Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Body Count
Carnivore
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/03/20
DAWN OF OUROBOROS
The Art Of Morphology

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
MANAM
Ouroboros

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
PALACE
Reject The System

CONCERTI

31/03/20
KRISIUN + GRUESOME + VITRIOL (ANNULLATO)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

02/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

02/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
EXCALIBUR PUB - CHIAVARI (GE)

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

GBH - City Babies Attacked by the Rats
( 4044 letture )
Tra i gruppi riconducibili al punk Inglese di seconda generazione, un posto di rilievo va assegnato senza dubbio ai (Charged) GBH. La band, il cui nome deriva dalla sigla del modulo Inglese per segnalare le aggressioni (Grievous Bodily Harm), si era segnalato già nell’81 con Leather, Bristles, No Survivors, and Sick Boys, EP raccolta di singoli, prima di irrompere sul mercato con il seminale City Babies Attacked by the Rats. Accostabili ad esempio a gruppi come gli Exploited, i GBH fondevano elementi tipicamente punk con quelli dell’hardcore nascente, fusione che avrebbe condotto in seguito i quattro verso i lidi dello speed-metal , così come accaduto ai Discharge, tanto da essere citati quali fonti di ispirazione da gente come Metallica, Sepoltura ed altri.

Sicuramente grezzo rispetto al sequel, City Babies Attacked By The Rats, edito dalla storica Clay Records, conteneva rabbia, ironia, maschilismo, aggressività; una miscela che portava, come spesso accadeva per i prodotti di genere, a distinguere inizialmente con difficoltà un brano da un altro, ma dopo ascolti ripetuti ogni piccola particolarità dei singoli pezzi veniva fuori abbastanza chiaramente. Le parti chitarristiche sempre abbastanza pulite e precise annunciavano già la svolta futura verso lo speed, anche se i soli non si sprecavano di certo (forse l’unica nota di rilievo in tal senso può essere redatta per l’intro di Bellend Bop, mentre per chiarezza di riff si può magari citare Gunned Down), anche il drumming di A. Williams non era da disprezzare. Il disco filava via tra inni quali City Bomb, Maniac, Prayer of a Realist e passaggi più ironici come Wardogs e Slut. Colin Abrahall inoltre urlava selvaggiamente nel microfono testi spesso di un certo impegno sociale (ancora Wardogs, Prayer of a Realist e Passenger on the Menu), che ad ogni modo si sarebbero concretizzati meglio nel successivo City Baby’s Revenge che, non a caso, ebbe più fortuna negli Stati Uniti.

