Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Sons Of Apollo
MMXX
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/01/20
MARRASMIELI
Between Land And Sky

31/01/20
CANIS DIRUS
Independence to the Beast

31/01/20
NATTVERD
Styggdom

31/01/20
RAVENWORD
Transcendence

31/01/20
THE RAGGED SAINTS
Sonic Playground Revisited

31/01/20
SERIOUS BLACK
Suite 226

31/01/20
HOUNDS
Warrior of Sun

31/01/20
SECRET ALLIANCE
Solar Warden

31/01/20
GARY MOORE
Live In London

31/01/20
MOON REVERIE
Moon Reverie

CONCERTI

25/01/20
METAL CONQUEST FESTIVAL
LARGO VENUE - ROMA

25/01/20
BRVMAK
ALIBI - PALERMO

25/01/20
SUNN O)))
TPO - BOLOGNA

25/01/20
SHARKS IN YOUR MOUTH
LE SCUDERIE - SPILAMBERTO (MO)

25/01/20
FACCIAMO VALERE IL METALLO ITALIANO (day 2)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

25/01/20
MACADERIAL + GUESTS
DEDOLOR MUSIC HEADQUARTER - ROVELLASCA (CO)

25/01/20
THE RED COIL + CONCRETE MOUNTAIN
VALHALLA PUB - BORGO TICINO (NO)

25/01/20
AREZZO BLACK METAL FEST
ROCK HEAT - AREZZO

25/01/20
VIOLBLAST + MADHOUR
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

26/01/20
SUNN O)))
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Gama Bomb - Untouchable Glory
03/11/2015
( 2357 letture )
La Gran Bretagna, meglio conosciuta come The United Kingdom (of everything, aggiungerei...), a modestissimo parere di chi vi scrive, è da sempre una fucina eterna di arte in movimento, un pozzo senza fondo in cui convivono le più diverse sfaccettature culturali musicali, tutte quante per di più a un livello tecnico e artistico molto elevato. Si provi a pensare a quanti artisti o band imprescindibili provengono dal Regno Unito e l’equazione sarà subito evidente. E poi c’è l’Irlanda del Nord e ci sono quei cazzari dei Gama Bomb di Newry: presenti sul mercato dal 2002 e arrivati oggi al quinto album ufficiale, il secondo sotto AFM Records, intitolato Untouchable Glory, i cinque ragazzotti irlandesi dimostrano ancora una volta di essere, oggi più di ieri, una scheggia impazzita nel panorama thrash mondiale, semplicemente per il fatto che non prendendosi troppo sul serio (basta guardare alla vostra sinistra le immagini promozionali della band per questa loro nuova fatica discografica) eseguono tutto seriamente, non lasciando nulla di nulla al caso e regalandoci un’ennesimo colpo vincente in questo affollatissimo mercato discografico. Un album ispirato ai kung-fu movie vintage che nel suo tema inusuale e abbastanza grottesco sciorina fiumi di tecnica, mazzate strabordanti ma soprattutto genialate inaspettate che spezzano il ritmo nella maniera più sopraffina per poi ripartire a manetta: quasi come a trovarsi in un film dove l’ascoltatore è il maestro di arti marziali inseguito da un’orda di ninja mortali e ogni mossa usata per abbatterne uno è un colpo di classe da tramandare ai posteri, (sempre che si riesca a uscirne vivi), il tutto ovviamente farcito da cultura pop, humor irlandese e vagonate di birra “just for having fun”.

