Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Artwork integrale
Clicca per ingrandire
il singolo di Flight of Icarus
Clicca per ingrandire
il singolo di The Trooper
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

CONCERTI

18/11/17
EXTREME NOISE TERROR + GUESTS
CSO RICOMINCIO DAL FARO - ROMA

18/11/17
HELLOWEEN
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

18/11/17
BE THE WOLF + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

18/11/17
MORTUARY DRAPE + SULFUR + PRISON OF MIRRORS
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

18/11/17
CELESTIA + IMAGO MORTIS + BLAZE OF SORROW
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

18/11/17
HAVENLOST + DISEASE ILLUSION
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

18/11/17
ANIMAE SILENTES + VORTIKA
MOLIN DE PORTEGNACH - FAVER (TN)

18/11/17
DOMINANCE + CRISALIDE
BE MOVIE - SANT'ILARIO D'ENZA (RE)

18/11/17
UNMASK + KILLING A CLOUD
TEATRO LO SPAZIO - ROMA

19/11/17
CRIPPLED BLACK PHOENIX + EARTH ELECTRIC + JONATHAN HULTEN
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

Iron Maiden - Piece of Mind
( 22614 letture )
Devo confessare che la prima volta che ascoltai Piece of Mind rimasi abbastanza spiazzato. L'attesa per il sequel di The Number of the Beast era letteralmente spasmodica e tutti si attendevano un lavoro sulla falsariga di quel successo clamoroso che aveva sdoganato il movimento metal proiettandolo in una dimensione planetaria. Piece of Mind invece risultava decisamente differente dal precedente e, inizialmente, deludente. Il fatto era che l'apporto di Bruce Dickinson era ben più massiccio, dato che in The Number of the Beast il singer si era trovato a lavorare su materiale già in gran parte confezionato, mentre ora il suo contributo sulla musica e sui testi era evidente.

Lo spostamento su toni epici e più prog in senso lato della musica si sposava ora con un adeguato mutamento dei testi (ed in ciò la Vergine si avvantaggiava anche degli studi storici di Bruce Bruce) liricamente cantati dal frontman ex Samson, facendo risultare in prima battuta questo platter come un po' troppo monolitico, e quindi meno vario dei precedenti lavori, per poi crescere lentamente ascolto dopo ascolto e sedimentarsi in mente in maniera profonda.
Ovviamente da non sottacere il nuovo cambio nella line-up, con l'uscita di Clive Burr per problemi "comportamentali" (uscita comunque amichevole, come testimonia il rapporto vivo anche nella malattia che lo colpì) per fare posto all'ex Trust Mr.Nicko McBrain, sicuramente meno impetuoso ed incisivo del predecessore, ma a mio avviso più adatto stilisticamente al nuovo corso, col suo drumming fatto di tocchi di giustezza e privo di eccessi, ma potente, per così dire, "QB".
Da ricordare che nei primi tempi anche Nicko rischiò il licenziamento da parte di Steve Harris a causa di un ritardo da ubriachezza ad un concerto. D'altra parte questo rigore "Harrisiano" è probabilmente il collante che ha tenuto insieme il gruppo per tutti questi anni, pur facendo molte vittime.

Tornando a Piece of Mind va rilevato il grande lavoro di Martin Birch, che tra i Compass Point Studios di Nassau e gli Electric Lady Studios di NY, riuscì a rendere le atmosfere che i Maiden cercavano.
Piacevole la presa di contatto con la solita eccellente cover di Derek Riggs, giocata sul giallo e sul nero e recante Eddie che si dibatte in camicia di forza e catena in una stanza foderata a fare contrasto con l'ambiguità del titolo, ossia "Pezzo di Mente" in assonanza con "Pace della Mente".
Le tracce comunque sono tutte memorabili: Where Eagles Dare, ispirata al film tratto dal libro di Mac Lean; Revelations -firmata interamente da Dickinson- reca citazioni di Chesterton; Flight of Icarus è ispirata al mito ellenico; Die With Your Boots On è considerata dai più un pezzo minore, ma per me è abbastanza in linea con la qualità media del platter. The Trooper parla della guerra di Crimea ed il suo testo è ispirato da Charge of the Life Brigade di Lord Tennyson ed alla morte di Cardigan nella battaglia di Balaclava del 1854. Notevolissimo l'incrocio dei soli delle due asce.
Complesso il concept di Still Life che narra la storia di un ragazzo che -novello Narciso- è attratto dalla sua immagine riflessa nell'acqua, ma la cosa lo sconvolge ed alla fine ci salta dentro trascinando la sua ragazza. Da non escludere l'influenza sul pezzo de L'abitante del Lago di Campbell. Il pezzo è preceduto da parole apparentemente incomprensibili, ma girando il vinile al contrario si capiscono: "Che cosa ha detto il Mostro a Tre Teste? Niente che tu possa capire". E' un piccolo esempio di messaggio subliminale spesso usato da "illuminate" associazioni per dimostrare quanto sia diabolico il Rock.
Quest For Fire è la più semplice ed immediata del lotto, ed è forse questa la vera canzone minore di Piece of Mind; Sun and Steel si ispira alla storia del samurai Miyamoto Musashi, considerato il miglior spadaccino della storia del Giappone. A chiudere una delle più belle canzoni degli Iron Maiden, To Tame a Land, che lo stesso Harris giudica una delle migliori canzoni da lui scritte. Anche questo pezzo ha una storia, si rifà infatti alla novella Dune di Herbert il quale, quando già il disco era in stampa, si oppose all'utilizzo del titolo originale, che quindi mutò in To Tame a Land, ma in alcune nazioni, tra le quali l'Italia, era troppo tardi per tornare indietro e quindi, nella preziosa ed originale prima stampa in mio possesso, è indicata col titolo Dune.

Non ho approfondito più di tanto il lato prettamente musicale perchè parto dall'assunto che sia un disco arciconosciuto e ci sia poco da aggiungere a quanto detto in questi anni, tutti i musicisti, ad ogni modo, offrirono un'ottima prova, rendendo appieno il pathos richiesto dai testi e dalle atmosfere prog/epic di Piece of Mind, fatto di momenti lungamente arpeggiati ed accellerazioni potenti, rocciose e molto tecniche, sia a livello di ritmiche che di soli, come accennato per The Trooper.
I singoli Flight of Icarus e The Trooper raggiunsero le posizioni n° 11 e 12 delle charts.
Che altro aggiungere? Forse solo...

And God Shall Wipe Away
All Tears From Their Eyes,
And There Shall Be No More Death.
Neither Sorrow, Nor Cryng.
Neither Shall There Be Anymore Brain;
For The Former Things Are Passed Away.


