Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ne Obliviscaris
Urn
Demo

Rust
Rust
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

17/11/17
NIGHT OF SUICIDE
Broken

17/11/17
DESPITE EXILE
Relics

17/11/17
ETERNAL FLIGHT
Retrofuture

17/11/17
UNMASK
One Day Closer

17/11/17
THE ADICTS
And It Was So!

17/11/17
ELECTRIC WIZARD
Wizard Bloody Wizard

17/11/17
HUMANASH
Reborn from the Ashes

17/11/17
IMPERIOUS
ales Of Woe - The Journey Of Odysseus - Part II: From Hades To Ithaca

17/11/17
IMPERIOUS
Tales Of Woe - The Journey Of Odysseus - Part I: From Ilion To Hades

17/11/17
OBLIVION
The Path Towards

CONCERTI

17/11/17
KOBRA AND THE LOTUS + SECRET RULE + RAVENSCRY
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

17/11/17
ELECTRIC BALLROOM + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

17/11/17
PANDEMIA + TALES OF DELIRIA + GUESTS
MAT LABORATORIO URBANO - TERLIZZI (BA)

17/11/17
BAFFODORO + UMBRA NOCTIS + TULPA
CIRCOLO ARCI DALLO' - CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

18/11/17
EXTREME NOISE TERROR + GUESTS
CSO RICOMINCIO DAL FARO - ROMA

18/11/17
HELLOWEEN
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

18/11/17
BE THE WOLF + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

18/11/17
MORTUARY DRAPE + SULFUR + PRISON OF MIRRORS
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

18/11/17
CELESTIA + IMAGO MORTIS + BLAZE OF SORROW
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

18/11/17
HAVENLOST + DISEASE ILLUSION
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

Led Zeppelin - II
( 11204 letture )
Il secondo lavoro dei Led Zeppelin vede la luce appena pochi mesi dopo l’album d’esordio ed altro non fa che confermare il grande successo che aveva già investito la band inglese.
Dopo il debut Page e compagni erano stati impegnati in una lunga ed estenuante tourneè cosa, però, che non impedì loro di lavorare sulle nuove canzoni gran parte delle quali furono composte proprio durante i loro vari spostamenti senza, peraltro, che la qualità delle composizioni ne risentisse minimamente.

Il sound proposto non si sposta di una virgola rispetto al suo predecessore; infatti in II si possono trovare quelle stesse sonorità hard'n’blues abilmente rese dalla grande voce di Plant e da quello che può essere considerato uno dei maggiori chitarristi della storia del Rock, quel Jimmy Page capace di tagliare riffs e solos che negli anni a venire sarebbero stati motivo d’ispirazione ed anche imitazione da parte di future generazioni di chitarristi.
L’album inizia proprio con uno dei riff più famosi: al pari di quello di Smoke On The Water, infatti, il riff di Whole Lotta Love è noto pure ai sassi ed anche il brano ebbe ampia risonanza e notorietà sia per il fatto di essere qualcosa di veramente unico per il periodo considerato (la canzone è molto suggestiva nelle sue soluzioni tipo la parte centrale quando Page suona la sua sei corde con un archetto da violino o Bonham suona i cimbali), sia perché fece da colonna sonora al cult-movie Mad Max; sicuramente questa fu una canzone simbolo che molto contribuì a consolidare la fama ed il successo degli Zeppelin; a seguire What Is and What Should Never Be che alterna parti lente e melodiche a parti più tirate e bluesegginati; così ancora una volta i quattro danno vita ad un pezzo che è un continuo susseguirsi di cambi di ritmo e lo fanno con una naturalezza senza eguali; in Lemon Song, invece, sale in cattedra Page che con la sua chitarra caratterizza in pratica l’intero brano.
Thank You è la ballad del lotto, una ballad atipica com’è nello stile zeppeliano, comunque bellissima, pacata e dolce, impreziosita dalla sentita interpretazione del solito immenso Plant; arriva poi il potente riff di Heartbreaker, un mid-tempo hard'n’blues ispirato e che ancora una volta mette in evidenza le abilità del chitarrista che si lancia in un assolo eccezionale.
Divertente e piacevole il rock'n’roll di Living Loving Maid, il brano più breve ed al tempo stesso più semplice ed orecchiabile del lotto.
Si continua con Ramble On, bellissima e particolare traccia difficile da descrivere ma comunque in possesso di efficaci cambi di ritmo ed azzeccate melodie, mentre la successiva Moby Dick, una delle loro composizioni più amate, mette in mostra l’elevata caratura tecnica inizialmente della coppia Page-Jones e poi di Bonham che si cimenta in un lungo pezzo di bravura con la sua batteria; infine si chiude con Bring It On Home motivo blueseggiante che parte in tono molto sommesso, poi acquista ritmo sfoggiando anche un bellissimo riff mantenendo, comunque, quel sapore blues e country che lo rendono un pezzo unico.

