Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Tremonti
A Dying Machine
Demo

Sault
Seeds of Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/06/18
DEMETRA SINE DIE
Post Glacial Rebound

29/06/18
BRUCE DICKINSON
Scream for me Sarajevo

29/06/18
EVERSIN
Armageddon Genesi

29/06/18
BARROS
More Humanity Please...

29/06/18
THRONEUM
The Tight Deathrope Act Over Rubicon

29/06/18
TREVOR AND THE WOLVES
We Are Masnada

29/06/18
MUTILATE
Tormentium

06/07/18
KISSIN DYNAMITE
Ecstasy

06/07/18
ATROCITY
Okkult II

06/07/18
WE ARE SENTINELS
We Are Sentinels

CONCERTI

23/06/18
ANAL VOMIT + DAEMUSINEM + LECTERN
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/06/18
RHAPSODY OF FIRE
PIAZZA MATTEOTTI - GENOVA

23/06/18
BELPHEGOR + MELECHESH + GUESTS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

23/06/18
VIRGIN STEEL FEST
GASOLINE ROAD BAR - LENTIGIONE (RE)

23/06/18
ANAL VOMIT + LECTERN + DAEMUSINEM
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/06/18
LACHESIS
THE ROCKER PUB - BARZANA (BG)

23/06/18
SAKEM + WAKEUPCALL + PLEONEXIA + INJECTION
BARRIO/S LIVE - MILANO

23/06/18
LANGHE ROCK FESTIVAL
SANTO STEFANO BELBO - CUNEO

23/06/18
LAST RITES + GUESTS
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

24/06/18
PEARL JAM
STADIO EUGANEO - PADOVA

Motorhead - Orgasmatron
( 10131 letture )
Dopo il flop commerciale di Another Perfect Day per i Motörhead si profilarono anche grossi problemi con la Bronze. Robertson non piaceva ai responsabili dell’etichetta, ma neanche la nuova formazione messa in piedi da Lemmy fece loro una buona impressione. Il fatto che la proposta successiva della casa discografica fosse una raccolta (No Remorse) non fece di Lemmy un uomo felice, e fu lui ad insistere per includere alcuni inediti. Il disco venne promosso abbastanza bene, ma ormai era chiaro a tutti che l’accoppiata Motörhead/Bronze era al capolinea. La cosa provocò un stop forzato di circa due anni per magagne legali -ma anche Gill e Campbell avevano problemi con le loro vecchie band (Saxon e Persian Risk)- tempo impiegato dalla band suonando in giro per il mondo. Risolti questi problemi il 9 Agosto 1986, su etichetta GWR (Great Western Road, un acronimo che indica l’indirizzo degli uffici del manager di allora Douglas Smith) uscì sul mercato Orgasmatron (nessuna relazione comunque col film di W. Allen).

Realizzato in soli undici giorni -cosa abbastanza normale per Lemmy- il disco, che in origine doveva intitolarsi Riding with the Driver come dimostra la copertina, rimanda una certa felicità che provavano i vari membri del gruppo a causa del ritorno ufficiale sulle scene, e numerosi sono gli episodi divertenti legati alla sua registrazione, tipo il famoso scherzo ai danni di Campbell (Lemmy “affittò” una spogliarellista ultraobesa che si spogliò improvvisamente davanti a lui nello studio di registrazione, il Master Rock Studio, gli afferrò la testa, se la ficcò tra le tette e poi cominciò a schiaffeggialo con le medesime; cosa che provocò un leggero sconcerto anche nel produttore Bill Laswell, che era appena arrivato), e contiene più di un ottimo pezzo. Deaf Forever ci restituì i Motörhead come li volevamo, ed è ancora oggi uno dei pezzi simbolo della produzione Motörheadiana; Nothing up my Sleeve non è da meno; Ain’t my Crime ci restituisce anche un buon Pete Gill; Claw rientra ancora nella top ten dei pezzi più violenti della band e Mean Machine è molto classica per le sonorità dei nostri beniamini. Di qui in poi una serie di hit fantastiche: Built for Speed e la mancata title-track sono da headbanging continuo, ma è con le conclusive Doctor Rock e Orgasmatron che l’album raggiunge il suo apice.

