Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Primal Fear
Apocalypse
Demo

Talbot
Magnetism
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/08/18
HOPELEZZ
Stories Of A War Long Forgotten

24/08/18
ANCESTORS
Suspended In Reflection

24/08/18
PAUL FERGUSON
Remote Viewing

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
FOSCOR
Les Irreals Versions

24/08/18
THE AMITY AFFLICTION
Misery

24/08/18
DIABOLOS DUST
The Reaper Returns

24/08/18
SEPTEKH
Pilgrim

24/08/18
DARK MILLENNIUM
Where Oceans Collide

27/08/18
EMINENCE
Minds Apart

CONCERTI

21/08/18
ORIGIN + GUEST
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

22/08/18
DYING FETUS + TOXIC HOLOCAUST + GOATWHORE
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/08/18
ORIGIN + GUEST
FREAKOUT CLUB - BOLOGNA

23/08/18
PICTURE + SØNDAG
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/18
BLAZE BAYLEY + WHITE SKULL + I AM LETHE
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/18
SEXPERIENCE + STONEDRIFT
I MERCENARI BIRRERIA - VIADANA (MN)

25/08/18
ANGEL WITCH + METHEDRAS + ANGUISH FORCE
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

25/08/18
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - REGGIO CALABRIA

25/08/18
BEERAPOCALYPSE NIGHT
IL CHIRINGUITO 2.0 - PRATO

28/08/18
FLOGGING MOLLY + STREET DOGS
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

Zex - Fight for Yourself
( 852 letture )
Dal Canada ecco arrivare gli Zex che propongono un punk rock melodico con rimandi al rock'n roll più viscerale ed alcuni inserti più tipici del metal; molto conosciuti negli ambienti underground di Ottawa, pubblicano questo Fight For Yourself, dove si incontrano i Ramones con Blondie e Suzi Quatro in una miscela tipica del genere: chitarre sporche (ma non troppo), la voce della cantante Gretchen Steel che sviluppa delle buone tonalità e l'insieme può risultare a tratti piacevole. Tutto il disco però dà l'impressione di essere un po' troppo elementare nell'insieme, senza spunti o rabbia consona al genere proposto.

La title track inizia con un tipico giro punk rock, la voce di Gretchen Steel imposta melodie a cavallo tra la sguaiatezza di un certo punk con armonie più cantabili, il brano non si presenta male fino al momento dell'assolo, dove Jo Capitalicide nell'intento di eseguire una scala, sbaglia clamorosamente, stonando completamente il giro; certamente non un buon inizio, ma i quattro ragazzi di Ottawa hanno più nelle proprie corde un certo pop punk con ritornelli più scanzonati come in We're Rebels, nonostante la chitarra continui con micro errori, che possono anche sembrare voluti ma onestamente sono davvero troppo forzati. Gli Zex cercano proporre un genere che normalmente dovrebbe avere nella propria attitudine un po' più di aggressività, ma si limitano ad eseguire giri di chitarra davvero elementari e un sezione ritmica ridotta all'osso per composizione mentre il cantato riesce ad intrecciare buone melodie nonostante anche qui risulta il tutto troppo pulito. I brani si susseguono con semplicità, Wanderlust ad esempio ha un buon tiro con un riffing discreto e ancora una volta quello che emerge è il cantato dove ritornelli e melodie la fanno da padrone, come anche in Screaming At The Wall oppure in On Our Own dove addirittura ci sono sentori di un rock americano molto leggero e melodico, inseguendo il percorso di Joan Jett o Pat Benatar ma senza averne minimamente lo spessore compositivo. Ripeto che il vero tallone d'achille di questa band è il chitarrista, almeno nei momenti dei solo che oltre ad essere spesso imprecisi non risultano mai adeguati, veramente tremendi, non riguarda ovviamente il genere proposto dove a volte la semplicità è la migliore arma, qui si parla proprio di un deficit tecnico da non sottovalutare.

Si tratta di una band che deve ancora fare molta strada prima di poter arrivare almeno ad un sogwriting decente, addirittura dalla loro bio si legge che hanno intrapreso un tour in Asia; un disco del quale se ne può tranquillamente fare a meno, in giro c'è del buon punk rock oppure ci si può sempre buttare sui classici. Anche la loro immagine è fin troppo ''pulita'' per la proposta sia musicale che attitudinale, insomma possono andare bene mentre si fa la coda dal panettiere.



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
99 su 4 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2015
Magic Bullet Records
Punk
Tracklist
1. Fight For Yourself
2. Wild Blood
3. We're Rebels
4. Screaming At The Wall
5. XXX
6. Wanderlust
7. World Of Trash
8. Break Free
9. On Our Own
10. Savage Cit
Line Up
Gretchen Steel (Voce)
Jo Capitalicide (Chitarra)
Gab Sex (Basso)
Tasha (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]