Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Metallica
S&M²
Demo

Black Spirit Crown
Gravity
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/09/20
SECOND TO SUN
Leviathan

30/09/20
ALEX MELE
Alien Doppelganger

01/10/20
THE ERKONAUTS
I Want It to End

02/10/20
ION OF CHIOS
_reHUManize_

02/10/20
GOREPHILIA
In the Eye of Nothing

02/10/20
NACHTBLUT
Vanitas

02/10/20
SIX FEET UNDER
Nightmares of the Decomposed

02/10/20
ANAAL NATHRAKH
Endarkenment

02/10/20
SCHWARZER ENGEL
Kreuziget Mich

02/10/20
ISENGARD
Varjevndögn

CONCERTI

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

09/10/20
MORTADO
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

09/10/20
BULLO FEST
LEGEND CLUB - MILANO

10/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) + AFRAID OF DESTINY (ANNULLATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/10/20
TWILIGHT FORCE + GUESTS (RINVIATO)
LEGEND CLUB - MILANO

Annihilator - Suicide Society
( 7380 letture )
A Jeff

Jeff, rimembri ancora
quel tempo della tua vita metallara,
quando beltà splendea
nei riff tuoi potenti ed aggressivi,
e tu, lieto e thrashoso, il limitare
dei tecnicismi salivi?


Perché tra tutti proprio tu, mio caro Jeff, mente geniale e chitarrista eccezionale capace di partorire due perle del technical thrash mondiale, hai deciso di farmi questo? Perché mi costringi a parlare di una produzione che di Annihilator ha solo il logo stampato in copertina e qualche sparuta linea di chitarra solista? Proprio tu che hai rifiutato la proposta di entrare nei Megadeth per dare voce alla tua creatura fresca di firma con la Roadrunner Records. Una scelta azzeccata che ci ha reso tutti vincitori, regalandoci in un colpo solo Alice in Hell, Never, Neverland e, dall’altro lato del fiume, Rust in Peace con il miglior Friedman della sua carriera a ricoprire il posto da te rifiutato. Ormai tutti questi dischi hanno festeggiato le loro nozze d’argento. Mi piacerebbe chiederti se sei sicuro che valga ancora la pena di proseguire su questa strada, senza alcun momento di riflessione, nemmeno quando il tuo collaboratore più longevo si è allontanato dalla tua strada, dopo undici anni di fida collaborazione. Vedendo il risultato che abbiamo tra le mani in questo momento, la risposta è univoca: no. Certo, è facile parlare di ciò che accade in una band, di quello che sarebbe giusto da fare, se ci si trova all’esterno dei fatti e non si ha la benché minima idea di cosa voglia dire possedere le tue qualità tecniche. Infatti, è proprio per questo motivo che, alla fine di tutto questo lungo discorso, ti voglio porre solamente una domanda: non era meglio aspettare qualche mese in più per produrre il successore di Annihilator e Feast, due dischi che avevano riportato la rotta Annihilator su binari più che giusti?

