Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La band
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/12/17
HAMKA
Multiversal

15/12/17
AVENGED SEVENFOLD
The Stage - deluxe edition

15/12/17
DIRGE
Alma | Baltica

15/12/17
OBSCURE BURIAL
Obscure Burial

15/12/17
AERODYNE
Breaking Free

15/12/17
NEIGE MORTE
Trinnt

15/12/17
ASKING ALEXANDRIA
Asking Alexandria

15/12/17
MATERDEA
A Rose for Egeria - Deluxe Edition

15/12/17
MISTHERIA
Gemini

15/12/17
DSEASE
Rotten Dreams

CONCERTI

12/12/17
NORTHLANE + ERRA + INVENT ANIMATE + OCEAN GROVE
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/17
MICHAEL ANGELO BATIO & BLACK HORNETS
POCOLOCO - PAGANICA (AQ)

12/12/17
INGLORIOUS + DOBERMANN
SALUMERIA DELLA MUSICA - MILANO

14/12/17
GENUS ORDINIS DEI + GIGANTOMACHIA
TRAFFIC CLUB - ROMA

15/12/17
MOLLY HATCHET
BLOOM - MEZZAGO (MB)

15/12/17
SPEED STROKE + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

15/12/17
ELVENKING + ANCESTRAL
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

15/12/17
IFMT WINTER FEST (day 1)
CENTRO GIOVANILE CA VAINA - IMOLA

16/12/17
JOHN DALLAS + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

16/12/17
CADAVERIA + GUESTS
CRASH - POZZUOLI (NA)

Sepultura - Machine Messiah
26/01/2017
( 4281 letture )
I Sepultura che (in parte) non ti aspetti.
Quando si parla dei brasiliani è facile cadere nella solita retorica della band cover band di se stessa; del gruppo che conserva solo la parvenza di quello fu; nella diatriba sterile sulla voce di Green che non è personale e, tanto per gradire, nelle affermazioni secche che recitano più o meno: "Per me i Sepultura sono solo i Cavalera". In effetti, ognuno dei postulati precedenti ha un suo perché e tramite ognuno potrebbe essere avviata una discussione basata su posizioni solide, ma non è in calce ad una recensione che è opportuno farlo. Dopo aver scritto pagine importantissime di storia della musica ed essere poi scesi di tantissime posizioni nel ranking mondiale del metal, i Sepultura erano/sono ormai morti e sepolti per la maggioranza degli appassionati. Ed invece, pur non essendo certo un capolavoro, Machine Messiah contiene del buono e del difficile da analizzare.

Tralasciando volutamente il paragone del tutto inutile con i dischi più importanti -impossibile per le differenze storiche, di formazione e di età; ininfluente per la valutazione di Machine Messiah- questo nuovo album mostra un gruppo certamente in ripresa anche rispetto al già dignitoso The Mediator Between Head and Hands Must Be the Heart. Machine Messiah è basato sull'idea della robotizzazione della società contemporanea in tutti i suoi aspetti, presentandosi pertanto come concept. La copertina, un dipinto di sei anni fa dell'artista Camille Della Rosa e quindi non espressamente eseguito per il disco, ma valutato assolutamente adatto da Andreas Kisser, risulta effettivamente adeguata al mood dell'opera. Per quanto riguarda i testi, incentrati sul ritorno di un dio-macchina creatore della razza umana, anche su di essi risulta un buon lavoro da parte del duo Kisser/Green. Più del secondo, in verità. A titolo di esempio, può essere citato quello di I Am The Enemy, sviluppato attorno al concetto che il nemico siamo noi stessi ed i nostri preconcetti religiosi e di altro tipo e che, quindi, è contro noi stessi che dobbiamo innanzitutto combattere. Per quanto riguarda il suono, si nota un grande lavoro di pre e post produzione. La prima ha richiesto l'impiego di molto tempo in patria presso i Dynamic Studios di Santo Andrè, per poi passare ai Fascination Street Studios di Örebro, in Svezia, dove Tony Lindgren si è occupato del mastering e Jens Bogren -un nome arcinoto al lavoro con Opeth, Kreator e vari altri- del mixaggio e della produzione finale.

