Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
ETERNAL SILENCE
Renegades

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

CONCERTI

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE + ROUGENOIRE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN (ANNULLATO!)
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

Megadeth - Youthanasia
( 21355 letture )
Con Countdown To Extinction eravamo entrati in una nuova parte di carriera dei Megadeth. Come detto, la band aveva messo da parte il lato grezzo espresso in So Far, So Good…So What!, i virtuosismi di Rust In Peace, le strutture intricate dei brani, ecc… Tutte scelte che pagarono dal punto di vista commerciale ma che, ovviamente, divisero i fans. L’attesa per loro era tanta, tra chi si aspettava un sorta di Countdown To Extinction parte seconda e chi sperava che fosse accentuato il lato thrash del gruppo.
I Megadeth erano sulla bocca di tutti, la pressione sulle loro spalle era tanta. Ritornare sul mercato dopo aver riscosso un successo mondiale è difficile per chiunque. Molte volte abbiamo visto gruppi non reggere la pressione e fallire l’appuntamento con il bis; se poi prendiamo come esempio i gruppi attuali la lista delle vittime è lunga.
Partiamo col dire che i Megadeth si erano definitivamente distaccati dal thrash, ormai la strada da seguire era un’altra, evidenziando il lato heavy metal. Avevano dimostrato di sapersi adattare ad una struttura classica della canzone, di avere un gusto per la melodia e Mustaine cominciava a dare maggior importanza alla voce.
L’album presenta almeno tre pezzi sopra le righe (anche se non si possono paragonare al famoso “trio” di Rust In Peace), vale a dire la potente opener Reckoning Day, Train of Consequences (il cui relativo video venne censurato da MTV) e la ballad A Tout le Monde, nella quale Dave Mustaine canta metà del ritornello in francese. Tutti e tre i pezzi godono di linee melodiche infallibili che ti entrano in testa e difficilmente riesci a toglierti, e come è ovvio sono diventati singoli.
Alcuni criticano i Megadeth dicendo che nei loro album sono presenti grandi tracce, ma anche alcuni brani di scarso interesse, i cosiddetti “pezzi di riempimento”. Anche quest’album fu preso di mira per i motivi sopraelencati, ma anche se a mio avviso Blood of Heroes o The Killing Road non possono essere considerati tali, d’altra parte qualche brano in tono minore è presente, mi riferisco a Elysian Fields o I thought I Knew it All.
Curioso il testo della conclusiva Victory, costruito sui titoli di alcuni dei loro pezzi più famosi.
Non è passata inosservata la copertina del disco (opera di Hugh Syme), una delle più belle della storia del metal che si ricorda facilmente e venne censurata in Malesia, Thailandia e Singapore.
Il disco fu accolto molto bene dal pubblico (disco di platino), chi si aspettava un ritorno al thrash rimase deluso, ma guardando ciò che i Megadeth avrebbero fatto negli anni a venire non può non rivalutare quest’album. Secondo me tutte le release che sono uscite successivamente sono inferiori al disco in questione e, a tratti, è riuscito meglio di Countdown To Extinction.
I migliori Megadeth dopo l’uscita di Rust In Peace.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
75.57 su 245 voti [ VOTA]
Patton76
Sabato 5 Gennaio 2019, 23.08.17
82
La cosa più bella bella dell’album è la copertina, capolavoro! La musica non merita più di 50.
Joe Perry
Mercoledì 17 Ottobre 2018, 8.55.35
81
L'album precedente aveva già segnato il passsaggio dal trash metal al'heavy. Questo, decisamente superiore, è davvero fenomenale! Son d'accordo che all'interno ci sono 2/3 brani non eccezzionali (blood of heroes, helysian field) ma certamente non Thought I Knew it All. che al contrario è un gran pezzo! Nessuno degli album sucesivi putroppo si è avvicinato al livello di Youthanasia.