È il singolone che fa anche da title-track ad aprire le danze di questo quindicesimo album in studio di una band che ha fatto dell’imprevedibilità qualitativa il suo marchio di fabbrica. Tocca a Suicide Society presentarci la nuova via percorsa da Jeff Waters, che si occupa di tutti gli strumenti a corde e delle vocals con il supporto di Mike Harshaw dietro le pelli. E, ovviamente, non è una presentazione memorabile: il riff portante è catchy ma ripetitivo, fin troppo ispirato ai Megadeth dei dischi meno convincenti; le vocals di Jeff Waters sono discretamente buone, così come qualche passaggio un po’ più intricato alla sei corde, ma a parte questi pochi elementi, il resto è scontato e, anche solo in un disco come Feast sarebbe risultato come un tralasciabile filler e nulla più. Sicuramente non una title-track. My Revenge spara la distorsione delle chitarre a mille, seguiti da un drumming martellante, proponendoci una cavalcata che sembra ridare nuova verve agli Annihilator dopo la sbandata iniziale ma anche qui è solo un’infinitesima presentazione della qualità storica della band, in un mare di soluzioni deprecabili, una su tutte la fin troppo evidente somiglianza del riff con Damage Inc. dei Metallica. Se vi fermate all’ascolto di questo singolo pezzo, forse potreste quasi immaginare che la band di Jeff Waters abbia mantenuto la qualità della prima metà degli anni novanta -e stiamo parlando di un pezzo che va quasi al limite del plagio. Se decidete di andare avanti, invece, dovrete fare i conti con la realtà. Snap cerca di portare il tutto su binari più cadenzati, da headbangin’ con il frontman a prodigarsi in cori e sovraincisioni coraggiose che cercano di dare personalità al pezzo, ma che risulteranno apprezzabili solo da chi degli Annihilator conosce veramente poco, ed altrettanto poco si aspetta. Mentre ci attendiamo il lampo di genio, un assolo di quelli che riesce a far spalancare le mascelle dell’ascoltatore a cui Jeff ci ha abituato più di una volta, ci viene sparata in faccia Creepin’ Again, un brano che pare tiratissimo ed ha un’atmosfera cupa, sinistra. Le nostre orecchie si tendono, cogliendo la vera potenzialità della band canadese. Purtroppo è tutto fumo, visto che l’intero brano viene irrimediabilmente compromesso da un autocitazionismo sconsiderato nel refrain, a rendere il pezzo potenzialmente migliore del lotto una mera scopiazzata di Clown Parade; nemmeno l’assolo esagerato, che finalmente mette in luce l’ego alla sei corde di Waters, riesce a risollevare un brano che è l’emblema dell’intero disco. Ma dai che forse ce la facciamo: Narcotic Avenue pesta di nuovo sull’acceleratore e ci fa scuotere la testa, mentre teniamo il tempo con il piede, però ad un ascoltatore attento assomiglierà un po’ troppo a Kill On Command dei Vio-lence; dai che andiamo avanti con The One You Serve, che ci spara in faccia un bell’assolo. Certo, se non sapessimo che proviene dalla mente di chi ha scritto The Fun Palace, sarebbe quasi esaltante. Il problema di fondo che si può riscontrare in Suicide Society è che nessuno dei brani è memorabile: una volta conclusa la riproduzione non ci si ricorda di niente in particolare, eccetto qualche infinitesimo delle potenzialità di Jeff Waters messi in mostra nei brani centrali ed il ritornello della title-track, ben lontano dall’essere un elemento qualitativamente memorabile. Passiamo a Break, Enter che quasi ci esalta visto qual è l’andazzo, salvo poi crollare in un altra spudorata citazione di scuola Metallica, fin troppo palese per essere riportata. Chiudiamo la sofferenza musicale insita in questi quarantacinque minuti di procedura eutanasistica con la tralasciabile Death Scent e la simil-ballad Every Minute che ci congeda con il Jeff Waters malamente radiofonico che cerca di combattere il Jeff Waters tamarrissimo, di scuola "youngiana" sempre pronto a far fiammeggiare i trentaduesimi sulla sua chitarra. Piangete sangue dal vostro cuore, scordatevi anche solo Deadlock, The Trend, Detonation e date il benvenuto ad un nuovo discepolo della qualità made in Super Collider.

