IN EVIDENZA
Album

Djevel
Naa Skrider Natten Sort
Autoprodotti

Fugitive
Maniac
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/12/22
LYZZARD
The Abyss

02/12/22
BLAME KANDINSKY
Eclectic Ruiner

02/12/22
WRITTEN IN BLOOD
Written in Blood

02/12/22
ENSLAVED
Yggdrasill (ristampa)

02/12/22
JOURS PALES
Tensions

02/12/22
OBVURT
Triumph Beyond Adversity

02/12/22
CELESTIAL SEASON
Mysterium II

02/12/22
AMBERIAN DAWN
Take a Chance - A Metal Tribute to ABBA

02/12/22
VEILBURNER
VLBRNR

02/12/22
DESTROYER 666
Never Surrender

CONCERTI

30/11/22
NILE + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/22
NILE + GUESTS
LARGO VENUE - ROMA

01/12/22
IN FLAMES + AT THE GATES + IMMINENCE + ORBIT CULTURE
ALCATRAZ - MILANO

02/12/22
NILE + GUESTS
REVOLVER CLUB - SAN DONÀ DI PIAVE (VE)

02/12/22
HAGGARD
PHENOMENON - FONTANETO D'AGOGNA (NO)

03/12/22
HAGGARD
ARCI TOM - MANTOVA

05/12/22
AIRBOURNE + CROBOT + SPECIAL GUEST
ALCATRAZ - MILANO

05/12/22
VOIVOD
CUEVA ROCK - CAGLIARI

06/12/22
VOIVOD
BLOOM - MEZZAGO (MI)

07/12/22
SELVANS + BURIAL + GATES OF DOOM
LUPUS IN FABULA - NIMIS (UD)

Now or Never - II
21/02/2016
( 2146 letture )
Ennesima band dalla fucina del nord Europa, ohibò che news rivoluzionaria. I Now Or Never vengono fondati nel 2012 dal chitarrista Ricky Marx (ex-Pretty Maids) e dal drummer Ranzo, ai quali si uniscono in breve tempo il cantante Jo Amore (ex-Nightmare) e il bassista Kenn Jackson anche lui ex membro dei bravissimi Pretty Maids. Dopo qualche tempo esce il primo eponimo album della band, edito dalla Mausoleum Records, nei primi mesi del 2014, che ottiene buoni responsi, sia in termini di recensioni che di attenzione da parte del pubblico. Alla fine del 2015 il quartetto rientra in sala, presso i Peek Studio, e registra il secondo capitolo, il qui presente II, ancora prodotto da Pat Liotard, che aveva avuto la stessa funzione sul debutto.

La line-up è salda e può contare sull’esperienza di Ricky Marx chitarrista lavico, esperto, e songwriter ingegnoso, che ha inciso due album con la band di Ronnie Atkins, parimenti a Kenn Jackson che è stato un membro dei danesi per quasi 20 anni e ha messo lo zampino in 13 registrazioni da studio, un bel curriculum insomma per questi Now Or Never. Jo Amore, invece, nasce originariamente come batterista, poi il tradimento di tom e bacchette per spostarsi al microfono, e i risultati sono davvero ottimali, incidendo con i Nightmare e con all’attivo molti concerti in giro nel vecchio continente, mentre il pestapelli Ranzo ha suonato in diversi act tra Germania e Svizzera, e risulta come principale autore delle liriche della band e co-autore della musica insieme a Marx. Sin dal abbrivio di The Voice Inside, il combo mena mazzate secche con stilettate epic, andatura compatta e potente, la voce vola alta e rauca su chitarre che segano le ringhiere, la sezione ritmica sorregge e salda a caldo una song che colpisce sin da subito: bella bombardata a raggiera. Sonic Ecstasy si abbiglia da attacco frontale senza risparmio, il sound è cromato, pesante, batteria in doppia cassa, tutto grattugia a meraviglia e lascia segni da succhiotto atomico sul collo: la voce ha quelle acutizzazioni aspre e arrochite che a me ricordano tanto il metal di prima categoria, bravissimoJo Amore. E anche il solo della sei corde non scherza per nulla, anzi. King For A Day scocca con una partitura per orchestra molto suggestiva e delicata, trasformandosi in una song decisa, elettrica, composita, con una chitarra che mostra cose pregevolissime e un singing in stile Ronnie James Dio; I Shall Remain sfoggia un tiro pazzesco e cori che completano il quadro, in perenne bilico tra hard rock e metal, il solismo di Ricky Marx è mastodontico, quando si dice meglio poche note pompatissime e pungenti che una cascata di fraseggi e pennate. I'll Be Waiting è preda di armonizzazioni vocali e doppiature melodiose che mettono in risalto la classe di questi ragazzi, andamento da slow energizzato, sviluppo magico-epico che fa sollevare pollici e gradimento: davvero bravissimi questi nordici dal passato copioso di esperienze, del tipo il lupo non perde mai il pelo e se lo perde lo recupera ampiamente in una bottega artigianale di metallo fluorescente a nome Now Or Never. I pattern crudi di The Answer sono un tonico alla nitroglicerina per un pezzo dal ritmo spezzato e sincopato, accattivante e spesso di saturazione, Revolution si svela una track poliforme dove il gruppo dimostra di saper alternare i ritmi e scrivere anche pezzi con una conformazione diversa dalla potenza pesante di fuoco, anche se il marchio di fabbrica scintilla e questa è una peculiarità certamente positiva: ottimo solo schizofrenico dell’ascia e grande lavoro della batteria. Pianoforte e orchestrazioni a cominciare Save Me, altro ritaglio variegato che mette in luce la perizia tecnico-compositiva che sfiora corde drammatiche e una fase centrale furiosa e battagliera, con un guitar-solo che nasce dal magma incandescente. Feel Alive è un serrate poderoso con la voce del singer che ricorda, per tutto il timing, il grande R.J. Dio e che sa addomesticare le pulsazioni strumentali testosteroniche e zampillanti. Molto bello il crescendo di questo scampolo fatto di stacchi e cavalcate al fulmicotone, con chitarre indomite e infaticabili, mentre la drum pesta e riduce tutto in polvere di carbone, poi Til The End Of Time impacchetta il lavoro e sigilla un pezzo docile ma mai ordinario, con orchestrazioni brillanti, cori magistrali, solo guitar lungo e commovente e una vocalità graffia-intonaco.

I Now Or Never sbucano da un cilindro d’acciaio e regalano un platter davvero favoloso, a cominciare da una bella copertina, finendo con musica di alta qualità e interpreti di livello. Tra bordate chitarristiche, vocalità incandescenti tritatutto ed estensione mirabolante, una sezione ritmica cingolata e pressurizzata, questo II si dimostra una delle sorprese di questo neonato 2016. Un ordigno pronto alla deflagrazione. Accattatevillo!



VOTO RECENSORE
84
VOTO LETTORI
98 su 1 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2016
Mighty Music Records
Hard Rock
Tracklist
1. The voice inside
2. Sonic Ecstasy
3. King for a day
4. I shall remain
5. I'll be waiting
6. The answer
7. Revolution
8. Save me
9. Feel alive
10. 'Til the end of time
Line Up
Jo Amore (Voce)
Ricky Marx (Chitarra)
Kenn Jackson (Basso)
Ranzo (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]