D. portando con sé tutti i membri della precedente formazione, eccezion fatta per il neo entrato chitarrista Johan Jansson (Interment, Uncanny, Dellamorte e Regurgitate). Dopo un evento simile, la curiosità per questo progetto era altissima, tanto che alcuni fan del gruppo speravano in un ritorno (specialmente a parte di Petrov) alle vecchie e gloriose sonorità prettamente death metal.

In effetti un “ritorno” alle sonorità più death e vecchia scuola c’è stato, ma andiamo con calma. È bene precisare da subito che Back to the Front è un insieme di tutto quello che han fatto gli Entombed nella loro lunga carriera. Se infatti abbiamo momenti più old school come Bedlam Attack, The Underminer, Waiting for Death ed altri sparsi per tutto il lavoro, il disco oltre ad essere pieno di richiami agli Entombed più recenti, gode anche di attimi più groove e rocciosi figli del periodo death n’roll, riscontrabili ad esempio in Bait and Bleed, Digitus Medius e Vulture And the Traitor. Ciò che sicuramente colpisce da subito, è l’enorme quantità di chorus e ritornelli, alcuni talmente efficaci da fissarsi subito in testa. In questo caso il merito è tutto di L.G.-Petrov, autore di una prova al microfono davvero eccellente, capace di esaltare e coinvolgere in pezzi come Soldier of No Fortune o l’iniziale Kill to Live.

Ma per quanto i ritornelli e le canzoni siano in grado di intrattenere, almeno fino ad un certo punto, è anche vero che ci troviamo davanti ad una manciata di filler che allungano la durata del disco rendendolo troppo ripetitivo. Non che ci si potesse aspettare chissà quale varietà stilistica, sia chiaro, ma è evidente che se il gruppo si fosse limitato ad inserire, per esempio, solo otto brani, staremmo parlando di un disco più coinvolgente e trascinante. Inoltre, a parte il fattore della ripetitività che va a creare troppi cali tensione, abbiamo anche una qualità dei brani non proprio eccellente, che pur presentando qualche assolo e arpeggio ed essendo distinguibili l’uno dall’altro grazie ai ritornelli, non sempre riescono nel loro intento.

Aspettarsi un disco totalmente vecchia scuola sarebbe esagerato e sbagliato, ed è proprio per questo che Back to the Front verrà ignorato da chi li ha abbandonati dopo Clandestine e non ha mai apprezzato la svolta stilistica. Chi invece li ha apprezzati ed ha gradito il cambiamento avvenuto durante il corso degli anni, troverà in questo disco una sorta di retrospettiva degli svedesi. Per concludere, possiamo affermare che Back to the Front è l’album più onesto, giusto e sincero che gli Entombed A.D. potessero realizzare, dimostrando che nonostante gli avvenimenti, l’età e la non completa efficacia dei pezzi, la voglia di fare e di andare avanti sia rimasta.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
76.6 su 10 voti [ VOTA]
Steelminded
Venerdì 4 Marzo 2016, 21.34.22
21
Signori, attendo la recensione del nuovo degli AD. A me sembra proprio un album cazzuto!!! A tratti, sembra di sentire gli Entombed di una volta, poi con quel vocione zozzone e incredibile di Petrov mi ha davvero preso bene. Certo un po' tanto derivativo, e quindi mi aspetto anche una parziale bocciatura, ma chissenefrega che è derivativo. Sono curioso di leggere la recensione su metallized...
Galilee
Mercoledì 2 Marzo 2016, 16.20.59
20
Il nuovo singolo e video degli Entombed Ad è goduria pura. Lunga vita agli Entombed AD e a LG Petrov che per me è un simil Lemmy del Death metal. Tutto il resto è noia.
Voivod
Mercoledì 2 Marzo 2016, 14.41.10
19
Per me "Clandestine" rimane il loro capolavoro...e non è un caso che di quella formazione non sia rimasto nessuno!
MASU
Mercoledì 2 Marzo 2016, 14.13.29
18
Dopo Clandestine nient'altro? Mah ... Se WOLVERINE BLUES non è un album con i coglioni allora mancate di obiettività ... Certo con i primi due album non ci azzecca nulla, mai sentito parlare di evoluzione? Nell'arte tutta ma soprattutto nella musica il rimanere fedeli ad un cliché non è una grande virtù ... Aprite la mente, ma occhio ai colombi ...
