Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Phil Campbell
Old Lions Still Roar
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/11/19
MARRAS
Where Light Comes to Die

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden History Of The Human Race

22/11/19
BLOOD EAGLE
To Ride In Blood & Bathe In Greed - Part III

22/11/19
AVATARIUM
The Fire I Long For

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
CRYSTAL VIPER
Tales of Fire and Ice

CONCERTI

18/11/19
LEPROUS + THE OCEAN + PORT NOIR
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

19/11/19
SACRED REICH
LEGEND CLUB - MILANO

19/11/19
GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR + METTE RASMUSSEN
HALL - PADOVA

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

22/11/19
HADDAH + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

AC/DC - Rock or Bust
( 13804 letture )
Attesa mondiale per il nuovo album degli AC/DC, il primo che non vedrà la partecipazione di Malcolm Young il quale, come tutti ormai sappiamo, ha dovuto abbandonare la band a causa delle debilitanti condizioni di salute. La perdita è grave, inutile nasconderlo e lo stesso Brian Johnson ha ammesso che arrivare in fondo alle registrazioni senza il musicista è stato molto duro. D’altra parte, Malcolm non è mai stato “solo” il chitarrista ritmico del gruppo, ma una delle sue menti e uno dei principali compositori. Rock or Bust nasce infatti principalmente da materiale scritto dal duo dei fratelli Young, con Angus costretto a rimettere insieme i brani andando a pescare tra quanto scritto negli ultimi anni assieme al fratello. Come se non bastasse, a complicare il lavoro di registrazione è arrivato anche l’arresto di Phil Rudd, che ha rallentato la tabella di marcia, tanto che il produttore Brendan O’Brien si era dichiarato pronto a sostituirlo pur di non perdere altro tempo. Cosa aspettarsi quindi da un disco che nasce con questi auspici?

Inutile indugiare troppo in domande oziose. Cosa gli australiani andranno a proporre in Rock or Bust lo sappiamo tutti ed è perfettamente inutile attendersi novità o fuochi d’artificio da una band che regge la scena da quarant’anni proponendo sempre la stessa formula, con piccole variazioni, che spostano la lancetta dell’ispirazione originale maggiormente su una influenza o sull’altra, ma sempre mantenendo la stessa ricetta di base. Il problema non è mai stato cosa aspettarsi da loro, ma sempre e soltanto se il nuovo album goda di buona ispirazione e sarà più o meno all’altezza dei precedenti. Peraltro, è ormai acclarato che dopo la continua ascesa culminata con l’uscita di Back in Black, il gruppo sia entrato in una crisi compositiva dalla quale non si è mai ripreso del tutto, mostrando sì qualche momento di classe intatta e qualche album più ispirato e convincente, ma senza più possedere quella brillantezza irresistibile che attraverso i primi album li ha resi una leggenda e che, ancora oggi, ne fa una della band più amate e iconiche al mondo. Il venire meno dell’apporto fattivo di Malcolm non può che aver reso ancora più traballante la scrittura dei brani e questo è un fatto, ma difficilmente può essere causa di grandi differenze nel risultato finale. Gli ultimi album lo confermano appieno: i bei tempi sono andati da un pezzo, ma alla fine, pur caracollando pericolosamente, la compagine si è comunque mantenuta in piedi. La minestra è sempre la stessa, più allungata e meno sostanziosa di prima, ma sempre preparata con attenzione e con lo stesso gusto inconfondibile. Per cui, la risposta già la conosciamo tutti: Rock or Bust prosegue con la linea impostata dalle ultime uscite, purtroppo con un risultato finale inferiore al precedente Black Ice.
La produzione di Brendan O’Brien è perfetta: il suono delle chitarre è sempre saturo, ma meno invasivo dello spazio acustico, con la distorsione che gioca un ruolo importante, ma non più predominante. Ne risultano avvantaggiati indubbiamente il basso, assolutamente presente e rotondo e la batteria. Il suono si fa quindi meno hard rock e più bluesy e rock e di conseguenza i brani prendono un aspetto meno tagliente e compatto, risultando sempre carichi di groove e dinamici, ma leggermente più classici nel suono e nell’andamento. Quasi un ritorno alle origini del sound degli AC/DC, reso con le più moderne tecnologie. Ne esce un disco piacevole e fuori dal tempo, meno aggressivo, ma molto caldo e avvolgente.
Venendo alle canzoni, le notizie sono confortanti, ma non troppo. La tradizione di casa viene rispettata e percorsa in pieno, tutti i musicisti coinvolti svolgono il loro compito al meglio delle possibilità attuali, compreso Brian Johnson che nel tempo ha perso gran parte del “corpo” della sua voce, ma riesce a caratterizzare i brani col suo timbro acido e tagliente senza lasciare troppo spazio al rimpianto. I singoli estratti già ci dicono molto sul disco e il livello lungo la scaletta resta più o meno quello, con qualche guizzo qua e là e tanto mestiere -fin troppo- per il resto. Rock or Bust e Play Ball sono indubbiamente due tra i brani più interessanti tra quelli proposti e il successivo Rock the Blues Away mantiene il ritmo, così come Miss Adventure, che più rock’n’roll non potrebbe essere. La schiettezza e il modo quadrato e netto di suonare degli AC/DC è proverbiale, così come la carica che comunque continuano a diffondere e anche Dogs of War che presenta uno sviluppo appena meno immediato delle precedenti si porta fino in fondo abbastanza bene, nonostante un refrain non proprio irresistibile. Da qui in avanti, il livello di attenzione si abbassa drasticamente: Got Some Rock & Roll Thunder non è proprio una di quelle canzoni che vorreste tramandare ai posteri, a parte la fortissima insistenza della parola “rock” che ricorre in tutto il disco quasi in maniera estenuante; altrettanto si può dire di Hard Times, che si trascina pesantemente fino in fondo girando attorno a due cliché ripetuti all’ossessione e senza alcuna convinzione se non negli assoli di Angus, comunque una garanzia. Meglio la successiva Baptism by Fire, che rialza leggermente il tiro e pur restando nell’anonimato più puro, risulta alla fine un brano rock divertente. Si torna a livelli decisamente più interessanti con Rock the House, monolite compatto e dinamico, che aiuta e non poco ad arrivare in fondo al disco, dato che Sweet Candy precipita nuovamente nella reiterata e poco convinta ripetizione di cliché senza una reale anima. Che si parli di hard rock, rock o blues, questa purtroppo è una mancanza alla quale non si può porre rimedio. Molto più divertente Emission Control, classico blues saltellante e reiterato che chiude Rock or Bust con un po' di ritmo e non troppa voglia di ripartire da capo.

Cosa dire, in conclusione, del sedicesimo album da studio degli AC/DC, in assoluto il più breve con i suoi trentacinque minuti di durata? Il gruppo gioca con un ruolo ormai consolidato e che appare ogni volta più usurato. Il disco di per sé si fa ascoltare e in alcuni episodi graffia ancora, ma il livello complessivo è piuttosto basso e stavolta anche le canzoni che funzionano in mezzo ai filler non sembrano in grado di fare davvero la differenza. Per assurdo, è forse proprio la sua brevità, il fatto che i brani siano tutti concisi e senza troppi orpelli, a costituire un punto a suo favore. La verità è che ci sono troppi album anche nel genere di riferimento che meriterebbero un’attenzione che non avranno a favore di questo Rock or Bust, solo per il nome stampato in copertina. D’altra parte il marchio di fabbrica la band se l’è guadagnato col sudore, con le unghie, con i denti e con una manciata di album leggendari e ora nessuno può toglierglielo. Sicuramente, pochi sosterranno che la mancanza di Malcolm Young abbia pesato davvero sul risultato finale. La verità è che meglio di così non poteva andare. Questo è quello che gli AC/DC hanno da dare oggi e non c’è altro da aggiungere.