Seppur leggermente inferiore, a mio avviso, all’album d’esordio, II è un bellissimo disco che ha fatto la storia del genere e particolarmente ricco di momenti unici e particolari che potevano essere partoriti soltanto dalla mente di musicisti dotati di una certa genialità e dalla forte personalità.



VOTO RECENSORE
92
VOTO LETTORI
74.69 su 170 voti [ VOTA]
?
Domenica 12 Febbraio 2017, 13.23.25
58
Questi si che sono i Led Zeppelin, altro che Led ZeppelinIV. Bring It On Home è la migliore seguita da tutte le altre tracce.
thrasher
Martedì 3 Gennaio 2017, 10.46.30
57
Ma come si fa a paragonare un album uscito nel 69 con uno uscito nel 84.... ma ci siamo? Questa gente ha influenzato tutti dopo dal rock al metal e chi più ne ha più ne metta...
Suarez
Martedì 3 Gennaio 2017, 10.29.21
56
K
Lizard
Lunedì 2 Gennaio 2017, 22.57.00
55
Suarez: il concetto è chiaro, dacci un taglio, dai...
Suarez
Lunedì 2 Gennaio 2017, 22.34.46
54
Nulla a che vedere con The Call of ktulu
Rycera
Lunedì 2 Gennaio 2017, 22.32.48
53
Moby Dick è semplicemente sublime. Cioè, nessuna band era riuscita a farmi venire i brividi in una canzone rock senza testo/voce prima di loro. Heartbreaker poi... in questo album Page si è proprio superato.
Psychosys
Domenica 10 Luglio 2016, 1.49.36
52
9 canzoni, 9 capolavori, 0 filer, 0 minuti di troppo. Tutte queste canzoni sono la storia del rock, Bring It On Home è quella che mi ha sempre affascinato di più. E pensare che nel 1969 è uscita la doppia Led Zep\Led Zep II. Mostruosi. Forse il mio preferito dei 4 britannici. 100\100
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 18.09.32
51
Inferiore solo a IV.Inferiore si fa per dire la storia del rock passa da questo disco. 100
Darth_Ale
Giovedì 19 Maggio 2016, 22.58.50
50
Ramble On, And now's the time, the time is now, to sing my song. I'm goin' 'round the world, I got to find my girl, on my way. I've been this way ten years to the day, Ramble On, Gotta find the queen of all my dreams. il meglio che esista
matteo d'errico
Giovedì 31 Marzo 2016, 9.23.59
49
Poteva tranquillamente essere side 3 e 4 di un doppio fenomenale e memo -rabile. La forza d'impatto è appena minore,ma solo perchè non è il primo. Avevamo capito cosa poteva esprimere la band e perciò aleggiava la speranza che fosse ancora più dirompente e stupefacente . Con mezzi tecnici d'epoca hanno modificatosuoni e voce con risultati validi . Il brano simbolo ? Difficile. Forse Whole Lotta Love : è originale e incisivo,per la suspence e la forza trascinante. Primus inter pares : un pezzo epocale tra nove pezzi forti .E già si assapora l'exploit di Stairway, nel 2° e 4° pezzo : avvisaglie che solo nel '71 hanno avuto conferma. E' uno dei quattro capolavori ? Allora merita almeno 95. E vai con la catena di successi !
Rob Fleming
Sabato 30 Gennaio 2016, 15.12.25
48
Altro capolavoro assoluto. E se pensiamo che l'assolo di Heartbreaker ha dato l'idea a Van Halen per il tapping la dice lunga su quanto fossero avanti i Led Zep e Page in particolare. 100
Johnny
Domenica 31 Maggio 2015, 10.35.41
47
Onestamente questo è quello che mi piace meno di loro, tanto casino per niente.
giuseppe
Mercoledì 14 Gennaio 2015, 17.41.40
46
Insieme al IV è tra i miei preferiti quindi voto 110 e lode!!!
stefano
Venerdì 8 Agosto 2014, 19.11.45
45
92 a 'sto disco? Ma che vi siete bevuti, qui c'è LA storia del rock, 100 a occhi chiusi anche essendo il più oggettivi o meno merita il top come tutti i primi 4 dei Zeppelin. Qui c'è lo spirito dei seventies e di un intero decennio!
davide
Mercoledì 16 Aprile 2014, 14.35.33
44
i led zeppelin sono stati una grandissima band ma penso proprio che hanno ricevuto molto di piu di quello che meritavano comunque il mio voto è 90