Revelation Ch. XXI V. 4



VOTO RECENSORE
90
VOTO LETTORI
89.93 su 396 voti [ VOTA]
tino
Lunedì 6 Novembre 2017, 11.37.11
268
La penso come silvia e altri su seventh son, è sicuramente un bellissimo disco ma all’epoca l’ho ascoltato in modo molto distratto perché ero affascinato dal thrash metal e non andavo matto per i suoni troppo ricercati, e pure adesso lo considero quello che mi piace meno fra i mitici degli anni 80. I maiden che preferisco sono sempre stati quelli più ruvidi e incazzati, e penso che piece of mind come suoni di chitarra e uso della voce sia forse l’album più duro che hanno inciso assieme a the number of the beast e killers che per me sono la triade assoluta di questo gruppo. Già powerslave ascoltato ora lo sento già meno aggressivo come suoni (a parte le prime due che da sole valgono l’intero album).
Silvia
Lunedì 6 Novembre 2017, 10.54.00
267
@rik, sottoscrivo ogni signola parola! Tornando all'album voglio solo ripetere che Revelations e' un pezzo splendido sotto tutti i punti di vista, musica, interpretazione, contenuti e struttura/metrica del testo
rik bay area thrash
Lunedì 6 Novembre 2017, 10.44.54
266
Ciao @Silvia, diciamo che più che creduto, è proprio la musica che mi piace, che mi emoziona, che mi trasmette delle belle sensazioni . Poi sai bene anche Tu che è importante crederci, anche se alcune volte alcune band (di cui non faccio i nomi) ti fanno rimpiangere di averle seguite .... i tempi cambiano, noi ci adeguiamo, ma alcuni album con cui siamo cresciuti continuiamo a portarceli dentro . (Imho).
Silvia
Lunedì 6 Novembre 2017, 9.58.25
265
Ciao @rik, esatto, la cosa continua anche x me ! Secondo me ci abbiamo davvero creduto e questa cosa ci è rimasta dentro . Mi fa davvero piacere che ci sia qualcuno che capisca cosa intendo (Scusate il piccolo OT)
rik bay area thrash
Lunedì 6 Novembre 2017, 9.47.28
264
@nat, la cosa è reciproca . Il post di @Silvia #262 risponde in modo assolutamente perfetto al tuo quesito e a quello posto da un'altro utente. Inoltre aggiungo che tuttora sono un thrasher intransigente nonostante tutto .
Shadowplay72
Domenica 5 Novembre 2017, 23.58.49
263
Uno dei migliori album degli Iron!
Silvia
Domenica 5 Novembre 2017, 23.22.47
262
@nat, la cosa è reciproca, anche x me è un piacere discutere con voi! X quanto riguarda Seventh Son l’ho ripreso quest’estate convinta dai commenti in calce alla recensione ma non sono riuscita a finirlo... È sicuramente suonato alla grande ma non riesce ad emozionarmi quindi non lo considero un capolavoro come gli altri 5, ma è solo il mio gusto personale. Ai tempi non lo comprai perchè lo trovai troppo commerciale... Lo so, è un atteggiamento ridicolo ma ero una giovanissima thrasher a oltranza, hahaha ;-P!!! Unica eccezione i primi 5 album, appunto, che non ho mai smesso di ascoltare costantemente, neppure quando scoprivo altri generi/gruppi e continuo tuttora. @Stagger Lee, sicuramente la discografia contiene 7 album incredibili, se vado oltre i miei gusti! X questo i Maiden sono una band fuori del comune, ripeto sono di parte @Steelminded, su un gruppo che dà le stesse emozioni sugli stessi pezzi dopo più di 30 anni c’è sempre qualcosa da dire!
Stagger Lee
Domenica 5 Novembre 2017, 21.46.15
261
Nat 63, 'seventh son' per me va oltre il metal....è storia della musica. Io credo che il periodo tra 'somewhere' e 'seventh son' sia l'apice della loro produzione! Insomma fino al settimo figlio la loro discografia è pressoché perfetta.
nat 63
Domenica 5 Novembre 2017, 21.07.40
260
@ silvia e @rick bay: ragazzi,innanzitutto lietissimo di discorrere con voi. Io, però, ritengo che anche "Seventh son..." faccia parte della storia, come la chiamate voi. Perchè voi non menzionate questo capolavoro del 1988?
Steelminded
Domenica 5 Novembre 2017, 21.05.56
259
Ma non si è detto abbastanza su gli Iron Maiden? Metallized=Maidenized
gabriele
Domenica 5 Novembre 2017, 20.26.01
258
Album storico, con delle perle inarrivabili, Revelations su tutte.
rik bay area thrash
Domenica 5 Novembre 2017, 19.30.19
257
1983. Un'altro importante tassello nella storia dei maiden e dell' heavy metal si va ad aggiungere. Ricordo l'attesa spasmodica per acquistare la copia (in vinile). Mi piacque subito la cover e passando per il contenuto musicale, beh difficile essere obiettivi (... ehm, sono un po di parte). Lo reputo di altissima qualità. Come @Silvia, i primi cinque album sono storia . (Imho)
Silvia
Domenica 5 Novembre 2017, 16.49.13
256
@Stagger Lee, è vero ed è una cosa sorprendente che questa passione duri così a lungo nel tempo x tanti di noi! Up the Irons! Un saluto anche a te!
Stagger Lee
Domenica 5 Novembre 2017, 14.30.46
255
Silvia!! Siamo in tanti ad essere di parte! Un saluto!
Silvia
Sabato 4 Novembre 2017, 22.30.19
254
Anche x me siamo a livelli del successivo e del precedente. Voto 98 sicuro! Ma io sono di parte perchè x me i primi 5 album dei Maiden sono la storia
nat 63
Sabato 4 Novembre 2017, 22.13.43
253
@stagger lee: certo, anche "Still life", come no. Sono tutte e 9 bellissime.Ma cosa vuoi, io stravedo per "Die with your boots on" e "Revelations". Voto all'album 98.
Stagger Lee
Sabato 4 Novembre 2017, 19.12.16
252
nat 63..e 'Still Life' non me la citi?? Concordo con te che questo album se la gioca alla pari con 'The Number' e con 'Powerslave'. Un saluto!
nat 63
Sabato 4 Novembre 2017, 18.24.54
251
Album spettacolare. "Revelations","Die with your boots on" e "To tame a land" sono canzoni da applausi a scena aperta.Sicuramente non lo ritengo inferiore nè a "The number of the beast" nè a "Powerslave". Prova maiuscola da parte di tutti icomponenti della band, ma, per me,menzione particolare per Bruce Dickinson, autore di vocals eccezionali ,in taluni momenti da brividi. Forse il mio preferito,insieme al primo, della Vergine di Ferro.
Argo
Sabato 22 Luglio 2017, 9.22.37
250
Flight of Icarus è un'ottima canzone, ma il "riff portante" è inesistente.
Philosopher3185
Venerdì 21 Luglio 2017, 22.59.29
249
Di assoli memorabili gli iron maiden ne hanno fatti a bizzeffe,il riff di flight of icarus non è molto diverso da tanti altri riff gia' sentiti...
nonchalance
Venerdì 21 Luglio 2017, 12.27.29
248
Sì, certo: lo scambio di assoli di "Flight of Icarus" non conta..mah?! Sul resto si può anche essere d'accordo..così come si potrebbe discutere anche di "Die With Your Boots On"! Ma, dire che "Flight of Icarus" si regge solo sul ritornello mi pare un pò azzardato..dato che, ha anche un riff portante irripetibile!
Philosopher3185
Venerdì 21 Luglio 2017, 11.03.30
247
Sicuramente è un grande album ma nonostante tutto,secondo me contiene qualche brano sotto la media,tipo la sopravvalutata Flight of Icarus,brano godibile ma che vive solo in virtu' del ritornello,quest for fire è un riempitivo,sun and steel brano carino ma nulla piu',ma bastano revelations e sopratutto where eagles dare e to tame a land(capolavori autentici) a mantenere il valore dell'album nel tempo.
Michele
Domenica 4 Giugno 2017, 23.48.00
246
Il mio disco preferito!
Johnny Cash
Mercoledì 10 Maggio 2017, 10.24.00
245
Il mio preferito. Anche se da qua a Seventh Son compreso, per me sono tutti dischi clamorosi. voto 99.
Silvia
Mercoledì 10 Maggio 2017, 10.00.18
244
Fantastica Revelations, bella la dinamica del pezzo e il testo, pieno di riferimenti letterari e con una bella metrica (AABCCD). Capolavoro di Bruce.
Rush 1981
Mercoledì 10 Maggio 2017, 9.29.17
243
Il miglior disco dei Maiden... La migliore prestazione di Bruce... interpretazione divina!!!
Painkiller
Sabato 22 Aprile 2017, 7.32.50
242
Straquoto Enomis (213), succede la stessa cosa anche a me....solo powerslave non riesco a inserirlo in questa tua "altalenante" classifica, essendoci 3 canzoni su 8 per me non all'altezza...ma piece of mind è capolavoro puro, e vorrei tanto sentire una volta to tame a land (Dune per chi ha la prima stampa del vinile) dal vivo!
Silvia
Sabato 22 Aprile 2017, 1.49.33
241
@LexLutor, sto ascoltando Revelations proprio ora e condivido in pieno. E' forse l'album che preferisco dell'era Dickinson, e mi piace molto la produzione (eccetto le chitarre, e inoltre preferivo Clive, molto piu' fantasioso e "sulla battuta" di Nicko, secondo me naturalmente)
LexLutor
Domenica 19 Febbraio 2017, 11.09.10
240
..inferiore... superiore... Piece of mind, dopo 30 anni, sa ancora regalarmi moltissimo. Grande album consegnato alla storia e al culto. Il mio.
vincent
Giovedì 12 Gennaio 2017, 19.33.31
239
capolavoro.
Enomis
Mercoledì 30 Novembre 2016, 19.53.51
238
@GorillaVolante Almeno una volta sicuramente, ma il pregio di un album così è che è sempre fresco dal 1983! Per me si tratta davvero del migliore album dei Maiden accanto a Seventh Son. Prime sei tracce perfette, godibili la 7 e la 8, capolavoro assoluto la traccia in chiusura, per amanti della fantascienza e non.
terzo menati
Lunedì 12 Settembre 2016, 7.58.03
237
Sono d'accordo
Psychosys
Lunedì 12 Settembre 2016, 2.35.40
236
Meno bello di quello che lo ha preceduto, più bello dell'immediato successore. Perfetto fino alla traccia 6. Ai posteri le sottovalutatissime Where Eagles Dare e Still Life. 87\100
Gorilla volante
Domenica 11 Settembre 2016, 18.50.55
235
Album che bisogna sentire almeno una volta nella vita.
Il Marchese Del Grillo
Domenica 11 Settembre 2016, 18.13.14
234
90 è poco. Se non è da 100 sto album.....
Awake
Giovedì 28 Luglio 2016, 23.56.53
233
La miglior prestazione vocale di Dickinson in assoluto... spaventoso!!!
Mulo
Giovedì 28 Luglio 2016, 21.54.20
232
Miglior prova vocale di Bruce con i Maiden,in where eagles dare è strepitoso.... Immagino che quando scelse Balze Harris non avesse in testa questo pezzo....
Mulo
Giovedì 28 Luglio 2016, 20.28.18
231
Lo sto risentendo da un po' e devo dire che mi sta prendendo ( in passato l'ho abbastanza snobbato)... Certo inferiore ai predecessori me superiore a ciò che verrà dopo.. X me 80/100
mikmar
Venerdì 22 Luglio 2016, 16.33.23
230
Esatto, il suono è perfetto per i miei gusti, goduria pura. Chitarre potenti, rocciose e ben distinte, si sentono le minime sfumature, così come il basso, con Steve Harris che picchia sulle corde, si sentono le sue ditate come martellate. Bruce Dickinson era al massimo del suo splendore. E poi le canzoni. Capisco che possa essere considerato il miglior disco dei Maiden, io tra i primi 5 non saprei quale scegliere.
tino ebe
Venerdì 22 Luglio 2016, 8.21.20
229
non il mio preferito perchè segue the number e killers ma questo è al numero tre distanziato di pochissimo. Concordo sulla produzione, la più heavy e rocciosa di sempre
Little
Venerdì 22 Luglio 2016, 0.37.43
228
Sarò impopolare ma forse è addirittura il mio preferito dei mitici Maiden! Ricordo ancora la prima volta che l'ho ascoltato: stregato! "Revelations" mi ha mandato via di testa già dal primo ascolto. Forse è per questo, a differenza di quanto successe con Powerslave per esempio, che lo considero superiore. Amore puro per questo disco!
mikmar
Domenica 12 Giugno 2016, 1.07.34
227
Mi trovo molto in disaccordo con il post 224 di DP. Per me il miglior disco dei Maiden come produzione, suono cristallino e potente, e come canzoni siamo al livello dei primi 7 album, tutti indistintamente dei capolavori a pari merito, tutti da 100. Poi per me è un'eresia assurda stendere un velo pietoso su uno dei pezzi più meravigliosi dei Maiden che è "Dune: To Tame A Land". Mammamia che CAPOLAVOROOOOOOO !!!!
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 18.18.07
226
Il primo album senza Clive Burr, e si sente la potenza e la velocità mancano.Non si può dire che sia un grutto disco ma rispetto ai 3 che lo hanno preceduto è all'acqua di rose.
Agnostico
Sabato 30 Aprile 2016, 17.09.06
225
La prima metà del disco è composta da capolavori,la seconda metà da canzoni comunque ottime su cui non stenderei assolutamente un velo pietoso. Certo che negli anni ottanta hanno pubblicato solo album favolosi.
DP
Sabato 30 Aprile 2016, 16.37.56
224
Disco di esordio dove fa' subito capire di che pasta e' fatto il nuovo drummer ex Trust Nicko McBrian che sostitui' propio il suo amico Clive Burr propio nel tour di The Number Of The Beast ma cio' non basta a esaltarne le qualita' di un disco seppur buono solo al 50%. Certo dopo la realizzazione dell ' eccelso TNOTB e il suo successo planetario era doveroso aspettarsi una rilassatezza compositiva che difatti arrivo' puntuale , anche se in parte . Trovo che il disco sia per cosi' dire un incompiuto diviso in due netti tronconi con una ottima ed epica prima parte da Where Eagles Dare a The Trooper assolutamente trascinante e coinvolgente che rispecchia in pieno il poderoso Maiden Groove ma da Still Life in poi stendiamo un velo pietoso . Se avessero realizzato un album con solo queste 5 tracce iniziali sono sicuro avrebbero bissato il successo del predecessore e si sarebbe parlato del nuovo capolavoro Maiden.....ma e' facile parlare a giochi fatti .
klostridiumtetani
Giovedì 28 Gennaio 2016, 20.32.47
223
@Angelo, sulla copertina e booklet di "The Book of Souls" e su Mark Wilckinson concordo in pieno! Non solo Marillion ma anche Judas Priest e Fish, Jimmy Page, The Who, The Darkness,Europe, Bon Jovi, cartelloni del Mosters of rock e molto molto altro, davvero bravo! Ma aveva già lavorato per i Maiden per l'artwork della rimasterizzazione di Live at Donnington, il singolo Out of the Silent Planet, Wicker man, Best of the B-Side e relativo disegno sul box metallico dell'Eddie's Archive e molto altro... Essendo appassionato di disegno lo conosco bene...
Angelo
Giovedì 28 Gennaio 2016, 19.44.02
222
Klostri, oltre a questa le mie preferite sono le copertine di Killers e Live after death. Ma trovo bellissima l'ultima di Book of Souls. Mark Wilckinson è fenomenale....hai presente le copertine che ha realizzato per i Marillion negli anni 80?
klostridiumtetani
Giovedì 28 Gennaio 2016, 19.25.51
221
@Angelo, questa volta non sono d'accordo sulla copertina! Per me, una delle tre più brutte copertine dei Maiden insieme a quella di The Final Frontier e A Matter of Life and Death. Invece adoro la tanto bistrattata cover di Dance Of Death
terzo menati
Giovedì 28 Gennaio 2016, 19.14.15
220
Magari if you gonna die!!
Angelo
Giovedì 28 Gennaio 2016, 19.11.06
219
album favoloso. non si contano i classici! Sarebbe bello per me se i Maiden ci facessero riascoltare in sede live pezzi come To Tame a Land (capolavoro dell'album) e Flight of Icarus al posto di brani ormai strasentiti. Una nota sulla copertina...azzeccatissima! una delle migliori di tutta la discografia.
Rob Fleming
Mercoledì 27 Gennaio 2016, 8.53.50
218
Un altro classico né più né meno. 85
Galilee
Martedì 6 Ottobre 2015, 17.01.08
217
In un commento di un pò di tempo addietro avevo scritto che tre canzoni di questo disco non mi piacciono. In realtà sono due, però non le trovo nemmeno cosi brutte o le considero dei filler, per precisare. Semplicemente non incontrano i miei gusti. Musicalmente sono anche notevoli, ma non mi convincono le melodie vocali nei chorus che a mio parere sono un pò esagerati. Ad esempio una quest for fire è molto epica e questo stile non mi ha mai entusiasmato. Se vogliamo è anche un tentativo coraggioso, ma non è nelle mie corde. Il disco rimane da 90.
Raven
Giovedì 1 Ottobre 2015, 9.28.00
216
Basta così, o moderate i toni e discutete restando IT, senza insulti e discussioni private che non interessano a nessuno, o chiederò provvedimenti.
renzo mattei
Giovedì 1 Ottobre 2015, 8.25.54
215