Fatta questa lunga, ma necessaria premessa, la descrizione della scaletta parte da una considerazione di massima. I Sepultura del 2017 hanno provato a fare qualcosa di parzialmente nuovo e in parte e pur con alcune riserve, ci sono riusciti. L'apertura relativamente spiazzante, è affidata non già al classico brano spaccaossa ma, al contrario, ad un pezzo intimista e tendenzialmente rarefatto come Machine Messiah, funzionale all'introduzione del concept. Pezzo dilatato, da ascoltare tenendo presente il testo ed il tema generale nel suo complesso, lascia un'impressione sinistra che sembra preludere ad un lavoro molto oscuro. A tratti lo sarà effettivamente, ma I Am the Enemy cambia subito scenario. Meno di tre minuti di thrash sulfureo con tratti HC che se non inventano certo nulla, almeno lasciano una buona impressione sul piano del dinamismo e della convinzione. Nuovo mutamento con Phantom Self. Inizio basato su percussioni sudamericane e poi ritmi che innestano invece atmosfere orientaleggianti su una base portante pesante e opprimente. Pezzo forse un po' avviluppato su sé stesso, ma dotato di un bel ritornello semplice ed efficace. Da notare la presenza, proprio per quanto riguarda i suoni orientali, di arrangiamenti e violini a cura di Kevin Codfert (Adagio) e Elyes Bouchoucha dei Myrath, con le parti di violino eseguite dalla Myrath Orchestra. Il che spiega completamente la resa "maghrebina" della canzone. Fin qui un trittico molto variegato, ma certamente efficace. Alethea mostra però il primo inciampo dell'album. Ancora percussioni in primo piano, ma pezzo senza una direzione precisa; non tanto brutto, quanto poco efficace a prescindere dal suo essere volutamente malevolo e spersonalizzante. Singolare la strumentale Iceberg Dances. Prima parte del brano abbastanza canonica, che si regge sul lavoro di stampo heavy di Kisser e priva di spunti realmente avvincenti, salvo poi evolvere in maniera inaspettata. Elementi prog metal, hard rock, heavy, progressive e sudamericane acustiche si susseguono quasi a mò di samples, dando al brano una forma sfuggente che alla fine riesce a soddisfare. Sworm Oath è un heavy/thrash roccioso reso ancora più ruvido dalla voce di Green e nel ritornello ricorda abbastanza i vecchi Sepultura. Altra battuta un po' a vuoto con Resistant Parasites, che gira anch'essa un po' a vuoto nonostante la presenza di un arrangiamento che tende a nobilitarla, poi Silent Violence provvede a dare la scossa, ma anche qui senza meriti particolari oltre alla sua "Violence" non proprio "Silent". Vandals Nest, con la sua velocità brutale e la durata sotto i tre minuti (e poco altro) va a fare il paio con I Am the Enemy, per poi chiudere con Cyber God. Il brano sembra essere la chiusura del cerchio di Machine Messiah, con l'inquietante scoperta che dio è un cyber-dio ed un buon assolo di Kisser. Anche qui arrangiamento a tratti rarefatto, ma canzone più abrasiva di quella di apertura e lavoro che si conclude in maniera comunque positiva con uscita in fade out. L'album è disponibile anche con due bonus track, una delle quali è Ultraseven No Uta, sigla di un cartoon giapponese utile per quel mercato.

Machine Messiah è un disco ambivalente: per alcuni versi coraggioso, per altri tradizionalista, ma in generale poco Sepultura nel suo complesso. E non è detto che sia un male. Nonostante manchi forse di coesione, di una direzione precisa -ma bisogna anche tenere presente lo svolgersi del concept- e di una coerenza stilistica, Machine Messiah mostra una band vogliosa di fare ed un Green il quale, al di là dell'inutile ed ormai trito e ritrito paragone con chi lo ha preceduto, riesce a convincere almeno per la maggior parte della sua prestazione. Ciò che maggiormente sembra riuscito oltre al lavoro di Kisser a tratti apprezzabile e ad un Paulo Jr. che ha rifinito meglio del solito le sue parti, è la prestazione di Eloy Casagrande. Il batterista sembra infatti il componente del gruppo più a suo agio col nuovo corso, posto che di nuovo corso si possa parlare. In conclusione, chi si aspetta un album simile a quelli dei Sepultura degli ultimi tempi rimarrà in parte spiazzato; piacevolmente spiazzato. Perché anche se Machine Messiah è ben lungi dall'essere un capolavoro, è almeno buono. E non è poco.



