Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Psychotic Waltz
The God-Shaped Void
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/02/20
BIFF BYFORD
School Of Hard Knocks

21/02/20
PAIN CITY
Rock And Roll Hearts

21/02/20
VINNIE MOORE
Soul Shifter

21/02/20
VERIKALPA
Tuoppitanssi

21/02/20
H.E.A.T
H.E.A.T

21/02/20
OZZY OSBOURNE
Ordinary Man

21/02/20
SECRET RULE
Against

21/02/20
INVOCATION
Attunement to Death

21/02/20
ISLE OF THE CROSS
Excelsis

21/02/20
DEMONS & WIZARDS
III

CONCERTI

21/02/20
LORDI + TARCHON FIST + FLESH ROXON
REVOLVER - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

21/02/20
NANOWAR OF STEEL
VOX CLUB - NONANTOLA (MO)

21/02/20
ASPHODELIA + GUESTS
EXTREME FOVEA ATTACK - FOGGIA

21/02/20
WICKED ASYLUM + VIOLAFUEL
DEDOLOR MUSIC HEADQUARTER - ROVELLASCA (CO)

22/02/20
STIGE FEST
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/02/20
UNEARTH + PRONG + DUST BOLT
LEGEND CLUB - MILANO

22/02/20
NANOWAR OF STEEL
LARGO VENUE - ROMA

22/02/20
OTTONE PESANTE
ZIGGY CLUB - TORINO

22/02/20
GLI ATROCI
VIDIA CLUB - CESENA (FC)

22/02/20
CRIPPLE BASTARDS + GUESTS
MK LIVE CLUB - CARPI (MO)

Cadaveria/Necrodeath - Mondoscuro
05/09/2016
( 2870 letture )
Chiunque segua anche sporadicamente le notizie legate al mondo del metal tricolore, di certo non può non aver sentito parlare di un’imminente collaborazione sotto forma di EP tra due interessanti realtà del Belpaese, Cadaveria e Necrodeath, formazioni non nuove a commistioni, scambi e influenze reciproche di varia natura. Licenziato dalla Black Tears Of Death, questo platter di sei brani ricorda a tratti quella piccola grande ondata di split prodotti ad inizio millennio (sotto label quali la Nuclear Blast, ma non solo) con le band protagoniste ad alternarsi tra brani inediti, cover famose e novelle interpretazioni di reciproci cavalli di battaglia.

Mondoscuro si configura infatti in maniera del tutto simile: la mezzora che lo caratterizza si compone di due composizioni inedite, poste al centro del lotto, precedute da due cover note anche a quella fetta di pubblico che non conosca nel dettaglio la discografia dei due gruppi, interpretate in maniera opposta. Ecco quindi Mater Tenebrarum, cavallo di battaglia dei Necrodeath dal sapore quantomai ‘storico’, se si considera che tale traccia è già contenuta nel primo demo dei genovesi, venire interpretata in maniera convincente (e con un tocco gotico, ma non per questo meno feroce) dai Cadaveria, ben supportati da ospiti d’eccezione quali la cantante Lindsay Schoolcraft, già militante nei Cradle of Filth e inserto finale tratto dal film Inferno di Dario Argento. La situazione si ribalta con la successiva ed altrettanto iconica Spell, rivisitata dai Necrodeath in chiave ancora più violenta, ma fluente.
A seguire, come già anticipato, i due pezzi originali di questa collaborazione. Dominion of Pain è spietato e tecnico feudo Cadaveria, esaltato da un prezioso contributo di Pier Gonella alla chitarra. Raise Above, invece, è chiara terra Necrodeath, con una Cadaveria in gran forma alla voce, in grado di interpretare con enfasi il testo, contenente passaggi in italiano. Una decina di minuti che appare dunque piuttosto allettante, grazie agli studiati ed equilibrati intrecci tra il gothic/horror e il death/thrash e al mix di influenze che viene a crearsi in maniera piuttosto disinvolta, aspetti la rendono invitante sia ai fan delle singole formazioni, che ad un pubblico più generale.

A chiudere, infine, ecco due cover maggiormente internazionali: la prima, Christian Woman, è dei Type O Negative, la seconda, Helter Skelter, dei Beatles. Entrambi i brani vengono, positivamente, ‘straziati’ dalle due band, che li arricchiscono nel primo caso di ricercata emotività, nel secondo di oscurità e violenza, nonostante quest’ultimo appartenga originariamente ad un genere non tra i più affini. Entrambe queste interpretazioni, dove ancora una volta le due band nostrane si intrecciano, appaiono dunque studiate ed efficaci, mantenendo alto il livello dell’intera produzione.

Una release certamente interessante, dunque, che è stata in grado di riunire sotto lo stesso tetto il talento di due importanti tessere che compongono il variegato mosaico del metal made in Italy, in maniera davvero fluida e piuttosto convincente tanto che, per molti, questi 32 minuti, riempiti in larga parte da cover, sembreranno davvero pochi. Difficile tuttavia esprimersi compiutamente, dato che Mondoscuro contiene a conti fatti poco più di 10 minuti di materiale originale. Solamente il tempo ci dirà se questa collaborazione continuerà anche in futuro e, soprattutto, se rivedremo nuovamente (oltre alla data al Metalitalia.com Festival) Cadaveria e Necrodeath alternarsi sul palco, interpretando dal vivo il riuscito frutto della loro unione…



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
82.33 su 3 voti [ VOTA]
Anthares616
Martedì 21 Marzo 2017, 22.10.02
2
@Memento, arrivo in ritardo, l' ho acquistato proprio oggi! Si, lo consiglio, una mezzora suonata bene, "pulita", molto interessante il brano Dominion of Pain. Le cover nella media (personalmente non amo molto le cover). Questo progetto suona diverso e in maniera più commerciale rispetto al primo che per i Necrodeath è stato Mondocane insieme agli Schizo. Sarà poi evidente che per gli ascoltatori di Necrodeath vecchia maniera, questo EP risulterà troppo piatto...ma per alcuni lo era già il concept Draculea. La collaborazione con Cadaveria ha reso sicuramente più melodico il sound ...basta ascoltare la rivisitazione di Mater Tenebrarum, sulla quale si è già espressa molto bene Akaah. Chiudo col voto: 80.
Memento mori
Mercoledì 7 Settembre 2016, 20.35.48
1
Interessante.. ho ascoltato la preview. Chi me lo consiglia?
INFORMAZIONI
2016
Black Tears Of Death
Inclassificabile
Tracklist
1. Cadaveria - Mater Tenebrarum
2. Necrodeath - Spell
3. Cadaveria - Dominion of Pain
4. Necrodeath - Rise Above
5. Cadaveria - Christian Woman
6. Necrodeath - Helter Skelter
Line Up
Cadaveria
Cadaveria (Voce)
Dick Laurent (Chitarra)
Peter Dayton (Basso)
Marçelo Santos (Batteria)

Necrodeath
Flegias (Voce)
Pier Gonella (Chitarra)
GL (Basso)
Peso (Batteria)

Musicisti Ospiti
Lindsay Schoolcraft
(Voce in traccia 1)
Tiziana Ravetti (Voce in traccia 1)
Cristiano Caldera (Voce in traccia 1)
Ignis Forasdomine (Tastiera in traccia 1)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]