Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Rust
Rust
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

26/11/17
MESS EXCESS + AENIGMA
RIFF CLUB - PRATO

27/11/17
MASTODON
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Possession - Exorkizein
07/05/2017
( 315 letture )
Tra il manuale Bignami delle possessioni demoniache ed il memoriale apocrifo di Padre Gabriele Pietro Amorth, tra la guida critica al capolavoro di William Friedkin e la biografia di King Diamond, in un incavo maleodorante dei sotterranei di Bruxelles, tra candelabri, ossari e cartuccere ecco comparire la terza fatica dei Possession, sempre supportata dall'incessante promozione della Invictus Productions e dalla vena old-school dei boss della Iron Bonehead. L'esorcismo è in scena, all'alba del 2017 e all'apogeo del revival di tutto ciò che si diffonde: satanico, old-school e dannatamente Metal. Un'infestazione di suoni affilati, più asciutti e più aspri rispetto a loro numi tutelari come Sarcófago o Masacre; la manifestazione del malvagio in sei brani (oltre a intro) dalla durata mediamente eccessiva; la possessione, che t’immola ciecamente alla causa, senza variazioni sul tema, senza alcuna inclinazione possibile.

Peccato che la resa finale potrebbe lasciare lo spettatore a bocca asciutta: Exorkizein rivela nelle sue prime tracce la fragilità tecnica dei nostri, la ridondanza di un songwriting non pienamente ispirato e l'indifferenza dei fast-tempos di scuola thrash metal minimale: mai troppo bestiali, mai troppo caotici, sempre piuttosto noiosi. La voce di Viriakh raschia bene, risultando scandita e narrante, poco evocativa data la carenza di riverberi. Passano i minuti e, non senza sorpresa, la seconda parte dell'album è caratterizzata da tempi dimezzati, con un uno-due In Vain e Take The Oath e il loro incedere a metà strada tra un black-metal-punk primordiale e il riffing più suggestivo di Hellhammer o Tormentor, senza mai scendere sotto la soglia dei 5 minuti, ma riuscendo nello sventurato compito di risollevare l'attenzione dell'ascoltatore.

Nel giro di 4 anni i Possession si sono ritagliati spazi considerevoli nella scena internazionale: senza mai eccellere, senza strabiliare, ma acclamati nei loro tour e nel corso di festival di rilievo (Destroying Texas e SWR Barroselas su tutti). Proprio in questa fase della loro biografia, un passo falso risuona ancor più inatteso. Inatteso, ma non inspiegabile, e difficilmente esorcizzabile.

E il mio grido giunga a te!



VOTO RECENSORE
50
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Invictus Productions
Death / Black
Tracklist
1. Intro
2. Sacerdotium
3. Infestation - Manifestation - Possession
4. Beast of Prey
5. In Vain
6. Take the Oath
7. Preacher's Death
Line Up
V. Viriakh (Voce)
I. Dveikus (Chitarra)
S. Iblis (Basso)
Pz. Kpfw (Batteria)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
27/03/2012
Live Report
OBSCURA + SPAWN OF POSSESSION + GOROD + EXIVIOUS + 26THOUSANDYEARS
Blogos, Casalecchio di Reno (BO), 25/03/2012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]