Fermi fermi, la divagazione su master countdown è colpa mia e me ne scuso ma è nata per ribattere ad un’affermazione fastidiosa di mulo@ relativa all’album in questione. Mulo@ ha detto che sun and steel ha un refrain idiota e che quest for fire un testo idiota (dickinson?), io ho ribattuto che sono sciocchezze e che l’album non è in discussione. Mulo@ ha detto che nell’83 melissa era infinitamente superiore a piece of mind, io ho ribadito che il paragone non ha senso perché gli album sono entrambi eccellenti e l’affermazione era da quindicenni. Mulo@ si è offeso per l’appellativo e io ho ribadito che l’affermazione da quindicenni è come quella che feci io a quell’età quando alcuni miei amici mi dissero che l’assolo di rock the night era meglio di quello di master of puppets e io dicevo che non era vero. Poi altri si sono messi a discutere del paragone ma non io. Fine della questione. Per paolo@ magari fossi un adolescente…sono passati trent’anni…
Sambalzalzalh
Giovedì 1 Ottobre 2015, 6.43.08
214
Pure revisionismo su questo adesso... Quant'è bella giovinezza
Enomis
Giovedì 1 Ottobre 2015, 0.24.36
213
Secondo me l'unico difetto imputabile a Piece of Mind è... una concorrenza mostruosa! Lo ascolto e dico: meglio questo di Seventh Son... poi ascolto Powerslave e dico: questo è il migliore; poi vado su SSOASS e lo reputo un capolavoro senza tempo, per poi tornare su questo e ritenerlo migliore degli altri. Potrei andare avanti con questi giri di parole contorti ma non concluderei nulla. La verità è che album come Number, questo, Powerslave, Seventh Son, il primo omonimo album... sono tutti perfetti, magari non tecnicamente, magari non nei testi (e qui sfido chiunque abbia un po' di onestà intellettuale a ritenere a livello di testi questi album migliori di un AMOLAD o di un TFF), ma in quello che trasmettono, nella carica che danno, nelle emozioni che fanno provare. Quindi piuttosto che scannarsi nel ritenere meglio Where Eagles Dare o Moonchild, Gangland o Total Eclipse, un grande grazie agli Irons per quello che hanno saputo donarci negli 80s.
Steelminded
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.52.18
212
Grande metallo, stai con noi... Qui ci si diverte anche a scambiare opinioni sui pilastri... Poi troverai sempre gente che la pensa diversamente da te su tutto... Più ti incassi, più loro si divertiranno a stuzzicarti. Se lasci non mancherai a nessuno, ma tu perderai uno strumento per dire due bischerate in allegria. Ci perdi solo tu. Detto ciò, please limita un po' i toni e la quantità di parole che ci ha scassato la... no scherzo. Non ci lasciare... Evviva metallo evviva i metallari. P.s. anch'io mi sento metallaro nel sangue. Evviva!
Steelminded
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.46.45
211
Ma che c'avete le paturnie?
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.45.19
210
No, probabilmente sono io che sono sbagliato per questo sito, che continuero' sempre a leggere con interesse, ma qui si esagera a fare revisionismo sui pilastri dell'Heavy Metal, non commento piu' perche' mi va il sangue al cervello, quando sento che Bruce non vale niente, quando sento che qui ci sono canzonette, evidentemente sono sballato io che ho ancora la dgnita' di definirmi metallaro, meglio che mi faccio da parte e lascio agli intelligenti commenti di utenti che schifano questo album.Io sono ancora un metallaro, non diventeto' mai un poser, specialmente l'Heavy classico per me e' sacro, a chi non piace per me non e' un vero metallaro,non ho molte certezze assolute, ma una concreta certezza ce l'ho, sono metallaro e non me ne vergogno, e neanche di quedto album mi vergogno, ne di amare la boce di Bruce.Adieu!
BlackSoul
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.41.31
209
@klostri tranquillo non sono cazzate ma è quello che penso, questo non esclude che i primi sette mi piacciano comunque (questo soprattutto), è dopo che mi annoiano, forse perchè li ascolto in quest'epoca
paolo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.22.30
208
Grande, proprio come pensavo...gli adolescenti che si insultano sotto le recensioni dei vari album dei maiden parlando di cose che con l'album non ci azzeccano un cacchio.
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.07.38
207
The Final Countdwon e'- roba da adolescenti, che a me non mie' mai piaciuto, se a quslcuno gli garba buon per loro, a me da solo ai nervi, poi chebcazzo c'entra con i 'album in questione non copisco.
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.03.33
206
Lo cita renzo mattei in un commento e io ho ribattuto.....
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.03.24
205
Guarda che so leggere razza di Mulo, e' solo che tu il confronto l'hai fatto con i Metallica ioncon i Maiden, non sai leggere lo vai a dire a qualcun altro imbecille.
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.02.29
204
@BlackSoul , non iniziare a sparare cazzate pure tu...
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 23.00.23
203
@Mulo, forse hai ragione, ma non vedo dove citi Master... qui si parla degli Iron...
BlackSoul
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.55.55
202
@metallo bravi quanto vuoi ma da quarant'anni fanno lo stesso riff in mi minore.
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.51.00
201
Ma sei normale? Guarda che il paragone era tra gli assoli del disco the final countdown e master of puppeps... Neanche leggere sai altro che stare qua a discutere...
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.49.57
200
Le Galloping guitars e il galloping bass dei Maiden li adoro, e per fortuna non solo io, bravissimi musicisti che hanno fatto scuola a moltissime bands, i Maiden come i Judad Priest ,se non ci fissero bisognerebbe inventarli.Heavy Metal for ever.
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.49.37
199
@Mulo, Ma che te lo dico affa'?
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.46.40
198
@Muloetcetc...............@ Mulo!, Non me ne frega un cazzo della tecnica individuale, ma considero la tecnica d'insieme... la composizione, l'arrangiamento, e le armonizzazioni...! Poi prima che Norum suoni come Dave Murray, deve rinascere 10.000 volte... lasciatelo dire. La tecnica fine a se stessa non è un cazzo, mentre la tecnica unita al genio crea un assolo a due, come quello presente in The Trooper. Non c'è paragone in quanto a stile, classe ed emotività. Altre considerazioni personali sono fuffa...
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.23.26
197
E il palm muting e il legato dei Maiden Final Countdown se lo sogna, e un bassista compositore come Harris se lo sognano tutte le notti, tra l'altro a me non piace per niente the Final Counddown, non ha nulla di epicamente memorabile, solo quelle frasi t's filal coundown parapappapa', paraparara', mi da ai nervi, nulla a che spartire con il mio heavy classico che va s colpi dinIron Maiden e Judas Priest.
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.21.52
196
@Psychosys, anch'io preferisco ascoltare The Lonliness Of The Long Distance Runner, Childhood's End, The Aftermath, When Two Worlds Collide piuttosto che The Trooper, ma resta il fatto che The Trooper è comunque una song immediata e perfetta sotto tutti i punti di vista, che nell' economia del disco svolge il ruolo di "appetizing" song da 10 e lode!
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.15.31
195
Io invece trovo piu' monotoni come forma canzone, interpretazione vocale e sonorita' i primi due album, anche se devo riconoscere molto efficaci.Ma Bruce in questo album e' di un altro pianeta, e le composizioni piu ottimmente strutturate, un album, vario, esprssivo, epico, epocale.Capolavoro immenso.
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.12.24
194
Klostietcetc gli assoli di filan countdown sono migliori xche'li suona un fenomeno come Norum che ha un tocco e un vibrato unici.... Ma che te lo dico affa'
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.08.04
193
In verità il commento da quindicenne dell'epoca era che sostenevo che Hammett fosse infinitamente meglio di norum...quando alcuni amici dicevano il contrario. Oggi non ho quindici anni e non mi sognerei mai di dire che master e' infinitamente meglio di the final, sono due album eccellenti, mi piacciono entrambi e non possono essere confrontati. Ovviamente preferisco master. Lo stesso discorso vale per pièce e melissa
Psychosys
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.06.02
192
@Klostridiumtetani, per formula sonora intendo il genere proposto dalla band. Non mi esalta quanto quello Killers o Somewhere In Time, per dire, che mette in mostra sfumature diverse. E' un problema mio The Trooper è una canzone che ritengo proprio sopravvalutata, considerata meglio rispetto a quello che è. Pezzi meno popolari come The Lonliness Of The Long Distance Runner, Childhood's End, The Aftermath, When Two Worlds Collide fanno un baffo a The Trooper, una semplice canzone diretta ed immediata (ma non in senso negativo) che non sfigurerebbe in nessun loro disco, ma non è il pezzo forte ne del disco, ne della discografia stessa. To Tame A Land non mi ha mai colpito più di tanto la riascolterò quando capita, ma la mia impressione non è mai stata positiva. Fatto sta che nonostante il mio rapporto travagliato con questo disco, non lo metterei mai in discussione.
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.05.01
191
Aó ma sei de coccio.. Ho riportato il fatto che Bruce Dickinson ha detto che non vuole cantare live quest for fire xche'reputa il testo stupido. Capito?? A me non piace il pezzo in totum.
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.04.14
190
@Mulo #188, ora mi è chiaro che di musica non capisci un cazzo! Con tutto il rispetto...
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 22.00.12
189
Scusate, ma che cazzo c'entrano i testi! Il testo deve raccontare una storia, e sia Quest... che Sun... assolvono a pieno il loro ruolo, per quanto poco "intellettuali" possano essere. Quello che resta è solo grande Musica! Poi @Mulo, scusa, ma mi sembra che ti piacciono i primi due album degli Iron, e rompi il cazzo sui testi di Piece of mind? Ma vaffan....
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.59.40
188
Tecnicamente sono meglio quelli di the final countdown 😊 ...
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.58.27
187
I Maiden sono importantisdimi, perche influenzarono oggettivamente una miriade di band, sia per il sound chitarristico, con inproverbiali riffs e assoli, che con le sonorita' e la struttura della forma canzone e sezioni ritimiche, influenzarono anche indirettamente il primo power metal che il primo prog metal, grandisdima la Vergine di Ferro, Harris poi allora era geniale veramente.
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.53.09
186
La parola idiozia l'hai scritta tu nominando idiota il ritornello di sun e il testo di quest. Sciocchezza e' sinonimo di cosa da niente, almeno io la intendo così. Commento da quindicenne e' perché sono paragoni che facevo io a quell'età quando ad esempio dicevo che gli assoli di master of puppets erano meglio di quelli di the final countdown...ovviamente sbagliando. Non te la prendere
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.53.03
185
È il bello della musica questo,a chi questo disco gasa e a chi non piace... L'unica cosa oggettiva è che i Maiden nel '83 erano la metal band europea più famosa al mondo e che dal vivo spaccavano offrendo performance spettacolari e di altissimo livello
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.50.53
184
I Mercyful fate li adoro hanno fatto grandi dischi, ma passione sfrenata la conservo per i mitici Iron, troppo dirompenti e coinvolgenti,la loro musica era efficacisdima, erano i migliori, sia sundisco che live, i migliori dell'heavy insieme ai Judas Priest,poi vengono gli altri subito dopo.
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.46.15
183
Boh io ascolto il disco dal 1983, ci sono cresciuto. andavo alle medie ed è come una macchina del tempo. Dopo tutti questi anni la mia preferita è die with your boots ma secondo me non c'è una nota fuori posto
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.44.57
182
Con tutto il rispetto per Melissa E satan's fall, grandissimi album, non c'e' che dire, ma la magia e la forza che esprimee questo album per me non hanno eguali.
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.44.27
181
Certo renzo mattei chi non la pensa come te è un quindicenne o scrive idiozie.. Io qui commento i dischi secondo le sensazioni che la musica mi trasmette. Questo disco mi annoia mentre un Melissa mi fa impazzire. Ti è chiaro?
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.43.36
180
"Formula sonora"? Che vuol dire? Produzione? The Trooper non è sopravvalutata, ma "svalutata" da una eccessiva proposizione live, ma il pezzo sarebbe considerato il capolavoro della carriera di qualsiasi altro gruppo. To Tame a land è semplicemente un capolavoro di molto superiore a Hallowed be thy name , più introspettiva e cupa nelle sonorità, con partiture più elaborate e di grande phatos. Decisamente un passo avanti e un tassello in più da aggiungere alla "forma" Maiden
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.40.56
179
Lo reputava talmente idiota che Sun and steel lo hanno inserito nell'album, comunque poco importa perche' hanno fstto benissimo e diretto, melodico ed efficace, The Throoper e' ottima, clasdico cavallo di battaglia della band,e trovo anche bellissima TonTame Land, non a caso lo stesso capobanda Harris l'ha definita come una delle sue migliori composizioni, per me e' davvero bella, geniale si presenta, sopratttutto per quella monumentale e leggendaria armonia finale di chitarra.I Maiden fecero centro, eh si se lo fecero, e' un capolavoro iscritto a caratteri cubitali nella storia del metal.Up The Iron.
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.39.47
178
dire che melissa e' infinitamente meglio di questo disco è un commento da quindicenne. Sono tutti album di eccellenza e non si possono a mio modesto parere mettere a confronto. E' come dire che e' più buono il prosciutto crudo di Parma del salame di felino o della bresaola della Valtellina.
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.35.42
177
E' una sciocchezza anche se l'ha detta Dickinson. L'album è un monumento e ogni tentativo di ridimensionarne il valore o peggio di ridicolizzarne il contenuto o dettagli che siano merita quell'appellativo
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.35.38
176
Nell'83 c'era anche chi cantava melissa e satan's fall che sempre a mio parere sono infinitamente meglio di questo disco
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.29.41
175
Sai leggere renzo mattei? Il testo di sun and steel è bruce dickinson stesso che lo reputa idiota non io...l'ho anche specificato in quel commento.
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.24.05
174
Testo idiota sun and Steel e testo idiota quest for dire non sono opinioni, sono sciocchezze. L'album è nato nel 1983 e dopo trent'anni e' ancora fresco e attuale quindi figuriamoci nell83,quando c'era chi cantava bevi la coca cola che ti fa bene
Psychosys
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.17.52
173
A mio avviso un grande disco, ma non mi piace questa "formula sonora" adottata della band su questo lavoro. Comunque fila tutto liscio e si fa ascoltare senza problemi. L'unico episodio che non mi piace è To Tame A Land, che ritengo inconcludente e lontanissima da Hallowed Be Thy Name e soprattutto Phantom Of The Opera. I pezzi migliori Where Eagles Dare e Still Life. Trovo comunque sopravvalutatissima The Trooper, che è si una bella canzone, ma non certo uno dei pezzi migliori degli Irons. 80\100
