Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rhapsody of Fire
Legendary Years
Demo

Ottobrenero
Mercurio
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/06/17
BEREFT OF LIGHT
Hoinar

30/06/17
STONE SOUR
Hydrograd

30/06/17
HELFIR
The Human Defeat

30/06/17
KAYLETH
Space Muffin - Rusty Edition

07/07/17
INVOCATION SPELLS
The Flame of Hate

07/07/17
BLISS OF FLESH
Empyrean

07/07/17
SEER
Vol. III & IV: Cult of the Void

07/07/17
M.O.D.
Busted, Broke & American

07/07/17
BLIND GUARDIAN
Live Beyond The Spheres

07/07/17
ECNEPHIAS
The Sad Wonder Of The Sun

CONCERTI

28/06/17
QUEENSRYCHE + METHODICA + GUESTS TBA
ZONA ROVERI - BOLOGNA

29/06/17
QUEENSRYCHE + METHODICA + GUESTS TBA
PHENOMENON - FONTANETO D'AGOGNA (NO)

30/06/17
UNITED AS ONE FESTIVAL
KALEIDOS - POVIGLIO (RE)

30/06/17
SHAM 69 + ACID MUFFIN
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

01/07/17
JOHN MACALUSO & UNION RADIO + LAST FRONTIER + RED RIOT
THE DOME - BACOLI (NA)

01/07/17
SHAM 69 + ACID MUFFIN
BLUE ROSE SALOON - MILANO

01/07/17
DISSONANCE FESTIVAL (day 1)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

01/07/17
TRICK OR TREAT + LIONSOUL + SKELETOON
RONCOLA (BG)

02/07/17
BATTLEFIELD METAL FESTIVAL
MARKET SOUND - MILANO

02/07/17
SHAM 69 + ACID MUFFIN
TRAFFIC CLUB - ROMA

Shameless - The Filthy 7
20/04/2017
( 729 letture )
Ullallàà che bel ritorno da parte degli Shameless, un disco all’insegna del rock energizzato e duro. The Filthy 7 è il nuovo prodotto freschissimo di zecca degli spensierati e glammeggianti Shameless, band di Steve Rachelle, ex singer dei Tuff, che nell’epoca d’oro del glam metal losangeleno, in verità a fine corsa nel genere, diedero alle stampe alcuni buonissimi album, in particolare l’esordio What Comes Around Goes Around.

La prima versione del combo viene formata nell'aprile 1989, dal bassista Alexx "Skunk" Michael a Monaco di Baviera in Germania, la formazione diventa relativamente popolare in quelle lande, ma rimane una band locale e nient'altro, tra l’altro senza pubblicare nessun disco, così il cantante lascia tutto nel 1991, e il gruppo va in malora, sciogliendosi. Nell'estate del 1998, il bassista Michael conosce il grande batterista Eric Singer, già membro di Kiss, Alice Cooper e molti altri rinomati act. Singer decide di aiutare Michael a riformare gli Shameless, per pubblicare il debut album Backstreet Anthems. Al progetto prendono parte tanti nomi famosi: Steve Summers dei Pretty Boy Floyd e Stevie Rachelle dei Tuff, con l’album d’esordio che presenta due cover: Flaming Youth dei Kiss e Hard Dayz Night dei Beatles. Coinvolti nelle registrazioni tanti musicisti di fama, oltre ai già citati Summers e Rachelle, Eddie Robison (Alleycat Scratch), Bruce Kulick (Kiss), Tracii Guns (L.A. Guns), Kristy Majors (Pretty Boy Floyd), Robert Sweet (Stryper) ed altri ancora, con la produzione di Gilby Clarke dei Guns N' Roses. Un vero supergruppo, per dirla tutta. Il CD attira parecchia attenzione e viene ben accolto, significando un vero e proprio inizio di carriera per la band che, nel corso degli anni, ha toureggiato spesso in Europa, non disdegnando altre mete, pubblicando diversi dischi sempre con prestigiose collaborazioni e presenze sul palco, come quella di Bruce Kulick, che volò in Europa per unirsi alla band e presenziando a qualche brano live in alcune date. Il quartetto sforna ben 4 lavori in pochi anni, oltre al esordio: Queen 4 a Day (2000), Splashed (2002), Famous 4 Madness (2007), aggiungendoci Dial S for Sex, un live e il penultimo Beautiful Disaster del 2013, fino a giungere a questo nuovo capitolo. Gli Shameless, al completo, hanno anche partecipato al tribute album tedesco dei Kiss intitolato Kiss Undressed, con la traccia Tomorrow, uscito nell'aprile 2003. Fatta un po’ di storia ci gettiamo a capofitto in questo nuovo parto, condito con una copertina fumettistica, altra caratteristiche pressoché comune di ogni uscita firmata dal quartetto. Il suono è frizzante, acchiappa subito al primo ascolto e la dinamica è molto L.A. anni ottanta, nulla a che vedere con le superproduzioni iper pompate del duemila, fattore questo che dona ancora più fascino e patina hard alla proposta. Il pattern iniziale di batteria dell'opener How the Story Goes ricorda totalmente l’anthem kissiano Rock And Roll All Nite, poi sgorga un bel riff saltellante e prende forma una song di buon rock appuntito all’americana, con melodie, coretti e un richiamo chiaro a Tuff e affini, senza dimenticare i Poison: insomma gli amanti del genere andranno in brodino di giuggiole, solo-guitar rock che più di così si schiatta subito, ottima partenza che rivela l’andazzo dell’intera tracklist, e i segnali sono tutt’altro che negativi, anzi. Get Out of My Dreams, Get Into My Car, cover di Billy Ocean del 1988, mostra un basso nerboruto, chitarre robuste e un chorus molto ammiccante e luccicoso, party-song da manuale, con un solismo di sax che fa godere, alla voce Frankie Muriel dei King Of The Hill. Se I Don't Wanna Know sa molto di God Save The Queen dei Sex Pistols con quello spirito punkeggiante in punta di plettro e sui tamburi con tanto di Phil Lewis degli L.A. Guns come frontman, Can't Get Enough è hard a stelle e strisce con infezioni virulente di Poison in stile Open Up And Say… Ahhh, secondo ellepì dei truccatissimi ragazzi della Pennsylvania trapiantati nella città degli Angeli, sia nella stesura che nel solismo di BC. It Can't Be That Bad è un vivace up tempo suonato con personalità e picchi di qualità senza derivazioni particolari, nel quale Steve Rachelle fornisce ancora una buona performance vocale d’impatto, toni un po’ malinconici, esce fuori anche un banjo, per un pezzo davvero ottimale. Serial Cheater è fresca e diretta con grande lavoro delle chitarre, ancora ectoplasmi Poisoneschi si agitano, mentre WTF R U risulta più cattiva nella strofa ma molto corale nel inciso, una sorta di inno in salsa party-hard dei bei tempi andati, ottimo il solo della sei corde: dissonante e tremendamente seducente. Il gioco dell’amore sale prepotentemente di tono in Love Game, uno dei pezzi più belli dell’intero lavoro, saette a destra e manca, sia strumentali che vocali, un incastro sfaccettato e splendente di hard glam coloratissimo, con trucco sbavato e gilet e spandex abbinati, con Steve Summers, frontman dei Pretty Boy Floyd dietro il microfono in una grande interpretazione. Getaway è quasi dark, con un basso muscoloso e melodie alla Alice Cooper con il singer che sa modulare alla perfezione e dipingere un quadro con venature quasi horrorifiche, Wild in the Night e più Poison di Love On The Rocks o Fallen Angel, chiude il lavoro Change Your World ennesima mazzata di sana musica come piace a noi.