Album essenziale sia per la discografia dei GBH, sia per tracciare la storia del punk negli anni 80, può risultare utile forse soprattutto a chi di quegli anni non ha una idea precisa e si ostina a credere che il punk lo abbiano inventato gli Offspring et similia. Basilare.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
47.23 su 34 voti [ VOTA]
Area
Mercoledì 19 Febbraio 2020, 13.05.07
30
WOOOW! Che spettacolo vedere qui recensito questo classico! Quella qui recensita é la versione che ho anch'io con le bonus aggiunte prese da alcune EP e che contengono alcuni dei loro capolavori come No Survivors che é una delle mie preferite. Dei pezzi dell'album invece non c'é ne una brutta, un po come su i primi due degli Exploited! Una cosa molto importante da dire é che dal sound originato da questa e altre band Britaniche (Exploited, Discharge, Varukers, Conflict etc) poi nascerà una scena Hardcore- Crust e Street Punk negli Stati Uniti negli anni 90 cappeggiata da Total Chaos, Casualties, Aus Rotten, The Unseen, Defiance etc...
Raven
Sabato 27 Aprile 2019, 9.43.14
29
C'è un'intera serie sull'HC Punk italiano
troops of tomorrow
Sabato 27 Aprile 2019, 9.18.40
28
Zio Raven non vorrei essere un opportunista, non sarebbe male ogni tanto una rubrichetta sul punk......giusto per ricordarci con un po di nostalgia gli anni in cui e' nato. Grazie
Raven
Sabato 27 Aprile 2019, 8.51.26
27
Ne hai facoltà Scritta quando i voti oltre il 70 erano per me una rarità assoluta, venendo da un periodo in cui poter arrivare a prendere 8 a scuola era solo una leggenda
troops of tomorrow
Sabato 27 Aprile 2019, 8.14.07
26
Zio Raven con tutto il rispetto ma io gli do 100 una pietra miliare del genere una botta punkabbestia che ancora oggi spacca le chiappe ai passeri....
SAMMI CURR IS BACK
Sabato 27 Aprile 2019, 4.52.51
25
The Punk Singles 1981-84,questo album e il successivo sono il trio indispensabile da avere su CD dei Charged GBH,tra i pochi gruppi da salvare nella seconda ondata Punk nel Regno Unito....Il recensore poteva però anche citare Boston Babies cosi tamarra e lercia essenziale e grezza come solo i GBH potevano essere. I GBH differivano dal resto per quella vena di ironia che solo loro e gli Scozzesi Explioted avevano a proposito di quest'ultimi da sentirsi la Natalizia "Fuck The Mods"e "Hitler in the charts again" e "Barmy Army" altra marcetta simile alla titletrack del disco recensito. Consiglio l'abbinamento a un paio di birre Britanniche per digerire più facilmente il tutto.
Fabio Rasta
Sabato 29 Luglio 2017, 10.19.08
24
Belli gli SPERMBIRDS, che riprendono quegli accordi aperti sdoganati proprio dai G.B.H e che si potevano apprezzare anche nei contemporanei ADRENALIN O.D. Un modo di fare Punk meno rabbioso ma + scanzonato. Tipo i vecchi ANTHRAX nel Thrash. Grazie Troops Of Tomorrow!
rik bay area thrash
Sabato 24 Giugno 2017, 16.48.13
23
Anche se non sono un grande estimatore (ed esperto) in punk, questi gbh li conosco e li apprezzo. Questo vinile e il successivo sono quelli più vicini al mio gusto musicale. Grandi anche gli exploited. (Imho).
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 12.43.18
22
Errata corrige. All'11 ho scritto Iron First. Orrore! IRON FIST.
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 12.04.21
21
Scusaci Raven, il fatto è che io sono handicappato (diversamente abile), e il forum non lo so usare. Sono stato 2 anni leggere commenti prima di capire che era libero. I termini topic e mail mi sono ostili... Xò così ho scoperto gli SPERMBIRDS tedeschi. Volevo ricambiare con gli ESKORBUTO ma li conosceva già. Vabbè era sempre in tema col Punk, tipo amici dei GBH... Suerte para todos....
troops of tomorrow
Sabato 24 Giugno 2017, 11.28.39
20
scusa Raven max respect.
troops of tomorrow
Sabato 24 Giugno 2017, 11.26.18
19
Gli eskorbuto sono stati la colonna sonora alla cueva di torremolinos ritrovo di tutti i punkabbestia italiani e spagnoli degli anni 80-90 che tempi madonna mi viene il magone!!!!
Raven
Sabato 24 Giugno 2017, 11.25.57
18
Ecco, restate IT, grazie. Per queste conversazioni c'è il forum, basta aprire un topic apposito se non già esistente
troops of tomorrow
Sabato 24 Giugno 2017, 11.19.11
17
Al sottoscritto piacciono tutti ma il mio favorito e' eating glass una bomba di rabbia incontrastata, e' un peccato che un gruppo nato nell' 82 e che ha inciso parecchi dischi sia cosi' poco conosciuto pazienza pochi ma buoni, buon ascolto.
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 11.14.54
16
X Raven, poi basta OT...
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 11.14.09
15
P.S. Vicina di casa di RAW POWER e CCCP Fedeli Alla Linea, che cantarono perfettamente l'alienazione di un giovane nella provincia emiliana, in cui "seduzione è dormire" e l'unica novità è rappresentata da un "posto nuovo dell ARCI".
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 10.58.37
14