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.17.29
172
A me non piace ma se x voi è un gran disco ok. Accetto tranquillamente chi ha opinioni diverse dalle mie senza ritenerle delle sciocchezze come ho letto poco sotto.
jek
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.17.12
171
@Mulo certe battute te le puoi risparmiare, e poi ancora con sta storia della bandiera, ricordo che fuori dal teatro tenda di Milano al concerto dello world slavery tour girava questa voce si parlava di boicottare il concerto poi quando hanno iniziato a suonare tranne qualche coglione per il resto è stato casino e sudore.
Steelminded
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.14.42
170
Caro Mulo, mi dispiace ma du Piece of Mind non ti seguo proprio. Ritiro il supporto
Renzo mattei
Mercoledì 30 Settembre 2015, 21.08.19
169
Sun and steel per me è un pezzo fantastico e anche la tanto bistrattata quest e' grasso che cola. Questo album è un monolite di granito, il resto sono sciocchezze
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 20.59.25
168
Hai rotto ilcazzo pezzo di merda di un @Mulo rotto in culo, i toui commenti sono merda totale vai a farti fottere stronzo, veramente in framcia Bruce si e' pulito il cul con la tua faccia, l'arcono e risolto, era la tua faccia e la prova e' che e' ancora sporca di merda.
jek
Mercoledì 30 Settembre 2015, 20.58.20
167
Come avevo già detto un centinaio di commenti fa all'epoca mi aveva un po' spiazzato, l'ho rivalutato parecchio. All'epoca la voce di Bruce in Flight of Icarus proprio non mi piaceva. Certo che se si considera il salto fatto da DiAnno a TNOTB poi a questo per chi adorava i primi Maiden come me non era poco. Resta il fatto che metabolizzato il passaggio questo è un grande album senza tanti imbarazzi.
Mulo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 20.51.12
166
Veramente sun and steel è degna dei poison con quel ritornello che più idiota non si puo'.... Mai piaciute nemmeno al sommo Deo Sceso sulla terra Bruce Dickinson ( che ritiene quest for fire un pezzo idiota x via del testo, e li concordo con lui) . Ma non è che quella volta in francia durante il world slavery il buon Bruce si è pulito il culo con la faccia dell'utente metallo anziché con il tricolore?? Si spiegherebbero molte cose
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 20.40.24
165
Concordo Klostridium@ Sun and Steelme' vero gioellino del rock/heavy melodico, di facile presa e ti si stampa facilmente in testa, mi verrebbe voglia di cantarlo a squarciagola,e Queens Of Fire e' uno dei pezzi ij cui Bruce da sfoggio della sua espressiva acutezza, e dimostra quanto sia valido il suo vocal range, una stupenda prova di potenza vocale.Mah!.Anche io rispetto sempre i gusti, e i gusti son gusti...ma sinceramente tutto questo revisionismo comincia a stufarmi, eh cavolo!.boh,ma le persone si vergognano di essere metallare!.Questo e' heavy metal classico signori, un metal di altti tempi, fatto da una band che allora aveva pochi rivali, con un cantante come Bruce cge ancora oghi in sede live fa faville e sa parecchi giri di pista anche ai giovani gruppi.Bah!.Non so piu' che dire, anzi si, non mi vergogno s dirlo e lo grido ai quattro venti SONO ORGOGLIOSO DI ESSERE METALLARO.
klostridiumtetani
Mercoledì 30 Settembre 2015, 20.24.39
164
Sun and steel e Quest for fire, imbarazzanti? E' proprio vero che i gusti son gusti... Se non è da 100 un album come questo, allora 100 non lo merita nessuno
metallo
Mercoledì 30 Settembre 2015, 18.10.44
163
A me invece piace molto, le chitarre sono magnifiche e affinano sempre piu' il loro sound, c'e' una nuova e stupenda modulazione di voce di Bruce piu' attenta nel risaltare i brani, e la novita' di brani come Flight of Icarus e la prima canzone allungata piu' del previsto che tende ad affermare una certa epicita' compositiva, canzoni infatti come Flight of Icarus(epixamente mitologica) , Revelations (tema dell'apocalisse)e To Tame a Land(ispirata alla Novelka di Herbert,Dune), sono brani maestosi e che presentano tracce importanti per lo sviluppo futuro della band e nelle sonorita', e neile sonorita' e neintesti quanto anche nel songwriting in generale,la favolosa Where Eagle Dare e Quest for Fire ci mostrano di cosa sia xapace la meravigliosa ugola di Bruce, per poi arrivare allo stupendo e indimenticabile perla il singolo spaccaclassifiche The Trooper, non scordo neanche i piccolo ma stupendo gioellino di rock melodico che e' sopraffina come il metallo dei Samurai, e inoltre la carattrristica ballad Still Life che contiene un intro misteriasamente ad effetto,che ci introduce ad un tema accattivante quella di un novelllo Narciso, sembra avere l'aria di una traccia fantasmagoricamente bella.Insomma per me e' un disco imprtantissimo nella storia del metal, a cui sono molto legato emotivamente.Per me e' un album che si colloca tranquillamente tra nel range 95-97.Un altro capolavoro della fantastica Vergine di Ferro.
Vecchiothrasher
Mercoledì 30 Settembre 2015, 17.07.10
162
A me non piace come album..però dai è ascoltabile!
Mulo
Martedì 29 Settembre 2015, 19.19.58
161
Mai piaciuto,contiene 2 pezzi imbarazzanti come sun and steel e quest for fire... Molto meglio i 3 successivi
VecchioThrasher
Mercoledì 9 Settembre 2015, 15.23.49
160
Non è il capolavoro dei maiden..e un bel disco!
lisablack
Mercoledì 26 Agosto 2015, 18.32.55
159
Capolavoro dei Maiden, Flight of Icarus da brividi. Il voto è giusto, ma per me si può anche arrivare a 100!
ObeYM86
Martedì 18 Agosto 2015, 14.19.10
158
Mah...per me Piece of Mind vale 2 The Number of The Beast...Capolavoro
Nosferatu_94
Domenica 7 Giugno 2015, 18.45.43
157
riguardando il mio ultimo commento riconosco di aver fatto un grave errore a voler mettere un voto alla traklist di piece of mind credo che un album (soprattutto degli iron) non si debba votarlo 80 94 57.4 ecc .. perchè per FORTUNA la musica non è matematica e per FORTUNA gli iron hanno sfornato tutti capolavori come questo ! soprattutto su dischi che fomentano da piu di 30 anni non si può fare gli schizzinosi ... piece of mind è un album che ti piace o nonti piace , e se ti piace il "voto" non può che essere il massimo !!! UP THE IRON !!!!
Nosferatu_94
Lunedì 25 Maggio 2015, 22.56.41
156
Where Eagles Dare = 86 - Revelations = 83 - Flight of Icarus = 80 - Die with Your Boots On = 85 - The Trooper = 90(è d'obbligo) - Still Life = 85 - Quest for Fire = 82 - Sun and Steel = 81 - To Tame a Land = 89 VOTO TOTALE : 84
Voivod
Venerdì 8 Maggio 2015, 16.51.39
155
Ho iniziato ad ascoltare metal nell' 89 proprio coi Maiden..poi dopo qualche anno mi hanno stancato. Dopo 26 anni però mi accorgo che sono una delle poche metal-band ad avere avuto una continuità pazzesca: hanno inanellato album fantastici per un bel po' di anni! Questo è uno dei miei preferiti: diciamo questo per quanto concerne l'era Dickinson e "Killers" per quella di DiAnno, ma forse perchè sono stati i primi 2 album degli Iron che acquistai!
simo
Mercoledì 22 Aprile 2015, 16.13.02
154
Giacomo distinguiamo bene caso per caso perché ci sono molte band emergenti che dimostrano bravura e stile...
raven
Mercoledì 22 Aprile 2015, 15.58.23
153
Quale blog, scusa?
Giacomo
Mercoledì 22 Aprile 2015, 15.01.54
152
Ho letto che qualcuno in questo blog da 80 a piece of mind, nel pieno rispetto delle opinioni , mi chiedo allora che voto bisognerebbe dare a porcate incredibili come quelle delle metal band emergenti? E poi come si fa a dire che clive era più bravo di Nicko? Tecnicamente Nicko e' unico, poi è' ovvio che i gusti sono gusti
HJ
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 19.23.42
151
Wheels of dire mi aveva fatto lo stesso effetto ma era l88....idem per gli altri pezzi. Piccolo lapsus
HJ
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 19.21.26
150
Mi ricordo che nel 92 andavo in una grossa discoteca che faceva metal. I pezzi riempipista erano su tutti welcome to the jungle, rag doll, wild side. Poi ce n'erano due che sembravano thrash, primo perché eravamo nel boom quindi se ne era condizionati, poi perché il dj metteva i 33giri leggermente più veloci....scatenavano il putiferio, una era wheels of dire dei manovratori l'altra era be quick. Ci ho messo un bel po' a capire che erano gli Iron Maiden....li avevo un po' abbandonati sedotto dal thrash e dal grunge e quel pezzo mi conquistò definitivamente
Galilee
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 19.04.17
149
Anche il video era carino.
TheGodfatrher
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 18.57.02
148
su "Be quick..." mi sa che concordiamo tutti... anche quello è un pezzo che sarebbe una goduria risentire dal vivo!
Galilee
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 18.38.25
147
Non dico siano brutti pezzi, però Thundestruck spacca proprio il culo. Poi vabbeh, sarà che quel disco per me è oro puro. Be quick è sempre piaciuta anche a me.
HJ
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 18.16.56
146
@gali io ho detestato per anni fear of the dark ora devo dire che la godo parecchio e l'ho rivalutata come ho rivalutato molto anche l'album che contiene una certa be quick che è un pezzo pazzesco. A me piacciono anche i due pezzi degli acdc e dei tallica...sono di bocca buona
Galilee
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 15.03.50
145
Hj, Concordo su quello che dici, solo che boh.. sarà una questione solo di gusti, ma thunderstruck secondo me è uno dei pezzi rock più belli di sempre.. fear of the dark e fuel... lasciano decisamente il tempo che trovano.....
TheGodfatrher
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 14.30.35
144
@hj io invece qualche anno dopo ho preso il cd, perchè le cassette non le ascolto più da anni. Per quanto riguarda "Fear.." so bene di cosa parli, dato che in fondo anche io ho iniziato ad ascoltare i Maiden più o meno in quel periodo. Ok, un paio d'anni prima, ma il primo loro album che ho preso in "tempo reale" è stato proprio "Fear..." e so che la title-track è forse la canzone dei Maiden più conosciiuta anche dai fan "casuali", ricordo moilti che l'avevano addirittura come suoneria del telefono. Però onestamente nei tour dedicati agli album classici potrebbero evitarla, anche perchè sono 23 anni che non salta una scaletta e non credo che qualcuno si lamenterebbe se per 1 tour o 2 dovesse mancare.
klostridiumtetani
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 14.20.37
143
Sun and steel e Quest for fire, sono le uniche due canzoni di quest'album mai suonate dal vivo
hj
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 14.20.16
142
@thegodfather...anche io ho la cassetta originale comprata nel 1983 (data scritta da me a matita), poi ho comprato anche il vinile e ovviamente ho la versione "light" in mp3. Volevo puntualizzare per il discorso Fear of the dark che viene suonata sempre perchè con quell'album (e quella canzone) c'è stato un enorme passaggio generazionale di fan che hanno cominciato a seguire la band proprio con quell'album. E' diventato un must per la seconda ondata di fan (degli anni 90) e viene inserita sempre anche nei tour concettuali legati ad album vecchi. La stessa cosa fanno i metallica (fuel) e gli ac/dc (thunderstruck), tutti pezzi che possono piacere o meno ma sono comprensibilmente meno attrattivi per i fan della prima ora (come me)
TheGodfatrher
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 13.55.00
141
ah, comunque il mio voto è un bell 92.
TheGodfatrher
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 13.54.31
140
il mio primo album heavy metal... anzi, cassetta per la precisione. Comprata a settembre 1990 perchè incuriosito dalla copertina e per sentire un po' come suonavano quest Iron Maiden dei quali vedevo tante magliette in giro. Alll'epoca la musica più dura che ascoltavo era quella di Guns N' Roses, Motley Crue e Skid Row, per cui imbattermi nei riff granitici di "Where Eagles Dare", "Die Witrh your Boots On" o "The Trooper" fu un discreto shock. Al di là del rapporto affettivo che mi lega a questo album, credo si tratti oggettivamente di un pilastro dell'heavy metal. Come detto già da altri, forse il lavoro più duro e pesante dei Maiden, senz'altro uno dei più ispirati. Almeno 5-6 episodi meritano la dicitura di classico, e malgrado un paio di filler ("Quest for Fire" e "Sun And Steel", quest'ultima comunque di classe) il livello è davvero altisismo. Nei live questo album viene spesso sottovalutato, anche se negli ultimi anni i Maiden hanno spesso ripescato la splendida "Revelations" e a volte "Die With Your Boots On" nelle loro scalette. Mi auguro di risentire prima o poi anche la mitica "Flight Of Icarus", inspiegabilmente relegata all'obllio da secoli, e perchè no anche brani come "Where Eagles.." o "Still Life". Però se non le hanno riproposte neanche nei tour dedicati a quei periodi storici, preferendo occupare spazio con song da "Seventh Son.." o adidirittura "Fear OIf The Dark" che in quel contesto c'entravano poco e niente, mi sa che difficilmente potremo mai risentirle, peccato.
Sambalzalzal
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 13.50.11
139
Aveva già sofferto di noduli alla gola in passato, alla fine ognuno ha il proprio tallone d'achille ma anche io sono del parere che si rimetterà presto. Si riposasse, cure necessarie e poi album speriamo buono e tour. vanno rispolverate, vanno rispolverate. Still Life ma anche roba come per esempio Prowler o Charlotte, insomma di carne che potrebbero mettere al fuoco ce ne sarebbe tanta
hj
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 12.25.31
138
dvd ufficiale penso sia la collana the early days, per capirci, lì still life c'è. ma si parla di 25 anni fa
hj
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 12.23.54
137
Bruce è un guerriero e ne uscirà più forte di prima, per fortuna queste malattie al giorno d'oggi non sono più delle condanne a morte come qualche decennio fa. Tornando alle scalette penso siano scelte ben precise e non credo ci siano delle variazioni nei futuri tour. Ogni tanto rispolverano qualcosa sepolto nell'oblio come ad esempio lo scorso anno a bologna dove hanno riproposto una the prisoner che è uno dei pezzi più dinamici ed aggressivi della loro discografia (gangland pure), ma alla fine i pezzi vecchi che girano sono bene o male dei totem inamovibili, nell'album in questione the trooper è un cavallo di battaglia che live funziona benissimo, anche se io non lo ritengo il migliore del disco. Una revelations invece potrebbe tranquillamente essere sostituita ogni tanto con una still life, che ora che mi viene in mente è nel dvd ufficiale del concerto dell'88 del tour di 7son
Sambalzalzal
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 12.11.26
136
Si HJ@ sono d'accordo, di bellissime nella loro carriera ne hanno scritte tantissime ma alla fine a parte qualche piccolo cambiamento tendono a riproporre sempre la stessa scaletta. Ovviamente capisco che i brani classici non si discutono e che molti vogliono sentire quelli ma sarebbe bello se andassero a ripescare pezzi che durante gli anni sono rimasti nell'ombra. Che ne so, appunto Sun n Steel, Strange World (da quanto non la fanno più?). Io da anni ormai mi auguro che per esempio possano riproporre questo album dal vivo, mi accamperei davanti al posto del concerto un mese prima! P.s. colgo ancora l'occasione per fare i migliori auguri di una pronta guarigione a Dickinson!
hj
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 11.50.53