VOTO RECENSORE
73
VOTO LETTORI
79.97 su 34 voti [ VOTA]
Doom
Sabato 10 Giugno 2017, 13.32.59
72
Devo dire che anche questo a distanza di qualche mese gira ancora benissimo. Quindi alzo il mio precedente livello di giudizio...Davvero un bell'album che forse cala un po' qualitativamente nella seconda parte..ma e' una piccolezza in confronto a quanto li davo per spacciati prima che lo facessero uscire. Un 8 adesso glielo assegno volentieri. Kisser finalmente e' tornato sui suoi livelli.
DivineCreationOfVoid
Lunedì 10 Aprile 2017, 18.11.59
71
non mi aspettavo che mi piacesse ancora tanto a distanza di tempo dall'uscita!!! DISCONE!!! voto 82/83
pietro
Sabato 25 Marzo 2017, 13.27.40
70
sono un fan dei sepultura ormai da un po'. Questo disco non mi dispiace ma non mi fa impazzire, mooolto meglio roots.
Hermann 60
Sabato 25 Marzo 2017, 11.17.47
69
Non sei l'unico Sgrunf a me piace molto, specie dal vivo, certo sostituire un mito vivente come Max non è facile e si è certi di subire delle critiche visto il predecessore.
Hermann 60
Sabato 25 Marzo 2017, 11.17.00
68
Non sei l'unico Sgrunf a me piace molto, specie dal vivo, certo sostituire un mito vivente come Max non è facile e si è certi di subire delle critiche visto il predecessore.
Steelminded
Domenica 19 Febbraio 2017, 15.16.26
67
Sgrung a me non dispiace, anche se preferisco altri timbri vocali diciamo così. Su pezzi hard-core veloci tipo I Am the Enemy è pressoché nel uo mabiente naturale e rende alla grande... Dal vivo secondo me dà il meglio di sè. Vedrai una grande band secondo me a Trezzo poi ci dirai... Io li vedrò per la quarta volta o giù di lì e sono sicuro di divertirmi...
Sgrunf
Domenica 19 Febbraio 2017, 14.17.16
66
Ma sono l'unico che oltre ad apprezzare il disco piace pure il cantante.....e martedì me li godo a Trezzo.
Sgrunf
Domenica 19 Febbraio 2017, 14.16.58
65
Ma sono l'unico che oltre ad apprezzare il disco piace pure il cantante.....e martedì me li godo a Trezzo.
Sgrunf
Domenica 19 Febbraio 2017, 14.16.42
64
Ma sono l'unico che oltre ad apprezzare il disco piace pure il cantante.....e martedì me li godo a Trezzo.
Rejection
Venerdì 17 Febbraio 2017, 12.42.03
63
Grande sorpresa! Disco potente, ispirato e anche molto vario. 80
Deathland
Martedì 14 Febbraio 2017, 14.32.36
62
Se cercate il video in cui canta Riders on the storm con Andreas sentirete che ha anche una bella voce
Deathland
Martedì 14 Febbraio 2017, 14.30.28
61
Che poi Derrick è solamente inadatto ai Sepultura, in pezzi più Hardcore come I am the enemy per esempio spacca, comunque il cantato in pulito in questo disco è ottimo.
Metal Shock
Martedì 14 Febbraio 2017, 13.32.24
60
Solo Derrick non è un gran musicista, in questo caso cantante, gli altri sono ottimi musicisti, anche Paulo, sempre buon bassista. E Andreas ed Eloy sono ottimi musicisti.
Steelminded
Martedì 14 Febbraio 2017, 1.15.23
59
Casagrande è un ottimo batterista, molto talento.
nonchalance
Martedì 14 Febbraio 2017, 0.05.18
58
@Steelminded: Non conoscendoli personalmente, io salvo solo Andreas! Gli altri, in fondo, sono dei comprimari..incluso Paulo che, pur essendo da sempre nella band, non mi sembra proprio un pilastro!
Steelminded
Lunedì 13 Febbraio 2017, 21.58.05
57
Chi sarebbero secondo te? Paulo e Derrick?
nonchalance
Lunedì 13 Febbraio 2017, 20.36.40
56