GIANLUCA
Domenica 18 Marzo 2018, 19.39.16
80
Album che divide, cmq io lo comprai col vinile celeste... da paura cmq un buon album considerato il nuovo "corso" che i mega hanno intrapreso negli anni successivi. io questo l'ho sempre preferito a cryptic
Pantano 92
Domenica 18 Marzo 2018, 19.21.19
79
Capisco perfettamente che ai metallari standard questo disco non piaccia perché 'leggero'. Niente velocità impazzita, nessun urlo, nessun riff a sequenza velocissima di note singole piripiripiri, niente minuti e minuti di doppio pedale e, aggravante, melodia radio-friendly. Bah, la pesantezza è ben altro e non vuol dire né velocità né cattiveria. Da amante del rock roccioso e pestone di Seattle non posso non promuovere (e anche bene) questo disco, che a mio avviso pesta più di quelli pre-countdown. Maggiore lentezza e più schitarrate (da sempre caratteristica più rock/hard rock che metal), a formare un muro sonoro che il thrash non conosce, prediligendo la corsa rispetto alle mazzate. D'altronde quello passava il convento nel 1994: sia Seattle che il NU metal proponevano ritmi lenti o medi, accordature ribassate (lo stesso Youthanasia è in Eb) e riff schitarrosi, il tutto accompagnato da melodie orecchiabilissime. Dai Nirvana ai Soundgarden, dai Linkin Park ai Korn. Tornando a questo disco, non lo voto ancora perché mi mancano un paio di canzoni, ma penso di dargli da 75 in su. Ho gradito la recensione.
Vitadathrasher
Venerdì 11 Agosto 2017, 16.24.43
78
All'uscita subì molte critiche, ingiuste a mio avviso. Visto che il pretesto fu solo per la morbidezza generale. Certo dare un voto maggiore di countdown è da neofiti, visto che quell'album è pregno del genio del gatto rosso. Ha spunti davvero creativi...
Vitadathrasher
Venerdì 11 Agosto 2017, 16.22.49
77
All'uscita subì molte critiche, ingiuste a mio avviso. Visto che il pretesto fu solo per la morbidezza generale. Certo dare un voto maggiore di countdown è da neofiti, visto che quell'album è pregno del genio del gatto rosso. Ha spunti davvero creativi...
BELLI CHIUSI
Venerdì 11 Agosto 2017, 15.47.53
76
valutarlo più di CTE sembra un po' azzardato..certamente ha dei pezzi notevoli..the killing road topica. i Megadeth finiscono qui..
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 16 Giugno 2017, 20.41.49
75
Train Of Consequences ha quel riff che richiama il rumore dei vecchi treni... geniale Megadave! Antonio hai coraggio a valutare questo disco più di Countdown to extinction, ma ammetto che l'azzardo è plausibile... in quel periodo i Megadeth erano in grande forma a prescindere, vedasi la qualità delle b-side tipo Angry Again, ecc. Perchè si è tirato dietro tante critiche? Beh, a me personalmente, Mustaine che mi canta in francese una ballad continua a disgustare anche dopo 20 anni, quindi chi criticava l'ammorbidimento del sound già dall'album precedente qui andò letteralmente a nozze... ah ah ah
InvictuSteele
Venerdì 28 Aprile 2017, 15.08.09
74
Sì è vero quello che dici, i ritornelli sono più melodici e diretti, ma per me è un punto a favore nella musica, in generale. Cioè, la melodia è essenziale, almeno per me, e i ritornelli di Youthanasia sono tutti stupendi e memorizzabili all'istante. La struttura è più semplice, è vero, meno complessa, ma segue le linee generali dell'heavy/thrash, perciò va bene lo stesso dai. Se intendi questo con la parola "commerciale" allora ti do ragione, se intendi vendersi al mercato allora no, visto che all'epoca il metal classico era ripudiato da tutti.
nonchalance
Venerdì 28 Aprile 2017, 14.56.21
73
No, non parlo di quello: qua, anzi, i riff son pure più grassi del precedente. Il fatto è che, la struttura dei pezzi è molto più "scolastica" e, quindi, di facile ascolto. Inoltre, non si può negare che i ritornelli siano banali e costruiti un po a tavolino per essere canticchiati sotto la doccia..
InvictuSteele
Venerdì 28 Aprile 2017, 14.50.10
72
Per me è dello stesso livello di Countdown, cioè due dischi favolosi. Poi svolta commerciale, bo, ammorbidire il suono non significa commercializzarsi, anche in Countdown erano diventati più heavy e meno thrash.
nonchalance
Venerdì 28 Aprile 2017, 14.46.30
71
@InvictuSteele: Forse perché inferiore anche a "Countdown to Extinction"?! Che, poi, è il mio preferito.. _ Io, invece, ricordo che vendette bene a fu ben accolto, ai tempi.. Poi, è ovvio che venne anche bistrattato: qua c'è la loro VERA svolta commerciale.
