Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Cortex Complex
Memoirs of an Apocalypse
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

Aposento - Bleed To Death
16/06/2017
( 307 letture )
Esiste al mondo qualcosa di più genuino e viscerale della prima era del Death Metal? Quello che ha avuto proprio apice attorno al 1992 grazie alla rispettosa, fraterna e leale competizione tra Europa e USA? Gli Aposento, dalla regione della Rioja, in Spagna, in quell’ondata già ci sguazzavano, collezionando alcune autoproduzioni e restando relegati al ruolo di esili profeti in patria.

Oggi, a dare seguito a un debutto discografico datato solamente 2014, ha provveduto il chitarrista Manolo Sàez, unico membro originale e superstite di incalcolabili cambi di line-up, di addii e di rimpatriate. E chi altro se non Dave Rotten con la sua Xtreem Music avrebbe potuto accompagnarlo nel progetto? Parlando di genuinità e di visceralità, nell'Anno del Signore 2017 le composizioni di Sàez e degli Aposento rivaleggiano senza problemi sia con vecchi mostri sacri, brasati e stracotti da vario tempo a rimuginare nel calderone dell'autocelebrazione e dell'autocitazionismo, sia con le nuove leve, a cui, a detta di molti, manca spesso la marcia in più. Bleed to Death è un riuscito esercizio di coscienza e di costanza, di forma e di interpretazione, che mai scade nell'eccesso e che mai ostenta tecnica né cieca efferatezza. I richiami ai mostri sacri sono molteplici, ma ogni abile indagatore di anticaglie non avrà difficoltà ad accostare l'album a un The Dead Shall Inherit dei Baphomet piuttosto che un Dying Remains sei Morta Skuld: gemme rare dell'universo del metallo! In generale, il presente Bleed To Death si compone di brani rocciosi e lineari, come la opener Bleeding Flesh o Maleficarvm e la loro sudditanza alle diteggiature dei sempiterni Asphyx, alternati a tracce più repentine, accostabili al brutal death degli albori (Cannibal Corpse era Chris Barnes o i mai troppo decantati Rottrevore). Chiude l'opera Cannibalistic Communion e i suoi 20 secondi di goliardia grindcore. La voce di Berserk, già in forze ai Deception, è la ciliegina sulla torta: profondissima ma mai troppo gutturale, con un raschio sofferente e primitivo, conferisce a brani la giusta atmosfera nera e disturbata.

Dubitiamo ci possa essere ancora qualcuno disposto a non lasciarsi convincere e dissanguare dall'ultima fatica degli Aposento: “QUE SIEMPRE VIVA EL METAL DE LA MUERTE!”



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Xtreem Music
Death
Tracklist
1. Bleeding Flesh
2. Wishing Hell
3. Partially Deceased Syndrome
4. Portrait of a Killer
5. Maleficarvm
6. Slaughtered
7. Abandon All Hope
8. The Divine Art of Torture
9. Revenge Against God
10. Cannibalistic Communion
Line Up
Marc Berserk (Voce)
Manolo Sàez (Chitarra)
Manu Reyes (Basso)
Manuel Valcazar (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]