Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Exodus
Persona Non Grata
Demo

Wolfmother
Rock Out
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/12/21
DIABLATION
Allégeance

03/12/21
UNANIMATED
Victory in Blood

03/12/21
AQUILUS
Griseus (Reissue)

03/12/21
WOLFTOOTH
Blood & Iron

03/12/21
YE BANISHED PRIVATEERS
A Pirate Stole My Christmas

03/12/21
GREEN CARNATION
The Acoustic Verses (Remaster 2021)

03/12/21
AINULINDALE
Dagor-nuin-Giliath (EP)

03/12/21
GENOCIDE PACT
Genocide Pact

03/12/21
FAILURE
Wild Type Droid

03/12/21
ARCTIC PLATEAU
Songs of Shame

CONCERTI

01/12/21
VOLBEAT - Servant of the Mind Release Party
HEADBANGERS CLUB - MILANO

02/12/21
NANOWAR OF STEEL
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

03/12/21
NIGHTWISH + AMORPHIS + TURMION KATILOT (RINVIATO)
LORENZINI DISTRICT - MILANO

03/12/21
NANOWAR OF STEEL
GARAGE SOUND MUSIC CLUB - BARI

03/12/21
BATUSHKA + BELPHEGOR + GUESTS
REVOLVER CLUB - SAN DONÀ DI PIAVE (VE)

03/12/21
PINO SCOTTO + THE GLAMOUR
SHERATAN LIVE CLUB - CARPI (MO)

04/12/21
THY ART IS MURDER + MALEVOLENCE + KING 810 + ALPHA WOLF + ORBIT CULTURE
LARGO VENUE - ROMA

04/12/21
NANOWAR OF STEEL
MOOD SOCIAL CLUB - RENDE (CS)

05/12/21
ARCHGOAT + WHOREDOM RIFE + THEOTOXIN (POSTICIPATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

05/12/21
BEAST IN BLACK + MISTER MISERY + NESTRUCTION (CANCELLATO)
ALCATRAZ - MILANO

Black Rainbows - Hawkdope
( 3058 letture )
A quattro anni di distanza dall'ottimo Supermothafuzzalicious tornano sulle scene gli italiani Black Rainbows, realtà consolidata del folto panorama stoner psych europeo. In realtà in nostri avevano già pensato a rompere il silenzio nel 2013 con buon EP Holy Moon, ma con il nuovo Hawkdope i nostri hanno decisamente fatto un ulteriore passo in avanti nella propria crescita artistica, grazie ad un lavoro mai così variegato e maturo come in questo caso.
Gabriele Fiori, mastermind della band nonchè boss della Heavy Psych Sounds Records, etichetta che si sta allargando a vista d'occhio e che vanta nel proprio rooster album di band blasonate come i Karma To Burn, è di sicuro un personaggio molto carismatico e deciso, che sa ciò che vuole dalla sua band, così come dalla sua etichetta. A tal proposito non perdetevi il nuovo album dei tedeschi The Wedge, band di supporto al loro ultimo release party qui a Roma, un gruppo di cui sentirete parlare presto, potete starne certi.

Ma torniamo a noi, perchè la carne al fuoco è davvero tanta e Hawkdope merita di essere descritto pazientemente, in modo da non lasciare alcuna sfumatura alle nostre spalle.
La cosa che più mi è piaciuta di questo lavoro è la sua natura estremamente eterogenea, un aspetto che in effetti mancava nei lavori precedenti. Vi basterà ascoltare la titletrack, un pezzo mostruoso di quasi nove minuti che, come ci suggerisce il titolo, ci scorta lungo il tracciato di un dopatissimo volo pindarico, che parte dalla lezione degli Hawkwind -il titolo non è un caso- e ci conduce verso lidi lisergici di straordinaria bellezza, grazie anche agli assoli di Gabriele che definire da brividi è davvero poco cosa, un’autentica perla che cresce ad ogni ascolto e che da sola vale l'acquisto dell'intero lavoro.
La tripletta iniziale viene completata dalle ficcanti The Prophet e Wolf Eyes, bombe stoner supersoniche che deragliano dai classici binari sonori per devastare ogni cosa si presenti dinanzi a loro, anche la distorsione delle chitarre, che mi ha ricordato quella dei Vista Chino, non lascia dubbi, in questo lavoro c'è un deciso ricongiungimento con le radici stoner che era venuto un po meno nel penultimo lavoro dei nostri, più incentrato su bordate hard n' psych.
Più vicine a quel capitolo troviamo No Fuel No Fun e la successiva Hypnotize My Soul With Rock n' Roll, mentre da brividi è la breve Waiting For The Sun, figlia degli ultimi Monster Magnet e delle psichedelia ritualistica dei Black Angels di Passover.
Jesus Judge alza di nuovo la voce e ci regala il miglior ritornello del lavoro, per un pezzo quadrato che lascia ancora il segno.
Il fuzz ad alto voltaggio di Killer Killer Fuzz è invece il perfetto trampolino di lancio per il finale da pelle d'oca affidato alla favolosa The Cosmic Picker, che parte in sordina per crescere pian piano, ancora una volta affogata in una psichedelia scura, dai toni malinconici; le implosioni space alzano maggiormente l'asticella dell'emotività grazie anche ad una prova corale magistrale, dettata dalla chitarra di Gabriele e seguita in valzer armonioso ed ossianico dal basso pulsante di Dario Iocca e degli accenti di batteria di Alberto Croce.

Tirando le somme, sin'ora, uno degli album stoner psych più belli di quest'anno. Il consiglio? Fatelo vostro ragazzi: questa è musica che saprà lambire la vostra anima con estrema naturalezza, perchè in fondo la musica è solo una questione di cuore e qui, credetemi, di cuore ce n'è davvero tanto!



VOTO RECENSORE
85
VOTO LETTORI
75.25 su 4 voti [ VOTA]
Alex
Venerdì 4 Settembre 2015, 17.30.38
3
Non sono amante del genere, ma questi sono proprio trascinanti e divertenti..... musica composta col cuore
Witchcraft
Domenica 19 Luglio 2015, 17.16.15
2
Come darti torto D A X
D A X
Domenica 19 Luglio 2015, 14.23.07
1
Incuriosito dalla recensione sono andato a sentirli su youtube e devo ammettere che sono proprio una bomba!
INFORMAZIONI
2015
Heavy Psych Sounds Records
Stoner
Tracklist
1. The Prophet
2. Wolf Eyes
3. Hawkdope
4. No Fuel No Fun
5. Hypnotize My Soul With Rock n' Roll
6. Waiting For The Sun
7. Jesus Judge
8. Killer Killer Fuzz
9. The Cosmic Picker
Line Up
Gabriele Fiori (chitarra, voce)
Dario Iocca (basso)
Alberto Croce (batteria)
 
RECENSIONI
75
85
80
72
67
ARTICOLI
28/07/2015
Intervista
BLACK RAINBOWS
Lysergic Acid (he)art
11/03/2015
Live Report
BLACK RAINBOWS + WEDGE + ELECTRIC SUPERFUZZ
Init, Roma, 06/03/2015
17/03/2014
Intervista
BLACK RAINBOWS
Fuzz Nation
09/02/2014
Live Report
CHURCH OF MISERY + BLACK RAINBOWS
Init, Roma, 05/02/2014
13/05/2010
Intervista
BLACK RAINBOWS
Rock inglese d'Italia
14/03/2010
Live Report
AIRBOURNE + BLACK RAINBOWS
Una serata all'insegna dell'Hard Rock
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]