Si parte già in stile battaglia mortale con l’opener Ninja Untouchables / Untouchable Glory, assalto kung-fu thrash farcito di “huh, hah, huh hah” in modalità coretto davvero irresistibile e di un assolo cucito alla perfezione sulla trama imbastita dalla copia d’asce Dixon/Roche. Thrash di classe si diceva, e con Avenge Me! le caratteristiche per fare il botto ci sono tutte, visto l’inizio a tutta birra (tanta birra, in stile irish), suoni perfetti e una prestazione vocale di Philly Byrne degna di un cantante heavy puro, tanto bravo sugli acuti quanto eclettico su registri bassi. Se una canzone dal titolo Drinkers, Inc. non ha certo bisogno di presentazioni ma solo di elogi, non tanto per il ritmo forsennato ma soprattutto per il semplicissimo ritornello da cantare a ripetizione e per l’ennesimo assolo azzeccato, My Evil Eye si rivela essere come uno dei migliori brani del lotto, dove la sensazione di mix tra thrash ed heavy classico è presente lungo tutto l’arco del brano, per le soluzioni armoniche ricercate, per i ritmi cadenzati alternati alle sfuriate incontrollate di Paul Caffrey dietro le pelli ma soprattutto per una super prestazione di Byrne, bravo a dosare l’impostazione thrash, comunque mai sguaiata, a favore di soluzioni puramente heavy e pulite, che si sposano alla perfezione con il mood della canzone e dell’intero album.Tuck Your T-Shirt In, il cui esclusivo accompagnamento della voce nelle strofe da parte del basso di Joe McGuigan è degno di menzione d’onore, offre poi le immancabili galoppate in stile Gama Bomb nei bridge e nei ritornelli, con un tipico street thrash senza compromessi, carico di cambi di tempo e di cori corposi. Sono cresciuti questi ragazzi, e il desiderio di mischiare thrash e metal classico è sempre più marcato ed evidente, soprattutto nei ritornelli di brani come Ride The Night e She Thing, che sprizzano sincerità metal pura da ogni nota e presentano ai detrattori della band e del thrash in generale una prova tecnica da insegnare anche ai veterani superbi e viziati del panorama thrash mondiale.Se Witching Mania mantiene la linea intrapresa finora dalla band irlandese, James Joints, il cui titolo è tutto un fumoso programma ben immaginabile, ci offre un brano cazzaro di nemmeno un minuto in tipico stile Gama Bomb, per ricordarci che comunque le vecchie e buone abitudini sono dure a morire. E poi...poi la bomba Raging Skies, un brano perfetto che da solo vale l’acquisto dell’album: thrash in puro stile Heathen con Byrne che sembra l’emulo di David White, sciorinando passaggi vocali acuti e sostenuti da standing ovation, una sezione ritmica tellurica e precisa e un duo chitarristico che ricorda a tutti come il revival thrash non va scimmiottato, ma vissuto e respirato fino all’ultima nota con scambi di fantasmagorici assoli infiniti, e qui la battaglia di arti marziali è proprio un tutti contro tutti fino all’ultimo sangue. Non a caso la seguente I Will Haunt You è la degna prosecuzione del brano precedente, con una forsennata caccia aperta in ogni angolo di questa immaginaria città popolata da fazioni di combattenti sanguinari e armati fino ai denti; il tutto spinto verso la conclusiva After The Fire, sostenuta da una prestazione stellare di Caffrey alla batteria e dagli assoli da smascellamento istantaneo dei sempre più stupefacenti Dixon e Roche, sempre più padroni del songwriting della band di concerto con un Byrne da “92 minuti di applausi”.