Philosopher3185
Venerdì 21 Febbraio 2014, 15.12.34
43
Un disco come questo non puo' essere valutato.Semplicemente fondamentale(insieme ad altri album di altre band del periodo). Qui cè tutto il meglio del Dirigibile...non cè un brano migliore o peggiore di un altro,tutto è perfetto ed equilibrato. Album epocale.
neilpower
Venerdì 3 Gennaio 2014, 0.25.11
42
Ok, io sono un coglione, ma sto aspettando di sentire la tua musica per aprire finalmente gli occhi su quella che è bella musica...ma vedo che come coglione sono comunque in buona compagnia.
Raven
Venerdì 27 Dicembre 2013, 12.47.08
41
siano CIO' che siano
Raven
Venerdì 27 Dicembre 2013, 12.43.21
40
TBB, che i LZ siano che che siano, è sotto gli occhi di tutti quelli che capiscono il significato della parola musica, tranne che per chi vuole andare contro per forza. Che non vadano fatte discussioni è altro paio di maniche, visto che sono proprio queste che creano quel circuito culturale necessario a tenere in vita la storia ed farla con i gruppi nuovi.
TheBluesBreaker
Venerdì 27 Dicembre 2013, 12.40.47
39
Ma vi rendete conto che stiamo facendo paragoni su quale album dei Led è il migliore,cioè ma vi rendete conto che certe discussioni non andrebbero proprio fatte,stiamo parlando dei Led Zeppelin,non esistono album migliori ed album peggiori,non ci sono parole ascolterei mille volte la discografia mai un passo falso questi anche oggi sono avanti anni luce...97 il mio voto,ma che roba...unici
pierru
Martedì 24 Dicembre 2013, 16.26.25
38
oww...adesso che mi hai dato 0 vado a dirlo alla mamma...
nat 63
Martedì 24 Dicembre 2013, 15.26.13
37
100 a led zeppelin II e 0 a pierru
Olof
Martedì 24 Dicembre 2013, 13.59.05
36
Signori per favore non raccogliamo queste provcazioni eh...
pierru
Martedì 24 Dicembre 2013, 13.55.28
35
l unico che si salva anzi che stimo è bonham, gli altri possono anche andare a quel paese.poi cosa vuol dire??sai quante band sanno suonare e non sono famose e anzi sai quante sanno suonare meglio di loro....la produzione non cale nulla con la qualità generale serve solo a migliorarla.si sono costruiti la carriera con le idee altrui e non lo digerisco proprio...jones e plant sono bravi ma ce nè di meglio...detto questo non sono i led zeppelin ad aver influenzato....e voglio sapere che band poi, ma indirettamente quelli a cui hanno rubato le idee, e comunque si tu sei un coglione
neilpower
Lunedì 23 Dicembre 2013, 12.13.07
34
Ahahahah, è arrivato il fenomeno adesso!!! Certo, all'inizio si sono rifatti parecchio a vari standard blues, ma la stai sparando un pochino troppo grossa. Dimmi dove posso trovare delle tue canzoni così ascolto e mi faccio una cultura musicale perchè chiaramente tu devi essere un genio e un grande artista mentre noi poveri coglioni siamo ancora qui che neghiamo l'evidenza. Hai ragione, i Led Zeppelin non contano niente nella storia della musica, ne come gruppo ne a livello di musicisti presi singolarmente, John Bonham era un batterista dela cazzo, infatti nessuno si è mai ispirato a lui, John Paul Jones era mediocre, Jimmy Page ha creato riff orribili e assoli insignificanti e Robert Plant aveva una voce di merda...per non parlare poi del suono dei dischi, anche quello è sempre stato orribile, infatti ancora adesso c'è chi cerca, non riuscendoci di riprodurre certe cose. Per fortuna ci sei tu che ci hai aperto gli occhi. Voto 10 per te, per la simpatia perchè chiaramente si tratta di uno scherzo.
pierru
Lunedì 23 Dicembre 2013, 10.35.22
33
ah mi sono scordato voto 30
pierru
Lunedì 23 Dicembre 2013, 10.34.42
32
