Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/07/20
EISENKULT
...gedenken wir der Finsternis

15/07/20
THE FUNERAL ORCHESTRA
Negative Evocation Rites

16/07/20
NOCTEM AETERNUS
Landscape of Discord

17/07/20
EMBR
1823

17/07/20
U.D.O.
We Are One

17/07/20
GUARDIAN OF LIGHTNING
Cosmos Tree

17/07/20
RUMAHOY
Time II: Party

17/07/20
SERENE DARK
Enantiodromia

17/07/20
THYRANT
Katabasis

17/07/20
WORSHIP
Tunnels

CONCERTI

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

09/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Grave Ritual - Morbid Throne
23/12/2015
( 1178 letture )
Con Morbid Throne gli americani Grave Ritual tornano sulle scene dopo ben cinque anni di silenzio. Silenzio che comunque riguarda solo questo progetto, perché tutti e tre i membri pare si siano dedicati in modo particolare agli Abysmal Lord, side project che negli ultimi anni è stato piuttosto attivo in ambito underground.

Mettendo da parte le sonorità black/death dell'altro progetto, con Morbid Throne i ragazzi si dedicano a sonorità prettamente death metal ispirate agli Incantation ed agli Autopsy. Ma precisiamo subito una cosa, che è anche il motivo per cui questo lavoro merita le attenzioni degli ascoltatori: mentre molte band, ispirandosi ai maestri citati, si lasciano trasportare dalla voglia di creare un'atmosfera oscura sacrificando un po' troppo il riff vero e proprio, i Grave Ritual fanno tutto l'opposto. È infatti il riff ad essere il protagonista principale del platter, a cui viene data un'importanza di prim'ordine. Non si tratta di idee geniali, fuori dagli schemi o di particolare spessore, ma di un lavoro tanto quadrato quanto azzeccato, ragionato e che evidenzia le potenzialità del progetto. Altra caratteristica del lavoro, è che nonostante l'ispirazione arrivi dal gruppo di McEntee, l'aspetto più doom della proposta non è parte fondamentale di questo lavoro; infatti, il gruppo è incentrato più sulle alte velocità, costruendo brani che raramente sfociano nel doom vero e proprio, preferendo enfatizzare i mid-tempo più quadrati. Ed è grazie a tutto ciò che saltano fuori dei bei pezzi di puro ed infernale death metal come Adversary Crown, Invoker of Heaten Gnosis, Masters and Slaves, in cui il lavoro sui riff spicca in modo particolare, Behind the Reings of Gods e la conclusiva Throne of Continuum. È vero anche che siamo davanti al disco in cui citare brani singoli non ha poi molto senso, in quanto, sapendo i punti di riferimento del gruppo, è facile intuire come a livello di personalità o varietà siamo ben lontani dall'eccellenza. Ma Morbid Throne, come avrete capito, non è un disco da buttare, tutt'altro. La scelta di costruire brani su una durata media di tre/quattro minuti ha sicuramente giovato al gruppo, che con una mezz'oretta realizza un lavoro che non deve assolutamente sfuggire ai più classici ascoltatori di queste sonorità.

Preso per quello che è, ovvero un lavoro onesto, semplice e senza pretese, Morbid Throne è ottimo. Nel suo essere quadrato e prevedibile, poco personale sia nella scelta dei suoni che della proposta, è l'ennesimo centro di casa Dark Descent, che ancora una volta rientra nei punti di riferimento dei fanatici del death metal.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
Tommaso calvino
Mercoledì 14 Dicembre 2016, 17.06.49
1
Ma se l'album ha ricevuto 70 come mai è nella sezione delle bocciature?
INFORMAZIONI
2015
Dark Descent Records
Death
Tracklist
1. Baleful Aversion
2. Autonomous Death
3. Adversary Crown
4. Invoker of Heathen Gnosis
5. Tyrant's Hammer
6. Masters and Slaves
7. Lewd Perversities
8. Behind the Reigns of Gods
9. Throne of Continuum
Line Up
R.E. (Voce, Chitarra)
M.C. (Basso)
J.B. (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]