Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

12/08/20
WITHIN DESTRUCTION
Yōkai

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

14/08/20
WARKINGS
Revenge

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
NUG
Alter Ego

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

CONCERTI

12/08/20
BAD RELIGION (SOSPESO)
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/09/20
DOMINE + AEHTER VOID + CHAOS FACTORY
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

Cro-Mags - Near Death Experience (Reissue)
( 2452 letture )
A più di vent'anni dalla pubblicazione di Near Death Experience su Century Media, l'etichetta italiana Punishment 18 ristampa il quarto album dei Cro-Mags. La band è seminale all'interno del movimento hardcore americano oltre ad essere una delle prime a miscelare la frenesia dell'hardcore/punk e la potenza del thrash metal, una sorta di crossover indirizzato verso il metal; il disco in questione è forse uno dei più scialbi del combo di New York dove l'aggressività primigenia viene sostituita da ritmiche più thrasheggianti ma senza mordente, nonostante l'impatto sonoro che li ha caratterizzati nei precedenti lavori. Near Death Experience è un disco che purtroppo attinge da troppi stili differenti, cercando di arrivare ad un bacino di ascoltatori più ampio ma che invece ottiene il risultato opposto, dove gli estimatori si allontanano definitivamente da una band che ormai è in declino.

I brani che compongono l'album hanno varie sfaccettature, Reflections e Death In The Womb sono quelli che si distaccano dal resto dell'album per il loro tipico tiro hardcore nei quali i Cro-Mags suonano veloci ed aggressivi, con ritmiche serrate e solo veloci ma sporchi che riportano i newyorkesi verso le proprie origini nonostante il cantato un po' troppo sopra le righe risultando sguaiato e forzato. La direzione delle composizioni è alquanto confusa, The Other Side Of Madness ad esempio è drammaticamente accostabile ad un heavy metal di stampo americano che sfiora addirittura il glam con ritmiche quadrate e un cantato melodico con cori annessi, terribile davvero; in War On The Streets troviamo una sorta di rap metal senza essere contundente, piuttosto un brano che appare forzato oltremodo con i cori ''ariosi'' che conducono al nulla. Near Death Experience è un disco che non rappresenta di certo i Cro-Mags, li rende superficiali e vuoti sia nei contenuti che nelle composizioni assolutamente piatte, senza mordente; è un peccato vedere che una band del genere abbia virato verso uno stile che non ha nulla a che vedere con l'attitudine hardcore degli inizi e ancor meno con quella scena crossover che tra la fine degli anni ottanta e l'inizio dei novanta ha caratterizzato New York, una band su tutte i Biohazard.

L'album in questione è il penultimo della carriera attiva dei Cro-Mags, una band che non ha saputo realmente rinnovarsi ma piuttosto ha fatto grandi passi indietro sia nelle composizioni che nella capacità di mantenere alta l'asticella dell'aggressività non solo musicale ma anche a livello lirico. È altrettanto vero che la band non ha mai avuto una grande stabilità a livello di line-up conseguenza per la quale i Cro-Mags non hanno potuto mantenere alti i propri standard musicali. Per chi non conosce la band di New York consiglio di ascoltare il primi due album, The Age Of Quarrel e Best Wishes, due album veramente interessanti e che possono far capire al meglio chi erano i Cro-Mags.



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
95 su 1 voti [ VOTA]
CYNIC
Giovedì 28 Maggio 2015, 15.26.13
7
Spero che con questo ultimo commento si chiude la frase capolavoro: per me united abominations & divine intervention NON SONO capolavori ma lo potevano essere. Quindi alla tua domanda c'è una risposta enry, però ti posso fare mille esempi di ''«sui gusti non si può discutere»'' per me load è un capolavoro hard rock per altri non e cosi, death magnetic io lo trovo stupendo altri non la pensano come me. helloween ''chameleon'' per il sottoscritto è alla pari dei due keeper'' un ultimo esempio di gusti i FREE per me hanno sfornato solo masterpiece nella loro discografia con un live dove Paul Rodgers prende a schiaffoni chiunque. Però voi furfantelli di metallized che mi avete criticato per la recensione di alice cooper per l'album di Billion Dollar Babies dove sostenevo che era un super CAPOLAVORO ho visto che avete cambiato voto dopo che un certo khayne non vi mete i bastono tra le ruote eheheheheheheh!
Elluis
Mercoledì 27 Maggio 2015, 22.50.37
6
Fa come Crozza quando imita il presidente della Samp Ferrero: "beh, daaai, capolavoro !!"
entropy
Mercoledì 27 Maggio 2015, 22.31.18
5
@ enry ah ah ti quoto. Non so quante volte ricordo cynic che commenta un album dicendo CAPOLAVORO ( a lettere grandi) (ovviamente alcune volte sono pure d'accordo ci mancherebbe)
CYNIC
Mercoledì 27 Maggio 2015, 21.59.15
4
@ enry: alla tua domanda fatta al contrario c'è un'altra risposta, per me l'ultimo dei Faith no more ''sol invictus'' è un super CapolavorO mentre per altri non è cosi, e io rimango veramente stupito che non la pensano come me, «sui gusti non si può discutere». Ti dico un ultima cosa dopo aver ascoltato in streaming in rete ''sol invictus'' mi sono precipitato ha comprare l'album originale e pagato 20,00 euro “Mai soldi sono stati spesi cosi' bene.”
CYNIC
Mercoledì 27 Maggio 2015, 20.40.37
3
CYNIC/Luci di ferro si sono proprio io CYNIC in onore dei cynic di focus @ enry: guarda io vado pazzo per i Cro-Mags non so che dirti per me fino a Near Death Experience sono da avere il loro ultimo album non c' è lo e non lo ho neanche ascoltato quindi non ti so dire. PER rispondere alla tua domanda per me united abominations poteva diventare un capolavoro se era più corto e invece resta un ottimo album un altro esempio è slayer divine intervention qui il minutaggio e perfetto solo che ci voleva qualche aggiustatina a certe parti di songs lo stesso vale per god hates us all, che comunque restano ottimi album che avevano il potenziale giusto per diventare capolavori.
enry
Mercoledì 27 Maggio 2015, 18.22.23
2
CYNIC/Luci di ferro, solo una curiosità: secondo te negli ultimi 40 anni è uscito un disco che NON è un capolavoro?
CYNIC
Mercoledì 27 Maggio 2015, 17.43.00
1
mi dispiace non pensarla come il recensore, per me invece è un capolavoro alla pari dei capolavori quali - The Age of Quarrel - Best Wishes - Alpha-Omega gruppo leggendario! Near Death Experience VOTO: 95/100.
INFORMAZIONI
2015
Punishment 18 Records
Thrash
Tracklist
1. Say Goodbye To Mother Earth
2. Kali-Yuga
3. War On The Streets
4. Death In The Womb
5. Time I Am
6. Reflections
7. Near Death Experience
8. The Other Side Of Madness
Line Up
John Joseph "Bloodclot" (Voce)
Doug Holland (Chitarra)
Gabby Abularach (Chitarra)
Harley Flanagan(Basso, Voce)
Dave Di Censo (Batteria)
 
RECENSIONI
s.v.
ARTICOLI
16/12/2017
Live Report
HARLEY CRO-MAGS FLANAGAN
Legend Club, Milano (MI), 09/12/17
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]