Purtroppo, stando alle dichiarazioni di Lemmy, il risultato sarebbe potuto essere molto migliore, ma il mixaggio della coppia Laswell/Corsaro venne giudicata penosa da tutti i membri del gruppo, e nonostante dei tentativi di migliorarlo in post-produzione, il suono rimase molto lontano da come Lemmy lo voleva; c’è da chiedersi che album sarebbe venuto fuori con altri tecnici a disposizione. Ultima curiosità: avevo già accennato altrove al fatto che Lars Ulrich è sempre stato un fan sfegatato di Lemmy; bè, un paio di anni prima egli era andato a trovare i Motörhead a LA, dove suonavano, e tentando di star loro dietro nel bere, l’imberbe futuro batterista dei Metallica prese una sbronza di proporzioni bibliche, vomitandosi addosso l’impossibile. Sulla cover originale di Orgasmatron potete vedere una foto che ritrae l’episodio e che, a suo modo, è un documento storico. Purtroppo la distribuzione della GWR fu indecente e l’album vendette pochissimo, peccato, perché è uno dei miei preferiti.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
74.01 su 80 voti [ VOTA]
Maurizio
Domenica 20 Agosto 2017, 13.32.49
26
Registrato davvero alla protuberanza di canide, la batteria è davvero chiusa in uno scatolone; però è entusiasmante.
Fabio Rasta
Lunedì 2 Gennaio 2017, 18.43.35
25
Ah!!!!! Come ho potuto non spendere qualche parola x il quasi debutto (manca la rece di No Remorse) di PHIL CAMPBELL. Finalmente un musicista serio che rimarrà con il caro, vecchio, stupefacente, inarrivabile zio LEMMY fino alla fine!!!
Fabio Rasta
Lunedì 2 Gennaio 2017, 18.17.27
24
La dimostrazione che LEMMY aveva 7 vite come i gatti. Dopo essere rimasto l' unico componente della SUA Band, x ben 2 volte nel giro di pochi anni, ecco che riappare sulla scena con un prodotto in perfetto stile MOTÖRHEAD, fresco di ben 2 nuovi chitarristi ancora sconosciuti e del + solido in stile ma, come si vedrà, non in personalità rispetto a PHILTY, ex SAXON PETE GILL. Con gli inediti di No Remorse si era già visto il buongiorno, con le stupefacenti x l'epoca Locomotive, Under The Knife (mi pare la II, quella con lo splendido assolo di basso), e la futura sempreverde Killed By Death. Su Orgasmatron si trovano grandi pezzi, zero fronzoli e tanta energia rinnovata. LEMMY disse che l'aver preso questi ragazzi lo fece sentire + giovane di 20 anni. Con la title-track si inaugura poi un nuovo filone di canzoni Motorhead-Style caratterizzate da un andamento + cadenzato e uno stile + "cavernoso" nell'esecuzione di ogni singolo strumentista, il tutto arricchito da un agghiacciante resoconto sulla ignobile classe politica di allora e di sempre, schiava dei loro vizi e fantoccio delle multinazionali. I AM THE POLITICIAN AND I DECIDE YOUR FATE!!!
holy diver
Sabato 14 Maggio 2016, 8.28.09
23
quoto in pieno Darth Ale. Grandissimo album, la title track poi e' uno dei pezzi piu' belli degli anni 80
Darth_Ale
Martedì 3 Maggio 2016, 13.19.39
22
nella mia personalissima classifica, i primi 3 album sono: 1) Ace of spades 2) Overkill 3) Orgasmatron must buy.
metalist
Martedì 9 Febbraio 2016, 20.00.32
21
eh beh gia la title track mostra la qualita di questo lavoro,infatti ricordo una cover strabiliante dei sepultura di orgasmatron.A me piace:80 pieno
Rob Fleming
Lunedì 1 Febbraio 2016, 10.03.51
20
Per me un passo indietro dal precedente ottimo (quasi capolavoro) Another perfect day. La title track è immensa e Deaf forever e Doctor rock sono ottimi brani.
The Nightcomer
Lunedì 4 Gennaio 2016, 16.31.33