Cosa mi consigli di loro (SPERMBIRDS) x iniziare?
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 10.56.10
13
Troops/Wattie, ma allora eri tu uno di quei folli?!!! Mi stavo giusto chiedendo "Che ragazzi!!! Chissà che fine avranno fatto...". Ma io ho sempre saputo che San Gennaro aiuta gli incoscienti (ma non gli sprovveduti!). Sono contentissimo x tuo figlio!!! C'è bisogno assai di voci fuori dal coro in questo nulla cosmico! Io con le mie nipoti ho fallito; la mia cuginetta (vicina di casa dei RAW POWER) x fortuna mi ha dato tantissime soddisfazioni sul Rock e sulla vita in generale. Ma la rabbia del Hard'n'Punk purtroppo (e x fortuna sua) non le appartiene. Quando cresci x strada e/o in un ghetto, lo sfogo musicale può diventare ragione di vita, o come nel mio caso, persino salvezza!!! Andrò a sentirmi gli SPERMBIRD (minchia che nome...) in vostro onore. Qui non ho trovato nulla. Prima volta che li sento. Degli ESKORBUTO che ne dici??? Anche loro qui (come gli AOD) non li ho trovati. Tutto non si può avere. Strettone di mano!!!!!!
troops of tomorrow
Sabato 24 Giugno 2017, 10.34.28
12
mi manca la mia cresta e le mie borchie, ma il mio pargolo porta avanti la tradizione, che tempi gruppo della madonna disco divorato insieme ai grandi spermbirds
Fabio Rasta
Sabato 24 Giugno 2017, 10.19.04
11
Quando ero pivello, i tipi che ascoltavano i G.B.H erano quanto di + pazzoide si potesse incontrare. Li riconoscevi subito. Vengono descritti molto bene nel libro di LEMMY, righe riportate da Raven sulla recensione di Damned... dei THE DAMNED. Scatenati e imprevedibili erano come la Susanna di VASCO che quando pensi di fermarla è già passata da un anno. Sfidavno anche la morte se dovevano, ma non con sfregio, semmai con incoscenza. Se le GIRLSCHOOL erano l'alter-ego al femminile dei MOTÖRHEAD, credo fermamente che i (CHARGED) GBH lo fossero del Punk. E no di certo (o non solo) x la maglietta sfoggiata con orgoglio dal batterista con la faccia simpatica (ANDREW WILLIAMS). Se i METALLICA ebbero la fragorosa idea di riproporre le canzoni dei BLACK SABBATH a "45 giri" provate ad ascoltare la famosa Give Me Fire, e ditemi se non sono i MOTÖRHEAD a 45 giri. E siamo nei primissimi '80... In questo LP abbiamo ad esempio Passenger On The Menu (minchia che titolo...) che riprende schietto il drumming di Overkill, e la conclusiva Bellend Bop che pare la versione Punk di Bang To Right su Iron First. Ma i GBH non erano solo questo. In alcuni pezzi si possono apprezzare accordi aperti suonati in modo che risentirò solo riproposti qualche anno + tardi dagli ADRENALIN O.D., una delle Band HP + schizzoide, umoristica e divertente dell'intero panorama. Quindi anche innovazione, originalità, autoironia e tanta rabbia come si conviene al genere. Poi la figura di COLIN ABRAHALL rispecchia in pieno i suoi fan + accaniti... WE ARE SICK BOY!!!
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 17.58.09
10
Come al solito sono d'accordo col recensore, caro Raven stai diventando il mio mito, oltretutto recensisci dischi non metal che conosco e che mi piacciono come questo.
A. Moli.
Domenica 17 Gennaio 2016, 1.08.31
9
Meraviglioso, fondamentale! Per me uno dei più grandi dischi rock. Sicuramente sottovalutato.
VecchioThrasher
Giovedì 5 Novembre 2015, 17.40.42
8
Ahhhhhhhhhh capolavoro!!!!!!
Raven
Venerdì 9 Dicembre 2011, 15.33.28
7
Ci sono anche loro
fabio II
Mercoledì 7 Dicembre 2011, 14.22.20
6
Grande album, ho visto anche la band al Vox di Nonantola anni fa. Raven concordo che è il miglior disco degli inglesi ( mi piacevano anche i Crass )
alessio
Venerdì 21 Maggio 2010, 20.44.49
5
bello bello mi son sempre piaciuti hanno un sound fantastico e poi sono importantissimi per il metal estremo insieme ai the exploited e discharge ottimo hc punk inglese
Raven
Venerdì 26 Febbraio 2010, 11.54.37
4
Peggio per loro Lambru, peggio per loro.....
LAMBRUSCORE
Venerdì 26 Febbraio 2010, 11.50.13
3
io ho l'album piu' city baby' s revenge da un bel po' di anni, anche i successivi sono validi, penso siano dischi semplici ma basilari per il genere, purtroppo certa gente crede che il punk siano i green day....
Raven
Sabato 18 Ottobre 2008, 12.13.37
2
Come ho già detto altrove: finalmente qualcuno che lo conosce
pincheloco
Sabato 18 Ottobre 2008, 12.04.20
1
Pietra miliare. Per chi volesse, è in circolazione un CD che lo racchiude insieme a City Baby's Revenge.
INFORMAZIONI
1982
Clay Records
Hardcore
Tracklist
1 Time Bomb
2 Sick Boy
3 Wardogs
4 Slut
5 Maniac
6 Gunned Down
7 I Am the Hunted
8 City Baby Attacked by Rats
9 Prayer of a Realist
10 Passenger on the Menu
11 Heavy Discipline
12 Boston Babies
13 Bellend Bop

14 No Survivors
15 Self Destruct
16 Big Women
17 Am I Dead Yet?
18 Slit Your Own Throat
19 Sick Boy (Single Version)
Line Up
Colin "Jock" Blyth Guitar
Colin "Col" Abrahall Vocals
Ross Lomas Bass
A. Williams Drums
 
RECENSIONI
80
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]