VOTO RECENSORE
60
VOTO LETTORI
75.48 su 120 voti [ VOTA]
Philosopher3185
Venerdì 30 Agosto 2019, 19.12.52
176
Riascoltandolo,sono sicuro che se Malcom avesse potuto partecipare e rifinire alcuni brani,ne sarebbe venuto fuori un album migliore e questo mette tristezza.Baptism of fire è davvero un gran bel brano,non lo ricordavo cosi' fresco e coinvolgente,molto diverso dal solito stile degli Australiani.
Philosopher3185
Domenica 17 Febbraio 2019, 21.26.08
175
Comunque,nonostante il periodo non facile attraversato dalla band,bisogna dire che ci sono alcuni brani davvero validi,tra cui Play ball che mi ricorda qualcosa di fly on the wall,rock the blues away ha un bel tiro e sopratutto Baptism of fire,un brano davvero atipico e molto originale! dicono che dovrebbe uscire un nuovo album degli acdc con i riff di malcom young,sentiamo che ne verra' fuori.
Fabio Rasta
Sabato 9 Dicembre 2017, 10.35.13
174
...vabbeh.., sono i 4/5 della stessa Band che fece Back In Black; a quasi 35 anni di distanza. Con tutti i tira e molla delle band moderne, e considerando che se non era x la salute del compianto MALCOLM, ci sarebbe stata la Band al completo, direi che c'erano le carte in regola x incidere quello che con ogni probabilità sarà il loro epitaffio. Certo il carrozzone non si fermerà, ci saranno cofanetti, ristampe, DVD di concerti dimenticati e quant'altro, ma ci auguriamo un po' tutti che, con il disfacimento completo x i motivi che sappiamo, di nuovi album targati AC/DC non ne escano +. Non avrei MAI pensato di dire una cosa del genere e invece... X quanto riguarda Rock Or Bust, ho davvero poco da aggiungere alla recensione, che dice in sostanza quello che c'era da dire. Scriverò solo che le prime 3, la 8 e l'ultima sono le tracce che preferisco, con speciale riguardo a Rock The Blues Away che ti dice (in Musica) di tirare avanti anche quando sembra che tutto vada a bagascie. Commovente, aggiungo, la foto interna con la Gretsch e la SG appoggiate ad un Marshall, in un ultimo malinconico abbraccio. Un ultima considerazione mia, visto che le recensioni da commentare sono finite: gli AC/DC hanno CREATO un genere semplice e diretto, che fa riferimento sempre e comunque al R'n'B delle origini, e che non perde mai di vista il suo scopo primario di "spensierare" (se mi passate il neologismo) l'ascoltatore; e lo hanno SEMPRE suonato con una classe, una maestria ed una precisione che a tutt'oggi non ha eguali. Con tutto il (massimo) rispetto x KROKUS, AIRBOURNE, THE CULT e compagine, la ricetta dei Seedies è un po' come la torta della nonna, qualsiasi pasticciere te la può preparare + bella, + ricca, + grande, + costosa, persino + buona, ma non sarà MAI come LA TORTA DELLA NONNA. E io QUELLA voglio mangiare! Alla luce di questo pensiero, ruberò una frase pertinente alla Fossa Dei Grifoni, da loro dedicata ai dirimpettai della Sud. Essendo io tifoso del Napoli, non dovrebbero aversene a male: I GRANDI FANNO LA STORIA. GLI ALTRI LA STUDIANO. /// RIDE ON MALCOLM, RIDE ON BON.
philosopher3185
Lunedì 2 Ottobre 2017, 20.38.36
173
ragazzi..fatevi un favore recuperate tutti gli album dei Krokus dal95 a oggi..i loro album si mangiano tutti gli ultimi album de acdc..canzoni bellissime..ottimo sound e uno storace straordinario! se rinasco..voglio rinascere in 7n mondo in cui storace canta negli acdc!!!ahaha
Aceshigh
Martedì 19 Settembre 2017, 13.18.42
172
A parte un paio di episodi è un album veramente piatto, paradossalmente i 35 minuti di durata diventano un pregio. Peccato perché Black Ice mi era piaciuto e invece qui siamo tornati ai livelli di Stiff Upper Lip, ovvero i più bassi della loro discografia. E vabbè, stavolta è andata così, rimangono comunque una delle più grandi hard rock band di sempre...
Acasualdjentleman
Sabato 12 Agosto 2017, 19.07.25
171
Disco noioso e banale,non arriva neanche al livello dei comari deep purple,sono i soliti riff hard rock banali e pallosi,a sto punto preferirei ascoltarmi più volentieri una band di genericore che sta accozaglia.
Endless Blues
Domenica 30 Luglio 2017, 12.07.44
170
@Verginella: mai ascoltati i Gov't Mule o la Tedeschi Trucks Band o Hittin' the Note della Allmann Brothers Band? O che so, Wear n' Tear dei Tishamingo o Magnolia degli Screaming Cheetah Wheelies, i Dead Meadow... e via dicendo? No, perché di dischi che a questo Rock or Bust lo cancellano ce ne sono a chili. Solo che non c'è scritto AC/DC sopra e quindi al metallaro non interessano. Questo è un disco stanco, ripetitivo e strapieno di scopiazzature e autoscopiazzature, che si regge solo su quello che resta del mestiere di una band che è stata enorme e che speriamo adesso si goda l'immenso patrimonio della propria discografia, senza portare fango ad una carriera grandiosa.
Verginella superporcella
Domenica 30 Luglio 2017, 11.06.39
169
X me un disco validissimo piacevole e scorrevole. Ha tiro anche se è più morbido, mi ricorda molto balĺbreaker-disco molto sottovalutato- e qualcosina di stiff upper lip -album che non ho ancora capito, ma che credo di sottovalutare pesantemente-. Magari ne uscissero di rock or bust...
Verginella superporcella
Domenica 30 Luglio 2017, 11.06.38
168
X me un disco validissimo piacevole e scorrevole. Ha tiro anche se è più morbido, mi ricorda molto balĺbreaker-disco molto sottovalutato- e qualcosina di stiff upper lip -album che non ho ancora capito, ma che credo di sottovalutare pesantemente-. Magari ne uscissero di rock or bust...
Verginella superporcella
Domenica 30 Luglio 2017, 11.06.38
167
X me un disco validissimo piacevole e scorrevole. Ha tiro anche se è più morbido, mi ricorda molto balĺbreaker-disco molto sottovalutato- e qualcosina di stiff upper lip -album che non ho ancora capito, ma che credo di sottovalutare pesantemente-. Magari ne uscissero di rock or bust...
GiorJoe Rock
Giovedì 2 Febbraio 2017, 11.12.15
166
I amo gli Ac Dc ma bisogna anche avere il coraggio di dire che il disco è brutto. Il 60 penso sia di stima più che di sostanza. I nostri dopo l 81 ne hanno azzeccati ben pochi con buona pace per gli ultras della band.
beppe
Giovedì 8 Settembre 2016, 22.11.22
165
Avessero avuto 20 anni in meno (Brian soprattutto) e anche qualche guaio in meno 4 canzoni sarebbero diventate epiche...baptism by fire, sweet candy,miss Adventure e rock or bust!!cmq complimenti a loro che nonostante tutto ci provano ancora!!e gran scelta di angus con axl...l unico a saper cantare sia canzoni di bon che quelle di Brian ridandole una nuova vita!!
lux chaos
Domenica 27 Marzo 2016, 20.33.29
164
Ho capito le tue motivazioni @metalshock...eh, vabè, io non mi scandalizzo più, a questi livelli sono i soldi a comandare molto spesso, questo rovina un po la poesia della cosa ma ormai a certi livelli è un azienda, non piu una band...grazie di avermi chiarito
terzo menati
Domenica 27 Marzo 2016, 12.52.13
163
Evidentemente la scelta di axl é fatta per andare incontro a 7 fan su 10 della band che non seguono metal in maniera assidua, cosa che ho notato a luglio a Imola. Per garantirsi questo bacino di utenza Angus e' andato in questa direzione. Gli ascoltatori dei Rainbow sono di una razza diversa, meno superficiali e più addentrati, la scelta di Romero va nella direzione giusta che l'ascoltatore di blackmore può capire ed apprezzare. Poteva anche lui prendere chiunque o prendere un usato sicuro tipo jorn lande ma ha scommesso sulla gioventù e la novità. Invece Angus invece di prendere l'usato sicuro Storace o un giovane di talento ha puntato sulla bandiera di una super band, spesso odiata, secondo me un errore madornale, come se i motorhead per sostituire lemmy prendessero James hetfield
Metal Shock
Domenica 27 Marzo 2016, 11.12.34
162
E ti dico anche che quando morì Bon Scott lo sostituirono con Brian che era un signor nessuno, mentre oggi scelgono un nome noto. Preferisco uno come Blackmore che per i suoi Rainbow ha scelto un nome sconosciuto ma bravissimo come cantante che la scelta (spero ancora di no) fatta da Angus.
Metal Shock
Domenica 27 Marzo 2016, 10.43.34
161
@Lux chaos: redditizia per milionari? Ecco perchè è stupida, si tratta di gente piena di soldi. Se parliamo di musica si tratta per me da grande fans degli AC/DC la cosa peggiore che si possa fare, una delusione incredibile da parte di Angus che ritenevo una persona migliore.
lux chaos
Domenica 27 Marzo 2016, 9.41.31
160
Metal Shock posso anche concordare in parte, ma continuo a non capire perchè secondo te sarebbe la cosa "più stupida del mondo", quando invece è evidente che sarebbe una bomba ultra redditizia per gli Ac/dc....spiega
Mic
Venerdì 25 Marzo 2016, 9.30.53
159
Io vista la defezione di Malcolm quasi quasi volevo saltare l'appuntamento di Imola. Senza Johnson sarebbe definitivamente la finè della band che ho amato.
Metal Shock
Venerdì 25 Marzo 2016, 7.37.43
158
@Lux chaos: dopo che perdi il fratello colonna portante del gruppo, pure il cantante di una vita, Angus che fa? Sceglie (spero di no) un cantante come Axl??? Mossa commerciale??? Potrebbe scegliere chiunque, anche Storace, e farebbero il pienone sempre e comunque, visto che ormai sono di moda, ma prendere Axl sarebbero la cosa piu` stupida del mondo, e per me sarebbe meglio che entrasse nei L.A. Guns che negli AC/DC!!!!