Filthy 7 dimostra come il party in quel di L.A. non sia mai finito o stia per ricominciare ancora più forte, un 11 track di ottimo pregio, una gran bella uscita per tutti gli amanti del genere, con tantissime collaborazioni a cinque stelle: Tod T Burr (Tuff), Steve Summers, Frankie Muriel, Phil Lewis & Tracii Guns (LA Guns) , Keri Kelly (Pretty Boy Floyd), Eric Singer, Bruce Kulick (KISS), Cherie Currie (The Runaways), Chris Holmes, Steve Railey (WASP), Teddy ZigZag & Gilby Clarke (Guns N Roses). Insomma un bel discone di hard rock spumeggiante senza inquietudini cervellotiche, undici composizioni di divertimento puro, suonate benissimo e con grandi firme, che si può volere di più? Pompare il volume dello stereo lì a bordo piscina, che stanno arrivando le signorine in bikini con il carrello dei whisky….



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
Enri sixx
Domenica 23 Aprile 2017, 12.06.22
3
Gruppo veramente valido tutti gli album sono esagerati ma questo lo sento un po' piu' debole visto che le ultime tre song con steve summers erano gia' uscite su splashed secondo me manca un vero singolone comunque di questi tempi e' meglio di niente
Metal Shock
Domenica 23 Aprile 2017, 5.36.05
2
Ieri ho potuto ascoltarlo meglio e devo dire che si tratta di un gran bel disco, una summa di glam e sleaze anni 80`. I vari ospiti impreziosiscono e caratterizzano le varie canzoni rendendolo vario ed appetibile agli amanti del genere, io ci sento anche echi di Dogs d`Amour. Voto che condivido.
Metal Shock
Venerdì 21 Aprile 2017, 13.25.48
1
Ascoltato alla veloce stamattina, buono ma devo approfondire. Pero` contemporaneamente e` uscito il nuovo Crazy Lixx, tutt`altro pianeta, spero che Frankiss lo recensisca.
INFORMAZIONI
2017
RSR Music
Hard Rock
Tracklist
1. How the Story Goes
2. Get Out of My Dreams, Get Into My Car
3. I Don't Wanna Know
4. Can't Get Enough
5. It Can't Be That Bad
6. Serial Cheater
7. WTF R U
8. Love Game
9. Getaway
10. Wild in the Night
11. Change Your World
Line Up
Steve Rachelle (Voce)
BC (Chitarre)
Alexx Michael (Basso)
Tommy Wagner (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]