Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Primal Fear
Apocalypse
Demo

Talbot
Magnetism
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/08/18
CEMETERY URN
Barbaric Retribution

17/08/18
DORO
Forever Warriors, Forever United

17/08/18
EXOCRINE
Molten Giant

17/08/18
FEUERSCHWANZ
Methämmer

17/08/18
CARNATION
Chapel of Abhorrence

24/08/18
HOPELEZZ
Stories Of A War Long Forgotten

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
PAUL FERGUSON
Remote Viewing

24/08/18
DARK MILLENNIUM
Where Oceans Collide

24/08/18
THE AMITY AFFLICTION
Misery

CONCERTI

16/08/18
FRANTIC FEST (DAY 1)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

17/08/18
FRANTIC FEST (DAY 2)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

17/08/18
NEREIS + GUESTS
CASTALDI FESTIVAL - SEDICO (BL)

17/08/18
NECRODEATH + GUESTS
ZONA INDUSTRIALE - PULSANO (TA)

17/08/18
RADUNOROCK FESTIVAL (day 1)
BAITA PENNA NERA - VALLE DI CEMBRA (TN)

17/08/18
HARD ROCKOLO FESTIVAL
PARCO ROCCOLO - PIEVE DI CADORE (BL)

18/08/18
FRANTIC FEST (DAY 3)
TIKITAKA VILLAGE - FRANCAVILLA (CH)

18/08/18
DESTRAGE + GUESTS
SUMMER CROCK FESTIVAL - BORGHETTO DI SAN MARTINO DI LUPARI (PD)

18/08/18
HIRAX + GUESTS
MU CLUB - PARMA

18/08/18
RADUNOROCK FESTIVAL (day 2)
BAITA PENNA NERA - VALLE DI CEMBRA (TN)

Warstorm - Goatspel
( 1233 letture )
I Warstorm sono una formazione italiana, originaria di Busto Arsizio, formatasi nel 2011 con l’intento di suonare pezzi originali ispirandosi allo stile dei Pantera e dei Lamb Of God. Dopo aver inciso, con la prima formazione, un demo intitolato Let The Warstorm Begin, i nostri raggiunsero l’attuale assetto ed incisero nell’estate 2013 quello che, a distanza di un anno, è diventato il loro LP di debutto. Infatti, a dispetto dell’autoproduzione, il prodotto risulta essere confezionato in maniera sufficientemente professionale e convincente da convincere la Earthquake Terror Noise, costantemente alla ricerca di giovani band da lanciare, a metterli sotto contratto. Come ulteriore nota biografica, bisogna sottolineare come i componenti della band siano poco più che maggiorenni.

Goatspel, prima esperienza di registrazione assimilabile alla professionalità da parte di questi ragazzi, consta di sole sei tracce, curioso per un disco thrash metal. Il minutaggio si aggira sui trentatré minuti, quasi esclusivamente per merito della conclusiva title-track, che sfora i dieci minuti. Con una copertina che, almeno tematicamente, sembra richiamare qualche lavoro dei Megadeth, i Warstorm si presentano con l’opener Checkmate For Mankind, un solido mid-tempo sulle strofe che poi diventa incalzante sui bridge. A sorprendere è la seconda metà del brano, dove i nostri mettono in mostra un’attitudine sorprendentemente progressiva, con le debite precisazioni da fare sull’utilizzo del termine. Non si parla di progressive metal, chiaramente, ma la volontà è quella di elaborare le composizioni inserendo molte variazioni, partiture melodiche e non accontentandosi del riff ben riuscito per costruire un brano monocorde. Quest’aspetto è messo in risalto fin dall’opener e sarà portato al suo pieno compimento dalla conclusiva title-track. Ad emergere è inoltre sia il buon affiatamento musicale della band, seppur con qualche scelta di suono rivedibile, sia la personalità del cantante Giorgio Ossola, già a suo agio dietro al microfono e che offre una prova convincente e non forzata. E’ con Cursed che i Warstorm ottengono un ottimo risultato, invece, in termini di impatto classicamente thrash: intessuta su un telaio che rimanda alla tradizione teutonica di band come Kreator e Destruction, strofe tirate con un ritornello capace di rallentare e di essere ancora più potente ed efficace. Il brano vede la collaborazioni dei nostrani Hyades, conterranei della band oggetto della recensione. Come già anticipato, è con la conclusiva Goatspel che emergono influenze e velleità reali del combo: dopo un’introduzione acustica, parte un riffing nervoso di Slayer-iana memoria, che lascia spazio, sulla strofa, ad una nuova mutazione che richiama in maniera inequivocabile l’attitudine melodica ed intricata tanto cara ai Megadeth di Dave Mustaine. Paradossalmente, anche il cantato di Giorgio finisce per assestarsi proprio sulle coordinate dello storico leader dei Megadeth. Questo gioco di citazioni non tragga però in inganno, perché non ci si trova né di fronte ad un plagio, né ad un tentativo di scimmiottare i grandi del genere. E’ invece assai encomiabile la volontà di questi ragazzi di trovare una propria dimensione e di suonare un thrash che non è fatto solo di assalto o di potenza, ma anche di melodia e di tentativi di inserire varietà e trovate compositive.

Goatspel è un lavoro fortemente incentrato sulle chitarre, che costituiscono la vera ossatura dell’album. Più defilate, in quanto meno evidenti a causa della produzione, sono le parti di sezione ritmica, mentre buone sia in termini esecutivi che di registrazione risultano essere le parti vocali. La varietà stilistica dei brani è indice di come i Warstorm non abbiano ancora trovato una loro dimensione musicale, ma che la stiano cercando mediante tentativi, inserendo influenze, variazioni ritmiche, spunti melodici e assalti thrash in dosi abbastanza equilibrate. Non si può certo chiedere una identità musicale netta e riconoscibile al debutto di una band di ragazzi giovanissimi, ma per un disco composto a diciott’anni circa e autoprodotto, c’è da stare piuttosto in campana: se i nostri, infatti, dovessero continuare a crescere tecnicamente e dal punto di vista compositivo, potrebbero riservare sorprese già a stretto giro. In attesa dunque delle prossime uscite della band, è giusto incoraggiarli e sostenerli, a fronte, va detto, di un prodotto che presenta i suoi limiti sia in termini strettamente legati alla qualità della registrazione, sia per via di un paio di brani filler che, nell’economia di un disco composto di sole sei canzoni, ha un peso non indifferente.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
73.55 su 9 voti [ VOTA]
Andy Thrasher
Mercoledì 8 Ottobre 2014, 14.15.01
1
Solo 65? Questo disco è una granata. Malvagio, potente e catchy gli darei un bel 75! Ottima band davvero, Goatspell mi è piaciuto di più del disco degli Overkill.
INFORMAZIONI
2014
Earthquake Terror Noise
Thrash
Tracklist
1. Checkmate For Mankind
2. The Age Of False Innocence
3. Cursed (feat. Hyades)
4. Relentless Possession
5. Pulse Of Existence
6. Goatspel
Line Up
Giorgio Ossola (Voce)
Lorenzo Gagliardi (Chitarra)
Andrea Collaro (Chitarra)
Federico Colombo (Basso)
Davide Guzzetti (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]