Sembrava che con i recenti Annihilator e Feast, la band di Jeff Waters avesse trovato una stabilità ed una qualità compositiva di buon livello, tale da far ben sperare per il futuro. Il tanto criticato Dave Padden è rimasto sempre in discreta ombra, dietro al signor Waters, dimostrandosi un cantante di buon livello anche se provvisto di una timbrica molto particolare, tale da spezzare a metà le opinioni dell’audience. Pur non essendo un fuoriclasse, il rampollo arrivato alla corte di Jeff Waters più di un decennio fa, si è sempre dimostrato un elemento tutt’altro che deprecabile. Eppure, Padden non era importante solo per questo motivo: infatti, oltre ad essere un ottimo chitarrista ritmico, la sua assenza ha dimostrato di come egli fosse anche un perfetto catalizzatore capace di quietare lo smisurato ego del funambolico Jeff Waters nelle sue composizioni. Questo Suicide Society è un esperimento, non riuscito, di tornare a sonorità più semplici, più immediate e catchy quasi sulla stregua della svogliatezza compositiva di Remains. La debolezza delle tracce, tuttavia, lo rende un disco scadente sia per gli amanti della musica heavy/thrash più lineare -target a cui questo album sembra rivolto- sia, soprattutto, a coloro che sono cresciuti a pane ed Annihilator con le meravigliose composizione del Jeff delle decadi passate. Il risultato finale è un’accozzaglia di stereotipi che spesso scadono in mere citazioni dei dischi fondamentali del genere, quando non si arriva a raschiare il fondo del barile, copiando se stessi. Non è bello, né voluto, né piacevole bocciare così aspramente un disco di una band che ha fatto sognare migliaia di amanti del technical thrash, eppure a rispetto dei nostri ruoli è francamente necessario. In Suicide Society non c’è un solo brano che possa salvarsi nella sua interezza, pezzi triti e ritriti, insapori che compongono una registrazione la cui unica utilità è quella di prolungare la precisissima onda sinusale del livello compositivo di Jeff Waters. Non lasciatevi ingannare dai brani che, ad un primo ascolto, possono sembrare delle vere e proprie mazzate, perché oltre a ruffiani rimandi ad altri pezzi ben più famosi, non troverete. Se fino all’altro ieri, Remains era il punto più debole della discografia, questo devastante suicidio musicale -privo oltretutto della spontaneità del disco appena citato- ha abbassato ulteriormente l’asticella. Non per criticabili sperimentazioni industrial, né per la debolezza delle registrazioni, quanto per il prodotto in sé che è stato confezionato da una band capace di produrre un buon disco come Feast meno di due anni fa e che, apparentemente, da quel momento è stato privato di un singolo elemento che da pochissimi sostenitori era ritenuto fondamentale per il gruppo. Ebbene, forse tanto inutile Dave Padden non lo è mai stato, anzi. Ora non ci resta che sperare che ad un crollo così vertiginoso, segua una ripresa altrettanto immediata. Che ci sia ancora da crederci o no, Jeff, cerca di non deluderci al prossimo giro.

Cordialmente, uno dei tuoi -tanti- sostenitori.

Questo è il mondo? questi
i testi, i solo, i riff, i brani,
onde cotanto apprezzammo insieme?
questa la sorte della belva canadese?
All’apparire del vero
tu, misero, cadesti: e con il plettro
la fredda morte ed una tomba ignuda
mostravi di lontano.