@Luigi: Io parlavo "esclusivamente" di qualità..cioè, quella che alcuni non riescono a proporre! In questa band, a mio parere, c'è chi non è all'altezza del nome. I gusti son gusti, è ovvio..ma, i fatti sono fatti! A me, quanto vendono e quanto vanno non interessa minimamente. Tra l'altro, non mi sembra che, sotto questo punto di vista, possano lamentarsi tanto..anzi, l'unico che si lamenta di questi dati è proprio Max! Che, non riesce proprio ad uscire dal "cul de sac" in cui si è infilato da qualche anno..
Metal Shock
Lunedì 13 Febbraio 2017, 19.10.14
55
I fratelli sono da parrocchia!!!
Luigi
Lunedì 13 Febbraio 2017, 16.13.40
54
Secondo questo ragionamento band tipo Exodus o Uriah Heep, per fare due nomi a caso, dovrebbero darsi ai cantieri comunali? Da quando il valore di una band si misura da stadi pieni o dai dati di vendita, non so ditemi voi i vostri parametri. Anche perché insomma volendo fare un paratone con i due fratellini, non mi pare eccedano di creatività, non ne azzeccano una da anni, tanto da unirsi per un tour celebrativo, qua siamo in 1 categoria, forse! si scherza ovvio.
nonchalance
Venerdì 10 Febbraio 2017, 17.43.54
53
Bé, qua un paio di panchinari che non trovano posto in altre "squadre" ci sarebbero pure..eppure, giocano! Io sto parlando dei membri della band, sia chiaro.
Metal Shock
Venerdì 10 Febbraio 2017, 17.35.33
52
C'è chi manco dovrebbe più giocare allora.... si scherza ovvio (o no?)
nonchalance
Venerdì 10 Febbraio 2017, 17.26.29
51
Appunto..e, questo team naviga in Eccellenza da anni! Si fa per scherzare, eh!
Luigi
Venerdì 10 Febbraio 2017, 15.29.18
50
Album molto gradevole, i fan Indignati spesso mi ricordano un po quelli dei Litfiba post Pelù, si sta ad insultarli a prescindere, senza magari aver ascoltato il prodotto in questione. E inutile fare paragoni con il passato, le band cambiano pelle oltre ai componenti, ma è la creatività, la dignità e la coerenza quella che conta! che piaccia o no l'album in se, i Sepultura di oggi sono una band coesa a tutti gli effetti. Tutte le band ruotano attorno a una figura o leader, spesso silenziosi, in questo caso Kisser, come nei Maiden Harris e cosi via! Siamo appassionati di musica non tifosi di calcio.
Raven
Giovedì 9 Febbraio 2017, 12.42.21
49
#Morlock; Apprezzo il tentativo
thrasher
Giovedì 9 Febbraio 2017, 11.38.17
48
Kisser è ancora un grande chitarrista... I sepultura non mi dicono più nulla, ho visto i Cavalera cospiracy e max Cavalera era imbarazzante,zero voce e come musicista è sempre stato alquanto discutibile,Igor non suona più come una volta... che dire tutti vorrebbero una reunion perché così non piacciono a nessuno... credo che la reunion sarebbe peggio dei sepultura attuali... il disco non mi piace ma almeno è suonato bene
d.r.i.
Giovedì 9 Febbraio 2017, 11.09.38
47
In effetti il Camerini di oggi è uno scarto della società. Detto ciò disco che mi lascia perplesso, il migliore dell'era Kisser ma per me è sulla sufficienza stirata!
Morlock
Giovedì 9 Febbraio 2017, 11.02.14
46
Dimenticavo Straquoto @Undercover......e questo non vale solo per i Sepultura,la scuola CAzares/Herrera ha dato via ad una serie di disastri musicali e influenze non da poco,da quando hanno letteralmente inventato quel tipo di songwriting pennata/cassa all'unisono un buon 95% delle band in ambito estremo hanno cominciato ad introdurre quelle soluzioni buona parte delle volte creando abomini..trattandosi cmq di tempi fermi ammazza dinamica....potrei citare centinaia di casi(aggiungessi il metalcore arriveremmo a milioni...ma quella nno è musica ) uno su tutti che mi balza in mente puritanical euphoric misanthropia.....cioè i DIMMU BORGIR che fino a lì ci avevano graziato di parti ariose black sinfoniche divine sono stati inghiottiti dallo standard fear factoriono....rendiamoci conto....
