Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
ETERNAL SILENCE
Renegades

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

CONCERTI

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

Adversor - Rise to Survive
16/12/2016
( 1517 letture )
L'accoppiata Punishment 18 Records e thrash metal italico continua il proprio cammino quasi in simbiosi, l'etichetta piemontese continua la sua instancabile ricerca di nuove band su tutto il territorio nazionale. Questa volta sono i giovanissimi Adversor a debuttare sotto l'egida della label di Corrado Breno, fautori di un thrash metal senza mezze misure e rigorosamente old school con ritmiche forsennate e la voce di Dado che riporta alla mente le sfuriate vocali del buon Mille Petrozza dell'epoca di Terrible Certainty; i ragazzi sull'asse Verona/Vicenza suonano veloci con quell'immediatezza e sfrontatezza degne del genere più viscerale e sincero, non hanno paura di ripercorrere strade già battute e non gliene frega niente di essere innovativi ma piuttosto sanno regalare entusiasmo grezzo con un disco senza tanti fronzoli.

L'album inizia con Echoes From The Uprising che è una lunga intro con chitarre arpeggiate e il basso di Emanuele Alimonti in evidenza, per poi far esplodere il tutto nella successiva The Triumph Of Terror la quale parte a tutta velocità senza mezze misure: i riff sono perfettamente sostenuti dal potente tappeto ritmico mentre la voce di Dado esprime tutto il suo odio, il brano in questione si erge sulla velocità spezzata da passaggi più lenti che regalano spessore al pezzo mentre la parte del solo seppur piuttosto semplice è dotata di un buon gusto musicale. Indubbiamente gli Adversor sono ancora acerbi ma hanno tratto a piene mani gli insegnamenti delle grandi band del passato, ogni brano è pregno di quella ruvidità degna delle band thrash che all'esordio discografico sapevano regalare furia e adrenalina a profusione; in questo album non bisogna cercare innovazione ma solo ed esclusivamente la selvaggia voglia di suonare thrash metal. La title track è un brano che si contorce su se stesso con quel marciume degno degli anni 80, con una buona dose di tecnica ma soprattutto con quel tocco di ignoranza che la rende davvero accattivante, il riff iniziale apre al brano che con la sua velocità riporta alla mente i Kreator degli inizi con inserti che prendono spunto sempre dalla band tedesca ma in un periodo più avanzato, i passaggi ragionati rendono il brano vario ma allo stesso tempo un macigno mentre la parte del solo risulta piacevole con un buon tocco di melodia. Gli Adversor hanno dalla loro parte una discreta tecnica e un buon livello compositivo che li rende senza dubbio genuini, le sbavature e le soluzioni più semplici fanno parte del loro sound che è assolutamente old school.
I brani scorrono veloci con passaggi che esaltano lo spirito puramente thrash della band, Final Call è un altro brano che sembra provenire dall'era del grande thrash teutonico ma qui siamo di fronte ad una band di oggi che con rispetto e spavalderia suona il genere veramente bene, la furia iniziale del brano con un riff assassino viene alternata da stacchi e ripartenze al fulmicotone mentre il break centrale è veramente molto suggestivo, la voce di Dado mette da parte la rabbia per un cantato ispirato e melanconico che regala pathos al brano; la conclusiva Event Horizon a sua volta si apre con un bell'arpeggio di chitarra introducendo quello che forse è il brano più tecnico dell'intero album pur mantenendo quell'aura un po' maligna che spesso emerge tra le varie parti dei brani, in questo brano il basso risalta maggiormente grazie alle parti armoniche che lo compongono mentre i riff macinati da Aurora Merci e da Dado rendono il tutto dannatamente metal.