VOTO RECENSORE
45
VOTO LETTORI
68.55 su 43 voti [ VOTA]
Luka 2112
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 23.59.42
61
Credo che jeff Waters sia uno degli artisti più sottovalutati e soprattutto meno capiti dell’ intera scena. in generale una larga parte di Fans considera i primi 2 album , comunque ottimi e innovativi a suo tempo,. Personalmente mi piace la novità è la ricerca; non ho assolutamente la pretesa di ascoltare sempre qualcosa che assomigli a Never neverland,Mi piacciono gli azzardi e glli esperimenti audaci anche quando magari non sono del tutto riusciti. In questo caso credo che l’album in questione offra buoni spunti, anche se distanti dai soliti capolavori citati, poi i gusti non sì discutono.
rik bay area thrash
Domenica 10 Aprile 2016, 15.03.32
60
@undercover : si hai ragione è vero, mi ero dimenticato di cameau. Ma quando un gruppo ti va di traverso, almeno per me, tendo quasi a cancellarlo, e anche quel buono che possono aver fatto dopo, si non mi torna in mente. Hai avuto il merito di farmi venire in mente di pormi questa domanda : ma sa quello che fa (waters )? Anche cameau ha mandato via, boh ......
Undercover
Domenica 10 Aprile 2016, 14.50.52
59
@rik bay area thrash ma anche quelli con Comeau dietro al microfono hai ascoltato e ti han dato quell'impressione? Mi sembra strano, quei due sono dei dischi decisamente sopra la media, ma anche di parecchio.
rik bay area thrash
Domenica 10 Aprile 2016, 14.49.36
58
Non è mia intenzione di fare arrabbiare nessuno/a ma io gli annihilator da never neverland non li ho più seguiti. Ho ascoltato ovviamente 'qualcosa' degli album fatti successivamente, ma io sto waters non lo capisco. Alcune volte mi domando : ma i primi due album sono stati un colpo di fortuna? Per me la risposta è : si. A parte il fatto che per quanto concerne i singer non è che ci abbia preso molto. Secondo me solo su never neverland aveva fatto una buona scelta. Per l' ennesima volta a rivolluzionato la line-up, mah .... di questo disco dico : se io fossi un mostro di bravura nel suonare la chitarra farei un album di thrash così ? Mi rispondo : no.
Undercover
Domenica 10 Aprile 2016, 14.23.32
57
Sono spesso stato disposto a difendere Waters, stavolta però proprio non riesco a capire, negli ultimi tempi sembrava avesse trovato una sua quadratur del cerchio, Padden non era un fenomeno, ma neanche un cesso, dietro al microfono e stava pure leggermente migliorando, non ho idea di come sia potuta avvenire l'ennesima tabula rasa fatta della formazione, ok Jeff, gli Annihilator sono te, tuttavia ci hai dimostrato che senza una squadra di buon livello a supportare il tuo progetto non vai da nessuna parte e questa ciofeca immonda n'è un lampante esempio. Monky ha dato 45, io avrei dato 30.
Maverick22
Domenica 10 Aprile 2016, 13.58.53
56
Provate ad ascoltare "Snap" e poi "Ich Tu Dir Weh" dei Rammstein... Io noto somiglianze clamorose..
trini
Venerdì 29 Gennaio 2016, 18.44.06
55
...e per fortuna che c'era Semonbullith di mezzo!!! Voto: 158
Sal
Sabato 16 Gennaio 2016, 1.18.47
54
La cosa davvero fastidiosa è quella scopiazzatura che sembra realmente Damage Inc. dei Metallica, l'unica speranza è che sia stata una mossa parodistica. Per il resto per me l'album non fa schifo anzi, de gustibus
Steelminded
Mercoledì 4 Novembre 2015, 23.11.14
53
Come non condividere il giudizio di Monky? Un album così fa veramente arrabbiare... Comunque devo dire che, per quanto abbia(no) scritto grandissimi pezzi con grande groove, dinamica e tecnica, non c'è almeno fino ad ora un disco intero di loro che mi abbia fatto gridare al capolavoro o spinto all'acquisto convinto...
Philosopher3185
Domenica 18 Ottobre 2015, 12.59.35
52
Lo sto ascoltando ora,a me non sembra cosi' male...non è innovativo ne geniale,ma almeno rimane sulla scia degli album precedenti..una sufficienza ci stava tutta.
