Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Myrath
Shehili
Demo

Degraey
Reveries
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/05/19
STORMHAMMER
Seven Seals

24/05/19
DESTRAGE
The Chose One

24/05/19
VISIGOTH
Bells of Awakening (EP)

24/05/19
ODYSSEY
The Swarm

24/05/19
MARCO HIETALA
Mustan Sydämen Rovio

24/05/19
LEFUTRAY
Human Delusions

24/05/19
NOCTURNUS A.D.
Paradox

24/05/19
REVEAL
Overlord

24/05/19
SOTO
Origami

24/05/19
STORMLORD
Far

CONCERTI

23/05/19
BLACK TUSK
LIGERA - MILANO

24/05/19
SHINING (SWE) + GUESTS
Pika Future Club, Verona

24/05/19
METAL QUEEN`S FESTIVAL (day 1)
IL PEOCIO - TROFARELLO (TO)

24/05/19
STORMLORD + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/05/19
NECRODEATH + GUESTS
JAILBREAK - ROMA

25/05/19
SHINING (SWE) + GUESTS
Alchemica Music Club, Bologna

25/05/19
SCUORN + GUESTS TBA
ZIGGY CLUB - TORINO

25/05/19
METAL FOR KIDS UNITED
CROSSROADS - ROMA

25/05/19
METAL QUEEN`S FESTIVAL (day 2)
IL PEOCIO - TROFARELLO (TO)

25/05/19
ELECTROCUTION + GUESTS
ROCK HEAT - AREZZO

Nazareth - Razamanaz
( 2852 letture )
Il terzo lavoro in studio degli scozzesi Nazareth rappresenta sotto tutti I punti di vista il definitivo salto di qualità che tutti attendevano. Da un rock derivativo principalmente dal sound dei mastodontici Rolling Stones il quartetto capitanato da Dan McCafferty preme sull'acceleratore e passa a sonorità decisamente più rocciose e pesanti: Razamanaz è un disco vibrante, energico, coinvolgente e con rari momenti di stanca. I Nazareth del '73 sono in forma smagliante, persino ai livelli di Hair of The Dog se non addirittura oltre: senza dubbio il loro miglior disco di hard blues e uno dei più apprezzabili del genere.

Razamanaz si lascia ascoltare dall'inizio alla fine senza problemi, grazie soprattutto al portentoso riffing delle sei corde che sorregge la struttura della maggior parte dei brani. Dalla rombante e lanciata titletrack (Charlton qui dà il meglio di sé ), alla più lenta ed incisiva Vigilante Man, arrivando alla pestata e pesante Alcatraz, energica come poche, le caratteristiche salienti sono sempre le stesse: batteria che pesta, basso rombante, voce incredibilmente incisiva e poi riff, riff e ancora riff... Il sound si tinge di viola dal momento che il sound di Razamanaz ricorda moltissimo quello degli inimitabili Deep Purple. Woke up This Morning è un altra piccola gemma di rock settantiano, forse la migliore del disco, dove l'hard blues degli scozzesi raggiunge il suo apice per dinamicità ed espressività. Spesso alcuni pezzi ricordano molto il glam rock dei tempi, ma il tutto è appesantito da un lavoro alla chitarra davvero encomiabile, a mostrare il lato più heavy dei Nazareth, i quali non sono solo quelli dei singoli commerciali come la celeberrima Love Hurts. Broken Down Angel ricorda i primi Rolling Stones ma sempre con una nota di pesantezza in più, mentre Bad Bad Boy è un pezzo dal sound molto rockabilly reso più aggressivo sempre dal solito Charlton, che in questo disco troneggia. Entrambi gli ultimi pezzi citati hanno una vena commerciale in più rispetto agli altri, grazie ad una produzione intelligente capace mi miscelare elementi pop con altri decisamente più hard rock.