19
Da diversi giorni questo album suona ininterrottamente e ripetutamente nel lettore della macchina. Sarà complice la morte di Lemmy, non lo so, ma non sono più riuscito a cambiare. Sono immensamente legato a questo disco, di cui ricordo come fosse ieri (sigh!) il momento d'uscita: il vinile faceva bella mostra di se nella vetrina dell'unico negozio di dischi presente allora nel mio paese, assieme ad altre novità contemporanee, così subito notai la splendida cover di Joe Petagno (la ritengo ancora oggi tra le mie preferite in assoluto) e poi mi chiesi ingenuamente se tra le tracce dell'album vi fosse la song Locomotive, ovvero la prima canzone in assoluto che ascoltai dei Motorhead due anni prima sul vinile di Phenomena, colonna sonora del celebre film di Dario Argento. Avevo già a casa alcuni albums dei Motorhead, ma ero ancora piuttosto inesperto ed ignoravo che il brano in questione fosse già apparso sulla raccolta No Remorse, comunque rimirai quella copertina per diverse settimane, praticamente ogni volta che ebbi occasione di passare vicino al negozio, e chiesi anche un parere sul disco ad un conoscente, il quale però non seppe rispondermi in proposito... Alla fine il vinile arrivò è presto irruppe nella mia top ten di ascolti preferiti. Non c'era Locomotive, ma il disco spaccava di brutto e, secondo me, spacca ancora oggi! Una cosa che mi è sempre piaciuta dei Motorhead è che nella loro semplicità sapevano andare dritti al bersaglio e lo facevano con un genere che non poteva intendersi heavy metal in senso stretto, pur dimostrandosi nei fatti molto più heavy di tante bands contemporanee (e future, aggiungerei) più inquadrabili come heavy metal nel genere. Da questo ed altri particolari si evince il valore di una band destinata a non avere eguali, per quanto qualcuno possa provare ad imitarne lo stile. Questo disco, imho privo di fillers, ascoltato oggi a 30 anni dalla sua uscita non perde assolutamente il suo fascino anzi, in un certo senso ci guadagna. Come diceva il buon Lemmy, le belle donne con il tempo invecchiano e si abbruttiscono, ma la buona musica rimane sempre, ed ogni volta che si ha voglia di risentire un classico non si rimane mai delusi. Non sono proprio le parole testuali, ma il concetto era quello.
black
Martedì 29 Dicembre 2015, 11.42.53
18
Il.mio disco preferito!95! Rip lemmy
LAMBRUSCORE
Venerdì 28 Agosto 2015, 13.24.58
17
Recensione che esiste da almeno 8 anni e mi era sfuggita...1 dei miei dischi preferiti del gruppo, io avrei messo in scaletta le ultime 3 canzoni al posto delle prime 3...disco da 90, per me.
Lisa Santini
Sabato 29 Marzo 2014, 12.11.20
16
Orgasmatron e' bello come disco. Ma quanto sono forti??? Troppo io do' a Orgasmatron 80!!!!!!!!!
D.P.
Sabato 3 Agosto 2013, 19.07.40
15
anche se profondamente diversi insieme ad Another Perfect day e' il mio preferito dell'intera loro discografia e la sorte volle che Lemmy avesse a disposizione per questi 2 album le sue migliori line up. Entrambi dischi straordinari a cui il buon Lemmy deve molto alla sua maturita' artistica a musicisti di prim ' ordine. Di Robertson ho gia' parlato nel mio commeto su APD, qui troviamo il duo chitarristico Campbell - Wurzell che e' in perfetto stile Motorhead....iano e alla batteria l 'ex Saxon Pete Gill che ho sempre reputato uno dei migliori metal drummer in circolazione. Shine, Deaf Forever.........e andiamo, a tutto volume ! Killed By Dead
Albydrummer
Giovedì 16 Maggio 2013, 8.40.33
14
Bestialeeee