mardonziak
Martedì 13 Ottobre 2015, 21.47.11
51
brutto anche più di "all for you" che ritenevo finora il peggiore.
Renzo Mattei
Martedì 13 Ottobre 2015, 21.39.03
50
Ho ascoltato per curiosità my revenge sul tubo...mi viene il vomito. Ma come si può ridursi così dopo aver scritto never neverland...
Sambalzalzalh
Martedì 13 Ottobre 2015, 21.33.54
49
Dany71@ e infatti...
sandro metal
Martedì 13 Ottobre 2015, 21.21.56
48
io penso che: questo è il miglior disco degli annihilator. chi non capisce questo disco,secondo me non ci capisce un cazzo di metal.spero che il gruppo vada avanti su questa strada.
AL
Martedì 29 Settembre 2015, 9.46.33
47
l’album purtroppo non è un gran lavoro ma neppure una disgrazia totale. per me doveva pubblicarlo come album di b-sides e rarità, forse sarebbe stato giudicato diversamente. però devo anche dire che alcune canzoni mi piacciono anche se i due singoli proposti in anteprima purtroppo non molto e avrei scelto altri pezzi. sui pezzi scopiazzati non mi esprimo perché ha scopiazzato anche in altri dischi e lui fa come molte altre band. il 45 è durissimo e quando l’ho letto mi è venuto un coccolone, mi auguro che jeff si riprenda con il prossimo album ma senza fretta, faccia un lavoro più ragionato, i fan possono attendere anche qualche anno per essere poi ripagati con un bell’album. sono contento invece del suo ritorno alla voce, meglio di Padden sicuramente. per me un 70.
akira16
Domenica 27 Settembre 2015, 21.22.18
46
tutto sommato un disco in linea con le ultime produzioni...poi a me la sua voce è sempre piaciuta un botto, VOTO 70
blackned
Sabato 26 Settembre 2015, 19.40.01
45
Ecco perche' MY REVENGE mi era piaciuta
Mix
Venerdì 25 Settembre 2015, 20.23.03
44
La recensione è troppo severa, a me è piaciuto abbastanza, senza colpi di genio, derivativo, ma assolutamente piacevole. Jeff per me è sempre e comunque un grande.
Dany71
Giovedì 24 Settembre 2015, 11.06.16
43
C'è da dire una cosa che se uno giovane ascolta questo disco e non conosce i brani copiati e autocopiati in giro gli potrebbe anche piacere.....
gemini
Mercoledì 23 Settembre 2015, 12.22.38
42
Del fatto che My Revenge sia praticamente Damage Inc. se ne è parlato molto... ma di Snap che è IDENTICA a Ich Tu Dir Weh dei Rammstein vogliamo dire qualcosa? Tristezza... una fu grande band ridotta a copiare a destra e a manca...
Master Killer
Mercoledì 23 Settembre 2015, 0.22.33
41
Feast.. fin da quando uscì' mi era rimasto in testa esattamente tutti i 9 brani (forse non Demon Code, ma lo apprezzai più tardi) tra tutte le canzoni di quell'album datato 2013 le mie preferite erano le ultime Fight the World (che riprendeva una parte di Dead Wrong) ma sopratutto One Falls, Two Rise.. era la traccia conclusiva più bella dopo Human Insecticide, Brain Dance e I Am Command. Una bella tirata di ben 8 minuti e mezzo, un vero colpo tra un semiballad e una devastante thrash attack..perché ho voluto accennare l'amore che ho per Feast? perché in Suicide Society mi ero giocato il tutto sul fatto che avrebbe seguito la stessa logica e la stessa caratteristica del precendente album, ma come si dice sempre: in una partita si scommette tutto o si vince o si perde, e qui che ho perso la mia commessa. Pensavo fosse uno scherzo il fatto che avessero dato 45 ad un album degli Annihilator.. ascoltandolo ho notato che Suicide Society è una vera zuppa riscaldata tante volte che si prova disgusto, certo c'è qualche parte carina (Creepin' Again che se avete notato è Gallery di Bag of Tricks) ma il resto, è qualcosa che purtroppo non ti da l'energia di un The Trend, di un No Way Out, di un Chasing the High, addirittura di un PLASMA ZOMBIE! Jeff io ti rispetto perché ami suonare, e non suoni per ottenere cash, ma ti prego, riprenditi Padden, riprenditi qualche tuo vecchio amico secondo chitarrista, riprenditi un tuo vecchio collega bassista, e fate un altro album alla svelta... questo album è qualcosa che non è brutto.. è un colpo al cuore, perché la passione c'è.. ma non c'è quella frase che dice: ehi cazzo, questo si che è una fottuttissima canzone, mi piace da matti, la ascolterei tutti i giorni finché non la odierò... ritenta ma stavolta con una vera BAND! voto 50, solo perché è taggato a tuo nome questo album