terzo menati
Giovedì 24 Marzo 2016, 21.34.20
157
Io farò lo stesso con il live a Montreux. Poi magari axl farà benissimo il vice Johnson ma ha secondo me una personalità troppo ingombrante. Mi viene in mente la citazione di Schindler list dove il comandante delle ss rifiuta candidate referenziate per fare la cameriera dicendo non voglio la cameriera di qualcun altro. Storace tutta la vita, l'unico che non farebbe rimpiangere il pilota inglese, ma come ormai si sa la stragrande maggioranza dei fans degli acdc lo e' anche dei guns e quindi si celebra il matrimonio d'interesse
rik bay area thrash
Giovedì 24 Marzo 2016, 20.02.35
156
È solo una mia opinione, magari anche sbagliata, per alcuni. Certo gli ac/ dc possono scegliere chi vogliono, ci mancherebbe, non sarà un vecchio e rincitrullito fan a decidere per loro. Comunque adesso mi vado ad ascoltare i krokus di long stick goed boom (live) tanto per ....
lux chaos
Giovedì 24 Marzo 2016, 19.27.40
155
Perchè sarebbe "squallida" la notizia lo sapete solo voi...come se fare una "mossa commerciale" fosse un reato...sono gli Ac/Dc cazzo, non gli L.A. Guns, sveglia!!!!! Quante cazzate mamma mia....
terzo menati
Giovedì 24 Marzo 2016, 19.10.34
154
Sicuramente e' così. Marc storace si è offerto come fan reale della band che già doveva entrare nell80 al posto di Johnson . Con lui al microfono sarebbero una band pazzesca e sarebbe comunque un premio per l'umile Marc che con la sua band ha sempre fatto ottime cose ma non ha mai raccolto. Pessima notizia, da fan di entrambe le band ci avrei sperato. Easy easy rocker
rik bay area thrash
Giovedì 24 Marzo 2016, 19.00.14
153
@ terzo menati : è vero quello che dici, ma storace (bravissimo) non è così famoso come axl che (forse) non garantiva sufficiente appeal commerciale, secondo le loro valutazioni. Spero di sbagliarmi ....
terzo menati
Giovedì 24 Marzo 2016, 18.43.05
152
Se e' vero e' veramente una bieca mossa commerciale. Il vero erede al trono e' storace, lui.meritava quel microfono, e avrebbe dato grinta, feeling e credibilità. Delusione totale anche perché non sono mai stato fan dei guns
simo
Giovedì 24 Marzo 2016, 18.29.41
151
É cosa fatta ormai, manca solo l'annuncio ufficiale. Axl sostituirà temporaneamente Brian per la fine del tour e poi si vedrà
terzo menati
Giovedì 24 Marzo 2016, 18.29.09
150
Non so se l'ho commentato ma a me piace, e' leggero ma è godibile, e dal vivo i due pezzi proposti a Imola non hanno sfigurato. Le voci di axl sono una bufala, di sicuro c'è che marco storace dei krokus ha dichiarato pubblicamente che se angus chiama io sono pronto. I krokus capiranno. Io amo Brian ma piuttosto della fine anticipata della band preferisco l'ingaggio di storace, considerando angus ancora 60enne...più o meno coetaneo di Steve harris
Mic
Giovedì 24 Marzo 2016, 18.10.53
149
Axl Roses? Chi l'ha detto? Da fan decennale spero chiudano baracca prima di diventare improponibili. A distanza di tempo confermo la mia impressione. Disco peggiore dell'intera discografia
Metal Shock
Giovedì 24 Marzo 2016, 17.56.00
148
Le notizie di Axl Rose come cantante della band sono la cosa più squallida che si possa sentire. Un pò come questo album
IRON799
Sabato 23 Gennaio 2016, 17.53.55
147
ok, sono una band intramontabile...però questo album è il classico lavoretto obbligato per far incassare la casa discografica. Un paio di pezzi appena interessanti e tanto copia e incolla....
Galilee
Mercoledì 20 Gennaio 2016, 14.38.00
146
Ho ascoltato per bene l'ultimo cd.... Beh, non è di certo il massimo, continuo a preferire dischi come ballbreakers , stiff upper lips, e black ice che secondo me sono almeno 10 spanne sopra. Tranne 2/3 pezzi che graffiano il resto passa senza lasciare il segno. Riguardo alla recensione devo dire che io ho gusti differenti, ma il voto finale è lo stesso.
simorock
Domenica 17 Gennaio 2016, 22.53.49
145
Album che ho avuto il piacere di ascoltare in anteprima (un paio di giorni prima dell'uscita ufficiale) durante un evento speciale a Torino. Simpatica la copertina "effetto esplosione", da lacrimoni la dedica a Malcolm. Gli AC/DC sono forse al capolinea, ma ci regalano ancora emozioni. Voto 65 al disco, voto 100 alla carriera di una band unica.
tpr
Venerdì 18 Settembre 2015, 22.54.11
144
Io a imola me li sono gustati e l'emozione è stata travolgente e diventava da brividi quando girandomi verso la collina si vedevano le migliaia di corna rosse sfidare il buio della notte. leggo commenti sperticati per musichiola stracopiata e costruita solo per essere gettata all'ammasso con gruppi che poi on stage raggiungono a malapena i tre zeri. Siamo seri .
mic
Giovedì 20 Agosto 2015, 12.45.14
143
il più deludente dell'intera discografia
GorgoRock
Sabato 18 Luglio 2015, 16.36.46
142
Preso.....ascoltato....e d'accordissimo con la recensione! Grande Lizard. La recensione è un ottima guida per l'acquisto. E' così. Senza lode e senza infamia. In linea con gli ultimi lavori. Sono gli AC/DC!
giuseppe
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 13.56.54
141
Come disco mi piace molto è un classico in stile AC DC,ho comprato l'album in vinile che contiene anche il cd,il vinile come qualità audio è discreta mentre il cd è registrato da schifo molto compresso con le frequenze alte sparate a palla in pieno stile "death magnetic"...
Enrico
Martedì 30 Dicembre 2014, 20.54.08
140
Un album stupendo di rock e blues !!! Quando smetteranno NON ci Saranno piu dischi da attendere in uscita. Quante critiche pensate a Vasco ligabue e zucchero che si dichiarano rock e fanno veramente Pena
tartu
Lunedì 29 Dicembre 2014, 16.56.58
139
il 6 politico e' giusto....
marcocx
Lunedì 29 Dicembre 2014, 11.26.48
138
...di fatti è così : gli AC \ DC sono questo...da sempre . Fortunatamente il combo capitanato da Brian Johnson non ha azzardato eventuali innovazioni ( ..ma poi , perché mai avrebbero dovuto farlo ora...mah...!! ) , e se per molti questo è stata una vera delusione...al contrario per tanti altri è stata invece una " bella mossa " , in quanto , ripeto , in questa avanzata fase della loro stellare carriera , sarebbe stato davvero molto rischioso . Un flop commerciale avrebbe certamente avuto un effetto peggiore di un bel disco , onesto ma un po' meno ispirato !! Gli AC \ DC sono quel che sono sempre stati....: sono gli AC \ DC .
Kimor
Domenica 28 Dicembre 2014, 12.44.56
137
Non posso dire che gli AC/DC deludano, un album memorabile (Back In Black) con record di vendite (e irripetibile), tre generazioni conquistate, sold out dappertutto...questa è leggenda e sono ancora tra noi! puro rock'n'roll! E' la musica della spensieratezza, il puro divertimento senza essere blasfemi contro questo o quello...vivi e divertiti, questo sono gli AC/DC, massimo rispetto!
NeilPeart
Sabato 27 Dicembre 2014, 15.38.58
136
Appena finito di ascoltare l'album... Scivola via molto velocemente anche troppo!! Personalmente quando ascolto gli AC/DC è come se ascoltassi un'unica lunga canzone, salvo rare eccezioni (una decina di pezzi?!)... Questa non è assolutamente una critica, dipende da cosa si pretende di ascoltare. Per me questo è un album che si aggiunge ad altri da ascoltare come sottofondo in un pub o in occasioni del genere, e non certo con i cuffioni hd sul divano! Questo, per un gruppo che pretende di caricare le folle ai concerti è un album che si inserisce bene nelle dinamiche della band IMO. Se ci si vuole caricare e divertire ok, se poi si vuole ascoltare musica rock ricercata abbiamo sbagliato band.
VomitSelf
Sabato 27 Dicembre 2014, 2.08.47
135
Commenti come il n.85 mi fanno quasi spavento...Il disco? Il solito disco degli AC/DC presumo. Non l'ho ascoltato. E non credo lo farò. Se proprio mi viene voglia di riascoltarli rimetto su "High Voltage" e godo come un riccio.
marcocx
Domenica 21 Dicembre 2014, 18.24.22
134
....beh...io dico la mia in riferimento a quest'ultimo lavoro . In giro si è parlato di un qualcosa di bello , orecchiabile e scorrevole , platter onesto...ma che comunque non ha il sapore di una vera novità ! Ma ragazzi...siamo sicuri che è davvero solo tutto qui ? L'ho ascoltato davvero attentamente....senza farmi assolutamente influenzare dalla storicità della band , e posso affermare che si tratta di un vero colpo di genio : performance , certosina produzione sommata alla "semplice" complessità dei singoli pezzi , fanno di - Rock Or Bust - uno dei lavori in assoluto più maturi e riusciti dell'intera discografia degli AC \ DC . E ricordiamoci che siamo alla soglia del 2015 !!!Benvenuto Stevie Young . Voto 90
hj
Sabato 20 Dicembre 2014, 13.42.53
133
a una settimana dall'acquisto, ormai gira in loop nella mia macchina. é un disco godibile, perfetto, potente, fresco. All'altezza con le vecchie produzioni senza alcun dubbio. Ottima prova
klostridiumtetani
Giovedì 18 Dicembre 2014, 20.19.37
132
@rocklife, a me piacevano tempo fa (erano tra i mei preferiti) e adesso no! Dove ho sbagliato?