Fine. Fine??? No, no e no! Le tracce saranno anche terminate ma la reazione nel premere di nuovo il tasto play e far ripartire da capo l’intera royal rumble ninja è immediata e senza ripensamenti: più si ascoltano i brani più si percepiscono nuovi particolari e passaggi che ad un ascolto superfluo passerebbero anche inosservati (sussurri vocali, coretti lirici, strumenti di ignota provenienza), ma soprattutto si entra sempre di più nel viaggio che i Gama Bomb vogliono farci intraprendere con loro, sempre pieno di birra e “joints” ma anche, e finalmente, più maturo, votato a una crescita tematica che prova a distaccarsi dai clichè del genere (mostri, alieni, party selvaggi e ignoranti, skateboardate adolescenziali) e tenta di costruire un mondo argomentativo nuovo. Un caloroso benvenuto al nuovo corso dei nostri cazzari irlandesi preferiti.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
64.5 su 6 voti [ VOTA]
joseph fatherme
Martedì 17 Novembre 2015, 14.57.27
18
la copertina ricalca in maniere palese quella dei Danko Jones " Fire Music" ....
d.r.i.
Martedì 10 Novembre 2015, 13.33.21
17
Preferivo i precedenti, lo trovo stucchevole. 62 voto massimo
LAMBRUSCORE
Domenica 8 Novembre 2015, 7.12.35
16
Galilee, prova a sentire Eradicator, Angelus Apatrida, Havok, Crisix , Mutant Squad, Expulsion...magari qualche band ti piace.
jek
Venerdì 6 Novembre 2015, 20.47.08
15
@Galilee prova a dare un ascolto agli Sterbhaus o ai Ramming speed o ai Pripjat agli Shrapnel o ai Pessimist o i Power Trip alcuni di loro fanno un thrash contaminato altri no ma sono hanno comunque personalità. Poi hai ragione molte band del nuovo corso thrash sono piatte ma molte altre fanno divertire e passare una mezzora di scazzo come questi Gama Bomb o gli Harlott che al giorno d'oggi con la frenesia che c'è non è poco, se poi consideri che per me lo scopo della musica è questo.
Galilee
Venerdì 6 Novembre 2015, 16.51.17
14
X AL, non credo perchè è un problema strettamente legato al Thrash. Poi per carità i Vektor mi erano piaciuti, ma una band su quante????? In altri generi non capita, ad esempio nel detah metal c'è sempre qualche band fica che nasce. Nel glam/ hard rock anche, nel 60/70 revival pure..etc etc...
Metallum sum
Venerdì 6 Novembre 2015, 14.22.10
13
è divertente come disco, si lascia ascoltare con piacere.
AL
Venerdì 6 Novembre 2015, 12.25.27
12
@Gal: magari è condizionamento psicologico! ahahhahaahha!! a parte gli scherzi hai ragione. a me di gruppi recenti piacciono molto oltre agli Ultrav. anche i Game Over e i Suicidal Angels
Galilee
Venerdì 6 Novembre 2015, 11.18.13
11
Non tutte? Non so, tutte quelle che ho sentito io si. Per dire esce il nuovo Overkill o Heathen e li ascolto per mesi. esce il nuovo Gama bomb o Warbringer e lo ascolto 7/8 volte e poi mi sono già rotto i coglioni. Devo dire che avevo apprezzato gli Ultraviolence dal vivo al Metalitalia fest e non ho ancora preso il disco. Potrebbero anche piacermi.
AL
Venerdì 6 Novembre 2015, 10.55.39
10
@Galilee: ho anche io il disco tales e non è male. è una band che un pò si differenzia dal marasma però come dici giustamente tu, nel thrash c'è il problema del songwriting che colpisce tantissime band.
GHOST RIDER
Venerdì 6 Novembre 2015, 9.35.41
9
...è anche vero che le band del vecchio corso sono invecchiate, e intendo fisicamente, e i loro cantanti hanno cambiato la voce, maturata o meno dipende dai punti di vista, di sicuro mutata, e quindi diversa dagli albori...quindi si tenta di fare buon viso a cattivo gioco, e vale per tutti quelli che ho sempre adorato e che adoro tutt'ora (Chuck Billy, Bobby Bllitz, Zetro Sousa, Mark Osegueda, Russ Andersson se rimaniamo in ambito thrash, Bruce Dickinson o Matthew Barlow se andiamo su lidi calssici...)...onestamente vista la vita condotta su e giù dai palchi di tutto il mondo per tutto questo tempo mi stupisco che ce l'abbiano ancora la voce...potere del metallo...
Vitadathrasher
Venerdì 6 Novembre 2015, 8.28.40
8
In linea di massima, purtroppo, @Galilee ha ragione. Io ci aggiungerei anche le band del vecchio corso, estremizzano la velocità e growlizzano le voci, spesso a discapito della melodia, che di certo non mancava nei lavori di un tempo.
jek
Giovedì 5 Novembre 2015, 20.22.13
7
@Galilee non proprio tutte le thrash band del nuovo corso.
Galilee
Giovedì 5 Novembre 2015, 12.59.47
6
Di questa band ho tales from the grave in space. Non sono male, hanno un gran tiro, ma dopo 20 ascolti non distingui una song dall'altra. Il solito problema che affligge qualsiasi band thrash del nuovo corso. Songwriting sottozero. Questo devo ascoltarlo, ma dalle song che ho ascolticchiato.....
the philosopher
Giovedì 5 Novembre 2015, 12.13.52
5
ricordano molto i suicidal tendencies
jek
Mercoledì 4 Novembre 2015, 21.07.10
4
Disco con un tasso di scazzo strepitoso. Perfetta l'osservazione di @GHOST più lo senti e più trovi particolari, sembra un quadro di Brueghel più lo guardi e più scopri cose che al primo sguardo non vedi. Ottima recensione voto giusto.
jeffwaters
Mercoledì 4 Novembre 2015, 19.15.37
3
Decisamente un disco divertente,bravi.... ma il mio preferito rimarrà sempre Tales from the graves...
Vitadathrasher
Mercoledì 4 Novembre 2015, 10.51.20
2
Le tematiche sono divertenti........pedate, pistolettate......doppia cassa e rullo che simulano mitragliate.....non male.
Abarth
Mercoledì 4 Novembre 2015, 9.58.22
1
Se il ritornello di una canzone recita: "People are afraid of us cuz we have ninja skills" siamo di fronte ad un capolavoro.
INFORMAZIONI
2015
AFM Records
Thrash
Tracklist
1. Ninja Untouchables / Untouchable Glory
2. Avenge Me!
3. Drinkers, Inc.
4. My Evil Eye
5. Tuck Your T-Shirt In
6. Ride The Night
7. She Thing
8. Witching Mania
9. James Joints
10. Raging Skies
11. I Will Haunt You
12. After The Fire
Line Up
Philly Byrne – Voce
Domo Dixon – Chitarra
John Roche – Chitarra
Joe McGuigan – Basso
Paul Caffrey – Batteria
 
RECENSIONI
80
78
75
70
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]