Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/07/18
THE LIONS DAUGHTER
Future Cult

20/07/18
CEMETERY LUST
Rotting in Piss

20/07/18
CRYONIC TEMPLE
Deliverance

20/07/18
SCARS ON BROADWAY
Dictator

20/07/18
SANDRIDER
Armada

20/07/18
BLACK ELEPHANT
Cosmic Blues

20/07/18
KHÔRADA
Salt

20/07/18
MUTILATION RITES
Chasm

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

25/07/18
MANTICORA
To Kill To Live To Kill

CONCERTI

18/07/18
STEVEN TYLER
PIAZZA UNITA' D'ITALIA - TRIESTE

18/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO DAL VERME - MILANO

19/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO ROMANO - OSTIA ANTICA (ROMA)

20/07/18
PROTEST THE HERO + GUESTS
ROCK PLANET CLUB - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

21/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
CASTELLO - UDINE

21/07/18
DIVINE METAL FEST
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

21/07/18
MALESSERE FEST
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/07/18
RICHIE KOTZEN
ESTATE IN FORTEZZA SANTA BARBARA - PISTOIA

22/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 2)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

D-A-D - Scare Yourself
( 3847 letture )
Disneyland After Dark, era questo il nome iniziale che oggi si cela dietro le iniziali D-A-D di questa rock n'roll band danese, forse poco conosciuta in Italia e sicuramente mai apprezzata e stimata nelle dovute proporzioni, ma chi da anni segue ed ama l'hard'n'heavy non può non ricordare quei rintocchi di basso e quel riff che davano il via alla bellissima Sleeping My Day Away, song contenuta in No Fuel Left For The Pilgrims, vero masterpiece della band danese.

In seguito però i D-A-D hanno continuato per la loro strada continuando a sfornare con costanza e passione altri buoni album, come Riskin It' All o Everything Glows, ed altri gioellini, come Laugh n' A 1/2 o Grow Or Pay, non rinunciando peraltro a modellare il loro sound alle mode del momento, come avvenne con la sterzata grunge avuta con Helpyourselfish, riuscendo non solo a rendersi sempre attuali ma anche coerenti, non perdendo mai di vista quel buon rock n'roll che sempre li ha contraddistinti.
E così il loro ultimo lavoro, dal titolo Scare Yourself, è un excursus storico dei danesi, capaci di proporre pezzi che svariano dal rock n'roll di A Good Day (Give it Up) e Camping in Scandinavia, alle sfumature grunge di Lawrence of Suburbia e Scare Yourself, al brio di No Hero, alla scarica adrenalinica di Dirty Fairtale, alle due dolci ballad Little Addict e You Filled my Head. Pochi i passi falsi all'interno del platter, su tutti Hey Now.