SlashAcdc
Giovedì 18 Dicembre 2014, 16.45.05
131
60000 in poche ore...e per fortuna che sono vecchietti!!!...solo in Italia si dicono tante stronzate!!!
Philosopher3185
Mercoledì 17 Dicembre 2014, 23.24.29
130
Riascoltandolo attentamente,devo dire che è davvero un album abbastanza piatto e fiacco..e lo dico da fan sfegatato degli Australiani...mentre in black ice cèrano brani si' ruffiani,però avevano energia ed erano a loro modo differenti dagli altri..tipo il riff in slide di Stormy My Day,Rock'n roll dream(che ha un chorus davvero forte),poi Big Jack,war machine... qui' a parte Baptism by fire e hard times,il resto dei brani,mi sembrano propio fiacchi.Sarebbe stato meglio avere qualche pezzo con piu' tiro e magari un produttore differente,per fare qualcosa di differente...questo sembra una sorta di Black Ice parte 2 ma con meno energia e idee..
rocklife
Lunedì 15 Dicembre 2014, 23.24.45
129
gli acdc o piacciono da sempre o no....questi vecchietti sono ancora in gamba...sono quasi coetaneo e li ascolto da sempre....grande rock...alzo il tiro 80..
hj
Domenica 14 Dicembre 2014, 18.52.55
128
comprato ieri,bello tosto bel sound, un ottimo antipasto per lo show evento di imola
BathoryQuorthon
Domenica 14 Dicembre 2014, 18.51.00
127
l'ho comprato oggi... niente male devo dire
Jonny Dark
Venerdì 12 Dicembre 2014, 16.51.06
126
@coltelloalungalama forse è ora che vai da amplifon, oltre che tornare all' asilo nido.
luca
Mercoledì 10 Dicembre 2014, 0.09.56
125
preso sabato, ascoltato una manciata di volte, un buonissimo disco alla ac/dc, con almeno 4-5 pezzi da concerto...conosco la band dalla fine degli anni 80 ,non sara' tra i migliori ma non e' di certo tra i loro peggiori, gli do un bel 7
hj
Martedì 9 Dicembre 2014, 18.59.26
124
Lo prenderò. Per rimanere aggiornato sto ascoltando un sacco di roba nuova difficile...animals as leaders, tesseract, draconian, periphery, leprous, swallow the sun...non ci sto capendo più un cazzo, niente di meglio per staccare di sano genuino rock'n'roll...e fra tante imitazioni meglio puntare sull'originale
yeah
Lunedì 8 Dicembre 2014, 23.01.02
123
Mi piace da morire.
Salvo
Lunedì 8 Dicembre 2014, 17.16.19
122
bello, mi piace. non ho volutamente ascoltato nessun brano precedentemente diffuso per non rovinarmi la sorpresa. fino a quando il piedino continuerà spontaneamente a muoversi vuol dire che ci siamo. tanto di cappello agli inossidabili AC/DC.
gianni
Lunedì 8 Dicembre 2014, 12.05.20
121
ce ne fossero di ventenni con questa energia e questo r itmo io non ne trovo
dario
Lunedì 8 Dicembre 2014, 11.23.44
120
Bello qualt'album. Mi piace ! Songs ispirate, chitarre taglienti e gran ritmo. Rock or Bust Play Ball Hard Times Baptism by Fire Sweet Candy le mie preferite. Voto 75.
gianni
Lunedì 8 Dicembre 2014, 9.50.22
119
un disco va ascoltato almeno 6 ,7 volte per essere valutato giustamente e obiettivamente
Steelminded
Domenica 7 Dicembre 2014, 21.39.55
118
leggendo certi commenti, mi domando che c...o di disco ho sentito io... devo riascoltarlo
Francesco
Domenica 7 Dicembre 2014, 18.26.54
117
devo dire che questo album mi ha sorpreso molto positivamente, in genere quando ascolto i lavori di gruppi leggendari con decenni di musica sulle spalle mi aspetto il solito album con due massimo tre belle canzoni e il resto che mi lascia totalmente indifferente, è normale, col tempo l'ispirazione cala...ma con Rock or Bust è successo qualcosa che non mi accadeva da anni...mi ha totalmente coinvolto, invece delle 2 o 3 canzoni decenti e il resto noia mi sono trovato ad ascoltare almeno otto canzoni godibilissime. Naturalmente ogni giudizio è soggettivo, ma devo ammettere che questa volta gli Ac/Dc sono stati molto ispirati, molti intro azzeccati, bei riff , da anni che un disco non mi colpiva in questo modo. In poche parole secondo me le canzoni migliori sono Rock or Bust, Miss Adventure, Rock the House, Dog of War e Sweet Candy,poi vengono quelle godibili come Play Ball, Hard Times e Baptism by fire, poi quelle tranquille di riempimento come Rock the Blues Away e Got Some Rock & Roll Thunder, e quella che non mi pioace proprio, cioè Emission Control.
Ram it down
Domenica 7 Dicembre 2014, 18.17.32
116
Mah, io non capisco il senso di dar contro nel 2014 a una band che ha sfornato una serie di album epocali, ha inventato un genere e almeno per tutti gli anni 80 è stata un'icona che legava tutti i metallari dai glamster ai thrashers, per diventare poi un' istituzione. Brian Johnson classe 47 ha quasi 70 anni, faccio notare, Malcolm ha la demenza SENILE. Lasciate vivere il loro"pensionamento" in santa pace. Polemiche assolutamente sterili dal mio punto di vista. Io dico solo: Grazie AC/DC per quello che ci avete dato per 40 anni abbracciando ben 3 generazioni. Chi aveva 20 anni nel 75 oggi può essere nonno tranquillamante.
Argo
Domenica 7 Dicembre 2014, 7.40.44
115
Certo, rispetto e onore a questa band... ma sinceramente: vi aspettate ancora qualcosa dai gruppi formati ormai da pensionati? Anche sforzandosi a 1000 non si può ritrovare la freschezza che si aveva 25-30 anni fa!
canguro
Sabato 6 Dicembre 2014, 22.29.59
114
io darei la sufficienza solo a High voltage (versione australiana)
Steelminded
Sabato 6 Dicembre 2014, 20.27.29
113
Va bene, ma per me Ballbreaker è l'ultimo a cui darei più della sufficienza...
Clifford_Lee_Burton
Sabato 6 Dicembre 2014, 19.05.20
112
Ho sentito solo i primi secondi del singolo di lancio: i riff mi sono sembrati meno banali e scontati del solito, quando avrò un po' di tempo a disposizione lo ascolterò!
Angelo
Sabato 6 Dicembre 2014, 18.31.21
111
@Steelminded Hanno sempre dichiarato di non voler cambiare o sperimentare altro e visto il seguito che ancora hanno direi che molti fan sono daccordo. ne conosco un mondo di gruppi che hanno voluto intraprendere strade nuove salvo fare tonfi pazzeschi per poi ritornare sui loro passi. Per quanto riguarda il tuo giudizio sull'album lo rispetto ma non lo condivido, credo per esempio che sia meglio di stiff upper lip e black ice
warrior63
Sabato 6 Dicembre 2014, 14.07.51
110
per me sono una leggenda..sono cresciuto con loro..ma devo dire BASTA. credo che ormai abbiano raschiato a sufficienza il fondo del barile....hanno dato tutto.e io li ringrazio a vita per questo.
lux chaos
Sabato 6 Dicembre 2014, 1.08.32
109
Ma quante quante cazzate....klostridiumtetani e spiderman come al solito centrano il punto. Chi non ha argomenti continua a buttarla sul "ma lasciateli stare, sono il rock bla bla", senza tenere conto che da 100 commenti gli stiamo dicendo: NESSUNO ce l'ha con gli Ac/Dc, sono una leggenda, grandissimi, ma se gli ultimi 3 album a me han fatto cagare, dopo 3 canzoni avevo le palle a terra, storia del rock o meno, cosa devo dire? Che sono capolavori? O lo accettate (al posto di sventagliare rispetto per i gusti altrui), oppure no...oppure fate gli indovini con la palla di cristallo "mi sembra che qui commenta gente a cui non piacciono gli Ac/dc"...ma per piacere, ma che ne sapete??!? @Galilee: si, il tuo ragionamento si può girare come un calzino per la seconda volta, ecco qui, ti cito cambiando i nomi: "e se si guardano le recensioni varie dei vari dischi dei Maiden da brave new world in poi non rispecchiano le tue affermazioni, nè tanto meno riguardo a Final Frontier, album accolto bene da pubblico (numero 1 in classifica dappertutto)e critica quindi?"...ok, quindi, ripeto, le tue opinioni restano TUE opinioni, non verità assoluta. Tu, come me, e tutti quanti, accettalo
spiderman
Venerdì 5 Dicembre 2014, 21.36.47
108
Comunque non odio nessun gruppo, li amo ancora, nonostante gli ultimi 3,mi auguro, ogni bene agli Ac/Dc, e mi dispiace molto per il fratello di Angus, spero la sua situazione si stabilizzi al meglio, forza Malcolm. Spero di procurarmelo entro quest'anno, e spero mi piaccia questo loro lavoro.
spiderman
Venerdì 5 Dicembre 2014, 21.16.21
107
@Fabio, Sugli Stones sono d'accordo ahahah , ma sta tranquillo che gli stadi e i loro concerti faranno senpre il pienone al pari degli Ac/Dc, de fame non se morono de sicuro, questo e' certo.
fabio
Venerdì 5 Dicembre 2014, 21.07.23
106
"chi se la prende" volevo dire
fabio
Venerdì 5 Dicembre 2014, 21.06.49
105
e ripeto che chi prendersela con gente di 70 anni (non è riferito a te spiderman) perchè fa lo stesso genere, è totalmente assurdo. Con gli stones ultrasettantenni e con SESSANTAQUATTRO album alle spalle nessuno se la prende?
fabio
Venerdì 5 Dicembre 2014, 21.02.52
104
io li difendo sul fatto di fare lo stesso genere, che per me è un vanto, non una pecca, se un album è scadente lo dico. Gli ultimi 2 non mi sono piaciuti infatti
spiderman
Venerdì 5 Dicembre 2014, 20.58.31
103
@Fabio.Sono io che non capisco te che vuoi dire, anche i Black Sabath, e i Judas Priest e i Manowar e i Metallica, per non parlare dei Motorhead che sono un vero e proprio gruppo-genere a parte, sono stati innnovatori, e le critiche se le son beccate, accusi altre persone, perche'!? Perche' a te piacciono e li difendi a spada tratta!?.Ma per piacere, dai.