InvictuSteele
Venerdì 28 Aprile 2017, 14.40.35
70
Il mio preferito dei Megadeth, lo adoro, amo ogni singola canzone. Non capisco le critiche che da sempre lo accompagnano, ha dei riff della madonna e delle melodie stupende. Ah giusto, era l'epoca in cui andava di moda stroncare ogni album metal "perché non regge il paragone con i dischi degli anni 80"... ma per piacere. Così come sono stati stroncati gli album anni 90 di Queensryche, gli stupendi "Face the heat" e "Crazy World" degli Scorpions, il capolavoro KFD degli WASP e mille altri dischi stroncati senza motivo. Voto 85
Philosopher3185
Venerdì 28 Aprile 2017, 14.27.41
69
A me questo album mi prende sempre piu'.La produzione è migliore del precedente,specie la batteria e il basso..ottime composizioni Train of consequences ha un tiro micidiale,bellissime sono anche la title track e sopratutto addicted to chaso e Victory(con l'ennesimo grande lavoro solistico delle chitarre)per non parlare poi dei testi,qui' Mustaine ha aperto davvero il suo cuore come mai aveva fatto
nonchalance
Martedì 3 Gennaio 2017, 0.19.58
68
Sentito più volte durante la serata e, scusate il gioco di parole, ribadisco che è un disco buono da ascoltare in macchina..ma, non di certo da tramandare ai posteri! In ordine di apparizione, le mie preferite sono: "Addicted to Chaos", "À Tout le Monde", "Family Tree", "Youthanasia", "I Thought I Knew It All" e "Victory". Mentre, poi, ci sono degli ibridi ("Elysian Fields" - "The Killing Road" - "Blood of Heroes") e dei tentativi di realizzare delle belle canzoni che, riescono a colpire nel segno ma che, comunque preferisco ascoltare di meno: "Reckoning Day" e "Train of Consequences". E poi, c'è "Black Curtains"..che, invece, fa proprio schifo!
nonchalance
Lunedì 2 Gennaio 2017, 21.03.52
67
D'accordissimo..mai andato giù: troppi alti e bassi, anche all'interno delle stesse tracce! "Countdown..", a mio parere, lì è di molto superiore! A partire dalla produzione che, qui, è troppo perfettina. Se poi vogliamo analizzare l'album, per me, è discreto..ma, non di più! Salvo 'solo' la metà delle tracce, le altre le considero buone songs da ascoltare giusto per farsi un giro in macchina.. P.S.: Lo ridimensionerei "di brutto" (assieme al precedente) all'interno del sito.
lisablack
Lunedì 2 Gennaio 2017, 20.44.07
66
Io non so cosa pensare di questo album, ancora oggi. A parte che mi ricorda il 94 anno molto difficile, personalmente, all'epoca ascoltato diecimila volte ma..nulla da fare. Per me non può superare i primi 4 album, è sotto insieme a Countdown ma la sufficienza gliela do' comunque..83 per me è troppo, qui va bene 70, il peggio verrà dopo.
Andrew Lloyd
Domenica 25 Dicembre 2016, 15.14.19
65
Per quanto i paragoni non reggano, non è di certo ai livelli di Peace Sells, Rust in Peace e Countdown. In due-tre song c'è una certa stanchezza compositiva Forse sentirono l'esigenza di cambiare e rilassarsi un po'. L'album ha tanti buoni ( alcuni ottimi) momenti. A me è piaciuto subito. Nel bene e nel male, è stato un punto di svolta per la band e fece da "apripista" ai due discutibili ( quelli sì) dischi successivi. Il titolo originale, cambiato in extremis era "Euthanasia".
Charleston11
Sabato 16 Aprile 2016, 7.14.45
64
Alcune persone sotto hanno scritto "oggi ce lo sogniamo un disco così", beh a mio avvviso endgame e il nuovo distopya spazzano via youthanasia come niente.