Scare Yourself è un album estroverso e divertente che vi farà battere il piede e tenere il ritmo, che vi accompagnerà per mano dentro il mondo, la storia e l'evoluzione di una band che sembra reclamare ciò che gli spetta, un posto di rilievo nel panorama hard'n'heavy degli ultimi vent'anni.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
35.40 su 32 voti [ VOTA]
Andy
Lunedì 16 Luglio 2018, 18.01.19
15
helpyourselfish aveva una sterzata grunge????....ma quando mai...era piu' duro e proponeva un hard rock alternativo distante dal grunge!!!...piu' seventies!!!....scare yourself e' comunque un album valido e piu' hard dei precedenti...anzi...vorrei ricordarvi che in tutto sono 11...potreste anche ripescarne alcuni compreso lo splendido album solista di jesper binzer targato 2017 dying is easy uscito in danimarca addirittura per la warner company!!!!!!
klostridiumtetani
Giovedì 30 Novembre 2017, 18.17.13
14
Grazie @Metal Shock.
Metal Shock
Giovedì 30 Novembre 2017, 18.13.56
13
L`album si intitola Dying is easy, io l`ho trovato recentemente, non so` quando sia effettivamente uscito, comunque un disco che si fa` ascoltare.
Shadowplay72
Giovedì 30 Novembre 2017, 18.09.54
12
peccato che dopo questi grandi album si siano persi!
Shadowplay72
Giovedì 30 Novembre 2017, 18.07.12
11
sono 2 grandi album comunque @klostridiumtetani in effetti!
klostridiumtetani
Giovedì 30 Novembre 2017, 18.04.47
10
@Shadow, io invece tra i due non saprei quale scegliere. Li trovo entrambi ai massimi livelli.
klostridiumtetani
Giovedì 30 Novembre 2017, 18.01.32
9
@Metal Shock , io di Jesper ho ascoltato "The future is now" , "Rock on..." e "Teel Myself...", ma non so se è quello di cui parli tu , perché risale a qualche mese fa. Comunque non male, specialmente "The future is now".
S
Giovedì 30 Novembre 2017, 17.52.26
8
certo che l'ho ascoltato klostri.grande album pure quello.un gradino inferiore pero' rispetto a no fuel!
Metal Shock
Giovedì 30 Novembre 2017, 17.48.46
7
E gia` proprio street metal tipo Guns, gli altri Guns e Faster Pussycat....vabbeh ognuno lo chiama come vuole, l`importante e` apprezzare dischi come No fuel, Riskin, o anche i primi due e Help..., diverso ma grande uguale. Poi dal vivo sono fenomenali. Se vi interessa e` anche uscito il solo di Jesper Binzer, diverso, piu` melodico ma un buon disco.
klostridiumtetani
Giovedì 30 Novembre 2017, 17.43.20
6
@Shadowplay72, ti avverto che se dici che i DAD fanno Street Metal , qui ti linciano o se ti va bene ti "impalano" . Io sono ancora una volta d' accordo con te, ma anche "riskin' it all" è una bomba! L' hai mai ascoltato?
Shadowplay72
Giovedì 30 Novembre 2017, 17.38.21
5
grandi.l'album no fuel left for the pilgrims che non e' recensito,e' un capolavoro dello street metal!
Galilee
Martedì 6 Ottobre 2015, 15.44.26
4
Non bello come i precedenti, ma sempre un gran bel disco. Con Monster philosophy del 2008 torneranno alla grande.
capitan romeo
Venerdì 13 Marzo 2015, 10.21.53
3
questo è un gruppo semplicemente geniale.sempre capaci di rinnovarsi.è vero che i lavori migliori della band restano no fuel e riskin' it all...ma anche everything glows è fighissimo e vario.questo scare yourself è un buon album e il divertimento c'è, come anche momenti più "emozionali".grande band.meriterebbero un successo molto più vasto.
Vandalo
Mercoledì 29 Ottobre 2014, 9.11.01
2
Dal 1995 in poi secondo me vanno scelte alcune canzoni dai vari albums per fare un greatest hits e il resto è trascurabile, ma No Fuel Left for the Pilgrims del 1989, Riskin' it All del '91- mi pare- e Helpyourselfish del 95 appunto sono dei bei dischi, soprattutto No Fuel è una bella bombetta, volendo rispolverare qualcosa di fine anni 80...io credo di essere uno dei 3 o 4 che in Italia ha continuato a seguirli fino a Dicniiland after Dark, che sarebbe il loro ultimo del 2013 dunque sono leggermente di parte, comunque..
Macca
Venerdì 17 Maggio 2013, 15.56.25
1
Pacco, molto meglio Riskin' It All.
INFORMAZIONI
2006
Sanctuary records
Hard Rock
Tracklist
1. Lawrence of Suburbia
2. A Good Day (To Give it Up)
3. Scare Yourself
4. No Hero
5. Hey Now
6. Camping in Scandinavia
7. Ubexplained
8. Little Addict
9. Dirty Fairytale
10. Allright
11. Last Chance to Change
12. You Filled my Head
Line Up
Jesper Binzer (vocals & guitar)
Stig Pedersen (bass)
Laust Sonne (drums)
Jacob Binzer (guitar & keyboards)
 
RECENSIONI
72
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]