Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

07/12/19
CARONTE
Wolves of Thelema

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
MONO
Exit In Darkness

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
MOSAIC
Secret Ambrosian Fire

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

CONCERTI

07/12/19
AGENT STEEL + CRISALIDE + INNERLOAD
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

07/12/19
NAZARETH
LEGEND CLUB - MILANO

07/12/19
KADINJA + GUESTS
LA TENDA - MODENA

07/12/19
SCALA MERCALLI
BANDIT BIKERS PUB - PARMA

07/12/19
JUGGERNAUT + SUDOKU KILLER
NUOVO CINEMA PALAZZO - ROMA

07/12/19
ESSENZA + GUESTS
GALTOR CAFFE' - MORROVALLE (MC)

07/12/19
ANTIDEMON + GUESTS
CASTELLO INCANTATO - SCIACCA (AG)

07/12/19
WRETCHED CONCEPTION FEST
STELLA NERA - MODENA

07/12/19
JUMPSCARE + ASPHALTATOR
EQUINOX PUB - VEROLI (FR)

07/12/19
NATIONAL SUICIDE + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

Stramonio - Mother Invention
( 4562 letture )
Dopo l'ottimo SEASONS OF IMAGINATION,attendevo gli STRAMONIO al varco per il nuovo disco;il cd pecedente pur nella sua devozione ai DREAM THEATER presentava sprazzi sufficientemente personali e un gusto melodico assai spiccato rispetto alla media dei gruppi dello stesso genere.Bè bisogna dire che il gruppo si è superato!MOTHER INVENTION va ogni oltre rosea aspettativa,regalandoci una band matura e soprattutto con un approccio personale e rinnovato alla materia prog metal.Infatti mentre nel disco precedente la base era il sound dei DREAM THEATER a cui di volta in volta venivano aggiunti elementi jazz,fusion,funky e hard rock;ora quella del gruppo di NEW YORK è solo una piccola componente che viene aggiunta ad un sound che si fonda sul funky e sulla fusion e mille altre influenze(anche musica etnica). Ciò non equivale ad un disco pesante e poco ascoltabile,perché la bravura degli STRAMONIO sta proprio nel rendere tale nuova mistura appetibile e godibile anche per chi non è abituato a sperimentazioni ardite,questo in forza di un gusto melodico assolutamente eccezionale.
Così abbiamo una DESERT NIGHT che su una strofa in dissonanza jazz,si risolve in un ritornello tipico dei grandissimi RUSH;ma non è tutto perché dopo un assolo in perfetto stile fusion e una parte in stile tango(con tanto di fisarmonica)gli STRAMONIO pestano duro con un finale vicino al thrash metal!Con APPOINTMENT WITH LIFE emergono le influenze fusion che si ricollegano ad un ritornello stupendo e ad assolo del chitarrista NICOLA BALLIANA assolutamente da brividi! SNOW CRYSTAL non può essere descritta,va ascoltata!Un brano incredibile dove il jazz incontra il pop,il funky e il progressive + puro(con forti richiami agli YES);IN MY EYES è un brano clamoroso dove gli STRAMONIO giocano tra mille influenze diverse,ma senza perdere mai di vista il formato canzone.Seguono LOOSE FROM A DAM e ANTARTIC OASIS dove le influenze precedenti sono,nella prima,calate in un contesto fortemente melodico(quasi A.O.R.),nella seconda invece in un ambito molto heavy(quasi un BLACK SABBATH meets prog metal). A tutto questo va aggiunta la stupenda ballad HERE I AM che in realtà è un meraviglioso brano jazz che potrebbe venire dalla penna del grande JOE PASS e TIME altro brano dove gli STRAMONIO tramutano la fusion in una colata di metallo pesante ma melodicissimo.Chiude il disco la cangiante SOMEONE LIKE ME che parte lenta e malinconica per chiudersi in finale ultra-heavy e tecnicissimo!
Un plauso a tutta la band (in particolare al geniale chitarrista NICOLA BALLIANA e al folle e tecnicissimo batterista ROBERTO DE CESERO),anche se la produzione poteva essere migliore e in certi passaggi il cantato appare forzato e con una pronuncia non impeccabile;ma queste sono inezie di fronte ad un disco che ora come ora è il miglior prodotto metal prog dell'annata e che soprattutto segna una via d'uscita per una scena ormai esausta per mancanza di idee.Insomma domani quando andrete nel vostro negozio di dischi di fiducia,sapete già cosa comprare??..



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
20.45 su 37 voti [ VOTA]
Metal4ever90
Venerdì 16 Dicembre 2011, 1.03.47
1
Mica sapevo che c'era un disco loro in questo sito! O__O comunque disco bellissimo, essi furono una meteora della scena prog italiana, ed è un peccato che sparirono, erano veramente bravi! Comunque la voce di De Vescovi non la sopporto....
INFORMAZIONI
2002
Frontiers
Prog Metal
Tracklist
-DESERT NIGHT
-APPOINTMENT WITH LIFE
- SNOW CRYSTAL
-IN MY EYES
-LOOSE FROM A DAM
-ANTARTIC OASIS
-HERE I AM
-TIME
-SOMEONE LIKE ME
Line Up
Federuci De Vescovi (vocals)
Nicola Balliana (guitar)
Cris Zanvettor (bass)
Luca De Lazzaro (Keyboards)
Roberto De Cesero (drums)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
01/11/2002
Intervista
STRAMONIO
Parla Cris Zanvettor
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]