fabio
Venerdì 5 Dicembre 2014, 20.46.28
102
cosa c'entra, mica ce l'ho con te, dicevo che non ha senso prendersela con loro perchè fanno lo stesso genere dal 74. Per il resto non ho capito quello che vuoi dire di preciso. Il mio è solo un difenderli (è il primo gruppo rock che ho ascoltato ,a 15 anni) dalla critica della ripetitività che assolutamente non ci sta, che gli ultimi 2 album non siano granchè (questo io non l'ho ascoltato) è vero ma è un altro discorso. Non esistono solo loro, è chiaro, ma credo sia stata una band fondamentale per la nascita del genere hard'n'heavy quasi quanto i Led Zep, i D.purple e i Black sabbath
spiderman
Venerdì 5 Dicembre 2014, 20.39.00
101
@Fabio e' qui che sbagli secondo me generalizzando mandando ignorantemente aff....o tutti, a me gli ultimi 3 album degli Ac/Dc non sono piaciuti, e non mi hanno emozionato, me li devo far piacere per forza per farti un piacere a te!? e se comprero' questo e non mi piacera' lo diro' esplicitamente, e non condivido affatto il tuo discorso generalizzatore che fa di ogni erba un fascio, a me ad es. piacciono i Nickelback e gli Alter Bridge, e l'ultimo di Jon Olivanonostante gli acciacchi), ma che credi che i metallari ascoltano solo gli Ac/Dc!? No perche' qui sembra che esistono solo loro eccchecavolo, Ascolto e amo molto anche i "ripetitivi"Axel Rudy Pell e i Motorhead, questi ultimi nonostante abbiano il gran vecchio Lenny con un piede nella fossa, quindi?
fabio
Venerdì 5 Dicembre 2014, 20.13.01
100
Prendersela con un gruppo di ultarsessantenni quasi settantenni perchè fanno lo stesso genere è oltre modo ridicolo
fabio
Venerdì 5 Dicembre 2014, 20.10.11
99
Gli ac/dc sono come le chitarre "vere", hanno un suono e personaltà specifiche, e sono adatte a fare un numero ristretto di generi, se non uno solo. Le chitarre ultraversatili con cui ci fai un po' di tutto a me non interessano. Così i gruppi. Perchè non lasciare gli ACDC essere semplicemente loro stessi quanto la diavoletto che Angus da sempre suona? E poi vi lamentate se i Maiden son cambiati,se i metallica soprattutto son cambiati post black album, se i megadeth si erano alleggeriti... Se oggi i metallica facessero sempre lo stesso genere degli anni 80 li si accuserebbe di essere ripetitivi come state accusando gli Ac/dc, è ovvio! Non vi va bene niente. Ma vaff..
Stefano92
Venerdì 5 Dicembre 2014, 20.03.54
98
A me è piaciuto tanto, non mi aspettavo chissà cosa, ma sono rimasto stupito. Il voto dei lettori dice molto e lo condivido in pieno. Concordo anche su chi sostiene che è meglio di Black Ice che ho trovato sempre noioso e anche li' il voto dei lettori di questo siti dice tutto. Bravi AC/DC!!!!!!!!
Steelminded
Venerdì 5 Dicembre 2014, 19.54.27
97
Angelo gli acdc hanno qualche problemino quanto a ripetitivita, prevedibilita, scontatezza... Ma anche se questo fosse il loro primo e unico album, sarebbe comunque un brutto album. Le mie orecchie mi dicono questo, poi puo darsi che ci voglia un buon otorino per me... Ma qusto e quanto...
spiderman
Venerdì 5 Dicembre 2014, 19.15.52
96
@Angelo, allora ok, avevo interpretato male io, sono d'accordo con quanto hai scritto.
Angelo
Venerdì 5 Dicembre 2014, 19.00.09
95
@spiderman Rispetto era per il gruppo e la sua storia che non vuol dire accettare tutto e non criticare. Io stesso ho detto che non è un capolavoro quest'album, però qui mi sembra che scriva gente che non ha mai apprezzato pienamente il gruppo e i suoi lavori, ma che li ha ascoltati così, perchè hard rock. Non direbbero altrimenti che sono ripetitivi, che fanno le stesse cose, ecc...
spiderman
Venerdì 5 Dicembre 2014, 18.32.37
94
Io ripeto non l'ho ancora ascoltato, ma non riesco a capire che significa Rispetto, ki sembra un modo infantile per rapportarsi alla musica in generale, amo molto i Judas, i Maiden , gli Anthrax, i Metallica, i Manowar, ma questo non significa che se fanno cose sufficienti, o mediocri o brutte, uno non deva esternarlo, e di critiche ne ho fatte di dure e crude, tutti i maggiori gruppi se le son beccate, dai fan e non, quindi non vedo perche' loro no, io se compro un album e non mi da emozioni o mi sembra una merda lo dico papale papale, cercando di motivare il mio dissenso, in fondo anche io contribusco nel mio piccolo (con grande sacrificio), al loro conto in banca.
hj
Venerdì 5 Dicembre 2014, 18.23.13
93
Gli ac/dc sono il classico gruppo borderline che non è metal ma ne ha tutte le caratteristiche e ne ha influenzato in parte l'evoluzione. Borderline perché comunque raccolgono consensi anche fra i non fruitori abituali di musica hard rock e metal. Sono prevedibili, immediati, semplici, spesso ripetitivi, ma li amiamo proprio per questo. D'altronde vengono dal blues che è una musica che per i profani (come me) suona sempre uguale a se stessa
Angelo
Venerdì 5 Dicembre 2014, 18.08.06
92
Li ascolto da trent'anni e leggendo diversi commenti capisco che molti sono rockettari ma non fan degli ac dc (così come io ascolto i rolling stones o i deep purple ma non sono un loro sfegatato fan). Essere fan significa interpretarne l'anima e poi giudicare obiettivamente. In primis chi ha scritto la recensione è stato molto duro: questo album non è un capolavoro come altri del gruppo (daltronde ne hanno fatti tanti) tuttavia è un lavoro onesto con alcuni picchi di qualità come rock the house, baptism by fire, e oso dire anche hard times che mi ha riportato agli anni settanta con quegli assoli blues. Si ascolta facilmente e con alcune accortezze in fase di produzione poteva essere eccellente. Complimenti a brian per come ha lavorato con la voce a quasi 70 anni e a tutti gli altri per come hanno affrontato le traversie del momento. RISPETTO per una band che ha scritto la storia del Rock!
klostridiumtetani
Venerdì 5 Dicembre 2014, 17.57.30
91
Ti sei fatto la fotografia! Comunque stasera non ho tempo, mi sparo domani Divise della milizia? Fan sfegatato? Il gioco vale solo per alcuni? Mi sembra sei un po' "scollegato", leggo peste e corna un po' su tutti i gruppi, ma sembra darti molto fastidio quando a qualcuno piace quello che TU non reputi degno! Lo scudo crociato lo porti tu. Sbaglio o sei quello che sarebbe andato volentieri a vedersi i Metallica al Polo Sud e poi dai del "demente" a chi si fa "spillare" i soldi per vedersi gli Iron al Gods? Che poi pur restando una band che apprezzo è da un bel po' che non li seguo più di tanto (gli Iron), e sicuramente non hanno bisogno di me che li difenda dalle tue "teorie". Chi ha scritto:"Ormai è anni che ho notato una cosa: Un nuovo album degli Ac/Dc è sempre accusato di essere la solita solfa, che non fanno nulla di nuovo, che son vecchi, la solita minestra, che non si sforzano per la copertina ecc. mentre quando esce un nuovo album degli Iron Maiden si arriva a 900 commenti, di cui piu della metà a difesa della solita sbobba Maideniana da quattro soldi, e guai a toccarli, pur facendo da 30 anni Alexander the great girata e rigirata, con un batterista come McBrain tra i piu scadenti e senza inventiva di tuttp il panorama. Lunga vita agli Ac/Dc e a Phil Rudd." sei stato tu e non io, e mi sembra sia un discorso campato per aria. Vai tranquillo che non durano in eterno neanche loro ed avrai la soddisfazione di vederne la fine e lo champagne te lo pago io!
Arrraya
Venerdì 5 Dicembre 2014, 17.33.38
90
Purtroppo le parole non servono a un cazzo. nessun confronto tra band, quanto piuttosto portare l'attenzione sul fatto che ci sono band (senza fare nomi, altrimenti...) che riscaldano la stessa minestra da decenni e vengono pure osannati , mentre per altri il gioco sembra non valere. Essere fans sfegatati porta a queste conseguenze, non tanto continuare a farsi piacere (legittimamente) la band in questione, quanto a vestire le divise della milizia combattente. é sicuramente una situazione molto divertente.
Arrraya
Venerdì 5 Dicembre 2014, 17.27.40
89
klostridiumtetani@ nella vita bisogna rispettare i pensieri altrui, anche se non ci piacciono. I pensieri e le persone soprattutto, e poi tirare avanti per la propria strada. Cosi dovrebbero fare le persone sicure di se e con personalità. Chi non possiede ne una ne l'altra, dovrebbe almeno avere il coraggio di spararsi.
Carmine
Venerdì 5 Dicembre 2014, 16.56.20
88
@ Gabriele: esatto, concordo su tutto è un disco AC/DC al 100 per 100, mentre Black Ice era palloso. Qui l'essenzialità la fa da padrone, prerogativa tipica del gruppo. Critiche fuori luogo.
Therocker77
Venerdì 5 Dicembre 2014, 13.52.56
87
Non capisco tutta la polemica sul fatto che il gruppo sia da sempre fedele alla "solita musica"; vi piace? no, ok no problem, amate qualsiasi cosa degli AC/DC, benissimo..contenti voi.....questo è quello che sanno fare gli AC/DC, chiaramente ci sono album più o meno riusiciti, album brutti (ad es. S.U.L.), capolavori, album piatti e album che hanno fatto la storia del genere, idem per i Maiden o gli Overkill..poi possiamo discutere sul fatto se sia meglio far uscire un disco ogni tanto di buon hard rock che farne uscire uno dietro l'altro con pezzi mediocri e discreti...
