Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Five Finger Death Punch
F8
Demo

Conception
State Of Deception
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/04/20
PRETTY MAIDS
Maid In Japan

10/04/20
FM
Synchronized

10/04/20
MEGATHERIUM
GOD

10/04/20
DENNIS DEYOUNG
26 East Vol. I

10/04/20
METAL CHURCH
From the Vault

10/04/20
JOE SATRIANI
Shapeshifting

10/04/20
DOOL
Summerland

10/04/20
ACROSS THE SWARM
Projections

10/04/20
HER CHARIOT AWAITS
Her Chariot Awaits

10/04/20
CORDYCEPS
Betrayal

CONCERTI

07/04/20
VAN DER GRAAF GENERATOR (POSTICIPATO)
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

08/04/20
VAN DER GRAAF GENERATOR (POSTICIPATO)
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/04/20
VAN DER GRAAF GENERATOR (POSTICIPATO)
AUDITORIUM DI MILANO - MILANO

09/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
BLAH BLAH - TORINO

09/04/20
WILLIAM DUVALL
FABRIK - CAGLIARI

10/04/20
WILLIAM DUVALL
SANTERIA TOSCANA 31 - MILANO

10/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

11/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
THE FACTORY - SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR)

16/04/20
CULT OF FIRE + MALOKARPATAN
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

16/04/20
STORMTIDE + TBA
UFO CLUB - BERGAMO

NahemaH - The Second Philosophy
( 3264 letture )
Vi piacciono gli Opeth ? Vi piace il Death metal di stampo Svedese? Ne apprezzate maggiormente i lunghi stacchi atmosfericamente prog? Allora procuratevi questa seconda realizzazione ufficiale degli Spagnoli NahemaH. Provenienti dal Sud/Est della Spagna, precisamente da Alicante , i cinque Iberici hanno inciso un full-length decisamente interessante. Non mancano le sfuriate più marcatamente Death, e pertanto anche gli aficionados del growl saranno in grado di trovare pane per i loro denti, ma sicuramente sono i lunghissimi intermezzi “liquidi”, intuibili già dall’artwork del CD, a costituire l’asse portante di “The Second Philosofy”. Composizioni molto lunghe, spesso supportate da interventi di carattere orchestrale che denotano una grande attenzione ai particolari in stile Mogwai, inquietanti sensazioni di immobilità dell’aria, di freddezza e malinconia, di rabbia quasi nichilista , distorte da stilettate Death senza ritegno e sempre di impostazione Darkeggiante pervadono le note di quasi tutti i brani. Territori esplorati senza risparmio di energie mentali, da “Siamese” a “The Speech” l’album avvince subito. Apparentemente difficile da seguire, intimamente Jazzy in alcune soluzioni, non adatto ad ascolti superficiali, (“Killing my Architect”, “Like a Butterfly in the Storm”, “Labyrinthine Straight Ways” e “Subterranean Airports”) questo lavoro chiede insistentemente di essere ascoltato da qualcuno dotato di quella voglia di approfondire che è necessaria per approcciare debitamente “The Second Philosophy”. I NahaemaH costringono la mente dell’ascoltatore a seguirli all’interno di meandri oscuri, ostici, nevrotici, (“Nothing”, “Change”), a tratti cedevoli sotto la pressione del piede, a tratti aspri e di difficile percorribilità, (“Phoenix”, “Today Sunshine Ain’t the Same”). Spesso depressivo per poi passare a stati di euforia improvvisa, probabilmente venderà poco, dal canto mio vi prego di acquistarlo solo se avete parecchio tempo per ascoltarlo, perché diversamente voi buttereste i soldi, ed un disco meritevole di attenzione – e sono sempre più rari – andrebbe sprecato. Un plauso alla Lifeforce per averli supportati ed una esortazione alla band a sviluppare ulteriormente le loro qualità senza cedere alle sirene del Death più banale.


VOTO RECENSORE
81
VOTO LETTORI
47.8 su 35 voti [ VOTA]
NonemonehPnaitsirhcitnA
Domenica 9 Maggio 2010, 14.06.13
4
Cosa c'entra questo disco col death metal? Questo è gothic...non è che solo perché il cantato è in growl allora automaticamente è death metal...
master444
Domenica 18 Febbraio 2007, 16.05.37
3
Questi son forti davvero....Change è da urlo
francesco gallina
Mercoledì 14 Febbraio 2007, 11.29.35
2
Già, ingeneroso il voto dei lettori.
Cippo
Venerdì 9 Febbraio 2007, 23.41.24
1
GRANDE GRUPPO!!! Davvero una bella sorpresa...il cd è meraviglioso!
INFORMAZIONI
2007
Lifeforce
Prog Death
Tracklist
01. Siamese
02. Killing My Architect
03. Nothing
04. Like A Butterfly In A Storm
05. Change
06. Labyrinthine Straight Ways
07. Subterranean Airports
08. Phoenix
09. Today Sunshine Ain't The Same
10. The Speech
Line Up
Pablo Egido - Vocals
Paco Porcel - Bass
Miguel Palazón - Guitars
Jose Diego - Drums
Roberto Marco - Guitars
 
RECENSIONI
81
ARTICOLI
20/11/2011
Live Report
AMORPHIS + LEPROUS + NAHEMAH
Alcatraz, Milano, 16/11/2011
12/12/2009
Intervista
NAHEMAH
La costellazione spagnola
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]