135
Io ho scoperto il metal con i maiden in quegli anni, ed ero ancora nella pubertà quindi ho divinizzato dischi e band come lo si fa con il primo amore. Dischi come questo sono parte di me e ancora oggi mi danno emozioni che nessuna nuova uscita, nell'età della maturità, non mi darà più...è un dato di fatto. Inoltre non scordiamoci il valore aggiunto della stupenda copertina, un'opera d'arte seconda solo a quella di killers, una calamita per migliaia di ragazzini di quegli anni al pari della musica. Detto questo concordo con il fatto che sia il più duro come sonorità, come ho detto prima un vero e proprio macigno, ma penso che il più cattivo sia comunque killers e anche the number se la gioca tutta. @samba. riguardo a still life, i maiden, l'ho detto anche altre volte, secondo me hanno il difetto (come gli ac/dc) che non hanno ad esempio i metallica. Sono stitici nel proporre song che sono gemme nascoste, e tendono a riproporre quasi sempre gli stessi pezzi. A volte preferirei sentire una flight of icarus o una die with your boots on ad una the trooper. Oppure preferirei una purgatory ad una wrathchild. I metallica in tempi recenti hanno proposto tutte le song della loro preziosa discografia. La stessa cosa la fanno gli ac/dc che non suonano mai pezzi fantastici come what do you do for money honey, o nervous shakedown, guns for hire, shake your foundations, danger, più tutto for those about to rock...insomma ci siamo capiti
Sambalzalzal
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 11.31.18
134
E' il mio preferito dei Maiden e secondo me uno degli apici della loro carriera. Disco oscuro, pesante, secondo me in generale è il loro più "cattivo" e forse il migliore. Sono d'accordo con Sadwings@ è il loro album sottovalutato per eccellenza. Una curiosità, che sappiate, hanno mai proposto Sun And Still dal vivo?!?!? Tra l'altro cercando su youtube sono incappato in una cover band con alla voce una donna alle prese con quel pezzo, cazzo fa un'interpretazione che spacca veramente!
hj
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 11.21.09
133
anche a me piace quest for fire, e concordo con la definizione di epico, anzi aggiungerei che ci sono anche sentori di certe ballate folk (irish?), soprattutto nel bridge strumentale prima dell'assolo. ciò nonostante lo trovo il pezzo più debole dell'album, che ripeto considero un monolite granitico, ma è una questione di lana caprina. Da segnalare anche il sound del disco, veramente duro, ruvido, heavy metal fino al midollo
Sadwings
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 10.40.56
132
Io invece amo molto a quest for fire, la trovo molto epica e comunque in generale Piece of mind è un lavoro sottovalutato.
Galilee
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 10.21.23
131
Anche secondo me è un disco strano. Still life, quest for fire e sun and steel non mi sono mai piaicute per nulla. Tutto il resto è da Oscar, anzi è forse il top dei Maiden, o quasi.
HJ
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 8.01.40
130
Die with your boots on e' una delle gemme dell'album nonché uno dei pezzi più aggressivi della loro discografia. L'unico pezzo non da 100 e' forse quest for dire ma il resto della carrellata e' di valore inestimabile.
Psychosys
Mercoledì 25 Febbraio 2015, 0.55.46
129
'Piece Of Mind', un disco con il quale ho un rapporto di amore\odio. Ci sono un paio di numeri che adoro, un'altro paio buoni ed il resto insomma. Una cosa è certa: Where Eagles Dare è un capolavoro. Una breve quanto efficace intro al drumkit utilizzato in modo divino da parte di McBrian. Sezione strumentale perfetta e pulita, interessante l'assolo sperimentale. Ottimo testo interpretato da Dickinson, che svolge in tutto il disco un lavoro decisamente buono. Altro pezzo da 90 è Revelations. Ballad dall'inconfondibile tocco Dickinsoniano, ripetuto il lavoro strumentale magistrale, se non fosse che da qui in poi si intuisce come Burr avesse una marcia in più dietro le pelli in quanto Niko evita costantemente piatti e charleston, puntando sempre sulla stessa formula (che riproduce tuttora). Completa un magico terzetto Flight Of Icarus, sostenuta da un ritornello saldo e da un buon assolo. Una classica canzone Maideniana dell'epoca, come lo è The Trooper. Stessa formula, buon risultato. Due singoli azzeccati, semplici ma funzionali. Flight Of Icarus però rimane un (forse due) passo avanti a The Trooper. Saltata senza pensarci due volte Die With Your Boots On, retta da un fastidioso coretto. Buona canzone è Still Life, che ripropone la forma dei due singoli, elaborandola e rifinendola, dando vita ad una pregievole traccia. Quest For Fire è una canzone che non mi ha mai convinto, potevano evitarla. Sun And Steel non è neanche male come idea di fondo, però è troppo ripetitiva, potevano non inserire il ritornello così spesso. Un'occasione sprecata. To Tame A Land è la classica suite di fondo dell'epoca. Non mi ha mai colpito più di tanto, però è comunque una canzone pregievole. Fare meglio dei dischi precedenti era molto difficile, i Maiden riescono comunque a tenere la testa alta. Buona prestazione generale (eccezion fatta per Nicko, prova poco convincente in alcuni brani), songwriting ispirato ed tre pezzi oltre le righe. Il mio voto si colloca fra 80 ed 85 su 100, non al livello dei precedenti, però meglio dell'immediato successore.
Andrew Lloyd
Sabato 17 Gennaio 2015, 22.29.20
128
Fino a Seventh Son incluso, ai Maiden non gli si può rimproverare NULLA. Il caso è CHIUSO.
giuseppe
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 14.32.16
127
Un album di buona qualità voto 90
HMF LucaR16
Martedì 2 Dicembre 2014, 23.00.25
126
Dopo l'uscita dalla fase embrionale, gli Iron Maiden intraprendono la strada verso la maturità compositiva, raggiunta nel 1988 con 'Seventh Son Of A Seventh Son'. Piece of Mind, quarto album degli Iron Maiden in quattro anni, viene pubblicato nel 1983. E' meno immediato rispetto ai precedenti ed è il primo dove l'apporto di Dickinson è palpabile. Non a caso, il precedente disco era praticamente già confezionato all'arrivo di Air Raid Siren, che ha contribuito poco alla realizzazione. Entra in gioco anche McBrian, che si presenta con il rullante di Where Eagles Dare, e ho detto tutto. Non bravo quanto Clive Burr, ma ottimo comunque. Riguardo agli aspetti tecnici, la produzione mi sembra un po' molle (come poi nel successivo) e le parti vocali non al massimo, Dickinson poteva e DOVEVA fare di meglio in alcuni passaggi, parti strumentali al top e buona alchemia. Le prime tre canzoni sono incommensurabili capolavori. Punto. Buona 'Die With Your Boots On', escluso il chorus fastidioso. The Trooper muove le montagne live, in studio è ok, Still Life buona, Quest For Fire inutile, Sun And Steel ossessiva (ritornello ripetuto troppe volte), molto bella To Tame A Land. Gli Iron Maiden hanno fatto e faranno meglio, ma questo resta un lavoro di ottima fattura, che alterna episodi molto buoni ad altri scadenti o quasi. Un disco complessivamente buono, con canzoni da saltare ad ogni ascolto ed altre da ammirare ogni volta. Where Eagles: 10 Revelations= 9 Flight Of Icarus:= 9,5 Die With Your Boots On= 7 The Trooper= 8 Still Life= 7 Quest For Fire= 5 Sun And Steel= 6 To Tame A Land= 9 Voto Finale= 80\100
d.r.i.
Mercoledì 22 Ottobre 2014, 10.57.30
125
Appena uscito è stato il disco con cui ho iniziato ad avvicinarmi, con diffidenza, al metal. L'anno dopo ho consacrato la mia conversione e ho appena festeggiato i 30 anni di metal. Grazie Iron, grazie Piece of mind. Voto 110 e lode solo per quello che rappresenta nel mio cuore. Seriamente io darei un 95, non riesco a scendere oltre!
Enomis
Mercoledì 22 Ottobre 2014, 0.00.25
124
@Lisa Piece of Mind un po' scarso e gli dai 93? Comunque dubito che quella di tuo padre sia stata una 'stronzata' (anche se avere il disco sarebbe meglio): a mio giudizio questo è il miglior album dei Maiden, ma al di là di ciò, vedrai che ascoltandolo crescerà; figurati che io all'inizio non sopportavo le canzoni di questo album da Die with... in poi ad esclusione di Dune (ops! To tame a land), ma col tempo scopri in ciascuna di esse un'originalità e una freschezza che le rendono ancora oggi, dopo 31 anni, decisamente attuali e godibili.
klostridiumtetani
Giovedì 2 Ottobre 2014, 18.26.40
123
Album compatto , massiccio, dove melodia potenza ed evocazione si fondono e raggiungono la sublimazione nel padiglione auricolare! Secondo me è con questo album insieme a The Number Of The Beast che definiscono gli standard del metal che verrà! C'è tutto! Se non è da 100 questo...
UpLoad
Venerdì 1 Agosto 2014, 20.18.05
122
Per me è il miglior album dei maiden insieme a somewhere in time...sono gli unici due album che metto nel lettore e premo play e posso andar tranquillo fino alla fine senza voglia di skippare qualche traccia, tutto sta nel gusto delle persone , io lo accosto molto a powerslave come sonorità, ma a differenza di quest'ultimo dove spiaccano le prime due tracce e le ultime due, questo si mantiene su alti livelli dall'inizio alla fine. C'è un lavoro di bruce e di adrian eccezionale. Per me è da 99.
Lisa Santini metallara forever
Venerdì 11 Luglio 2014, 16.57.10
121
Piece of Mind l'ho sto ascoltando proprio adesso e devo dire che e' un pochino scarso... pero' le tracce le trovo abbastanza banale... Non so perche' mio papa' l'ha scaricato da un MP3... Secondo me ho fatto una grande stronzata a scaricarmelo. Voi che cosa ne dite? Comunque voto 93...
DarkSide
Mercoledì 25 Giugno 2014, 12.22.28
120
Un album che ha la sola colpa di essere registrato tra quelli che sono considerati da moltissimi come i migliori lavori dei Maiden (non da me): The Number of The Beast e Powerslave. è un album davvero superbo: Sun and Steel è l'unica traccia "debole". Per il resto, davvero un album spesso dimenticato senza ragione. Voto 90
deedeesonic
Venerdì 20 Giugno 2014, 19.51.58
119
@ Spiderman, mi è piaciuto molto il tuo commento perché mi ha rimandato la memoria a molti anni fa (quando uscì il disco), in cui stavo passando un brutto periodo, ma l'ascoltare questa musica e leggerne i testi mi aiutò molto a risollevarmi! Per quanto riguarda le critiche, non fartene un cruccio; nessuno ne è immune, e va bene così! E' questione di gusti, di sensibilità, di vissuto, e si, a volte anche di "partigianeria".
spiderman
Venerdì 20 Giugno 2014, 18.14.23
118
Non ho parole per descrivere questa immensa opera d'arte,a mio avviso non c'e' nemmeno un filler,questo loro stupendo lavoro riascoltandolo recentemente,leggendone i testi e di alcuni brani capendone il significato simbolico,esoterico,profondo,mi ha aiutato ad uscire da un periodo nero che mi trascinavo da molti mesi,un songwriting eccezionale,riff taglienti come lame di un rasoio,duetti e assoli di chitarra che ti mandano in estasi per le melodie create,un batterista che sprigipna sia potenye passione che precisione,l'ugola sratosferica di Dickinson,qui veramente in forma smagliante,nel pieno della sua gioventu',e vigorasa acuta e potententemente espressiva,regalano delle emozioni intensissime. Francamente pur rispettando i gusti altrui non capisco le critiche a questo lavoro,anche i pezzi meno titati sono ottimsmente inseriti nel contesto,e hanno una esptessivita' profonda e coinvolgente,che formano un armonioso eqilibrio musicale,riflessivo e potente al contempo. Per me insieme a Powerslave,Piece of Mind e' il loro miglior disco.Opera sublime ed eterna.Le mie preferite: The Trooper,Still of Life e Sun of Steel Voto: 110 e lode col bacio accademico.
matteo
Martedì 3 Giugno 2014, 19.09.35
117
Per me è uno dei migliori dischi dei Maiden. Se non fosse che tutti i loro dischi sono "migliori", almeno in senso relativo. Nel complesso è meglio di The Number: Ok, non c'è la gemma rara Hallowed be Thy Name, ma To Tame A Land regge il confronto. Gli altri pezzi nel complesso sono più equilibrati tra loro. Revelations è grande, The Flight Of Icarus è perfetta. L'intro di Where Eagles Dare non lascia indifferenti e Sun And Steel avrebbe meritato qualche passaggio dal vivo al posto di The Trooper. Che però si salta sempre alla grande
DestructionThrash
Venerdì 9 Maggio 2014, 15.04.16
116
Grande disco. Non è un capolavoro, e non è all'altezza ne dei precedenti ne dei successori, ma è comunque di notevole qualità. 88/100 Recensione molto bella
Mark
Domenica 4 Maggio 2014, 0.18.37
115
Nella Top 3 dei dischi Maideniani, una meraviglia dopo l'altra. Il duo d'asce regala gioielli, Bruce è troppo..., Nicko fa un gran lavoro e Steve Harris...beh...fa Steve Harris (ed è probabilmente il miglior complimento che possa fargli). Superbo.
MAIDENO
Martedì 29 Aprile 2014, 13.16.01
114
Ho sempre sostenuto che questo è il migliore della vergine di ferro.
Enomis
Sabato 19 Aprile 2014, 19.11.33
113
@Sambalzalzal Quoto in pieno, un pezzo che vorrei sentire live più di tutti è To tame a land (Dune per i puristi ahah), che se non sbaglio fu suonato solo durante il World Piece Tour.
Sambalzalzal
Venerdì 4 Aprile 2014, 23.35.13
112
Hulk@ secondo me è una pecca che non l'abbiano mai fatto ma vabè penso il discorso sia che dura troppo poco per essere inserito in scaletta. Spero sempre comunque in un concerto monotematico a tema Piece Of Mind, la ci sarebbe veramente da divertirsi!
Vitadathrasher
Venerdì 4 Aprile 2014, 22.12.01
111
The Trooper in assoluto è un buon pezzo non posso dire che è brutto.......ma personalmente lo trovo stucchevole, lo salto sempre....mi stucca il riff, gli stacchi di batteria, poi riparte la voce e poi ristacca la batteria, poi c'è il coro ohooo ecc. si è vero, un pezzo per aizzare le folle live......e funziona.
hulk
Venerdì 4 Aprile 2014, 22.10.51
110
@Sambalzalzal,comunque a parte quel videoclip di Sun and Steel, presente su Youtube,ho consultato il loro sito ufficiale e non risulta,e anche il sito Miden-Word.com dove c'è scritto:Iron Miden I've never this song live.Sun and Steel,The trooper,Fear Dark e Run to the HIills sono le mie preferite.
Sambalzalzal
Venerdì 4 Aprile 2014, 21.57.07
109
Ah Hulk@ grazie, però anche li è la versione studio che hanno riadattato con le immagini di un concerto del tour di Piece Of Mind purtroppo a quanto pare neanche sul tubo si trova nulla di quella canzone in real live!
hulk
Venerdì 4 Aprile 2014, 21.16.53
108
@Sambalzalzal su YOUTUBE esiste un video caricato da judasmetaldna il 27 agosto 2013 ed ha come accompagnamento un video del film il gladiatore,nonpuoi sbagliarti.
Sambalzalzal
Venerdì 4 Aprile 2014, 20.59.14
107
Personalmente, a scanso equivoci parlando di The Trooper dico che a lei preferisco una Die With... o Still Life ma è un pezzo che dal vivo muove ancora le montagne, anzi penso sia il pezzo live per eccellenza. A parte la carica emozionale del testo che è suprema ma musicalmente parlando è una di quelle galoppate che sega il collo, c'è poco da dire! P.s. ma qualcuno sa se dal vivo hanno mai fatto Sun And Steel!?!?
Steelminded
Venerdì 4 Aprile 2014, 19.08.02
106
Scusate, volevo includere anche Seventh Son of a Seventh Son, che viene dopo Somewhere in Time...
Steelminded
Venerdì 4 Aprile 2014, 19.06.01
105
Come Trucido dico anch'io che bella cosa i gusti... Detto ciò, The Trooper è anche una delle mie preferite dei Maiden e credo che sia un'opinione condivisa dai molti, probabilmente anche dai Maiden stessi. Sono d'accordo che i primi fino a Somewhere siano tutti da 90 a 95, però se devo scegliere trovo The Number of the Beast, Piece of Mind e Somewhere in Time leggermente più migliori degli altri (strafalcione intenzionale)... Evviva!
Diego