Pacino
Giovedì 9 Ottobre 2014, 0.09.56
17
disco da mestieranti navigati del Death,pezzi adatti per pogare ad un concerto,anche se io non lo faccio,da ascoltare su disco un pò noiosetti alla lunga!
Steelminded
Giovedì 2 Ottobre 2014, 19.16.21
16
er colica le tue battute sono micidiali... ma continua pure eh...
luca
Giovedì 2 Ottobre 2014, 16.56.03
15
Gruppo che non ha piú nulla da dire.. sepolti dopo clandestine
er colica
Giovedì 2 Ottobre 2014, 13.31.42
14
vedrai lambru che come c'è stato il revival del thrash e del Death e punk ci sarà pure il revival della topa, e non mancheremo all'evento , and topa for all!!!!!! chiuso OT hahahaah
LAMBRUSCORE
Giovedì 2 Ottobre 2014, 13.17.25
13
Colica, ahah, anch'io come te spero sempre nella topa....solo che spesso mi devo accontentare di qualche nutria...e non dite che sono ot, un nesso con la musica c'è...specialmente con gruppi tipo questo, spero sempre in un ritorno vecchio stile...come al ritorno di vecchie gnocche che non me la danno da decenni, ormai.
er colica
Giovedì 2 Ottobre 2014, 12.30.13
12
no lambru ne rimarresti poco soddisfatto , te provace ma come ho detto in altre situazioni se uno è legato solo ai primi due dischi non trova soddisfazioni in questo ma come negli altri tipo uprising, serpent ecc. che poi alla fine lo stile entombed c'è in questi lavori però ecco ovviamente la scintilla compositiva e l'aggressività degli esordi non c'è più chiaramente, ma insomma io al topetto che porta i soldi quando ti cascano i dentini non ce credo più hahahaha spero nella topa quello si però hahahaha
NihilisT
Giovedì 2 Ottobre 2014, 11.06.55
11
...disco bello...tanti buoni pezzi...nessuno pezzo da paura...questo è l'unica pecca...manca la stoccata...il colpo di reni..per il resto..buona produzione...bei soli..grande Lars Goran...avanti così!voto 70! p.s. purtroppo la storia degli in the tomb è stata segnata dall'abbandono di Andersson prima e Cederlund poi...i principali songwrtiters...e questo qualche cazzo ha contato..
LAMBRUSCORE
Giovedì 2 Ottobre 2014, 8.44.54
10
Credo di essere l'unico a cui piacciono solo i primi 2 e ovviamente i Nihilist. Addirittura qualche anno fa avevo comprato...aspetta un attimo che controllo....sì, ecco, Uprising, pagato ben 10 euro, credo, troppo per un disco che non si apprezza. Un ascolto lo darò anche a questo nuovo album, qualcosa mi dice che rimarrò deluso ancora, ahahaha
Galilee
Giovedì 2 Ottobre 2014, 0.59.15
9
Direi che condivido abbastanza il discorso di Er colica.
Galilee
Giovedì 2 Ottobre 2014, 0.57.52
8
Too ride ha un peso di rilievo nel mondo della musica Metal, che lo si voglia o no.È un crossover di sonoirità dai quali è partito il death n roll ed è rinato tutto il movimento rock in Svezia e non solo. Questa mescolanza di suoni Metal, col rock n roll motorheadiano ma anche a suoni più marci prettamente crust ha dato il via ad un intero modo di concepire la musica estrema. È per me si quei dischi sono inarrivabili, riassumono molto bene tutto ciò che cerco da questo genere.
