Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/07/18
MUTILATION RITES
Chasm

20/07/18
BLACK ELEPHANT
Cosmic Blues

20/07/18
THE LIONS DAUGHTER
Future Cult

20/07/18
SCARS ON BROADWAY
Dictator

20/07/18
SANDRIDER
Armada

20/07/18
CRYONIC TEMPLE
Deliverance

20/07/18
KHÔRADA
Salt

20/07/18
CEMETERY LUST
Rotting in Piss

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

25/07/18
MANTICORA
To Kill To Live To Kill

CONCERTI

18/07/18
STEVEN TYLER
PIAZZA UNITA' D'ITALIA - TRIESTE

18/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO DAL VERME - MILANO

19/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO ROMANO - OSTIA ANTICA (ROMA)

20/07/18
PROTEST THE HERO + GUESTS
ROCK PLANET CLUB - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

21/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
CASTELLO - UDINE

21/07/18
DIVINE METAL FEST
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

21/07/18
MALESSERE FEST
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/07/18
RICHIE KOTZEN
ESTATE IN FORTEZZA SANTA BARBARA - PISTOIA

22/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 2)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

Raven - feat. UDO - Born To Be Wild
( 4445 letture )
Che i Raven siano stati uno dei gruppi che più hanno rappresentato per me la NWOBHM e quindi lo spirito più puro dell’Heavy Metal forse i lettori più attenti lo avevano già intuito dal mio nick. In passato mi sono già occupato dei fratelli Gallagher (il primo che chiede degli Oasis sappia che sarà impalato al primo palo della luce disponibile) con il glorioso ed inarrivabile Rock Until You Drop, punto di avvio del thrash moderno, ed ora mi occupo di una loro produzione sicuramente minore, addirittura un sette pollici ma contenente, oltre ad una ottima B-side come Inquisitor (già presente nella versione 12 pollici con anche Break the Chain), un altro pezzo che è la più bella versione di una delle canzoni più Rock di tutti i tempi, legata all’immaginario collettivo di chiunque sia mai salito in sella ad una moto, vale a dire quell’immortale inno degli Steppenwolf che risponde al nome di Born to be Wild. Immagino che tutti abbiano visto Easy Rider e pertanto tutti conoscono il pezzo, ma qui c’è un must imperdibile: Born to be Wild cantata, anzi violentata, stuprata, dai Raven e da UDO!! Esatto, quell’UDO che all’epoca era al massimo della sua carriera con gli Accept e che qui, con un solo pezzo, riesce a legare il proprio nome a quello di un brano che è leggenda. Non ci sono parole per descrivere l’energia e la follia schizofrenica di questa versione di BTW: isterica, velocissima, potente, senza freni; generalmente i singoli mi stanno decisamente sui marroni, ma questo ragazzi... energia pura, da avere. Un’ottima occasione per chi ha qualche anno per risentire un pezzo di storia da un’angolazione inedita, per gli altri un’occasione invece quella di conoscere un super-classico in veste moderna. Per ciò che riguarda Inquisitor: buona, tipicamente Raven. Buy or Die (ammesso che si trovi).


VOTO RECENSORE
85
VOTO LETTORI
37.53 su 28 voti [ VOTA]
blackie
Sabato 21 Aprile 2012, 2.46.28
7
ho il vinile originale....guai a chi lo tocca!!!!dawero stupendo.mi dispiace che tanti abbiano dimenticato i raven...secondo me sono stati tra i migliori della nwobhm,ma pochi ragazzi li conoscono ed e un vero peccato perche meriterebbero molta piu atteniozione da parte di stampa e fans
jek
Lunedì 8 Agosto 2011, 15.56.17
6
Raven e Udo... altro disco pazzesco di un complesso che ho amato e adorato. Assieme a Live At The Inferno, Wiped Out e Rock Unitil You Drop fanoo una quadrilogia da orgasmo. N.B. mi sono andato a risentire Born to be wild, devastante.
Raven
Sabato 18 Ottobre 2008, 12.21.17
5
Cerca di sentirla se puoi, era veramente selvaggia
pincheloco
Sabato 18 Ottobre 2008, 11.56.04
4
questo non lo conoscevo. io ho consumato il loro album dal vivo. ricordo anche una versione di Born to be Wild di Lizzy Borden che era veramente potente.
angelwitch
Giovedì 6 Settembre 2007, 21.21.16
3
Se tu facessi il giro di tutte le recensioni ti accorgeresti che non sono l' unico a fare errori di battitura. Se hai voglia di fare lo sbruffone o di aprire una discussione su questo, fattela passare. E' meglio per te.
bazooka
Giovedì 6 Settembre 2007, 18.56.11
2
Il cd l' ho trovato anch' io ed anch' io lo consiglio perchè il vinile è sicuramente difficile da trovare. x angelwitch: non si scrive "dell' 1983" ma "del 1983". Occhio alla battitura!
angelwitch
Venerdì 24 Agosto 2007, 21.22.21
1
Avviso il recensore e chiunque stia leggendo che ho trovato un' edizione in cd dell' album "All for one" dell' 1983 che comprende, tra le varie bonus tracks, le due tracce recensite. Consiglio pertanto di cercare questo cd (stampato dalla Sanctuary e distribuito dalla Edel) piuttosto che il vinile. Non ve ne pentirete perchè "All for one" è un album che spacca!!!
INFORMAZIONI
1983
Neat Records
Thrash
Tracklist
Side A
1. Born To Be Wild (Steppenwolf cover)

Side B
2. Inquisitor
Line Up
John Gallagher (Voce, Basso)
Mark Gallagher (Chitarre)
Rob "Wacko" Hunter (Batteria)
Udo Dirkschneider (Voce)
 
RECENSIONI
79
75
40
85
89
88
88
ARTICOLI
20/05/2017
Live Report
KISS + RAVENEYE
Pala Alpitour, Torino, 15/05/2017
27/07/2016
Live Report
IRON MAIDEN + THE RAVEN AGE
Lisbona/Assago (MI), 11-22/07/2016
16/06/2015
Live Report
MASTODON + THE RAVEN AGE
Estragon, Bologna - 10/06/15
02/04/2015
Intervista
RAVEN
Sempre oltre i limiti
27/04/2010
Intervista
RAVEN
Ancora atletici, ancora metallici
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]