Venerdì 4 Aprile 2014, 18.47.54
104
Tutti i primi sette dischi dei Madine oscillano tra il 95 e il 100, questo è tra i migliori, poi dipende dai gusti del fan doc, ma gli anni 80 sono targati IM!
deedeesonic
Venerdì 4 Aprile 2014, 18.42.08
103
Sentire che "The Trooper" viene considerato un pezzo "sottotono" la dice lunga sul livello di questa band! Sebbene fui "folgorato" dai Maiden fin dall'album di debutto, questa release li incoronò come la mia band preferita, e credevo non potessero più fare meglio di così ed andare oltre, ma venni puntualmente smentito per diversi anni a venire... solo UP THE IRONS! Immensi!
Er Trucido
Venerdì 4 Aprile 2014, 18.23.48
102
Boh, sarà, ma è il mio pezzo preferito dei Maiden in assoluto. Che bella cosa i gusti
Sambalzalzal
Venerdì 4 Aprile 2014, 18.12.27
101
anche se a me piace penso abbiate ragione. The Trooper sta decisamente sotto alle altre che ancora rimangono davvero di un altro pianeta.
herr julius
Venerdì 4 Aprile 2014, 17.49.36
100
Allora non sono il solo a considerare the Trooper una delle più trascurabile di questo albume che è qualcosa di biblico
Vitadathrasher
Venerdì 4 Aprile 2014, 17.46.14
99
Dal primo a Somewhere.......in un modo o nell'altro tutti top album, non so quante volte ho messo sul piatto i loro dischi... Questo album, tolto The Trooper che ho sempre trovato banale all'ennesima potenza è un capolavoro. Canzoni in stile epico ma mai barocche, in un intreccio di chitarre e melodie in stile maiden.
Sambalzalzal
Venerdì 4 Aprile 2014, 17.22.50
98
Enomis@ se sei blasfemo tu allora pure io al commento N°69! Album assurdo questo!
Enomis
Venerdì 4 Aprile 2014, 16.35.15
97
Incredibile. Credo che basti una parola per descriverlo... Sarò blasfemo, ma per me quest'album supera tutti gli altri dei Maiden, persino Number, Powerslave e Seventh Son. Quando lo ascoltai interamente per la prima volta non mi aveva regalato emozioni particolari; sono bastati pochi altri ascolti (anche di brani singoli) per notare come il sound sia maturo ed epico, in linea con i temi trattati dalle canzoni (anche se leggermente meno "fresco", immediato, di quello dell'album precedente), la voce di Bruce tocchi apici di perfezione, il lavoro dell'allora semi-sconosciuto (parlo per quanto ne so io) Nicko McBrain non facesse rimpiangere il buon Clive Burr (R.I.P. grand'uomo). In altre parole, non trovo una singola canzone sottotono: vedo talvolta criticate Quest for Fire (per la prima riga del testo!?), Die with your Boots On (ho letto di commenti che la tacciavano di ripetività) e Still Life, che secondo me sono ottime canzoni, migliori di Sun and Steel, che pur piacendomi è quella che mi piace meno su quest'album. Tralascio Trooper, Where Eagles... e Flight of Icarus, i pezzi più conosciuti dell'album e dei quali forse sminuirei la grandezza parlandone (canzoni così vanno solo ascoltate e amate, lasciano senza parole). Menzione speciale per Revelations e To Tame a Land: la prima è la mia preferita del disco; per quanto riguarda la seconda, Herbert avrebbe fatto bene a lasciare che la chiamassero col nome del suo capolavoro, ne avrebbe ricevuto un sacco di pubblicità =) Mi scuso per la prolissità, ma credo che su quest'album vada spesa qualche parola (nonostante l'ottima recensione)! P.S. Bellissimo anche l'artwork di copertina, non sono un artista ma credo che i chiaroscuri siano ben gestiti e il gioco di giallo e nero mi piace un sacco. Voto 100
Giacomo
Giovedì 20 Febbraio 2014, 15.19.18
96
Bella recensione,ma, non sono d'accordo sul voto: peace merita almeno un 95 , brani come the trooper e where eagles dare sono pietre miliari non solo degli iron ,ma di tutto il rock. Per quanto riguarda l' ingresso di Nicko (pur apprezzando clive) , credo sia stato fondamentale per la riuscita di peace of minde , con clive non sarebbe stata la stessa cosa!
enzo
Mercoledì 12 Febbraio 2014, 11.50.19
95
praticamente un best off disco fantastico bruce immenso
matteo38
Venerdì 17 Gennaio 2014, 13.17.11
94
blackwolf a me non piace fai il bravino via
Diego
Mercoledì 18 Dicembre 2013, 19.07.43
93
Aggiungo, solo, all'esaustiva recensione di Raven, che Piece of mind si traduce anche con "un po' di cervello", donando così un'altra interpretazione. La cover interna che ritrae il gruppo davanti ad una tavola imbandita con tanto di cervello in bella vista, farebbe propendere per questa tesi...
BlackWolf
Martedì 3 Dicembre 2013, 14.58.35
92
@matteo 37, cosa leggono i miei occhi? stil life..ORRENDA??? per favore spiegami cosa ci trovi di orrendo perchè veramente non capisco. Non dico sia la migliore dell'album, ma sicuramente è un ottimo pezzo, assolutamente all'altezza degli iron, a mio avviso..
enzo
Domenica 3 Novembre 2013, 16.02.06
91
capolavoro come tutti i dischi dei maiden tranne final frontier e virtual x e anche no prayer che comunque a me piace parlo di no prayer band immensa
Awake
Domenica 13 Ottobre 2013, 22.19.30
90
Ti quoto su tutta la linea DP... però metterei anche Somewhere in Time nella bacheca maideniana. Il vero disco prog dei Maiden, altro che SSOASS (a parte che per me anche POM e Powerslave... vabbè lasciamo stare).
DP
Domenica 13 Ottobre 2013, 15.09.34
89
gentile Awake, di album sottovalutati della storia della musica (non solo Rock) ne ritroviamo a centinaia ma questo "Piece Of Mind" lo e' per i Maiden. I primi 5 brani in particolare sono da antologia Hard-Metal, veri capolavori che nella loro set list live non dovrebbero mai mancare. Ottimi arrangiamenti. Nell ' insieme il drumming di McBrian e' strepitoso, Dickinson ci offre una performance estrema e unica forse la sua migliore , Harris...cosa dire e il duo chitarristico in stato di grazia con ottimi riff e solo. Insieme all' era embrionale con Di Anno ancora in evoluzione e terminata troppo presto lo ritengo assolutamente insieme a "Killers" , "The Number Of The Beast" e "Powerslave" il migliore della band londinese. Quattro dischi che nella collezione di un rokkettaro che si rispetti non devono mancare. Purtroppo nei successivi come si rischia troppo spesso subentra una ripetitivita' a cui neanche una band oliata alla prfezione e importante come i Maiden non possono sottrarsi. Rock ' on
davide
Mercoledì 18 Settembre 2013, 23.03.26
88
capolavoro come tutti i primi 7 album dei maiden voto 99
Awake
Sabato 14 Settembre 2013, 0.32.54
87
L'album più sottovalutato della storia della musica...
dario
Mercoledì 28 Agosto 2013, 14.01.24
86
Album strepitoso! l'unica che mi lascia l'amaro in bocca invece a me è Quest for Fire . @Andy71: Chiaramente si tratta di gusti personali, ma io non sono d'accordo con la "discesa totale" dopo il settimo capolavoro. Con il ritorno di Bruce ( dopo la brutta, a mio parere, esperienza Blaze) ci sono album interessanti che rimettono in carreggiata i Maiden : BNW , DOD, e TFF sono album più che dignitosi. Tutto questo ovviamrnte, a mio modesto parere.
matteo37
Mercoledì 28 Agosto 2013, 13.38.29
85
gira gira è l'album degli iron che preferisco se non fosse per la tremenda still life sarebbe da 100 , gli do 95. to tame a land vertice di un intera carriera.
Andy '71 vecchio
Mercoledì 14 Agosto 2013, 10.34.24
84
Nicko non poteva presentarsi meglio alla band.....Disco superlativo,epico da morire,e con super canzoni!Il mio preferito e "Killers"con l'età ho capito che preferisco il periodo Di'Anno,cmq i Maiden sono una delle mie band preferite in assoluto,e questo è un disco da 90 sicuri!Per me,i primi 7 dischi dei Maiden son dei capolavori senza tempo,poi la discesa totale......
D.P.
Sabato 13 Luglio 2013, 15.24.44
83
concordo, album eccellente. Insieme a TNOTB e' quello che preferisco. Mi ricordo che quando lo acquistai la mia curiosita' era piu' che altro rivolta sul nuovo entrato McBrain che avevo avuto modo di ascoltare gia' nei francesi Trust. Il dubbio era come si sarebbe inserito nel contesto oramai consolidato del loro inimitabile sound vero e propio marchio di fabbrica sapendo anche della grossa pignoleria in fatto di scelta dei musicisti di Harris. Del resto il capo non si discute, quasi mai. Nei Maiden e' solo lui il Sire incontrastato. Consapevole quindi di cio' ossia che la base ritmica unita al basso travolgente di Harris era ed e' sempre stata l'ossatura portante delle loro composizioni e avendo sempre considerato Clive Burr un grande rock drummer il cui stile era profondamente diverso da Nicko mi chiesi : sara' all'altezza ? A voi il giudizio. Rock.
Alex Deutsch
Mercoledì 10 Luglio 2013, 11.23.31
82
Album meraviglioso! ...quando McBrain non accordava la sua batteria troppo alta. Adesso sembra che usi le pentole e i bidoni di latta.
iron
Mercoledì 24 Aprile 2013, 21.10.26
81
allora 100 in questo album ci sn the trooper e flight of icarus ce è da 100
Numbered Days
Mercoledì 17 Aprile 2013, 14.31.11
80
non c'è nulla da dire se non album FANTASTICO!!! che canzoni..
Raven
Domenica 24 Marzo 2013, 18.22.36
79
Altro corso musicale.Un nuovo saluto per Clive, già che ci siamo. RIP
Philosopher3185
Domenica 24 Marzo 2013, 18.20.50
78
Sono perfettamente d'accordo con quello che hai scirtto nella recensione Raven....però la sento la mancanza di clive burr alla batteria!
Lorenzo "Palas" Ciampiconi
Sabato 9 Febbraio 2013, 17.25.27
77
Ascoltarlo mi fa veramente dispiacere del fatto che molte canzoni di questo disco non siano considerate live dai maiden...ade es. to tame a land...bellissima
Luke25
Venerdì 18 Gennaio 2013, 11.53.48
76
Così come "The Number of the Beast" anche questo è un album da ascoltare completamente, non c'è una traccia che non mi piaccia! (e vi ho fatto anche una rima XD) E' diventato il mio preferito in assoluto!
Macca
Domenica 16 Dicembre 2012, 0.00.01
75
FLIGHT OF ICARUS....mamma mia
THRASHAPOCALYPSE
Martedì 11 Dicembre 2012, 19.57.59
74
the trooper=CAPOLAVORO
anvil
Mercoledì 7 Novembre 2012, 18.35.35
73
Un album che praticamente è perfetto , ogni pezzo è un piccolo capolavoro di tecnica metal , una sorta di manuale del heavy metal , è il classico album che continui ad ascoltare e non ti stanca mai , lo metto insieme TNOTB tra i miei preferiti in abito musicale generale .
Almetallo
Mercoledì 31 Ottobre 2012, 21.41.28
72
CAPOLAVORO questo è il mio preferito !!!!
ac
Martedì 30 Ottobre 2012, 14.55.26
71
revelation e' una di quelle canzoni che soprattutto dal vivo ti rapiscono e coinvolgono alla grane,flight of icarus e' accattivante e coinvolgente,the trooper grazie al suo rif iniziale e al suo ritmo incalzante e tamburreggiante e' un classico tra i classici e non smetteresti mai di ascoltarlo!! up the irons!!
Joker
Mercoledì 27 Giugno 2012, 20.55.21
70
Grandissimo album, uno di quelli che più ascolto per la varietà delle canzoni presenti e lo stile epico citato nella recensione; da qui si può dire che cominci quella che definisco l'età d'oro dei Maiden: da The Number Of The Beast a Seventh Son. Voto 94
Sambalzalzal
Sabato 12 Maggio 2012, 18.12.34
69
Secondo me l'album migliore!
NIKKOX
Martedì 10 Aprile 2012, 19.21.34
68
purtroppo io non ci ho mai trovato tutto questo capolavoro in questo disco, che rimane comunque buonissimo. per le prime 5 traccie è ottimo, poi inizia a calare. Voto:87/100
Celtic Warrior
Sabato 25 Febbraio 2012, 8.59.34
67
Secondo me questo album è da 99 cosa a di meno di Seventh Son of a Seventh Son .....
Celtic Warrior
Venerdì 30 Dicembre 2011, 12.22.00
66
Capolavoro!!! , canzoni come the trooper ,revelations , flight of icarus ,entrano subito nella leggenda del metal , ancora oggi questo album giunge a noi con un suono irraggiungibile !!! UP THE IRONS
il vichingo
Martedì 13 Dicembre 2011, 16.29.31
65
Porca troia dimenticavo! 3! Per me sono 3 i capolavori dei Maiden... mi stavo dimenticando il mitico debut, Iron maiden!!!
il vichingo
Martedì 13 Dicembre 2011, 16.28.19
64
@ Metalhammer: sono d'accordo. Per me Piece of Mind e The number of the beast sono i massimi capolavori di questa band. 90 per me è riduttivo... il modo in cui si apre l'album, con il riff Where Eagles Dare, per me solo quello vale 100. Gran album, pietra miliare non solo del NWOBHM ma del metal in generale!!
metalhammer
Martedì 13 Dicembre 2011, 16.12.32
63
Album eccellente per i toni "epici" narrati dal grande Bruce Dickinson (uno dei miei cantanti rock preferiti al fianco di Eric Adams dei Manowar, Rob Halford dei Judas Priest, David DeFeis dei Virgin Steele e il grandioso Ronnie James Dio), e musicati dalla formazione classica degli Iron Maiden (Harris, Murray, McBrain, Smith). Un capolavoro del movimento NWOBHM (che si concluderà l'anno dopo con Powerslave)
Jack
Venerdì 28 Ottobre 2011, 17.13.06
62
Album spettacolare, anche solo per "Flifht Of Icarus"! Dickinson con questa, "Revelations" e "Sun And Steel" dà il meglio di sè, veramente incredibile, un'altra piera miliare firmata Iron Maiden! Poi, se suonassero dal vivo "To Tame A Land" sarebbe ancora di grande impatto!
Stefano
Sabato 17 Settembre 2011, 23.21.26
61
PERCHè NN VEDO 100 SU tutti i dischi dei maiden degli anni '80??? non vi sarebbe motivo alcuno per nn darglielo nevvero??
MAIDEN
Giovedì 25 Agosto 2011, 19.52.41
60
Questo disco x me è un grandissimo capolavoro , che insieme a Powerslave e The Number Of The Beast tutti i metallari dovrebbero avere .
Harris Was God
Giovedì 25 Agosto 2011, 17.35.53
59
è strano che si sia sempre detto Piece of Mind grande album MA non come The Number....strano davvero...cioè qui abbiamo THE TROOPER, il simbolo del metal. Il resto delle canzoni non sono molto riproposte live, e secondo me è un errore madornale. Dei veri capolavori dei Maiden, da sempre poco considerati, quali Still Life, Die with your boots on, Sun and Steel (un pezzo che il solo ascoltarlo da gioia) e LA COLOSSALE To Tame a Land, la più complessa e riuscita canzone di questi geni secondo me, ed è per questo che io amo il signore che ho nel Nick
ZEPPO
Mercoledì 24 Agosto 2011, 7.47.34
58
Album immenso : Flight Of Icarus , The Trooper e Revelations i miei pezzi preferiti .
PEO
Mercoledì 24 Agosto 2011, 7.39.29
57
Per me Piece of mind rimane il piu grande album dei Maiden.
MAIDEN
Lunedì 22 Agosto 2011, 17.27.09
56
.............anche Raven e Lizard .
MAIDEN
Lunedì 22 Agosto 2011, 17.24.40
55
Grazie Billo e qua lo devo dire : BILLOROCK fci è il N 1 .
BILLOROCK fci
Lunedì 22 Agosto 2011, 17.18.43
54
Maiden : ma sii, che ti frega, tutti scriviamo cagate, a volte si esce dai binarii ecc, ma quel che conta è prendere il più possibile la vita come viene, sperando che "odino, budda, dio, allah, kalimà, manitù" una volta trapassati, ci facciano trovare donne, vino , birra, la pasta, uno stereo e magari sii tanti bei cd rock n roll... sennò sai che noi la sopra!! rock n roll gente..... ps. ammazza che caldo.... anf ..anf..
MAIDEN
Lunedì 22 Agosto 2011, 17.08.09
53
Ciao billo , quello che non trovo giusto è che uno fa una minkiata in buona fede e non possa cancellare il commento , per quanto riguarda scrivere magari poi faccio figuracce , ho iniziato solo xchè massacravano i miei idoli e dopo mi sono fatto prendere da un vortice , comunque devo dire che ho imparato molte cose , non avendo mai partecipato a un social network.
BILLOROCK fci
Lunedì 22 Agosto 2011, 16.53.08
52
ciao maiden, pensavo che non scrivevi più, per davvero !!?? ma, si lascia stare sarà qualche rompipalle di turno... iron for ever...
MAIDEN
Lunedì 22 Agosto 2011, 16.11.02
51
Sub zero : ma puoi pensare a Lucy Pinder invece che a me! ah ah , ciao e Grazie
MAIDEN
Lunedì 22 Agosto 2011, 15.46.50
50
Sub zero : a me il cervello gira quasi sempre pari ma quando mi gira dispari faccio danni !!!!!!!
BILLOROCK fci.
Lunedì 22 Agosto 2011, 14.50.05
49
Maiden : dove 6 ?? difendi i tuoi paladini ... gran album