Morlock
Giovedì 9 Febbraio 2017, 10.54.06
45
@Raven ci ho provato ad ascoltarlo...te lo giuro..........diverso vero....e sicuramente ben lontano dagli orrori prodotti in precedenza ma mettici Green ,riff mononota fine a se stessi,tribalisimi quà e la da riempimenti,parti di drum senza dinamica e errori/orrori su quei rari blast beat(su I am the enemy mi ha ricordato il batterista dei Sarcofago ) a portarmi a non dargli una seconda chance....quantomeno però ci hanno provato e poi ovviamente parlo di gusti personali!
Metal Shock
Venerdì 3 Febbraio 2017, 9.13.13
44
Considerando che l'ultimo disco dei brasiliani che comprai fu Roorback e non sò perchè lo feci, mi sono ritrovato ad ascoltare un buonissimo disco, con mia grande sorpresa. Ovvio non sono più i tempi di Arise o Chaos A.D., ma questo disco è un'ottimo esempio di thrash mischiato a generi diversi, con buone canzoni (altre mediocri), suonate in modo veramente ottimo, Kisser e Casagrande hanno fatto un lavoro enorme, con l'unica pecca per me del cantante: inutile Green proprio non lo sopporto e per me non è un gran vocalist. Un altro cantante avrebbe dato maggior lustro a queste canzoni, elevandone il tiro. Iceberg dance è uno dei brani migliori del disco ed uno dei migliori pezzi strumentali che abbia sentito da tanto tempo. E poi le bordate tipo I Am the enemy funzionano alla grande. Per me un buon 78 ci stà tutto.
Christian death rivinus
Giovedì 2 Febbraio 2017, 22.14.48
43
Ascoltato oggi e devo dire dhe mi ha sorpreso in positivo,sicuramente il meglio dell'era green....ma ancora lontano anni luce dai capolavori che furono. 70 per me se li merita tutti,l'unica cosa che non mi convince e'il cantato...se in questo album ci fosse stato max alla voce gli avrebbe fatto guadagnare almeno dieci punti in piu',pero' premio l'impegno e il ruolo non facile di green che e'sempre con l'ombra di cavalera addosso...
Galilee
Giovedì 2 Febbraio 2017, 21.08.45
42
DRI non mi insulterà, perché è una persona intelligente e consapevole. Consapevole soprattutto del fatto che Camerini era sì un genio, ma ora è solo un derelitto, oltre che testa di cazzo. Voi non potete immaginare la delusione che provai quando lo vidi dal vivo qualche anno fa allo United di Torino. Io stravedevo per lui....
jek
Giovedì 2 Febbraio 2017, 20.59.32
41
@Galilee se d.r.i. ti sente insultare Camenrini ti lincia, io ne so qualcosa
Steelminded
Giovedì 2 Febbraio 2017, 20.29.19
40
È vero su Max dal vivo, visto quest'estate ed era veramente impresentabile...
Galilee
Giovedì 2 Febbraio 2017, 20.13.31
39
Quando Max dice che in 20 anni non hanno fatto un cazzo di buono si riferisce a lui e a suo fratello. I Sepultura almeno un trittico dignitoso se lo sono piazzati. Comunque dal Vivo il signor Max non Lo batte nessuno. In 25 anni di concerti una schifezza del genere non l'ho mai vista. Escluso Camerini che cantava su basi registrate e si muoveva peggio di Repetto.
Hard & heavy
Mercoledì 1 Febbraio 2017, 14.31.55
38
è un ottimo disco
Vitadathrasher
Martedì 31 Gennaio 2017, 18.18.10
37
Kisser e questo ragazzo alla batteria, fanno grandi cose (anche quando gli sentii live). L'album ha qualche spunto originale, ma quando sento sbraitare green......Per me non è più thrash metal.
nonchalance
Martedì 31 Gennaio 2017, 17.40.43
36