Alexi Laiho
Domenica 31 Gennaio 2016, 13.20.55
63
Mai piaciuto, per me è troppo sempliciotto e banale, imho inferiore anche a Dystopia, per me è un 76
Mic
Domenica 31 Gennaio 2016, 13.01.44
62
Album considerato da molti l'ultimo capolavoro dei megadeth. Io non sono d'accordo. Caruccio e niente più, con Train... a è Tout le monde che non mi sono mai piaciute granché
Rob Fleming
Domenica 31 Gennaio 2016, 12.41.16
61
Ormai siamo entrati nel campo del rock duro tout-court. Però il gruppo lo fa bene. Reckoning day è superlativa. A tout le monde è bella. Punto. Iil resto dell'album è un susseguirsi di riff veloci e melodici che confermano la bravura e la duttilità di Mustaine come compositore. bella e divertente - leggere il testo - Victory
Marco
Sabato 5 Dicembre 2015, 10.57.27
60
Album un po' sottovalutato e ascoltato troppo nell'ottica di paragonarlo al passato, I Megadeth hanno modificato profondamente il loro sound ma Youthanasia è un gran bell'album. 90
krol
Lunedì 26 Ottobre 2015, 8.47.13
59
secondo me countdown e rust in peace sono capolavori insuperabili e youthanasia tranne qualche pezzo,è un album mediocre;pero i megadeth sono sempre dei grandi
Charleston11
Lunedì 21 Settembre 2015, 7.49.27
58
Elysian Fields sarebbe un brano di tono minore?
Marco 75
Martedì 3 Giugno 2014, 18.49.13
57
A essere sinceri, Steelminded, dovrei confessare una cosa: di United Abominations e Endgame ho ascoltato solo qualche pezzo e non gli album al completo, però quelle poche tracce non mi avevano entusiasmato più di tanto. Parlando di Fine, come ho scritto, mi riferivo alla fine del periodo migliore della band, quello in cui penso abbiano dato il meglio. Comunque coglierò il consiglio e andrò ad ascoltarmi per intero i due dischi che hai citato.
Steelminded
Martedì 3 Giugno 2014, 15.27.38
56
Sono d'accordo su quasi tutto Marco 75, salvo che dopo questo vi è stato United Abominations che è un buon album e Endgame che è un ottimo album. Quindi non direi l'inizio della fine... perché lì si sono ripresi bene...
Marco 75
Martedì 3 Giugno 2014, 15.24.08
55
L'inizio della fine, almeno la fine del periodo d'oro dei Megadeth. L'ansia di non perdere il treno sul quale erano montati i Metallica con il famigerato Bllack Album, ha fatto perdere la bussola a Mustaine e soci. Leggo qui che molti considerano questo disco un capolavoro e "Syd" lo considera addirittura superiore a Coutdown...secondo me dovreste riascoltarvi per bene Countdown ragazzi, perchè anche se di certo non era un capolavoro era una spanna sopra questo Youthnasia che, mi dispiace dirlo, in pezzi come A tout le monde, solo per citarne uno, rasenta il ridicolo. Quel ritornello cantato in francese è veramente agghiacciante. Comunque, per chiudere, i Megadeth per me rimarranno sempre dei maestri, superiori, per tecnica e creatività, ai cuginetti Metallica.
Argo
Martedì 3 Giugno 2014, 11.36.00
54
Lo metto pari merito con Countdown, Youthanasia è un grandissimo album, a me le canzoni piacciono tutte, forse tranne l'ultima. Lo reputo come ultimo album dei Megadeth in quanto tali, il che è un valore aggiunto a questo disco.
Dany 71
Lunedì 2 Giugno 2014, 23.54.40
53
@Vitadathrasher: countdown È nettamente superiore a questo, anche solo per il fatto che contiene (a mio parere ) la geniale Sweating bullets, e poi con la micro-cigliegina del passaggio blues in High speed dirt. Cmq Youthanasia merita la sufficienza.
Vitadathrasher
Lunedì 12 Maggio 2014, 18.08.21
52
A me la cosa che fa specie è che lo stesso recensore reputa questo, migliore di countdown....non ci siamo proprio.
Galilee
Lunedì 12 Maggio 2014, 17.56.56
51
Cagata questo disco? Per me rimane uno dei capolavori dei Megadeth. Reckoning day plagio? Posta la canzone plagiata.
Marcello Trash
Lunedì 12 Maggio 2014, 17.31.42
50
reckoning day è un plagio raga!! il riff mi ricorda troppo roba già sentita!!!! per il resto il voto è 73 direi, ci sono pezzi degni di nota : A tout le monde, train of consequences, addicted to chaos e family tree, il resto mi sembra veramente di scarsa qualità, come quei 4 brani di countdown che servivano a riempire l'album
Cons
Lunedì 28 Aprile 2014, 12.49.23
49
83? Ma fate davvero? Massimo 65 è una cagata sto album
Steelminded
Sabato 19 Aprile 2014, 18.26.59
48
Non merita piu di 70, secondo me, sopravvalutato...