blackie
Lunedì 12 Dicembre 2011, 16.49.08
13
uno dei piu bei dischi di lemmy e co. orgasmatron e dawero eccellente persino la produzione dawero a cazzo di cane rende album ancora piu ruvido e sporco!grandioso
Er Trucido
Lunedì 28 Novembre 2011, 20.44.41
12
La colpa di quei Live molli è brutto dirlo ma era di Philty Animal, e pensare che fecero uscire anche un live album di quel periodo.
The Nightcomer
Lunedì 28 Novembre 2011, 20.33.17
11
Come avrei voluto vederli anch'io durante il tour di Orgasmatron... Invece dovetti accontentarmi di una sbiadita esibizione al palasport di Pordenone nel 1989, in cui suonarono praticamente quasi solo materiale dal deludente Rock 'n' Roll, più una misera manciata di classici (ma non Ace of Spades). Mi spiace dirlo, ma fu uno dei concerti più deludenti a cui presi parte.
Edo
Martedì 14 Giugno 2011, 16.19.59
10
C'è un "buco" tra Orgasmatron e Inferno, sarebbe bello avere tutte le rece dei motorhead, a quando le prossime?? Comunque ottimo album anche se alcuni particolari non mi vanno proprio giù, tipo gli urletti di deaf forever che si risentono poi in qualche altro pezzo durante l'album mi pare...che sono? campionature?? per il resto otttimo tiro e ottimo songwriting, poteva essere un capolavoro ma gli manca qualcosa.
alextrash
Martedì 19 Maggio 2009, 23.58.34
9
strabello orgasmatron, grandissimo lemmy, questo spiega ke i motorhead con il grande lemmy sanno fare anche dischi piu' complessi e ke dire spaziale, strabella CLAW ROCK AND ROLLL!, LO CONSIGLIO VIVAMENTE A TUTTI QUELLI KE I MOTORHEAD NN LI CONOSCESSERO' ANCORA!
Raven
Venerdì 18 Luglio 2008, 11.29.24
8
COnsiderando che valutiamo i dischi in centesimi sei stato un pò tirchio, no?
Mike
Venerdì 18 Luglio 2008, 11.26.14
7
Il miglior album dei Motorhead. Indiscutibile. Voto: 10
Mike
Venerdì 18 Luglio 2008, 11.25.44
6
Il miglior album dei Motorhead. Indiscutibile. Voto: 10
Francesco Gallina
Sabato 3 Marzo 2007, 23.38.25
5
Le mie conoscenze nel mondo delle spogliarelliste ultraobese sono piuttosto limitate, quella non la conoscevo.
Roberto Tirelli
Sabato 3 Marzo 2007, 21.12.20
4
Ma la ballerina la conoscevi? Oppure come cacchio fai a sapè tutta sta roba? Grande Franz!
Francesco Gallina
Sabato 3 Marzo 2007, 19.34.21
3
Inoltre sono legato al disco perchè vidi una delle date del tour
Francesco Gallina
Sabato 3 Marzo 2007, 19.33.45
2
E' uno dei tanti episodi fondamentali della storia della musica, ma poco noti al grande pubblico
Il Mentalista
Sabato 3 Marzo 2007, 18.55.10
1
E' anche uno dei miei preferiti di Lemmy & Co. Grande Francesco, non sapevo dello scherzetto a Campbell!
INFORMAZIONI
1986
GWR
Metal
Tracklist
1. Deaf Forever
2. Nothing up my Sleeve
3. Ain't my Crime
4. Claw
5. Mean Machine
6. Built for Speed
7. Ridin' with the Driver
8. Doctor Rock
9. Orgasmatron
Line Up
Lemmy Kilmister - basso, voce
Phil Campbell - chitarra
Würzel - chitarra
Pete Gill - batteria
 
RECENSIONI
84
72
85
74
s.v.
87
80
82
80
72
92
80
80
63
82
98
80
85
s.v.
s.v.
ARTICOLI
31/12/2015
Articolo
MOTORHEAD
Ian Fraser Kilmister - Born to Lose, Lived to Win
02/07/2014
Live Report
MOTORHEAD + PINO SCOTTO
CITY SOUND, Ippodromo del Galoppo, Milano, 24/06/2014
27/09/2012
Articolo
LA STORIA DEI MOTORHEAD
La Recensione
18/07/2009
Live Report
MOTORHEAD + EXTREMA + MERENDINE ATOMICHE
Ippodromo delle Capannelle, Roma, 15/07/2009
03/07/2007
Live Report
IRON MAIDEN + MOTORHEAD + MACHINE HEAD
Stadio Olimpico, Roma, 20/06/2007
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]