er colica
Giovedì 2 Ottobre 2014, 0.45.26
7
diciamo che gli entombed hanno mostrato la strada almeno per una buona parte degli anni 90, left e clandestine hanno fatto vedere al mondo intero come in svezia si interpretava il Death metal , ecco il classico stile di Death svedese nella sua forma più classica, poi con wolverine hanno fatto vedere come oltre a quella classica ci potesse essere un altra interpretazione più rock e meno tecnica e brutale (ma pur sempre pesante), dopo con too ride hanno enfatizzato quel discorso intrapreso con wolverine, non hanno reinventato nulla , hanno più che altro continuato su quella strada enfatizzando lo stile precedente di wolverine. uprising era ed è per me un altro buon disco, non lo trovo super impressionante o innovativo e rivoluzionario perché i colpi di reni pesanti li avevano già dati ma è comunque un lavoro sentito , sporco, con attitudine e sangue sputato. dopo hanno continuato con la stessa formula bene o male facendo dischi più o meno buoni , non impressionanti per me ma godibili per chi cerca musica sporca pesante veloce nel giusto e sentita, compreso sto ultimo back to the front a nome di entombed ad.
hj
Mercoledì 1 Ottobre 2014, 23.24.25
6
In effetti e' una super valutazione dell'usato...parlo di too ride e uprising. Su left hand sicuramente il più bellalbum di Death svedese vecchia scuola. Questo ci darò un ascolto quanto prima, adoro petrov ma la mancanza secondo me di uffe e hellid sono belle pesanti per una band con questa
Steelminded
Mercoledì 1 Ottobre 2014, 23.03.35
5
beh a me piacciono gli Entombed degli inizi, Left Hand Path, Clandestine e anche Wolverine Blues... quelli sì, sarà anche perchè sono uno della vecchia guardia death metal, che è stato un po' il genere con cui sono cresciuto... CI sta anche che piacciano To Ride e Uprising, per carità... la cosa che mi ha fatto ridere di Galilee è il dire (tra) i più bei dischi della storia del metal... eheheh... un po' esagerato dai... comunque va bene eh
hj
Mercoledì 1 Ottobre 2014, 22.50.48
4
Quoto chi considera too ride e uprising dischi Dell madonna...ma ricordiamoci che è partito tutto da Wolverine blues, il disco che veramente ha fatto la differenza e aperto una nuova visione di musica estrema. Mi piace anche il loro passato total death ma preferisco la svolta, anche same difference offre spunti notevoli.
Steelminded
Mercoledì 1 Ottobre 2014, 22.38.42
3
too ride.. E uprising due tra i dischi Metal più belli di sempre... ahahahah incredibile Galilee vabbè i gusti non si discutono, quindi sto zitto
Galilee
Mercoledì 1 Ottobre 2014, 21.41.04
2
Io l'ho ascoltato e mi è piaciuto. Considero too ride.. E uprising due tra i dischi Metal più belli di sempre quindi un ritorno alle sonorità dei primi dischi, pur adorandoli, non mi sfiora nemmeno. Secondo me avrebbe meritato un bel pò di più a livello di percentuale, in ogni caso sono contento non che non l'abbiate stroncato, visto che comunque nessuna webzine l'ha fatto. Per me, ma sono un pò di parte, 75.
er colica
Mercoledì 1 Ottobre 2014, 16.33.07
1
si diciamo voto bilanciato, anche io avrei dato un 65 massimo 70, cioè è un sano disco di musica dura quanto basta. è vero pure che chi si aspettava un sound più riconducibile ai primi due dischi se non addirittura ai nihilist rimane inevitabilmente deluso, ma d'altronde la vedevo un po' fantascientifica la possibilità di riproporre quelle stesse sonorità per vari motivi.
INFORMAZIONI
2014
Century Media Records
Death
Tracklist
1. Kill to Live
2. Bedlam Attack
3. Pandemic Rage
4. Second to None
5. Bait and Bleed
6. Waiting for Death
7. Eternal Woe
8. Digitus Medius
9. Vulture and the Traitor
10. The Underminer
11. Soldier of No Fortune
Line Up
L-G Petrov (Voce)
Johan Jansson (Chitarra)
Nico Elgstrand (Chitarra)
Victor Brandt (Basso)
Olle Dahlstedt (Batteria)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
20/10/2014
Intervista
ENTOMBED A.D.
Back for the metal fight
13/10/2014
Live Report
ENTOMBED A.D. + GRAVE + IMPLODE
Circolo Colony, Brescia - 05/10/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]