Sì, ma non è che sono un gruppo di handicapati..?! A me non piace "regalare" giudizi positivi..soprattutto se, il gruppo in questione, è da vent'anni che non riesce ad azzeccarne una (come dice il buon "vecchio" Max!). A mio modo di vedere, sono una band incompleta orfana di un vero songwriter (ormai decaduto anche lui..) che prova a fare un certo tipo di hardcore che nemmeno gli compete! O meglio: non è nelle loro corde. Ribadisco il concetto che, Andreas Kisser dovrebbe formare una band tutta sua oppure unirsi ad altri big per formare un "supergruppo": così, è sprecato!
Alcibiade70
Martedì 31 Gennaio 2017, 17.26.02
35
Su via se ci si aspettano i Sepu di Arise e compagnia meglio lasciar perdere,questi sono i Sepultura di oggi- Ottima performance di Green,la musica è potente varia.....complimenti.
FreddyDolmayan
Domenica 29 Gennaio 2017, 12.22.16
34
Ah dimenticavo, consiglio più ascolti prima di giudicarlo. La prima volta che l'ho ascoltato non ne ho goduto appieno, ma con le volte successive ho analizzato ogni particolare
FreddyDolmayan
Domenica 29 Gennaio 2017, 12.19.37
33
Da grande fan dei Sepultura che li ha supportati anche nei momenti peggiori posso dire che è l'almbum più qualitativo e che più ho apprezzato da quando Green è alla voce. La produzione è magnifica, le tracce sono varie, alcune molto cattive, altre con sonorità prog con l'utilizzo di tastiere, altre ancora più lente e con un atmosfera particolarissima. I Sepultura hanno dimostrato di avere grandi capacità compositiva e si sono messi in gioco adattandosi al panorama moderno del metal. Voto: 85
nonchalance
Sabato 28 Gennaio 2017, 18.51.10
32
edit: Volevo dire "..i pezzi, tra loro, si differenziano di più!"
nonchalance
Sabato 28 Gennaio 2017, 18.44.12
31
@Deathland: Più che qualità, buone idee..a me non ha convinto del tutto questo album! Quello dei Kreator risulta molto più ragionato e, a mio modestissimo parere, non è proprio un clone del precedente: i pezzi, tra loro, risultano più riconoscibili!
Deathland
Sabato 28 Gennaio 2017, 18.34.38
30
@nonchalance. Per me considerando i pasi falsi che hanno fatto i Sepu con Green bisogna riconoscergli i lavori di qualità come questo, i Kreator hanno fatto un disco molto simile a Phantom Amtichrist e quindi nonostante la qualità non può essere considerato più di tanto nella loro discografia.
Metal Maniac
Sabato 28 Gennaio 2017, 18.21.36
29
@il nuraminis: e voi che gli credete pure... è il solito buontempone il lambru... walter casagrande ha un unico figlio, che si chiama ugo, e fa anch'egli il calciatore...
nonchalance
Sabato 28 Gennaio 2017, 17.26.32
28
Bé, no dai..limitiamoci col dire che: sono usciti nello stesso periodo per la stessa casa discografica e hanno lo stesso produttore!
Deathland
Sabato 28 Gennaio 2017, 16.50.54
27
Per me è alla pari con il nuovo dei Kreator.
l'Accademico
Sabato 28 Gennaio 2017, 1.17.38
26
I Sepultura senza i fratelli Caballero, non sono i Sepultura. Sono altro da sé.
Steelminded
Venerdì 27 Gennaio 2017, 23.37.45
25
Confermo. Mi è piaciuto: 78. Domani comprerò il primo disco dei Sepultura dal lontano 1993. Evviva!
jek
Venerdì 27 Gennaio 2017, 20.35.26
24
Per ora le anteprime non mi avevano preso ma un 73 di @Raven è impegnativo. Lo metterò in lista, certo che trovare il tempo di ascoltarlo con calma con le ultime uscite sarà dura.
Il nuraminis
Venerdì 27 Gennaio 2017, 19.26.14
23
@ LAMBRUSCORE....sul serio????
LAMBRUSCORE
Venerdì 27 Gennaio 2017, 19.18.43
22
Per chi non lo sapesse ,il batterista è il figlio di Walter Casagrande, ex attaccante di Ascoli e Toro.
Doom
Venerdì 27 Gennaio 2017, 18.33.24
21