che band di ..... ragazzi!!! i piu grandi plagiatori della storia!!! ma i peggio sono i fans, che non vogliono riconoscere i plagi.sembra i fan delle boyband e dei cantanti della disney,insopportabili!! canzoni come dazed and confused,stairway to heaven,blackmountain side,babe im gonna leave you e since ive been love you e tante altre.e ancora cè gente che li ascolta con la scusa che dicono che le hanno rielaborate,si ma di originale non hanno una mazza,io proprio non li sopporto e guarda caso la gente di oggi che li ascolta che conosco io è tutta gente che di musica non capisce una mazza!!
nat 63
Giovedì 19 Dicembre 2013, 17.52.29
31
Nooooo,dai. Se non diamo 100 a Led Zeppelin II...
DP
Domenica 6 Ottobre 2013, 18.09.04
30
una curiosita'. Il sommo chitarrista Blackmore affermo' nel lontano 1970 subito dopo la presentazione alla stampa di "In Rock" : " Dopo periodi di indecisione e incertezze su quale strada i Deep Purple volevano intraprendere ascoltando Led Zepp II ci illuminammo. Ecco In Rock". Cosa dire di piu'.
Giaxomo
Domenica 18 Agosto 2013, 14.47.37
29
"Ramble on" rade al suolo il 90% di tutte le canzoni composte dopo il '69. 100 anche a questo.
Johnny Boy
Lunedì 29 Aprile 2013, 18.06.51
28
il primo disco ke ho comprato...INDISPENSABILE
SNEITNAM
Martedì 25 Dicembre 2012, 14.55.10
27
Quest'album è semplicemente fantastico, dall'inizio alla fine e questa band mi fa letteralmente godere con la sua fantastica musica. Almeno un 95 per me anche se mi verrebbe da dare il massimo visto quello che di immenso mi trasmette
fabio II
Lunedì 17 Settembre 2012, 17.26.12
26
Vecchio peccatore che a te piaccia più il primo ci sta, ma dire che questo risente del tempo più del primo a me non sembra vero; 'What is and What' e 'Thank you', solo per citarne due, formano poi il ponte di congiunzione con altre composizioni dal terzo in su.
vecchio peccatore
Lunedì 17 Settembre 2012, 16.38.04
25
Per me, pur essendo un ottimo disco, risente parecchio del passare del tempo, ed è decisamente inferiore al primo. Voto 80
Il Dirigibile
Lunedì 25 Giugno 2012, 20.30.27
24
beh questa è storia, uno dei punti massimi del rock. whole lotta love è una canzone pazzesca, della categoria "canzoni immortali", al pari di smoke on the water e the final countdown, living loving maid molto divertente e ramble on una delle migliori del disco. capolavoro.
guitar95
Venerdì 22 Giugno 2012, 18.16.55
23
come voto meriterebbe 1000! il miglior album hard rock di sempre, alla pari di led zeppelin IV! questo album è il collegamento tra cielo e terra!
fabio II
Giovedì 5 Gennaio 2012, 17.32.11
22
Il bombardiere marrone, ora e sempre. C'è chi reputa 'Munchies for your love' di Bootsy Collins la cosa più vicina all'orgasmo maschile, certo che anche 'Whole Lotta Love' non scherza. Shake for me, girl, i wanna be your beckdoor man
lux chaos
Martedì 29 Novembre 2011, 21.41.53
21
Che razza di capolavoro!!!!
the rover
Mercoledì 9 Novembre 2011, 19.18.09
20
album immenso!!!!!!!!!100 secco al pari del IV!!!!!!allora x WLL,in studio,page usa l'archetto, live il theremin con svariati effetti!!!!!
blackie
Mercoledì 4 Maggio 2011, 14.34.43
19
pietra migliare della storia della musica!disco da 100!
Matocc
Lunedì 18 Aprile 2011, 21.31.47
18
Il mio album preferito dei Zeppelin... qui troviamo un capolavoro dopo l'altro: il riff di WLL è leggendario e nonostante lo conosca da quando ho memoria di esistere ogni volta mi esalta; Thank You è a mio modesto parere una delle più belle ballads che la band abbia mai scritto, le schitarrate di Heartbreaker sono da infarto, LLM(SJAW) è un pezzo trascinante, così come Ramble On... e poi c'è Moby Dick con un Bonzo spaventoso!!! poche balle, LZ II è un disco immenso
Matteo
Lunedì 27 Dicembre 2010, 14.24.21
17
Album pazzesco!!! 95
LedVoglinaro
Lunedì 11 Ottobre 2010, 20.40.15
16