andrea
Martedì 22 Settembre 2015, 15.08.23
40
Ho letto la recensione prima di ascoltare il disco, non sono d'accordo mi piace molto e mi fa venire voglia di ascoltarlo. personalmente molto meglio di feast o degli album precedenti recenti. voto 85
Monky
Sabato 19 Settembre 2015, 22.07.05
39
@Lambru: purtroppo i pezzi che prendono (quelli che hai citato tipo My Revenge e Narcotic Avenue) sono due scopiazzate dai Metallica di Master of Puppets e dai Vio-Lence. Sul discorso title-track sono assolutamente d'accordo. Il problema di fondo di questo disco è che Jeff ha fatto tutto da solo, senza contare su consigli e/o arrangiamenti da parte di una band...alla fine quando si fa tutto in solitaria, se non si sta più che attenti, l'enorme rischio è di produrre una colata di sterco convincendosi di essere Re Mida.
jek
Sabato 19 Settembre 2015, 18.45.03
38
L'ho ascoltato anch'io, effettivamente qualche pezzo decente c'è ma pensando a cosa hanno sfornato gli Slayer a sentire sto disco vien da piangere. Speriamo nel prossimo.
LAMBRUSCORE
Sabato 19 Settembre 2015, 18.26.27
37
L'ho ascoltato, qualche pezzo che mi prende c'è, tipo My Revenge, Narcotic Avenue e Every Minute, l'ultima per me è davvero riuscita, in mezzo però troppe idee riciclate. La title track, posta all'inizio, per me è 1 dei pezzi peggiori degli ultimi anni, ahaha, certe scelte non le capisco... Alla fine non posso stroncare del tutto questo disco, dovrò risentirlo, comunque una sufficienza gliela do, si risolleva con alcuni ottimi assoli. 61, dai.
Christian Death Rivinusa
Sabato 19 Settembre 2015, 17.31.32
36
l'ho ascoltato oggi ,devo dire che forse vale qualche punticino in più, ma resta comunque un lavoro mediocre,per uno che la musica la sa fare quando si ci mette sul serio…… questo sembra una pausa riflessiva di jeff… che ha gia' avuto in precedenza nella sua discografia,vedi remains ,al four you… ..poi sembra sempre rinascere dalle ceneri,come la fenice sfornando buoni album… .mi aspetto un discone al prossimo giro,so che jeff non ci deludera' perche e' un grande musicista,spero che recluti un cantante all'altezza… .tipo comeau… o rampage o pharr… . Rispetto jeff perché E' uno dei miei preferiti… .
sicomeno
Mercoledì 16 Settembre 2015, 0.07.34
35
Adoro questo disco...finalmete è fuori dai coglioni quel bamboccio del cantate
Matteo
Martedì 15 Settembre 2015, 17.45.25
34
Non è un discone ma nemmeno da 45
Hard`n`Heavy
Martedì 15 Settembre 2015, 16.53.07
33
Ciao ragazzi, vi prego datemi un consiglio che faccio lo compro ''double live annihilation'' - annihilator? Vi prego aiutatemi, è un album live, è fatto bene? Che ne pensate voi se lo avete ascoltato............GRAZIE in anticipo!!!!
Michele "Axoras"
Lunedì 14 Settembre 2015, 23.36.49
32
Tutto l'amore del mondo eh ... ma le copertine degli Annihilator, da Alice in Hell in poi, sono inguardabili XD
Remedy
Lunedì 14 Settembre 2015, 22.39.38
31
Il disco non l'ho sentito ma gia per la cover merita 30
Mix
Domenica 13 Settembre 2015, 18.07.57
30
Non mi sembra cosi terribile, anche se devo ammettere che a Jeff tendo a perdonare quasi ogni cosa. Forse perché la sua creatura ha sempre occupato un posto importante nella mia discografia. Devo ascoltarlo bene prima di votarlo, ma di certo non gli darò 99!
entropy
Domenica 13 Settembre 2015, 17.59.55
29
