Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

15/08/20
PROSANCTUS INFERI
Hypnotic Blood Art

19/08/20
SILVER KNIFE
Unyielding / Unseeing

20/08/20
TIM BOWNESS
Late Night Laments

21/08/20
EXPANDER
Neuropunk Boostergang

21/08/20
VISION DIVINE
9 Degrees West to the Moon (ristampa)

21/08/20
BLUES PILLS
Holy Moly!

21/08/20
THE TANGENT
Auto Reconnaissance

21/08/20
UNLEASH THE ARCHERS
Abyss

21/08/20
VORACIOUS SCOURGE
In Death

21/08/20
REASONS BEHIND
Project - M.I.S.T.

CONCERTI

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/09/20
DOMINE + AEHTER VOID + CHAOS FACTORY
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

12/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

Full Leather Jackets - Forgiveness Sold Out
24/05/2017
( 1613 letture )
I Full Leather Jackets sono una band heavy metal dalle tinte thrash proveniente dal bellunese, stabile dal 2015 ma emersa dalle ceneri di una band con lo stesso nome già sulle scene un paio di anni prima. Dopo aver già portato sul palco pezzi provenienti dal nascituro primo disco, fanno uscire il loro esordio, Forgiveness Sold Out. Grezzo e compatto, l’album è composto di nove tracce per la durata di 45 minuti di puro metal old school, ben valorizzato anche da una produzione ruvida al punto giusto. Anche questa volta, come la quasi totalità delle uscite heavy metal recenti, abbiamo in mano un disco di metal che guarda unicamente al passato, cercando riproporre gli stilemi che hanno fatto grande un genere senza innovazioni di sorta. Il quartetto veneto propone un lavoro discreto, che punta più alla semplicità che alla complessità, ma ben inquadrato e che riesce nella sua opera di revival di Maiden, Priest, Metallica e Anthrax. Un riffing potente e dinamico, una sezione ritmica solida e una voce (quella di Giovanni Svaluto M., compositore di tutte le tracce) aggressiva a metà tra heavy e thrash fanno da padrone, in un disco che molto punta anche all’impatto dei pezzi dal vivo. Tuttavia, la semplicità e la non grande presenza di colpi di scena tendono a stufare, sarà anche a causa del fatto che la band spara le sue due (forse) migliori cartucce all’inizio di Forgiveness Sold Out.

L’opener Purple Mud è vivace e sbarazzina, sa intrattenere alla grande con le sue strofe incalzanti dal sapore thrash e divertire con un azzeccato e quanto semplice ritornello. Segue Son of the Morning Star, che se la cava bene con iniziali ritmiche tribali che poi sfociano in strofe dal carattere più marziale e in un ritornello violento e rabbioso (Taste the blade of my tomahawk!) che, al pari della copertina, riprende la tematica dei nativi americani, presente ma mai troppo sfruttata dalla tradizione heavy metal. Ben figura anche la traccia centrale Mrs. Revenge, che perdona mezzo minuto di intro parlato e abbastanza poco evocativo con un deciso incedere groove e un ritornello efficace, nelle sue battute finali ben caricato da azzeccati “oh oh oh”. Si fa notare anche la semi-ballad metallichiana No Way Out, ma pezzi come la un po’ improbabile e piratesca Steel Pirates o Murder in the First finiscono per indebolire la tracklist.

Con alti e bassi (ma tendenzialmente non particolarmente eclatanti in nessuno dei due casi), Forgiveness Sold Out si dimostra comunque essere un esordio più che sufficiente, suonato con entusiasmo e passione, che punta alla semplicità, ma che già dopo pochi ascolti può rischiare di finire nel dimenticatoio. Tuttavia, in qualche episodio (probabilmente Purple Mud più di tutti) i Full Leather Jackets riescono a dimostrare un certo talento, che però dovrà essere coltivato nelle prossime release, magari anche sviluppando una maggior personalità, che in questo esordio è abbastanza carente. Ma le buone premesse ci sono tutte.



VOTO RECENSORE
63
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
Paskus
Lunedì 21 Agosto 2017, 15.18.35
1
Il disco non lo conosco ma loro si. Ho avuto modo di ascoltarli al Rock Metal Fest di Pulsano (TA) 3 giorni fa e mi son piaciuti.
INFORMAZIONI
2017
Red Cat Records
Heavy/Thrash
Tracklist
1. Purple Mud
2. Son of the Morning Star
3. The Outcast
4. Steel Pirates
5. Mrs. Revenge
6. No Way Out
7. Russian Roulette
8. Murder in the First
9. White Robes
Line Up
Giovanni Svaluto M. (Voce, Chitarra)
Ivan Tabacchi (Chitarra)
Giovanni (JJ) Stefani (Basso)
Matteo Panciera (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]