Sub zero
Lunedì 22 Agosto 2011, 14.42.48
48
il fine giustifica i mezzi..... non c è odio ne rancore... è solo la soluzione!!
Lizard
Lunedì 22 Agosto 2011, 14.41.20
47
Ah... Il discreto fascino del troll....
Lizard
Lunedì 22 Agosto 2011, 14.41.20
46
Ah... Il discreto fascino del troll....
Sub zero
Lunedì 22 Agosto 2011, 14.37.00
45
band scandalosa che piu scandalosa non si può, sopravvalutati al massimo ma come si fa ad ascoltarli e pensare chea te maiden, piacciono tutti...!! bah va bene essere fan però... !!
MAIDEN 65
Giovedì 4 Agosto 2011, 7.33.27
44
"Piece of Mind" quarta opera in quattro anni, porta con sè anche una novità di rilievo:Nicko McBrain. Chiamato a sostituire Clive Burr, uscito dalla band a causa di problemi di salute ; il buon Nicko dà subito buona impressione di sè, diventando poi in sostanza il batterista storico del complesso di Harris e Murray."Piece of mind" è davvero un album di altissimo livello, che continua quanto di ottimo aveva fatto, solo un anno 
prima The Number of the Beast.
enry
Martedì 2 Agosto 2011, 17.21.22
43
LOL
Master of Reality
Sabato 30 Luglio 2011, 0.45.41
42
Where Eagles Dare = 6.5; Revelations = 7; Flight of Icarus = 7.5; Die With Your Boots On = 7; The Trooper = 8; Still Life = 7; Quest for Fire = 6; Sun and Steel = 6.5; To Tame a Land = 7; Voto album = 7
MAIDEN 65
Mercoledì 27 Luglio 2011, 21.05.10
41
IL mio preferito voto 99
GTX33
Mercoledì 27 Luglio 2011, 20.34.35
40
se non fosse per due o tre pezzi che non sono il massimo..tutto il resto dell'album è davvero grandioso..
metalhammer
Sabato 9 Luglio 2011, 18.18.56
39
E' un caposaldo del Metal mondiale e una delle ultime perle del Nwobhm. Leggevo in rete che l'album in questione, assieme a quello che verrà, "Powerslave", sarà un punto focale, dati i toni epici delle canzoni, il sound duro e "squadrato" e il modo di cantare di Bruce Dickinson molto "narrativo", per lo sviluppo e l'evoluzione dell'Epic Metal statunitense (il mio sottogenere favorito), e per tutto il Power Metal ottantiano. Album fondamentale che non può mancare nella discografia di un amante del genere classico.
blackie
Martedì 10 Maggio 2011, 15.02.11
38
disco da 100!un album che considero come uno dei capisaldi dell metal.un dickinson spettacolare e canzoni meravigliose,basta pensare a where eagles dare,trooper,to tame a land o revelation...i maiden sono la piu grande band del pianeta.
Argo
Venerdì 18 Marzo 2011, 13.11.45
37
Lo metto al quarto posto tra i miei album preferiti dei Maiden, dopo SIT, SSOASS, e PS. Forse il finale dell'album va un pò in calando, però Still Life è da brivido.
joe
Venerdì 18 Marzo 2011, 12.22.30
36
Per me Piece of mind rimane il piu grande album dei Maiden. Vedo pareri discordanti , tra chi amava il periodo con Paul di Anno e chi gli album successivi a questo . E' un album fantastico e molto tecnico , Bruce in gran forma e la coppia di chitarre Smith e Murray sono al top ! Brani epici che ancora adesso fanno la differenza con i brani cmq piacevoli dei Maiden piu o meno recenti. Solo i Queensriche con Operation Mindcrime hanno fatto di meglio ... ma e' stato un colpo di genio !
Albe
Mercoledì 2 Marzo 2011, 22.36.16
35
Dopo 20 anni di iron devo dire che a conti fatti questo è il mio preferito assieme a SIT. Album a mio avviso sottovalutatissimo. Where eagles dare è fantastica una vera intro da album degli Iron Maiden trovo geniale la parte strumentale dove si sentono veramente i leggendari duelli di chitarre per non parlare di un Bruce magistrale che nel finale ci regala anche un acuto che lascia strada a quella che secondo me è una delle song più sottovalutate dei Maiden la maglifica Revelation troppo bella per essere descritta. Flight of icarus, grande, soli bellissimi e un ritornello di rarrissima bellezza lasci spazio per Die with your Boots on che assomiglia sooto certi aspetti alla precedente (non velocissima ma con un refrain ed un ritornello da paura)... per fortuna perchè anch'essa è splendida.Poi si passa alla leggendaria The Trooper bellissima certo ma è quella che mi piace di meno delle prime 5 (di canzoni "che gasano" i Maiden ne hanno fatte di migliori) ma è pur sempre una perla .Still Life è splendida con le sue bellissime atmosfere sofre solo secondo me di un ritornello non fantastico ma comunque buono che non la rende un capolavoro. Quest for fire è una canzone che di sbagliato ha soprattutto l'idea di fondo con una sorta di gallopo moscio senza una melodia ne un ritornello troppo riuscito: peccato perchè è l'unica song che stona, da qui alla fine c'è ancora la buona Sun and Steel (una sorta di Run to the Hills 2) che è una cavalcata condita di bellissimo ritornello e un grandi soli che porta ad un classico closer lungo ed epicheggiante da Iron Maiden...che dire...Time to Tame a Land. In fine questo è un album a mio modo di vedere superiore al precedente ed al successore (album anch'essi leggendari) sopprattutto per gusti miei, capolavoro sottovalutatissimo.
Master of Reality
Lunedì 14 Febbraio 2011, 20.46.24
34
Anche se al primo ascolto mi ha destato un mare di perplessità (ed idem per la critica che lo ha rivalutato solo nel tempo), ora posso dire senza timore che Piece of Mind è un capolavoro. Pezzi come Flight of Icarus, To Tame a Land e soprattutto la leggendaria The Trooper hanno fatto la storia dei Maiden, ed i punti deboli sono rappresentati solo da Quest for Fire, che detto senza mezzi termini, è una gran bella cagata. Per il resto eccellente. Voto: 8
jek
Domenica 9 Gennaio 2011, 20.28.09
33
Mi ha spiazzato un po' anche me piece of mind tanto che non lo trovo così eccezzzionale. Per fortuna powerslave gli ha riportati hai vrtici del mio gradimento. Fligth of Icarus poi forse causa la voce di bruce a cui non mi ero ancora abituato proprio non mi piaceva.
zoso
Martedì 28 Dicembre 2010, 19.28.54
32
grazie
hellvis
Martedì 28 Dicembre 2010, 19.09.46
31
@zoso: vai su Youtube, ci sono versioni live di To Tame a Land dal Piece of Mind Tour.
zoso
Martedì 28 Dicembre 2010, 18.42.14
30
peccato però: to tame a land, live? mai sentita!
Painkiller
Giovedì 14 Ottobre 2010, 13.57.35
29
sono uno dei fortunati vecchietti possessori del vinile con il titolo DUNE...ma come direbbe Marzullo..."se lo stesso Harris dice essere una delle più belle canzoni da lui scritte....perchè cavolo non la suonano MAI MAI MAI???" e' UN GRAN PECCATO! Album pazzesco, stupendo.....quanti ricordi.....
Raven
Giovedì 14 Ottobre 2010, 13.42.19
28
la sua soddisfazione è la nostra soddisfazione
Giovanni
Giovedì 14 Ottobre 2010, 13.36.36
27
"Che cosa ha detto il mostro a tre teste? Niente che tu possa capire" Che bello! Erano 27 anni che desideravo sapere che cazzo diceva quel verso!
metal4ever
Giovedì 7 Ottobre 2010, 22.45.41
26
Altro grande Capolavoro!!! di poco al di sotto del suo illustre predecessore, in questo album i Maiden fanno notare di più le loro attitudini al Prog con tracce come Revelations e To Tame a Land e naturalmente le tracce rimanenti sono di altissimo livello, l'unica pecca sta in Sun and Steel che stona di brutto alle restanti 8 tracce Voto 93
hellvis
Sabato 11 Settembre 2010, 10.11.00
25
Bel lavoro compatto e con ancora pezzi che diventeranno dei classici. Mi hanno sembre lasciato con un grande punto di domanda Quest for Fire e Sun and Steel....cosa c'entrano? Comunque davanti a capolavori come Where Eagles Dare, Revelations, Dune. Die With Your boots e l'epocale The Trooper c'è poco da fare gli schizzinosi.
Franky1117
Sabato 21 Agosto 2010, 18.12.11
24
Preferisco sia il precedente che il successivo, però anche questo disco è tanta tanta roba;revelations,where eagles dare, the trooper,flight of icarus.....praticamente tutti classici
Gemini
Sabato 17 Luglio 2010, 14.23.28
23
Ho tutti gli album degli Iron Maiden in versione rimasterizzata usciti nel '98 e ho cercato per quanto possibile di ascoltarli in ordine cronologico: bhè, avendo ascoltato questo "Piece of Mind" in seguito al precedente capolavoro, ero rimasto spiazzato e anche un po' deluso...È da qui che gli Iron sviluppano il sound che li contraddistinguerà per gli anni a venire (secondo me, e qui la sparo, questo album è stato la base per gli album successivi, in quanto a composizione, suono...). Comunque per il quarto album di fila, la band infila un'altra serie di grandi canzoni: "The Trooper", "Revelations", "Flight...", le sottovalutate "Die..." e "Still Life" (a cui personalmente aggiungo "Sun and Steel"); peccato per quella porcheria di "Quest...", una delle più brutte mai scritte da Harris. 85
Frank93
Venerdì 21 Maggio 2010, 23.00.43
22
Entra il nuovo batterista Nicko McBrain. La band è al suo massimo stato di grazia e sforna un quarto capolavoro. Promosso anche questo, come tutti gli album della band!
Danilo
Lunedì 19 Aprile 2010, 0.58.25
21
Bel disco massiccio, compatto. Nicko aiuta in tutto questo. Grandi pezzi, periodo d'oro dei maiden...
AL
Venerdì 20 Novembre 2009, 16.39.32
20
flight of icarus è una delle mie preferite dei Maiden, la reputo migliore di the trooper! Die with... è altrettanto valida. questo è veramente un signor disco.
Raven
Giovedì 19 Novembre 2009, 21.31.56
19
Infatti ogni tanto lo risento dal vinile con quella dicitura
Screamforme77
Giovedì 19 Novembre 2009, 19.54.12
18
POM è il classico esempio di quale sia il segreto di una carriera storica e longeva come quella degli IRON.Cioè quella di riuscire a tenere botta a eredità di lavori dorati,ma ingombranti per il proseguio di una band in fase di evoluzione. Nn era facile bissare l'opera di TNOTB,infatti nn fu esente del giudizio di regresso da parte di critica e fan che avevano ancora nelle orecchie il lavoro precedente.Da parte mia il psso indietro rispetto a TNOTB c'è si,ma in piccolissime unità di misura e per certi versi mi risulta anche + maturo, in modo che si rimane sugli standard del capolavoro.POM sarebbe il mio album preferito se nn fosse sopravanzato dallo stesso predecessore e dal futuro 7SOA7S con scarti millimetrici. L'album è noto per il superclassico The trooper,il suo riff è un simbolo x tutto il metal.Ma la mia preferita è Rivelations,la tipica dimostrazione che potenza e prog è un connubio più che possibile.L'Opener Where eagles dare è un altra pietra miliare dell'album e Flight of Icarus x quanto può apparire semplice ha una linea melodica fra le migliori,che ha fatto di essa una delle canzoni che mi ha fatto innamorare dei Maiden.Die with.....è meno esaltante delle precedenti,ma il suo refrain recitato rappresenta una delle novità il che nn guasta.Still life è un altro punto di forza,una semi-ballad sperimentali che indica orizzonti futuri della band.La fase meno bella del disco è rappresentato da Quest for fire e Sun and steel,bei pezzi ma che nn eccelleno rispetto al resto,prima però di chiudersi alla grande con To tame a land.Un brano dimenticato che avrebbe meritato di stare nel lotto dei grandi classici,ma che ritengo un capolavoro del futuro MetalProg,tanto che i Dream Theater(fondatori del genere e altra band a me molto cara)non persero occasione di eseguirla come cover a + riprese.E a questo ultimo brano volevo collegarmi alla questione del titolo,perchè noi nn + giovanissimi che teniamo ancora il vinile ci appare ancora il vecchio titolo Dune(poi cambiato in To tame...x ragioni legali)sia sul retro della copertina che sull etichetta del vinile,ad eccezione del titolo del testo che appare con TTAL.Mi fa rendere conto che siamo possessori di una piccola "reliquia" e considerando il platter C'E' ANDARNE FIERI!!!!
bmw69
Sabato 11 Luglio 2009, 21.10.50
17
L'album con cui ho ri-amato i maiden (in eterno) dopo TNOTB (mi delusero molto Dickinson e tutte le sovraincisioni di allora). Anche oggi quel bel sound classico e costante di POM con il suo incedere sicuro mi piace moltissimo. Un album di gran carattere
Raven
Domenica 5 Luglio 2009, 11.22.12
16
Pensa a quanti soldi risparmiati in cure mediche, leggere metallized fa bene alla salute ed in pù si risparmia, è assodato
Matocc
Sabato 4 Luglio 2009, 23.40.58
15
Grazie alla recensione ho scoperto che un mio amico non soffriva di meningite quando asseriva che nel suo lp compariva il titolo Dune anzichè To Tame A Land...
Matocc
Martedì 30 Giugno 2009, 20.58.26
14
Cambio di line-up, arriva tale signor Nicko McBrain e come si presenta? "Salve ragazzi, mi chiamo Nicko e questo è il mio biglietto da visita" ...e parte la rullata di Where Eagles Dare: ASSUNTO!!!!
Johnny
Martedì 3 Febbraio 2009, 19.03.01
13
io ho 12 anni, penserete che non me ne intendo di musica, non dico il contrario, ma se c' è una cosa che conosco bene sono gli iron maiden! ho la completa discografia, in 1 anno avrò speso sui 200 € solo in dischi originali degli iron, tutto però è partito da qui, da PIECE OF MIND. Questo disco è fantastico, ed il mio preferito perchè contiene grandi classici troppo sottovalutati! prendete sun and steel per esempio: apparte l' assolo cortissimo è un capolavoro di smith, ma canzoni come to tame a land, where eagles dare, flight of icarus, revelations, the trooper,still life e sun and steel sono robe da non credere! ogni singola traccia è un capolavoro!!!!! non sottovalutatelo. ciao a tutti
Raven
Giovedì 13 Novembre 2008, 8.16.41
12
Vabbè, ho capito, per te dovrebbero essere una sfliza di 100 , lo avrei fatto anch'io qualche anno fa
sokiNikos
Giovedì 13 Novembre 2008, 3.02.15
11
Ciao!Scusa Raven ma qui mancano 10 punti.Ciao
b
Domenica 6 Luglio 2008, 1.47.13
10
capolavoro dei maiden, se la batte con il primo e the number of the beast....canzoni stupende....the trooper.......un classico senza tempo
VITTORIO
Lunedì 30 Giugno 2008, 14.11.19
9
Grandioso!! Leggermente inferiore a Powerslave, ma anche questo album offre dei capolavori assoluti: 1 To Tame a Land (fantastica); 2 Where eagles dare (eccezionale); 3 The Trooper (mitica); UP THE IRONS!!
airraidsiren
Venerdì 15 Febbraio 2008, 0.19.06
8
concordo cn nonnoippei ,anke quest album è un capolavoro...la mia preferita è to tame a land!!
Luke 25
Giovedì 10 Gennaio 2008, 0.25.45
7
E' il primo album che ho ascoltato dei MAIDEN e mi è veramente piaciuto molto. Uno dei tanti capolavori degli IRON.
Nonno Ippei
Sabato 6 Ottobre 2007, 11.48.47
6
Io ho sempre amato questo disco... D'impatto e diretto senza lasciare una buona elaborazione delle canzoni. Where Eagles Dare a mio avviso è eccezzionale, inferiore solo a Hallowed Be tHy Name e Rime of the Ancient Mariner... Peccato che solitamente sia un pò sottovalutato dai fans, forse perchè si trova in mezzo a due mostri assoluti (TNOTB e Powerslave).
Bizap
Giovedì 20 Luglio 2006, 11.44.01
5
Revelations è bella davvero UP THE IRONS
Famoso
Martedì 11 Luglio 2006, 23.28.05
4
Senza parole.
Stefano
Sabato 1 Luglio 2006, 18.46.00
3
Uno dei tanti capolavori targati Maiden. L'era Dickinson è costellata di simili pietre miliari. Tutti pezzi stupendi, da "Flight Of Icarus" a "The Trooper" (due tra i pezzi più coverizzati di tutti i tempi), passando per l'immensa "Revelations" e "Still Life". Se non l'avete, non siete metallari.
Dragon
Venerdì 30 Giugno 2006, 16.11.38
2
The best!!! Bellissima Revelations
Zagor76
Giovedì 29 Giugno 2006, 19.44.57
1
E' vero il grande Dickinson ha donato più epicità alla proposta maideniana. Un vero classico, bellissime Revelations, Flight of Icarus e The Trooper.
INFORMAZIONI
1983
EMI
Heavy
Tracklist
1. Where Eagles Dare
2. Revelations
3. Flight of Icarus
4. Die With Your Boots On
5. The Trooper
6. Still Life
7. Quest for Fire
8. Sun and Steel
9. To Tame a Land
Line Up
Bruce Dickinson - voce
Adrian Smith - chitarra
Dave Murray - chitarra
Steve Harris - basso
Nicko McBrain - batteria
 
