Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

10/07/20
INTER ARMA
Garber Days Revisited

10/07/20
ROAD SYNDICATE
Smoke

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
BATTLE DAGORATH
Abyss Horizons

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Grave - As Rapture Comes
( 4142 letture )
As Rapture Comes è il death metal. Punto.
Potrebbe finire qui la recensione del nuovo corso Grave. Ma su di loro se ne son dette molte, forse troppe: sono stati dati addirittura per morti e sepolti, è quindi giusto dare loro il giusto spazio. Nulla da dire, i ritorni delle vecchie leve si fanno decisamente interessanti. Dopo il come-back dei signori del death metal Obituary e Immolation, e del ritorno nel crepuscolo dei maestri Deicide, ecco il ritorno di un'altra band storica, la madre di You'll Never See... , un disco epocale, un massacro death datato anno 1993, che lacerò la sua anima fra le note strozzate e grezze di Entombed e Dismember.
Nel 2002 avevano provato a tornare con Back To The Grave, ma il risultato non era all'altezza. Troppe le aspettative, troppi i mid-tempo presenti in un DNA che di mid-tempo non aveva nulla.
Nel 2004 il ritorno ad un certo old-school death con Fiendish Regression, ma ancora si era lontani dai fasti degli esordi.
Ecco quindi che Ola Lindgren, preso probabilmente da complessi d'inferiorità verso Glenn Benton e John Tardy, riesce (con notevole sforzo) e sfornare un'opera maledettamente malsana, un death aggressivo, un disco che tutti i vecchi deathers d’antichissimo stampo dovrebbero quantomeno ascoltare. Fra le dieci tracce (compresa una cover) non troviamo un calo. Una tetra lezione su come suonare death nel 2006, fin dall'iniziale Intro-Day Of Reckoning, pezzo di una violenza unica, con un Lindgren al massimo del suo growl e con Pelle Ekegren in una forma strepitosa, che picchia come un dannato! Tempi a tratti grind, brutal death, fate voi, l'importante e' che i Grave abbiano riscoperto l'amore per l’estremo senza estetismi. Scorrono Through Eternity, Living The Dead Behind, Unholy Terror, Battle Of Eden ed Epic Obliteration. Scorrono e massacrano, come la già citata cover, indovinate di chi? Niente meno che degli Alice In Chains, la mitica Them Bones direttamente da Dirt. Pezzo rifatto ovviamente in puro stile Grave: niente male, ma forse si poteva anche tralasciare. La title track chiude un masterpiece d'altri tempi, dove le laceranti impronte scandivane controllano e usurano il territorio death. Nessuna scusa, quindi: se i Grave di You'll Never See... avevano svegliato in voi l'amore incondizionato per il death, tornate senza timore a riassaporarli. Stesso voto di The Stench Of Redemption, stessa attitudine dei redivivi Deicide, stesso dolore inferto, stessa grandezza. Dal passato arriva il futuro del death.



VOTO RECENSORE
84
VOTO LETTORI
48.59 su 44 voti [ VOTA]
legalizedrugsandmurder
Giovedì 13 Giugno 2019, 17.52.53
5
ottimo album, ma i lettori che di media danno 46 che problemi hanno?
Aceshigh
Sabato 18 Novembre 2017, 9.57.39
4
Gran bel disco, anche se in qualche frangente (non sempre) meno swedish del solito. By Demons Bred vertice dell'album. Voto 83
Galilee
Giovedì 3 Ottobre 2013, 17.33.44
3
Questo album spacca di brutto, credo che dopo i primi 3 sia il loro miglior disco.
Anonymous
Martedì 27 Febbraio 2007, 19.17.52
2
sai anche io ho notato delle influenze morbid angel e poi non li avevo mai ascoltati...cmq spaccano a dovere con la dovuta perizia tecnica.ps...a me l'ultimo dei deicide fa cagare come gli ultimi 3...non si capisce un cazzo con quella voce registrata così male...si torni pure a serpents of the light
marco
Mercoledì 13 Settembre 2006, 9.25.15
1
Sarà ... ma a me i Grave che suonano Morbid Angel mi convincono poco. Adoro i loro primi due album e rispetto tantissimo anche il materiale successivo, più che buono. Ma As Rapture Comes, pur essendo un disco formalmente ineccepibile, mi ha molto deluso. Comunque è solo un'opinione personale.
INFORMAZIONI
2006
Century Media
Death
Tracklist
1. Intro / Day of Reckoning
2. Burn
3. Through Eternity
4. By Demons Bred
5. Living the Dead Behind
6. Unholy Terror
7. Battle of Eden
8. Epic Obliteration
9. Them Bones (Alice in Chains cover)
10. As Rapture Comes
Line Up
Ola Lindgren: voce, chitarra
Pelle Ekegren: batteria
Jonas Torndal: chitarra
Fredrik Isaksson: basso
 
RECENSIONI
s.v.
78
77
84
70
90
90
ARTICOLI
13/10/2017
Live Report
GRAVEYARD + TROUBLED HORSE + ELECTRIC BALLROOM
Bloom, Mezzago (MB), 08/10/2017
11/10/2017
Live Report
GRAVE DIGGER
Circolo Colony, Brescia, 07/10/2017
07/12/2015
Live Report
MALEVOLENT CREATION + GRAVE + PENTAGRAM (CHILE)
CIRCOLO COLONY, Brescia( BS ) 03/12/15
05/07/2015
Live Report
GRAVEYARD (SPA) + BLACK OATH + DECAPITATED CHRIST
Circolo Colony, Brescia, 30/06/2015
13/10/2014
Live Report
ENTOMBED A.D. + GRAVE + IMPLODE
Circolo Colony, Brescia - 05/10/2014
19/12/2013
Live Report
MARDUK + GRAVE
Circolo Colony, Brescia, 14/12/2013
18/12/2009
Live Report
NILE + KRISIUN + GRAVE ed altri
Those Whom The Gods Detest Tour 2009
19/02/2009
Intervista
ETRUSGRAVE
Parla Fulberto Serena
17/03/2008
Live Report
ROTTING CHRIST + DISGUISED + INGRAVED
Il concerto di Bari
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]