Gli Adversor sono senza dubbio una bella scoperta nel panorama metal italiano, senza apportare modifiche a ciò che conosciamo fin troppo bene la band veneta riesce nell'intento di debuttare con un disco veloce, ben suonato e grezzo al punto giusto; nell'approcciarsi all'ascolto di Rise To Survive bisogna però mettere da parte la volontà di ascoltare qualcosa di nuovo ma piuttosto saper cogliere il lato più genuino di una band molto giovane. Sicuramente il tallone d'achille degli Adversor è proprio la volontà di suonare thrash metal rigorosamente old school senza quasi la minima traccia di personalità, ma se questo è un difetto può al contempo essere anche un pregio dal momento che comunque non è facile saper riproporre quelle sonorità ed atmosfere che hanno fatto grande il genere; non cercate tecnica sopraffina o soluzioni moderne, piuttosto apritevi una birra e preparatevi a del sano headbanging.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
77.28 su 38 voti [ VOTA]
Rover
Lunedì 11 Settembre 2017, 9.35.52
13
Ci sono band animate da forte passione, e fra queste alcune che emergono grazie ad una forza di volontà, una costanza invincibili. Mi sembra il caso degli Adversor (ex Hos). Stanno facendo di tutto per farsi notare, con tanti sacrifici. Bravi. In bocca al lupo.
lisablack
Lunedì 20 Febbraio 2017, 12.10.05
12
Me lo consigli??
Corrado
Lunedì 20 Febbraio 2017, 12.06.17
11
Preso il cd...
Mulo
Domenica 1 Gennaio 2017, 15.19.56
10
Ho sentito solo la title track,bel pezzo molto Kreator
Hermann 60
Domenica 1 Gennaio 2017, 15.09.46
9
Ho ascoltato tutto il disco, recensione perfetta ma per me merita almeno un 75, Bravi Adversor, continuate su questa strada.
Hermann 60
Sabato 17 Dicembre 2016, 14.06.56
8
Amore a prima vista , perché nel video di ' Envenomed' ho visto che il bassista suona un Ibanez come il mio. Scherzi a parte anche io come il ' Lambru' ho ascoltato sul tubo 3 pezzi e mi sono piaciuti. Voce 'Petrizziana' come detto in recensione, e un bel Thrash vecchia maniera semplice e voloce come piace a me. Approfondiremo.
LAMBRUSCORE
Venerdì 16 Dicembre 2016, 19.57.37
7
I 2 pezzi che ho sentito mi sono piaciuti.
lisablack
Venerdì 16 Dicembre 2016, 19.57.10
6
Ho letto il tuo post..tutto OK, a me questi Adversor intrigano assai ahaha
rik bay area thrash
Venerdì 16 Dicembre 2016, 19.51.29
5
Lisa guarda la review dei game over, ho provato a spiegarti il motivo del mio post a seguito del tuo ....a volte faccio un po schifo nei miei post ... ....ehm scusate l' OT
lisablack
Venerdì 16 Dicembre 2016, 19.32.21
4
Molto interessanti..ehi Rik, ci ho fatto già un pensierino..anzi di piu'.
Doom
Venerdì 16 Dicembre 2016, 19.09.20
3
Bravo Rik! Supporta l'underground italico!
rik bay area thrash
Venerdì 16 Dicembre 2016, 18.47.20
2
Cd ordinato ..... eh eh evviva il thrash !!!!!
rik bay area thrash
Venerdì 16 Dicembre 2016, 18.40.37
1
Capperi !!!! Sebbene questi adversor siano stati praticamente sconosciuti fino ad un attimo fa, ora che non lo sono più, devo assolutamente fare mio questo cd. Tutto secondo il mio gusto musicale. .... e sono a un tiro di scoppio da dove attualmente abito .... si sa mai che suonino da ste parti .... eh eh ...... thrash ' til death
INFORMAZIONI
2016
Punishment 18 Records
Thrash
Tracklist
1. Echoes From The Uprising
2. The Triumph Of Terror
3. Envenomed
4. Rise To Survive
5. Abandoned In Hell...Farewell!!
6. Bewere Of Soothsayer
7. Abhor War Crimes
8. Final Call
9. Event Horizon
Line Up
Dado (Voce, Chitarra)
Aurora Merci (Chitarra)
Emanuele Alimonti (Basso)
Jacopo Cardi (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]