Dimenticavo di dire che su Andreas Kisser sono d'accordo con Freedom, e secondo me anche ai bei tempi era abbastanza sottovalutato. Il suo stile poi soprattutto nei soli lo riconoscevi da un miglio di distanza. Giusto tributare onore anche a lui.
Doom
Venerdì 27 Gennaio 2017, 12.41.22
20
Finito di ascoltare per la seconda volta stamattina. Che dire....sinceramente mi sembra una bella sorpresa...album piacevole e abbastanza vario. Non male davvero...ora vediamo se mi prosegue così. E lo dico da vecchio fan dei Seps che mollai di seguire all'epoca Roots più o meno, ma non per l'abbandono di Cavalera Max che sinceramente mi stà pure sulle balle. Quindi concordo davvero con rece e voto Raven
Steelminded
Venerdì 27 Gennaio 2017, 10.24.16
19
Onestamente neanche io ci sento i fear factory. @Undercover @punto omega.
Steelminded
Venerdì 27 Gennaio 2017, 10.23.12
18
Sul giudizio, quoto per ora in toto freedom e aggiungo lodi meritate alla prova del grandissimo batterista. Devo riascoltarlo ancora com7nque.
freedom
Venerdì 27 Gennaio 2017, 9.19.00
17
La classe non è acqua. Kisser per me è sempre stato una garanzia, perfino negli album peggiori prodotti dopo l'era Cavalera si riesce sempre ad apprezzare il suo lavoro di grande chitarrista e compositore. Un mostro sacro del genere. Su questo disco ogni assolo è un piccolo capolavoro, una gioia per le orecchie. Prova che, a differenza di quanto sostenuto da molti, il leggendario sound dei Sepultura non è solo Cavalera, ma anche tanto Kisser. Qui siamo al cospetto di un lavoro rispettabilissimo, credo il migliore del nuovo corso assieme ad A-lex. La voce mi infastidisce non poco in certi momenti ma pazienza...con un cantante meno "urlatore" e più carismatico guadagnerebbero un sacco di punti. Però il 75 lo meritano lo stesso.
Il nuraminis
Venerdì 27 Gennaio 2017, 7.58.14
16
Per me album fantastico...tecnicamente validissimo,band in palla,freschezza e varietà di idee,suono clamoroso....l'album migliore (per distacco) dei 'nuovi' Sep.....e che batterista ragazzi!!!ce l'ho in heavy rotation dal primo giorno...85!!
Punto Omega
Venerdì 27 Gennaio 2017, 1.18.25
15
Sono dannatamente serio. Dagli anni '90 Sepultura e FF hanno scale simili, d'altronde hanno dato una propria interpretazione allo stesso genere. Questo disco suona tipicamente Sepultura (se consideriamo il tutto da Chaos A.D. in poi), qualche sperimentazione c'è, ma a dire il vero è molto più simile Demanufacture a Chaos A.D. che non questo a Genexus. Machine Messiah per composizioni si avvicina molto di più a Mediator con la differenza che presenta molte cose atipiche per il gruppo brasiliano (archi, voce pulitica, pezzi quasi prog).
Undercover
Venerdì 27 Gennaio 2017, 0.45.37
14
@Punto Omega, io ho ascoltato solo quei due pezzi, ma come fai a dire che i Fear Factory non si sentono marcatamente? Ma sei serio? ... Per il resto dell'album non mi esprimo, ma in quei due sono proprio evidenti.
Punto Omega
Venerdì 27 Gennaio 2017, 0.09.56
13
Da fan dei FF, posso dire che l'influenza di Cazares e soci non è così marcata, anzi. Comunque questo Machine Messiah è un gran bel disco e ribadisce che i Sepultura stanno vivendo una seconda giovinezza (ribadisco che già il precedente Mediator era ben di sopra alle più rosee aspettative).
Pacino
Giovedì 26 Gennaio 2017, 22.55.16
12
il migliore dell'epoca Green, 75.
Undercover
Giovedì 26 Gennaio 2017, 17.06.56
11
Ho ascoltato solo i singoli "Phantom Self" e "I Am The Enemy", discreti e sicuramente meglio di quanto hanno prodotto nel recente passato, per il sottoscritto a dir poco disatroso, ma onestamente per quello che ho ascoltato sono i Sepulfactory, non i Sepultura e l'influenza di Cazares e soci si percepisce nettamente anche in quei tre minuti scarsi più violenti... mah, se il disco è tutto così, torno ad ascoltarmi "Genexus" che è meglio