metalrider
Sabato 19 Aprile 2014, 14.33.42
47
Uno dei migliori album insieme a rust in peace e countdown to extinction, voto 95
Carmine
Mercoledì 12 Febbraio 2014, 14.15.03
46
Quoto il parere di CauldronBorn, 73/100 è un voto corretto
CauldronBorn
Martedì 31 Dicembre 2013, 13.11.16
45
Voto generoso secondo me prende 10 punti di meno. Concordo qua sotto, confrontato coi Megadeth odierni è ovviamente un capolavoro, e la bravura della lineup ancora si sente. Tuttavia la direzione intrapresa era inesorabilmente ruffiana e appena una manciata di episodi smargiassi in tutto l'album ( la opener, killing road?) troppo pochi.
Arrraya
Martedì 31 Dicembre 2013, 12.36.58
44
Ok, confrontato con i Megadeth di oggi è un capolavoro, ma paragonato ai precedenti ne esce a pezzi. "Countdown..." ci poteva stare ma qui iniziai a spanzientirmi, non per la svolta marcatamente paracula rispetto agli esordi, ma per la delusione dovuta ad una attesa che si è rivelata vana e che dura ancora oggi. l'album non è male ma non ho mai legato. Ormai erano indirizzati in quell direzione e buonanotte. Già in CTE si vedevano le svolte che avrebbero cambiato la band per sempre, e qui presero il largo per non ritornare mai piu. Per me voto 6 di sola stima e perchè, nonostante tutto, i pezzi erano comunque accettabili visti sotto una certa ottica (quella che loro cercavano), ma per il resto è stato l'inizio della fine. Peccato, fino a RIP sono stati una band da Olimpo,poi c'è stata una lunga e progressiva decadenza.
divusdprinceps
Martedì 31 Dicembre 2013, 11.50.22
43
Assolutamente d'accordo con chi sostiene che sia un disco bellissimo e qualitativamente di poco inferiore a Countdown. Da quandò uscì ne sono ancora innamorato. Ero in terza superiore...Alle finestre della classe appesi il poster della copertina, recuperato da MH. E' vero è più easy a livello di composizione, ma i riffs sono molto belli e restano in testa. Poi ci fù il tracollo...Criptic Writings...Risk...mmh e altre cose innominabili
Vitadathrasher
Martedì 31 Dicembre 2013, 11.17.34
42
Il voto è giusto, ma porterei countdown al di sopra di questo.Qui si comincia già a sfociare nelle melodie easy e radiofoniche (certo ad averne oggi di così). Countdown ha dei picchi di genialità assoluta e insieme a Rust, So far e Peace, fanno un combo di platino.
matteo37
Domenica 18 Agosto 2013, 18.05.34
41
3-4 riempitivi , ma disco che oggi ci sogniamo voto 90
guitar95
Martedì 25 Giugno 2013, 19.48.38
40
il migliore dopo rust in peace, a mio parere. sono tutti pezzi della madonna ben scritti, registrati e suonati. le migliori: le prime 4, the killing road, la title track (miglior pezzo secondo me assieme ad ATLM) e victory (assoli da urlo!!!!)
Galilee
Giovedì 20 Giugno 2013, 17.24.15
39
Uno capolavoro. Dieci gradini sopra countdown Voto: 90/100
Swan Lee
Venerdì 14 Giugno 2013, 21.10.19
38
Nonostante a questo punto della loro carriera si alzavano già molte critiche , questo resta un ottimo lavoro. Purtroppo, a mio avviso, l'ultimo. Poi, sarà il baratro.
Delirious Nomad
Martedì 11 Giugno 2013, 17.51.02
37
Davvero bello, giusto il voto. Molto meglio di Countdown secondo me, lì non si erano ancora ben decisi sul da farsi, mentre in questo si dedicano pienamente alla melodia, con innegabile successo. RIP rimarrà sempre l'apice assoluto e magnifico, ma questo, inferiore anche ai primi due, lo prerisco a SFSGSW e a Countdown. Da qui in poi ho poco interesse nell'approfondire i megadeth...
Gabriele
Mercoledì 29 Maggio 2013, 22.40.23
36
Io lo trovo bellissimo. L'ultimo album del periodo d'oro dei Megadeth. Solo il "We run for youthanasia!" sputato da Mustaine con quella cattiveria e il chitarrone che esplode sulla "aaaa" finale, per me, vale l'intero album. Se ci si aggiunge il poker iniziale e The Killing Road, che sono altri 5 capolavori... Brividi. Le altre le giudico come ottime canzoni. L'unico filler, a mio parere è Victory.