vi torno a ripetere un mio vecchio consiglio (per mitigare questo problema dei voti). Oltre l'ottima idea di rendere come voto minimo il 30 invece dello 0, dovreste ogni 10 voti eliminare i due estremi (voto più alto e voto più basso). Eliminare le code nel calcolo della media permette di assorbire maggiormente il comportamento del votante folle (o a cazzo)
Monky
Domenica 13 Settembre 2015, 15.10.19
28
Credo che il suo discorso fosse rivolto a chi vota giusto per fare il bastian contrario. Se la recensione è da 90, allora si vota 30. Se la recensione è da 45, allora si vota 99. Ci son stati ben due 99 a questo disco... un po' strani.
windowpane
Domenica 13 Settembre 2015, 14.04.36
27
@sambalzalzal scusa senza polemica, è che non capisco, ma se hanno messo la possibilità di far votare i lettori forse allora è permesso avere opinioni diverse da quelle del recensore, altrimenti a che serve? Poi l'album è davvero debole, ma non c'entra.
Pacino
Domenica 13 Settembre 2015, 12.43.35
26
dopo l'ascolto non posso dare che ragione al recensore, ma l'indizio c'era già dall'orripilante titletrack proposta in anteprima! voto 50
Sambalzalzal
Domenica 13 Settembre 2015, 11.27.55
25
L'ho ascoltato due giorni fa in due fasi perché proprio non riuscivo a finirlo. Confermo, probabilmente uno dei dischi più brutti dell'anno. Mi sa che ha ricominciato con le droghe ma quelle di qualità pessima però. Poi leggo il voto degli utenti (tanto per rimanere in tema con le polemiche suscitate dal nuovo dei Maiden) e mi faccio due risate, ragazzi aprite la porta di casa, meglio se blindata, posizionate le mani sul bordo e chiedete ai vostri genitori di sbatterla più forte che possono, la prossima volta che sarete in grado di usarle non lo farete per piguare a caso i tastini sulla tastierina del computerino
Dany71
Domenica 13 Settembre 2015, 11.07.39
24
È in bolletta. Ha bisogno di soldi, solamente poteva inventarsi dei tour tipo i vari compleanni dei dischi meglio riusciti che nn andare in tour con questa nuova uscita.
Mauro Paietta "My Refuge"
Sabato 12 Settembre 2015, 14.06.17
23
perché quest'uomo è così egocentrico??? Perché non capisce che un album ha bisogno di una band che lavori insieme, almeno negli arrangiamenti, e perché non capisce che per cantare uno deve essere un cantante, (che Padden era!). Ma sopratutto perché non capisce che non si può comporre canzoni pescando nel proprio hard disk riff rgistrati singolarmente e comporre tutto come un lego (ammissione sua!). Jeff ti ho sempre supportato, anche economicamente comprando i tuoi dischi... ora passo, e qualche idea non è neanche da buttare!
freedom
Sabato 12 Settembre 2015, 12.29.34
22
Per me è peggio nel senso che almeno St. Anger nelle intenzioni voleva essere "duro e puro", anche se pieno di difetti, qui invece Jeff mi è caduto nel banale. Ma come si fa?? Un genio come lui...
Vitadathrasher
Sabato 12 Settembre 2015, 12.24.46
21
No peggio di st anger no. Almeno questo non da fastidio alle orecchie
lux chaos
Venerdì 11 Settembre 2015, 20.04.14
20
No dai non esageriamo
Andrea
Venerdì 11 Settembre 2015, 14.01.14
19
Peggio di St. Anger ?
thrash1969
Venerdì 11 Settembre 2015, 13.09.52
18
Ragazzi pensate al disco più brutto che avete mai sentito.....paragonatelo a questo e vedrete che quel disco vi sembrerà un capolavoro. Uno dei dischi più brutti mai sentiti
Il Rettiliano
Venerdì 11 Settembre 2015, 12.55.15
17
@Dany71: i rettiliani sono ovunque, non farai fatica a trovarne uno... riguardo al disco, un mio amico profeticamente dichiarò: sarà una ciofeca.
Dany71
Venerdì 11 Settembre 2015, 12.35.12
16
Il 14 a Brescia ci vado solo se mi compare davanti un Rettiliano! Album talmente deludente da non meritare neanche un commento.
Mr.Darcy
Venerdì 11 Settembre 2015, 8.00.00
15
Che i costi del suo studio siano aumentati e che abbia dovuto fare un disco prima del previsto per far fronte alle spese? mi pare abbia aperto anche una pagina su ebay in cui vendeva varie memorabilia e chitarre... magari vuole rifare lo studio..cmq dopo aver sentito i due singoli io ero già deluso abbastanza e questa recensione è la conferma.