tino
Giovedì 26 Gennaio 2017, 16.59.22
10
Premetto che stravedo per i singoli già sentiti, specie phantom self, evidentemente sabato alla mediaworld ho toppato a lasciare la copia sullo scaffale, penso rimedierò quanto prima. Detto questo in effetti il raven gode di uno status semidivino su queste pagine, una sua valutazione così positiva può in effetti spingere all’acquisto compulsivo. Da notare la citazione del tastierista e delle orchestrazioni degli ottimi myrath, penso l’ultimo album, molto apprezzato, meriterebbe una recensione su queste pagine.
Agnostico
Giovedì 26 Gennaio 2017, 16.53.20
9
Molto bello,sicuramente il migliore del post Cavalera.Per ora l'ho ascoltato due volte per intero e come voto darei 80 o forse anche qualcosa in più,vediamo se cresce con gli ascolti.
sans
Giovedì 26 Gennaio 2017, 16.49.43
8
In disaccordo con la recensione. Lo ascolto ininterrottamente dal giorno dell'uscita, per me, contro ogni pronostico, i Sepultura hanno tirato fuori il classico coniglio dal cilindro, realizzando un album al limite del clamoroso. Per me, per distacco il migliore dell'era Kisser/Green: tecnico, vario, efficace, non annoia mai e anzi cresce con gli ascolti. Il Giusto mix tra innovazione e tradizione, prodotto in modo eccellente e suonato ottimamente, con alcuni tra i migliori soli di chitarra di sempre dei Seps. Applausi.
Deathland
Giovedì 26 Gennaio 2017, 16.23.18
7
Bella rece, il disco a me è piaciuto molto perchè è molto sperimentale arrivo anche a 80, alla pari con A-lex e Dante XXI
Steelminded
Giovedì 26 Gennaio 2017, 15.37.10
6
Ragazzi, se Raven ha dato 73 correte a comprarlo.
nonchalance
Giovedì 26 Gennaio 2017, 14.33.51
5
Figurati..
Raven
Giovedì 26 Gennaio 2017, 14.31.49
4
Abbiamo corretto. Grazie per la segnalazione.
nonchalance
Giovedì 26 Gennaio 2017, 14.25.24
3
Segnalo un piccolo refuso nella recensione: "Vandals Nest".. _ Comunque, come già scritto nel forum, io rimango del parere che, questo disco è: "All'apparenza interessante..in realtà, inconcludente!"
naoto
Giovedì 26 Gennaio 2017, 14.02.50
2
D'accordo con la recensione. Disco piacevole anche se non sorprendente.
Doom
Giovedì 26 Gennaio 2017, 13.53.56
1
Devo ancora ascoltarlo per intero...La copertina mi piace molto. La recensione del sempre preciso Raven comunque mi conferma le prime impressioni..pero' bo', meglio non esprimermi per ora sull'album globalmente. L'opener l'ho gia detto sul forum mi ha lasciato alquanto spiazziato e parzialmente perplesso. Vediamo un po'....
INFORMAZIONI
2017
Nuclear Blast Records
Thrash
Tracklist
1. Machine Messiah
2. I Am The Enemy
3. Phantom Self
4. Alethea
5. Iceberg Dances
6. Sworn Oath
7. Resistant Parasites
8. Silent Violence
9. Vandals Nest
10. Cyber God
Line Up
Derrick Green (Voce)
Andreas Kisser (Chitarra)
Paulo Xisto Jr. (Basso)
Eloy Casagrande (Batteria, Percussioni)
 
RECENSIONI
68
60
80
64
57
97
57
50
95
95
98
93
70
s.v.
ARTICOLI
26/02/2017
Live Report
KREATOR + SEPULTURA + SOILWORK + ABORTED
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 21/02/2017
13/11/2013
Intervista
SEPULTURA
La passione di una vita
21/07/2007
Live Report
SEPULTURA + MEDIA SOLUTION + CONCRETE BLOCK + MOTH`S CIRCLE FLIGHT
Altromondo, Elba, 29/06/2007
16/09/2006
Live Report
SEPULTURA + IN FLAMES
New Age, Roncade, 09/04/2006
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]