Philosopher385
Sabato 16 Febbraio 2013, 21.10.51
35
Per me è l'album della maturità...melodico,ma anche aggressivo,originale ma non pacchiano....di sicuro piu' interessante di Load
Cujo
Martedì 22 Gennaio 2013, 20.56.42
34
Ah ...dimenticavo, copertina da brividi ( anche senza Vic!! che però troviamo sul retro, immancabile!!) Very HORROR !!!!
Cujo
Martedì 22 Gennaio 2013, 20.48.48
33
Album molto bello! Meno veloce ma più melodico e con la necessaria cattiveria! L'unico brano che non mi convince a pieno è A tout le monde ...il ritornello è troppo "sdolcinato" e noioso. Come per l'italiano anche il francese nel rock in generale sarebbe da evitare ! ...a proposito , magari mi beccherò qualche cazziata, ma qualcuno sa spiegarmi come mai è cantato in francese ? Per il resto un album da non meno di 85/90 come voto.
perani
Lunedì 2 Luglio 2012, 10.40.16
32
@Nightblast: sono un fan dei megadeath e ho tutti i primi album fino a youthanasia, che credo sia davvero un buon album di metal melodico, non particolarmente apprezzato soltanto perchè differente dai canoni standard della band, ma degno di essere riscoperto e migliore di tutto quello che hanno fatto i metallica in tutti gli anni 90.
Giaxomo
Venerdì 29 Giugno 2012, 19.39.59
31
Quoto commento 30.
Nightblast
Venerdì 29 Giugno 2012, 17.01.19
30
...secondo me più è da considerarsi come il Black Album dei Megadeth... (anche perchè Mustaine quello voleva imitare)...Praticamente è l'inizio del declino dei Megadeth e per certi versi è anche perggio del Black Album del 'Tallica...
freedom
Venerdì 29 Giugno 2012, 16.39.24
29
A me il disco in questione piace tanto, ma onestamente il voto mi sembra un tantino esagerato. Se la recensione fosse stata scritta nel '94 avrebbe preso al massimo 70...ma oggi viene visto come un "classico" dei Megadeth. Sto col voto lettori.
Nightblast
Venerdì 29 Giugno 2012, 15.10.34
28
@perani: giusto per curiosità, ma sei un fan dei Megadeth, nel senso che conosci davvero la band, o sei uno a cui piace Youthanasia come album in generale?
Perani
Venerdì 29 Giugno 2012, 14.57.32
27
1) Reckoning Day 9,5 2) Train of Consequences 8,5 3) Addicted to Chaos 8,5 4) A Tout le Monde 10 5) Elysian Flelds 7,5 6) The Killing Road 7,5 7) Blood of Heroes 6 8) Family Tree 6 9) Youthanasia 7,5 10) I Thought I Knew it All 8 11) Black Curtains 7,5 12) Victory 9,5 VOTO COMPLESSIVO 8 Album più che godibile con degli spunti interessanti e innovativi, specialmente sul versante melodico (con la favolosa ballad A Tout le Monde sugli scudi, altro che Metallica!)
westside
Domenica 21 Agosto 2011, 1.22.40
26
....concordo con tutti gli utenti in merito alla qualita' del lavoro che secondo me e' indiscutibile.....solo un appunto sul mixaggio della versione remaster ...in questo caso il buon Dave ha peccato davvero di presunzione rendendo stonata questa versione rispetto all'originale peraltro mixata davvero bene...sentire alcuni brani....se uno e' abituato all'originale.... non si riconosce davvero il miglioramento...soprattutto per quanto riguarda la batteria...gran disco...ma remaster da gettare
Radamanthis
Lunedì 20 Giugno 2011, 18.19.14
25
Il capolavoro della band a pari di RIP a mio parere...forse non da 100, ci mancherebbe, ma 95 tutto!
lenardo
Venerdì 13 Maggio 2011, 22.48.52
24
alzo il mio voto di ben dieci punti , ho scoperto ad oggi di apprezzarlo molto
leonardo
Martedì 1 Febbraio 2011, 13.15.39
23
altalenante e con dei riempitivi ,buone a tout le monde ,absolution della versione rimasterizzata ,family tree , victory e forse the killing road. certo che la title track avrebbe davvero potuto essere migliore se eseguita con un pò più di pepe , soprattutto nela sua prima parte 70
Onebi
Domenica 2 Gennaio 2011, 1.20.46
22
@ DaveStillRocks: i tuoi voti sono troppo alti, a parte Rust in Peace. Esistono tantissimi album Thrash migliori di quelli dei Megadeth, e non possiamo dare voti così alti a tutti. Sto album per me merita 60, non mi piace molto.
