Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

A Perfect Circle
Eat the Elephant
Demo

Arch Echo
Arch Echo
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/04/18
AETRANOK
Kingdoms Of The Black Sepulcher

27/04/18
FOREIGNER
Foreigner With The 21st Century Symphony Orchestra & Chorus

27/04/18
SINK THE SHIP
Persevere

27/04/18
SPITEFUEL
Dreamworld Collapse

27/04/18
DRAKKAR
Cold Winters Night

27/04/18
BLOOD TSUNAMI
Grave Condition

27/04/18
TOTALSELFHATRED
Solitude

27/04/18
FACING THE ORACLE
Haunted One

27/04/18
CIRCLE OF SILENCE
The Crimson Throne

27/04/18
HOMEWRECKER
Hell Is Here Now

CONCERTI

24/04/18
ROGER WATERS
UNIPOL ARENA - BOLOGNA

24/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LARGO VENUE - ROMA

25/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/04/18
CRASHDIET
LEGEND CLUB - MILANO

26/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
ZONA ROVERI - BOLOGNA

26/04/18
ENSIFERUM + EX DEO
LIVE CLUB - TREZZO SULL’ADDA (MI)

26/04/18
SPOIL ENGINE + LOSTAIR
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/04/18
DEE CALHOUN + LOUIS STRACHAN
BLUE ROSE CLUB - BRESSO (MI)

26/04/18
GOATH + PRISON OF MIRRORS DEVOID OF THOUGHT
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

27/04/18
TEMPERANCE - Release Party
OFFICINE SONORE - VERCELLI

Afterbirth - The Time Traveler’s Dilemma
19/08/2017
( 676 letture )
La storia degli Afterbirth è contorta, un po’ come la loro musica dopotutto. La band si forma nell’ormai lontano 1993, ma dopo la pubblicazione di una serie di demo ed EP noti solo alle orecchie degli assidui frequentatori di piccoli circoli musicali, si scioglie per poi ritrovarsi anni dopo per procedere e concludere le registrazioni di nuovo materiale che vedrà la propria fuori uscita solo nell’estate dell’anno corrente, con la pubblicazione di questo primo disco ufficiale dal nome The Time Traveler’s Dilemma.

La casa discografica che ha, in qualche modo, creduto alla possibilità che la band potesse portare effettivamente un termine a questa epopea musicale è la Unique Leader Record, sempre attenta a puntare lo sguardo su band dotate di un certo calibro tecnico. E infatti gli Afterbirth possono facilmente essere collocati fra gli esponenti di un death metal brutale, ma allo stesso tempo dotato di una tecnica sopra le righe. La band newyorkese infatti si crogiola fra le braccia delle proprie doti estetiche alternandosi fra la rapidità di esecuzione che contraddistingue il genere e improvvise interruzioni, tipica nella “cultura slam” e hardcore. La prima parte del disco ruota attorno a questi elementi, con pezzi che si contraddistinguono anche con massacranti dissonanze, dal suono acido e stordente (come nella opener Eternal return e Multiverse Dementia) accompagnate da rancidi suoni gutturali della voce e improvvisi cambiamenti di tempo in grado di disorientare l’ascoltatore. The Time Traveler’s Dilemma I segna invece un nuovo spartiacque nello svolgimento del disco, in cui a dominare sono sonorità di tipo post metal, in una traccia strumentale di qualche manciata di minuti che cambia la facciata dell’intero disco. Le successiva Shifting Through The Sands Of The Unholyz e Timeless Formless infatti si presentano come tracce che sembrano composte da una band diversa, in quanto i ritmi si fanno meno serrati e più regolari e le distorsioni più pompose e meno macabre che nei precedenti pezzi; il basso, che in questo frangente si erge da vero protagonista, ha più libertà di movimento e si districa disegnando arabeschi sulla tastiera di ottima fattura e lo stesso le chitarre, lasciano da parte le meticolose trame iniziali, per dedicarsi alla costruzioni di pattern sonori in grado di disegnare atmosfere claustrofobiche. Nel complesso il lavoro degli Afterbirth si presenta come un lavoro di ottima fattura; con una prima parte più scolastica, in cui le dissonanze acide si amalgamano bene con le sezioni brutal e, soprattutto, una seconda parte del disco sperimentale e decisamente più creativa, la band americana è riuscita a tirare su un disco dinamico, ma che riesce comunque a essere coerente e al passo con i tempi odierni.

The Time Traveler’s Dilemma, per la sua eterogeneità e l’abilità dimostrata dalla band nel saper cambiare interamente il volto a un disco che nelle sue note iniziali si presenta tutt’altro che innovativo, è forse una delle uscite più interessanti che il panorama del metal estremo è riuscito a sfornare in questo anno.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
84.5 su 2 voti [ VOTA]
galilee
Lunedì 21 Agosto 2017, 17.16.46
5
Ahahahah..
LAMBRUSCORE
Lunedì 21 Agosto 2017, 16.55.35
4
Non credevo che il cantante, pur essendo una star di Hollywood e cantante rap, potesse darsi al brutal, bravo Will Smith, avrai il mio supporto..
lisablack
Sabato 19 Agosto 2017, 15.46.36
3
il Growl di una volta??? Fantastico...ma va bene pure questi voci, basta che non rallentino mai ahahah
Undercover
Sabato 19 Agosto 2017, 14.09.44
2
Concordo con galilee, musica buona, ma la voce non mi piace granché, uno stile più classico come tonalità e anche un po' più vario nell'impostazione avrebbe fatto guadagnare qualcosa a dei pezzi già più che buoni. Sto cinque punti sotto la valutazione.
galilee
Sabato 19 Agosto 2017, 12.25.14
1
Musicalmente è interessante, ma le voci fan cagare. Soliti grugniti da maiale sgozzato super abusato che ormai han rotto i coglioni , anche perchè poco efficaci e tutti identici.. Dove sono i cantanti Death di una volta con quei growl che spaccavano il culo a tutti per Potenza e brutalità?
INFORMAZIONI
2017
Unique Leader Records
Technical Death Metal
Tracklist
1. Eternal Return
2. Maggots in Her Smile
3. Drills and Needless
4. Discarded Astral Body
5. Multiverse Dementia
6. The Time Traveler’s Dilemma I
7. Sifting Through The Sands Of The Unholy
8. Timeless Formless
9. Trascendental Object at the End of History
10. Devounring the Hungry Ghost
11. The Time Traveler’s Dilemma II
Line Up
Will Smith (Voce)
Cody Drasser (Chitarra)
David Case (Basso)
Keith Harris (Batteria)

Musicisti ospiti:

Frank Rini (Voce sulla traccia 8)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]