Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
ETERNAL SILENCE
Renegades

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

CONCERTI

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

Hypersonic - Existentia
13/05/2017
( 659 letture )
Dopo ben cinque anni dal ben accolto esordio Fallen Melodies tornano in pista i catanesi power metaller sinfonici Hypersonic. La line-up è la stessa dell’album precedente, ma il lungo periodo di tempo intercorso tra l’esordio e questo Existenzia ha dato modo alla band di lavorare molto sulla realizzazione di quest’ultimo, che ne esce curato, pregno di linfa vitale e gradevolmente raffinato.
Sono molti i colori sprigionati dall’ascolto di Existentia, spesso tenui, lucidi e cristallini, dipinti attraverso un power metal sinfonico ricchissimo di melodie, ma a tratti sono anche più cupi e ombrosi, resi attraverso passaggi più aggressivi più vicini a un heavy metal più tradizionale. Il dualismo è un elemento ben rappresentato anche dalla dinamica copertina, che raffigura una donna, personificazione dell’Esistenza, che stringe in mano un globo di luce, simbolo di vita, e uno d’ombra, che rappresenta la morte. E’ proprio la vita (insieme alla sua necessaria antitesi, con cui si intreccia inevitabilmente), l’esistenza, la tematica principale di un concept album che nei suoi quattordici capitoli ne descrive le varie sfaccettature: dalla nascita all’amore, dalla guida di un angelo custode (l’elemento cristiano è ben presente nella musica degli Hypersonic) agli interrogativi sul senso della vita.
Il dualismo accennato nella copertina è dunque molto meno netto di quanto ci si possa aspettare perché in continuo movimento si mescola a sé stesso, con varietà ma sempre con raffinatezza. Protagonista è soprattutto la bella e aggraziata voce di Alessia Rapisarda, affiancata da quella del cantante, batterista, compositore e leader Salvo Grasso. Oltre alle voci, spicca anche la vivissima tastiera di Dario Caruso, mai banale e sempre lì a orpellare con eleganza la chitarra di Emanuele Gangemi e il basso di Francesco Caruso, il tutto accompagnato da ben congegnate orchestrazioni.

Una lunga introduzione sinfonica dal gusto cinematografico (Principium) apre all’opener The First Sound of Life, in cui subito fanno capolino le tastiere di Caruso in stato di grazia per la durata di tutto il pezzo, seguite da tutti gli altri strumenti che compongono il sound sfaccettato degli Hypersonic, compresa la voce della Rapisarda, che poi diventa protagonista in un azzeccato ritornello catchy dalla carica positiva. Segue la più diretta e propriamente power The Eyes of the Wolf, che vanta anche la presenza dell’ugola di Michele Luppi, non unico ospite d’eccezione in questa release. Segue la cristallina, delicata e variegata As an Angel, in cui sinfonie e tastiere fanno la parte del leone, che difficilmente non farà breccia nel cuore dei più romantici tra i power metaller. Più cupa è invece Love Is Pain (Heartbroken), aperta da un aggressivo e riuscito riff e caratterizzata da un incedere malinconico, che sorprende però soprattutto per il growl inaspettato di Davide Bruno della christian metal band Metatrone, ospite anche nella più versatile Life ‘n Death (qui bello l’assolo della sei corde di Gangemi). Prayer in the Dark è invece il pezzo che più si avvicina a essere considerato “radiofonico” (non a caso ne è stato realizzato un videoclip), potente e melodico, con una strofa incalzante e un coinvolgente ritornello da cantare che si presta piuttosto bene a rimanere nella testa di chi ascolta. Chiude la suite …Existence, ricca di spunti eleganti ed epici, una chiusura sopraffina ed ideale per l’album.

In definitiva, non si può dire che Existentia sia un disco innovativo di power metal sinfonico, si sente l’impronta di gruppi come i Nightwish, ma è un disco ben composto e suonato con intelligenza. Nei suoi consistenti settanta minuti di durata riesce nel non facile compito di non annoiare mai (o quasi) ed emerge anche una certa personalità da parte degli Hypersonic, oltre al largo impiego di diversi ospiti (che vanno ben oltre ai due citati). Inoltre, il vasto impiego di melodie zuccherose e facili (ma non per forza banali) lo rendono un prodotto fruibile anche per chi il metal non lo fruisce, oltre che un prodotto obbligatorio per tutti i fan del genere.



VOTO RECENSORE
77
VOTO LETTORI
89.5 su 2 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2016
Revalve Records
Power
Tracklist
1. Principium
2. The First Sound of Life
3. The Eyes of the Wolf
4. As an Angel
5. Blind Sins
6. Living in the Light
7. Embrace Me
8. Love Is Pain (Heartbroken)
9. God’s Justice
10. Life ‘n Death
11. Pilgrim’s Path
12. Prayer in the Dark
13. The Meaning of…
14. …Existence
Line Up
Alessia Rapisarda (Voce)
Emanuele Gangemi (Chitarra)
Dario Caruso (Tastiere)
Francesco Caruso (Basso)
Salvo Grasso (Batteria, Voce)
 
RECENSIONI
78
ARTICOLI
21/11/2013
Live Report
METATRONE + HYPERSONIC + HYDRA
Viagrande Studios, Viagrande (CT), 16/11/2013
17/01/2013
Live Report
PINO SCOTTO + HYPERSONIC + EPISTHEME
Barbara Disco Lab, Catania - 12/01/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]