DaveStillRocks
Martedì 30 Novembre 2010, 22.18.06
21
questo è l'unico voto giusto, a mio parere, tra tutte le recensioni degli album dei megadeth. A questo punto dato che sono in totale disaccordo con quasi tutti i voti degli album che hanno dato i recensori. Provo a dare io giustizia a una grandissima band quali i Megadeth... allora: Killing is my business: 85-90 Peace Sells: 93-98 So Far So Good: 88-93 Rust in peace: 100 Countdown to extincion: 85-90 youtanasia: 80-85 Cryptic Writings: 75 Risk: 65 The World Needs a hero: 70 Rude awakening: 75 The System has falied: 75 United Abominations: 80 Endgame: 85
Screamforme77
Mercoledì 15 Settembre 2010, 23.19.34
20
Alrtro album a qui sono legatissimo.Pur conoscendo gia diversi pezzi dei deth,decisi di cominciare proprio da questo disco per cominciare ad approfondirli.Lo aquistai in presa diretta(autunno 1994)dopo aver visto un documentario su quest album e ricordo di quanto rimasi colpito dalle tracce in sottofondo durante le interviste.A distanza di tempo,ancora non so se preferisco questo o il precedente CTE,entrambi legati a ottimi ricordi di gioventù.Sono 2 bellezze diverse:uno è piu duro e tecnico,il disco in questione è piu melodico.Devo dire tuttavia che nemmeno questo presenta delle supersong come quelle di RIP o alcune di SFSGSW e PS.Un eccezione si potrebbe fare per il classico A Tout Le Monde:grande ballad che io considero nettamente migliore della tanto celebrata e pur buona Nothing Else Matters(tanto per riprendere l'eterno confronto tra le 2 band).Le altre tracce che lo compongono mi piacciono tutte molto ad eccezione di Black Curtains.Menzione particolari per i riff di Addicted To Chaos e Killing Road,gli assoli di Youthanasia I Know I Knew It All Victory.il testo della stessa Victory.Con questo album a mio avviso si chiuderà il loro miglior segmento di carriera.
Franky1117
Sabato 21 Agosto 2010, 1.19.50
19
disco meraviglioso e melodicamente vincente,merito anche degli assoli fantastici di Friedman,si non sarà più thrash ma chi se ne fotte sinceramente, fin quando la qualità rimane.Comunque dopo RIP secondo me è ilmigliore dei Megadeth
Gemini
Mercoledì 14 Luglio 2010, 19.14.44
18
L'ultimo album veramente convincente dei Megadeth-seconda maniera (quella meno thrash e più semplicemente heavy): un paio di riempitivi ma anche tante ottime canzoni, sicuramente diverse da ciò a cui ci avevano abituato nei primi anni, ma per me assolutamente non peggiori. Voto 85
DevizKK(1991)
Domenica 4 Luglio 2010, 4.13.08
17
Disco non Thrash??????Ascoltati The Killing Road e non solo quella,dopo ne riparliamo!Voto giusto!
zerba
Giovedì 24 Dicembre 2009, 1.08.45
16
Bene, eccomi: dopo essere stato mega scettico su quest'album ora vi dirò la mia. Ok, non sarà thrash ma è un lavoro ottimo e non scadente come leggo qui sotto... E' melodico, ma per questo non deve fare schifo, anzi... VOTO ALBUM: 8 VOTO COPERTINA: 10 (stupenda come non mai)
tribal axis
Martedì 15 Settembre 2009, 23.43.16
15
sono d'accordo con AL... disco scadente...
AL
Venerdì 12 Giugno 2009, 16.19.02
14
io ...
Qualcuno
Venerdì 12 Giugno 2009, 14.54.57
13
Certo non è il miglior album dei Megadeth ma è pur sempre un buon album. Ki potrà mai dimenticare à tout le monde???
AL
Venerdì 22 Maggio 2009, 16.42.41
12
disco noioso..non ingrana mai... buone sono killing road e Victory.. Train è pallosa e le altre sono commercialate.. 90 va alla copertina... 50 all'album...