Galilee
Venerdì 5 Dicembre 2014, 12.47.08
86
X Lux chaos. Si il mio ragionamento si puù girare come un calzino, però se si guardano le recensioni varie dei vari dischi degli AC/DC da back in black in poi non rispecchiano le tue affermazioni, nè tanto meno riguardo a black ice, album accolto bene da pubblico e critica quindi?
SandRock
Venerdì 5 Dicembre 2014, 12.38.25
85
Ragazzi, è un disco degli AC/DC, gli imperatori del VERO ROCK! Le manfrine da pseudo-intellettuali lasciamole stare. La musica degli ultimi tempi fa davvero schifo, le stazioni radio, esclusa (in parte) Virgin Radio, trasmettono solo quello schifoso pop o quell'irritante hip-hop, perciò se possiamo ancora (anche se non per motlo ancora, ahimè) deliziare le nostre orecchie e inebriare le nostre menti con del sano, vecchio, puro, sporco, VERO ROCK 'N' ROLL, dobbiamo ringraziare se ci sono ancora i maestri del genere, tra cui gli AC/DC, che ci tengono vivi! Io concordo con questa recensione [niente link su Metallized, grazie] LUNGA VITA AL ROCK 'N' ROLL, LUNGA VITA AGLI AC/DC!
Gabriele
Venerdì 5 Dicembre 2014, 11.57.51
84
Boh... A me questo disco piace e non poco... Secondo me il migliore dopo Razor's Edge. Non fraintendetemi: Black Ice, ad esempio ha buone canzoni, a mio parere, ma arrivare in fondo è un supplizio: troppo lungo. Questo invece, sempre a mio parere, incarna l'anima degli AcDc; Un disco festaiolo e compatto con qualche canzone che svetta sulle altre, come da tanto tempo non ne facevano uscire. Un appunto a chi grida alla pensione, non solo degli AcDc (e qualsiasi gruppo "storico" in genere, vedi Metallica, Slayer, Iron Maiden ecc.): qual è la ratio che guida la vostra richiesta? Nel senso, di solito si gode della musica o la si disprezza, ma francamente mi sfugge come si possa godere dell'eventuale uscita di scena di gruppi che comunque hanno fatto Storia, con la S maiuscola. Nessuno vi obbliga ad ascoltarli: siete liberissimi di ascoltare tutte le band underground che volete e di cui, solo voi fini intenditori, comprendete il vero valore. Però evitate di scartavetrarci le palle con altre amenità da frustrati, vi prego.
Carmine
Venerdì 5 Dicembre 2014, 11.11.36
83
Disco nettamente superiore a Black Ice, lo trovo gradevolissimo ben supeiore a tante uscite similari. Votazione troppo bassa per me 70/100 ci sta tutto
davide
Giovedì 4 Dicembre 2014, 23.15.34
82
povero diavolo BRIAN JOHNSON non ce la fa più questa fatica potevano davvero evitarla comunque album da sufficienza piena
BlackSoul
Giovedì 4 Dicembre 2014, 22.52.48
81
Che album piatto... Qui non c'entra il suonare sempre le stesse cose, è tutto più rallentato e scialbo del loro solito. Hanno bisogno di più flebo ormai. 55.
P2K!
Giovedì 4 Dicembre 2014, 22.35.19
80
Proporrei tra qualche tempo di fare una media tra tutti i commenti postati qua sotto, per vedere in che percentuale si sono ripetuti quelli che tacciano la band di immobilismo stilistico/tecnico (o per meglio dire "non cambiano mai, in 40 anni suonano sempre le stesse cose")
Sandrometal
Giovedì 4 Dicembre 2014, 21.59.13
79
non vorrei vantarmi ma io sono esperto di musica metal. questo album l'ho ascltato almeno 3 volte e posso dire che è davvero scontato il messaggio che diffonde. capisco i problemi della band in questi periodi però non si può sempre rimanere incollati al passato.a volte si dovrebbe mettersi di più in giorco.stesso suono stesse canzoni da sempre...
klostridiumtetani
Giovedì 4 Dicembre 2014, 20.24.39
78
Ma si sa Arrraya@ vive in un mondo suo dove tutto è perfetto!!! Il prossimo e il confronto con gli altri non DEVONO esistere per non "inquinare" il suo "mondo perfetto". Che poi sia un "crociato" anti-maiden e sia la sua ragione di vita per cui si batte ben oltre per quello in cui dice di credere è altrettanto palese! Poaret!
lux chaos
Giovedì 4 Dicembre 2014, 20.20.39
77
Beastman: ascoltalo e facci sapere la tua opinione
Beastman
Giovedì 4 Dicembre 2014, 20.06.09
76
Bah... un sacco di sofismi e basta. Tirare nel mezzo per la giacchetta altrigruppi è un modo per bbuttare tutto in caciara e ragionare di fuffa. Il disco è bello o no? È ispirato o no? Il discorso si chiude lì, di chiunque si vada argomentando.
lux chaos
Giovedì 4 Dicembre 2014, 19.44.58
75
Vedo che se si risponde a tono con delle argomentazioni valide, si ricevono in risposta solo sentenze, causa mancanza di argomenti. Tipico. Avanti popolo, aspettiamo adesso quello che ci dirà che gli Helloween e i Queensryche hanno fatto album tutti uguali dall' 85 a oggi. @Galilee: il tuo discorso si può rivoltare come un calzino e adattarlo ai Maiden, non si possono ergere i gusti a criterio assoluto per aver ragione. Personalmente dei 4 pezzi che citi 2 sono carini, 2 pallosi a morte. E ripeto, non difendo i Maiden, l'ultimo disco non mi piace per nulla.
Galilee
Giovedì 4 Dicembre 2014, 17.02.17
74
Io direi proprio il contrario. Avessi detto i Judas che a parte un halford un pò spompo scrivono sempre gran pezzi ma gli Iron sfornano dischi che non sono più ne carne ne pesce e per essere heavy metal hanno la grinta di un disco di Baglioni. Questa è la cosa davvero grave. Gli Ac/Dc continuano a sfornare del buon hard rock blues e pezzi davvero efficaci. Basta vedere quanta gente apprezza ancora questi dischi, e ne è soddisfatta. Me compreso. Black ice non era un capolavoro, ma avercene di dischi cosi. Gli Airbourne già dal secondo disco non ce la fanno più.. Rock n roll train, big Jack, Anything goes, black ice. Tutti brani con i coglioni sotto.
Steelminded
Giovedì 4 Dicembre 2014, 16.30.32
73
...mi dispiace arrraya, ma non ti vengo completamente dietro in questo caso... se la critica agli Iron viene fatta comparandoli a questi AC/DC non ce la faccio proprio
Steelminded
Giovedì 4 Dicembre 2014, 16.29.18
72
Bah, per me gli ultimi Iron (devo dire che The Final Frontier and parte di Dance of Death sono buone) e gli AC/DC soffrono dello stesso problema di creatività e ripetitività, ma se gli Iron ne soffrono ad un tasso x, gli AC/DC ne soffrono di un tasso x al cubo, moltiplicato per 100 000...
Enomis
Giovedì 4 Dicembre 2014, 16.10.53
71
A mio modo di vedere gli Iron hanno anche molti più hater che gli Ac/Dc, se non si iniziasse a dire che For the greater good of God sia uguale a Can I Play with Madness?, allora non interverrebbe neanche un illuso come il sottoscritto che pensa di far capire la castroneria che viene detta. Detto ciò, i loro ultimi album, criticabilissimi come tutto ciò che è musica, rappresentano comunque un cambiamento nel loro stile, una storia che va avanti progressivamente da Brave New World (ma qui vado OT, scusate). Gli AC/DC salvo qualche sparuta "variatio" presentano da sempre canzoni dalla struttura molto simile tra loro (fatto che ha comunque contributo a renderle una delle icone moderne dell'Hard Rock), il che per alcuni può risultare in un minor interesse/apprezzamento nella band.
Arrraya
Giovedì 4 Dicembre 2014, 15.16.05
70
Stessi personaggi e interpreti. Altro che flame sui Maiden, la critica è pertinentissima.
dario
Giovedì 4 Dicembre 2014, 10.37.42
69
Non l'ho ancora ascoltato per intero. La rece mi ha un po' smorzato l'entusiasmo, ma comunque credo che lo acquisterò e magari farò sapere la mia. Ciao.
AkiraFudo
Giovedì 4 Dicembre 2014, 9.28.42
68
...quoto lux chaos su tutta la linea, anche se l'intervento di arraya mi tranquillizza... siamo già al commento #60 e mi chiedevo dove fosse finito arraya e il suo solito flame sui Maiden, puntualmente tirati fuori in ogni dove... bene bene, tutto nella norma
lux chaos
Giovedì 4 Dicembre 2014, 7.20.18
67
Arrraya: si, oh magari ho letto male io, a me sembrava invece che fossero molti di più i commenti sulla qualità dei brani piuttosto che sul contorno. Poi se parli delle news precedenti e "in generale", ti do ragione, vengono criticati per questo, ma non mi sembra però che gli Iron vengano meno bersagliati, e poi, ripeto, a loro modo han provato a modificarsi rispetto agli Ac/Dc anche se gli ultimi dischi fan cagare, e non sono per niente d'accordo sul fatto che ripetano la stessa canzone da 40 anni, è ESTREMAMENTE riduttivo e non veritiero. Posto che a me non frega niente se fanno la stessa canzone da 40 anni, nè l'uno nè l'altro gruppo, m' interessa che quella canzone sia BELLA e ispirata!
steelminded
Giovedì 4 Dicembre 2014, 0.24.25
66
Arrraya, ma se così fosse, ma non sarebbero critiche sacrosante?
Arrraya
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 23.58.54
65
Come fai a dire che non sono state fatte critiche al fatto che gli Ac/Dc fanno sempre le stesse cose? forse ho letto male tutto il tempo. Hanno tirato dentro pure la copertina banale, la vecchiaia, l'innovazione addirittura.
Arrraya
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 23.56.11
64
Io non parlavo ne della recensione e nemmeno del recensore. Parlavo dei commenti rivolti alla band, e di come la solita minestra dovrebbe valere per tante band, ma a quanto pare una è intoccabile, pure se fa Hallowed by thy Name da 40 anni e con lo stesso tempo di batteria riciclato di Seventh Son.
