Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La cantante norvegese
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

CONCERTI

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

Issa - Crossfire
( 1611 letture )
Arriva dalla Norvegia ma non vomita odio verso il cristianesimo inneggiando a Odino con la faccia coperta di bianco e nero, anzi è proprio l’opposto. Pur condividendo i natali con Mayhem e Immortal, Issa è quanto di più lontano ci possa essere dagli alfieri del True Norwegian Black Metal. Per lei niente blast beat e growl, ma secchiate di tastiere ultramelodiche e cori e ritornelli da stadio. Crossfire, il quarto album della bionda norvegese uscito per Frontiers Records, è infatti un distillato di pop rock vicinissimo al classico AOR degli anni ‘80 con un sound che strizza l’occhio a Roxette o alle Heart. Ad accompagnare Issa ci sono i fratelli James e Tom Martin in prestito dai Vega, che oltre a supportare il songwrting si occupano rispettivamente di tastiere e di basso e chitarre; completa la line up il batterista Michael Cruise.

Le undici tracce che compongono il CD si lasciano ascoltare senza impressionare per originalità o particolari momenti di ispirazione. Lo schema è abbastanza semplice e si ripete sostanzialmente per quasi tutte le songs: apertura affidata ad una melodia di tastiera (rigorosamente Roland rossa a tracolla) estremamente orecchiabile, a cui si aggiunge a rinforzo la chitarra, alla quale viene affidato il ruolo di enfatizzare e rafforzare l’atmosfera. La voce di Issa entra cristallina e ammaliante producendosi in ritornelli estremamente semplici, ma di impatto, spesso sostenuti da cori pompati dal sapore decisamente eighties. L’episodio migliore del lotto è sorprendentemente quello più scontato di tutti: la ballad. La traccia numero tre, Raintown, è infatti il classicissimo lento strappa lacrime che non avrebbe nulla di troppo speciale ma, in questo caso, è nobilitato dalla presenza di un ospite speciale: parliamo del grande Steve Overland leggendario singer degli FM. Il cantante britannico duettando con Issa dà alla canzone, altrimenti non troppo entusiasmante, quel quid in più in termini di espressività e coinvolgimento che solo i fuoriclasse sanno dare. Il resto del disco, come scritto sopra, si protrae senza particolari picchi qualitativi fino alla conclusione. Buono il lavoro svolto dal produttore John Greatwood coadiuvato dallo stesso James Martin che hanno dato al CD un sound cromatissimo e anthemico che ben si sposa con lo stile delle canzoni.

L’antico adagio “senza infamia e senza lode” si applica perfettamente a Crossfire, i difetti ci sono e non sono pochi, ma se si affronta il CD con la giusta apertura mentale e la consapevolezza che si ascolteranno 46 minuti di pop rock veramente spensierato e poco impegnativo si potrà comunque apprezzare il lavoro svolto dalla bionda norvegese e i suoi compagni.



VOTO RECENSORE
55
VOTO LETTORI
50 su 2 voti [ VOTA]
Shadowplay72
Giovedì 9 Novembre 2017, 2.04.30
6
A me piace molto lei.la musica non tanto 😃
Abarth
Mercoledì 1 Aprile 2015, 22.50.17
5
"Oh Issa" c'è mancato poco finisse nela recensione, ma mi sono auto-censurato
metallo
Mercoledì 1 Aprile 2015, 22.48.14
4
Oh Issa! Oh Issa! Oh Issa! Pfiuuuu! Che fatica! reggere sia l'album che i cocommeri della cantante e' proprio una gran fatica Oh Issa...
slide it in
Mercoledì 1 Aprile 2015, 22.37.16
3
Big boobs
Prometheus
Martedì 31 Marzo 2015, 20.45.42
2
L'album precedente non mi aveva detto gran ché. Proverò a dare un ascolto anche a questo, ché tanto il genere mi piace.
hj
Lunedì 30 Marzo 2015, 21.03.17
1
A me piace molto. Aor molto radio friendly melodico e suonato ottimamente. La biondina oltre che avvenente ha una bella voce. Belle anche le parti di tastiera e gli assoli di chitarra. Bravi. Peccato solo per i voti bassi.
INFORMAZIONI
2015
Frontiers Records
AOR
Tracklist
1. Crossfire
2. New Horizon
3. Raintown
4. Long Time Coming
5. Fight Fire With Rain
6. Heartbeat
7. Electric Lights
8. Ghost Inside My Heart
9. Red Lights
10. We Rise
11. Only You
Line Up
Issa (Voce)
Tom Martin (Chitarra, Basso)
James Martin (Tastiera)
Michael Cruise (Batteria)

Musicisti Ospiti:
Steve Overland (Voce nella traccia 3)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]