Rock-Metal89
Lunedì 27 Ottobre 2008, 13.32.41
11
fatto da dio!!!! la melodia eccede in qualche punto ma train of consequences ha un tiro della madonna e non solo quella !!!!!
rick
Martedì 23 Settembre 2008, 14.00.15
10
mah, a me il disco all'uscita ha fatto a dir poco schifo. Dell'incisività dei megadeth non c'è traccia. un disco assolutamente dimenticabile. E tutto quello che hanno fatto dopo almeno fino all'ultimo disco non si discosta molto dalla scialbezza di quel disco
Renaz
Martedì 5 Agosto 2008, 17.21.32
9
Concordo!
The Trangressor
Domenica 5 Agosto 2007, 10.16.34
8
Sui commenti realitivi al pop neanche commento. Youthaanasia è un CAPOLAVORO. Probabilmente l'ultimo dei Megadeth (non che significhi che non abbiano più fatto bei dischi). Disco che presenta canzoni dalla struttura semplicissima ed un classe innegabile. Arrivare a scrivere pezzi semplici ma grandi non è cosa per nulla facile. Mustaine (con i compagni, il disco più corale della band) raggiunge un bilanciamento perfetto tra melodia, riff memorabili (e semplici semplici) potenza al punto giusto. Un album intimista e personale dove problemi, diciamo, "politici" vengono completamente abbandonati.
Broken Dream
Martedì 26 Dicembre 2006, 19.51.39
7
Un disco di buon livello ma altalenante... Avrei preferito che i brani imho più deboli come Elysian Fields, non fossero stati inclusi invece servono da riempitivo inutile.
Renaz
Martedì 26 Dicembre 2006, 11.44.26
6
Lo trovo un disco delizioso, in accordo con Syd. A prescindere infatti dal suo valore assoluto in funzione delle potenzialità della band, è certamente uno di quei dischi eccellenti per approcciarsi al metal per la prima volta, grazie alla sua carica di clichè curati all'inverosimile
Tyrant
Domenica 24 Dicembre 2006, 16.12.03
5
Un disco veramente noioso. Meglio dei sucessivi, ma molto peggio di tutti i precedenti (soprattutto "Countdown to extinction")
Syd
Sabato 23 Dicembre 2006, 17.01.05
4
sono d'accordo con te. i migliori album dei Megadeth sono Rust in peace e Peace sells.
francesco Gallina
Sabato 23 Dicembre 2006, 8.00.07
3
Molto buona la rece. Circa il disco devo dire che sono più vicino al parere dei lettori. Preferisco roba tipo "Peace sells...". Pop e metal assieme mi fanno innervosire parecchio.
Zagor76
Venerdì 22 Dicembre 2006, 20.29.45
2
D'accordo con la recensione, sinceramente nn capisco il voto basso che vien fuori dalla media voto dei lettori.
Vincenzo
Venerdì 22 Dicembre 2006, 18.20.09
1
Uno dei dischi pop più belli del metal.
INFORMAZIONI
1994
Capitol
Thrash
Tracklist
1. Reckoning Day
2. Train of Consequences
3. Addicted to Chaos
4. A Tout Le Monde
5. Elysian Fields
6. The Killing Road
7. Blood of Heroes
8. Family Tree
9. Youthanasia
10. I Thought I Knew It All
11. Black Curtains
12. Victory
Line Up
Dave Mustaine (vocals / guitar)
Marty Friedman (guitar)
Dave Ellefson (bass)
Nick Menza (drums)
 
RECENSIONI
47
55
84
67
s.v.
70
75
75
73
61
55
65
77
83
77
97
88
94
83
ARTICOLI
01/05/2015
Articolo
MEGADETH
Core Angrato
09/07/2011
Live Report
THE BIG 4 - METALLICA - SLAYER - MEGADETH - ANTHRAX
Arena Fiera, Rho (MI), 06/07/2011
07/04/2011
Live Report
SLAYER + MEGADETH + SADIST
Atlantico, Roma, 03/04/2011
27/03/2011
Articolo
MEGADETH
Nick Menza, la biografia
06/03/2011
Articolo
MEGADETH
David Ellefson, la biografia
13/02/2011
Articolo
MEGADETH
Marty Friedman, la biografia
26/01/2011
Articolo
MEGADETH
Dave Mustaine, la biografia
07/06/2010
Live Report
MEGADETH + SADIST + LABYRINTH
Atlantico, Roma, 04/06/2010
10/03/2008
Live Report
MEGADETH + EVILE
Palasport, Pordenone, 05/03/2008
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]