lux chaos
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 23.46.03
63
Arrraya: dici? Saltando a piè pari le assurdità sui Maiden che dall' 84 ripeterebbero all' infinito una loro canzone (evidentemente ti fanno cagare, ma dillo senza scrivere assurdità ) qui leggo pochissimi commenti riferiti al fatto che non fanno nulla di nuovo, molti commenti sul fatto che poche canzoni sono buone, al di là dello stile. Tutto qui. E, ripeto, a me piacciono, ma ritengo la recensione ultra obiettiva e misurata per chi vuole essere orientato a comprare il disco
Lord_of_all_Fevers
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 23.44.36
62
che bella questa gara... "qual' è il miglior gruppo che non ha nulla da dire da almeno 20 anni??" ci dovreste fare un articolo, ahahaha
Lord_of_all_Fevers
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 23.44.33
61
che bella questa gara... "qual' è il miglior gruppo che non ha nulla da dire da almeno 20 anni??" ci dovreste fare un articolo, ahahaha
Steelminded
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 22.40.06
60
Questo disco è imbarazzante: per me è un NO! 40
Arrraya
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 21.08.30
59
Ormai è anni che ho notato una cosa: Un nuovo album degli Ac/Dc è sempre accusato di essere la solita solfa, che non fanno nulla di nuovo, che son vecchi, la solita minestra, che non si sforzano per la copertina ecc. mentre quando esce un nuovo album degli Iron Maiden si arriva a 900 commenti, di cui piu della metà a difesa della solita sbobba Maideniana da quattro soldi, e guai a toccarli, pur facendo da 30 anni Alexander the great girata e rigirata, con un batterista come McBrain tra i piu scadenti e senza inventiva di tuttp il panorama. Lunga vita agli Ac/Dc e a Phil Rudd.
METALABBA
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 20.45.29
58
CHE PALLE !!!!!!
leonardo
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 13.37.38
57
la produzione di questo disco è fuori luogo ,veramente inadeguata
Keyser Söze
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 12.51.55
56
Gli AC/DC sono come i Simpson: un tempo geniali e fighissimi, oggi stanca e stracotta ripetizione di sè stessi.
VomitSelf
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 12.27.35
55
Sottoscrivo il commento n.25.
Philosopher3185
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 11.13.32
54
Solita musica...del resto dagli ac\dc ci si aspetta questo.Comunque rispetto a Black Ice,questo album mi pare un po' piu' tranquillo(purtroppo),è vero che l'eta' e le condizioni in cui è stato registrato ha inciso sulla qualita',però un pizzico di cattiveria e di innovazione,non avrebbe sfigurato...il voto mi sembra giusto
HMF LucaR16
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 10.50.18
53
@Sadwings: io anche apprezzato Stiff Upper Lip, che esclusi i filer finali mi ha emozionato molto. Il resto va dal buono all'appena sufficiente.
sadwings
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 10.47.13
52
Per come la vedo io dopo la morte di bon scott (che secondo me faceva molto la differenza) ad eccezione di back in black e di due buoni album come for those about rock e the razors edge il resto non è nulla di memorabile.
lux chaos
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 7.18.51
51
Ti quoto in pieno Ram It down, HTH l'avevo in macchina giusto ieri a palla
Ram it down
Mercoledì 3 Dicembre 2014, 4.16.52
50
a for those about to rock il voto 79 è fin troppo alto secondo me, è un album solo discreto con un'eccezionale title track. Così anche the razors edge, thunderstruck eccellente, il resto medio. Gli album monumentali sono ben altri, a parte back in black, ci sono almeno highway to hell e let there be rock!!
lux chaos
Martedì 2 Dicembre 2014, 23.48.06
49
Ps se ti leggi la recensione di Raven di FTATR, tra l'altro (quindi non l'ultimo pirla che ascolta musica sull'ipod da una settimana), ne converrai che in molti, anche competenti, non hanno proprio la tua visione di album monumentale, gusti insindacabili tuoi a parte (che non critico)
lux chaos
Martedì 2 Dicembre 2014, 23.43.16
48
@Galilee: certo, mia opinione, come tua opinione che for those about to rock (buon album per me, dove capolavoro è solo la title track) sia addirittura MONUMENTALE....gli album MONUMENTALI degli ac/dc sono altri per me, e vengono prima di questo appena citato...poi, ripeto, ci manca come dice Lizard criticare gli Ac/Dc (anche se tutti sono liberi di farlo, non esiste nessun gruppo inattaccabile anche se ha venduto mille milioni di copie), a me piacciono e sono sempre piaciuti, però dire che da back in black in su (cito la rece, tranne "qualche momento di classe intatta e qualche album più ispirato e convincente") non ci sia stato un GROSSO calo vuol dire negare la realtà...poi pensala come vuoi, io rimango della mia tesi e di polli ti assicuro che ne ridono pochi
Ram it down
Martedì 2 Dicembre 2014, 23.41.29
47
Edohard sei assurdamente fuori strada dal mio punto di vista..band seminale come poche
Ram it down
Martedì 2 Dicembre 2014, 23.39.46
46
beh, dopotutto è un gruppo attivo da 40 anni e che alcuni dei suoni componenti si avvicinano a i 70 anni come B. Johnson....è già tanto che suonino...questo è già un miracolo dal mio punto di vista
Michele "Axoras"
Martedì 2 Dicembre 2014, 22.57.23
45
@Arrraya: Canti gregoriani ahahahahahahahhahah grande XD
yog
Martedì 2 Dicembre 2014, 22.23.36
44
35 minuti di noia mortale venduti per di più a prezzo pieno.......questo è un ep ricavato dai peggiori scarti degli altri dischi......basta spendere soldi per certi prodotti.....e poi si lamentano se la gente scarica la musica,meno male che esiste il download così ciofeche come questa finiscono direttamente nel cestino del computer.....
Giustiziere mascherato
Martedì 2 Dicembre 2014, 22.15.21
43
Boom! Esagerato.
Edohard
Martedì 2 Dicembre 2014, 21.45.01
42
La band più sopravvalutata della storia del rock...
spiderman
Martedì 2 Dicembre 2014, 21.17.40
41
Questo album non l'ho ancora ascoltato, e non so se mai lo faro'ma le song in preview si, e non mi hanno entusiasmato piu' di tanto, se mai me lo procurero' e commentero' in negativo, o almeno la sufficenza,spero di non essere linciato, sembra che nel mondo del rock solo loro siano incriticabili e intoccabili, spero che non sia come gli ultimi 3 album, stavolta prima mi informo, se e' su quella scia, stavolta passo.
thrasher
Martedì 2 Dicembre 2014, 21.13.24
40
ah... allora ci sta
Matocc
Martedì 2 Dicembre 2014, 21.11.35
39
in realtà la copertina è animata e in 3D; la scritta AC/DC esplode in mille pezzi dando l'impressione che ciò avvenga a causa del volume esagerato che fuoriesce dall'altoparlante dietro
thrasher
Martedì 2 Dicembre 2014, 21.02.20
38
almeno una copertina meno banale potevano farla e che cazzo
Arrraya
Martedì 2 Dicembre 2014, 20.53.58
37
Scusate: ma che cazzo vi aspettate dagli Ac/Dc? tempi in 7/8? Canti Gregoriani? le sboronate alla Petrucci?
Maurilio
Martedì 2 Dicembre 2014, 20.43.27
36
@Mirko. Vendere molte copie non vuol dire per forza essere bravi e fare una buona musica,anzi molte volte é il contrario. Guarda gli esempi attuali dei vari One Direction, Lady Gaga e simili amenitá pop. Vendono, hanno milioni di contatti su youtube e milioni di fans ma musicalmente sono inesistenti. Per caritá gli AC DC sono una band che ha fatto storia ma ormai sono anni che fanno sempre la stessa canzone.
Lizard
Martedì 2 Dicembre 2014, 20.01.44
35
@Galilee: nom voglio sembrare pesante, ma non mi sembra di aver scritto quello che mi "contesti", né di aver fatto riferimento a un numero di canzoni buone o meno buone. Non ho voglia di criticare gli AC/DC e tanto meno non mi piacciono. Un saluto.
thrasher
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.59.24
34
mirko che intendi con andatevi a studiare la musica? intendi la storia della musica visto che fai riferimento alle copie vendute dagli ac dc negli anni o alla musica vera e propria? no perchè gli ac dc al di là di un 4/4 non so se abbiano osato qualcosa di più nella loro carriera
thrasher
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.52.00
33
perche vendere milioni di dischi vuol dire essere una band valida? non mi sto riferendo agli ac dc ma ad un discorso in generale
Galilee
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.51.56
32
Il passato comunque comprende anche i vari dischi con Bon Scott che sono...6/7? Non proprio una manciata insomma... Comunque non critico la recensione del disco che ci sta alla grande, ma insomma il suo passato è un po sminuito. Sono gli AC/DC non i graveyard eh.
mirko
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.47.59
31
Per me rimane il più grande gruppo rock del pianeta.scusate se è poco vendere oltre 200 milioni di dischi chi dice il contrario allora andate a studiare la musica!!!!!
thrasher
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.47.51
30