jek
Giovedì 10 Settembre 2015, 21.12.12
14
Ho sentito solo i pezzi in anteprima è già la vedevo male poi dopo voto e recensioni (Monky è una certezza) temo il disastro. Proverò ad ascoltarlo ma mi sa che salto il giro.
dario
Giovedì 10 Settembre 2015, 19.21.02
13
Devo ancora sentirlo, ma la netta bocciatura non da molte speranze...
AL
Giovedì 10 Settembre 2015, 15.51.34
12
spero nel tour non ne suoni molte...
Vitadathrasher
Giovedì 10 Settembre 2015, 15.48.58
11
In genere compro ancora a scatola chiusa con certi nomi, ma questo me lo sono sentito prima comprarlo, alla luce delle pessime anticipazioni. Ma cos'è? io credo sia una gran presa per il culo da parte di jeff waters. Non riesco a trovarci niente di interessente e non saprei nemmeno definire a che genere appartiene sta massa di riffetti popmetal.
metallo
Giovedì 10 Settembre 2015, 15.38.19
10
Non c'e' da stupiersi, non l'ho ascoltato,ma se i pezzi sono come quelli che hanno dato in pasto al pubblico in anteprima, il voto negativo si spiega, eccome se si spiegherebbe, di sicuro non e' tra i miei acquisti, non ci casco.
evil never dies
Giovedì 10 Settembre 2015, 15.29.23
9
e sbadabam
Vitadathrasher
Giovedì 10 Settembre 2015, 15.25.56
8
Album ciofeca dell'anno. Fare peggio è difficile.
mardonziak
Giovedì 10 Settembre 2015, 15.04.55
7
il peggior disco insieme a "all for you"
Michele "Axoras"
Giovedì 10 Settembre 2015, 14.41.28
6
Sono agghiacciato ç_ç E considerato Feast e Annihilator questo pure l'ho preordinato a occhi chiusi. Francamente ora il mio hype per sentirlo è cresciuto fino alla morte XD
Radamanthis
Giovedì 10 Settembre 2015, 14.11.39
5
Mhmmmmmm... O_O !!!! Ho letto il voto e mi sono stropicciato gli occhi per vedere se avevo qualche problema visivo io oppure era veramente 45...poi ho letto la rece e ho deciso che non prenderò questo disco...e probabilmente manco sprecherò tempo nell'ascolto anche se la cosa mi lascia parecchio basito!!! O__o
freedom
Giovedì 10 Settembre 2015, 12.36.52
4
Se tutti i pezzi sono come quelli anticipati non mi stupisce il voto. Molto bella la poesia ad inizio recensione...
Pacino
Giovedì 10 Settembre 2015, 12.18.37
3
azz che stroncatura, non sapevo nemmeno fosse già uscito, ascolterò e commenterò!
AL
Giovedì 10 Settembre 2015, 12.10.43
2
giuro che ho riletto 3 volte il voto prima di aprire la recensione.. .non ci credo… le due inedite in circolazione sono bruttine ma non pensavo che tutto il disco fosse bocciato così pesantemente! mi vien da piangere. Jeff Waters che ti è successo?? potevi aspettare di più prima di buttar fuori un album nuovo… Lo ascolterò e poi tornerò per la mia valutazione. Monky sempre ottime le tue recensioni, qui traspare benissimo la tua delusione cocente.
LAMBRUSCORE
Giovedì 10 Settembre 2015, 12.06.45
1
Orco ...ehm can, che botta, dev'essere proprio una bella delusione allora, per un voto così basso, devo sentirlo presto per dire la mia, il primo pezzo ,quello del video, non mi era piaciuto, sentiremo il resto.....
INFORMAZIONI
2015
UDR Music
Thrash
Tracklist
1. Suicide Society
2. My Revenge
3. Snap
4. Creepin’ Again
5. Narcotic Avenue
6. The One You Serve
7. Break, Enter
8. Death Scent
9. Every Minute
Line Up
Jeff Waters (Voce, Chitarra, Basso)
Mike Harshaw (Batteria)
 
RECENSIONI
55
70
45
84
70
72
79
75
75
76
62
70
75
90
89
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
16/12/2016
Intervista
ANNIHILATOR
Non abbiamo mai smesso di crederci
15/09/2015
Intervista
ANNIHILATOR
Ho vinto io!
18/08/2013
Intervista
ANNIHILATOR
A tu per tu con Jeff Waters
22/11/2011
Articolo
ANNIHILATOR
La biografia
11/11/2010
Live Report
ANNIHILATOR
Live Club, Trezzo Sull'Adda (MI), 03/11/2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]