Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Deep Purple
Infinite
Demo

The Brain Washing Machine
Connections
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/05/17
BLEED AGAIN
Momentum

05/05/17
ECHOTIME
Side

05/05/17
SEVEN KINGDOMS
Decennium

05/05/17
HATE
Tremendum

05/05/17
SIDEBURN
#Eight

05/05/17
FROM OCEANS TO AUTUMN
Ether/Return to Earth

05/05/17
GLASS MIND
Dodecaedro

05/05/17
DOYLE
Doyle II: As We Die

05/05/17
EISREGEN
Fleischfilm

12/05/17
SABBATH ASSEMBLY
Rites of Passage

CONCERTI

30/04/17
SUNDAY HARDCORE MASSACRE FEST
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

03/05/17
DREAM THEATER
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA - ROMA

04/05/17
HORNA + KURGAALL + VERATRUM + ETERNAL SAMHAIN
ORANGE TAVERNA ITALICA - PESCARA

05/05/17
DREAM THEATER
TEATRO VERDI - FIRENZE

05/05/17
HORNA + KURGAALL + VERATRUM + ETERNAL SAMHAIN
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

05/05/17
NIAMH + DECLAPIDE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

05/05/17
ONELEGMAN + UNSYLENCE + MY DEAD IDOLS + PROTON
TITTY TWISTER - PARMA

06/05/17
DREAM THEATER
ARENA ALPE ADRIA - LIGNANO SABBIADORO (UD)

06/05/17
MILAY METAL FESTIVAL
ARCI TOM - MANTOVA

06/05/17
HORNA + KURGAALL + VERATRUM + ETERNAL SAMHAIN
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

Candle - Demo 2016
02/04/2017
( 152 letture )
I Candle nascono nel 2015 in Svezia, per impulso dei chitarristi Markus Janis e Christian Kanto, già membri (anche se il primo come batterista) della death metal band Corrosive Carcass. Dopo aver aperto un concerto a Blaze Bayley, nel 2016 la band finalmente incide del materiale inedito, quattro tracce sotto l’anonimo titolo di Demo 2016. Nel gennaio 2017, un contratto con Fighter Records permette la diffusione su più ampia scala del demo, dovendo spianare la strada a quello che dovrà essere il primo album ufficiale dei Candle, tra la primavera e l’estate 2017.

Non è difficile intuire già da logo e copertina l’attitudine musicale di una band come i Candle. Un libro aperto, un teschio stilizzato, delle candele accese, un nome e un font che davvero non possono non far venire in mente i Candlemass. Per quanto però la tematica e le atmosfere occulte possano essere marcate, stilisticamente la band si assesta su binari chiaramente heavy metal, lontani da quelle dei maestri del doom, ma piuttosto vicini a band come i Mercyful Fate.
Quattro brani per poco più di venti minuti già danno un’idea di quelle che sono le già accennate caratteristiche principali del gruppo: in primis, l’atmosfera. Chitarre basse, riff sabbathiani, un basso tenebroso, una produzione sporca e una voce, nei giusti frangenti, evocativa e teatrale sono tra i tasselli principali dei Candle, cronisti forieri di una notte eterna da cui il la luce sembra essere stata definitivamente bandita. Il tutto è però sorretto da uno scheletro New Wave of British Heavy Metal a sfumature epiche da inizio anni ottanta, fatto di ritmiche veloci (anche se spesso interrotte da parti più lente ed evocative), assoli old school e voce potente.
Nonostante nei primi ascolti il gruppo possa risultare noioso, complice anche un songwriting non sempre brillantissimo, con spesso alternanze di parti su di giri e altre ben poco memorabili, la band svedese riesce a dimostrare del talento, presentando venti minuti di musica che nel complesso sono anche abbastanza vari.
Betrayal inaugura bene il demo, un pezzo dalle ritmiche serrate e un riff aggressivo, con la voce di Erik Nordkvist a tratti sgraziata ma ad altri, al contempo, retorica e teatrale. Dancing Lights si spacca letteralmente a metà, tra riff fiacchi e strofe stucchevoli da una parte e tra altre strofe in un efficace crescendo, un buon assolo e un ottimo ritornello nero come la morte dall’altra. Frozen with Fear è un pezzo in parte di un heavy metal cadenzato, che sorprende soprattutto con dei lunghi riff (e relativo assolo) che sembrano usciti direttamente da un rione infernale. Chiude la scaletta No Peace for My Soul, la canzone più squisitamente heavy metal del demo, sempre occulta ma anche più lineare e classica.

In definitiva, Demo 2016 nonostante all’inizio possa sembrare difficile da digerire, è un lavoro che sulla più lunga distanza regge bene, mostrando le indiscutibili doti di tutti i membri del gruppo, in ottima reciproca sintonia e in grado di mostrare già con la prima release una certa personalità. Pecca il songwriting, non sempre di livello e che talvolta tradisce qualche ingenuità, ma è un aspetto che con il tempo i Candle potranno sicuramente migliorare. Così come la voce di Nordkvist, che nonostante le qualità mostrate, ha ancora bisogno di modellarsi e raffinarsi. Non resta dunque altro che attendere l’uscita del full lenght, e vedere se la band riuscirà a confermare quanto di buono mostrato in Demo 2016.
Fortemente consigliato per chi ama l’heavy metal dalle sfaccettature più oscure.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Autoprodotto
Heavy
Tracklist
1. Betrayal
2. Dancing Lights
3. Frozen with Fear
4. No Peace for My Soul
Line Up
Erik Nordkvist (Voce)
Markus Janis (Chitarra)
Christian Kanto (Chitarra)
Juhani Pihlajainen (Basso)
Jorma Pihlajainen (Batteria)
 
ARTICOLI
21/05/07
Intervista
CANDLEMASS
Parla Leif Edling
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]