è la stessa cosa degli slayer... andare avanti senza il maggior compositore e colui che ha scritto classici della storia del rock non ha senso... l album non l ho ancora ascoltato ma sentito un paio di canzoni e stop... mah che dire.... simpatiche ma niente di più
Galilee
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.42.48
29
Lux chaos, tua opinione, ma solo for thiose about to rock e THE razor's edge sono monumentali e sono fissi nella storia del rock e nella mente dei giovani di quel periodo.. E sono già una 20ina di song. Se ci aggiungi le 4/5 song uscite da ogni altro disco, converrai con me che o non ti piacciono gli AC/DC o vuoi per forza di cose criticarli .15 song salvabili da Back in Black fa ridere i polli..... Mi viene in mente l'articolo su Max Cavalera, i Sepultura han fatto merda da BTR in poi..e i Metallica da kill em All.
isiscoltelloalungalama
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.31.00
28
E poi dici che tagliare le teste e' un peccato !!!!!!! io nella vostra redazione né taglieierei parecchie !!!!!!! Siete assolutamente degli incompetenti alla massima potenza, diciamo dei giornalai da 4 soldi. Dare 60 a questo superbo album e' veramente un delitto, TESTE DI MINCHIA !!!!!
Fango
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.27.07
27
bastaaa....chiudeteli in geriatria....
lux chaos
Martedì 2 Dicembre 2014, 19.08.00
26
Ragazzi, Lizard si deve comportare come un recensore, non come un fan sfegatato, e quindi trovo la disamina perfetta, altro che troppo severa. Se poi vogliamo dare "premi alla carriera" ok, ci sta, sono leggende del rock, ma dare 75 a questo lavoro mi sembra assurdo, ovviamente IMO.....@galilee: troppo severo il giudizio sul passto, dici? Non sono molto d'accordo anche qui...io a volere stare largo ne conto 15 di canzoni memorabili da BIB in su...facciamo 20? Ok...ma in 9 album non è una media da campioni a mio parere...quindi ancora quoto Lizard
Fotturion
Martedì 2 Dicembre 2014, 18.21.58
25
Se ne vadano in pensione, fanno le stesse banali cose ormai da troppo tempo.. potrebbero vivere di rendita dopo i milioni di dischi venduti in tutti il mondo! capisco che per i fan sfegatati vanno bene anche così e comprano l'album a scatola chiusa, ma io preferisco dare i miei soldi e supportare le band meno conosciute, emergenti e che hanno qualcosa di nuovo e più ispirato da dire..
Elluis
Martedì 2 Dicembre 2014, 17.44.03
24
Qui da HMV a Londra sto disco e' fuori a 9.99 sterline, o sennò a 7.99 se ti compri a parte anche una t-shirt in edizione limitata..... Che faccio, acquisto ??
spiderman
Martedì 2 Dicembre 2014, 17.36.35
23
Non avevo letto tutta la recensione, scusate, confermati i 35 minuti.
gae
Martedì 2 Dicembre 2014, 17.31.20
22
75
spiderman
Martedì 2 Dicembre 2014, 17.24.00
21
Non ce l'ho e credo che non riusciro' a procurarmelo almeno nell'immediato,mi rivolgo a @tutti voi che l'avete ascoltato, vorrei cortesemente 2 informazioni.1) a quali album somiglia di piu' almeno come sonorita' ? 2) e' vero che e' il loro album piu' breve come minutaggio(solo 35 minuti!?).Grazie per eventuali risposte, se arriveranno.
Alpaska
Martedì 2 Dicembre 2014, 17.05.32
20
Magari tutti i dischi fossero di35 minuti xD
Michele "Axoras"
Martedì 2 Dicembre 2014, 17.04.32
19
Album onesto e scorrevole. Mi è piaciuto più Black Ice, anche se a tratti più altalenante. In ogni caso lo trovo piacevole, né di più né di meno. A essere generosi perché sono gli Ac/Dc un 70 (non un punto in più) ci poteva stare per me, ma è un opionione prettamente personale, non da recensore, ecco. L'unica cosa che veramente non mi è andata giù sono i suoi 35 minuti. Insomma, uno sforzetto in più poteva esser fatto.
Gentox66
Martedì 2 Dicembre 2014, 16.05.52
18
Qui di filler non ne trovo. E' una album onesto, che non pretende nulla, ma che si posa su un gradino superiore rispetto a Black Ice che era troppo lungo e con canzoni che potevano essere escluse tranquillamente (vedi Wheels, She Likes Rock n Roll, Rock n Roll Dream, che puntualmente switcho sempre nel lettore)
Galilee
Martedì 2 Dicembre 2014, 15.42.45
17
Recensione troppo severa, e giudizio troppo severo sul loro passato. Da BIB in poi sembra che abbiano sfornato solo due canzoni decenti, in più gli AC/Dc non sono un gruppo da una manciata di dischi epocali, ma una band che ha sfornato ben almeno 8 capolavori della storia del rock... Riguardo al disco, non è male. Ci stava un 65/70 ma non di più. Devo comunque ascoltarlo un pò di volte per avere le idee ben chiare.
Voivod
Martedì 2 Dicembre 2014, 15.22.42
16
...che bella copertina! Ma...sbattersi un po' di più con la grafica?
matt2
Martedì 2 Dicembre 2014, 15.01.03
15
per me è il meglio dai tempi di fly on the wall (compreso) escludendo ovviamente il capolavoro razors edge. supera anche ballbreaker e black ice che per me son due dischi buonissimi . voto 75
LORIN
Martedì 2 Dicembre 2014, 14.33.11
14
E' un gran bel disco, non sarà il migliore che hanno inciso ma nemmeno il peggiore. E' semplicemente un disco ben scritto, ben registrato e ben suonato, come fanno sempre gli ac/dc.....il voto? irrilevante.
Malleus
Martedì 2 Dicembre 2014, 13.16.27
13
Mha, secondo me un 60 è veramente troppo basso.. capiamoci, non è un capolavoro, e non pretende di esserlo, ma è un lavoro scorrevolissimo, piacevole, onesto, inutile dire che sono sempre i soliti clichè, lo sono da 30 anni.. Per me è un album che merita. Un 70-75 ci sta tutto..
Therocker77
Martedì 2 Dicembre 2014, 11.47.32
12
mio correggo, ultimi 2 lavori..perchè BallBreaker ha decisamente più tiro e lo trovo molto più Catchy ..
Therocker77
Martedì 2 Dicembre 2014, 11.43.31
11
Semplicemente un'altro album dei mitici Australiani, ne più e ne meno; voto come gli ultimi 3 lavori 65/70
Gimlet
Martedì 2 Dicembre 2014, 11.32.06
10
Ascoltato una sola volta, mi pare un lavoro onesto e in linea con quello che un fan degli AC/DC si aspetterebbe, e da fan quale sono ho gradito e non poco. Voto: 75
Dany 71
Martedì 2 Dicembre 2014, 11.18.07
9
(vedi sotto)??????.......i cuochi più bravi sono quelli che cucinano degnamente anche con gli avanzi. Faccio fatica a sintonizzarmi, però, con gli assidui della band, una marea di anni fatta solo di leggere variazioni sul tema......mah?!
aquarius27
Martedì 2 Dicembre 2014, 10.56.58
8
"Baptism by fire" alza il tiro pur restando nell'anonimato?? Non sono assolutamente d'accordo... E' il pezzo migliore del disco, più articolato del solito. Il disco per me merita... Ormai nessuno si aspetta un capolavoro dalla band, per ovvie ragioni (età, periodo di uscita ecc..), ma giudicarlo cosi mi sembra eccessivo... poi si parlerò da fan ma ho trovato il disco divertente e fresco.... Voto troppo basso anche se rapportato su una scala da 1 a 10 non è male, ma su 1 a 100 è troppo poco ....
Giustiziere mascherato
Martedì 2 Dicembre 2014, 10.54.14
7
Fa il suo lavoro. Gradevole. Voto 65
neilpower
Martedì 2 Dicembre 2014, 10.47.29
6
Black ice non era un'opera d'arte, ma si lasciava ascoltare volentieri, aveva un minimo di ispirazione. Questo sembra più uno stiff upper lip, un disco che speri finisca dopo 3 brani. Ma tanto venderà lo stesso le sue millionate di copie perché sono gli ac dc. Capisco chi lo comprerà a scatola chiusa, ci si aspetta questo da questa band come da altre con la stessa fama quindi va bene così. Chissà che per il tour preparino una scaletta degna di nota, magari ripescando qualche brano più oscuro e magari con Chris slade alla batteria.
Steelminded
Martedì 2 Dicembre 2014, 9.45.38
5
comprare a scatola chiusa???? nooooohhhh
Carlos Satana
Martedì 2 Dicembre 2014, 9.36.39
4
Basta, per pietà.
P2K!
Martedì 2 Dicembre 2014, 8.38.02
3
Beh da quanto leggo, non è peggio di "Ballbreaker" e "Stiff Upper Lip"... beh vista l'età, il periodo calante (da "Ballbreaker" in poi visto che "The Razor's Edge" è spettacoloso), l'assenza di Malcolm, il fatto che sia stato composto recuperando "scarti" dei dischi precedenti, penso che non si possa pretendere di più. Loro sono LORO, e questo basta per farmelo comprare a scatola chiusa (o quasi).
oldmetalheart61
Martedì 2 Dicembre 2014, 6.42.39
2
Troppo troppo troppo piatto. Senza acuti. Insufficiente!
HMF LucaR16
Martedì 2 Dicembre 2014, 1.32.43
1
Ascoltandolo per le prime volte non mi è dispiaciuto, breve ma compatto. Quando lo ascolterò con maggiore attenzione farò una disamina più approfondita. Bella recensione, complimenti!
INFORMAZIONI
2014
Albert/Columbia
Hard Rock
Tracklist
1. Rock or Bust
2. Play Ball
3. Rock the Blues Away
4. Miss Adventure
5. Dogs of War
6. Got Some Rock & Roll Thunder
7. Hard Times
8. Baptism by Fire
9. Rock the House
10. Sweet Candy
11. Emission Control
Line Up
Brian Johnson (Voce)
Angus Young (Chitarra, Voce)
Stevie Young (Chitarra, Voce)
Cliff Williams (Basso, Voce)
Phil Rudd (Batteria, Percussioni)
 
RECENSIONI
82
73
50
56
84
90
60
68
76
79
100
96
90
97
96
87
91
79
ARTICOLI
14/07/2015
Live Report
AC/DC + VINTAGE TROUBLE
Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, Imola (BO), 09/07/2015
25/05/2010
Live Report
AC/DC
Stadio Friuli, Udine, 19 maggio 2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]