Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Striker
Play to Win
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/01/19
NOCTAMBULIST
Atmospheres of Desolation

21/01/19
VILE APPARITION
Depravity Ordained

21/01/19
RAVENOUS DEATH
Chapters of an Evil Transition

22/01/19
DREAM THEATER
Distance Over Time

22/01/19
DARK MIRROR OV TRAGEDY
The Lord Ov Shadows

25/01/19
SWALLOW THE SUN
When a Shadow is Forced Into the Light

25/01/19
MALAMORTE
Hell for All

25/01/19
CRYING STEEL
Steel Alive

25/01/19
CORRODED
Bitter

25/01/19
KING DIAMOND
Songs For The Dead Live

CONCERTI

19/01/19
DON BROCO
LEGEND CLUB - MILANO

19/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

25/01/19
EMBRYO
HAPPY DAYS PUB - NAPOLI

25/01/19
TOTHEM + SOUND STORM + ELARMIR
JAILBREAK - ROMA

25/01/19
NODE + FIVE MINUTES HATE
MADHOUSE PUB - MORNAGO (VA)

25/01/19
ARCANA OPERA + CONSTRAINT
ARCI TOM - MANTOVA

25/01/19
MILL OF STONE + GUEST
GALIVM GARAGE - PIEVE DI SOLIGO (TV)

26/01/19
EMBRYO + COEXISTENCE + DRANEKS ORDEN
FUCKSIA - ROMA

26/01/19
DISTRUZIONE + ERESIA + DESCEND INTO MAELSTROM
THE FACTORY - AZZANO VENETO (VERONA)

26/01/19
SOUND STORM + KANTICA + REVENIENCE
OFFICINE SONORE - VERCELLI

Chastain - Ruler of the Wasteland
( 1939 letture )
Per la serie "perle quasi dimenticate del power americano", oggi parliamo dei Chastain. "Assemblati" da Mike Varney, fondatore di Shrapnel Records e lupo di mare metallico di comprovata esperienza, i Chastain hanno avuto il loro breve periodo di gloria nella seconda metà degli anni Ottanta. Buona parte delle (alterne) fortune della band sono dipese dalla presenza, nella formazione, di due solisti di eccellente livello come la singer Leather Leone e il chitarrista David T. Chastain. Lo stesso Chastain, shredder di comprovata fama e mastermind del gruppo, ha affermato in passato come i dischi della formazione siano stati composti in un'atmosfera di relativo distacco, a causa delle differenti provenienze geografiche dei membri della band. In sostanza, i Chastain si incontravano una volta all'anno in studio di registrazione, per poi dedicarsi, nei mesi successivi, ad altri progetti. Dischi come Ruler of the Wasteland, già di per sé di livello ragguardevole, acquistano ulteriore valore se si pensa al poco tempo in cui sono stati elaborati e composti. La messa a punto di un suono coerente e l'amalgama tra i vari componenti della band, infatti, sono entrambi davvero ben calibrati.

