Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rhapsody of Fire
Glory for Salvation
Demo

Wolfmother
Rock Out
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/11/21
SIGNUM DRACONIS
The Divine Comedy - Inferno

03/12/21
SKID ROW
The Atlantic Years 1989-1996

03/12/21
FAILURE
Wild Type Droid

03/12/21
WOLFTOOTH
Blood & Iron

03/12/21
CORONATUS
Atmosphere

03/12/21
GENOCIDE PACT
Genocide Pact

03/12/21
YE BANISHED PRIVATEERS
A Pirate Stole My Christmas

03/12/21
ELDER & KADAVAR
Eldovar - A Story Of Darkness & Light

03/12/21
GATE
Nord

03/12/21
CORRODED SPIRAL
Ancient Nocturnal Summoning [EP]

CONCERTI

27/11/21
STONEDRIFT + ACCYDIA
POSITIVE MUSIC LIVE CLUB - VIGONE, fraz. ZUCCHEA (TO)

27/11/21
LET THERE BE DOOM NIGHT
FABRIK - CAGLIARI

27/11/21
SECRET SPHERE + ANGEL MARTYR
BORDERLINE - PISA

02/12/21
NANOWAR OF STEEL
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

03/12/21
NIGHTWISH + AMORPHIS + TURMION KATILOT (RINVIATO)
LORENZINI DISTRICT - MILANO

03/12/21
NANOWAR OF STEEL
GARAGE SOUND MUSIC CLUB - BARI

03/12/21
BATUSHKA + BELPHEGOR + GUESTS
REVOLVER CLUB - SAN DONÀ DI PIAVE (VE)

04/12/21
THY ART IS MURDER + MALEVOLENCE + KING 810 + ALPHA WOLF + ORBIT CULTURE
LARGO VENUE - ROMA

04/12/21
NANOWAR OF STEEL
MOOD SOCIAL CLUB - RENDE (CS)

05/12/21
ARCHGOAT + WHOREDOM RIFE + THEOTOXIN (POSTICIPATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Atrox - Terrestrials
( 3953 letture )
Sembra che la scena norvegese attuale voglia assumere su di sé l’onere di salvare l’ormai stantio panorama prog metal, altrimenti non si spiegherebbe perché gruppi come Arcturus, Vintersorg, Winds e Lunaris si siano impegnati in una folle gara nel rivoluzionare e innovare questo genere con dischi ultra sperimentali e di valore assoluto. A questa lista vanno aggiunti gli Atrox, che sfornano un disco che di “terrestre” non ha nulla. Anzi, la musica di questo gruppo sembra suonata da esseri di un altro pianeta tali sono la complessità tecnica e la vertiginosità delle sperimentazioni. Questo è il terzo album della band, ma se per il primo Mesmerized si poteva parlare di ordinario gothic metal e per il successivo e clamoroso Contentum l’etichetta prog/gothic metal era d’obbligo, con Terrestrials si deve parlare (come la stessa band ama definirsi) di "schizofrenic metal".

Immaginate un calderone dove vengono mischiati in modo naturale e affascinante progressive, jazz, fusion, dark, pop, metal, musica etnica e classica ed avrete una vaga idea di come suona questo disco. I gruppi e gli artisti che vengono in mente all’ascolto sono i più disparati: Arcturus, Anathema, Fates Warning, Cocteau Twins, Cynic, Diamanda Galas, Dead Can Dance, The Third And The Mortal, Pat Metheny, King Crimson e Siouxsie And The Banshees. Insomma un cocktail vertiginoso in cui ognuno potrà trovare godimento per i propri padiglioni auricolari. La band suona in modo sublime (la sezione ritmica è ubriacante ed ultra intricata come una ragnatela senza fine) ma ciò che balza subito all’orecchio, ciò che eleva questo disco ancora di più, è la voce senza confini di Monika Edvardsen, sorellina della più nota Ann-Mari dei The Third And The Mortal. La dolce Monika sembra un incrocio impossibile tra Liz Frazier (Cocteau Twins), Diamanda Galas, Lisa Gerrard e Kate Bush, e scusate se è poco! In questo disco la sentirete fare di tutto: sussurrare dolcemente, cantare come un soprano lirico, mutare in una cantante indiana ed araba, modulare con grazia melodie jazz, gridare come un'isterica, adagiarsi su melodie pop e addirittura lanciarsi in parti in screaming.

Certo, non aspettatevi di adorare questo disco al primo ascolto: la complessita è elevata e la carne al fuoco talmente tanta (68 minuti di musica) che ci vorranno numerosi passaggi nel lettore cd prima di poter godere appieno di questa gemma. Ma una volta che lo apprezzerete, questo è uno di quei dischi che non smetterete più di ascoltare ed amare. Allora sarà dolce abbandonarsi al "prog meets Kate Bush" dell’opener Lay, o perdersi nei contorsionismi di Mental Nomads e Changeling, nonché tuffarsi nelle trame inestricabili ed affascinanti di The Bedlam Of The Bedlam e Look Further, infine sognare con le atmosfere magiche e ultraterrene di Mare’s Nest e Translunaria. Insomma, se volete scoprire cosa significhi oggi fare progressive sul serio, comprate questo disco ed entrerete in un mondo magico ed unico accompagnati da dei musicisti geniali e super preparati: da parte mia vi posso dire che ciò che per le altre band è un punto d’arrivo, un traguardo, per gli Atrox è un semplice punto di partenza per spazi musicali inesplorati. Maledette menti superiori…



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
26.53 su 41 voti [ VOTA]
Manuel
Mercoledì 23 Giugno 2021, 17.03.51
3
Sarebbe bello recensiste almeno anche Contentum e Orgasm.Ma tanto cosa vi scrivo a fare...
Necrolust
Venerdì 28 Settembre 2018, 15.10.37
2
Disco spettacolare di una delle più belle e sottovalutate perle del metal. Mi chiedo quando se saranno mai rivalutati....
Enrico
Giovedì 11 Ottobre 2012, 19.27.52
1
Mah... questo è un capolavoro calibro 90!!
INFORMAZIONI
2002
Season Of Mist
Prog Metal
Tracklist
1. Lay
2. Ruin
3. Mare's Nest
4. Nine Wishes
5. Human Inventions
6. Mental Nomads
7. Changeling
8. The Bedlam Of The Bedlam
9. Translaria
10. Look Further
Line Up
Monika (Voce, Tastiere)
Eivind (Chitarra, Campionamenti)
Rune (Chitarra, Basso, Campionamenti)
Hingst Hirbel (Basso)

Musicisti ospiti:
Christian Reppen (Basso)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]