E' il primo disco che ho sentito dei Led Zeppelin e ne sono rimasto incantato per la bellezza e la magia della loro musica. Si parte con Whole Lotta Love e che dire.....una delle piu' belle canzoni rock di tutti i tempi con un riff indimenticabile ai livelli di smoke on the water e sunshine of your love. What is And What Should Never be e' un'altra perla, Lemon Song e' un buon brano ma il meno bello a mio avviso, Than You e' una ballad pazzesca, Heartbreaker e' quasi ai livelli di Whole Lotta Love, Living Loving Maid e' un brano semplice ma mi e' sempre piaciuto, tutto l'opposto Ramble On che e' stupenda per i suoi continui cambi di ritmo, Moby Dick altra perla con l'assolo di Bonzo e si finisce con Bring It Home, una canzone un po' strana per i Led Zeppelin ma e' pur sempre fantastica. Dopo LZ I, LZ IV E PHYSICAL GRAFFITI questo e' il loro miglior album. Ennesimo capolavoro di questi quattro geni.
luca
Giovedì 14 Gennaio 2010, 16.19.57
15
DISCO IMMENSO! 97 E IL MIO VOTO P.S. lo strumento usato da page nei live nn mi pare sia l archetto usato invece x dazed... e how many...; bensi 1 theremin
Led Zeppelin
Martedì 23 Giugno 2009, 14.15.17
14
Io ho dato 95, un capolavoro... Bella recensione!
Metalmania
Sabato 20 Giugno 2009, 13.58.13
13
A mio parere questo album è uno dei migliori dei Led Zeppelin. darei 92
arkanoid
Martedì 28 Aprile 2009, 22.57.08
12
nel senso che Led Zep I è il migliore seguto a ruota da Physical Graffiti, IV e II (secondo me)
arkanoid
Martedì 28 Aprile 2009, 22.57.07
11
nel senso che Led Zep I è il migliore seguto a ruota da Physical Graffiti, IV e II (secondo me)
arkanoid
Martedì 28 Aprile 2009, 22.51.16
10
Meglio Led Zep I ma un grande disco comunque
cyrusblack
Lunedì 6 Ottobre 2008, 10.54.59
9
Whole lotta love, What is and what should never be, The lemon song, Thank you, Heartbreaker, Moby Dick, Bring it on home... Io amo il primo Zep ma se questo è inferiore...!!! Da rivedere la recensione. Non entra nel merito. Un appunto per RockInPace... Page suona la parte centrale di Whole lotta love con l'archetto di violino e crea effetti con gli ampli. In più ci sono effetti da studio come il rumore di una sega elettrica mentre si spegne ed altro.
Francesco gallina
Lunedì 10 Dicembre 2007, 17.07.01
8
Checchè se ne dica, a me Plant dal vivo è piaciuto, specialmente WLL
RockInPace
Sabato 17 Novembre 2007, 3.05.04
7
sono tutto cio' senza il quale non posso vivere...ho una precisazione da fare...in whole lotta love, almeno nel live, la parte centrale psichedelica, non viene eseguita con l'archetto del violino..page in quel caso crea degli effetti con gli amplificatori..
Umberto
Mercoledì 13 Dicembre 2006, 11.40.51
6
Che Dire Di Più...Quando Lo Si Ascolta Si Rimane Senza Parole! Supremo...
Blackn1
Giovedì 16 Novembre 2006, 13.06.34
5
NON CI SONO PAROLE!!!!!!!
Frank-catch22
Sabato 11 Novembre 2006, 21.18.09
4
Bella la recensione,disco epocale!!!
Broken Dream
Giovedì 9 Novembre 2006, 22.47.26
3
Uno dei Capolavori della storia della musica
Vincenzo
Sabato 4 Novembre 2006, 11.33.03
2
Grande disco e grande recensione
francesco gallina
Giovedì 2 Novembre 2006, 17.35.47
1
recensione irrinunciabile e ben fatta.
INFORMAZIONI
1969
Atlantic
Hard Rock
Tracklist
1. Whole Lotta Love
2. What Is and What Should Never Be
3. The Lemon Song
4. Thank You
5. Heartbreaker
6. Living Loving Maid (She's Just a Woman)
7. Ramble On
8. Mody Dick
9. Bring It On Home
Line Up
Rober Plant (vocals)
Jimmy Page (guitar)
John Paul Jones (bass)
John Bonham (drums)
 
RECENSIONI
90
78
75
98
85
97
88
100
88
92
98
ARTICOLI
22/10/2012
Articolo
LED ZEPPELIN
Celebration Day - Live @ O2 Arena, 19/12/2007, Londra
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]