Ruler of the Wasteland si apre con la title track, un brano memore della lezione dei Metal Church prima maniera. Il sound di questa traccia e, più in genere, dell'intero lavoro, è infatti decisamente improntato su quel dark-power imbottito di assoli superveloci e di randellate di batteria tanto caro alla band di Kurdt Vanderhoof. Oltretutto, la voce della frontgirl Leather Leone è miracolosamente simile a quella di David Wayne (considerando anche la maggiore difficoltà, per una donna, di cantare in modo così "malvagio"). Il tocco personale dei Chastain, in rapporto a quanto messo in mostra dai primi Metal Church, risiede nella non trascurabile patina neoclassica, implementata, con grande costrutto, dall'axeman David T. Chastain. È sufficiente l'intro di chitarra dell'opener per rendersi conto di quanto bene i Chastain riescano a miscelare heavy, thrash e ispirazioni barocche, con eccellente sfoggio di maestria compositiva. L'universo tematico di riferimento di Ruler of the Wasteland è quello epico tanto caro alle band US power degli anni Ottanta: si parla di Paradiso e Inferno, di guerre reali e di fantasia e di lotte per il potere; davvero ottima, dunque, la consonanza tra la proposta musicale dei Chastain e i riferimenti concettuali della stessa. La tracklist procede compatta e senza cali dall'inizio alla fine, muovendosi tra il barocchismo dark di One Day to Live e l'epica manowariana di The King Has the Power. Su entrambi gli estremi i Chastain mostrano grande affiatamento e personalità, sempre guidati dalla chitarra estrosa del proprio leader, capace di prodursi ora in shreddate taglienti ora in riff ficcanti e massicci memori dei vari Judas Priest, Iron Maiden e Mercyful Fate. Highlight assoluto del disco è il brano Angel of Mercy, nobilitato da un'introduzione semiacustica di gran classe e dall'interpretazione magistrale di Leather Leone. La Leone dimostra, durante tutto il disco ma in particolare in questo brano, di poter essere considerata senza patemi nel novero delle migliori cantanti heavy (donne) di sempre. Peccato dunque che, negli anni, il suo percorso personale si sia distaccato sempre più dalla musica. Anche a causa del limitato successo dei Chastain, la Leone è tornata dietro al microfono solo in tempi recentissimi, mossa anche dalla dipartita del suo mentore, il grande Ronnie James Dio. Per chiudere, arrivando alla parte finale della tracklist, pregevoli pure le anticipazioni painkilleristiche di brani come There Will Be Justice e Living in a Dreamworld, con la Leone che mostra una potenza, sugli acuti, non lontana da quella di sua maestà Rob Halford.

Ruler of the Wasteland è una vera e propria gemma nascosta del power classico. Assolutamente da recuperare per gli appassionati del genere; i non appassionati, invece, farebbero bene a dare ugualmente una chance a David T. Chastain e soci.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
91.25 su 4 voti [ VOTA]
metallo
Martedì 31 Marzo 2015, 18.49.59
1
Grandioso album, la favolosa titletrack, la trascinante One Day To Live, la catchy Fighting to Stay Alive, l'atmosferica Angel of Mercy coverizzata poi anche dagli Hammerfall, la durissima e tostissima There will be Justice, non sono solo a mio avviso tra le piu belle dell'album e in generale di questo gruppo ma sono chicche da antologia del metal.Fantastici tutti gli strumenti cge sembrano vere e proprie voci di supporto a questa gigantessa del power/heavy di ottantiana memoria, e woooow che voce ragazzi!, che timbrica e che toni e che acuti, potenza, espressivita', trasporto, passione, una personalita' , un carattere e un carisma esemplari, parafrasando il suo cognome, una vera leonessa del metal, porca la peppa che grinta e che magnifica ugola, un esempio per tutte le donne che ancora oggi si vogliano cimentare col Metal, quello e' lo spirito da seguire, considerando i problemi di luoghi di distanza di diversa provenienza dei componenti, si sono assemblati e affiatati direi molto bene tra di loro, anche la produzione denota un ottimo lavoro da parte dell'ingenereme produttore Steve Fontano, che dette anche dei buoni consigli sulle linee vocali da affrontare nei brani alla Leone, e questo nonostante il limitato budget a disposizione.Grande band che con le sue sonorita' contribui' non poco a forrmare il nascente sound del progressive heay/power metal in generale.Non riusciro' mai a capire come questa stupenda band non sia riuscita sfondare del tutto, con un fuoriclasse alla chitarra come Chastain e un ugola potentemente fantastica della Leone, avrebbero meritato maggior fortuna.Per me un 93 se lo merita tutto.
INFORMAZIONI
1986
Shrapnel Records
Heavy
Tracklist
1. Ruler of the Wasteland
2. One Day to Live
3. The King Has the Power
4. Fighting to Stay Alive
5. Angel of Mercy
6. There Will Be Justice
7. The Battle of Nevermore
8. Living in a Dreamworld
9. Children of Eden
Line Up
Leather Leone (Voce)
David T. Chastain (Chitarra)
Mike Skimmerhorn (Basso)
Ken Mary (Batteria)
 
RECENSIONI
82
84
ARTICOLI
14/01/2016
Intervista
CHASTAIN
Sanguiniamo metal
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]