RECENSIONI
72
80
81
81
90
s.v.
s.v.
69
53
90
69
81
75
71
99
86
85
99
80
90
95
83
85
92
96
ARTICOLI
27/07/2016
Live Report
IRON MAIDEN + THE RAVEN AGE
Lisbona/Assago (MI), 11-22/07/2016
24/01/2015
Articolo
IRON MAIDEN
757 Stranger in the... Maiden - La logistica della Bestia
14/03/2013
Articolo
IRON MAIDEN
Run to the Hills: In Memory of Clive Burr
11/05/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Paul Di'Anno, la biografia
13/04/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Nicko McBrain, la biografia
19/03/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Janick Gers, la biografia
18/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 4
11/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Dave Murray, la biografia
01/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 3
24/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Adrian Smith, la biografia
14/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 2
08/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Steve Harris, la biografia
04/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 1
23/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN DALLA A ALLA Z
La recensione
06/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Bruce Dickinson, la biografia
20/04/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Nel nome di Eddie
07/01/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Le Origini Del Mito - Lettura, analisi e critica
20/08/2010
Articolo
IRON MAIDEN
Sia santificato il loro nome
14/02/2008
Editoriale
IRON MAIDEN!
Vinci 2 t-shirt esclusive
03/07/2007
Live Report
IRON MAIDEN + MOTORHEAD + MACHINE HEAD
Stadio Olimpico, Roma, 20/06/2007
22/03/2003
Articolo
IRON MAIDEN
La biografia
10/10/2002
Articolo
IRON MAIDEN
Le interviste del Rock in Rio
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]