Gli anni 70 erano tutta un'altra storia, è proprio vero, e Razamanaz è un ottimo esponente di quel sound ruvido ed energico che ha fatto la fortuna di molti gruppi ora leggende. L'album è una raccolta di piccole gemme di uno dei gruppi, per varie ragioni, più sottovalutati del periodo; ma gli amanti dell'hard rock, di quello nudo e crudo, dovrebbero tutti avere una copia di questo LP sul proprio scaffale.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
83.37 su 8 voti [ VOTA]
philosopher3185
Domenica 21 Aprile 2019, 21.12.49
9
Band che-curiosamente-anticipa certe idee degli ac\dc;un ottima band di sano hard rock elementare ma efficace..forse non una band storica fondamentale ma di sicuro impatto e coninvolgimento come poche.
jaw
Lunedì 26 Febbraio 2018, 22.14.02
8
Con rampant e' il migliore che hanno fatto, ottima band sin dall inizio comunque con influenze da Zeppelin a Faces, piu' che Stones secondo me
rik bay area thrash
Domenica 15 Maggio 2016, 17.12.52
7
Sfogliando recentemente una vecchia copia di una rivista di musica di metà anni 80, rivedo un piccolo articolo a loro dedicato. Per farla breve, i nazareth fanno hard rock e questo non si discute ma è anche l'unico gruppo che ascolto della vecchia (vecchissima) scuola. Ho trovato a un prezzo molto basso questo album, hair of the dog e loud 'n proud. Mai scelta fu più azzeccata. Il suono è crudo e grezzo come piace a me e il singer ha una voce, diciamo 'alcolica' al punto giusto. Ingiustamente sottovalutati (imho) ma invece validissimi sotto l'aspetto musicale.
Rob Fleming
Lunedì 1 Febbraio 2016, 10.58.25
6
Grandiosissimi! Con un lato A che stordisce, annichilisce, che ti strapazza senza rispetto né ritegno. Razamanz è scattante come solo gli Zeppelin; Alcatraz è ricca di suoni orientali, Vigilante man è un blues imbastardito con il country e una slide da brividi. Ma è tutto l'album ad essere travolgente. Mi piace ricordare la drammatica Sold my soul, l'HR di Woke up this morning e la fogertyana Broken down angel 85
peppe
Domenica 10 Maggio 2015, 9.28.48
5
domanda semplice che rasenta la banalità: perchè non recensite hair of the dog?
Oligarc
Mercoledì 22 Aprile 2015, 21.15.24
4
ahahahhaah si sente che sono scozzesi, sentite che pronuncia
GorgoRock
Venerdì 28 Novembre 2014, 16.46.06
3
Grande Disco, Grande Gruppo, come dicono tutti quelli che amano l'HARD ROCK, gruppo troppo, ripeto troppo sottovalutato e come @LORIN anch'io ho la loro discografia, e l'ultimo disco che ho di loro....Big Dogz sprigiona forza e freschezza ancora oggi!!! GRANDI!!
Carmine
Sabato 22 Novembre 2014, 12.08.10
2
Concordo su tutto. Complimenti per la recensione adeguatamente breve ed esaustiva.
LORIN
Sabato 22 Novembre 2014, 10.00.23
1
Sono d'accordo col recensore, questo disco è "obbligo averlo", è bellissimo, unico e lo ha inciso una band altrettanto sottovalutatissima. Io di loro ho la discografia completa, compreso gli ultimi due usciti di recente: BAND FONDAMENTALE per l'hard rock, il cantante poi ha un timbro davvero unico!
INFORMAZIONI
1973
A&M Records
Hard Rock
Tracklist
1. Razamanaz
2. Alcatraz
3. Vigilante Man
4. Woke Up This Morning
5. Night Woman
6. Bad Bad Boy
7. Sold My Soul
8. Too Bad Too Sad
9. Broken Down Angel
Line Up
Dan McCafferty (Voce)
Manny Charlton (Chitarra)
Pete Agnew (Basso)
Darrell Sweet (Batteria)
 
RECENSIONI
77
83
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]