Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Wardruna
Kvitravn
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/01/21
STEVEN WILSON
The Future Bites

29/01/21
ART OF ILLUSION
X Marks the Spot

29/01/21
OCEANA
The Pattern

29/01/21
WOWOD
Yarost I Proshchenie

29/01/21
EXIMPERITUS
Šahrartu

29/01/21
SOULS OF DIOTIMA
Janas

29/01/21
DISEASE
Into the Red

29/01/21
WEREWOLVES
What a Time to be Alive

29/01/21
THE BODY
I’ve Seen All I Need To See

29/01/21
ANCIENT VVISDOM
A Godlike Inferno

CONCERTI

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

13/02/21
VENOM INC. + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/02/21
IMONOLITH + TBA
BARRIO'S CAFE - MILANO

18/02/21
IMONOLITH + LOGICAL TERROR
MK LIVE - CARPI (MO)

19/02/21
THE DEAD DAISIES
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

20/02/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

21/02/21
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

26/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Mendeed - The Dead Live By Love
( 2890 letture )
Con il consueto largo anticipo, permesso dall’ottima organizzazione della label tedesca, riceviamo il promo del nuovo disco dei britannici Mendeed, band appartenente al roster Nuclear Blast, che dovrebbe essere disponibile nei negozi solo a partire da Marzo. Il Platter conterrà 12 tracce, che, a quanto ci è dato sentire, saranno quasi interamente votate all’accoppiata velocità-potenza, muovendosi costantemente su scenari thrash anni ’80 e divagando spesso anche in “territori” più propriamente heavy, con sfuriate chitarristiche quasi al limite dello speed-metal. Purtroppo il disco non mette in mostra una produzione eccellente, in virtù di alcune scelte francamente almeno opinabili, come quella di usare quasi integralmente campioni per la batteria, ad esempio, senza ibridare minimamente la cassa, e finendo per scollarla quasi completamente dal sound roccioso delle chitarre, il tutto, purtroppo, a detrimento dell’equilibrio complessivo del suono, che avrebbe richiesto forse un appeal più marcatamente “true” considerando le caratteristiche dello stile della band. Per quanto riguarda i brani, purtroppo il giudizio non è entusiasmante: si tratta di canzoni estremamente simili l’una all’altra, abbastanza datate per concezione e di conseguenza poco coinvolgenti, con l’ascolto che diventa sinceramente pesante man mano che passano i minuti, rischiando, tra l’altro, di far apprezzare con ancora minore entusiasmo le ultime ed, a nostro modesto avviso, migliori tracce del disco (per intenderci da Through Dead Eyes in avanti) un po’ più varie ed un po’ meno votate ad un approccio a tratti davvero anacronistico. trattandosi di una produzione di un livello certamente internazionale, chiaramente non mancano delle buone capacità nei musicisti, specie nella composizione ed interpretazione delle parti di chitarra, ma fanno francamente fatica ad emergere dalla complessiva piattezza che caratterizza il resto del lavoro. Questo The Dead Live By Love ci ha lasciato complessivamente l’amaro in bocca ascrivendosi alla lunga serie di dischi degli ultimi anni, che rischiano di far “mangiare la foglia” a una buona fetta di ascoltatori, dato che la formula rifacciamo l’heavy metal e presentiamolo come una grande novità sul panorama discografico sta iniziando a stancare ed annoiare quando non addirittura ad infastidire. Chiaramente non si tratta affatto di rinnegare le nobilissime origini di un genere musicale, si tratta soltanto di guardare avanti e proporre qualcosa di interessante e non necessariamente già sentito alle persone che comprano i dischi.


VOTO RECENSORE
49
VOTO LETTORI
31.03 su 29 voti [ VOTA]
hsb
Sabato 18 Dicembre 2010, 21.32.19
6
una tremenda delusione. Comprai questo disco ad occhi chiusi, conoscendo le doti tecniche e compositive della band dimostrate ampiamente in "this war will last forever". Invece mi sbagliai.... il disco oltre che essere molto più "moscio" è anche privo di idee che contraddistingueva la band. Credo personalmente che l' unica canzone decente sia "the fight" , per il resto è un disco da buttare via (non nego di averlo venduto) Prendetevi il predecessore , non ve ne pentirete. voto 40
hsb
Sabato 18 Dicembre 2010, 21.32.19
5
una tremenda delusione. Comprai questo disco ad occhi chiusi, conoscendo le doti tecniche e compositive della band dimostrate ampiamente in "this war will last forever". Invece mi sbagliai.... il disco oltre che essere molto più "moscio" è anche privo di idee che contraddistingueva la band. Credo personalmente che l' unica canzone decente sia "the fight" , per il resto è un disco da buttare via (non nego di averlo venduto) Prendetevi il predecessore , non ve ne pentirete. voto 40
ludo94
Venerdì 16 Maggio 2008, 19.26.03
4
Per me è sicuramente un buon disco,non è male come molti pensano,il loro Metalcore è aggreessivo con spunti Trash.Mi chiedo come si faccia a dare un voto come 49????Assolutamente troppo basso.....il mio è 75
master444
Martedì 6 Febbraio 2007, 14.36.30
3
beh..l ho ascoltato...molto inferiore al precedente...però ci sono alcune cose interessanti per quanto mi riguarda...55...
Il Mentalista
Sabato 3 Febbraio 2007, 17.53.50
2
Sono completamente d'accordo con Valerio. Se la famigerata NBOBHM fa capo a gruppi e dischi del genere stiamo messi proprio male...
master444
Sabato 3 Febbraio 2007, 16.37.07
1
strano...in inghilterra si parla molto bene di sti ragazzi....Il precedente era anche orecchiabile...mah...
INFORMAZIONI
2007
Nuclear Blast
Power/Thrash
Tracklist
1) Burning Fear
2) The Fight
3) The Dead Live By Love
4) Fuel The Fire
5) Gravedigger
6) Our War
7) Blood Brothers
8) Through Dead Eyes
9) Reload 'N Kill
10) Take Me As I Am
11) It's Not Over Yet
12) Thirteen
Line Up
David Proctor - vocals
Chris Lavery - bass/vocals
Steven Nixon - lead guitar
Steph Gildea - guitar
Kevin Matthews - drums
 
RECENSIONI
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]